Articolo
17 nov 2017

Un’escursione urbana a piedi e in metro alla scoperta dei luoghi della II Guerra Mondiale

di Mobilita Catania

Un'escursione urbana alla scoperta della propria città e dei luoghi teatro dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, i partecipanti si sposteranno a piedi e in metropolitana per mettere in pratica e promuovere la mobilità sostenibile.  Legambiente Catania, con la partecipazione delle associazioni Guide turistiche di Catania, Mobilità sostenibile Catania, Pop Up Market e il sostegno della Ferrovia Circumetnea, organizza un evento che porterà i cittadini catanesi alla scoperta dei luoghi della città che furono colpiti dai bombardamenti durante il Secondo conflitto mondiale. L'obiettivo dell'iniziativa è quello di sviluppare e promuovere tra la cittadinanza l'esperienza dell'escursione urbana come mezzo di scoperta della propria città. Grazie alla convenzione stipulata con la Ferrovia Circumetnea, che fornirà supporto logistico grazie al servizio della metropolitana, i partecipanti avranno la possibilità di muoversi, mettendo in pratica uno dei principi più cari a Legambiente: quello della mobilità alternativa e sostenibile. L'iniziativa si svolgerà domenica 19 novembre a partire dalle ore 9: il punto d'incontro sarà il Palazzo della Cultura, all'interno del cortile Platamone in via Vittorio Emanuele. L'escursione - che avrà una durata di tre ore e mezza - proseguirà successivamente all'interno del quartiere della Civita, per poi spostarsi verso Palazzo Biscari e piazza Duomo. Il percorso andrà poi snodandosi alla scoperta delle chiese fantasma sino a quella di Sant'Euplio per visitarne infine la cripta. L'evento, inoltre, si inserisce all'interno della campagna nazionale di Legambiente della “Festa dell’Albero” finalizzata al contrasto di emissioni di CO2, inquinamento dell’aria, per la prevenzione del rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità. Quest’anno, attraverso il motto "Il futuro non si brucia!" viene posta l’attenzione su un altro tema strettamente legato all’importanza della tutela degli alberi, ovvero il contrasto agli incendi boschivi, fenomeno che purtroppo ogni estate si ripresenta portando alla perdita di centinaia di migliaia di ettari di boschi e foreste. Per tale ragione il ricavato della vendita dei biglietti della metropolitana sarà destinato all'acquisto di alberi da piantumare in aree verdi cittadine. La passeggiata si concluderà nell'area soprastante la stazione metro Giovanni XXIII dove si svolgerà il Pop Up Market Sicily. Per prenotazioni: 3442249701 o via mail: guidect.eventi@gmail.com foto di copertina di Salvo Puccio: Largo XVII Agosto, nel quartiere della "Civita", teatro dei bombardamenti del 1943  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 nov 2017

Notte dei Musei a Catania: il programma completo delle iniziative

di Mobilita Catania

Sabato 18 novembre torna a Catania la Notte dei Musei: dalle 19 alle 24 cittadini e turisti potranno visitare gratuitamente, o con biglietto a tariffa ridotta, i principali siti storico-artistici e partecipare a varie iniziative culturali. Saranno aperti gratuitamente il Palazzo della Cultura, le Chiese di S. Giovanni Battista, S. Camillo dei Mercedari, S. Sebastiano, San Nicolò l'Arena, S. Filippo Neri. Accesso libero anche all'Autobooks comunale che per l'occasione sosterà in piazza Duomo. Saranno a pagamento il Castello Ursino, i Musei Belliniano ed Emilio Greco, la Badia di Sant'Agata, le Terme Achilliane, la Chiesa e Cripta di S. Gaetano alle Grotte, il Teatro Antico, il Santuario Sant'Agata al Carcere, la Basilica Maria SS. Annunziata al Carmine, la Chiesa San Giuliano, il Monastero dei Benedettini, la Cripta di S. Euplio. E ancora, le visite guidate alla Chiesa San Nicolò l'Arena con ingresso alla cupola, il Teatro Massimo Vincenzo Bellini, la Casa-Museo della Società Storica Catanese, il Palazzo Valle, l'Itinerario belliniano "Parole e musica", il Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille. Questo nel dettaglio il programma della Notte dei Musei dalle ore 19,00 A libera fruizione: Palazzo della Cultura (Via Vittorio Emanuele 121) Chiesa di S. Giovanni Battista in via Francesco Rancore (traversa di via del Plebiscito) Chiesa di S. Camillo dei Mercedari in via Crociferi. Chiesa S. Sebastiano Piazza Federico secondo di Svevia Chiesa-oratorio S. Filippo Neri(via Teatro Greco 32) Chiesa San Nicolò l’Arena (ingresso libero Chiesa ) Autobooks comunale A pagamento: Castello Ursino Museo Belliniano ed Emilio Greco Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 Chiesa San Nicolò l’Arena ( visite guidate della chiesa e ingresso alla cupola) Badia di Sant’Agata (via Vittorio Emanuele 184) Terme Achilliane (Piazza Duomo) Chiesa e Cripta di S. Gaetano alle Grotte Teatro Antico Santuario Sant'Agata al Carcere Basilica Santuario Parrocchia Maria SS. Annunziata al Carmine, Piazza Carlo Alberto (fera o luni). Chiesa San Giuliano, via Crociferi Monastero dei Benedettini Cripta di S. Euplio Teatro Massimo Vincenzo Bellini Casa-Museo della Società Storica Catanese, via Etnea n. 248 Palazzo Valle Via Vittorio Emanuele II, 122 Itinerario Belliniano : “ parole e musica “. -Palazzo della Cultura, Via Vittorio Emanuele, 121 sala Ex Caffè Letterario, Visitabile la mostra ‘Isole migranti’. Del pittore Ciro Palumbo ore 20,00 Auditorium Concerto del pianista Ludovico Camarda, a cura dell’Istituto Musicale V. Bellini di Catania – (ingresso libero) Visitabili inoltre: - “l'Icona votiva di Sant'Agata” realizzata da Salvo Ligama all'interno degli antichi resti di casa Platamone - installazioni fisse presso la Torre Saracena: Opera pittorica “Regolo” realizzata da Rosario Genovese Opera pittorica “ LAS CUCHARILLAS PARA EL CAFFE’ FLORIAN” realizzata da Sergio Pausig Opera pittorica “Agata è per sempre” realizzata da Daniela Costa Candelora dedicata ai Devoti in onore di S. Agata realizzata dagli allievi dell'Accademia di Belle Arti di Catania, curata da Angelo Cigolindo -Castello Ursino, Piazza Federico di Svevia Orari d'apertura: 19.00 - 24.00 ( ultimo biglietto ore 23.00); 7 euro Visitabili le mostre - "I tesori nascosti": da Giotto a De Chirico - I Tesori del Castello Ursino - “Voci di Pietra”selezione di 35 epigrafi della collezione epigrafica del Museo Civico Castello Ursino visite guidate ( € 3,50 ) più bigliettp d'ingresso ,mostra “ Tesori Nascosti su prenotazione con partenze alle 19.30 ,21.30. Prenotazione obbligatoria al 39 366 870 8671 a cura dell'Associazione Guide Turistiche Catania -Museo Belliniano ed Emilio Greco Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 Apertura dalle 19,00 alle ore 24,00 ultimo ingresso ore 23.30 Biglietto d'ingresso € 1,00. visite guidate con incursioni letterarie a cura dell'associazione guide Catania dalle 19 alle 23 € 1,00 più biglietto di ingresso -Chiesa Monumentale di San Nicolò l’Arena, Piazza Dante Apertura dalle ore 19,00 Ingresso alla Chiesa gratuito,- visite guidate a cura dell'Associazione Guide Turistiche Catania dalle 19 alle 23 € 1,00 più biglietto per camminamento di gronda € 1,00 -Terme Achilliane, Piazza Duomo dalle ore 19.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 23.30) biglietto d’ingresso ridotto € 1.00 Sarà possibile acquistare i biglietti al Museo Diocesano o davanti l’ingresso delle Terme; il pubblico sosterà nell’area esterna della Cattedrale, lungo la balaustra, e l’accesso al sagrato sarà fruito solamente dal gruppo che visiterà il sito In collaborazione con la l’Arcidiocesi e la Chiesa Cattedrale di Catania. -Chiesa e Cripta di S. Gaetano alle Grotte piazza Carlo Alberto dalle ore 19.00 alle ore 23.30 (ultimo ingresso ore 23.00) biglietto d’ingresso a tariffa ridotta € 1.00 In collaborazione con l’Arcidiocesi di Catania -Badia di S. Agata via Vittorio Emanuele Visitabile la terrazza e la cupola, con ingresso a tariffa ridotta € 2,00 dalle ore 19,00 alle ore 24,00. Ultimo ingresso ore 23,45 In collaborazione con la l’Arcidiocesi di Catania ed Associazione Etna’ ngeniousa -Teatro Antico dalle ore 19.00 alle ore 22.00 con costo del biglietto ridotto (3 euro).a cura dell'Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana -Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali e Parchi Archeologici di Catania e della Valle dell’Aci Visite guidate del Teatro Punto di incontro: ingresso del teatro via Vittorio Emanuele, 266 (contributo € 2,00 a persona + ticket ingresso al teatro) dalle 19 alle 22 ogni mezz'ora. a cura dell'Associazione Regionale Guide Sicilia -Santuario Sant'Agata al Carcere (Piazza S. Carcere, 7) dalle 19.00 alle 24.00 Le visite guidate partono ogni 20 minuti. Percorso di visita al complesso storico del Santuario di Sant'Agata al Carcere, con il nuovo itinerario che comprende gli scavi archeologici della sagrestia, i nicchioni romani, il salone espositivo, la torretta medievale, la terrazza, la chiesa e il Santo Carcere. Visite guidate a cura dell'Associazione Etna 'ngeniousa Contributo € 3.00 Informazioni: carceresantagata@gmail.com oppure 338.1441760 -Basilica Santuario Parrocchia Maria SS. Annunziata al Carmine, Piazza Carlo Alberto (fera o luni). dalle ore 19:00 alle ore 24:00 (in base al flusso dei visitatori, la chiesa rimane aperta oltre l'orario stabilito) Possibilità di visita guidata della chiesa con il contributo di 1,00 euro a persona. Presso la sacrestia sarà allestita una mostra di oggetti preziosi sacri e liturgici visitabile con un contributo di 1,00 euro. Quanti non vorranno usufruire della visita guidata, o non vorranno accedere in sacrestia, potranno liberamente visitare, lasciando se si vuole un offerta per la chiesa. Per informazioni si può contattare il seguente numero telefonico: 3494321349. Sono previste visite su prenotazioni. -Chiesa di S. Giovanni Battista in via Francesco Rancore (traversa di via del Plebiscito) dalle ore 19:00 alle ore 24:00 sarà possibile visitare liberamente, lasciando se lo si vuole un offerta per la chiesa. -Chiesa di S. Camillo dei Mercedari in via Crociferi dalle ore 19:00 alle ore 24:00 Sarà possibile visitare liberamente, lasciando se lo si vuole un offerta per la chiesa. -Chiesa-oratorio S. Filippo Neri (via Teatro Greco 32) La chiesa e l'oratorio restano aperti dalle ore 19:00 alle ore 24:00. Sarà possibile visitare la chiesa settecentesca, il chiostro (cortile) e il teatro, in oltre sarà possibile accedere alla torre panoramica, dove è possibile ammirare la città di Catania dall'alto,la visita sarà guidata dagli animatori dell'oratorio. si invitano i visitatori a lasciare un offerta per la chiesa se lo si vuole . -Chiesa di San Giuliano, via Crociferi dalle 19.00 alle 24.00.Ingresso € 1,00. Visite guidate a cura dei volontari della chiesa alla scoperta dei tesori che essa custodisce. Sarà, inoltre, accessibile la cantoria monumentale, luogo da cui le monache animavano le celebrazioni eucaristiche, permettendovi di godere della chiesa da un punto di vista inedito. -Monastero dei Benedettini, Piazza Dante dalle 20.30 alle 23.30 con partenza ogni 30 minuti, visite guidate all'interno del Monastero dei Benedettini, il costo ridotto corrisponde a € 5.00 la prenotazione ai numeri 095 7102767 -334 9242464 è obbligatoria A cura di Officine Culturali. -Chiesa S. Sebastiano Piazza Federico secondo di Svevia dalle ore 19:00 alle ore 24:00. Sarà possibile visitare liberamente, lasciando se lo si vuole un offerta per la chiesa. In questa occasione sarà possibile visitare la sacrestia e la casa del Fercolo, dove è custodito il prezioso fercolo di S. Sebastiano e una delle dodici candelore di S. Agata, della categoria dei Macellai, con un contributo libero. -Teatro Massimo Vincenzo Bellini dalle 20,30 alle 23,00 costo biglietto 5 ,00 Visite guidate a cura dell' Associazione Guide Turistiche Catania -Cripta di S. Euplio dalle h.19.30 visite ogni 20 min, ultima visita h.23.00 (contributo € 2,00 a persona) Punto di incontro: ingresso della cripta, via Sant'Euplio, 29 a cura dell'Associazione Regionale Guide Sicilia -Casa-Museo della Società Storica Catanese, via Etnea n. 248 "Ettore Majorana. Mistero di un genio catanese" di e con Rodolfo Torrisi ore 21:00 e ore 23:00 Monologo itinerante tra le stanze della casa museo, della durata di 1h circa. Saranno effettuate due repliche, alle ore 21 e alle ore 23. L'evento è a pagamento (ingresso €10). La misteriosa vicenda di Ettore Majorana, genio catanese, uno dei "ragazzi di via Panisperna", scomparso nel nulla nel marzo del 1938, narrata da tre personaggi che ci condurranno nel cuore di uno degli enigmi più intricati e affascinanti della nostra storia. Nelle splendide stanze della Società Storica Catanese, a due passi dalla casa natale di Majorana, in un’atmosfera unica e originale, incontrerete la madre, Dorina Corso, Enrico Fermi, professore e collega di Majorana e Leonardo Sciascia, che cercherà di far luce su questa oscura sparizione. Majorana aveva davvero intuito lo sviluppo e l’uso spaventoso della bomba atomica? E' stato rapito, si è nascosto, si è suicidato o… è stato ucciso? -Palazzo Valle dalle ore 19,00 alle ore 24,00 ultimo biglietto ore 23,00 biglietto d'ingresso ridotto € 7,00 visitabile la mostra fotografica Vivian Maier -Itinerario Belliniano : "parole e musica" Partenza ore 19.00 dalla chiesa di San Nicola , visita con incursione letteraria del Museo Belliniano , passaggio a s. Francesco Borgia e San francesco d’Assisi , visita con accompagnamento musicale del teatro Bellini . Prezzo :9,00 euro -adulti , bambini fini a 10 anni 3. Euro , dai 10 ai 14 , 6 euro . La quota comprende : visita guidata , ingressi a siti e radioguide per la passeggiata, a cura dell'associazione guide Catania Dalle 19,00 alle 24,00 l'Autobooks con il suo carico di libri sosterrà in piazza Duomo. - Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille dalle 19 alle 24 Sabato una ragazza non vedente mostrerà come è possibile cucinare utilizzando uno speciale forno a microonde. Questo forno ‘parlante’ è una delle meraviglie contenute nello show room del Polo Tattile Multimediale, struttura museale che offre comunque molte altre attrattive”. Ma le visite guidate - della durata di circa un'ora e trenta, la prima partirà il via alle 19.20 e l’ultima alle 22.20 - consentiranno anche di intraprendere un affascinante viaggio per comprendere come le opere d’arte o i monumenti - per esempio il Palazzo municipale di Catania, riprodotto in un plastico dal personale specializzato della Stamperia Braille - possano essere apprezzati non solo guardandoli ma anche toccandoli. Nel Museo Tattile si potranno inoltre “toccare con mano” altri plastici: del Teatro Massimo Bellini, del Colosseo, della Torre Eiffel, della Moschea Blu di Istanbul e delle Piramidi. Ci sono poi, in rilievo, le riproduzioni di quadri dipinti da Michelangelo e Caravaggio, e sculture come il David di Donatello. Tutti i supporti sono realizzati nei laboratori tiflotenici della Stamperia Regionale Braille di Catania, da oltre trent’anni impegnata nell’integrazione scolastica, sociale e lavorativa di ciechi e ipovedenti. Nel Polo Tattile ci sono poi da scoprire il “Giardino sensoriale”, il “Bar al buio”, il primo permanente in Italia, e quello showroom citato dal presidente Novello che offre la possibilità di conoscere - e provare - i più moderni ausili per non vedenti. Sarà infine interessante scoprire come, grazie anche all'aiuto degli indicatori sonori e tattili, i non vedenti siano in condizione di visitare la struttura in piena autonomia, visto che è stato eliminato ogni tipo di barriera architettonica. Per avere un’idea di cosa sia il Polo Tattile Multimediale è possibile seguire un filmato illustrativo contenuto nel sito istituzionale della Stamperia Braille (www.stamperiabrailleuic.it). il costo del biglietto è di due euro e cinquanta e che l’ingresso è gratuito per i disabili e i loro accompagnatori, e per i bambini under 10. In collaborazione con: Arcidiocesi di Catania Museo Diocesano Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana -Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali e Parchi Archeologici di Catania e della Valle dell’Aci Officine Culturali Associazione Regionale Guide Sicilia Associazione Guide Turistiche di Catania Associazione Etna 'ngeniousa Teatro Massimo Vincenzo Bellini Casa-Museo della Società Storica Catanese Palazzo Valle Istituto Musicale Vincenzo Bellini Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 nov 2017

Una nuova fermata per Metro Shuttle: da oggi servito l’ospedale San Luigi

di Amedeo Paladino

Il servizio Metro Shuttle, ossia la navetta della Circumetnea che collega la stazione della metropolitana Milo (con annesso parcheggio) al parcheggio scambiatore Santa Sofia, servendo lungo il tragitto la cittadella universitaria, cresce ogni giorno di più dal suo esordio a fine settembre, modificando le abitudini di spostamento di molti cittadini e studenti fuorisede. Ferrovia Circumetnea, dando seguito alle richieste degli utenti, informa che da oggi, giovedì 16 novembre, sarà attivata la fermata San Luigi, sita in corrispondenza dell’omonima struttura, per le corse in partenza dalla stazione metropolitana Milo con destinazione il parcheggio Santa Sofia. Il percorso del mezzo prevede 10 fermate, coprendo due ampie fasce orarie: dalle ore 07:00 alle ore 15:00 con frequenza di 10 minuti e dalle ore 15:00 alle ore 19:20 con frequenza di 20 minuti. stazione metropolitana MILO (capolinea), viale Andrea Doria, Cittadella Universitaria est, Policlinico est, Dipartimento di Agricoltura, Parcheggio SANTA SOFIA, Policlinico ovest, Cittadella Universitaria ovest, Ospedale San Luigi, stazione metropolitana MILO (capolinea). Il servizio è disponibile tutti i giorni feriali ed è gratuito per tutti i possessori di un qualsiasi biglietto valido per l’utilizzo della Metropolitana di Catania. Il servizio Metro Shuttle è pensato per  gli studenti e lavoratori della Cittadella Universitaria e del Policlinico, ma è senz’altro utile a coloro che provengono dai paesi della fascia nord di Catania come San Giovanni Galermo, Gravina di Catania, Mascalucia, Nicolosi che potranno utilizzare il parcheggio gratuito (solo se si utilizza la navetta) di via Santa Sofia al solo costo di un titolo di viaggio FCE (biglietto o abbonamento). I tempi di percorrenza, dal Parcheggio di Santa Sofia alla stazione Milo sono di circa 10 minuti, 25 se si considera il tratto fino al centro con la metropolitana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 nov 2017

Misterbianco, 830 mila euro per la seconda isola ecologica: servirà la periferia del Comune

di Mobilita Catania

Sono 830 mila gli euro messi a disposizione dell’amministrazione comunale di Misterbianco per la realizzazione della seconda isola ecologica nel territorio del comune. Un impegno quello della seconda isola ecologica, che l’amministrazione aveva preso con i cittadini residenti in periferia, dal momento che la prima è operante da oltre un decennio in via Garibaldi all’ingresso del centro storico con ottimi risultati per raccolta di vetro, plastica, carta, elettrodomestici e legno. L’isola ecologia sorgerà all’incrocio tra via Puglia e la ex provinciale per San Giovanni Galermo, dove attualmente il comune ha recintato l’area di quasi 5.000 metri quadri, mettendola a disposizione per la sgambatura dei cani che, una volta iniziati i lavori sarà spostata in altro luogo. “Avvieremo da subito le procedure di gara – ha detto il sindaco Di Guardo – affinché entro breve tempo i cittadini possano usufruire di questo servizio per la periferia, dal momento che l’area su cui sorgerà è stata già individuata ed è di proprietà del comune. E’ – continua il sindaco - una delle poche isole ecologiche finanziate in provincia e questo ci rende orgogliosi che la strada intrapresa è quella giusta.” “L’ampiezza dell’area su cui sorgerà l’isola ecologica – ha continuato Di Guardo – ci consentirà di realizzare all’interno tutte le piattaforme per la raccolta dei rifiuti differenziati e questo , contribuirà ancora di più ad innalzare la percentuale di riciclo, poiché abbraccia un territorio popolato che fino ad oggi era rimasto privo di questo servizio.” L’ubicazione della seconda isola ecologica ne favorirà l’utilizzo ai cittadini residenti nei quartieri di Lineri, Monte Palma, Belsito e Poggio Lupo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 nov 2017

L’aeroporto di Catania riceve la certificazione europea

di Mobilita Catania

ENAC ha consegnato oggi all'Aeroporto di Catania la Certificazione europea di Aeroporto ai sensi del Regolamento UE 139/2014. Si tratta di un importante documento che, facendo riferimento a un complesso sistema di regole internazionali condivise dai paesi UE, attesta la conversione della certificazione aeroportuale dalle norme nazionali a quelle comunitarie: di fatto assimila e uniforma i requisiti tecnici e le procedure amministrative dell'Aeroporto di Catania agli standard europei condivisi dai Paesi dell'Unione. Alla consegna della certificazione, per mano di Roberto Vergari (Direzione Centrale ENAC, Vigilanza Tecnica) e dell'ing. Alessandro Scialla (ENAC, Direttore Operazioni Sud), erano presenti Daniela Baglieri (Presidente SAC spa), Nico Torrisi (Amministratore Delegato SAC Spa), Vincenzo Fusco (Direttore ENAC Aeroporto di Catania) e l'Accountable manager di SAC, ing. Antonio Palumbo, che in questi mesi ha coordinato il team di tecnici SAC impegnato nell'adeguamento infrastrutturale e amministrativo dello scalo propedeutico al rilascio del documento. Nel corso della consegna, Vergari ha espresso soddisfazione per "lo sforzo fatto dalla società di gestione, SAC, per individuare le figure professionali richieste dalla Certificazione Europea a garanzia dello sviluppo e che sono elemento propedeutico alla crescita in sicurezza dell'aeroporto. Una responsabilizzazione della società di gestione che diventa centrale nella funzionalità e nello sviluppo dell'aeroporto in sicurezza". "Esprimo apprezzamento – ha detto la presidente Daniela Baglieri - per l'ottimo lavoro di squadra portato a termine dalla nostra azienda in collaborazione con Enac. Un investimento, in termini di cultura organizzativa e qualità delle figure professionali, non meno importante e propedeutico di quelli che ci apprestiamo a realizzare per potenziare le infrastrutture. L'AD Nico Torrisi ha aggiunto: "Abbiamo adeguato le nostre procedure e infrastrutture di sicurezza ai parametri europei investendo sull'organizzazione del lavoro e sulla qualificazione del personale, con risvolti positivi per la safety, aspetto che spesso non viene adeguatamente sottolineato - perché si parla di investimenti in quantità e qualità dei servizi aeroportuali - ma che riveste per noi tutti grandissima importanza. Oggi il nostro aeroporto è ancora più internazionale e al pari degli altri scali europei. Per questo importante risultato ringrazio l'Enac e tutto il team di SAC che vi ha lavorato con grande dedizione". Numerosi i settori di SAC che hanno preso parte alla certificazione, dal management alla squadra di tecnici dell'area Engineering, dell'area di Movimento, della Manutenzione, della Safety, insieme al Compliance Manager e al Training Manager. Spiega Antonio Palumbo, Accountable Manager di SAC: "Un grande lavoro di squadra che ha incluso anche l'ENAC, con un team di esperti che ci ha supportato attivamente nella verifica degli adeguamenti alle norme comunitarie. La certificazione 139, infatti, disciplina e uniforma in tutti gli scali europei le norme relative alla safety: quell'insieme di procedure che garantiscono la sicurezza di passeggeri e addetti aeroportuali, sia nelle fasi di movimentazione a terra degli aeromobili, sia in fase di volo. Nel caso di Fontanarossa oltre ad alcune previste modifiche ai processi di gestione, nel corso del prossimo anno, saranno realizzate alcune varianti infrastrutturali, già programmate, sempre per il miglioramento della safety aeroportuale. Esprimiamo gratitudine all'ENAC per averci supportato durante tutto il lavoro di ricognizione e dei successivi adeguamenti che da oggi allineano l'Aeroporto di Catania ai più elevati standard adottati nei Paesi dell'UE, a tutela della safety di passeggeri e operatori. Infine un ringraziamento va all'Enav e ai Vigili del Fuoco, due stakeholders fondamentali per il processo di conversione, che in questi mesi hanno collaborato attivamente per il raggiungimento di questo importante traguardo"

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 nov 2017

Esplosioni di microcariche fino a gennaio nei cantieri della metropolitana Nesima-Monte Po

di Mobilita Catania

La C.M.C. di Ravenna, impresa aggiudicataria dei lavori di realizzazione della tratta Nesima-Monte Po della metropolitana di Catania informa che da domani inizieranno degli interventi tramite l'utilizzo di microcariche di esplosivo. Da domani, 15 novembre 2017 al 31 gennaio 2018 saranno esplose alcune microcariche di esplosivo tra le ore 07:30 e le 14:00 e dalle ore 15:30 alle 17:30 nell’ambito dei lavori, curati dalla C.M.C. di Ravenna, per il "Potenziamento e trasformazione della Ferrovia Circumetnea" nelle aree urbane di Catania e Misterbianco e della tratta sub metropolitana fino a Paternò–tratta Nesima Misterbianco Centro – consistente nella “Tratta di linea metropolitana compresa tra l’uscita della stazione Nesima e l’uscita della stazione Monte Po”. Gli abitanti della zona saranno preventivamente avvisati a mezzo di ronda con personale dotato di megafono, percorrendo per tre volte le vie principali del circondario e avvisati prima della «volata» a mezzo di segnalazione acustica effettuata da personale preposto in cantiere. La scorsa settimana la grande talpa che sta realizzando il nuovo tunnel della metro, ha abbattuto il diaframma che la separava dalla costruenda stazione di Fontana; la TBM proseguirà il suo percorso in direzione della stazione di Nesima fino ad intercettare il pozzo che si sta realizzando sul viale Felice Fontana, vicino alla via Pacinotti dal quale verrà estratta: si prevede che la grande talpa terminerà la realizzazione della galleria nel prossimo mese di gennaio. L’entrata in esercizio di questa tratta è prevista entro la prima metà del 2018.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 nov 2017

Taormina, ecco come sarà la nuova stazione ferroviaria

di Roberto Lentini

Nell’ambito del previsto raddoppio ferroviario Messina-Catania, tratta Giampilieri– Fiumefreddo, sono già partiti i passaggi procedurali con i relativi pareri e le deliberazioni chieste ai Comuni.  Il nuovo tracciato del raddoppio Giampileri-Fiumefreddo (approvato dal Cipe già nel 2003 con l'assenso di tutti i Comuni coinvolti e della Regione) ha una lunghezza di circa 42 Km e si sviluppa a monte della linea storica, per l’85% in galleria: per questo motivo la vecchia stazione  di Villagonia verrà chiusa e trasformata in una sede museale. Intanto è già avvenuta la dismissione del parcheggio della stazione di Villagonia, messo in vendita per 570 mila euro con relativa procedura in fase di espletamento. La nuova stazione, inizialmente prevista a Trappitello, sarà probabilmente realizzata sotto il piazzale della Madonnina, in un tratto poi collegato direttamente con il parcheggio Lumbi e si inserisce in un più ampio piano di riqualificazione del territorio e di ammodernamento dell'offerta di Rfi. La nuova stazione sotterranea (come riporta Taormina Today) sarà caratterizzata da materiali tradizionali come la pietra locale e da pensiline con finitura in acciaio, attraversate da feritoie che tracciano sottili fili di luce; il piano banchine avrà una lunghezza di 350 metri di lunghezza con tre attraversamenti che conducono ai rispettivi blocchi di scale e due attraversamenti che conducono agli ascensori. Il parcheggio Lumbi sarà dotato di un atrio con biglietteria automatica e tornelleria, servizi igienici appositi, una unità commerciale, infopoint e parcheggio; sul lato mare della Stazione è prevista una uscita in direzione Giardini Naxos con unità commerciale e altra postazione infopoint e la sosta bus con tre stalli e spazi per i taxi. La nuova infrastruttura risulta già approvata ed è dotata di apposito finanziamento con fondi europei.  Ti potrebbe interessare: Tratta ferroviaria Messina-Catania: 826 milioni di euro per il raddoppio ferroviario

Leggi tutto    Commenti 1

Ultimi commenti