Articolo
16 giu 2021

Mobilità, finanziato il parcheggio scambiatore Sanzio con zona a verde e nuova viabilità

di Mobilita Catania

Con circa un anno e mezzo di ritardo rispetto ai tempi previsti, è stato finalmente finanziato il primo dei tre parcheggi scambiatori inseriti nella programmazione della Giunta Pogliese: si tratta del parcheggio scambiatore compreso tra viale Raffaello Sanzio e via Imperia, per il quale sono stati assegnati i fondi con decreto dell’assessorato regionale alle infrastrutture, retto da Marco Falcone. Completando l'iter, il progetto del parcheggio scambiatore “Sanzio”, con 315 stalli per auto e 12 per autobus, con annessi parco a verde e nuova viabilità circostante, il direttore Generale del Dipartimento Regionale Infrastrutture, Fulvio Bellomo, ha emanato il decreto di finanziamento di 8,32 milioni di euro, certificando l’ammissibilità della progettazione elaborata dai tecnici del Comune di Catania all'utilizzo delle risorse. Il nuovo parcheggio pubblico, assieme al quale sorgerà una nuova area a verde attrezzata insieme con il riordino del capolinea Amt n°2, è inteso a determinare un incisivo impatto sulla mobilità e avrà effetti anche sulla viabilità della zona, alla luce delle diverse opere viarie accessorie previste. È prevista l’esecuzione di una nuova grande rotatoria nella confluenza dell'omonimo viale con via Vincenzo Giuffrida, con l'eliminazione del semaforo, ma anche la realizzazione di un torna indietro in piazza Abramo Lincoln e un altro in via Imperia. «Un fatto concreto di straordinaria importanza per Catania, di cui ringrazio l’assessore regionale Marco Falcone che riqualifica un’intera zona cittadina. Un provvedimento che conferma l'impegno del governo regionale verso la città di Catania -ha affermato il sindaco Salvo Pogliese-. L'area compresa tra via Imperia, viale Raffaello Sanzio e Largo Serafino Famà, infatti, è ottimale per intercettare il traffico veicolare privato sia perché è situata in corrispondenza dei principali assi di accesso urbano sia perché offre ai cittadini la possibilità di lasciare il proprio mezzo a favore di quello pubblico, bus o metropolitana. Un progetto destinato a diventare realtà, che coniuga efficienza con vivibilità sia per il grande spazio a verde a specchio con il parco Giovanni Falcone, sia per il nuovo assetto viario che elimina situazioni di pericolosità per automobilisti e pedoni». Il progetto prevede anche due ampi spazi con copertura "a vela” per garantire zone ombreggiate e di riparo dalle piogge, in grado di resistere ai venti più forti: una verrà posizionata nella zona del capolinea Amt e un'altra nello spazio giochi attrezzato per bambini. «Il Governo Musumeci -ha aggiunto l’assessore regionale Marco Falcone- prosegue nel dare impulso alle infrastrutture in Sicilia come non si vedeva da anni e, proprio in questo senso, Catania può apprezzare lo sblocco di oltre otto milioni per il parcheggio Sanzio, parte fondamentale del “Piano parcheggi” che abbiamo voluto per le tre città metropolitane dell'isola. Da quest'opera, il capoluogo etneo trarrà quei benefici da tempo attesi sul riassetto della mobilità e l'abbattimento dei volumi di traffico che intasano il centro città». Secondo le previsioni dei tecnici comunali dell’assessorato comunale ai lavori pubblici retto da Enrico Trantino, il bando verrà pubblicato dall’Urega a luglio e, se non sorgeranno particolari intoppi, il cantiere aprirà a fine anno, con la conclusione dei lavori segnata diciotto mesi dopo l’avvio. «Nei prossimi giorni dovrebbe arrivare anche l'altro decreto di finanziamento per il parcheggio scambiatore di via Aci Castello inserito nel piano presentato alla Regione nel 2019 -ha dichiarato l'assessore comunale alla Mobilità Pippo Arcidiacono- per intercettare altri flussi viari in una visione intermodale di cui Catania ha urgente bisogno»

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2021

Piazza Dante, rimosso il murales sul muro di cinta del Monastero dei Benedettini

di Mobilita Catania

«Restituiamo la storica piazza Dante, in buona parte pedonalizzata, alla sua originaria destinazione di luogo simbolo di Catania: tornerà meta di turisti, eliminando il parcheggio abusivo, arredandola con panchine e rimuovendo le scritte dai muri del monastero dei Benedettini. Una pagina edificante perché abbiamo messo insieme tante componenti, compresi i tifosi del Calcio Catania che in questa piazza da sempre hanno un punto di ritrovo, per un coerente rispetto delle regole nell’interesse della Città di Catania che spetta a ciascuno di noi». Lo ha detto il sindaco Salvo Pogliese recatosi in piazza Dante, insieme all’assessore allo Sport Sergio Parisi, per assistere ai lavori di riqualificazione da parte degli operatori comunali e della Catania Multiservizi, disposti dall’Amministrazione Comunale per la rimozione di scritte e disegni realizzate parecchi anni addietro sui muri esterni del complesso monumentale del Monastero dei Benedettini. All’iniziativa hanno presenziato una rappresentanza dei gruppi del tifo organizzato del Calcio Catania, la madre e il fratello di Fabrizio Lo Presti, il giovanissimo "ultrà" morto vent'anni addietro, per incidente stradale, durante una trasferta a L'Aquila per seguire una partita della squadra rossazzurra. Per ricordarne la memoria, al posto del murales si installerà una targa commemorativa. Il sindaco Pogliese ha anche voluto ricordare la proficua collaborazione istituzionale con la soprintendente Donatella Aprile e il manager dell’azienda ospedaliera Policlinico, il quale ha autorizzato l’utilizzo della panchine del dismesso presidio ospedaliero Santo Bambino da riutilizzare in quest'area di piazza Dante. Foto di copertina di Roberto Viglianisi

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
12 giu 2021

Chiusure notturne su viale Mediterraneo e diramazione A18 per interventi propedeutici alla realizzazione della Smart Road

di mobilita

Nell’ambito degli interventi propedeutici alla realizzazione della "Smart Road" sulla Tangenziale Ovest di Catania, occorre procedere all’installazione di un pannello a messaggio variabile nei pressi dello svincolo di San Gregorio di Catania.  Dalle ore 23 di martedì 15 alle ore 6 di mercoledì 16 giugno saranno chiuse al traffico la rampa in uscita verso l’A18dir “Diramazione di Catania” per i veicoli provenienti da Messina e la rampa in ingresso in Tangenziale per i veicoli in direzione Siracusa e Palermo.  I percorsi alternativi saranno indicati in loco.  Inoltre, su richiesta dell’amministrazione comunale di Catania e per consentire l’esecuzione di interventi di manutenzione al sottopasso di viale Mediterraneo, da martedì 15 a sabato 19 giugno in fascia oraria compresa tra le ore 23 e le ore 6 del mattino successivo, la Diramazione di Catania sarà chiusa in direzione sud dal km 1,750 al km 0,000.  Il percorso alternativo sarà costituito da via Pietra dell’Ova.  Ti potrebbe interessare: La tangenziale di Catania sarà “smart road”: intesa ANAS-Comune per la città intelligente

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 mag 2021

“Strada per Gioco” entra nella fase operativa con l’intervento di street-art sull’emergenza climatica

di Annamaria Pace

Il progetto “Strada per gioco” del circolo Legambiente procede con gli alunni dell'istituto scolastico Angelo Musco alla realizzazione dell'intervento di street-art per lanciare un messaggio di contrasto ai cambiamenti climatici, realizzando un intervento artistico attraverso il metodo dell'urbanistica tattica. Il progetto fortemente sostenuto dalla Dirigente scolastica Dott.ssa Cristina Cascio dell'I.O. Angelo Musco di Catania, è stato supportato anche dall'Ance Catania e dall'azienda Bionap. A seguito degli incontri didattici organizzati da Legambiente sul contrasto ai cambiamenti climatici, gli studenti hanno rielaborato graficamente la notizia che A-68, il più grande iceberg del mondo, si è sciolto in soli 4 anni a causa del surriscaldamento del pianeta. Partendo dai disegni realizzati dagli alunni si sta realizzando un dipinto su strada di grandi dimensioni in prossimità dell'ingresso principale dell'istituto scolastico che rappresenta un iceberg che si scioglie a causa del calore. L'iceberg è inglobato dentro una clessidra per rappresentare la fragilità del nostro pianeta e per comunicare che l'emergenza climatica si deve affrontare adesso perché “non c'è più tempo”. “Il progetto ha sensibilizzato la comunità scolastica e locale sull'emergenza climatica, sulle criticità presenti nei quartieri sia periferici che centrali e sugli effetti negativi nella nostra città” afferma Annamaria Pace vice presidente del circolo di Catania e responsabile del progetto. Con questo obiettivo è stato avviato il confronto e il coinvolgimento della cittadinanza tramite un processo di acquisizione dei “desiderata”, grazie alla collaborazione con il prof. Carlo Colloca, docente di Sociologia urbana e delegato per le attività di Terza missione del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli Studi di Catania. A conclusione dell'intervento artistico sulla strada è previsto un'assemblea cittadina, coordinata insieme a Mirko Viola, segretario di Città insieme, durante la quale saranno invitati al confronto istituzioni, cittadini e associazioni attive nel territorio catanese. Annamaria Pace vicepresidente Legambiente Catania

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mag 2021

Torna la pedonalizzazione domenicale del Lungomare di Catania

di Mobilita Catania

Da domenica prossima, e per tutte le domeniche di maggio, il Lungomare di Catania dalle ore 10:00 alle ore 21:00 sarà completamente a disposizione dei cittadini per passeggiare, correre e andare in bici nella massima sicurezza. Lo ha stabilito con una propria ordinanza di interdizione del traffico veicolare il sindaco Salvo Pogliese, d’intesa con il prefetto Maria Carmela Librizzi e il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, al fine di garantire un ampio spazio per il movimento dei cittadini e prevenire gli assembramenti, senza le strettoie dei marciapiedi e i pericoli del traffico veicolare, come richiesto a gran voce da diverse settimane da numerosi cittadini e associazioni. «Auspichiamo un modo civile, ordinato e in sicurezza -ha detto il sindaco Salvo Pogliese- di godere del nostro lungomare senza il traffico delle auto ma rispettosi delle regole anti Covid. Consideriamo, tuttavia, questa chiusura al traffico alle automobili solo un primo passo, perché il nostro obiettivo, quando le curve epidemiologiche del virus ce lo consentiranno, rimane quello di riproporre il Lungomare Fest con eventi, manifestazioni e mercatini artigianali che tanto gradimento hanno avuto tra i cittadini e gli operatori commerciali». Durante le domeniche di maggio, lungo i circa 2 km del percorso del lungomare di scogliera lavica, da Piazza Mancini Battaglia a piazza Europa, saranno presenti pattuglie della Polizia di Stato e Locale, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Protezione civile comunale, al fine di controllare il mantenimento del distanziamento fisico tra le persone.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mag 2021

Nuova area pedonale, restituita dignità alla Chiesa di Sant’Agata la Vetere

di Andrea Tartaglia

Finalmente liberata dalle auto e pedonalizzata piazza Sant'Agata la Vetere, dove si affaccia l'omonima chiesa, sede della prima cattedrale di Catania. Si restituisce così dignità e decoro al prezioso spazio urbano usato per anni come parcheggio abusivo. L'intervento del Comune è stato deciso su iniziativa di numerosi cittadini e residenti, di cui si era fatta voce anche il consiglio del primo municipio. Già apposta la segnaletica di area pedonale, nei prossimi giorni il comune dovrà installare dei dissuasori fissi. Per il momento, in loro luogo, sono presenti delle fioriere disposte da alcuni cittadini di buona volontà ma che non sono sufficienti in quanto amovibili con facilità. Segnale, comunque, di partecipazione, amore per la città e voglia di contribuire per il suo progresso sul fronte della valorizzazione del centro storico, che attende ancora sia portato a pieno compimento il piano di pedonalizzazioni annunciato dall'amministrazione comunale. Con l'avvento dell'area pedonale ormai formalizzata, oltre all'apposizione di dissuasori fissi, al Comune spetta anche il compito di rimuovere le strisce di asfalto sul basolato lavico che erano state abusivamente realizzate proprio per consentire l'accesso sul marciapiede della piazza ai veicoli, deturpando così lo stato dei luoghi e la pavimentazione originale. L'intervento oggi realizzato rappresenta un piccolo passo in avanti per la valorizzazione del centro storico ma assume grande significato simbolico, anche per la soddisfazione viva da parte di cittadini e residenti. Foto di Andrea Petralia per Mobilita Catania Ti potrebbero interessare: Catania, il Comune annuncia un vasto piano di pedonalizzazioni: sarà vera rivoluzione? Micro aree pedonali, un’opportunità immediata per migliorare la qualità del centro L’im-mobilità a Catania: le inquietanti dichiarazioni dell’assessore alla mobilità Le pedonalizzazioni fanno bene al commercio (e non solo), ma per l’amministrazione catanese sono un taboo Piazza Lupo, perché un parcheggio interrato può accontentare tutti

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 apr 2021

Piazza Risorgimento cambia volto grazie alla sponsorizzazione privata di Lidl

di Mobilita Catania

L’antica piazza Risorgimento, sorta negli anni ‘50 in prossimità del quartiere San Leone, si appresta a rinascere dopo decenni di degrado, grazie a un progetto di riqualificazione promosso dalla giunta Pogliese e sponsorizzato dall'azienda della grande distribuzione Lidl. Il progetto prevede la sistemazione delle aree verdi con la piantumazione di piante della macchia mediterranea, la riconfigurazione e la valorizzazione dei 2375 metri quadri dello spazio pedonale con sostituzione della pavimentazione e realizzazione di accessi per portatori di handicap. Nell’ambito dell’accordo di sponsorizzazione l’azienda privata curerà anche la manutenzione della piazza per un periodo di due anni, rinnovabile. Nella piazza verranno posizionate nuove panchine monoblocco, cestini porta rifiuti, una rastrelliera porta bici con supporti in cemento e una fontanella in acciaio zincato con il controllo temporizzato dell’acqua potabile. I lavori inizieranno la prima decade di maggio, grazie all’intesa di sponsorizzazione tra l’Amministrazione Comunale e Lidl, azienda aggiudicataria del bando a evidenza pubblica realizzato dagli uffici del gabinetto del sindaco diretti da Giuseppe Ferraro. Il progetto nasce nell'ambito del sistema della sponsorizzazione privata portata avanti dall'amministrazione. "Ringrazio sentitamente lo sponsor Lidl -ha detto il sindaco Salvo Pogliese - che ha condiviso questa nostra proposta di riqualificazione di piazza Risorgimento, un progetto che ci consentirà di riqualificare anche questo spazio pubblico senza costi per il Comune. Un’altra pagina di questa feconda collaborazione tra pubblico e privato, che consente di fare risparmiare denaro pubblico dei cittadini, dando al contempo nuova dignità estetica a spazi urbani, come questa piazza luogo di aggregazione di una zona popolosa della Città".

Leggi tutto    Commenti 1