Articolo
02 apr 2021

Metropolitana di Catania, affidati i lavori per la tratta Monte Po – Misterbianco al Consorzio stabile “Medil”

di Roberto Lentini

Il tribunale del Cga ha respinto l'ultimo ricorso sull'affidamento del lotto Monte Po-Misterbianco centro della metropolitana di Catania, che è stato quindi affidato al Consorzio stabile “Medil” (Benevento), la stessa impresa che ha vinto l'appalto della tratta Stesicoro-Aeroporto. «Una bella notizia per Catania, la sua provincia, ma anche per l’intera Regione che vede avvicinarsi lo sblocco di un’opera da ben 124 milioni di euro. Alla stessa impresa indicata dal Cga, una decina di giorni fa, è stato aggiudicato il lotto di completamento della tratta Stesicoro-Aeroporto, per un valore di 402 milioni di euro. Partono dunque due commesse cambieranno mobilità e assetti infrastrutturali, diventando anche un notevole polmone socio-economico per il territorio. Confidiamo adesso nella fattività di Ferrovia Circumetnea, per una celere definizione di appalti e contratti e l’apertura dei cantieri già entro la fine del 2021», ha affermato l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone Il costo dell’intero intervento è di 124 milioni di euro, già finanziato per 80 milioni con risorse del Programma Operativo Regionale (POR) Fesr 2007-2013 e per 40 milioni di euro dal Piano operativo MIT di attuazione della programmazione Fsc 2014-2020. La nuova tratta Monte Po - Misterbianco centro avrà una lunghezza di  2,1 km con due nuove stazioni: Misterbianco Zona Industriale e Misterbianco Centro. Quest’ultima è destinata a cambiare le abitudini di molti misterbianchesi, giacché darà la possibilità di collegarsi con il vicino capoluogo dal pieno centro cittadino con il mezzo di trasporto pubblico tradizionale più efficiente e veloce per antonomasia: la metropolitana, appunto. La stazione di Misterbianco Centro sarà collocata in prossimità dell’incrocio tra via Garibaldi e via Matteotti con quattro ingressi, uno in Piazza Dante, uno in via Antonio Gramsci e due in via Matteotti e ha trovato lo spunto per la realizzazione di soluzioni che salvaguardano l’architettura edilizia di fine Ottocento conservando la parete nord al confine con via Cairoli e gli antichi accessi con le scale che serviranno per accedere alla seconda piazza, che potrà essere raggiunta anche da via Matteotti attraverso un camminamento che potrà essere utilizzato dai disabili. Le due piazze, una sopra l’altra, saranno coperte da delle vele realizzate con profilati in acciaio ricoperte da coppi in cotto che faranno passare la luce e l’aria e non impediranno la vista dell’esterno. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Scheda dell'opera Metropolitana, 2020 da dimenticare ma l’anno prossimo apre Cibali e partono i lavori per l’aeroporto Metropolitana, treni nuovi in arrivo (in lieve ritardo) e sistema informativo presto migliorato Cantiere metropolitana, riapre al traffico carreggiata di viale Fontana in circonvallazione Passante Ferroviario di Catania

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
02 apr 2021

easyJet avvierà, dall’11 giugno, i collegamenti tra l’Aeroporto di Catania e Milano Linate

di mobilita

SAC comunica che, a partire dall’11 giugno 2020, easyJet avvierà i collegamenti tra l’Aeroporto di Catania e Milano Linate con due voli giornalieri. Cresce così l’offerta per raggiungere il city airport del capoluogo lombardo, tratta molto richiesta dai passeggeri siciliani e, in particolare, dalla clientela business. Un importante segnale di vivacità del mercato domestico, nonostante il difficile momento attraversato dal comparto aereo, e della volontà di SAC di puntare sul potenziamento dei collegamenti per le destinazioni più richieste e sull’aumento dei vettori che, generando concorrenza, contribuiscono al calo tariffe.  “Salutiamo il nuovo collegamento operato da easyJet, che ringraziamo, con entusiasmo – commenta l’amministratore delegato della SAC, Nico Torrisi.Milano Linate è una destinazione molto richiesta e l’aumento dei voli e delle compagnie garantirà senza dubbio un aumento della concorrenza che, come più volte sottolineato e già sperimentato con successo la scorsa estate, è l’elemento principale per consentire la diminuzione dei prezzi. Poter raggiungere il centro di Milano in poco tempo rappresenta senz’altro un valore aggiunto per tutti i passeggeri, in particolare per coloro, e sono tantissimi, che si spostano per lavoro”. “L’avvio dei collegamenti con Linate da parte du easyJet è encomiabile – aggiunge il presidente della SAC, Sandro Gambuzza. La compagnia aerea, nonostante le difficoltà del momento, continua a investire sul nostro scalo, contribuendo a garantire la mobilità da e per la Sicilia e a incrementare i flussi turistici. Una scelta affatto scontata in un periodo di contrazione del mercato che rappresenta un grande e incoraggiante segnale di ripartenza”.  Il nuovo collegamento con Milano Linate sostiene anche la timida ripresa del comparto turistico diretto in Sicilia.  “Sappiamo che anche quest’estate gli italiani prediligeranno le vacanze in Italia e per questo continuiamo ad aggiustare la nostra offerta per il mercato domestico e offrire ai nostri clienti ancora più opzioni e flessibilità per programmare in serenità e sicurezza la propria estate. Questi nuovi collegamenti dal centro di Milano alla Sicilia confermano il nostro impegno verso l’isola non soltanto per chi sceglie la Sicilia come meta per le proprie vacanze ma anche per chi deve spostarsi tra le due regioni per motivi di lavoro. Guardiamo con fiducia alla prossima stagione estiva e ci auguriamo che gli attesi progressi nei programmi di vaccinazione, oltre che un utilizzo diffuso dei tamponi, incoraggino il Governo a lavorare ad una tabella di marcia per la riapertura, che finalmente definisca tempi e modalità con cui le restrizioni possano essere gradualmente allentate e venga così consentito agli Italiani di prenotare serenamente i propri viaggi. -  ha commentato Lorenzo Lagorio, Country Manager di easyJet Italia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 mar 2021

Volotea annuncia il nuovo volo da Catania per Milano Linate

di Mobilita Catania

Volotea ha annunciato oggi l’avvio di un nuovo volo da Catania Fontanarossa per Milano Linate, destinazione finora servita solo da Alitalia. La nuova rotta, già disponibile sul sito della compagnia aerea e presso le agenzie di viaggio, sarà operata a partire da venerdì 4 giugno. Grazie alla frequenza giornaliera, crescono dunque le opportunità di trasporto tra i city airport delle due Milano d'Italia. Il vettore ha riconfermato, inoltre, il suo portfolio voli da e per Catania: la nuova rotta per Linate si aggiunge, infatti, ai collegamenti alla volta di Ancona, Bari, Genova, Napoli, Pescara, Torino, Venezia, Verona, Olbia (altra novità 2021) e Tolosa in Francia, per un totale di undici collegamenti. «Siamo davvero emozionati nell’annunciare questa nuova rotta per Milano Linate, che arricchisce il portfolio di destinazioni raggiungibili a bordo dei nostri aeromobili dal principale scalo della Sicilia. Scendiamo in pista presso lo scalo di Catania Fontanarossa con un’offerta di oltre 550.000 posti (+44% vs 2019) in vendita, sicuri di rendere più agevoli gli spostamenti dei passeggeri siciliani e non verso alcune tra le più belle destinazioni estive. Allo stesso tempo, ci auguriamo di poter supportare il turismo in ingresso verso Catania e tutta la Sicilia, sostenendo così il tessuto economico locale, duramente colpito dalla recente pandemia Covid-19. Il nuovo volo per Milano Linate, oltre a consolidare i nostri investimenti presso lo scalo di Catania, manifesta la nostra volontà di continuare a investire in Italia, sostenendo così l’intero comparto turistico nazionale»- ha commentato Valeria Rebasti, Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea.      

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 mar 2021

ERUZIONE ETNA | La situazione dell’Aeroporto di Catania

di Mobilita Catania

ORE 15.00, 24 MARZO 2021 Sac, società di gestione dell'aeroporto di Catania comunica che a conclusione della situazione d'emergenza, la pista è nuovamente agibile. Dalle ore 13:00 è stata disposta la riapertura della pista, dopo le operazioni di rimozione della cenere. A causa del perdurare dell’attività dell’Etna, il settore B2 dello spazio aereo resterà chiuso e questo potrebbe provocare qualche ritardo nei voli. I passeggeri sono pregati di informarsi sullo stato del proprio volo con le compagnie aeree. ORE 7.00, 24 MARZO 2021 La società di gestione dell’aeroporto di Catania comunica che, a causa dell’attività eruttiva dell’Etna e contestuale ricaduta di cenere vulcanica, un settore dello spazio aereo è interdetto, la pista dello scalo aeroportuale è al momento chiusa perché contaminata ed è in corso l’attività di pulizia e bonifica. Nuovi aggiornamenti seguiranno, dopo la riunione dell’Unità di crisi. Per info sui voli dirottati o cancellati si prega di rivolgersi alle compagnie aeree o verificare la situazione in tempo reale sul sito dell'Aeroporto www.aeroporto.catania.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 mar 2021

Ryanair lancia la nuova rotta Catania-Sofia per l’estate 2021

di mobilita

Ryanair ha annunciato l’introduzione di una nuova rotta che collegherà Catania a Sofia a partire dal 1° luglio 2021, con due frequenze settimanali, come parte integrante dell’operativo di Ryanair per l’estate 2021 sul mercato italiano.  I consumatori italiani possono ora prenotare le vacanze estive, beneficiando delle tariffe più basse e della possibilità di cambiare i propri piani di viaggi senza alcun supplemento per il cambio data, nel caso in cui i loro programmi dovessero cambiare.  Per l’occasione, Ryanair ha lanciato un’offerta speciale con tariffe a partire da soli €24,99, per viaggi fino alla fine di ottobre 2021. I voli devono essere prenotati entro la mezzanotte di domenica, 21 marzo solo sul sito Ryanair.com  Chiara Ravara, Head of Sales & Marketing and International Comms di Ryanair, ha dichiarato: “Siamo lieti di annunciare l’introduzione di una nuova rotta che, a partire dal 1° luglio 2021, collegherà Catania a Sofia, come parte integrante dell’operativo di Ryanair per l’estate 2021 sul mercato italiano.  Poichè le restrizioni legate al Covid cambiano continuamente, i clienti possono ora prenotare una meritata vacanza sapendo che se hanno bisogno di posticipare o modificare il loro viaggio, possono farlo fino a due volte senza alcun supplemento per il cambio data fino alla fine di ottobre 2021.  Per festeggiare l’introduzione di questa nuova rotta per Sofia, abbiamo lanciato un’offerta speciale con tariffe a partire da soli €24,99 per viaggi fino alla fine di ottobre 2021. I voli devono essere prenotati entro la mezzanotte di domenica, 21 marzo 2021. Poichè queste incredibili offerte andranno a ruba rapidamente, invitiamo i clienti a collegarsi al sito www.ryanair.com per non perdere l’occasione.”  L’aeroporto internazionale di Sofia (IATA: SOF, ICAO: LBSF) è il principale aeroporto della Bulgaria e dista 6 Km dal centro della città di Sofia. L’aeroporto è collegato con la città attraverso delle linee urbane in circa 20 minuti. Linea n° 84: da/a Terminal 1 Linea n° 284 da/a Terminal 1   Cosa vedere a Sofia Nel centro storico sono concentrati tutti i monumenti più importanti della città come la cattedrale di Aleksander Nevski, costruita in ricordo della liberazione dal giogo turco, con il suo campanile alto ben 50 metri, e la chiesa di Boyana, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco e risalente all’XI secolo. La caratteristica piazza Aleksander Battemberg è cuore pulsante della città. Vale la pena visitare anche la moschea di Banya Bashi, la chiesa ortodossa di Santa Nedelia e la chiesa di San Petra Semerdjuska, che custodisce al suo interno magnifici affreschi, in contrasto con la sua facciata anonima e poco curata. Tra i musei i più interessanti, il Museo di Storia Nazionale, che ripercorre la storia della Bulgaria dalle sue origini a oggi, e il Palazzo Nazionale della Cultura, che conserva al suo interno un bel giardino, lontano dal caos cittadino.  Tweet  Share  Share  Print

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 mar 2021

A Catania inaugurata la fermata ferroviaria dell’aeroporto di Fontanarossa

di Mobilita Catania

Inaugurata oggi, a Catania, la nuova fermata dell'aeroporto di Fontanarossa. A tagliare il nastro erano presenti Giancarlo Cancelleri, sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibili; Marco Falcone, assessore regionale delle Infrastrutture e della Mobilità; Salvo Pogliese, sindaco di Catania; Francesca Moraci, consigliere d’amministrazione di FS Italiane e Nico Torrisi, AD di SAC Aeroporti di Catania. La nuova fermata è un tassello strategico per favorire la mobilità integrata, che permette ai viaggiatori di arrivare in treno presso il principale scalo aereo siciliano sia dal capoluogo etneo che da altre provenienze regionali e, quindi, raggiungere l’aeroporto Fontanarossa in ulteriori tre minuti con un servizio navetta gestito dall'Azienda Metropolitana Trasporti di Catania.. La fermata rientra nell'ambito degli interventi volti al potenziamento della linea Messina-Catania-Palermo e, in particolare, del nodo di Catania. Predisposta per convertirsi in stazione, è attualmente munita di due binari, dispone di banchine di 200 metri con marciapiedi alti 55 centimetri per consentire un accesso più agevole ai treni ed è dotata di rampe e ascensori. Il costo di realizzazione da parte di Rete Ferroviaria Italiano è stato di 6,5 milioni di euro. Durante la cerimonia di inaugurazione, Francesca Moraci ha ricordato l’impegno del Gruppo FS nel garantire la mobilità di persone e merci nel periodo di emergenza, come testimonia anche l’ultimazione della fermata stessa, avvenuta nello scorso mese di dicembre. Moraci ha sottolineato poi il contributo di Ferrovie dello Stato allo sviluppo del Sud, dove impegna risorse per migliorare le infrastrutture e rinnovare il settore dei trasporti. Nel 2020, oltre il 30% dei 2.900 cantieri aperti si trovava nel Mezzogiorno e, nello stesso anno, FS ha investito 8,9 miliardi in infrastrutture, trasporti e digitalizzazione, di cui il 24% destinato al Sud.  «La fermata ferroviaria inaugurata a servizio dell’aeroporto Fontanarossa di Catania, uno dei nove scali strategici del Paese e il principale attrattore di trasporto nazionale e internazionale della Sicilia, realizza una prima intermodalità verso l’aeroporto e intende favorire la mobilità sostenibile disincentivando l’uso dell’automobile»,ha spiegato Moraci. La fermata permetterà di raggiungere in treno l'aeroporto di Fontanarossa, oltre che da Catania, anche da Messina, Siracusa, Caltanissetta, Enna, come anche da stazioni intermedie quali Caltagirone, Taormina, Giarre-Riposto, Acireale, Augusta, Lentini, Fiumefreddo, ecc. I treni collegheranno l’aeroporto al resto della Sicilia dalle ore 4:50 alle 22:42. Ti potrebbero interessare:  Passante Ferroviario di Catania Passante ferroviario, in treno in aeroporto. Gli orari da/per Catania Centrale Metropolitana di Catania Aeroporto di Catania Fontanarossa

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
12 mar 2021

Passante ferroviario, da domani in treno in aeroporto. Gli orari da/per Catania Centrale

di Andrea Tartaglia

Domani aprirà al pubblico la nuova stazione ferroviaria di Catania Fontanarossa-Aeroporto, sita a poche centinaia di metri dall'aerostazione, a cui sarà collegata in circa tre minuti tramite un servizio di navette gestito dall'Amt, con frequenza di dieci minuti. L'apertura di questa stazione è destinata a rappresentare una svolta nel trasporto locale e regionale, anche se per il momento "a mezzo servizio" a causa principalmente di due aspetti: da un lato, la limitata domanda di trasporto da/per l'aeroporto, dovuta al ridotto traffico aereo in conseguenza della pandemia in atto ormai da un anno; dall'altro, il servizio è ancora piuttosto limitato e dovrà essere migliorato in termini di frequenze sia sotto il profilo del trasporto regionale (sono appena cinque al giorno, ad esempio, le corse dirette da/per Messina), sia sotto il profilo del trasporto metropolitano (la maggior parte delle stazioni urbane di Catania ha un numero limitatissimo di corse dirette e la stazione di Catania Acquicella è chiusa). Proprio sul passante ferroviario di Catania, dunque, attualmente l'unica stazione sulla quale poter fare un certo affidamento per raggiungere in pochi minuti l'aeroporto è quella di Catania Centrale (che è anche punto di interscambio con la metropolitana attraverso la fermata Giovanni XXIII). Di seguito gli orari nei giorni feriali, in vigore da domani, 13 marzo 2021. Da Catania Centrale per Catania Fontanarossa-Aeroporto: Da Catania Fontanarossa-Aeroporto per Catania Centrale: Come si vede, i tempi di percorrenza sono molto bassi e rappresentano senza alcun dubbio la migliore soluzione possibile, in termini di tempistica, per raggiungere lo scalo aereo dal centro città. Il prezzo della corsa semplice, 1,90 euro, appare inoltre conveniente, per esempio raffrontato con l'Alibus (4 euro) che, però, offre un servizio più capillare sul territorio e con frequenze più regolari. Proprio la frequenza, infatti, rappresenta un handicap, al momento, anche sulla tratta ferroviaria Centrale-Fontanarossa: i treni sono tutti regionali, non ce ne sono (ancora) di metropolitani, pertanto capita che alcune fasce orarie siano servite adeguatamente mentre altre, inopinatamente, no, quando un servizio per uno scalo importante e trafficato come quello etneo dovrebbe essere garantito in modo continuativo e con alte frequenze. Ma, per questo, l'auspicio è che sia solo questione di (non troppo) tempo e che, nel frattempo, si possa anche finalmente superare l'emergenza sanitaria, ancora preponderante, e si possa tornare a viaggiare con più comodità e possibilità. Ti potrebbero interessare: Passante Ferroviario di Catania In vendita i biglietti del treno da/per la stazione di Catania Fontanarossa-Aeroporto Metropolitana di Catania Fontanarossa, nel prossimo futuro viabilità migliorata e un nuovo parco urbano  

Leggi tutto    Commenti 0