Articolo
09 giu 2016

Car e scooter-sharing: in città le prime auto e gli stalli sosta dedicati

di Amedeo Paladino

Enjoy, società di Eni che fornisce servizi di car-sharing e scooter a Roma, Milano, Torino e Firenze esordirà a Catania lunedi 13 Mancano pochi giorni all'avvio del servizio di car e scooter-sharing nella nostra città: dopo l'annuncio di ieri della stessa azienda, le auto sono già in città. Le prime Fiat 500 della flotta Enjoy sono state avvistate nelle strade di Catania. È in corso l'installazione degli Enjoy Parking, ovvero stalli dedicati alla sosta dei soli veicoli del car-sharing e dello scooter-sharing: gli spazi sono stati contrassegnati ieri in viale Ruggero di Lauria come documentato da un nostro lettore.   Fino a lunedi gli utenti che si iscriveranno al portale dedicato usufruiranno di un voucher omaggio del valore di 10 € da utilizzare per i noleggi a Catania sia su auto sia su scooter, esso sarà valido per 30 giorni dalla data di apertura del servizio. Le tariffe saranno le stesse delle altre città: la tariffa di noleggio è pari a 0,25 centesimi al minuto per il car-sharing e 0,35 centesimi al minuto per gli scooter, mentre per ogni minuto di sosta si pagano 0,10 centesimi al minuto, dopo 50 km percorsi scatta una tariffa di 0,25 centesimi al chilometro (0,35 centesimi per gli scooter), la tariffa di noleggio giornaliera è pari a 60 euro. La modalità del servizio è a flusso libero: si parcheggia il veicolo in qualsiasi stallo disponibile, usufruendo inoltre delle strisce in maniera gratuita; inoltre i veicoli potranno transitare all’interno delle zone a traffico limitato. Gli stalli Enjoy potranno essere unicamente utilizzati dai veicoli del servizio, agevolando così la sosta per gli utenti.   Le operazioni per noleggiare un’auto si effettuano tramite l’utilizzo di un’apposita app per smartphone, del computer di bordo delle auto e di un portale Internet. Qui alcuni link utili sul nuovo servizio: DOCUMENTI UTILI E CONDIZIONI DI UTILIZZO ISCRIZIONE E VOUCHER GRATUITO Ti potrebbe interessare: Car-sharing al via: i vantaggi e i limiti del servizio

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 giu 2016

Car-sharing al via: i vantaggi e i limiti del servizio

di Roberto Lentini

Il car sharing è un servizio pubblico a pagamento che consiste nell’utilizzo di un’automobile messa a disposizione della collettività, ma  per uso individuale o familiare, differente, quindi,  dal car pooling, attraverso il quale la macchina e il tragitto si condividono con altri utenti. A Catania, come abbiamo riportato in questo articolo, il 13 giugno entrerà in funzione il servizio di car sharing gestito da Enjoy basato sul “free floating”, cioè sulla possibilità di lasciare l’auto in qualunque zona della città. Perché è conveniente il car sharing? Innanzitutto perché si abbattono quelli che vengono comunemente chiamati costi fissi: assicurazione, manutenzione dell’auto e tasse e successivamente pure i costi vivi: il parcheggio o l’eventuale ingresso nelle zone a traffico limitato. Il car sharing inoltre è vantaggioso per la tutela ambientale e la minimizzazione dello spazio occupato. Ogni auto in car sharing, infatti, sottrae fino a 8-10 automobili al traffico delle vetture private dal traffico urbano. Secondo i dati del ministero l'80% delle vetture viaggia non più di 60 minuti al giorno, trasportando in media 1,2 persone. Calcolando che  i trasporti urbani sono la causa del 40% delle emissioni inquinanti la possibilità che un'auto condivisa in car sharing, secondo quanto affermano i dati del ministero dell'ambiente, sostituisca 8/10 vetture private rende evidente il vantaggio di questa modalità di trasporto. A chi conviene il car sharing? Il car sharing conviene soprattutto a chi vuole risparmiare, tanto più che il costo dell’abbonamento è tutt’altro che esoso, quindi accessibile a tutti. Il car sharing rappresenta un’ottima soluzione per coloro i quali devono recarsi sul posto di lavoro o per chi semplicemente vuole evitare di sostenere i costi di una seconda automobile. Limiti del car sharing catanese. Al momento il car sharing catanese è limitato al solo perimetro urbano. Questo significa che la conurbazione è esclusa dall'utilizzo di Enjoy. Gli utenti che provengono dai comuni vicini (Gravina di Catania, Mascalucia, Misterbianco, Acicastello, San Gregorio di Catania, tanto per citare alcuni dei principali comuni della cintura etnea) sono quindi penalizzati non potendolo utilizzare per entrare in città.  Con l'istituzione della città metropolitana si auspica che il servizio possa essere esteso ai comuni limitrofi in modo da costituire uno strumento maggiormente valido per la mobilità sostenibile e per l'ambiente. Ti potrebbero interessare: Car e scooter sharing a Catania, 10 giorni all’esordio: già possibile iscriversi e usufruire di un voucher Car sharing, da giugno attivo il servizio a Catania: nella flotta anche scooter FIAT LIKES U | Car Sharing gratuito per l’Ateneo di Catania | INFO Città metropolitana, come dovrebbe cambiare la mobilità e il trasporto pubblico

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 giu 2016

Car e scooter sharing a Catania, 10 giorni all’esordio: già possibile iscriversi e usufruire di un voucher

di Amedeo Paladino

Enjoy, società di Eni che fornisce servizi di car sharing e scooter a Roma, Milano, Torino e Firenze sbarca ufficialmente a Catania. Stamani il sito dell'azienda è stato aggiornato con la sezione dedicata agli utenti catanesi A partire da oggi infatti gli utenti potranno effettuare l'iscrizione al servizio in maniera gratuita, usufruendo di un voucher omaggio del valore di 10 € da utilizzare per i noleggi a Catania sia su auto sia su scooter, per riceverlo occorre registrarsi entro le ore 12:00 del 13 giugno 2016; il voucher sarà valido per 30 giorni dalla data di apertura del servizio. Enjoy non prevede alcun costo di iscrizione (si fa tutto gratuitamente online sul sito o direttamente dalla app). Nelle città in cui è attivo il servizio car sharing Enjoy la tariffa di noleggio è pari a 0,25 centesimi al minuto, mentre per ogni minuto di sosta si pagano 0,10 centesimi al minuto, dopo 50 km percorsi scatta una tariffa di 0,25 centesimi al chilometro, la tariffa di noleggio giornaliera è pari a 60 euro, non è detto che la tariffazione a Catania sarà la stessa. La modalità del servizio è a flusso libero: si parcheggia il veicolo in qualsiasi stallo disponibile, usufruendo inoltre delle strisce in maniera gratuita; inoltre i veicoli potranno transitare all'interno delle zone a traffico limitato. Catania è la prima città del sud Italia in cui il servizio di car sharing è gestito da privato: a febbraio 2016 era stato presentato un  avviso pubblico in cui si intendeva procedere all’individuazione di uno o più soggetti interessati all’esercizio dell’attività di car e scooter sharing a flusso libero , in via sperimentale per un periodo di tre anni, quale servizio complementare al servizio di trasporto pubblico locale ai sensi del Decreto del Ministero dell’Ambiente 20 dicembre 2000 ed è risultata vincitrice l’Italiana Enjoy. Il perimetro operativo minimo di esercizio del servizio, ovvero l’area all'interno del quale dovrà essere consentito prelevare e rilasciare i veicoli, senza alcuna restrizione, coinciderà con il perimetro urbano. L’azienda ‪Enjoy‬ già opera in altre città, tra cui Milano, Roma, Torino e Firenze con auto Fiat 500, Fiat 500 L e con scooter Piaggio MP3, con allestimenti speciali, offrendo un noleggio di tipo “punto a punto” con tariffazione al minuto; sono comunque disponibili anche tariffe ridotte orarie e giornaliere. Il servizio non prevede, se non in casi eccezionali, l’interazione col personale di Enjoy; tutte le operazioni per noleggiare un’auto si effettuano tramite l’utilizzo di un’apposita app per smartphone, del computer di bordo delle auto e di un portale Internet. Qui alcuni link utili sul nuovo servizio: DOCUMENTI UTILI E CONDIZIONI DI UTILIZZO ISCRIZIONE E VOUCHER GRATUITO

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
28 mag 2016

Ritorna “Scogliera in festa”, domani lungomare di Acicastello senza auto

di Roberto Lentini

Domani, dopo il grande successo del 24 Aprile, ritorna l'iniziativa dell’Amministrazione comunale di Acicastello “Scogliera in festa” Domani 29 maggio 2016, nel tratto di litorale tra Catania e la Riviera dei Ciclopi sarà istituita una zona a traffico limitato a partire dalle ore 9 e 30 fino alle 12 e 30: la circolazione dei mezzi motorizzati privati sarà vietata, ad esclusione dei residenti in uscita e in accesso alle proprie abitazioni, ai mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine. Il divieto sarà istituito tra via Angelo Musco e via Giacinta Pezzana, ovvero nel tratto di litorale compreso tra il lido Bellatrix e il lungomare Colombo: il traffico veicolare sarà deviato sulla SS 114, i residenti potranno accedervi tramite via Mollica. L’intrattenimento della mattina e lo svolgimento delle attività sportive sarà curato dalle associazioni locali che hanno collaborato con l’Amministrazione comunale. "Ci auguriamo che possano essere davvero in tanti i concittadini, ma anche gli amici provenienti da Catania e dai centri limitrofi, - ha affermato il sindaco Filippo Drago - a godere insieme a noi la bellezza dei nostri luoghi e divertirsi nella quinta meraviglia della nostra comunità.” Ecco il programma delle attività che si svolgeranno durante la mattinata all'interno della Zona a Traffico Limitato, dalle 9.30 alle 12.30. Piazzetta di fronte Hotel "Sheraton": esibizioni e lezioni gratuite di pilates, zumba fitness e balli di gruppo-sociali a cura delle associazioni A. S. D. "Crossroad", "Butterfy dance" e "Gruppo smile"; stand informativi realizzati dalle associazioni "L'altra zampa onlus" e "Tv Acicastello"; cronaca e riprese curate da "Tv Acicastello"; mostra di pittura coordinata dall'artista Ausilia Patanè. Via Antonello Da Messina, numero civico 29: passeggiata in bici, animazione, giochi ed informazione a cura delle associazioni "Arca Cannizzaro" e "C. S. I.". Infine un'appendice della manifestazione sarà anche in Piazza Castello, dove si terranno la diretta web della radio www.acicastelloonline.it che trasmetterà il programma radiofonico “Scuola in onda” realizzato dai ragazzi dell'Istituto "Roberto Rimini" e banchetti informativi organizzati dalle associazioni "Amico mondo" e "L'altra zampa onlus"; Questa iniziativa  dimostra la nascente attenzione verso la mobilità sostenibile e sarà un’occasione per fruire dello stupendo litorale libero dal traffico urbano. Noi di Mobilita Catania ci auguriamo che l'evento si possa trasformare in atti concreti: il sindaco Drago nel 2014 in occasione di un’edizione del Lungomare Liberato aveva infatti espresso l’intenzione di collegare Acicastello con Catania tramite un percorso ciclabile. Un progetto che si è concretizzato sul lungomare catanese e che potrebbe vedere la luce pure sul lungomare di Acicastello grazie anche all’ipotesi progettuale della giovane ingegnere Chiara Paparo, che Mobilita Catania ha avuto il piacere di pubblicare.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 mag 2016

Car sharing, da giugno attivo il servizio a Catania: nella flotta anche scooter

di Roberto Lentini

Una buona notizia per la mobilità sostenibile. Il sindaco Bianco ha fatto sapere, tramite la sua pagina facebook, che da metà giugno sarà attivo a Catania il servizio di ‪car-sharing‬, con auto e scooter, grazie alla società ‪Enjoy Il 15 febbraio 2016 era stato presentato un  avviso pubblico in cui si intendeva procedere all’individuazione di uno o più soggetti interessati all'esercizio dell'attività di car e scooter sharing a flusso libero, in via sperimentale per un periodo di tre anni, quale servizio complementare al servizio di trasporto pubblico locale ai sensi del Decreto del Ministero dell'Ambiente 20 dicembre 2000 ed è risultata vincitrice l'Italiana Enjoy. Il perimetro operativo minimo di esercizio del servizio, ovvero l'area all'interno del quale dovrà essere consentito prelevare e rilasciare i veicoli, senza alcuna restrizione e/o riserva, coinciderà con il perimetro urbano, senza soluzione di continuità. Inoltre i  corrispettivi di utilizzo includeranno tutti i costi di esercizio del veicolo, incluso il canone assicurativo a copertura completa, il carburante e ogni altro elemento legato all'uso dello stesso, quali la manutenzione e la riparazione, l'uso di lubrificanti, pneumatici, etc. L'azienda ‪Enjoy‬ già opera in altre città, tra cui Milano, Roma, Torino e Firenze con auto Fiat 500, Fiat 500 L e con scooter Piaggio MP3, con allestimenti speciali, offrendo un noleggio di tipo "punto a punto" con tariffazione al minuto; sono comunque disponibili anche tariffe ridotte orarie e giornaliere. Il servizio non prevede, se non in casi eccezionali, l'interazione col personale di Enjoy; tutte le operazioni per noleggiare un'auto si effettuano tramite l'utilizzo di un'apposita app per smartphone, del computer di bordo delle auto e di un portale Internet. Nei prossimi giorni su catania.mobilita.org approfondiremo tutti gli aspetti del servizio, anche in relazione alle peculiarità della nostra città.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 mag 2016

Pon-Metro, 90 milioni per Catania: come verranno impiegati

di Roberto Lentini

Si è tenuta una riunione a Palazzo degli Elefanti,  con i membri del Parternariato istituzionale e socio-economico territoriale,  in merito al programma Pon Metro-Città di Catania e alle strategie dell’Agenda Urbana in ambito UE Il sindaco Enzo Bianco ha comunicato che arriveranno a Catania circa 90 milioni di euro dai fondi Pon Metro dedicati allo sviluppo urbano. Tali fondi prevederanno interventi nei settori dell'agenda digitale, dell'efficienza energetica, della mobilità sostenibile, del disagio abitativo e dell'economia sociale. Il Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane ( PON Metro ) è lo strumento di programmazione nazionale, cofinanziato con risorse comunitarie, per interventi dedicati alle 14 aree metropolitane d’Italia (Torino, Genova, Milano, Bologna, Venezia, Firenze, Roma, Bari, Napoli, Reggio Calabria, Cagliari, Catania, Messina e Palermo).  Un obiettivo di carattere generale del Pon Metro è quello di riequilibrare uno split modale per molte città ancora troppo incentrato sull’uso del mezzo privato e ridurre così l’impatto che questo genera – per densità e vetustà del parco veicoli – sull’ambiente urbano. I contenuti tematici del Programma  Pon Metro riguardanti la mobilità sostenibile sono: la promozione di soluzioni di governo intelligente del sistema della mobilità (c.d. “Intelligent Transport Systems” o ITS), in tutti i Comuni capoluogo delle Città metropolitane e con significative proiezioni d’area vasta, oltre ad un effetto di integrazione sistemica per le priorità ai punti successivi; il rafforzamento del trasporto collettivo su gomma e il potenziamento delle infrastrutture dedicate (corsie preferenziali controllate telematicamente e hub intermodali), come priorità per i 6 Comuni delle RMS (Catania compresa); il sostegno alla mobilità ciclabile attraverso delle interconnessioni delle infrastrutture dedicate (reti di piste ciclabili, ciclostazioni e nodi di intercambio), come priorità per gli 8 Comuni delle RS e Cagliari (RT). Noi di Mobilita Catania ci auguriamo che una parte di  questi fondi venga effettivamente destinato alla mobilità sostenibile, rilanciando il trasporto pubblico sia in termini di rafforzamento delle flotte, sia in termini di corsie preferenziali dedicate e assistite da sistemi di preferenziamento semaforizzato, che assicurino l’aumento della velocità commerciale. Al contempo, riteniamo che sviluppare la mobilità ciclabile (così come indicato dal programma Pon Metro) sia un valido supporto alla riduzione degli impatti energetici ed ambientali della mobilità nelle aree urbane.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti