Articolo
19 nov 2017

31 milioni di euro per la manutenzione di Catania: si interviene su strade, marciapiedi e piazze

di Mobilita Catania

Un piano di manutenzione delle strade cittadine, includendo anche piazze e marciapiedi, radicale: è quello presentato ieri in conferenza stampa presso il Palazzo degli Elefanti. Ammontano a 31 milioni le risorse complessivamente destinate agli interventi, provenienti da fondi comunali e dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC). Il sindaco Bianco l'ha definita in conferenza stampa "L'opera pubblica più attesa dai cittadini": adesso nelle manutenzioni Catania compie un grande salto di qualità. Un totale di 31 milioni di euro destinati al ripristino delle manutenzioni in città, di cui 11.500.000 da fondi comunali. Inoltre, grazie al Patto per Catania, stanno per partire 15 interventi per l'innovazione e la sicurezza nelle infrastrutture stradali per ben 19.500.000 euro. "Abbiamo trovato nel 2013 la cifra di 2 milioni e mezzo di euro destinati alle manutenzioni - ha spiegato il sindaco Bianco -. Oggi siamo in grado di spendere 31 milioni. Ho sofferto molto per la condizione delle manutenzioni in città. Nonostante le limitate risorse in questi quattro anni - spiega Bianco - abbiamo posto grande attenzione, abbiamo sistemato parchi, la Villa Bellini che era in pessime condizioni, riqualificato piazze, da piazza Palestro a piazza Montana. Adesso, dopo un grande sforzo, abbiamo messo in piedi un piano straordinario, siamo pronti ad un cambio di passo decisivo. Siamo passati dai due milioni di euro all'anno prima destinati per questo capitolo di spesa a ben 31 milioni di euro. Siamo la prima città d'Italia a utilizzare anche i fondi del Governo del Patto per Catania per compiere una grande operazione di messa in sicurezza e innovazione di strade per migliaia di metri quadri, di chilometri di marciapiede, di illuminazione pubblica con interventi ad ampio raggio su tutta Catania". Oltre al Sindaco, alla conferenza stampa svoltasi nella Sala Giunta di Palazzo degli elefanti, erano presenti l'assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo, quelli alla Viabilità Rosario D'Agata e al Bilancio Salvo Andò, il consigliere comunale Giuseppe Catalano e i presidenti di Municipalità: Salvatore Romano della I, Vincenzo Li Causi della II, Salvatore Rapisarda della III, Orazio Serrano della V e Lorenzo Leone della VI. Presenti anche il direttore del Servizio Manutenzioni, l'ing. Fabio Finocchiaro e il consulente del sindaco Francesco Marano. "Credo che Catania - ha detto l'assessore Di Salvo - nel meridione d'Italia e sicuramente in Sicilia, sia la città che ha già avviato e avvierà nei prossimi mesi il maggior numero di cantieri per quanto riguarda le opere pubbliche. E l'opera pubblica più richiesta dai cittadini, come ha detto il Sindaco, era proprio quella delle manutenzioni, di una ristrutturazione di Catania. Una richiesta più volte avanzata dai cittadini anche attraverso le Municipalità". "Adesso dunque si accelera - aggiunge il Sindaco -. I lavori, laddove esistono problemi di traffico, saranno fatti ovviamente di notte e soltanto di notte. Ci sarà qualche disagio per i cittadini, sicuramente, perché immaginate che gran quantità di interventi avremo, ma grazie a questi lavori costruiremo una città in cui finalmente si può tornare a vivere in un modo civile". Tra le attività di manutenzione finanziate con fondi del Comune il servizio Global service, definito "Una grande vittoria: con una spesa di due milioni e 800.000 euro, consentirà di sistemare oltre centoventimila metri quadrati di manto stradale, oltre millecinquecento metri quadrati di marciapiede e quasi tremila di piazze. Ma anche fare la manutenzione di 2.000 caditoie e dei canali cittadini." Il contratto consentirà una mappatura definitiva delle strade catanesi, delle caditoie e di canali e torrenti. "Con il Global service, ha detto Bianco - cominciamo subito. Abbiamo già firmato il contratto e mercoledì si parte con i lavori nelle strade. Si inizia con il sistemare, come chiesto da molte municipalità, le strisce pedonali rialzate. A cominciare dalla circonvallazione dove purtroppo un pedone, un ragazzo, è stato ucciso da un pirata della strada. Sulla circonvallazione abbiamo già messo l'autovelox ma vogliamo fare anche degli interventi per la messa in sicurezza." I fondi del Patto per Catania finanziano i lavori del cosiddetto Cta-Mover, per la messa in sicurezza e l'innovazione e che prevede il rifacimento dell'intero manto stradale. Alcuni, già varati dalla Giunta, riguardano la circonvallazione, il viale Africa e le vie Acquicella Porto e Dusmet. Di altri Cta-Mover sono già pronti i progetti esecutivi: per il Lungomare, il viale Mario Rapisarda, e le vie Cristoforo Colombo, Domenico Tempio, Fossa Creta, Matteo Renato Imbriani, Palermo, Zia Lisa, Passo Gravina. I progetti Cta-Mover prevedono inoltre la sistemazione delle strade in basolato lavico del centro storico e dell'arredo urbano. Il sindaco ha elencato tutti i cantieri già partiti e i lavori già affidati: "presto cominceremo anche con i lavori di sostituzione dei fili di rame con fili di alluminio in modo da evitare che zona intere della città vengano lasciate al buio dai furti di rame. E faremo una bellissima illuminazione sul Lungomare". Rispondendo alle domande dei giornalisti sui vandalismi, che costano moltissimo alla città, Bianco ha detto: "I cittadini ci devono dare una mano: paghiamo un prezzo troppo elevato per l'azione dei vandali, di gentaglia che ama distruggere le proprietà dei catanesi. Ai miei concittadini  ha aggiunto - dico: aiutateci a colpire i vandali denunciando o anche solo segnalando a noi e alle forze dell'Ordine quando distruggono il bene comune. Dobbiamo far sentire che esiste uno Stato, che siamo tutti noi, capace di difendere le cose belle della nostra città". Bianco ha concluso esprimendo soddisfazione perché grazie a questo Piano abbiamo stimato che lavoreranno per un anno almeno 1.500 padri di famiglia, ai quali vanno aggiunte altre persone, da settecento a mille, già impegnate nella posa della rete informatica della città".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 nov 2017

FOTO | Piazza Papa Giovanni XXIII, ultimati gli spazi pubblici soprastanti la stazione metro

di Andrea Tartaglia

Oggi e domani, piazza Papa Giovanni XXIII, a Catania, ospiterà il PopUp market e per l'occasione si farà trovare con una nuova veste. Sono stati completati, infatti, i lavori in superficie in corrispondenza dell'omonima stazione della metropolitana, per cui appare finalmente completato il grande marciapiede dai contorni sinuosi che collega l'area della stazione metro a viale Libertà e a Corso Martiri della Libertà, lungo il lato sud dell'isolato. Pavimentazione chiara e grandi aiuole dove sono state poste diverse essenze botaniche ingentiliscono questo spazio pubblico ritrovato. L'area inaugurata stamane, in particolare, è quella "guadagnata" dall'eliminazione di una piccola strada asfaltata pressoché inutile ai fini viabilistici: adesso, dunque, meno asfalto, più spazio per verde e pedoni. All'interno dello stesso isolato, lungo via Archimede e viale Libertà, rimane chiusa un'area privata che non è oggetto di questi lavori di riqualificazione. Per essa si ipotizza, in futuro, una rinconversione in terminal bus extraurbani. Anche la stazione metro vede lentamente avanzare i lavori che le competono per quanto riguarda le rifiniture: è stato montato il portale rosso dell'accesso lato via Archimede. In superficie rimangono da installare le panchine previste lungo i bordi delle aiuole in rilievo, i copribulloni bianchi delle piastre in acciaio e le coperture delle pensiline, mentre la bella fontana vista accesa in occasione dell'inaugurazione della tratta metropolitana rimane ancora spenta. All'interno della stazione, invece, si attendono ancora i sospirati corrimani. L'auspicio è che la piazza possa anche essere dotata di rastrelliere per biciclette, di cestini portarifiuti e di una fontanella: in un luogo tra stazione metro, stazione centrale FS e capilinea di bus urbani ed extraurbani, sono tanti i turisti e i pendolari che gradirebbero, specialmente nei mesi estivi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 nov 2017

Fine settimana all’insegna della mobilità sostenibile: tante iniziative e la metro aperta

di Mobilita Catania

Un fine settimana all'insegna della mobilità sostenibile: tante iniziative e la possibilità di usufruire del servizio della metropolitana il sabato sera e la domenica. Si comincia questa sera, sabato 18 novembre, con l'ormai tradizionale "Notte dei Musei". Dalle 19 alle 24 cittadini e turisti potranno visitare gratuitamente, o con biglietto a tariffa ridotta, i principali siti storico-artistici e partecipare a varie iniziative culturali. Il servizio della metropolitana, come avviene da alcune settimane, sarà attivo fino a mezzanotte e trenta. "Domenica prossima sarà una giornata importante per la mobilità sostenibile a Catania, una grande festa con tanti appuntamenti". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco sottolineando come - dopo due rinvii per le elezioni regionali e per il maltempo - il 19 ottobre si rinnoverà l'appuntamento con il Lungomare liberato e la Metropolitana non solo sarà aperta ma ospiterà inoltre un evento di grande richiamo come il Pop Up Market. "Il numero di catanesi che prendono la metro - ha detto Bianco - è cresciuto in modo esponenziale in questi mesi. Per questo ho chiesto e ottenuto dal commissario della Ferrovia Circumetnea Virginio Di Giambattista prima che venisse aperta anche fino alla mezzanotte di sabato e poi che venissero compiuti dei test sull'apertura domenicale. Sono convinto che questo, con il car sharing e altre iniziative che stiamo mettendo a punto per la mobilità sostenibile, potranno alleggerire il traffico automobilistico rendendo la nostra città più pulita, salutare e vivibile". Domenica la grande isola pedonale del Lungomare liberato resterà aperta dalle 10 alle 17 e prevede come sempre numerose iniziative anche di carattere sociale e gazebo con prodotti artigianali e artistici realizzati dai cosiddetti "operatori dell'ingegno". "Sarà d'obbligo per questo week end - ha detto l'assessore alla Mobilità Rosario D'Agata - lasciare a casa l'auto e spostarsi con i mezzi pubblici per raggiungere il Lungomare con le navette che partono dal parcheggio Sanzio, dove è possibile parcheggiare gratuitamente, o per raggiungere con la metro il Pop Up Market". Sempre domenica infatti il mercato popolare itinerante dei siciliani, lanciato quattro anni da Sarah Spampinato, tornerà in versione underground con una sosta "speciale" in piazza Giovanni XXIII, nello spazio sopra la fermata della metro, proponendo musica, cibo e shopping handmade con un'area per bambini. La futuristica piazza sarà invasa da un'esplosione di colori, suoni, sapori e giochi per una sorta di pic nic urbano. Famiglie con bambini, giovani e meno giovani, hipster, fighetti, ed incalliti bohemien, potranno ascoltare buona musica, gustare le specialità culinarie, far giocare i propri bambini nelle apposite aree o dare il via all'acquisto dei pensierini di Natale. "Si tratta - ha detto l'assessore alle Attività produttive Nuccio Lombardo - di un esperimento che vuol dimostrare come tanti angoli della città di Catania possono essere utilizzati per eventi e manifestazioni di forte richiamo popolare dando così una sferzata alle attività commerciali diventando una valida alternativa passeggiare e fare shopping". Domenica, infine, debutterà Libri sotto gli archi in via Dusmet e, evento nell'evento, l'Associazione Guide Turistiche di Catania insieme a Mobilità sostenibile Catania, Legambiente Catania, Pop Up Market Sicily e con l'aiuto di Ferrovia Circumetnea, organizzerà un'escursione urbana alla scoperta dei luoghi della città che subirono i bombardamenti del 1943: una passeggiata tra vie e piazze che ancora oggi mostrano evidenti i segni dell'evento bellico. Ti potrebbero interessare: Notte dei Musei a Catania: il programma completo delle iniziative Un’escursione urbana a piedi e in metro alla scoperta dei luoghi della II Guerra Mondiale  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2017

Un’escursione urbana a piedi e in metro alla scoperta dei luoghi della II Guerra Mondiale

di Mobilita Catania

Un'escursione urbana alla scoperta della propria città e dei luoghi teatro dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, i partecipanti si sposteranno a piedi e in metropolitana per mettere in pratica e promuovere la mobilità sostenibile.  Legambiente Catania, con la partecipazione delle associazioni Guide turistiche di Catania, Mobilità sostenibile Catania, Pop Up Market e il sostegno della Ferrovia Circumetnea, organizza un evento che porterà i cittadini catanesi alla scoperta dei luoghi della città che furono colpiti dai bombardamenti durante il Secondo conflitto mondiale. L'obiettivo dell'iniziativa è quello di sviluppare e promuovere tra la cittadinanza l'esperienza dell'escursione urbana come mezzo di scoperta della propria città. Grazie alla convenzione stipulata con la Ferrovia Circumetnea, che fornirà supporto logistico grazie al servizio della metropolitana, i partecipanti avranno la possibilità di muoversi, mettendo in pratica uno dei principi più cari a Legambiente: quello della mobilità alternativa e sostenibile. L'iniziativa si svolgerà domenica 19 novembre a partire dalle ore 9: il punto d'incontro sarà il Palazzo della Cultura, all'interno del cortile Platamone in via Vittorio Emanuele. L'escursione - che avrà una durata di tre ore e mezza - proseguirà successivamente all'interno del quartiere della Civita, per poi spostarsi verso Palazzo Biscari e piazza Duomo. Il percorso andrà poi snodandosi alla scoperta delle chiese fantasma sino a quella di Sant'Euplio per visitarne infine la cripta. L'evento, inoltre, si inserisce all'interno della campagna nazionale di Legambiente della “Festa dell’Albero” finalizzata al contrasto di emissioni di CO2, inquinamento dell’aria, per la prevenzione del rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità. Quest’anno, attraverso il motto "Il futuro non si brucia!" viene posta l’attenzione su un altro tema strettamente legato all’importanza della tutela degli alberi, ovvero il contrasto agli incendi boschivi, fenomeno che purtroppo ogni estate si ripresenta portando alla perdita di centinaia di migliaia di ettari di boschi e foreste. Per tale ragione il ricavato della vendita dei biglietti della metropolitana sarà destinato all'acquisto di alberi da piantumare in aree verdi cittadine. La passeggiata si concluderà nell'area soprastante la stazione metro Giovanni XXIII dove si svolgerà il Pop Up Market Sicily. Per prenotazioni: 3442249701 o via mail: guidect.eventi@gmail.com foto di copertina di Salvo Puccio: Largo XVII Agosto, nel quartiere della "Civita", teatro dei bombardamenti del 1943  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 nov 2017

Notte dei Musei a Catania: il programma completo delle iniziative

di Mobilita Catania

Sabato 18 novembre torna a Catania la Notte dei Musei: dalle 19 alle 24 cittadini e turisti potranno visitare gratuitamente, o con biglietto a tariffa ridotta, i principali siti storico-artistici e partecipare a varie iniziative culturali. Saranno aperti gratuitamente il Palazzo della Cultura, le Chiese di S. Giovanni Battista, S. Camillo dei Mercedari, S. Sebastiano, San Nicolò l'Arena, S. Filippo Neri. Accesso libero anche all'Autobooks comunale che per l'occasione sosterà in piazza Duomo. Saranno a pagamento il Castello Ursino, i Musei Belliniano ed Emilio Greco, la Badia di Sant'Agata, le Terme Achilliane, la Chiesa e Cripta di S. Gaetano alle Grotte, il Teatro Antico, il Santuario Sant'Agata al Carcere, la Basilica Maria SS. Annunziata al Carmine, la Chiesa San Giuliano, il Monastero dei Benedettini, la Cripta di S. Euplio. E ancora, le visite guidate alla Chiesa San Nicolò l'Arena con ingresso alla cupola, il Teatro Massimo Vincenzo Bellini, la Casa-Museo della Società Storica Catanese, il Palazzo Valle, l'Itinerario belliniano "Parole e musica", il Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille. Questo nel dettaglio il programma della Notte dei Musei dalle ore 19,00 A libera fruizione: Palazzo della Cultura (Via Vittorio Emanuele 121) Chiesa di S. Giovanni Battista in via Francesco Rancore (traversa di via del Plebiscito) Chiesa di S. Camillo dei Mercedari in via Crociferi. Chiesa S. Sebastiano Piazza Federico secondo di Svevia Chiesa-oratorio S. Filippo Neri(via Teatro Greco 32) Chiesa San Nicolò l’Arena (ingresso libero Chiesa ) Autobooks comunale A pagamento: Castello Ursino Museo Belliniano ed Emilio Greco Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 Chiesa San Nicolò l’Arena ( visite guidate della chiesa e ingresso alla cupola) Badia di Sant’Agata (via Vittorio Emanuele 184) Terme Achilliane (Piazza Duomo) Chiesa e Cripta di S. Gaetano alle Grotte Teatro Antico Santuario Sant'Agata al Carcere Basilica Santuario Parrocchia Maria SS. Annunziata al Carmine, Piazza Carlo Alberto (fera o luni). Chiesa San Giuliano, via Crociferi Monastero dei Benedettini Cripta di S. Euplio Teatro Massimo Vincenzo Bellini Casa-Museo della Società Storica Catanese, via Etnea n. 248 Palazzo Valle Via Vittorio Emanuele II, 122 Itinerario Belliniano : “ parole e musica “. -Palazzo della Cultura, Via Vittorio Emanuele, 121 sala Ex Caffè Letterario, Visitabile la mostra ‘Isole migranti’. Del pittore Ciro Palumbo ore 20,00 Auditorium Concerto del pianista Ludovico Camarda, a cura dell’Istituto Musicale V. Bellini di Catania – (ingresso libero) Visitabili inoltre: - “l'Icona votiva di Sant'Agata” realizzata da Salvo Ligama all'interno degli antichi resti di casa Platamone - installazioni fisse presso la Torre Saracena: Opera pittorica “Regolo” realizzata da Rosario Genovese Opera pittorica “ LAS CUCHARILLAS PARA EL CAFFE’ FLORIAN” realizzata da Sergio Pausig Opera pittorica “Agata è per sempre” realizzata da Daniela Costa Candelora dedicata ai Devoti in onore di S. Agata realizzata dagli allievi dell'Accademia di Belle Arti di Catania, curata da Angelo Cigolindo -Castello Ursino, Piazza Federico di Svevia Orari d'apertura: 19.00 - 24.00 ( ultimo biglietto ore 23.00); 7 euro Visitabili le mostre - "I tesori nascosti": da Giotto a De Chirico - I Tesori del Castello Ursino - “Voci di Pietra”selezione di 35 epigrafi della collezione epigrafica del Museo Civico Castello Ursino visite guidate ( € 3,50 ) più bigliettp d'ingresso ,mostra “ Tesori Nascosti su prenotazione con partenze alle 19.30 ,21.30. Prenotazione obbligatoria al 39 366 870 8671 a cura dell'Associazione Guide Turistiche Catania -Museo Belliniano ed Emilio Greco Piazza S. Francesco d’Assisi, 3 Apertura dalle 19,00 alle ore 24,00 ultimo ingresso ore 23.30 Biglietto d'ingresso € 1,00. visite guidate con incursioni letterarie a cura dell'associazione guide Catania dalle 19 alle 23 € 1,00 più biglietto di ingresso -Chiesa Monumentale di San Nicolò l’Arena, Piazza Dante Apertura dalle ore 19,00 Ingresso alla Chiesa gratuito,- visite guidate a cura dell'Associazione Guide Turistiche Catania dalle 19 alle 23 € 1,00 più biglietto per camminamento di gronda € 1,00 -Terme Achilliane, Piazza Duomo dalle ore 19.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 23.30) biglietto d’ingresso ridotto € 1.00 Sarà possibile acquistare i biglietti al Museo Diocesano o davanti l’ingresso delle Terme; il pubblico sosterà nell’area esterna della Cattedrale, lungo la balaustra, e l’accesso al sagrato sarà fruito solamente dal gruppo che visiterà il sito In collaborazione con la l’Arcidiocesi e la Chiesa Cattedrale di Catania. -Chiesa e Cripta di S. Gaetano alle Grotte piazza Carlo Alberto dalle ore 19.00 alle ore 23.30 (ultimo ingresso ore 23.00) biglietto d’ingresso a tariffa ridotta € 1.00 In collaborazione con l’Arcidiocesi di Catania -Badia di S. Agata via Vittorio Emanuele Visitabile la terrazza e la cupola, con ingresso a tariffa ridotta € 2,00 dalle ore 19,00 alle ore 24,00. Ultimo ingresso ore 23,45 In collaborazione con la l’Arcidiocesi di Catania ed Associazione Etna’ ngeniousa -Teatro Antico dalle ore 19.00 alle ore 22.00 con costo del biglietto ridotto (3 euro).a cura dell'Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana -Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali e Parchi Archeologici di Catania e della Valle dell’Aci Visite guidate del Teatro Punto di incontro: ingresso del teatro via Vittorio Emanuele, 266 (contributo € 2,00 a persona + ticket ingresso al teatro) dalle 19 alle 22 ogni mezz'ora. a cura dell'Associazione Regionale Guide Sicilia -Santuario Sant'Agata al Carcere (Piazza S. Carcere, 7) dalle 19.00 alle 24.00 Le visite guidate partono ogni 20 minuti. Percorso di visita al complesso storico del Santuario di Sant'Agata al Carcere, con il nuovo itinerario che comprende gli scavi archeologici della sagrestia, i nicchioni romani, il salone espositivo, la torretta medievale, la terrazza, la chiesa e il Santo Carcere. Visite guidate a cura dell'Associazione Etna 'ngeniousa Contributo € 3.00 Informazioni: carceresantagata@gmail.com oppure 338.1441760 -Basilica Santuario Parrocchia Maria SS. Annunziata al Carmine, Piazza Carlo Alberto (fera o luni). dalle ore 19:00 alle ore 24:00 (in base al flusso dei visitatori, la chiesa rimane aperta oltre l'orario stabilito) Possibilità di visita guidata della chiesa con il contributo di 1,00 euro a persona. Presso la sacrestia sarà allestita una mostra di oggetti preziosi sacri e liturgici visitabile con un contributo di 1,00 euro. Quanti non vorranno usufruire della visita guidata, o non vorranno accedere in sacrestia, potranno liberamente visitare, lasciando se si vuole un offerta per la chiesa. Per informazioni si può contattare il seguente numero telefonico: 3494321349. Sono previste visite su prenotazioni. -Chiesa di S. Giovanni Battista in via Francesco Rancore (traversa di via del Plebiscito) dalle ore 19:00 alle ore 24:00 sarà possibile visitare liberamente, lasciando se lo si vuole un offerta per la chiesa. -Chiesa di S. Camillo dei Mercedari in via Crociferi dalle ore 19:00 alle ore 24:00 Sarà possibile visitare liberamente, lasciando se lo si vuole un offerta per la chiesa. -Chiesa-oratorio S. Filippo Neri (via Teatro Greco 32) La chiesa e l'oratorio restano aperti dalle ore 19:00 alle ore 24:00. Sarà possibile visitare la chiesa settecentesca, il chiostro (cortile) e il teatro, in oltre sarà possibile accedere alla torre panoramica, dove è possibile ammirare la città di Catania dall'alto,la visita sarà guidata dagli animatori dell'oratorio. si invitano i visitatori a lasciare un offerta per la chiesa se lo si vuole . -Chiesa di San Giuliano, via Crociferi dalle 19.00 alle 24.00.Ingresso € 1,00. Visite guidate a cura dei volontari della chiesa alla scoperta dei tesori che essa custodisce. Sarà, inoltre, accessibile la cantoria monumentale, luogo da cui le monache animavano le celebrazioni eucaristiche, permettendovi di godere della chiesa da un punto di vista inedito. -Monastero dei Benedettini, Piazza Dante dalle 20.30 alle 23.30 con partenza ogni 30 minuti, visite guidate all'interno del Monastero dei Benedettini, il costo ridotto corrisponde a € 5.00 la prenotazione ai numeri 095 7102767 -334 9242464 è obbligatoria A cura di Officine Culturali. -Chiesa S. Sebastiano Piazza Federico secondo di Svevia dalle ore 19:00 alle ore 24:00. Sarà possibile visitare liberamente, lasciando se lo si vuole un offerta per la chiesa. In questa occasione sarà possibile visitare la sacrestia e la casa del Fercolo, dove è custodito il prezioso fercolo di S. Sebastiano e una delle dodici candelore di S. Agata, della categoria dei Macellai, con un contributo libero. -Teatro Massimo Vincenzo Bellini dalle 20,30 alle 23,00 costo biglietto 5 ,00 Visite guidate a cura dell' Associazione Guide Turistiche Catania -Cripta di S. Euplio dalle h.19.30 visite ogni 20 min, ultima visita h.23.00 (contributo € 2,00 a persona) Punto di incontro: ingresso della cripta, via Sant'Euplio, 29 a cura dell'Associazione Regionale Guide Sicilia -Casa-Museo della Società Storica Catanese, via Etnea n. 248 "Ettore Majorana. Mistero di un genio catanese" di e con Rodolfo Torrisi ore 21:00 e ore 23:00 Monologo itinerante tra le stanze della casa museo, della durata di 1h circa. Saranno effettuate due repliche, alle ore 21 e alle ore 23. L'evento è a pagamento (ingresso €10). La misteriosa vicenda di Ettore Majorana, genio catanese, uno dei "ragazzi di via Panisperna", scomparso nel nulla nel marzo del 1938, narrata da tre personaggi che ci condurranno nel cuore di uno degli enigmi più intricati e affascinanti della nostra storia. Nelle splendide stanze della Società Storica Catanese, a due passi dalla casa natale di Majorana, in un’atmosfera unica e originale, incontrerete la madre, Dorina Corso, Enrico Fermi, professore e collega di Majorana e Leonardo Sciascia, che cercherà di far luce su questa oscura sparizione. Majorana aveva davvero intuito lo sviluppo e l’uso spaventoso della bomba atomica? E' stato rapito, si è nascosto, si è suicidato o… è stato ucciso? -Palazzo Valle dalle ore 19,00 alle ore 24,00 ultimo biglietto ore 23,00 biglietto d'ingresso ridotto € 7,00 visitabile la mostra fotografica Vivian Maier -Itinerario Belliniano : "parole e musica" Partenza ore 19.00 dalla chiesa di San Nicola , visita con incursione letteraria del Museo Belliniano , passaggio a s. Francesco Borgia e San francesco d’Assisi , visita con accompagnamento musicale del teatro Bellini . Prezzo :9,00 euro -adulti , bambini fini a 10 anni 3. Euro , dai 10 ai 14 , 6 euro . La quota comprende : visita guidata , ingressi a siti e radioguide per la passeggiata, a cura dell'associazione guide Catania Dalle 19,00 alle 24,00 l'Autobooks con il suo carico di libri sosterrà in piazza Duomo. - Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille dalle 19 alle 24 Sabato una ragazza non vedente mostrerà come è possibile cucinare utilizzando uno speciale forno a microonde. Questo forno ‘parlante’ è una delle meraviglie contenute nello show room del Polo Tattile Multimediale, struttura museale che offre comunque molte altre attrattive”. Ma le visite guidate - della durata di circa un'ora e trenta, la prima partirà il via alle 19.20 e l’ultima alle 22.20 - consentiranno anche di intraprendere un affascinante viaggio per comprendere come le opere d’arte o i monumenti - per esempio il Palazzo municipale di Catania, riprodotto in un plastico dal personale specializzato della Stamperia Braille - possano essere apprezzati non solo guardandoli ma anche toccandoli. Nel Museo Tattile si potranno inoltre “toccare con mano” altri plastici: del Teatro Massimo Bellini, del Colosseo, della Torre Eiffel, della Moschea Blu di Istanbul e delle Piramidi. Ci sono poi, in rilievo, le riproduzioni di quadri dipinti da Michelangelo e Caravaggio, e sculture come il David di Donatello. Tutti i supporti sono realizzati nei laboratori tiflotenici della Stamperia Regionale Braille di Catania, da oltre trent’anni impegnata nell’integrazione scolastica, sociale e lavorativa di ciechi e ipovedenti. Nel Polo Tattile ci sono poi da scoprire il “Giardino sensoriale”, il “Bar al buio”, il primo permanente in Italia, e quello showroom citato dal presidente Novello che offre la possibilità di conoscere - e provare - i più moderni ausili per non vedenti. Sarà infine interessante scoprire come, grazie anche all'aiuto degli indicatori sonori e tattili, i non vedenti siano in condizione di visitare la struttura in piena autonomia, visto che è stato eliminato ogni tipo di barriera architettonica. Per avere un’idea di cosa sia il Polo Tattile Multimediale è possibile seguire un filmato illustrativo contenuto nel sito istituzionale della Stamperia Braille (www.stamperiabrailleuic.it). il costo del biglietto è di due euro e cinquanta e che l’ingresso è gratuito per i disabili e i loro accompagnatori, e per i bambini under 10. In collaborazione con: Arcidiocesi di Catania Museo Diocesano Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana -Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali e Parchi Archeologici di Catania e della Valle dell’Aci Officine Culturali Associazione Regionale Guide Sicilia Associazione Guide Turistiche di Catania Associazione Etna 'ngeniousa Teatro Massimo Vincenzo Bellini Casa-Museo della Società Storica Catanese Palazzo Valle Istituto Musicale Vincenzo Bellini Polo Tattile Multimediale della Stamperia Braille

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 nov 2017

Una nuova fermata per Metro Shuttle: da oggi servito l’ospedale San Luigi

di Amedeo Paladino

Il servizio Metro Shuttle, ossia la navetta della Circumetnea che collega la stazione della metropolitana Milo (con annesso parcheggio) al parcheggio scambiatore Santa Sofia, servendo lungo il tragitto la cittadella universitaria, a partire dal suo esordio cresce ogni giorno di più dal suo esordio a fine settembre, modificando le abitudini di spostamento di molti cittadini. Ferrovia Circumetnea, dando seguito alle richieste degli utenti, informa che da oggi, giovedì 16 novembre, sarà attivata la fermata San Luigi, sita in corrispondenza dell’omonima struttura, per le corse in partenza dalla stazione metropolitana Milo con destinazione il parcheggio Santa Sofia. Il percorso del mezzo prevede 10 fermate, coprendo due ampie fasce orarie: dalle ore 07:00 alle ore 15:00 con frequenza di 10 minuti e dalle ore 15:00 alle ore 19:20 con frequenza di 20 minuti. stazione metropolitana MILO (capolinea), viale Andrea Doria, Cittadella Universitaria est, Policlinico est, Dipartimento di Agricoltura, Parcheggio SANTA SOFIA, Policlinico ovest, Cittadella Universitaria ovest, Ospedale San Luigi, stazione metropolitana MILO (capolinea). Il servizio è disponibile tutti i giorni feriali ed è gratuito per tutti i possessori di un qualsiasi biglietto valido per l’utilizzo della Metropolitana di Catania. Il servizio Metro Shuttle è pensato per  gli studenti e lavoratori della Cittadella Universitaria e del Policlinico, ma è senz’altro utile a coloro che provengono dai paesi della fascia nord di Catania come San Giovanni Galermo, Gravina di Catania, Mascalucia, Nicolosi che potranno utilizzare il parcheggio gratuito (solo se si utilizza la navetta) di via Santa Sofia al solo costo di un titolo di viaggio FCE (biglietto o abbonamento). I tempi di percorrenza, dal Parcheggio di Santa Sofia alla stazione Milo sono di circa 10 minuti, 25 se si considera il tratto fino al centro con la metropolitana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 nov 2017

Misterbianco, 830 mila euro per la seconda isola ecologica: servirà la periferia del Comune

di Mobilita Catania

Sono 830 mila gli euro messi a disposizione dell’amministrazione comunale di Misterbianco per la realizzazione della seconda isola ecologica nel territorio del comune. Un impegno quello della seconda isola ecologica, che l’amministrazione aveva preso con i cittadini residenti in periferia, dal momento che la prima è operante da oltre un decennio in via Garibaldi all’ingresso del centro storico con ottimi risultati per raccolta di vetro, plastica, carta, elettrodomestici e legno. L’isola ecologia sorgerà all’incrocio tra via Puglia e la ex provinciale per San Giovanni Galermo, dove attualmente il comune ha recintato l’area di quasi 5.000 metri quadri, mettendola a disposizione per la sgambatura dei cani che, una volta iniziati i lavori sarà spostata in altro luogo. “Avvieremo da subito le procedure di gara – ha detto il sindaco Di Guardo – affinché entro breve tempo i cittadini possano usufruire di questo servizio per la periferia, dal momento che l’area su cui sorgerà è stata già individuata ed è di proprietà del comune. E’ – continua il sindaco - una delle poche isole ecologiche finanziate in provincia e questo ci rende orgogliosi che la strada intrapresa è quella giusta.” “L’ampiezza dell’area su cui sorgerà l’isola ecologica – ha continuato Di Guardo – ci consentirà di realizzare all’interno tutte le piattaforme per la raccolta dei rifiuti differenziati e questo , contribuirà ancora di più ad innalzare la percentuale di riciclo, poiché abbraccia un territorio popolato che fino ad oggi era rimasto privo di questo servizio.” L’ubicazione della seconda isola ecologica ne favorirà l’utilizzo ai cittadini residenti nei quartieri di Lineri, Monte Palma, Belsito e Poggio Lupo.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti