Articolo
21 set 2018

La rigenerazione urbana al centro del nuovo Piano Regolatore Urbano: al via la redazione dello strumento urbanistico

di Mobilita Catania

Entro 100 giorni l’Amministrazione presenterà al consiglio comunale le linee guida del nuovo Prg, direttive generali per redigere lo schema di massima e lo strumento urbanistico a cinquant’anni da quello redatto da Piccinato. Lo ha annunciato stamani il sindaco Salvo Pogliese con il progettista incaricato prof. Paolo La Greca, alla presenza, tra gli altri, del presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione e di quello della commissione consiliare urbanistica Manfredi Zammataro, dei dirigenti comunali dell’Urbanistica Biagio Bisignani e Rosanna Pelleriti e di numerosi rappresentanti di ordini professionali, forze sociali datoriali e categorie professionali. “La revisione del Prg -ha detto il sindaco Pogliese- è un impegno preciso della nostra Amministrazione che avevo assunto come prioritario, insieme ad altri, durante la campagna elettorale, perché quello vigente è assolutamente inadeguato. Ho atteso che si completasse l’iter di costituzione degli organi consiliari, per annunciare il formale avvio del processo di pianificazione urbanistica della nostra città che impegna in primo luogo il consiglio comunale a cui spettano le decisioni fondamentale per l’assetto del territorio. Andremo velocemente sentendo e facendo partecipare tutti gli attori perché Catania non può ancora aspettare e già entro quest’anno adotteremo le direttive generali”. Il primo cittadino a questo proposito ha citato una sentenza del Cga che ha statuito il dovere del comune di Catania di "colmare questo vuoto di pianificazione" attraverso una revisione dello strumento urbanistico: “Lo realizzeremo presto e bene grazie anche al contributo di uno dei massimi esperti nazionale di architettura qual è la Greca –ha detto il primo cittadino- perché dobbiamo restituire uno sviluppo armonico alla città secondo criteri di sostenibilità e di rigenerazione in una cornice perequativa. Ripartiamo da quel lavoro enorme di analisi e studi condotti nel 2012 per la proposta del Piano, perché contiamo di chiudere tutto l’iter in un paio di anni”. Pogliese ha precisato che nella visione del Prg e dello sviluppo della città che ha l’Amministrazione, si opererà in parallelo al processo di formazione del Piano territoriale di coordinamento sovra comunale e proprio per questo alla riunione ha partecipato anche Giuseppe Galizia dirigente tecnico della Città metropolitana. Il presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione, dal canto suo, ha evidenziato lo spirito di collaborazione dell’assemblea cittadina per i grandi nodi strategici dello sviluppo della città come è il Prg “il consiglio, come ha dimostrato per i correttivi ai documenti contabili farà la sua parte nell’interesse della città”. Una disponibilità istituzionale mostrata anche dal presidente del la commissione consiliare Urbanistica Manfredi Zammataro: “E’ assurdo che dopo tanti anni Catania non abbia ancora uno strumento urbanistico aggiornato, lavoreremo intensamente per tracciare percorsi concreti che portino all’adozione del nuovo piano regolatore generale di Catania”. Folta la partecipazione degli ordini professionali e delle categorie professionali alla partenza dell’iter del nuovo Prg: Domenico Patanè(Geologi), Agatino Puglisi(Geometri), Giuseppe Marano (ingegneri), Aurelio Cantone, Maria Franca De Luca, Giuseppe Messina e Maurizio Mannanici (Architetti), Giuseppe Piana (Ance), Antonello Biriaco (Confindustria), Giuseppe Saguto e Francesco Sorbello(Confcommercio), Andrea Annunziata (Autorità Portuale), Maurizio Attanasio(Cisl). Il professore Paolo La Greca, che è anche presidente del Centro Nazionale di Studi Urbanistici, incaricato dal sindaco di curare tutti passaggi della redazione del nuovo strumento urbanistico, ha tracciato sommariamente le impostazioni di fondo del nuovo piano:”La redazione è sostanzialmente affidata all’ufficio del Piano interno al Comune e diretto dall’architetto Rosanna Pelleriti e sarà condotto essenzialmente su tre linee. Le politiche di rigenerazione urbana e di adeguamento sismico, in una cornice perequativa e di condivisione; liberare il fonte mare dalla cintura ferroviaria, con la riqualificazione sostenibile dell’area costiera in un’ottica di ridefinizione della mobilità mettendo subito in relazione le fermate della Metro con la città; la razionalizzazione dei servizi eco sistemici, a partire dalla ridefinizione e potenziamento del sistema del verde”. Il sindaco Pogliese ha voluto partecipassero all’incontro anche i sei presidenti delle municipalità cittadine, Paolo Fasanaro, Massimo Ruffino, Paolo Ferrara, Erio Buceti, Angelo Patanè e Alfio Allegra; presenti anche i capigruppo consiliari Luca Sangiorgio, Paola Parisi, Graziano Bonaccorsi e il rappresentante del movimento cinque stelle Giovanni Grasso.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 set 2018

Aeroporto Fontanarossa, chiude la rampa partenze dal 24 settembre al 26 ottobre: le indicazioni per i passeggeri

di Mobilita Catania

SAC , società che gestisce l'aeroporto di Catania, comunica che, per consentire i lavori straordinari di riqualifica e impermeabilizzazione del tetto del Terminal A, dal 24 settembre al 26 ottobre non sarà consentito ai mezzi privati l’accesso alla rampa Partenze. I passeggeri e i loro accompagnatori che giungeranno in aeroporto a bordo dei propri mezzi potranno usufruire dei parcheggi P1 e P2, vicinissimi al Terminal A, per le operazioni di scarico dei bagagli e per i saluti. In entrambi i parcheggi i primi 15 minuti di sosta sono gratuiti. Durante queste settimane di lavori straordinari potranno transitare dalla rampa Partenze solo gli autobus pubblici e turistici, i mezzi delle Forze dell’Ordine e quelli di soccorso. L’area in questione sarà presidiata da personale del servizio Viabilità di Sac Service, al fine di informare gli utenti e rendere più fluido il traffico all’interno dell’area aeroportuale. Inoltre, in alcuni giorni di ottobre, che saranno comunicati a seguire e che potrebbero subire variazioni a causa di condizioni meteo non favorevoli, il transito dei mezzi inizialmente autorizzati sarà impedito del tutto per consentire nell’area del cantiere l’installazione di una gru per la movimentazione dei materiali destinati al tetto. Si invitano pertanto passeggeri, accompagnatori, personale dei servizi di trasporto pubblici urbani ed extraurbani a verificare eventuali variazioni della viabilità sul sito dell’Aeroporto di Catania, sui canali social istituzionali, sull’App e su Telegram. SAC, inoltre, nell’ottica di un continuo miglioramento della viabilità e dei servizi aeroportuali annuncia anche la volontà di istituire al più presto una ZTC (Zona a Traffico Controllato) che contribuirà notevolmente a mantenere scorrevole e ordinato il traffico nell’area aeroportuale. L’intervento di riqualifica e impermeabilizzazione del tetto del Terminal A rientra nella programmazione del Piano triennale degli investimenti (2017-2020) che SAC ha concordato con Enac nel maggio 2017. I lavori sono eseguiti da SAC in autofinanziamento e il costo complessivo dell’opera, che include i costi di sicurezza per le maestranze, ammonta a € 838.639,42. Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri Fontanarossa record, estate strepitosa: quinto posto nazionale per traffico passeggeri FOTO | L’aeroporto di Catania si fa grande: apre il nuovo Terminal C Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud Aeroporto di Fontanarossa, primo passo verso la riqualificazione del Terminal Morandi L’aeroporto di Catania presenta l’estate 2018: 97 voli diretti, 77 aeroporti internazionali e 8 hub intercontinentali

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 set 2018

“Il ruolo della bicicletta”: una giornata di studio per progettare la mobilità di Catania

di Mobilita Catania

In occasione della Settimana Europea della Mobilità 2018, il Dipartimento Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Catania, (Dicar), Legambiente Catania, l’Istituto Nazionale di Urbanistica, sezione Sicilia (INU Sicilia), l’Associazione Nazionale di Ingegneria die Trasporti (ATI), Il Centro Provinciale di Studi Urbanistici di Catania, (CePSU), le associazioni Mobilità Sostenibile Catania e Mobilita.org, la Federazione Italiana Amici Bicicletta, sezione di Catania (Fiab), L’Ordine degli Ingegneri di Catania, la fondazione dell’Ordine degli Ingegneri di Catania l’Ordine degli Architetti di Catania, la Fondazione dell’ Ordine degli Architetti di Catania, con il patrocinio del Comune di Catania e della Città Metropolitana di Catania, hanno promosso la conferenza "Pianificare la multimodalità. Il ruolo della bicicletta"  che si svolgerà a Catania, ex Monastero dei Benedettini, Aula Magna Mazzarino il prossimo 19 settembre. La conferenza tratterà temi relativi al ruolo della mobilità ciclistica nella prospettiva più ampia del rapporto tra ciclabilità e scelte di pianificazione spaziale e di integrazione con il trasporto pubblico locale. La conferenza si svolgerà per l’intera giornata in due sessioni. Al mattino avrà luogo una sessione plenaria e al pomeriggio cinque tavole rotonde parallele che approfondiranno in dettaglio alcuni temi con particolare riferimento alla città metropolitana di Catania. Numerosi i relatori di prestigio internazionale tra i quali segnaliamo Paolo Pileri (docente di Urbanistica del Politecnico di Milano e progettista di VENTO), Giulietta Pagliaccio (Presidente Nazionale FIAB), Paolo La Greca (Docente di Urbanistica dell’Università di Catania, Presidente Nazionale CENSU, Presidente INU Sicilia), Matteo Ignaccolo (Docente di Trasporti dell’Università di Catania e Presidente Nazionale AIT), Giuseppe Inturri (Docente di Trasporti dell’Università di Catania e Mobility Manager UNICT). Saranno inoltre presenti, oltre ad esponenti politici regionali e locali, rappresentanti dei gestori dei servizi di trasporto, del mondo delle professioni, della cittadinanza attiva, dei commercianti. L’indubbia rilevanza dei temi trattati, unitamente al riconosciuto prestigio dei soggetti coinvolti nell’organizzazione dell’evento, ma ancor più dei relatori che hanno già confermato la loro presenza, lascia presagire una giornata di studio e di confronto densa di stimoli, per la quale si auspica ampia partecipazione di pubblico. L’evento è stato accreditato presso gli Ordini Provinciali degli Architetti e degli Ingegneri per il rilascio dei crediti formativi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 set 2018

Metropolitana, aggiudicati i lavori per le nuove scale mobili nelle stazioni Italia e Borgo

di Andrea Tartaglia

Le stazioni Italia e Borgo della metropolitana di Catania sono le più trafficate tra quelle operative dal 1999: Borgo, Giuffrida, Italia e Galatea. Non a caso, tutte e quattro, che presentavano evidenti segni di usura del tempo, sono da diverse settimane oggetto di lavori di restyling ormai in dirittura di arrivo, che stanno contemplando la sostituzione di piastrelle, nuove intonacature colorate, installazione di nuovi display e ripulitura di tutti gli accessi in superficie, compresi i muretti e i pali della segnaletica con il caratteristico logo. Borgo e Italia, però, soffrivano (e per il momento soffrono ancora) del cronico guasto di alcune scale mobili, pertanto inutilizzabili, con un certo disagio per l'utenza che da tempo reclama provvedimenti in tal senso. Al riguardo, proprio pochi giorni fa è stata aggiudicata alla Kone SpA di Pero (MI) la progettazione esecutiva e la realizzazione di nuove scale mobili in queste stazioni, per un importo complessivo di circa 430.000 euro. Entro pochi mesi, dunque, la metropolitana di Catania potrà elevare la qualità della sua accessibilità, anche nella considerazione che contestualmente procedono le attività propedeutiche al rifacimento di tutti gli ascensori delle stazioni datate anni '90, che addirittura non sono mai stati funzionanti. Ti potrebbero interessare... Metropolitana di Catania | Scheda dell'opera Metropolitana, a breve l'apertura domenicale e altre migliorie al servizio Metro, entro il primo semestre 2019 l'apertura delle stazioni di Fontana e di Monte Po FOTO | Metropolitana, si lavora nel cantiere base della Palestro-Stesicoro: tunnel pronto a metà 2019 FOTO | Metropolitana di Catania, prende forma la nuova stazione “Fontana” FOTO | Dentro la stazione di Monte Po della metropolitana di Catania

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 set 2018

Una settimana dedicata alla mobilità sostenibile: il calendario degli eventi a Catania

di Mobilita Catania

Il Comune di Catania, in linea con gli impegni assunti volti a favorire politiche di mobilità sostenibile, ha aderito alla Settimana Europea di Mobilità Sostenibile (edizione 2018), che si svolgerà dal 16 al 22 settembre, organizzando in collaborazione con molte associazioni varie iniziative di natura pedonale e ciclabile, di intrattenimento-culturale ed espositivo-promozionale. Iniziative di promozione ambientale, trekking culturali, passeggiate in bicicletta, aree pedonali nel centro storico e al lungomare, visite guidate a siti monumentali e naturalistici, seminari, esibizioni itineranti di orchestre e artisti di strada, sfilate di carretti e cavalli. È ricco il calendario della Settimana europea della mobilità sostenibile che si svolgerà a Catania dal 16 al 22 settembre organizzata dall'Amministrazione Pogliese per sensibilizzare a nuovi modelli di mobilità improntati alla sostenibilità e al rispetto dell'ambiente. La manifestazione, promossa dalla Commissione europea e dal Ministero dell'Ambiente, è stata presentata nella sala giunta di Palazzo degli Elefanti dal sindaco Salvo Pogliese e dagli assessori alla Mobilità, Pippo Arcidiacono, alla Cultura, Barbara Mirabella, alla Sicurezza e Ecologia Fabio Cantarella, e da Filippa Adornetto mobility manager del Comune.   La Settimana 2018, caratterizzata dalla slogan “Cambia e Vai”, è incentrata sul tema della multimodalità.  Il clou della manifestazione si avrà domenica 16 con l'iniziativa “In città senza la mia auto” e una serie di attività messe a punto dal Comune in tre aree cittadine che saranno chiuse al traffico: un'ampia porzione del centro storico e piazza San Francesco d'Assisi, dalle 8 alle 14, e il lungomare da piazza Europa a piazza Mancini Battaglia dalle 15.30 alle 21.30.  “È massimo il nostro impegno – ha detto il primo cittadino - nel sostenere iniziative volte ad affermare la cultura della mobilità sostenibile e a valorizzare la città tutta, dal centro storico al lungomare e a tutte quelle aree che possono diventare maggiormente attrattive. Penso per esempio alla piazza San Francesco che sperimenterà in questa settimana una chiusura al traffico, a vantaggio del museo Belliniano e dell'area a ridosso di via Crociferi, che intendiamo riproporre in maniera permanente. Riguardo al Lungomare, che sarà chiuso al traffico integralmente domenica pomeriggio – ha sottolineato Pogliese - voglio anticipare che dal 7 ottobre partirà il Lungomare Fest, che avrà anche un logo, per  arricchire le iniziative che i nostri concittadini hanno dimostrato di apprezzare”. “Sono tante le associazioni che hanno chiesto di partecipare – ha detto Arcidiacono - e che quindi hanno dimostrato di condividere con noi uno spirito nuovo con l'obiettivo di migliorare il volto della nostra città. È stato fatto un grande lavoro sinergico, anche con le aziende del trasporto pubblico locale e i commercianti, e il risultato è un programma molto ricco e articolato, che coprirà tutta la settimana”.  L'assessore Mirabella ha messo in risalto l'impegno dell'Amministrazione nell'apertura straordinaria di musei e siti culturali cittadini e la piena collaborazione con le associazioni nella realizzazione delle tante iniziative che si svolgeranno in giro per la città, come la sfilata degli artisti di strada Ursino Buskers. Fabio Cantarella si è soffermato sugli aspetti di decoro e pulizia nelle zone della manifestazione che saranno particolarmente attenzionate dal servizio di nettezza urbana. Dal canto suo l'ingegnere Adornetto ha evidenziato come la manifestazione catanese  contenga tutti e tre i parametri richiesti dalla Commissione europea (le amministrazioni possono attenersi anche solo a uno di essi), ovvero “la creazione di aree pedonali, la realizzazione di misure di mobilità sostenibile in modalità permanente - e la chiusura di piazza San Francesco va in questa direzione -, e l'organizzazione di eventi nell'arco di tutta una settimana”.  In occasione della manifestazione l'Amt metterà a disposizione diverse corse gratuite e la Fce aprirà la metropolitana anche di domenica. Il tema dell’edizione 2018 della Settimana della Mobilità è la “Multimodalità”, per il quale è stato scelto lo slogan "Cambia e vai". Di seguito il programma delle iniziative: “In città senza la mia Auto”: per consentire l’espletamento delle tante iniziative organizzate nonché per garantire alla cittadinanza la fruizione pedonale e ciclabile in piena sicurezza, domenica 16 settembre verrà chiusa un'ampia zona del centro storico e del Lungomare. Dalle ore 8,00 alle ore 14,00 chiusura al transito veicolare di un’ampia area del Centro Storico (vedi “Planimetria di chiusura traffico veicolare ampia area del centro storico” pubblicata nell'apposita pagina web dell’evento presente sul sito del Comune di Catania) Dalle ore 15,30 alle ore 21,30 chiusura al transito veicolare del Lungomare, da Piazza Europa a Via del Rotolo. In tali aree e strade, in linea con il tema della settimana, potranno circolare, oltre ai mezzi autorizzati (residenti, mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine, etc.), i mezzi del trasporto pubblico locale Amt, i mezzi ecosostenibili (bici e scooter elettrici) e i mezzi del “car-sharing” Enjoy, per dimostrare come questi mezzi possano essere utilizzati anche per spostamenti multimodali (più modalità di trasporto piedi-bici-scooter-mezzo pubblico, etc). Servizi e linee di trasporto pubblico messe a disposizione della cittadinanza Per consentire alla cittadinanza di raggiungere le aree chiuse al traffico si potrà fruire dei seguenti servizi e linee di trasporto pubblico: Servizio metropolitano FCE che , in occasione dell’Evento, garantirà l’apertura straordinaria domenicale dalle ore 09.00 alle21.00 (con ultima partenza dalla stazione Stesicoro alle ore 21.00); Linea gratuita “Librino Express” del servizio AMT (dalle ore 08.00 alle ore 14.00). Inoltre, per consentire alla cittadinanza di potersi spostare in maniera sostenibile all’interno delle aree e strade chiuse al traffico, l’Amt metterà a disposizione, per l’intera giornata e a titolo gratuito e promozionale le biciclette tradizionali del servizio BiCT che saranno disponibili sia al parcheggio R1 (via Plebiscito) che al Parcheggio Borsellino (Piazza Borsellino). Infine, allo scopo di promuovere la mobilità multimodale, verrà proposta alla cittadinanza la seguente promozione: a tutti i nuovi clienti che si iscriveranno al servizio di car-sharing, la Società Enjoy regalerà un voucher del valore di € 10,00. Iniziative espositivo-promozionali: All’interno delle aree e strade chiuse al traffico stazioneranno dei mezzi ecosostenibili e stands espositivo-promozionali nelle Piazze appresso riportate e secondo la seguente articolazione: Piazza Università (dalle ore 8,00 alle ore 14,00) N. 1 minibus elettrico, messo a disposizione dalla AMT, dove verranno esposte e divulgate le varie attività e iniziative avviate e portate avanti dall’Ufficio del Mobility Manager di Area; N. 1 stand di Fiab Catania dove, attraverso appositi minicorsi, verrà promosso l’uso della bicicletta in sicurezza; N. 1 banchetto informativo del WWF (dalle ore 9.00 in poi) che organizzerà anche una caccia fotografica alla ricerca della biodiversità; N. 1 stands di rivenditori di mezzi elettrici a due ruote dove verranno esposti biciclette elettriche a pedalata assistita eciclomotori elettrici. Nell’ambito di tale attività espositiva tali rivenditori consentiranno, tra l’altro, una “Prova della mobilità sostenibile”. In pratica le biciclette e gli scooter elettrici esposti verranno messi a disposizione della cittadinanza per una prova che verrà effettuata lungo un circuito prestabilito che si snoderà all’interno della ZTL di Piazza Bellini (vedi “Circuito ciclabile di prova bici elettriche in Piazza Università” pubblicato nell’apposita pagina web dell’evento presente sul sito del Comune di Catania) Piazza Tricolore – Lungomare (dalle ore 15,30 alle 21,30) N. 1 minibus elettrico, messo a disposizione dalla Amt, dove verranno esposte e divulgate le varie attività e iniziative avviate e portate avanti dall’Ufficio del Mobility Manager di Area; N. 1 stands di rivenditori di mezzi elettrici a due ruote dove verranno esposti biciclette elettriche a pedalata assistita e ciclomotori elettrici. Nell’ambito di tale attività espositiva tali rivenditori consentiranno, tra l’altro, una “Prova della mobilità sostenibile”. In pratica le biciclette e gli scooter elettrici esposti verranno messi a disposizione della cittadinanza per una prova che verrà effettuata lungo la “pista ciclabile” del Lungomare. N. 1 bus tradizionale “AutoBooks - Libri in circolo” dove verranno esposti e messi a disposizione, per attività culturali di scambio, libri di varia natura per promuovere la lettura (a cura della Direzione Cultura). Nell’ambito di tale iniziativa culturale verrà anche espletata un’attività di intrattenimento attraverso la lettura drammatizzata delle pagine di opere di scrittori siciliani a cura di Nunziata Blancato della FITA (dalle ore 18,30 in poi); N. 1 stand di Fiab Catania dove, attraverso appositi minicorsi, verrà promosso l’uso della bicicletta in sicurezza; Piazza San Francesco d’Assisi (dalle ore 8,00 alle ore 14,00) N. 1 Bus storico (messo a disposizione dalla Associazione AMAS) all'interno del quale verrà effettuata una attività espositiva a cura di Legambiente, di Mobilità Sostenibile Catania e di Mobilita.org; N. 1 banchetto a cura di “Acquedotte” per la raccolta di firme, nell'ambito del concorso FAI, per inserire la Porta Garibaldi fra i monumenti più importanti del territorio italiano. Iniziative culturali organizzate Associazioni e Istituti Passeggiata in bici a cura di Fiab Catania - Raduno ore 9.00 a Piazza Duomo e partenza in bici per le vie della Città. Fra i Vicoli e nella storia: dalla città romana alla Giudecca Soprana (in collaborazione tra l’Associazione Acquedotte e l’Associazione Guide Turistiche della Provincia di Catania): Raduno a Piazza San Francesco d’Assisi alle ore 17,30 - Passeggiata pomeridiana alla scoperta della ricca storia della città fra le strade di via Garibaldi, Via Vittorio Emanuele, Chiesa di Santa Maria dell’Aiuto, Polo Museale dell’Ex Manifattura Tabacchi e dei siti archeologici presenti in via Santa Barbara (La Tricora), Cortile San Pantaleone (Foro Romano), Piazza Sant’Antonio (Terme di Sant’Antonio); Sfilata dell’Orchestra itinerante di percussioni e Samba i “Sambazita” , diretta dalla “Mestre di bateria” Manola Micalizzi, che partirà da Piazza Europa alle ore 17.00 e farà tappe a Piazza Sciascia, a Piazza Tricolore e a Piazza Nettuno, suonando strumenti a percussione tipici della cultura popolare Brasiliana. L’Orchestra rientrerà verso Piazza Europa facendo soste libere con musiche e danze. In occasione della 5ª Ed. “Catania a Cavallo” omaggio a Vincenzo Bellini, l’Associazione artistica culturale Vita cultura e tradizione organizza l’annuale Sfilata Equestre di cavalli e carrozze, con partenza alle ore 18,00 dal Piazzale antistante il “Faro Biscari”. Il percorso si snoderà attraverso Via Domenico Tempio, Piazza Borsellino, Via Dusmet, Porta Uzeta, Via Etnea, Viale Regina Margherita, Piazza Roma, arrivo a Villa Bellini con sosta finale presso il Piazzale delle Carrozze che sarà animato con danzatori e costumi d’epoca. Apertura al pubblico di siti storico-culturali e attività commerciali Palazzo della Cultura - Palazzo Platamone (dalle ore 09,00 alle ore 19,00) Museo Belliniano (dalle ore 09,00 alle ore 13,00) Museo Emilio Greco (dalle ore 09,00 alle ore 13,00) Castello Ursino (dalle ore 09 alle ore 21,00 – la biglietteria chiude 1 ora prima); La Confcommercio parteciperà alla manifestazione con l’apertura domenicale degli esercizi commerciali degli operatori economici che aderiscono all'evento. LUNEDI 17 Settembre Ore 20,30 – Partenza da Piazza Stesicoro: Trekking serale culturale cittadino con visite ai siti di interesse storico-culturale e percorsi guidati a cura delle Guide Turistiche di Etna e Dintorni FIE. MARTEDI 18 Settembre Ore 20.30 - Partenza da Piazza Duomo - Passeggiata in bicicletta al chiaro di luna a cura dei “Licandrobike”; MERCOLEDI 19 Settembre Dalle ore 8,00 alle ore 14,00 - Banchetto per la raccolta di firme FAI per Porta Garibaldi a cura di “Acquedotte” ; Dalle ore 08.30 alle ore 19,00 – presso il Convento dei Benedettini, sala “Mazzarino”, si terrà il Seminario dal titolo “Pianificare la Multimodalità. Il ruolo della Bicicletta” Organizzato da: A.I.I.T., CESPU, FIAB Catania- MONTAinBIKE Sicilia A.S.D., INU Sicilia, Legambiente Catania, Mobilita Catania, Mobilità Sostenibile Catania, Università degli studi di Catania-DICAR; Dalle ore 18,00 – Piazza Palestro: “Femmine. Racconti di Sicilia” a cura delle Fedduzie – Iniziativa di intrattenimento musicale con canzoni di repertorio siciliano tradizionale e moderno. Ore 21.00 - Piazza Roma: Raduno per la “Storica pedalata serale del Mercoledì” per le vie della Città a cura delle Associazione “ Catania in Bici” e "Etna e Dintorni FIE". GIOVEDI 20 Settembre Dalle ore 10.00 alle ore 13.00: “Visita Guidata all’Oasi del Simeto”, a cura del WWF di Catania, con partenza (a bordo di un bus messo a disposizione gratuitamente dall’AMT) da Piazza Stesicoro e arrivo al Centro Polifunzionale Torre Allegra, briefing e video sull’Oasi (max, 30 minuti) al termine del quale l’autobus condurrà al sentiero Ponte Primosole Foce del Simeto. Rientro ore 13.00; VENERDI 21 Settembre 5ª Giornata Nazionale FIAB del “Bike to Work” e “Bike to Scool” - Dalle ore 08,00 alle 14,00 – Presso la Scuola media Cavour, sita in via Carbone n.6, si incentiveranno gli alunni e il personale docente e ATA ad utilizzare, per gli spostamenti casa-scuola, la bicicletta. Nell’occasione la FIAB predisporrà un banchetto dove si offriranno dei Gadget a tutti coloro che dimostreranno di aver utilizzato la bici per recarsi al lavoro e a scuola. Ore 20,30 – Piazza Duomo: Trekking serale culturale cittadino con visite ai siti di interesse storico-culturale e percorsi guidati a cura delle Guide Turistiche di Etna e Dintorni FIE SABATO 22 Settembre Dalle ore 08,00 alle ore 14,00 – Piazza Palestro nella zona antistante Porta Garibaldi : Attività espositiva di Legambiente e di Mobilità Sostenibile Catania, Mobilita.org effettuata all’interno di un Bus storico AMAS;

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 set 2018

Entro l’anno gare per il 2° stralcio Licodia Eubea-Libertinia e l’ammodernamento Bronte-Adrano

di Mobilita Catania

Entro fine anno l’Anas bandirà le gare d’appalto per la realizzazione del secondo stralcio della strada statale Licodia Eubea-Libertinia e per l’ammodernamento della Bronte-Adrano. Due opere infrastrutturali importanti per l’Isola del valore di circa 180 milioni di euro. L’impegno è stato assunto dai vertici della società durante un incontro a Roma con il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Alla riunione con l’amministratore delegato Gianni Vittorio Armani, il direttore regionale Manlio Mele e il responsabile delle progettazioni Ugo Dibennardo, durata oltre due ore, era presente anche l’assessore alle Infrastrutture, Marco Falcone. «Ammontano a un miliardo e mezzo di euro - evidenzia il governatore Musumeci - le opere infrastrutturali prossime alla gara e in fase di progettazione. Un impegno consistente che l’Anas ha assicurato di onorare in tempi stretti. Toccherà alla Regione vigilare, affinché si recuperino anni di arretrato». L’Ente nazionale per le strade ha assicurato, inoltre, la definizione entro i prossimi sei mesi delle progettazioni esecutive relative alla costruzione e all'ammodernamento di diverse arterie autostradali dell’Isola e in particolare di: tre lotti della Palermo-Agrigento (importo lavori di circa cinquecento milioni di euro); circonvallazione di Gela (trecento milioni); terzo stralcio della statale 683 Licodia Eubea-Libertinia (duecento milioni); variante di Vittoria (centocinquanta milioni); Catania-Gela (cento milioni). Nel corso dell’incontro, è stato affrontato anche il tema della sicurezza stradale. Il presidente Musumeci ha infatti ribadito la richiesta di avvio di un monitoraggio su ponti, viadotti e gallerie di strade statali e provinciali dell’Isola, attraverso un imponente impiego di risorse professionali. Infine, sono stati definiti il percorso e il cronoprogramma relativi alla fusione tra il Consorzio autostrade siciliane e l’Anas. «Abbiamo chiesto - sottolinea l’assessore Falcone - impegni precisi: dal completamento delle opere in corso (Agrigento-Palermo e Agrigento-Caltanissetta, prima fra tutte) all'accelerazione delle progettazioni in itinere da mandare in gara. Dalla concretizzazione degli impegni assunti dall'Anas dipenderà, nei prossimi anni,un'imponente politica di infrastrutturazione viaria di almeno trecento milioni all'anno per il prossimo quinquennio».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 set 2018

Rifiuti, da lunedì si cambia: al via il nuovo servizio di raccolta e smaltimento

di Mobilita Catania

Rifiuti: nuovo servizio di raccolta da lunedì in tutta la città. Pogliese: ”Finalmente si volta pagina”; agevolazioni per i cittadini virtuosi. “Quella del 17 settembre è una data spartiacque, che segna una svolta per la nostra città rispetto a un sistema di gestione dei rifiuti gravato delle pesanti lacune che abbiamo ereditato e per le quali, tuttavia, chiediamo scusa ai catanesi ma adesso finalmente si volta pagina dopo un lungo periodo di pessima gestione e pesanti vicende giudiziarie che hanno investito il settore dei rifiuti” . Lo ha detto il sindaco Salvo Pogliese annunciando l’avvio in tutta la città di Catania del nuovo servizio di raccolta dei rifiuti, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato gli assessori all'Ecologia, Fabio Cantarella, e alla Cultura, Barbara Mirabella, e Rossella Pezzino de Geronimo, amministratore unico della Dusty , società aggiudicataria della gara-ponte per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Presenti all'incontro anche il comandante della Polizia locale Stefano Sorbino, Lara Riguccio, responsabile della Direzione comunale Ecologia, e Daniele Pario Perra dell’ufficio Progetti Dusty. Con la nuova gestione continuerà e sarà migliorato sia il servizio di raccolta differenziata porta a porta per le zone già servite, il 25 per cento del territorio comunale, sia quello di prossimità con la sistemazione di nuovi cassonetti con indicazioni precise su cosa e come differenziare. Aumenteranno inoltre le zone di spazzamento meccanico e manuale delle nostre strade cittadine. “Il nostro obiettivo primario -ha spiegato Pogliese- è l’aumento delle percentuali di raccolta differenziata, che abbiamo trovato ferma al 7,2 per cento, al fine di migliorare la vivibilità della Città e contenere i costi di gestione e di smaltimento dei rifiuti in discarica, con una drastica diminuzione del conferimento dei rifiuti indifferenziati. Una delle principali novità che registriamo è che la città non avrà più due aree di raccolta, al 75 e al 25 per cento, ma una sola area e un solo interlocutore che ci aiuta in termini di flessibilità e gestione dei servizi. Saremo inflessibili –ha proseguito il primo cittadino- sia nei confronti dell'Azienda, se non si atterrà alle regole, sia nei confronti dei cittadini che non collaboreranno, se necessario con un incremento dell'importo delle multe e del numero delle sanzioni per avvicinarci per quanto è possibile al 30 per cento di differenziata". Pogliese, infine, ha ricordato “questa gara ponte arriva dopo cinque proroghe e tre gare settennali andate deserte. Stiamo già operando per la gara settennale e a breve andremo in consiglio comunale per una modifica dell’Aro e poi, seguendo le linee guida Anac, per definire il capitolato e andare in gara in tempi brevi”. L'assessore Fabio Cantarella ha sottolineato “la necessità di un coinvolgimento organico di tutta l'amministrazione comunale, dell'azienda che gestisce la raccolta e dei cittadini ai quali si chiede un cambio di passo per avere una città degna della bellezza che la caratterizza. Bastano piccoli gesti quotidiani. Creeremo anche uno spazio online per favorire una comunicazione più efficace fra cittadini e amministrazione. Particolare attenzione riserveremo alla raccolta di carta e cartone, che al momento in città segna zero, e ai mercati dove arriveremo pure alla sospensione della licenza per chi sporca. Strategico sarà il ruolo della Polizia municipale che dovrà operare in stretta sinergia con il settore ecologia”. L'assessore Mirabella ha spiegato che la Pubblica Istruzione punterà molto sul coinvolgimento delle scuole e sulle attività di sensibilizzazione rivolte ai bambini ma anche ai genitori “perché è necessario più di un foglietto nel diario per favorire l'adesione a un nuovo modo di pensare e di agire”. Il piano di raccolta è stato spiegato nei dettagli da Rossella Pezzino De Geronimo. “E' una grande sfida – ha messo in evidenza l'amministratore Dusty- che affrontiamo con il massimo impegno e con un piano di comunicazione molto ampio perché vogliamo far passare il messaggio che i rifiuti rappresentano in realtà una importantissima risorsa. E vogliamo ridare fiducia alla gente: i catanesi devono sapere che questa volta la raccolta differenziata si fa davvero”. La responsabile Dusty ha anche ricordato come fino al 2011 “a Catania la differenziata fosse arrivata a superare il 15 per cento e poi è seguito il tracollo dei valori fino all’attuale 7 per cento da cui dobbiamo gradualmente risalire”. Diverse le azioni messe a punto dalla Dusty per favorire l'approccio alla differenziata: “EuroDusty” è l'incentivo che permette con 3 kg di rifiuti differenziati puliti e separati di ottenere un buono sconto euro dusty del valore di 1 euro da utilizzare nei negozi gestiti dai commercianti ecologicamente più virtuosi. In più ogni settimana il cittadino più virtuoso riceverà un buono sconto del valore di 200 euro; “Stai in touch e scarica l'App” offrirà subito un caffé in omaggio a chi scaricherà l'app e avvierà quindi un percorso di fideilizzazione;  “Che musica la differenziata!” è il contest per la realizzazione di canzoni e performance a tema che ogni settimana varrà un premio di 500 euro; “DustyEducational” è il programma da realizzare con l'assessorato alla scuola per sensibilizzare studenti e famiglie. Per maggiori informazioni e per permettere la prenotazione gratuita dello smaltimento dei rifiuti ingombranti sono operativi i numeri verde 8009131155 e 0956141491. Disponibili anche il sito internet www.catania.dusty.it e l'App Dusty (scaricabile sia per Android che per Ios Gratuito).

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti