Ultimi post
  • 25 ago 2016

    VIDEO | Nodo Gioeni, ecco il percorso della bretella di via Castorina

    di Amedeo Paladino

    Il nodo Gioeni dopo quasi tre anni dall’abbattimento del vecchio cavalcavia rimane un capitolo irrisolto per la viabilità di penetrazione in città. Al momento di concreto c’è solo il progetto concernente il sottopassagio di via Castorina, per il quale l’iter è stato avviato. VIDEO | IL PERCORSO DELLA FUTURA BRETELLA  Nelle scorse settimane l'Assessore ai Lavori Pubblici, Luigi Bosco, ha fatto il punto sull'iter per la realizzazione della bretella di via Castorina. La spesa sarà di 860 mila euro, di cui 460 solo per gli espropri; i lavori dovrebbero partire nei primi mesi del 2017, in ritardo rispetto a quanto preventivato precedentemente dallo stesso assessore, e dovrebbero durare 5 mesi. La nuova bretella sfrutterà il sottopassaggio mai utilizzato che si sviluppa ad ovest alla fine di via Castorina, e a est in via dei Salesiani vicino l'oratorio San Filippo Neri. L'intenzione è snellire la circolazione del Nodo Gioeni in direzione ovest-est: i veicoli da via Caronda potranno proseguire in direzione Vulcania attraverso via Rosso di San Secondo, via Torino e via Castorina, immmettendosi in via dei Salesiani per raggiungere infine via Giuffrida, dove potranno scegliere se andare verso i paesi etnei o verso la circonvallazione. Per la realizzazione del bypass è stato necessario trovare un accordo per l'esproprio con i privati proprietari dei terreni; una volta appaltati i lavori si procederà alla bonifica del sottopassaggio di via Giuffrida, e al collegamento tra quest'ultimo e via Castorina. Noi di Mobilita Catania abbiamo filmato il percorso della futura bretella. Abbiamo constatato le maggiori criticità a ovest del sottopassaggio, dove sarà necessario dimensionare adeguatamente via dei Salesiani, in particolare in corrispondenza del piazzale antistante il Bingo dove vige ad ogni ora del giorno e della notte la sosta selvaggia. Ecco il video:

    Leggi tutto
  • 24 ago 2016

    Aeroporto di Catania, novità per i passeggeri in partenza

    di Roberto Lentini

    La Sac, Società Aeroporto Catania, e l'Enac, Ente Nazionale Aviazione Civile, dallo scorso lunedì hanno iniziato una nuova campagna di sensibilizzazione sulle regole di trasporto del bagaglio a mano e dei controlli di sicurezza. Uno staff appositamente preposto di personale di terra accoglierà ai varchi i passeggeri per spiegare, tra gli altri aspetti, quali souvenir e quali dolciumi è possibile portare con sé senza temere di dovervi rinunciare all'ultimo momento.   Lo scopo è velocizzare i controlli di sicurezza e ridurre la quantità di oggetti proibiti. L'iniziativa è supportata pure da un dépliant bilingue che verrà distribuito ai passeggeri in partenza. Altra novità è la nuova area giochi per bimbi realizzata dopo i varchi di sicurezza, in prossimità del gate n°7.  

    Leggi tutto

Leggi tutti

23 ago 2016

Una parte della Plaja è ancora sommersa dai rifiuti

Purtroppo, alcuni tratti del nostro litorale sabbioso, continuano ad essere totalmente ricoperti da montagne di rifiuti tra cui frigoriferi ed amianto. In queste foto potete vedere l'incredibile situazione di una delle pochissime spiagge libere della Plaja, quella che si trova tra il lido Don Bosco ed i Tre Gabbiani. In questi mesi, evidentemente la spiaggia non è stata mai ripulita (le carcasse di frigo erano presenti anche diversi mesi fa) e la situazione sta andando quindi a peggiorare, ci auguriamo che l'amministrazione si attivi immediatamente per ridare decoro a quest'importante tratto di costa che si trova proprio a metà strada tra la spiaggia libera numero 1 e la spiaggia libera numero 3. Ecco le foto:  

Leggi tutto
23 ago 2016

Metropolitana, proposta per una nuova diramazione verso il viale Mario Rapisardi con 5 stazioni

A fine anno, stando alle previsioni, saranno inaugurate le nuove stazioni Giovanni XXIII e Stesicoro e a febbraio le stazioni di Milo, Cibali, San Nullo e Nesima. Il percorso di quest'ultima tratta ricalca in buona parte il tracciato della vecchia linea di superficie della Circumetnea e questo ha un po' penalizzato il tragitto visto che non lambisce zone densamente popolate della città. La mia proposta è di sfruttare la tratta Borgo-Nesima della futura linea metropolitana e creare una diramazione nei pressi della stazione Cibali con direzione Viale Mario Rapisardi, un po' come avviene con la diramazione B1 della metropolitana di Roma. La nuova tratta avrebbe una lunghezza di 3,28 km e considerando un  costo totale di circa 58 milioni a Km questa potrebbe essere realizzata in quattro anni con un costo di circa 180 milioni di euro. I benefici potrebbero essere tantissimi e la realizzazione della nuova tratta risolverebbe l'annoso problema di collegare il quartiere Nesima con il centro della città e libererebbe finalmente il viale Mario Rapisardi dalle auto. La nuova diramazione prevede 5 nuove stazioni e precisamente: Stazione Stadio Stazione Forlanini Stazione XXXI Maggio Stazione Mario Rapisardi Stazione Eroi d'Ungheria Le stazioni sono localizzate vicino a luoghi strategici La stazione Stadio, ad esempio, oltre a servire lo stadio Angelo Massimino, può essere utilizzata per la vicina facoltà di Agraria e per il Liceo Scientifico Principe Umberto. La stazione Forlanini serve l'ospedale Ferrarotto, l'ospedale Garibaldi (vecchio), l'istituto Turrisi Colonna e diversi uffici come il Genio Civile. La stazione XXXI Maggio è collocata in una zona del viale Mario Rapisardi in espansione e attualmente densamente abitata. La stazione Mario Rapisardi serve la zona alta del viale Mario Rapisardi molto popolata e ricca di attività commerciali. La stazione Eroi d'Ungheria serve il Palasport e l'istituto tecnico Gemmellaro. A beneficiare di questa nuova tratta sarebbe l'intera collettività grazie soprattutto alla minor congestione del traffico stradale ed a una migliore qualità dell'aria.

Leggi tutto
  • peppe2994
    La circumetnea è consigliata per i turisti?
    Con i nuovi treni la visibilità rimane comunque buona?

    Altra cosa, se lascio la macchina a Riposto od a Catania, c'è qualche linea ferroviaria che colleghi le due località?
    LEGGI Commenti 4
    06 feb 2016 10:05
  • metrolavico
    Complimenti per il sito, bella grafica e ben fornito di informazioni. Ottimo lavoro!
    LEGGI Commenti 1
    13 lug 2015 13:24
  • Chiara Paparo
    Complimenti per l'iniziativa e buon lavoro!!! :)
    (l'idea di uno "spazio di partecipazione", mi fa pensare a Gaber... mi piace!!!)
    LEGGI Commenti 1
    06 mag 2015 12:49
  • Giulio Di Chiara
    LEGGI Commenti 0
    06 mag 2015 09:45
  • lucastop
    Ciao a tutti.
    Ho letto la vostra storia e mi chiedevo: ma a Catania c'è mai stata una riunione di tutte le associazioni attive sul territorio? Esiste una lista aggiornata?
    ;)
    LEGGI Commenti 1
    03 mag 2015 11:44