Articolo
24 mar 2017

Aeroporto di Catania chiuso per nebbia: voli dirottati a Palermo e Comiso

di Mobilita Catania

AGGIORNAMENTO ORE 21:00 Riapre l'aeroporto di Catania. Saranno ancora possibili ritardi e disagi, ma la situazione a breve ritornerà alla normalità. Rivolgersi alle compagnie aeree per info sui singoli voli. Sac (società che gestisce l'aeroporto di Catania) informa che lo scalo etneo è attualmente chiuso per la presenza di un fitto banco di nebbia proveniente dal mare che, riducendo su pista e piazzali la visibilità al di sotto del limite consentito dei 550 metri, ha costretto alla sospensione delle attività di volo, decolli e atterraggi. Alcuni aerei in arrivo sono stati dirottati su Palermo e Comiso. Informazioni sui voli in tempo reale sul sito www.aeroporto.catania.it, sull’app CTAairport e su Telegram, il servizio di messaggistica istantanea su cui SAC ha attivato un canale (@aeroportocatania_bot).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 mar 2017

Aeroporto di Catania, allarme rientrato: bomba a mano inerte di un militare USA

di Mobilita Catania

SAC informa che oggi, nel corso di un controllo di routine sulla posta in partenza per Roma dall’Aeroporto di Catania, sono state individuate dal personale SAC Service una bomba a mano, disinnescata ma carica di esplosivo, e una cartucciera con proiettili vuoti. Il pacco postale, in partenza su un volo misto (merci/passeggeri) diretto a Roma Fiumicino, proveniva dalla base USA di Sigonella ed era stato consegnato al Terminal merci dello scalo Fontanarossa da uno spedizioniere. Il pacco postale era diretto negli Stati Uniti. L’episodio si è verificato nelle prime ore del pomeriggio, e ha comportato la sospensione delle attività del terminal merci per le necessarie operazioni di bonifica da parte delle unità cinofile e degli artificieri della Polizia di Stato e in presenza della Guardia di Finanza. Ad accorgersi della presenza della bomba a mano e della cartucciera è stato un addetto alla sicurezza di SAC Service, Giovanni Calabretta (41 anni), cui non è sfuggita l’inequivocabile silhouette dei due oggetti, che rientrano nella lista degli articoli proibiti a bordo (in stiva o in cabina). Individuato il pacco sospetto e il suo contenuto, l’addetto lo ha bloccato all’interno dell’apparecchiatura rx, e ha dato l’allerta alla Guardia di Finanza, alla Polizia e ai superiori perché ne verificassero il contenuto secondo i protocolli di sicurezza aeroportuale. I vertici di SAC e SAC Service si sono congratulati con il proprio dipendente per l’ottimo lavoro svolto e, più in generale, esprimono compiacimento e gratitudine per la quotidiana attività svolta dagli addetti aeroportuali che con grande scrupolo garantiscono la sicurezza dei passeggeri in transito.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 mar 2017

Eruzione Etna | Fontanarossa aperto con riduzione dei voli in arrivo, Comiso chiuso fino alle 13

di Mobilita Catania

Puoi consultare ▶️ AGGIORNAMENTO DELLE ORE 8 / 18 MARZO 2017  SAC e SOACO informano che, permanendo la fase eruttiva dell’Etna – accompagnata da una significativa emissione di cenere in atmosfera - l’Unità di Crisi riunita nell’Aeroporto di Catania ha deciso la chiusura, fino alle ore 13 di oggi, di una porzione di spazio aereo che comporta la temporanea interruzione delle attività sullo scalo di Comiso. Al momento sono confermati i voli in arrivo e in partenza da Comiso dopo le ore 14. Resta regolarmente operativo lo scalo di Catania, dove è stato limitato a 5 movimenti orari il flusso degli aeromobili in arrivo. Inalterato il movimento dei mezzi in partenza. Eventuali ritardi su Catania potranno essere monitorati, in tempo reale, sul sito dell'Aeroporto di Catania, sull’app CTAairport, su Telegram, il servizio di messaggistica istantanea su cui SAC ha attivato un canale (@aeroportocatania_bot) e sui profili Facebook e Twitter. Ulteriori aggiornamenti sull’attività di Comiso saranno comunicati dopo le ore 14. Ecco la simulazione dispersione cenere vulcanica Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (www.ingv.it)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2017

VIDEO | Aeroporto Fontanarossa, l’atterraggio e le comunicazioni con la torre di controllo dalla cabina di un Boeing 737

di Amedeo Paladino

Il decollo e l'atterraggio sono le procedure più cruciali e delicate di un volo, ciononostante l'aereo è il mezzo di trasporto più sicuro- basti consultare le statistiche che indicano 268 morti in incidenti aerei nel 2016. Le manovre per portare l'aereo a terra sono quelle che suscitano più apprensione nei passeggeri: una serie di operazioni, che pilota e copilota effettuano con grande coordinazione, che vanno dall'avvicinamento fino al momento in cui si tocca terra. Queste fasi per la maggior parte dei milioni di passeggeri che volano ogni giorno sono sconosciute. Attraverso un video diffuso su YouTube da un pilota possiamo avere contezza di come avviene un atterraggio presso lo scalo di Fontanarossa, l'aeroporto più grande della Sicilia e il sesto in Italia per passeggeri in transito con 8 milioni registrati nel 2016. Il video è girato all'interno della cabina di un Boeing 737 della compagnia aerea Transavia: dalla fase di approccio, all'avvicinamento fino all'atterraggio nella pista 08-26 dello scalo etneo lunga 2436 metri e larga 45. Nel video sono presenti anche le comunicazione con i controllori del traffico aereo di Fontanarossa.   Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 mar 2017

Aeroporto di Fontanarossa: ancora un rinvio per la nuova fermata ferroviaria

di Roberto Lentini

Ancora un rinvio per la futura fermata RFI Fontanarossa. È ormai da circa quindici anni che si parla di un collegamento tra l'aeroporto di Catania e la rete ferroviaria che si trova a soli 500 metri. Il progetto dovrebbe comunque partire a breve e l'attivazione della fermata è prevista nel 2020. La fermata provvisoria di Fontanarossa verrà realizzata nei pressi della rotonda in prossimità della base aerea della Guardia Costiera e sarà a totale carico della RFI, con un costo stimato di 5 milioni di euro. La Sac dovrebbe realizzare una nuova bretella che insiste, per circa 300 metri, su sedime del demanio militare e per i restanti 500 metri su una strada già esistente di proprietà della stessa Sac. Sarà dotata di due binari e i marciapiedi saranno alti 55 cm, secondo lo standard europeo previsto per i servizi ferroviari di tipo metropolitano, per consentire ai viaggiatori un più agevole accesso ai treni. Ci saranno, inoltre, delle pensiline di copertura per ciascuna banchina, dei sottopassaggi con rampe e ascensori per persone a ridotta mobilità e, per le informazioni alla clientela, sistemi di tipo audio e video gestiti direttamente dal Centro di Coordinamento e Controllo. Il nuovo scalo verrà quindi utilizzato come fermata. I treni provenienti da Messina non termineranno la loro corsa alla stazione Catania Centrale ma a Catania Bicocca, dove sarà possibile fare l’inversione di marcia, mentre i treni provenienti da Siracusa e da Palermo e diretti a Catania Centrale, transiteranno prima dalla fermata di Fontanarossa. Ti potrebbero interessare: Aeroporto di Catania | Scheda dell'opera Passante ferroviario di Catania | Scheda dell'opera

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 mar 2017

Nuovo volo Catania-Francoforte operato da Ryanair: biglietti già disponibili da 29,99 euro

di Roberto Lentini

Dal prossimo 29 ottobre 2017, la compagnia aerea Ryanair collegherà l’aeroporto Fontanarossa con Francoforte con 4 voli settimanali il lunedi, mercoledi, venerdi e domenica con prezzi a partire da 29,99 Euro a tratta. Ecco gli operativi del volo CTA FRA FR 1559  19:55 22:25  -1-3-5-7- FRA CTA FR 1558 17:00 19:30  -1-3-5-7- Atterra all'aeroporto di Francoforte sul Meno in tedesco Flughafen Frankfurt am Main, il più grande aeroporto della Germania. L'aeroporto è situato in Assia, 12 km dal centro di Francoforte e anche molto vicino alle città di Darmstadt, Magonza, Offenbach e Wiesbaden.  L'aeroporto dispone di due stazioni ferroviarie: una per il traffico regionale e una per i treni a lunga percorrenza (Stazione di Frankfurt am Main Flughafen Fernbahnhof). La stazione regionale è servita da due linee della rete ferroviaria suburbana, la S8 e la S9, che collegano l'aeroporto al centro di Francoforte e alle città di Wiesbaden, Magonza, Hanau, Russelsheim e altri centri minori. La stazione per i treni a lunga percorrenza invece è servita dai treni ad alta velocità ICE per le maggiori città tedesche. Per quanto riguarda il trasporto su gomma, l'aeroporto di Francoforte è raggiunto dai bus 58 e 61 del trasporto pubblico, nonché da vari bus regionali privati. Per il collegamento tra i due terminal, l'aeroporto ha anche una piccola linea ferroviaria leggera a guida automatica, chiamata SkyLine. Cosa vedere a Francoforte sul Meno Francoforte sul Meno (ironicamente chiamata “Bankfurt) è una metropoli della finanza europea, è sede della borsa più importante della Germania, della Banca Centrale Europee di molte aziende multinazionali. Ha il secondo aeroporto di Europa e una prestigiosa Università.Francoforte è, a prima vista, la città degli imponenti grattacieli dove vengono regolati i flussi del denaro europeo (è chiamata dai tedeschi ironicamente anche “Mainhattan” e “Bankfurt”). Questa metropoli cosmopolita (la città conta abitanti di 180 nazionalità diverse e gli stranieri residenti rappresentano il 25% della popolazione) conserva comunque delle tracce importanti del suo passato di città imperiale, come p.e. gli edifici accuratamente restaurati del Römerberg, nel centro. È una città affascinante e i forti contrasti tra vecchio e nuovo non stonano affatto, anzi, rendono questa città unica. Francoforte è anche la città natale del grande scrittore Johann Wolfgang Goethe (la sua casa natale è oggi un interessante museo) e il forte impegno culturale della città si manifesta nei numerosi musei che si affacciano sulle rive del Meno. Di sera, la zona di Sachsenhausen diventa un punto di incontro per i molti locali e ristoranti che si trovano nelle caratteristiche case di questo quartiere.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 mar 2017

RENDERING| Aeroporto Fontanarossa, il nuovo terminal C entro l’estate

di Roberto Lentini

Presto l'aeroporto "Vincenzo Bellini" di Catania si arricchirà di nuovi spazi per le operazioni aeroportuali. Verrà infatti rimodulata la destinazione del padiglione "Norma" (terminal arrivi sino al 2007): non sarà più salone delle eccellenze gastronomiche ma terminal aggiuntivo per le partenze. Il progetto esecutivo del nuovo terminale, che si chiamerà Terminal C, si trova già negli uffici dell'Enac per essere approvato. Il padiglione Norma venne realizzato accanto al vecchio terminal Morandi (anch'esso oggetto di futura ristrutturazione e conversione in Terminal B) e utilizzato come terminal arrivi, vista l’inadeguatezza del precedente impianto, progettato negli anni settanta per accogliere un traffico massimo di circa un milione di passeggeri annui. Con l'apertura del Terminal Bellini (futuro Terminal A), questo spazio venne chiuso insieme con la vecchia aerostazione "Filippo Eredia" e tenuto in disuso sino al 26 luglio 2015, quando, dopo alcuni lavori di ristrutturazione, il terminal fu trasformato nel padiglione "Norma" adibito a officina delle eccellenze della cultura culinaria siciliana. Circostanza legata all’Expo di Milano dello stesso anno e che richiese un investimento di 2,7 milioni per i lavori e di oltre un milione per arredi e servizi vari. La spesa prevista per il nuovo Terminal C è invece di circa 800mila euro. Su una superficie di circa 3800 mq troveranno posto quattro postazioni check-in, quattro varchi di sicurezza, la zona sterile, composta da quattro gate e da sale d'aspetto per i passeggeri. Sono inoltre previsti due bar, uno nei pressi dell'ingresso e uno all'interno della zona sterile, e due aree commerciali. Potrà ospitare un flusso di circa 350 passeggeri l'ora e la Sac stima di far transitare 40 mila passeggeri al mese. Il nuovo Terminal sarà utilizzato per le partenze di voli Schengen da compagnie aere Low cost, come Volotea, Euro Wings e German Wings. La realizzazione del nuovo Terminal C risulta indispensabile soprattutto per l'incremento di voli della summer 2017, durante la quale sono previsti più di 48 voli internazionali giornalieri a cui bisogna aggiungere tutti i voli nazionali. Oltre ai lavori del terminal C, sono partite anche le procedure per adeguare il vecchio terminal Morandi alla nuova normativa antisismica e conferirgli una nuova conformazione architettonica integrata con l’esistente. Esiste già un progetto preliminare da 28 milioni, con copertura finanziaria: il terminal B potrebbe aprire nel 2019.   Ti potrebbero interessare: Aeroporto di Catania | Storia e sviluppi futuri Il 2017 dell’aeroporto di Catania: scenari e sviluppi

Leggi tutto    Commenti 0