Articolo
03 feb 2018

Festa di Sant’Agata senz’auto | Metro, AMT, Trenitalia: tutte le indicazioni e la viabilità

di Amedeo Paladino

La festa di Sant'Agata attrae in città migliaia di persone nei tre giorni clou dei festeggiamenti. Vi riportiamo tutte le indicazioni per usufruire di metropolitana (FCE), autobus (AMT) e treni (Trenitalia). In metropolitana In occasione dei festeggiamenti di Sant’Agata del 2018, la Ferrovia Circumetnea ha introdotto per la prima volta uno speciale, apposito titolo di viaggio, l’Agata Ticket. Si tratta di un biglietto integrato dal costo di 4 euro (acquistabile solamente presso le stazioni metro di Nesima, Giovannii XXIII e Stesicoro, nonché presso la biglietteria Fce di Catania Borgo) che permetterà di utilizzare dal 3 al 6 febbraio il servizio metro, consentendo anche l’utilizzo dei parcheggi scambiatori Milo e Santa Sofia nonché del Metro Shuttle, il cui orario di esercizio coinciderà con quello della metropolitana nei giorni 3, 4 e 5 febbraio. Nei giorni di sabato 3, domenica 4 e lunedì 5 febbraio, la metropolitana sarà attiva con treni ogni dieci minuti per tutto l’orario di esercizio, che sarà per l’occasione esteso: sabato 3 e domenica 4 febbraio fino a mezzanotte e mezza; lunedì 5 fino alle due del mattino successivo. In autobus In occasione delle festività Agatine, AMT (Azienda Metropolitana Trasporti) ha emesso un titolo di viaggio commemorativo a serie limitata, raffigurante la Canderola del “Primo Cereo Rinoti”. Il biglietto con validità giornaliera potrà essere utilizzato dal 30 gennaio al 28 febbraio 2017 e potrà essere acquistato, al costo di 2,00 euro, presso le rivendite autorizzate o presso l’ufficio abbonamenti di Via Sant’Euplio, 168 Catania. Inoltre nei giorni 3, 4 e 5 febbraio il servizio subirà delle variazioni di percorso. Qui potete trovare le variazioni del 3 febbraio, 4 febbraio AM, 4 febbraio PM, 5 febbraio. In treno Sono previsti 19 treni da Messina (9 la domenica), 9 treni da Siracusa (4 la domenica), 6 treni da Palermo (3 la domenica), 10 treni dalla provincia di Caltanissetta ed Enna (5 la domenica). Inoltre, gli utenti Trenitalia potranno usufruire di sconti su ristorazione, bar e wellness in uno degli alberghi convenzionati: per ottenere lo sconto basterà esibire agli esercizi aderenti un biglietto o abbonamento regionale Trenitalia validi per raggiungere Catania Centrale, Catania Europa, Catania Ognina o Cannizzaro tra il 2 e il 5 febbraio.Per info sulle strutture convenzionate vai su: www.magazine.siciliaconvention.com e www.siciliaconvention.com In auto (viabilità e divieti) In occasione delle Festività di Sant'Agata la direzione di Polizia Municipale Utu ha predisposto una serie di provvedimenti di circolazione e di divieti di sosta e di transito in diverse aree del centro storico o delle zone dove si svolgerà la festa della Patrona, così come indicato anche dalla Questura di Catania Si tratta di provvedimenti temporanei utili a garantire ordine e sicurezza ai tantissimi cittadini e turisti che parteciperanno ai vari momenti della Festa. Potete consultarli a questo link: Festa Sant'Agata 2018 viabilità Noi di Mobilita Catania vi consigliamo l'utilizzo del trasporto pubblico per raggiungere le tappe del percorso Agatino, e vi invitiamo a condividere con noi i vostri spostamenti in metro, bus e in treno. Su Instagram taggateci nelle vostre stories (@mobilitacatania) e utilizzate l'hashtag #mobilitacatania. foto di copertina: Danilo Pavone  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 feb 2018

La Festa di Sant’Agata in treno: sconti e alberghi convenzionati

di Mobilita Catania

Sarà più facile raggiungere Catania durante i giorni della Festa, a seguito dell'iniziativa di Trenitalia con gli alberghi catanesi e Sicilia Convention Bureau, sollecitata dal Comitato per la Festa di Sant'Agata. In occasione - si legge nel sito di Trenitalia - della "più importante festa religiosa della città di Catania, la terza festa della Cristianità più seguita al mondo dopo la Settimana Santa di Siviglia e quella del Corpus Domini di Cuzco in Perù, proprio per il numero di persone che coinvolge", raggiungere Catania con i treni regionali e partecipare ai festeggiamenti sarà più comodo e veloce. Sono infatti previsti 19 treni da Messina (9 la domenica), 9 treni da Siracusa (4 la domenica), 6 treni da Palermo (3 la domenica), 10 treni dalla provincia di Caltanissetta ed Enna (5 la domenica). A questa iniziativa si aggiungono anche quelle volute dal Comune di Catania, da Fce con la Metropolitana, da Amt e da Sostare per migliorare la mobilità nei giorni clou. Trenitalia offre dunque "Un servizio ricco e capillare per godersi a pieno tre giorni di culto, folclore e di tradizioni, con un programma fitto di iniziative" anche prenotando dal 2 al 5 febbraio in uno degli alberghi convenzionati per avere sconti ed agevolazioni su ristorazione, bar e wellness. Per ottenere lo sconto basterà esibire agli esercizi aderenti un biglietto o abbonamento regionale Trenitalia validi per raggiungere Catania Centrale, Catania Europa, Catania Ognina o Cannizzaro tra il 2 e il 5 febbraio". Per info sulle strutture convenzionate vai su:www.magazine.siciliaconvention.com e www.siciliaconvention.com   Ti potrebbe interessare: AMT, un biglietto speciale per Sant’Agata. Parcheggio R1 parte la campagna abbonamenti Metropolitana, per Sant’Agata un biglietto speciale e orario prolungato

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 feb 2017

La metropolitana “si fa grande”: in tre giorni gli utenti di due mesi, nonostante alcuni disservizi

di Mobilita Catania

Boom di passeggeri per la metropolitana durante la festa di Sant'Agata. Secondo le stime diffuse dalla Ferrovia Circumetnea, a prendere la metro per raggiungere il centro storico di Catania in occasione delle festività agatine sono stati ben novantamila utenti complessivamente nei giorni 3, 4 e 5 febbraio Nel dettaglio ci sono stati circa ventimila passeggeri giorno 3, trentamila il 4 e 42 mila domenica 5. La metropolitana, che è stata aperta con un orario di esercizio prolungato per l'occasione, era stata ben pubblicizzata dalla Ferrovia Circumetnea e i catanesi hanno pienamente colto l'occasione di potersi recare in centro senza dover utilizzare un proprio mezzo a benzina o gasolio, contribuendo al minor inquinamento atmosferico e senza subire stress da parcheggio. Un risultato che è andato oltre le aspettative in considerazione del fatto che la notte di Capodanno, ad esempio, furono circa solo quattromila gli utenti, nonostante il servizio fosse gratuito. La fiducia dei cittadini nei confronti della metropolitana è aumentata esponenzialmente dal mese di dicembre, ovvero da quando sono state aperte e messe in esercizio le nuove stazioni di Giovanni XXIII e Stesicoro: confrontando gli ultimi dati ufficiali risalenti al 2014 con quelli degli scorsi giorni il successo è innegabile, infatti se prima la metro contava circa 600 mila utenti all'anno, durante i 3 giorni della festa di Sant'Agata il numero di utenti si avvicina a quello che si registrava in quasi due mesi. Ecco le stazioni Stesicoro e Giovanni XXIII nei video di Sevy Vallarelli e Andrea Tartaglia Questo risultato lascia ben sperare per il futuro dell'infrastruttura. Attualmente ci sono tre cantieri in cui si lavora: Borgo-Nesima, Nesima-Monte Po e Stesicoro-Palestro. Per la prima tratta la messa in esercizio è programmata per questa primavera, seguirà nel 2018 Monte Po in direzione nord-ovest, mentre verso sud è in corso l'allestimento del cantiere per portare la metro a Palestro. Lo sviluppo infrastrutturale della metropolitana sarà il fulcro della mobilità, con l'obiettivo di rendere il trasporto pubblico più comodo, economico ed efficiente rispetto al mezzo privato.  La Ferrovia Circumetnea, per non tradire la fiducia dei cittadini, dovrà però risolvere celermente alcuni disservizi che nei giorni di grande affluenza si sono verificati. Domenica 5 febbraio, a causa di uno scambio non funzionate che ha praticamente mandato in tilt la metropolitana rallentandone le corse, si è reso necessario sospendere l'accesso alla stazione Stesicoro per permettere lo smaltimento dell'utenza che affollava sia i mezzanini che le banchine al piano binari, anche a causa della mancanza di separazione dei flussi in entrata e in uscita. Le obliteratrici sono andate spesso in tilt così come le emittitrici self service. Anche l'accessibilità alle stazioni è un nodo da risolvere al più presto: alcune scale mobili si sono bloccate, forse perché non ancora ben tarate per il peso, gli ascensori di Stesicoro sono stati tenuti spenti (probabilmente perché non dispongono di varchi controllati), mentre quelli delle vecchie attendono i lavori di ripristino per i quali è stata bandita una gara d'appalto. Ci sono inoltre altri servizi da implementare e rinnovare, ad esempio i display e la diffusione sonora con l'annuncio vocale di fermata all'interno dei treni. Un buon viatico, comunque, per il futuro e un test importante grazie al quale l'azienda, attraverso il proprio profilo Facebook, ha fatto sapere che si adopererà presto per risolvere le criticità riscontrate: noi di Mobilita Catania vigileremo e vi informeremo sempre con spirito propositivo. Per il futuro, dunque, si può essere ottimisti: la metropolitana è entrata nel cuore nei catanesi e, con un servizio efficiente e l'ulteriore estensione di 3 km, prevista per questa primavera con la tratta Borgo-Nesima, potrà anche entrare nelle abitudini dei cittadini. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Storia e sviluppi futuri Metro fino a Monte Po, i lavori entrano nel vivo: obiettivo 2018 Nuova tratta metropolitana Milo-Nesima, ecco l’esatta ubicazione delle stazioni Metro, ecco dove saranno le stazioni della nuova tratta Stesicoro-Palestro: obiettivo 2019    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 feb 2017

Viabilità, tutti i divieti e i provvedimenti di oggi e domani

di Mobilita Catania

Nell'ambito dell'operazione “Sant'Agata Sicura 2017”, per consentire lo svolgimento in sicurezza delle celebrazioni in onore della Santa Patrona, sono stati disposti diversi provvedimenti di circolazione. In particolare, sono stati istituiti il divieto di circolazione per tutti i veicoli - eccetto quelli delle forze dell’ordine, di pronto intervento in emergenza e autorizzati- e il divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati per tutti i veicoli - eccetto i mezzi del Posto Medico Avanzato/CMR itinerante – nei seguenti tratti viari e fasce orarie: dalle ore 00.00 di venerdì 3 febbraio alle ore 14 di lunedì 6 febbraio in Via Paternò, Via Gambino e relativo slargo (tratto Piazza Spirito Santo - Piazza Stesicoro), Via S. M. Di Betlemme (tratto C.so Sicilia - Via Gambino); dalle ore 18 del 3 febbraio alle ore 14 del 6 febbraio in Piazza Borsellino (nella zona incuneata tra gli Archi della Marina e la Rotatoria); dalle ore 22 del 3 febbraio alle ore 20 del 4 febbraio in Piazza G. Bovio (lato ovest, tratto Via G. Verdi - Via S.V. dei Paoli); dalle ore 22 del 5 febbraio alle ore 14 del 6 febbraio in Piazza S. Francesco D’Assisi. Istituito inoltre dalle ore 00:00 del 3 febbraio alle ore 14 del 6 febbraio il senso unico di marcia per tutti i veicoli, in via Montesano (nel senso e nel tratto da Piazza Spirito Santo a Via S. Michele). Disposto anche il divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati per tutti i veicoli - eccetto i mezzi del Posto Medico Avanzato/CMR itinerante - dalle ore 8 alle ore 22 del 4 febbraio in Via Cimarosa (tratto da Via S. M. La Grande e per tutta la zona antistante la scalinata di Largo Paisiello), e dalle ore 18 del 4 febbraio alle ore 5 del 5 febbraio in Corso Dei Mille (lato Sud, tratto da Via Aurora al civ.18). Divieti di sosta con rimozione coatta, ambo i lati, per tutti i veicoli sono stati istituiti:dalle ore 00.00 alle ore 24.00 di sabato 4 febbraio in Via Dusmet (tratto Via Porticello - Porta Uzeda), Via Calì (tratto Via Dusmet - Piazza Cutelli), Via Vittorio Emanuele (tratto Piazza Cutelli - Piazza Dei Martiri), Piazza Dei Martiri lato Nord, Via VI Aprile (tratto Piazza Dei Martiri - Piazza G. XXIII, in entrambi i lati e corsie), Piazza Giovanni XXIII lato Ovest, Viale Della Libertà (tratto Piazza G. XXIII - Piazza Iolanda), Via Umberto (tratto Piazza Iolanda - Via Grotte Bianche); dalle ore 12 alle ore 22 del 4 febbraio nelle vie Cappuccini, Garofalo, S. Maddalena (tratto Via Roccaromana - Via S. Elena); dalle ore 16 del 4 febbraio alle ore 6 del 5 febbraio, nelle vie Via Vittorio Emanuele (tratto Via Plebiscito - Piazza Risorgimento) e Garibaldi (tratto Piazza Crocifisso Maiorana - Via Fortino Vecchio); dalle ore 12 alle ore 21 del 4 febbraio in Via Plebiscito (tratto Via Torre Del Vescovo - Via Santa Maddalena). Altri divieti di sosta con rimozione coatta ambo i lati per tutti i veicoli, uniti al divieto di transito per tutti i veicoli - eccetto mezzi di soccorso in emergenza, mezzi delle forze dell’ordine e autorizzati - sono stati istituiti nei seguenti tratti viari, a partire dagli orari indicati e sino a cessate esigenze: Piazza della Borsa: dalle ore 10 del 3 febbraio; Via Roccaforte, Via Erasmo Merletta, Via S.M. Del Rosario, Via Raddusa: dalle ore 14 del 3 febbraio; Piazza S. Francesco di Paola, Piazza dei Martiri, Piazza Giovanni XXIII, Via Conte di Torino, Via Simeto, Piazza Iolanda, Piazza Vittorio Emanuele III: dalle ore 10.00 del 4 febbraio; Piazza Carlo Alberto: dalle ore 12 di giorno 4 febbraio; Piazza Stesicoro: dalle ore 14 del 4 febbraio; Piazza Palestro: dalle ore 20 del 4 febbraio; Via Vittorio Emanuele (tratto da Piazza Duomo a Via S. Agata), Via Raddusa: dalle ore 10 del 5 Febbraio; Via Manzoni (tratto da via Prefettura a Via A. Di Sangiuliano): dalle ore 8 del 5 febbraio; Via A. Di Sangiuliano (incrocio con Via Manzoni e tratto da P.zza Manganelli a Via S. Maddalena); Quattro Canti di Via Etnea; Via S. Maddalena (da Via S. Elena a Via A. Di Sangiuliano), Via Clementi (da Via S. Maddalena a Via C. Ardizzone): dalle ore 24 di giorno 5 febbraio 2017;   Piazza Cavour (carreggiata ovest, da Via Filocomo a Via A. Longo), via A. Longo (da Piazza Cavour a Via S. Nicolò al Borgo), Via Etnea (da Piazza Cavour al civico 483), Via Caronda (dal civico 234 a Via Monserrato), Via Monserrato (da Via Etnea al civico 39): dalle ore 00.00 del 5 febbraio;   Via Fragalà, Via Biscari, Via Vasta, Via A. Di Sangiuliano (da Piazza Manganelli a Via Manzoni), Via Carcaci, Via Montesano (da Via Etnea a Via S. Michele), Via Pacini, Via Della Posta, Via Umberto (da Via Etnea a Piazza Vittorio Emanuele), Via Andronico, Via De Felice (da Via Etnea a Via Zaccà), Via Sisto, Viale XX Settembre (da Via Etnea a Largo Dei Vespri), Viale Regina Margherita (da Via Etnea a Via Sant’Euplio), Via G.A. Costanzo, Via della Mercede, Via Zuccaro, Via Cordaro, Via Papale (da Via Caronda a Via Amore), Via N. Fabrizi (da Via Caronda a Via Amore), Via Pule, Vicolo Tosto, Via Monserrato (da Via Amore a Via Etnea), Via S. Nicolò al Borgo (da Via Etnea a Via A. Longo), Via Fondaco, Via Caronda (da Via Camarda a Via Etnea), Via Borgo, Via Consolazione (da Via Etnea a Via Epicarmo): dalle ore 14 del 5 febbraio. I provvedimenti per le operazioni di spargimento segatura, validi per giorno 5 febbraio: Nell'ambito della Festa di Sant'Agata, per consentire le operazioni di spargimento della segatura nelle vie della processione, è istituito il divieto di circolazione per tutti i veicoli, a eccezione dei mezzi degli addetti ai lavori, e il divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati per tutti i veicoli, dalle ore 13 di domenica 5 febbraio nelle seguenti vie e piazze: Via Etnea, nel tratto da Piazza Duomo a Via Fulci; Via Etnea, carreggiata est, nel tratto da Via Umberto a Via De Felice; Via Etnea, corsia riservata, nel tratto da Via Istituto Sacro Cuore a Piazza Duomo; Piazza Cavour, carreggiate centrale, est, nord e sud; Via Caronda, nel tratto da Via De Felice a Via S. Fulci; Via Litrico (ex Via Della Posta); Via De Felice, nel tratto da Via Amantea a Via Caronda; Via Sisto, nel tratto da Via Carbone a Via Caronda; Via Papale, nel tratto da Via Amore a Via Caronda. Ti potrebbero interessare: Fiera di Sant’Agata: come raggiungere il piazzale Asia e non farsi trovare impreparati Festa di Sant’Agata: tutte le ordinanze del sindaco Metropolitana, servizio esteso fino a notte per le festività agatine

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2017

AMT, variazioni di percorso per il 3 febbraio

di Mobilita Catania

In occasione della festa di Sant'Agata, Amt ha emesso un biglietto giornaliero speciale, al costo di 2 euro anziché di 2.50 euro da utilizzare entro il 28 febbraio 2017. Inoltre per oggi 3 febbraio sono previste delle rimodulazioni delle linee: 1-4 Dalla Stazione Centrale, Viale Libertà, Corso Italia, Viale XX Settembre, Via Etnea, percorso regolare. Da Via Fusco, Via Ingegnere, Via Etnea, Viale XX Settembre, Piazza Verga, Via Monsignor Ventimiglia, Corso Martiri della Libertà, percorso regolare. 2-5 Da Piazzale Sanzio: percorso regolare fino Via Etnea, Via Umberto, Viale Libertà, Piazza Giovanni XXIII, percorso regolare. Da Piazza Borsellino, Via Dusmet, Via VI Aprile, Stazione Centrale, Viale Libertà, Piazza Iolanda, percorso regolare. 4-7 Dalla Stazione Centrale, Viale Libertà, Corso Italia, Viale XX Settembre, Viale Regina Margherita, percorso regolare. Da Cibali, percorso regolare fino Via Etnea, Via Umberto, Viale Libertà, Stazione Centrale. 429, 432, 449 Dalla Stazione Centrale, Viale Libertà, Corso Italia, Viale XX Settembre, Via Etnea, percorso regolare. Da Via Passo Gravina, percorso regolare fino Via Etnea, Via Umberto, Viale Libertà, Piazza Giovanni XXIII, percorso regolare. 431N Proveniente dalla Stazione Centrale, percorso regolare fino Piazza S. Placido, Via Porticello, Piazza Borsellino, Via Alcalà, Via C. Colombo, Via Plebiscito, percorso regolare. 448 Dalla Stazione Centrale, Viale Libertà, Corso Italia, Viale XX Settembre, Via Etnea, percorso regolare. Da Via Monserrato percorso regolare fino Via Etnea, Via Umberto, Viale Libertà, Piazza Giovanni XXIII, percorso regolare. 503, 504 Da Piazza Borsellino, Via Alcalà, Cia C. Colombo, Via Plebiscito, percorso regolare fino Piazza Dante, Via Quartarone, Via Vittorio Emanuele (a destra), Via Plebiscito (a sinistra), Via C. Colombo, Via Alcalà, Piazza Borsellino. 534 Da Piazza Borsellino, Via Dusmet, Via VI Aprile, Stazione Centrale, Viale Libertà, Piazza Iolanda, percorso regolare. Da Acitrezza, percorso regolare fino Via Etnea, Via Umberto, Viale Libertà, Piazza Giovanni XXIII, percorso regolare. 536, 556 Da Piazza Borsellino, percorso regolare fino alla Stazione Centrale, Viale Libertà, Corso Italia, Viale XX Settembre, Via Etnea, percorso regolare. Da Piazza Gioeni, percorso regolare fino Via Etnea, Via Umberto, Viale Libertà, Piazza Giovanni XXIII, percorso regolare. 635 Da Monte Po, percorso regolare fino Piazza Palestro, Via Garibaldi, Via Plebiscito (a destra), Via C. Colombo, Via Alcalà, Piazza Borsellino. Da Piazza Borsellino, Via Mulino S. Lucia, Via C. Colombo, Via D. Tempio, Via S.S. Maria Assunta, Via della Concordia, Via Acquicella, Piazza Palestro, Via Palermo, percorso regolare. 642 Da Nesima, percorso regolare fino Via Acquicella (cimitero), Via della Concordia, Via Adamo, Via Acquicella Porto, Faro Biscari, Via D. Tempio, Via C. Colombo, Via Mulino di S. Lucia, Piazza Borsellino. Da Piazza Borsellino, Via Mulino di S. Lucia, Via C. Colombo, Via D. Tempio, Faro Biscari, Via Acquicella Porto, Via Adamo, Via della Concordia, Via Acquicella, Piazza Palestro, Via Palermo, Via Aurora, Piazza Risorgimento, percorso regolare. 722 effettuerà capolinea a Piazza S.M. di Gesù, Viale Regina Margherita, Viale XX Settembre, Corso Italia, Viale V. Veneto, percorso regolare. Proveniente da Villaggio Dusmet percorso regolare fino a Viale XX Settembre, Viale Regina Margherita, Piazza S.M. di Gesù (capolinea). 726 effettuerà capolinea a Piazza S.M. di Gesù, Viale M. Rapisardi, Via Fava, percorso regolare. Proveniente da S.G. Galermo percorso regolare fino Via Roccaromana, Via Androne, Piazza S.M. di Gesù (capolinea). 702, 733, 740 il percorso sarà limitato a Piazza S. M. di Gesù, dove faranno capolinea. 744 il percorso sarà limitato a Piazza Cavour, vecchio capolinea. 830 Dal Villaggio S. Agata, percorso regolare fino Piazza Palestro, Via Garibaldi, Via Plebiscito (a destra), Via C. Colombo, Via Alcalà, Piazza Borsellino. Da Piazza Borsellino, Via Mulino S. Lucia, Via C. Colombo, Via D. Tempio, Via S.S. Maria Assunta, Via della Concordia, Via Acquicella, percorso regolare. 902 Piazza della Repubblica, Corso Martiri della Libertà, Piazza Papa Giovanni XXIII, Via VI Aprile, Via V. Emanuele, Via Porticello, Piazza Borsellino, Via Alcalà, Via C. Colombo, Via Plebiscito (a destra), Via V. Emanuele, percorso regolare fino Piazza Palestro, Via Garibaldi, Via Plebiscito, Via C. Colombo, Via Alcalà, Piazza Borsellino, Via Dusmet, Via VI Aprile, Stazione Centrale, Corso Martiri della Libertà, Piazza della Repubblica. 927 Piazza della Repubblica, Corso Martiri della Libertà, percorso regolare. 932 da Piazza della Repubblica, percorso regolare fino Via V. Emanuele, Via Porticello, Piazza Borsellino, Via Mulino S. Lucia, Via C. Colombo, Via D. Tempio, Faro Biscari, Via Acquicella Porto, Via Adamo, Via della Concordia, Via Acquicella, Piazza Palestro, Via Palermo, Via Aurora, Piazza Risorgimento, percorso regolare. Da Nesima normale percorso fino a Piazza Palestro, Via Acquicella, Via della Concordia, Via Adamo, Via Acquicella Porto, Faro Biscari, Via D. Tempio, Via C. Colombo, Via Mulino S. Lucia, Via Dusmet, percorso regolare. 935 Da Piazza della Repubblica, Corso Martiri della Libertà, Stazione Centrale, Viale Libertà, percorso regolare. Da Via Caruso, percorso regolare fino Via Etnea, Via Umberto, Viale Libertà, Corso Martiri della Libertà, Piazza della Repubblica. ALIBUS Da Aeroporto percorso regolare fino Via Etnea, Via Umberto, Viale Libertà, Piazza Giovanni XXIII, Percorso regolare. BRT1 Percorso regolare fino a Via Etnea, Viale Regina Margherita, percorso regolare.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2017

Festa di Sant’Agata: tutte le ordinanze del sindaco

di Mobilita Catania

Festa di Sant'Agata: ordinanze del sindaco per divieto di accensione dei ceri,  divieto di vendita e somministrazione delle bevande in vetro e divieto di detenzione di bombole di gas Ecco nel dettaglio di cosa si tratta. Nei giorni delle celebrazioni Agatine, e cioè 3, 4, 5 e 6 febbraio, vi sarà divieto di accendere e trasportare ceri accesi in tutta la città. Per assicurare rispetto delle tradizioni e le esigenze dei fedeli sarà possibile accendere i ceri in alcuni siti "di incontro e preghiera congiunta" allestiti appositamente, delimitati e attrezzati in termini di sicurezza, presidiati dalle forze dell'ordine, dai Vigili Urbani e dai Vigili del Fuoco. Questi i siti: piazza Stesicoro, lato ovest, via Cardinale Giuseppe Benedetto Dusmet, fontana di Sant'Agata, slargo tra la via Caronda, via Fondaco e via Canfora, Piazza Cavour , lato sud est. Anche quest'anno sarà vietata, il 3, 4, 5 febbraio, la somministrazione e la vendita di bevande in contenitori di vetro nelle aree del centro storico, lungo il percorso del fercolo e nelle vie limitrofe. I gestori dei pubblici esercizi dovranno quindi assicurare la somministrazione di bevande in bicchieri di plastica monouso. In particolare, così come previsto anche dal Piano Operativo Sant'Agata Sicura 2017": il 3 febbraio il divieto vige da piazza Duomo a piazza della Borsa e vie limitrofe, dalle ore 7 alle 14 e da piazza Università a piazza Duomo dalle ore 17 alle 23. Il 4 febbraio le zone interessate al divieto sono: piazza Duomo, Porta Uzeda, via Dusmet, via Calì, piazza Cutelli, via Vittorio Emanuele, piazza dei Martiri, via VI Aprile, viale della Libertà, piazza Iolanda,via Umberto, via Grotte Bianche, piazza Carlo Alberto, piazza Stesicoro, salita Cappuccini, piazza San Domenico, Chiesa Sant'Agata La Vetere, via Plebiscito, via Vittorio Emanuele, piazza Risorgimento, via Aurora, via Palermo, piazza Palestro, via Garibaldi, via Plebiscito, via Dusmet, porta Uzeda, piazza Duomo e via adiacenti. Il 5 febbraio il divieto riguarderà: piazza Duomo, via Etnea, via Caronda, piazza Cavour,via A. di Sangiuliano, via Crociferi, piazza San Francesco d'Assisi, via della Lettera, via Garibaldi, piazza Duomo e vie adiacenti, dalle ore 16 e fino al rientro del fercolo in Cattedrale. Sospese, nelle giornate del 3, 4, e 5 febbraio,  anche le concessioni di suolo pubblico rilasciate ai gestori di pubblici esercizi per tavoli e sedie allocati davanti al proprio esercizio. 3 febbraio: divieto in via Etnea, dalle ore 7 alle 14, nel tratto compreso tra l'intersezione con via La piana e via Euplio Reina fino a piazza Stesicoro, piazza Duomo, via Etnea fino a piazza Università compresa dalle ore 7 alle 23. 4 febbraio: piazza Duomo, Porta Uzeda, via Dusmet, via Calì, piazza Cutelli, via Vitt. Emanuele, piazza dei Martiri, via VI Aprile, viale della Libertà, piazza Iolanda, via Umberto, via Grotte Bianche, piazza Carlo Alberto, piazza Stesicoro, salita Cappuccini, piazza San Domenico, Chiesa Sant'Agata La vetere, via Plebiscito, via Vitt. Emanuele, piazza Risorgimento, via Aurora, via Palermo, piazza Palestro, via Garibaldi, via Plebiscito, via Dusmet, porta Uzeda, piazza Duomo e vie limitrofe comprese le vie di fuga e le aree destinate agli insediamenti e alle strutture di soccorso. 5 febbraio: piazza Duomo, via Etnea, via Caronda, piazza Cavour,via Etnea, via di Sangiuliano, via Crociferi, piazza San Francesco D'Assisi, via della Lettera, via Garibaldi e vie adiacenti comprese le vie di fuga e le zone che ospitano strutture e mezzi di soccorso. L'altra disposizione del Sindaco riguarda le bombole di gas o altro che se utilizzate sul suolo pubblico per la ristorazione possono costituire intralcio alle attività degli organi che devono assicurare la tutela dell'ordine pubblico e l'incolumità di chi assiste alla festa. E' quindi stato stabilito il divieto per coloro che hanno attività commerciali di vario genere su area pubblica di detenere bombole di gas finalizzate all'attività di vendita e consumo di alimenti. Il divieto riguarda il 3, 4 e 5 febbraio ed è valido  lungo tutto il percorso del fercolo, nei siti e vie adiacenti. In particolare: 3 febbraio: da piazza Duomo a piazza della Borsa e vie Limitrofe, dalle ore7 alle 14 e da piazza Università a piazza Duomo, dalle ore 7 alle 23. 4 febbraio: piazza Duomo, porta Uzeda, via Dusmet, via Calì, piazza Cutelli, via Vittorio Emanuele, piazza dei Martiri, via VI Aprile, viale della Livbertà, piazza Iolanda, via Umberto, via Grotte Bianche, piazza Carlo Alberto, piazza Stesicoro, Salita Cappuccini, piazza San Domenco , chiesa San Agata la Vetere, via Plebiscito, via Vittorio Emanuele, piazza Risorgimento, via Aurora, via Palermo, piazza Palestro, via Garibaldi, via Plebiscito, via Dusmet, porta Uzeda, piazza Duomo, e vie adiacenti; 5 febbraio: piazza Duomo, via Etnea, via Caronda, piazza Cavour, via Etnea, via Antonino di Sangiuliano, via Crociferi, piazza San Francesco d'Asssisi, via della Lettera,via Garibaldi, piazza Duomo e vie adiacenti, dalle ore 16 fino al rientro del fercolo in Cattedrale. Le forze dell'ordine, le pattuglie dei Vigili Urbani vigileranno perché il divieto venga correttamente applicato, per i trasgressori sono previste sanzioni amministrative da 25 euro e fino a 500 euro.   Ti potrebbero interessare: Sant’Agata: parte l’operazione “Festa Sicura 2017″ Fiera di Sant’Agata: come raggiungere il piazzale Asia e non farsi trovare impreparati Metropolitana, servizio esteso fino a notte per le festività agatine

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2017

Sant’Agata: parte l’operazione “Festa Sicura 2017″

di Mobilita Catania

Lavora già a pieno regime la Protezione Civile comunale per le operazioni del piano di intervento "Sant'Agata sicura 2017" che riguarderà tutti i giorni in cui si svolgeranno le festività agatine. Il Piano è stato adottato con un'ordinanza dal sindaco Enzo Bianco, massima autorità di Protezione Civile per Catania, dove la squadra comunale è guidata dalla dirigente Maria Luisa Areddia insieme al responsabile dell'ufficio Marco Romano e dal presidente del coordinamento comunale del volontariato Nino Mirabella. La squadra ha avviato il programma operativo che, come ogni anno, scandisce l'articolata organizzazione della festa della Santa Patrona di Catania e mette in campo una complessa macchina con personale attivo h24. Per salvaguardare la sicurezza e l'incolumità pubblica, l'Amministrazione comunale chiede la collaborazione dei cittadini per alcune precauzioni. In particolare si  raccomanda: di non sovraccaricare i balconi degli edifici prospicienti il percorso del fercolo; di preferire l'utilizzo dei mezzi pubblici per gli spostamenti; di attenersi scrupolosamente al rispetto delle ordinanze emesse; di collaborare attivamente con gli operatori del soccorso presenti sui luoghi della manifestazione e di utilizzare, se necessario, le risorse sanitarie predisposte dall'organizzazione della festa. Per garantire che tutto si svolga al meglio, sarà insediato il Coc (Centro operativo comunale) della Protezione civile, attivo notte e giorno per l'intera durata della festa.  Il coordinamento delle operazioni è assicurato dai referenti delle varie funzioni di supporto che fanno capo a Polizia Municipale, Amt, Sidra, Ferrovia Circumetnea, Manutenzione e Servizi Tecnici, Ragioneria Generale, Attività Produttive, Politiche Sociali, Servizi Informativi e Asp/Sues 118 di Catania. Per quest'ultimo servizio la referente è la dott.ssa Isabella Bartoli  che coordina il piano sanitario. Il Piano "Sant'Agata sicura 2017" si avvale della collaborazione delle associazioni di volontariato che aderiscono al coordinamento comunale. A sovrintendere è  il consulente del Sindaco per le attività di Emergenza, Salvo Consoli. Le associazioni del Coordinamento comunale del Volontariato, per assicurare al massimo il sistema di informazione preventiva, sorveglianza e controllo delle manifestazioni, hanno già predisposto squadre appiedate, logistiche e sanitarie, e con l'ausilio di ambulanze della Cri e delle Misericordie. Una squadra, addestrata appositamente, si prenderà cura delle persone diversamente abili, in collaborazione con l'associazione "Come Ginestre". La Centrale Operativa Sues 118 Catania attiverà da domani, 3 febbraio, un Posto medico avanzato (Pma) di primo livello in piazza Spirito Santo. Inoltre Mezzi di soccorso base (Msb) itineranti seguiranno i vari momenti della festa. Il Piano di intervento operativo prevede l'utilizzo di zone limitrofe ai festeggiamenti, che per la loro dislocazione strategica assolvono alla funzione di aree di emergenza in caso di necessità. Queste sono localizzate nelle piazze Mazzini, della Repubblica, Borsellino (Area di Attesa n° 90), Dante (Aa 40), Federico di Svevia (Aa 62), in Largo Papa Paolo VI (Aa 58) e in corso Martiri della Libertà.   Ti potrebbero interessare: Fiera di Sant’Agata: come raggiungere il piazzale Asia e non farsi trovare impreparati Festa di Sant’Agata: tutte le ordinanze del sindaco Metropolitana, servizio esteso fino a notte per le festività agatine

Leggi tutto    Commenti 0