Articolo
27 dic 2019

Spettacoli e concerti in centro storico: metro aperta sino a notte inoltrata nei giorni 30 e 31 dicembre

di Andrea Tartaglia

Dopo gli ottimi risultati, in termini di affluenza di utenza, dell'apertura serale della metropolitana (sino a mezzanotte) negli ultimi due fine settimana che hanno preceduto il giorno di Natale, anche per gli ultimi giorni dell'anno la metro di Catania prolungherà gli orari di esercizio, stavolta di ben quattro ore e mezza oltre gli orari canonici: lunedì 30 e martedì 31 dicembre, infatti, la metropolitana sarà aperta sino alle 2:30 del mattino seguente. Il servizio tornerà particolarmente utile a chi vorrà seguire le performance canore in piazza Duomo di Roy Paci (lunedì 30 dicembre) e Max Gazzè (la sera di San Silvestro) che si esibiranno, insieme con altri artisti, in due pregevoli concerti organizzati dal Comune di Catania. Le frequenze dei treni rispetteranno quelle dei giorni feriali, con treni ogni 10 minuti, in entrambe le direzioni della linea, sino alle ore 15:10 e, quindi, ogni quarto d'ora sino alla fine dell'esercizio. Al termine di lunedì 30 e di martedì 31 gli ultimi treni partiranno alle 2:00 del mattino (ultima corsa in partenza da Nesima e diretta a Stesicoro) e alle 2:30 (ultima corsa in partenza da Stesicoro e diretta a Nesima). Nel giorno di capodanno, invece, la metropolitana rimarrà chiusa e riaprirà regolarmente alle 6:40 di giovedì 2 gennaio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 set 2019

Metropolitana, lavori a traffico aperto in via Plebiscito

di Andrea Tartaglia

Proseguono i lavori della metropolitana di Catania relativi alla realizzazione della galleria che collegherà la stazione "Stesicoro" alla stazione "Palestro". Mentre la talpa continua lo scavo sotterraneo da via Palermo in direzione Stesicoro, per realizzare il tunnel che in buona parte segue l'andamento in superficie della via Plebiscito, alcuni interventi si rendono necessari in superficie: in particolare, per consentire i lavori di realizzazione di un'apertura equilibratrice in via Plebiscito, occorre eliminare alcune interferenze con i sottoservizi esistenti, nella fattispecie della rete Sidra. Pertanto, a partire da oggi, mercoledì 4, e sino al 27 settembre sono previsti lavori a traffico aperto in via Plebiscito, nel tratto in prossimità del numero civico 622, per circa trenta metri lineari. I lavori di scavo, comunica la direzione Lavori pubblici, saranno indicati da apposita segnaletica, interesseranno il marciapiede e solo marginalmente la sede stradale. La Polizia municipale sarà presente per agevolare il traffico e alleviare i disagi alla circolazione. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania Il libro dei sogni delle opere regionali in realizzazione a Catania: tutti gli interventi  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 lug 2019

Clamoroso: rimosse le occlusioni ai varchi pedonali del porto realizzate una settimana fa

di Mobilita Catania

Sicuramente è una situazione in divenire. Certo, però, è clamoroso: oggi sono state rimosse tutte le opere murarie che erano state realizzate la settimana scorsa lungo la cinta muraria nord del porto di Catania, intervento che aveva alimentato discussioni e polemiche per via degli evidenti svantaggi per la mobilità pedonale e la fruibilità del porto da parte di cittadini e turisti, tant'è che lo stesso primo cittadino, Salvo Pogliese, aveva chiesto chiarimenti all'autorità portuale. Nelle foto di Roberto Nicotra, ecco come appare oggi la cinta muraria del porto lungo gli Archi della Marina:   Probabilmente non sarà neanche questo l'assetto definitivo dell'area (dev'essere quantomeno impedito l'accesso a moto e scooter), si vedrà nei prossimi giorni come si evolverà la situazione. Ti potrebbe interessare: Apertura del porto alla città, qualcosa è cambiato: chiusi quasi tutti i varchi aperti nel 2016  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 giu 2019

Apertura del porto alla città, qualcosa è cambiato: chiusi quasi tutti i varchi aperti nel 2016

di Mobilita Catania

Un atto soprattutto simbolico, ma con risvolti pratici importanti per catanesi, turisti e crocieristi, quello che nel 2016 aveva visto eliminare l'alta ringhiera che delimitava buona parte del lato nord della cinta portuale, tra gli Archi della Marina e il piazzale della Capitaneria di Porto di Catania, con l'apertura di frequenti varchi che per la prima volta rendevano permeabile alla vista, ma anche alle gambe, il porto della città. Accessi, da allora, utilizzatissimi da cittadini e turisti, in grado di far risparmiare diversi minuti di camminata, soprattutto provenendo dalla zona del Duomo, e di poter vedere e "sentire" il mare senza dover passare da un cancello. Un processo di apertura che era cominciato e che sarebbe dovuto continuare ma che, oggi, registra un deciso passo indietro: tutti questi accessi, infatti, in queste ore stanno venendo murati. Tutti, eccetto uno, che viene comunque ristretto nel passaggio.   Un atto simbolico... al contrario? Segnale che la volontà politica dominante sul rapporto tra mare e città, oggi, è cambiato? Di certo, psicologicamente, l'effetto è che da oggi si vede nuovamente un muro ininterrotto tra il porto e il centro storico e che, inevitabilmente, l'accesso allo scalo è un po' meno semplice di prima. Guardando gli atti pubblicati dall'Autorità di Sistema Portuale, l'intervento potrebbe ricondursi alla delibera numero 113/18 del 13 novembre 2018, dove si approva la nuova perizia tecnica redatta dall’Area Grandi Infrastrutture relativa ai lavori di manutenzione della pavimentazione del sedime portuale di Catania mediante fornitura e collocazione di asfalto, ripristino di un tratto del muro di cinta e fornitura e collocazione di chiusini e griglie per lo scolo delle acque. Tuttavia, il muro di cinta, in premessa, era citato come "tratto di muro perimetrale incidentato", il che farebbe pensare a un altro tratto di muro in altra zona del porto. Negli atti successivi, e precisamente verbale di seduta del 25 marzo 2019 e successiva delibera numero 45/19 del 13 maggio di quest'anno, il muro di cinta, inoltre, non viene più citato. A distanza di circa tre anni dall'inizio del processo di apertura del porto, un inizio, lo ricordiamo, soprattutto simbolico ma anche, evidentemente, pratico, sarebbe stato bello poter scrivere di ulteriori passi avanti piuttosto che registrare questa clamorosa marcia indietro.  AGGIORNAMENTO ore 19:15 Il Sindaco di Catania, Salvo Pogliese, ha richiesto chiarimenti al presidente dell’Autorità portuale, Andrea Annunziata, in merito alla questione di cui l'amministrazione comunale era all'oscuro. Il Presidente Annunziata ha specificato che l'intervento è stato mosso da “imprescindibili ragioni di sicurezza e dal sollecito dalla Capitaneria”, motivate dalla necessità di inibire l'accesso a motociclette e scooter. Va detto, però, che i varchi erano già dotati di dissuasori tali da consentire il passaggio ai pedoni e non ai mezzi a due ruote, come testimoniato da abituali frequentatori del porto. La spiegazione, dunque, appare poco convincente, ma se anche l'intento fosse quello di impedire ogni possibile accesso a due ruote attraverso questi varchi, resta il fatto che in questo modo si è inibito anche ai pedoni. Sarebbe stato probabilmente più semplice e più economico riposizionare in modo più efficiente i dissuasori o dotare i varchi di tornelli girevoli, su modello di quelli presenti lungo il marciapiede attorno al Palazzo di Giustizia della città, tali da permettere il passaggio ai pedoni ma non ad ogni altro mezzo. Il sindaco, in ogni caso, avrebbe chiesto e ottenuto l’apertura, in futuro, di varchi pedonali in aggiunta a quelli (ben pochi, adesso) esistenti lungo il muro di cinta portuale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 apr 2019

Metro Stesicoro-Aeroporto, divieto di sosta in via Sant’Euplio per spostamento sottoservizi

di Mobilita Catania

Mentre -ci si augura- i lavori sulla tratta Nesima-Monte Po della metropolitana di Catania si apprestano a riprendere, dopo la lunga fase di stallo dovuta alla crisi Cmc, continuano quelli propedeutici alla realizzazione dell'altra tratta in corso d'opera, cioè la Stesicoro-Palestro, dopo quelli eseguiti l'estate scorsa relativi al potenziamento di una cabina Enel nella zona di piazza Borsa. In particolare, l’ufficio sottosuolo della direzione Lavori Pubblici del Comune di Catania ha comunicato che da oggi, 15 aprile, e fino a termine esigenze, è istituito divieto di sosta con rimozione coatta in via Sant'Euplio, lato est, dall’incrocio con via Monte Sant’Agata fino al civico 20 di via Sant'Euplio. L'atto avrà efficacia soltanto dal momento dell’installazione della relativa segnaletica. Sarà cura del Comando Polizia Municipale valutare e tenere conto delle possibilità di far transitare i veicoli che ne abbiano necessità e/o che siano in condizioni particolari, il tutto nel rispetto e nella salvaguardia della sicurezza. Il divieto di sosta si rende necessario a seguito della richiesta della compagnia telefonica Tim, per lo spostamento dei sottoservizi esistenti che interferiscono con la futura apertura equilibratrice della linea metropolitana. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Storia e sviluppi futuri Metropolitana di Catania, da “Stesicoro” all’aeroporto: dove sorgeranno le stazioni FOTO | Metropolitana, si lavora nel cantiere base della Palestro-Stesicoro

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 dic 2018

Natale 2018: il centro di Catania è più comodo ed economico da raggiungere in bus e in metro

di Mobilita Catania

Sarà un Natale austero per Catania, dopo l'ufficializzazione della dichiarazione di dissesto del Comune. Ma il centro città continua ad apparire trafficato e la corsa allo shopping sembra non conoscere ostacoli, pur in un'atmosfera poco natalizia, anche per la scarsa presenza di decori e addobbi in centro che sta segnando queste festività di fine anno 2018. Ma di positivo c'è la facilità di accesso e di spostamento in città, in questo periodo, grazie alle iniziative parallele messe in campo da Amt e da Fce per scoraggiare il ricorso al mezzo privato: tutti i sabati e le domeniche fino al 23 dicembre, infatti, le linee degli autobus Amt saranno gratuite (ad eccezione delle linee AliBus e 524/S), mentre la metropolitana di Catania rimarrà aperta anche nelle restanti domeniche che precedono il Natale. L'invito, dunque, è di continuare a sostenere e vivere la città e a farlo in perfetto accordo con i sani principi di mobilità sostenibile, che sempre più vanno attecchendo anche a Catania, almeno da parte di numerosi cittadini e associazioni, in attesa che anche il Comune di Catania faccia la sua parte proteggendo le zone a traffico limitato, costantemente e inopinatamente invase da mezzi privati privi di autorizzazione, sia in transito che in sosta, nonché aumentando le aree pedonali, ancora decisamente troppo poche e troppo poche estese in una città d'arte quale Catania può e deve essere.   Ti potrebbero interessare… Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera AMT, su strada 42 nuovi autobus per il trasporto pubblico di Catania Catania prima città in Italia a offrire metro e bus gratuiti a tutti gli studenti universitari Metro Shuttle, col nuovo orario invernale corse ogni 10 minuti tutto il giorno FOTO | Dentro le nuove stazioni metro di Monte Po e Fontana, avanzano i lavori FOTO | Iniziato lo scavo del tunnel Palestro-Stesicoro della metro Metropolitana, a breve l’apertura domenicale e altre migliorie al servizio Metropolitana, aggiudicati i lavori per le nuove scale mobili nelle stazioni Italia e Borgo Metropolitana, tratta Monte Po-Misterbianco: la Cmc di Ravenna si aggiudica il bando

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 dic 2018

Metropolitana aperta tutti i giorni sino alla vigilia di Natale

di Andrea Tartaglia

Si fa ancora attendere, ma solo per l'espletamento di verifiche e collaudi ai nuovi impianti di sicurezza sulla linea, la definitiva apertura della metropolitana di Catania di domenica e negli altri giorni festivi. Tuttavia, per venire incontro alle esigenze dell'utenza in questo particolare periodo frenetico che precede il Natale, la Fce (Ferrovia Circumetnea) ha disposto l'apertura della metropolitana anche in tutti i giorni festivi che precedono il Natale, e cioè sabato 8 (Festa dell'Immacolata) e nelle domeniche 9, 16 e 23 dicembre. In queste giornate, l'orario di esercizio della metropolitana sarà dalle 8:30 (prima corsa da Nesima) alle 21 (ultima corsa da Stesicoro). Tutti gli altri giorni, compresa la vigilia di Natale, invece, sarà rispettato l'orario canonico con corse dalle 6:40 del mattino (prima corsa da Nesima) alle 21:10 (ultima corsa in partenza da Stesicoro per Nesima). La Ferrovia Circumetnea ha fatto sapere che sta continuando a lavorare per far sì che quanto prima possa essere garantita l'apertura domenicale ogni settimana, e non solo occasionalmente come accaduto sinora. Contestualmente, sarà anche ripristinato l'orario di esercizio esteso del sabato sera. Un "appuntamento con la normalità" importantissimo per il quale, dunque, bisognerà ancora avere un po' di pazienza. Ti potrebbero interessare… Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera FOTO | Dentro le nuove stazioni metro di Monte Po e Fontana, avanzano i lavori FOTO | Iniziato lo scavo del tunnel Palestro-Stesicoro della metro Metropolitana, a breve l’apertura domenicale e altre migliorie al servizio Metropolitana, aggiudicati i lavori per le nuove scale mobili nelle stazioni Italia e Borgo Metropolitana, tratta Monte Po-Misterbianco: la Cmc di Ravenna si aggiudica il bando

Leggi tutto    Commenti 0