Articolo
30 ago 2018

Aeroporto di Catania, anche SAC aderisce a #VolaaGenova per sostenere la città dopo la tragedia del ponte Morandi

di Mobilita Catania

Anche SAC aderisce a #VolaaGenova / #FlytoGenoa, iniziativa di Aeroporto di Genova e Assaeroporti per dare visibilità alle bellezze di Genova e invogliare i potenziali turisti a visitare il capoluogo ligure. «All’indomani della tragedia di Ponte Morandi ci siamo resi conto che era necessario dare visibilità positiva alla nostra bellissima città e fare in modo che al dramma del 14 agosto non seguisse anche un contraccolpo sul turismo, sempre più importante per l’economia del nostro territorio. – spiega Paolo Odone, Presidente dell’Aeroporto di Genova – Per questo abbiamo chiesto ad Assaeroporti e alle compagnie aeree che volano su Genova di supportarci, pubblicando sui loro canali di comunicazione messaggi che invoglino a visitare Genova e a scoprire le sue bellezze. Abbiamo ricevuto tantissime adesioni, cosa di cui siamo profondamente grati ad Assaeroporti e a tutti gli aeroporti e compagnie aeree che hanno dimostrato la loro vicinanza e il loro supporto alla nostra città». Per promuovere il territorio Aeroporto di Genova ha realizzato post dedicati alla città, al Salone Nautico, all’Acquario di Genova e alla mostra di Palazzo Ducale dedicata a Niccolò Paganini. Il materiale sarà diffuso sui canali digitali (social network, newsletter e siti internet) dei partner che hanno aderito al progetto. Inoltre il Comune di Genova ha fornito un video che potrà essere utilizzato sui monitor degli aeroporti che hanno aderito all’iniziativa e sui canali social di scali e compagnie aeree. La campagna vedrà anche l’utilizzo dell’HT ufficiale #Genovamorethanthis. «Come associazione di categoria - afferma Fulvio Cavalleri, Vice Presidente Vicario di Assaeroporti - abbiamo favorevolmente accolto sin da subito, insieme ai nostri aeroporti associati, l’invito ad aderire a questa meritevole iniziativa ideata dall’aeroporto di Genova, volendo così dare un forte segnale di vicinanza e sostegno alla città stessa per l’immane tragedia che l’ha colpita. Ci auguriamo che il nostro contributo possa accompagnare fattivamente l’intera comunità ligure, che sta affrontando con coraggio, grande determinazione e passione questa fase di ripresa e pertanto invitiamo i passeggeri dei nostri aeroporti a scoprire le bellezze della meravigliosa città di Genova e di tutta la regione». Di seguito le Società di gestione aeroportuale che hanno aderito all’iniziativa: Aeroporti di Puglia (aeroporti di Bari, Brindisi, Foggia e Taranto), Aeroporti di Roma (aeroporti di Fiumicino e Ciampino), Aeroporto di Bologna, Aeroporto di Verona e di Brescia Montichiari, AIRGEST (aeroporto di Trapani), AIRiminum 2014 (aeroporto di Rimini e San Marino), GEAC (aeroporto di Cuneo), GEASAR (aeroporto di Olbia), GESAC (aeroporto di Napoli), GESAP (aeroporto di Palermo), SAC (aeroporto di Catania), SACAL (aeroporti di Lamezia Terme, Crotone e Reggio Calabria), SACBO (aeroporto di Bergamo), SAGA (aeroporto di Pescara), SAGAT (aeroporto di Torino), SAVE (aeroporto di Venezia), SEA (aeroporti di Malpensa e Linate), SOGAER (aeroporto di Cagliari), SOGEAAL (aeroporto di Alghero), Toscana Aeroporti (aeroporti di Firenze e Pisa), Trieste Airport (aeroporto di Trieste). Queste le compagnie aeree che hanno aderito all’iniziativa: Air France – KLM, Alitalia, easyJet, Ernest Airlines, Ryanair, S7, Volotea, Vueling Airlines.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 ago 2018

Air France Experience fa tappa a Catania: ecco tutte le iniziative

di mobilita

Air France Experience, il progetto itinerante lanciato da Air France, fa tappa a Catania, nei giorni 8 e 9 settembre, nella piazza dell’Università, dove verrà installata la riproduzione di una scala passeggeri che diventerà il centro intorno al quale si svolgeranno numerosi eventi declinati nel puro stile francese.   Hostess e steward della Compagnia daranno il benvenuto al pubblico per illustrare il programma del giorno. La piazza diventa così il palcoscenico di Air France Experience, esperienza dedicata a tutte le età, a cui si può partecipare registrandosi al desk Air France alla base della scaletta. Numerose e variegate le iniziative in programma. Quello di Catania è il secondo appuntamento del tour Air France Experience dopo quello ospitato a Bari a fine luglio. Il programma prevede: French Portrait: un ritrattista con calcato in capo il classico basco alla francese, realizzerà ritratti artistici trasportando tutti i curiosi sulle romantiche sponde della Senna. Défilé de mode: alcune modelle sfileranno dall’alto della scaletta indossando abiti disegnati da designer emergenti quali Enrica Greco, Mariana Salvador Chavez e Pablo Gomez Jul che, provenienti da varie parti del mondo tra le quali l’Italia, hanno trovato in Francia la loro terra di formazione ed ispirazione, e che propongono in maniera originale uno stile personale ispirato all’alta moda italiana e francese. Apéritif: un aperitivo “alla francese” sarà servito agli ospiti al loro arrivo. Magic Show: un mago professionista apparirà dall’alto della scaletta e stupirà il pubblico con una serie di magie perché, si sa, la Francia è la patria dell’illusionismo. Ballon for all: un’attività pensata per i più piccoli che riceveranno gift e gadget originali realizzati con palloni colorati. Paper plane contest: tutti coloro che vorranno partecipare al contest saranno invitati a realizzare e far volare aerei di carta sfidandosi a gruppi di tre, chi farà arrivare l’aeroplano più lontano degli altri vincerà. Parkour explosion: in onore di questa disciplina nata in Francia ci saranno sfide tra i membri di un gruppo di artisti che praticheranno acrobazie da togliere il fiato. Can-can show: un quartetto di ballerine farà da richiamo al più famoso cabaret di Parigi, il Moulin Rouge, reinterpretato in uno spettacolo strabiliante.  A settembre tappe a Firenze, Padova e Bologna.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 ago 2018

Metropolitana di Catania, Fontana e Monte Po aperte entro il primo semestre 2019

di Andrea Tartaglia

Procedono senza sosta i lavori di completamento delle due nuove stazioni della metropolitana di Fontana e Monte Po, a Catania. Saranno quelle con gli ambienti ipogei più vasti tra tutte le attuali stazioni della metro. Per intenderci, una versione ancora più ampia e luminosa di Giovanni XXIII, che ad oggi (e ancora per una decina di mesi) è la più grande e spaziosa stazione metropolitana della città. I lavori delle due stazioni in costruzione in viale Felice Fontana (questa direttamente collegata all'Ospedale Garibaldi nuovo di Nesima) e a Monte Po, secondo il più recente cronoprogramma aggiornato, dovrebbero concludersi a marzo dell'anno prossimo, in modo tale da consentire l'esercizio e l'apertura al pubblico entro il successivo mese di giugno. Nel frattempo, però, salvo imprevisti, gli utenti della metro catanese potranno comunque godere di una nuova stazione, quella di Cibali, per la quale si prevede l'apertura entro la fine di quest'anno. Nei prossimi giorni Mobilita Catania proporrà ai suoi lettori un approfondimento circa le novità, in termini di esercizio, del servizio della metropolitana di Catania: in dirittura d'arrivo, infatti, nuovi orari e frequenze, grazie al termine dei lavori attualmente in corso sui treni e sulla linea. Lavori che hanno temporaneamente comportato la chiusura anticipata della metropolitana il sabato sera (ultima corsa da Stesicoro alle 21:10 anziché a mezzanotte e mezza) nonché l'abbassamento delle frequenze nella stessa giornata. Ti potrebbero interessare... Metropolitana di Catania | Scheda dell'opera FOTO | Metropolitana, si lavora nel cantiere base della Palestro-Stesicoro: tunnel pronto a metà 2019 FOTO | Metropolitana di Catania, prende forma la nuova stazione “Fontana” FOTO | Dentro la stazione di Monte Po della metropolitana di Catania

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 ago 2018

Tangenziale di Catania, scatta la chiusura di due viadotti per criticità strutturali

di Mobilita Catania

La Direzione Comunale Protezione Civile e l'Ufficio Traffico Urbano stanno predisponendo le ordinanze di chiusura al traffico veicolare di due cavalcavia sulla tangenziale Ovest zona Passo Martino -direzione Siracusa- all’altezza dei km 22 e 23, entrambi ricadenti nel territorio di Catania, a seguito dell’esito della riunione convocata oggi in prefettura tra rappresentanti del Comune e della Città Metropolitana di Catania, Anas, Irsap e Polizia Stradale. A eseguire gli interventi, prioritariamente di messa in sicurezza per evitare il rischio di caduta calcinacci e poi successivamente di verifica e manutenzione, sarà l’Ente Città Metropolitana, che dai documenti è risultata proprietaria dei manufatti soprastanti la Tangenziale. Quest’ultimo asse viario non verrà dunque interessato in alcun modo alla sospensione della viabilità dei due viadotti, dove transitano principalmente mezzi pesanti destinati alle aziende del circondario. La riunione in prefettura, in sostanza, ha confermato quanto emerso nel sopralluogo tecnico di ieri guidato dagli assessori comunali Alessandro Porto e Giuseppe Arcidiacono, rispettivamente alla protezione civile e ai lavori pubblici e cioè le evidenti criticità strutturali in alcune parti, per via dei giunti ampiamente dilatati, parti logore e crepe dovute al tempo trascorso della loro realizzazione, per le quali sarà necessario intervenire con opere di manutenzione straordinaria. In vista dell’interdizione al traffico veicolare, i tecnici comunali stanno anche realizzando un piano alternativo di viabilità individuando percorsi alternativi nella zona stessa.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 ago 2018

Tangenziale di Catania, controlli su due cavalcavia: si valutano possibili deviazioni

di Mobilita Catania

Due viadotti sulla tangenziale di Catania sono a rischio sospensione della viabilità: domani vertice in Prefettura per valutare le criticità strutturali rilevate. Gli assessori Alessandro Porto e Pippo Arcidiacono, che operano con delega del Sindaco di Catania Salvo Pogliese, rispettivamente alla Protezione Civile e ai Lavori Pubblici, hanno guidato un sopralluogo di tecnici comunali su due cavalcavia sulla tangenziale Ovest etnea in zona Passo Martino, all’altezza dei km 22 e 23, entrambi ricadenti nel territorio di Catania. Tali viadotti, numerati rispettivamente coi numeri 18 e 22, segnalati dall’Anas, presentano evidenti criticità strutturali in alcune parti, per via dei giunti ampiamente dilatati, parti logore e crepe dovute al tempo trascorso della loro realizzazione, oltre 25 anni, per le quali sarà necessario intervenire con opere di manutenzione straordinaria. Considerato che sui due manufatti transitano numerosissimi mezzi pesanti a servizio delle aziende nel circondario, i tecnici comunali stanno seriamente valutando la possibilità di sospendere, con ordinanza sindacale di protezione civile, il transito veicolare, realizzando un piano alternativo di viabilità. Tutto ciò consentirebbe di effettuare il necessario accertamento, monitoraggio e valutazione dei rischi e gli eventuali lavori di ripristino riducendo al minimo i disagi per i trasportatori individuando percorsi alternativi nella zona stessa. Gli stessi cavalcavia poco meno di due anni fa sono stati oggetto di generica messa in sicurezza operata dai vigili del fuoco, al fine di evitare la caduta di calcinacci dai frontalini sulla sottostante tangenziale. Domani, giovedì 23 agosto, per le ore 10:30, la Prefettura di Catania ha convocato una riunione a Palazzo Minoriti tra rappresentanti del Comune e della Città Metropolitana di Catania, Anas, Irsap e Polizia Stradale proprio per definire gli idonei interventi manutentivi sui due cavalcavia sulla Tangenziale Ovest.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 ago 2018

Dal 1° al 14 settembre divieto di sosta nel piazzale antistante “Le Ciminiere”

di Mobilita Catania

Provvedimenti temporanei di circolazione: divieto di transito e sosta con rimozione coatta nel piazzale Chinnici dall’1 al 14 settembre. La direzione della Polizia Municipale ha istituito dal 1° al 14 settembre il divieto di sosta con rimozione coatta dei veicoli nel piazzale Rocco Chinnici. Nelle stesse date sarà in vigore il divieto di transito eccetto che per i mezzi di soccorso e le forze dell’ordine. La disposizione provvisoria è determinata dallo svolgimento dei concorsi di ammissione alle facoltà dell’Università di Catania. Sul posto le pattuglie della Polizia Urbana assicureranno la fluidità del traffico veicolare.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
20 ago 2018

Vueling festeggia i 2 milioni di passeggeri trasportati dall’aeroporto di Catania

di Mobilita Catania

Vueling celebra insieme all’aeroporto di Catania il raggiungimento di 2 milioni di passeggeri trasportati presso lo scalo siciliano riconfermando la sua offerta estiva: più di 260.000 posti disponibili verso Roma, Firenze e Barcellona.   Per festeggiare l’occasione, la compagnia aerea ha regalato al fortunato 2 milionesimo passeggero due biglietti omaggio per viaggiare nuovamente con la compagnia aerea! Per l’estate 2018 la compagnia aerea opera da Catania, scalo dove è presente fin dal 2013, collegamenti nazionali verso Roma Fiumicino, con 18 frequenze settimanali e più di 140.000 posti disponibili, e verso Firenze, con una frequenza al giorno e più di 60.000 posti disponibili. Da Catania, inoltre, è possibile raggiungere con un collegamento diretto anche l’hub internazionale della compagnia Barcellona El Prat, grazie a 7 frequenze settimanali, con più di 61.000 posti disponibili, un aumento del 13% rispetto all’estate scorsa. “Siamo orgogliosi di festeggiare l’importante traguardo di 2 milioni di passeggeri trasportati presso questo scalo” ha affermato Susanna Sciacovelli, General Director per l’Italia di Vueling “Per questo, vogliamo ringraziare tutti i passeggeri che hanno volato con noi dall’aeroporto internazionale di Catania Fontanarossa. Catania ricopre un’importanza strategica per il nostro network nazionale ed europeo di Vueling, per questo abbiamo riconfermato la nostra presenza per quest’estate con un’offerta di ben 260.000 posti disponibili”. Nico Torrisi, AD SAC, società di gestione dell’Aeroporto di Catania: “Complimenti a Vueling per i risultati raggiunti e per le connessioni che realizza da Fontanarossa, in particolare con Roma, garantendo maggiore frequenza, e con Firenze, alimentando un flusso costante di turisti tra la Sicilia e la Toscana, due tra le più belle regioni italiane. L’augurio è quello di arricchire il network di destinazioni e consolidare la partnership fra SAC e Vueling per offrire sempre maggiori opportunità e scelta ai viaggiatori da/per la Sicilia”. Inoltre, grazie ai collegamenti diretti con gli hub della compagnia di Roma e Barcellona, i passeggeri in partenza da Catania potranno sfruttare l’esclusivo servizio Vueling-to-Vueling dei voli in connessione presso l’aeroporto di Barcellona El Prat e quello di Roma Fiumicino, che permette di fare un unico check-in all’aeroporto di partenza e di ritirare comodamente i bagagli all’arrivo. Con questo servizio, i passeggeri potranno raggiungere con un solo scalo 130 destinazioni servite dalla compagnia in Europa, Africa e Medio Oriente.  

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti