Articolo
14 apr 2018

Al via lavori di manutenzione in via Fossa della Creta: il piano di viabilità

di Amedeo Paladino

Il programma di riqualificazione delle strade e delle piazze della città, dal centro alla periferia prosegue in via Fossa della Creta. Dalle ore 07 di mercoledì 18 aprile alle 16 di venerdì 20 aprile sarà in vigore il divieto di transito per tutti i veicoli ad eccezione di quelli degli addetti ai lavori dei residenti e dei mezzi di soccorso in via Fossa della Creta, dall'incrocio di via Missori fino all'incrocio con via Fondo Romeo (via Calliope). Saranno pertanto istituiti dei percorsi alternativi per alleviare i disagi alla cittadinanza: per i veicoli provenienti da via Palermo in direzione Via Fossa della Creta saranno deviati lungo la via Palermo, via Carmelo Rosano dove si potranno raggiungere tutte le direzioni; per i veicoli provenienti da via Fossa della Creta e diretti in via Missori e via Palermo saranno deviati lungo la via Fondo Romeo (via Calliope) dove potranno raggiungere la viale della Regione per tutte le direzioni.   Ti potrebbe interessare: 31 milioni di euro per la manutenzione di Catania: si interviene su strade, marciapiedi e piazze Al via il rifacimento di viale Mario Rapisardi da piazza Santa Maria di Gesù fino a via Palermo Il lungomare di Catania si rifà il look: al via lavori da un milione e 320 mila euro

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 apr 2018

Il lungomare di Catania si rifà il look: al via lavori da un milione e 320 mila euro

di Mobilita Catania

"Sono partiti i lavori che ci consegneranno un Lungomare completamente riqualificato, tra illuminazione, arredi, verde, manto stradale e sicurezza con i semafori intelligenti". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco, sottolineando che gli ultimi interventi, finanziati per un milione e 320 mila euro nell'ambito del programma Cta-Mover del Patto per Catania, dureranno complessivamente quattro mesi. I lavori sul Lungomare prevedono innanzitutto il rifacimento di circa 34.000 metri quadrati di manto stradale e della segnaletica orizzontale, ma anche la messa in sicurezza stradale attraverso la sistemazione di catarifrangenti, la realizzazione di passaggi pedonali rialzati e la messa in opera dei cosiddetti pedsmart, semafori pedonali intelligenti di ultima generazione alimentati da pannelli fotovoltaici e con segnalatori acustici per l'attraversamento; saranno inoltre sistemati 800 metri quadrati di marciapiede, abbattute le barriere architettoniche, si interverrà sul verde e saranno ripulite le caditoie. Per quanto riguarda invece l'intervento sulla pubblica illuminazione, che, con un costo complessivo di quattrocentomila euro, ha preso l'avvio in febbraio e si concluderà in maggio, prevede la rimozione dei pali esistenti danneggiati alla base dalla corrosione per la salsedine, la fornitura e la posa di nuovi sostegni posti a una distanza di 25 metri l'uno dall'altro. Saranno sistemati, alternati, 95 pali da dodici metri e ottanta da sei. Sui sostegni da dodici metri saranno riutilizzati i vecchi apparecchi di illuminazione, mentre i corpi illuminanti per i pali da sei metri saranno in tutto 174 e saranno puntati su entrambi i lati e sistemati in maniera da poter essere fruiti dalla zona pedonale e ciclabile. Saranno illuminati inoltre anche la zona del Monumento ai Caduti di piazza del Tricolore e il campo da basket di piazza Nettuno. "Catania -ha sottolineato il Sindaco Enzo Bianco- sta finalmente raccogliendo i frutti di un complesso lavoro durato anni per mettere a punto e presentare progetti da finanziare attraverso nuovi canali. Un percorso virtuoso che ci ha portato a raccogliere complessivamente due miliardi e quattrocento milioni di euro che cambieranno il volto della nostra città. Chiedo ai cittadini di pazientare se questi lavori, di grande rilevanza visto che da quindici anni Catania era priva di manutenzioni straordinarie, possono causare qualche disagio". "Per quanto riguarda - ha detto l'assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo - la piazza Mancini Battaglia, abbiamo dato vita a una conferenza dei servizi con direttore dei lavori, l'impresa e i tecnici del Comune di Acicastello che stanno seguendo la realizzazione del depuratore. Abbiamo concordato che, entro questa settimana, da Acicastello ci faranno avere la loro tabella di marcia, in maniera da evitare da una parte di appesantire la viabilità e dall'altra di dover rifare i lavori di sistemazione del manto stradale per gli scavi previsti per il depuratore". L'Assessore ha inoltre annunciato che, in continuità con quanto si sta facendo sul Lungomare, è stato già pubblicato il bando di gara per la riqualificazione del viale Africa. Ti potrebbe interessare: 31 milioni di euro per la manutenzione di Catania: si interviene su strade, marciapiedi e piazze Al via il rifacimento di viale Mario Rapisardi da piazza Santa Maria di Gesù fino a via Palermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2018

Zona Industriale, 3 milioni e 700 mila euro per interventi nelle strade

di Mobilita Catania

Nel corso di una riunione, convocata e presieduta dal sindaco di Catania Enzo Bianco, sono state affrontate le tematiche relative alla Zona Industriale Comunale (Zic) a partire dalla condizione del manto della rete stradale.  Presenti alla riunione il vicepresidente vicario di Confindustria Catania Antonello Biriaco, il presidente della Pubbliservizi Silvio Ontario, il segretario generale provinciale della Uil Enza Meli e il segretario della Uil Trasporti Salvo Bonaventura, Rosaria Leonardi della Cgil e Angelo Mazzeo della Ugl; l'assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo, il ragioniere generale della Città Metropolitana Francesco Schillirò, il consulente del Sindaco per i rapporti istituzionali Francesco Marano, il responsabile tecnico del Patto Fabio Finocchiaro. Entrando nel dettaglio, nel corso della riunione è stato ribadito che è disponibile, grazie alla risorse del Patto per Catania, la somma di 3.700.000 euro in particolare al miglioramento della qualità delle strade e dei marciapiedi a servizio del blocco Pantano D'Arci, per aumentare il livello di sicurezza e riqualificare, dal punto di vista ambientale, funzionale e di sicurezza, l'articolato sistema viario. I lavori prevedono il rifacimento delle sedi stradali compreso il ripristino della segnaletica orizzontale e il rifacimento dei marciapiedi, oltre alla rimozione, pulizia ed eliminazione della vegetazione spontanea, delle ceppaie, delle immondizie presenti nell'area. Il primo intervento, pari a 1.300.000 euro, il cui avvio è imminente, riguarda l'Ottava Strada e le perpendicolari: Sesta, Undicesima, Nona e Quindicesima. Verranno effettuate la scarifica il rifacimento del tappetino di asfalto, quindi non sarà un semplice intervento "tappabuchi". Si tratta di oltre il 40% della rete stradale della zona. L'altro bando di 2.400.000 euro, in fase di aggiudicazione che avverrà entro il prossimo mese di aprile, riguarderà tutte le altre strade della Zic con il rifacimento del manto stradale, la segnaletica orizzontale e verticale, la pubblica illuminazione e la sistemazione dei marciapiedi. Soddisfazione è stata espressa da tutti i presenti che hanno plaudito non solo il metodo della concertazione, messo in atto dall'amministrazione guidata da Enzo Bianco, ma anche la possibilità di segnalare da parte di imprese e lavoratori esigenze particolari. "L'obiettivo della riunione - ha detto il sindaco Bianco - è stato fissare delle priorità di intervento sulle strade partendo dalla più trafficata e da quelle nelle condizioni peggiori. La Zona Industriale è potenzialmente uno dei motori di sviluppo di Catania e della Sicilia ma vive gravi problemi di manutenzione e di sicurezza tali da farle perdere competitiva. Per questo motivo continuo a ritenere negativa l'esperienza dell'Irsap (Istituto regionale per lo sviluppo delle Attività produttive) che concentra tutto a Palermo attraverso un carrozzone regionale che non funziona. Nella prossima riunione della Cabina di regia proporrò di chiedere al Governo regionale che la gestione venga affidata a chi vi opera". Ti potrebbe interessare: 31 milioni di euro per la manutenzione di Catania: si interviene su strade, marciapiedi e piazze Al via il rifacimento di viale Mario Rapisardi da piazza Santa Maria di Gesù fino a via Palermo Al via il rifacimento di 70.000 metri quadrati di strade: il programma degli interventi “Patto per Catania”, il punto sul cronoprogramma delle opere da realizzare

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 mar 2018

Al via il rifacimento di 70.000 metri quadrati di strade: il programma degli interventi

di Mobilita Catania

Prosegue programma di riqualificazione di strade e piazze seguendo le indicazioni del sindaco Bianco e le direttive dell'assessore Di Salvo: nelle prossime settimane interventi nelle vie Caronda, Imbriani, Paratore, Sant'Euplio e lungo tutto il viale Rapisardi. Il programma di riqualificazione di strade e piazze messo a punto seguendo le indicazioni del sindaco di Catania Enzo Bianco e le direttive dell'assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo, prosegue con l'apertura di nuovi cantieri che porterà al rifacimento di altri 70.000 metri quadrati di superficie stradale. Lunedì prossimo, 26 marzo, prenderanno infatti il via i lavori di rifacimento del manto stradale nel tratto di via Caronda compreso tra la rotatoria di via Rosso di San secondo e la via Scandurra. Dopo una scarificazione si procederà al rifacimento del manto stradale in conglomerato bituminoso. L'intervento si protrarrà per dieci giorni e interesserà complessivamente un totale di diecimila metri quadrati  con un investimento di 110.000 euro. Mercoledì 28, poi, partirà la sistemazione della sede stradale lungo la via Matteo Renato Imbriani nel tratto compreso tra piazza Abramo Lincoln e la via Monserrato. Anche in questo caso l'intervento di rifacimento del manto riguarderà un totale di diecimila metri quadrati, ma il costo sarà di novantamila euro e i lavori si protrarranno per dieci giorni. Martedì 20 sono cominciati quelli destinati a eliminare le cause degli allagamenti che si creavano in caso di pioggia in via Paratore: saranno realizzate opere di captazione delle acque bianche con un investimento di ottantamila euro, lavori si protrarranno per un mese. Lunedì 19 hanno avuto inizio gli interventi di rifacimento della sede stradale in basolato lavico nella via Sant'Euplio, nel tratto compreso tra il viale regina Margherita e la via Antonino Longo. La superficie complessiva che sarà sistemata – con una spesa di 350.000 euro – è di quattromila metri quadrati. I lavori si protrarranno per due mesi. L'operazione di manutenzione, definita dal Sindaco "l'opera pubblica più attesa dai cittadini" costerà complessivamente 31 milioni di euro e riguarderà strade, piazze, illuminazione pubblica, edifici per ospitare uffici comunali. L'investimento avrà un'importante ricaduta sul mondo del lavoro: si stima che complessivamente ci saranno 1.500 occupati per un anno. "Prosegue intanto – ha aggiunto l'assessore alle Manutenzioni Di Salvo - l'operazione che, in quattro mesi e con una spesa di un milione e 400.000 euro, porterà a una completa sistemazione, con sistemi innovativi di messa in sicurezza, uno dei principali assi viari della città, il viale Mario Rapisardi. Saranno rifatti 46.000 metri quadrati di manto stradale e 2.500 di marciapiedi e saranno realizzati passaggi pedonali rialzati e ped-smart, sistemi intelligenti per segnalare la presenza dei pedoni in attraversamento. Nel mese di febbraio il programma di riqualificazione ha portato a riasfaltare le vie Fattori, Lojacono, Petraro, del Bosco e Pietra dell'Ova e a realizzare le strisce pedonali rialzate sulla circonvallazione. Alla fine di gennaio era stato rifatto il manto stradale di via Etnea dalla piazza Cavour alla circonvallazione; sono stati inoltre riconsegnati alla città dopo la riqualificazione la piazza Falcone e il Parco Zammataro. "Si tratta di interventi – ha detto il sindaco Bianco – che gli abitanti hanno chiesto con insistenza per anni. Poiché non vi erano soldi in cassa, però, abbiamo dovuto prima reperirli e approntare i progetti. Adesso siamo alla fase conclusiva, quella della realizzazione". Ti potrebbe interessare: 31 milioni di euro per la manutenzione di Catania: si interviene su strade, marciapiedi e piazze Al via il rifacimento di viale Mario Rapisardi da piazza Santa Maria di Gesù fino a via Palermo  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 mar 2018

Al via il rifacimento di viale Mario Rapisardi da piazza Santa Maria di Gesù fino a via Palermo

di Mobilita Catania

Il programma di riqualificazione delle strade e delle piazze della città, dal centro alla periferia prosegue con una delle più importanti arterie di Catania, il viale Mario Rapisardi. Da martedì 13 parte il rifacimento di viale Mario Rapisardi dalla piazza Santa Maria di Gesù fino alla via Palermo. In quattro mesi di lavori sarà riasfaltata una superficie complessiva di ben 43.000 metri quadrati e saranno sistemati 2.200 metri quadrati di marciapiede. Martedì prossimo aprirà il cantiere e, dopo una scarificazione, il manto stradale del viale sarà interamente rifatto, dalla piazza Santa Maria di Gesù fino all'incrocio con via Palermo. In quattro mesi di lavori sarà riasfaltata una superficie complessiva di ben 43.000 metri quadrati: si procederà inoltre a una manutenzione straordinaria dei marciapiede per complessivi 2.200 metri quadrati. Si prevedono inoltre interventi per l'installazione di sistemi PdSmart - la segnaletica illuminante per passaggi pedonali -, i passaggi pedonali rialzati e la segnaletica orizzontale e verticale, comprese le bande ottico sonore per moderare la velocità. I lavori, finanziati con i fondi del programma CTMover (l'importo a base d'asta era di 976.000 euro), sono stati aggiudicati attraverso il Mepa, il sistema elettronico delle pubbliche amministrazioni, alla ditta G.P. Costruzioni di Acireale. "Ho chiesto all'assessore Di Salvo - ha detto il sindaco Bianco - di pianificare i lavori con la massima accuratezza visto che il viale Mario Rapisardi rappresenta una strada di grande importanza per la viabilità cittadina. Ho chiesto inoltre al comandante della Polizia municipale Stefano Sorbino di curare con particolare attenzione il servizio in queste aree". "Stamattina - ha aggiunto Di Salvo - insieme ai tecnici comunali ci siamo recati per un ultimo sopralluogo sui luoghi in cui si svolgeranno i lavori. Il Sindaco ci ha chiesto espressamente di lavorare per ridurre al minimo i disagi. D'altra parte in una città in cui da quindici anni le strade non venivano sottoposte a manutenzione, dobbiamo lavorare quanto più velocemente possibile". Il programma di Manutenzioni straordinarie di strade e piazze catanesi era stato presentato ai cittadini da Bianco alla fine di novembre del 2017. Quella che era stata definita dal Sindaco "l'opera pubblica più attesa dai cittadini" ha un budget di 31 milioni di euro e riguarda strade, piazze, illuminazione pubblica, edifici per ospitare uffici comunali. L'investimento avrà un'importante ricaduta sul mondo del lavoro: si stima che complessivamente ci saranno 1.500 occupati per un anno. Soltanto nel mese di febbraio il programma di riqualificazione ha già portato a riasfaltare le vie Fattori, Lojacono, Petraro, del Bosco e Pietra dell'Ova e a realizzare le strisce pedonali rialzate sulla circonvallazione. Alla fine di gennaio era stato rifatto il manto stradale di via Etnea dalla piazza Cavour alla circonvallazione. Sono stati inoltre riconsegnati alla città dopo la riqualificazione la piazza Falcone e il Parco Zammataro. Ti potrebbe interessare: 31 milioni di euro per la manutenzione di Catania: si interviene su strade, marciapiedi e piazze

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
02 feb 2018

Vie Cristoforo Colombo e Domenico Tempio: 2 milioni per rinnovare le due strade d’accesso alla città

di Roberto Lentini

La via Cristoforo Colombo e la via Domenico Tempio, due delle principali arterie d'accesso alla città, saranno totalmente rinnovate grazie agli interventi di due diversi finanziamenti e all'approvazione da parte della Giunta comunale dei progetti esecutivi redatti dal Direttore delle Manutenzioni, Fabio Finocchiaro. I lavori per la totale riqualificazione partiranno alla fine di marzo. Saranno rifatti l'intero manto stradale, i marciapiedi e la segnaletica orizzontale, saranno sistemati il sistema di drenaggio e le prese d'acqua piovana, saranno abbattute le barriere architettoniche e soprattutto saranno acquistati e impiantati corredi stradali. Oltre alla riqualificazione funzionale, si procederà anche a quella estetica: il guardrail centrale sarà sostituito da fioriere e, all'altezza dell'ex Mulino Santa Lucia, sarà realizzata un'aiuola spartitraffico. "La via Cristoforo Colombo - spiega l'assessore Salvo Di Salvo - sarà sistemata grazie a un intervento del programma Cta-Mover, finanziato con i fondi del Patto per Catania per la messa in sicurezza e l'innovazione. Con poco meno di un milione di euro saranno rifatti l'intero manto stradale, i marciapiedi, la segnaletica orizzontale, sarà sistemato il sistema di drenaggio e le prese d'acqua piovana, saranno abbattute le barriere architettoniche e soprattutto saranno acquistati e impiantati corredi stradali per la sicurezza con semafori lampeggianti a segnale acustico e passaggi pedonali segnalati da led. Interventi simili, anche questi con una spesa di un milione di euro prevista però nell'ambito dei Programmi operativi di finanziamento riguardanti risorse straordinarie a fondo perduto, riguarderanno contemporaneamente la via Domenico Tempio e il cosiddetto Nodo Biscari. Ma coinvolgeranno in seguito anche tutte le principali vie d'accesso alla città". "Non ci sono mai stati - ha aggiunto Bianco - tanti cantieri per la messa in sicurezza delle strade e qualcuno si lamenta dei fastidi. Certo, anche noi avremmo preferito poter effettuare questi lavori gradualmente, ma quando nel 2013 la Giunta si è insediata ha trovato ben pochi finanziamenti e c'è voluto un lavoro di anni per recuperarli, stilare progetti e cominciare così a sistemare una città che cadeva a pezzi. Adesso, grazie a questi lavori, tantissime persone hanno trovato lavoro e presto avremo una città più bella e funzionale. Va ricordato infine che, grazie al grande lavoro svolto in questi anni, abbiamo ottenuto per Catania circa due miliardi e mezzo di euro, una cifra che la nostra città non aveva mai avuto".    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 gen 2018

VIDEO | Via Etnea, completata la posa del nuovo asfalto: i prossimi interventi di manutenzione

di Amedeo Paladino

Gli interventi di manutenzione straordinaria di via Etnea, nel tratto compreso tra piazza Cavour e il Tondo Gioeni, sono terminati. I lavori sono stati suddivisi in due fasi: la scarifica del vecchio asfalto e la posa del nuovo tappettino di usura; a breve verrà completata la segnaletica orizzontale. Il video: L'assessore alle Manutenzioni, Salvo di Salvo, intervenendo ad una trasmissione radiofonica di Radio Etna Espresso, ha tracciato il cronoprogramma dei prossimi interventi. A partire dalle prossime settimane analoghi interventi avverranno in viale Ruggero di Lauria (Lungomare), viale Mario Rapisardi, la circonvallazione, via Fosse Creta, via Palermo via Domenico Tempio , via Dusmet, viale Africa, via Garibaldi e via Caronda.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti