Articolo
15 giu 2015

Ancora disagi per l’A19, chiusa carreggiata direzione Palermo fino al 10 luglio

di Roberto Lentini

Fino alle ore 19,00 del 10 luglio 2015, sarà chiusa al transito la carreggiata in direzione Palermo dell’autostrada A19 “Palermo-Catania”, dal km 105,900 al km 104,900, con l’istituzione della circolazione a doppio senso sulla carreggiata opposta, dal km 103,900 al km 106,900. La limitazione si rende necessaria per consentire i lavori di manutenzione all’interno della galleria ‘Fortolese’. Sul tratto autostradale sarà in vigore il limite massimo di velocità di 60 km/h e il divieto di sorpasso. Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 giu 2015

Trenitalia, dal 29 giugno la Palermo-Catania raddoppia

di Roberto Lentini

Così come vi avevamo annunciato in un precedente articolo, dal 29 giugno raddoppiano i posti a sedere sui treni diretti Palermo - Catania: dagli attuali 2100 si passa a 4200 al giorno. Oltre 70mila passeggeri hanno viaggiato sui 14 treni regionali veloci che giornalmente, dal 3 maggio scorso, collegano Catania e Palermo in sole 2 ore e 44 minuti. Una domanda in costante crescita, segno di un generale apprezzamento del servizio, che ha spinto Trenitalia e Regione Siciliana a potenziare ulteriormente l’offerta, adeguandola alle esigenze dei clienti. Ogni corsa tra i due capoluoghi sarà quindi effettuata da una composizione di due treni Minuetto. Le corse resteranno 7 al giorno, con la frequenza di una ogni due ore. Prima del crollo del viadotto sull’A19 l’offerta era di un solo treno al giorno per direzione. Vi consigliamo di scaricare il quadro orario valido dal 14 giugno al 12 dicembre 2015, in cui potrete consultare tutti i treni con partenza da Catania. Riguardo il potenziamento delle ferrovie siciliane all'inizio del 2016 dovrebbero partire i primi i cantieri per la realizzazione della linea Alta Velocità/Alta Capacità Messina - Catania – Palermo, riguardo la loro tempistica ne avevamo già scritto in questo articolo.     

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 giu 2015

M5S finanzia la strada-scorciatoia per la Catania Palermo

di Alessio Marchetti

Dopo il crollo del viadotto sulla A 19, i parlamentari  del Movimento 5 Stelle siciliani hanno raccolto l’ appello del Comune di Caltavuturo per finanziare un' arteria a ridosso del loro paese che consentirà agli automobilisti di muoversi tra la Sicilia orientale e occidentale con notevole risparmio di tempo. I lavori dovrebbero finire a metà luglio, la strada consentirà ai tantissimi automobilisti in marcia sulla A19 di evitare il  lungo e tortuoso giro da Polizzi per bypassare il tratto di autostrada interdetto al transito dopo il crollo del pilone del ponte Himera. Chi sarà diretto a Catania da Palermo potrà uscire a Scillato ed attraverso la nuova strada, potrà rientrare a Tremonzelli e viceversa per chi transita nella direzione opposta. La strada lunga circa  poco più di un chilometro e larga cinque metri costerà circa 300 mila euro e sarà realizzata in calcestruzzo con guardrail e canali di gronda.  Inoltre saranno installati anche due impianti semaforici e la cartellonistica. Con questo nuovo percorso è previsto un risparmio di tempo di oltre mezz'ora sugli attuali tempi di percorrenza. “L’operazione – ha detto Giorgio Ciaccio parlamentare 5 stelle - è la risposta a chi ci accusa di essere solo protesta. Noi  siamo già forza di governo. Rispondiamo con i fatti all’ inerzia dei  governi centrale e regionale che ancora cincischiano vergognosamente mentre l’economia isolana muore giornalmente. Ancora non c’è nemmeno l’ombra delle ruspe che dovrebbero realizzare la bretella. Qui si rischia di vedere passare invano non solo l’estate, ma anche l’autunno  e, probabilmente, pure l’inverno. Facile per chi è comodante seduto in poltrona, magari ai piani alti di un ufficio statale o regionale. Molto meno per chi fa quotidianamente la spola  in questa sfortunata autostrada”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 giu 2015

FOTO | Aree esterne di Fontanarossa, migliora la cura del verde

di Andrea Tartaglia

Ogni aeroporto, si sa, è spesso il primo impatto che ha un viaggiatore con la terra in cui si reca. Per questo rappresenta un biglietto da visita molto importante: è il primo luogo dove si produce il ricordo di un viaggio, di una città, di una regione. L'aeroporto di Catania Fontanarossa, ovvero lo scalo più trafficato d'Italia a sud di Roma, è uno dei principali punti di accesso non soltanto del capoluogo etneo, ma di tutta la Sicilia. Pertanto è molto importante che, oltre ad essere una struttura efficiente e ben capace di svolgere le sue funzioni principali, sia anche ben curata sotto il profilo estetico. Con questo reportage fotografico, vediamo come si presenta, oggi, l'area esterna all'aerostazione, in particolare la zona arrivi e l'area di fermata dei bus extraurbani, sempre affollata di turisti. Ricordiamo che presso l'ex terminal arrivi sono in corso i lavori di conversione in padiglione eno-gastronomico, una funzione che svolgerà in concomitanza con l'Esposizione di Milano.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
10 giu 2015

I parcheggi scambiatori di Catania: tra sprechi e potenzialità inespresse

di Roberto Lentini

Il piano parcheggi redatto dall’Amministrazione comunale nel 2004 prevedeva la realizzazione di alcuni parcheggi scambiatori auto – metropolitana, auto - ferrovia, auto - tranvie e/o autobus lungo i flussi di maggiore penetrazione e precisamente: - a Nord: il parcheggio Mediterraneo (1.560 auto e 20 bus) lungo il raccordo autostradale proveniente dal casello di San Gregorio sulla A18; il parcheggio Due Obelischi (1.850 auto e 40 bus) al confine territoriale con Sant’Agata Li Battiati; il parcheggio Misericordia (230 auto e 4 bus) sulla direttrice Mascalucia – San Giovanni Galermo; - ad Est: il parcheggio di Acicastello (600 auto e 20 bus) sulla SS114 in provenienza Acireale – Acicastello; - a Sud: i parcheggi di Fontanarossa (2.600 auto e 60 bus) e di Zia Lisa (1.000 auto e 20 bus) che, oltre a garantire lo scambio modale per i flussi in accesso da sud e dalla tangenziale ovest, costituiscono un importante incremento dell’offerta di sosta a servizio di due grossi poli di attrazione, ovvero, rispettivamente, l’aeroporto ed il cimitero; - ad Ovest: il parcheggio Monte Po (850 auto e 30 bus) lungo gli assi Paternò – Misterbianco (SS121) e Tangenziale – Circonvallazione nord, ed il parcheggio Nesima (1.020 auto e 20 bus) a servizio delle penetrazioni da Camporotondo – San Pietro Clarenza. Di questi parcheggi solo cinque sono stati realizzati, quello di San Giovanni Galermo (Misericordia), quello di Nesima, quello di Fontanarossa, quello di Zia Lisa e quello dei due Obelischi. Il parcheggio scambiatore “Misericordia” a San Giovanni Galermo fu inaugurato il 10 marzo 2007 dall’allora sindaco Scapagnini, potendo ospitare 230 autovetture e 4 autobus. Non è stato mai utilizzato come parcheggio scambiatore e oggi versa in grave stato di abbandono. Il parcheggio scambiatore di Nesima ha circa 400 posti auto garantiti all’interno delle tre sezioni parcheggio: da qui è possibile lasciare l’auto e prendere o un mezzo dell’Amt o la littorina della Fce. Ma risulta poco pubblicizzato e sia i mezzi AMT che la littorina della FCE hanno frequenze troppo basse. Il parcheggio scambiatore Fontanarossa al momento risulta ancora chiuso e dovrebbe essere inaugurato prossimamente. Il parcheggio Due Obelischi, con 1850 posti auto, è attivo e scambia con il BRT1, il bus a transito rapido per piazza Stesicoro. Attualmente è l'unico funzionante ma le sue potenzialità sono maggiori: probabilmente, se fosse capolinea anche di altre linee e fosse maggiormente pubblicizzato, si riuscirebbe a riempire il parcheggio che non arriva mai ad essere del tutto occupato. I parcheggi scambiatori aiuterebbero a snellire il traffico, con diminuzione del numero di automobili e la riduzione dei livelli dell’inquinamento acustico e atmosferico; inoltre verrebbe meno il problema del posteggio tra le vie cittadine. Occorre quindi una maggiore pubblicità e incentivare l’uso di questi parcheggi scambiatori collegandoli al centro e alle zone di maggior interesse con mezzi pubblici frequenti, creando inoltre l’intermodalità con car sharing, bike sharing e bus extraurbani e nel contempo, disincentivare l’entrata delle auto per chi non è residente nella città, creando cioè delle ZTL e strisce blu più onerose per chi viene da fuori o con tariffe via via più alte man mano che si avvicina al centro città. Così si riuscirebbe a ridurre il grave problema del traffico di penetrazione, migliorando di conseguenza la viabilità cittadina e riducendo l’inquinamento.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
10 giu 2015

Solarium di Piazza Europa, lavori iniziati: incertezza sulla fine

di Giusy Pecorino

Dopo l'apertura del Solarium di Ognina, inaugurato il 2 Giugno, dallo scorso fine settimana sono stati avviati anche i lavori per la costruzione della medesima struttura balneare, situata nei pressi di Piazza Europa. Attualmente, non è stata comunicata una data relativa all'inaugurazione di questo Solarium comunale. Tuttavia, la speranza dei cittadini catanesi è quella di poterne usufruire a breve termine, magari a partire dall'edizione del Lungomare Liberato di fine mese, senza dover attendere luglio inoltrato, a causa dei ritardi che si sono verificati negli anni passati.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti