Articolo
01 apr 2019

Giro di Sicilia a Catania, scuole chiuse e divieti di transito in numerose strade

di mobilita

Un provvedimento della Polizia Urbana è stato emesso per regolamentare l’afflusso del transito e della sosta dei veicoli mercoledì 3 aprile, in occasione della partenza dal centro storico di Catania del Giro di Sicilia, gara ciclistica organizzata da RCS sport s.p.a. in accordo con la Federazione Ciclistica Italiana. Ecco, in particolare, le disposizioni: dalle ore 15 di giorno del 2 aprile e sino a cessate esigenze, è istituito divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto mezzi di supporto alla manifestazione “Giro di Sicilia 2019”, forze dell’Ordine e mezzi di soccorso in emergenza) in Piazza Duomo; dalle ore 11 del 3 aprile e sino a cessate esigenze, è istituito divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto mezzi di supporto alla manifestazione “Giro di Sicilia 2019”, forze dell’Ordine e mezzi di soccorso in emergenza) lungo il seguente percorso cittadino: piazza Duomo, via Etnea, viale XX Settembre, corso Italia, piazza Europa, viale Ruggero di Lauria, viale Artale Alagona, piazza Mancini Battaglia, viale Ulisse, via Messina e via Acicastello; dalle ore 00:01 alle ore 14:00 del 3 aprile, è istituito divieto di sosta con rimozione coatta, per tutti i veicoli (eccetto mezzi di supporto alla manifestazione “Giro di Sicilia 2019”) in entrambi i lati dei seguenti tratti viari: via San Giuseppe Al Duomo, via Vittorio Emanuele II (tratto compreso tra Piazza Duomo e Piazza Risorgimento), via Garibaldi (tratto compreso tra Piazza Mazzini e Piazza Duomo), viale XX Settembre corso Italia (corsia centrale) viale Ruggero Di Lauria (lato Ovest), viale Artale Alagona (lato Ovest), piazza Mancini Battaglia (lato Est), viale Ulisse (tratto, lato Sud, compreso tra Piazza Mancini Battaglia e Via Acicastello), via Acicastello (sino imbocco S.S. 114). Pattuglie della Polizia Urbana e della Polizia Stradale vigileranno per assicurare l’osservanza delle disposizioni nell’interesse pubblico e per la sicurezza In concomitanza con il passaggio in città e inizio tappa della manifestazione ciclistica per professionisti "Giro di Sicilia 2019", il sindaco di Catania Salvo Pogliese ha emesso un’ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, per la giornata di mercoledì 3 aprile. Il provvedimento - come si legge nell’ordinanza del sindaco emanata d’intesa con il prefetto e il questore - si è reso necessario per assicurare la tutela della pubblica e privata incolumità e agevolare maggiormente le condizioni del traffico cittadino anche a seguito delle necessarie modifiche viarie che saranno apportate.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 mar 2019

La lotta al cambiamento climatico comincia dalle città: l’appello di Legambiente Catania

di Amedeo Paladino

Il ciclone "Greta" ci ha colpiti. Ha colpito i nostri cuori e le nostre coscienze, facendoci capire con forza e violenza che dobbiamo agire subito perché non abbiamo molto tempo per salvare la vita sul nostro pianeta terra. Legambiente Catania condivide totalmente l'idea che anche nel nostro piccolo possiamo creare un cambiamento; per questo intende portare avanti azioni concrete che possano contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici nel breve e medio periodo. Il circolo Legambiente Catania ha redatto un programma che suddivide le problematiche ambientali in otto tematiche da affrontare: l'uso sostenibile del suolo, l'economia circolare, l'adattamento ai cambiamenti climatici, la transazione verso energie rinnovabili, la qualità dell'aria, la qualità delle acque, gli ecosistemi e il verde urbano, la mobilità sostenibile. A livello Nazionale Legambiente ha richiesto al Governo Italiano 10 azioni per combattere i cambiamenti climatici. Forse in tanti non sanno che nel 2017 la città di Catania ha sottoscritto, insieme ad altre città metropolitane, la "Carta per le città metropolitane sostenibili" e con ciò si è impegnata a portare avanti "la Costituzione delle Città metropolitane". Ancor prima la legge n. 56 del 2014 ( di cui la Carta è una attuazione) aveva modificato profondamente il precedente assetto istituzionale fornendo alle citta' metropolitane l'indirizzo dello sviluppo economico e sociale, la pianificazione strategica e territoriale, il coordinamento dell'azione complessiva di governo del loro territorio. Le Città metropolitane devono adoperarsi affinché non solo le istituzioni, ma tutte le organizzazioni della società civile e i cittadini, diventino consapevoli dell'importanza degli obiettivi dell'Agenda Onu 2030 e siano coinvolti direttamente per il loro conseguimento. Legambiente si propone di coinvolgere tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti nell'area metropolitana di Catania, nonché altre associazioni e movimenti presenti nel territorio, con una raccolta firme nella quale si chiederà all'amministrazione di attivare le azioni richieste nell'istanza in tempi brevissimi affinché si realizzi concretamente, e non solo a parole, un cambiamento radicale per contrastare i cambiamenti climatici. Inoltre a ottobre organizzerà una conferenza su i cambiamenti climatici durante la quale si affronteranno vari aspetti del problema e saranno analizzate le azioni già attuate o programmabili nell'area metropolitana della città.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 mar 2019

Catania festeggia la primavera con il Lungomare Fest

di Mobilita Catania

Ritorna domenica 24 marzo, dalle ore 10 alle 20, il Lungomare Fest, giornata di eventi e manifestazioni ed esibizioni artistiche, sportive, ambientali, culturali, ma anche mostra di prodotti artigianali e momenti ricreativi, per ragazzi e adulti, promosse nei viali Ruggero di Lauria e Artale Alagona, chiusi al traffico veicolare e liberamente aperti ai cittadini e ai ciclisti. È il primo dei dieci appuntamenti in calendario nell'ambito di una programmazione di largo anticipo, dalla primavera al prossimo autunno, messa a punto dalla giunta guidata da Salvo Pogliese con gli assessori dei vari settori dell’amministrazione, ciascuno per le rispettive deleghe, che hanno promosso, col mondo dell’associazionismo, una ventina di eventi che in orari e luoghi diversi animeranno la giornata di festa. "Abbiamo ascoltato - ha detto il sindaco Pogliese - i residenti e gli operatori commerciali del lungomare e messo in atto le rispettive indicazioni, per incrementare lo straordinario successo di pubblico dello scorso autunno. Una festa che avrà cinque punti strategici nei quasi due chilometri che si dispiegano da piazza Europa a piazza Mancini Battaglia: piazza Leonardo Sciascia, San Giovanni Li Cuti, piazza del tricolore, piazza Nettuno, piazza del consiglio d’Europa. In questi giorni. nel Lungomare, abbiamo effettuato numerosi interventi ripristino e manutenzione, rimuovendo situazioni di incuria ma anche per sistemare, purtroppo, i danni dell’inciviltà di taluni che non amano la nostra città. Tutta l’area di San Giovanni Li Cuti è stata ripulita e sistemata dagli operatori delle manutenzioni e della Multiservizi, che ringrazio per l’impegno e la dedizione e che hanno operato attivamente, al fine di garantire la sicurezza di chi vorrà partecipare agli eventi del Lungomare Fest recuperando alla socialità spazi cittadini di straordinario rilievo". Il sindaco Pogliese ha ringraziato tutti gli enti, le imprese private e le organizzazioni civiche partecipanti al progetto Lunogmare Fest che si sono spesi per questa prima edizione del 2019: FCE, AMT, Sidra, Liceo Artistico Statale Emilio Greco, Liceo M.M. Lazzaro, Parcheggio Europa, Telethon, Associazione Kids Trip, Associazione Culturale Dilettantistica Danzando l’Ottocento, Associazione ReBa, Dusty, Pop Up Market, Associazione Coro polifonico Sturm und Drang, Cari Privitera Laboratorio d'arte, Associazione Orione, Croce Rossa Italiana, WWF Sicilia Nord Orientale, Associazione Amas Bus Storici, FIAB Catania, Associazione Italiana CELIACHIA Salvatore Recupero, Ditte GIANBIKE e ATALA Point, Associazione Etna e dintorni FIE, CONI Catania, Federazione Badminton, Federazione Italiana Rugby, ASD Vulcano Etna Rugby, Cus Catania, Federazione Italiana Scacchi, Corri Catania, Associazione Non solo Feste, Associazione Le Pulci di Città, Associazione DELFARE. Programma definitivo  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 mar 2019

“M’illumino di meno” 2019: oggi a Catania metropolitana, bus e bici gratis per i cittadini

di Mobilita Catania

Anche quest'anno le principali aziende di trasporto pubblico locale, ossia l'Azienda Metropolitana Trasporti e la Ferrovia Circumetnea, aderiscono a M'illumino di Meno Radio2, la campagna nazionale di sensibilizzazione verso il risparmio energetico e gli stili di vita sostenibili. Oggi, venerdì 1 marzo 2019, la Ferrovia Circumetnea metterà a disposizione gratuitamente il servizio della linea metropolitana dalle 17:00 fino al termine del servizio (ultima corsa da Stesicoro alle 21:10). Così come riportato dai canali ufficiali della Ferrovia Circumetnea, scegliendo di muoversi utilizzando la metropolitana, il traffico cittadino diminuisce e la città stessa si trasforma divenendo più vivibile e pulita perché questo si conferma sempre come uno dei mezzi di trasporto ad uso collettivo più utili, convenienti e a basso impatto ambientale, grazie a ridotte emissioni di CO2. L'Azienda Municipale Trasporti, invece, parteciperà consentendo la fruizione gratuita della Circolare 504M (Parcheggio Plebiscito R1 - Centro Storico) dalle ore 16 alle 21. Inoltre, il servizio di noleggio biciclette BiCT sarà gratis per l'intera giornata, con punti di ritiro e riconsegna presso i parcheggi "R1" di via Plebiscito 747 e "Borsellino" nell'omonima piazza. Non solo metropolitana, bus e bici, in ogni caso: in città sono diversi gli eventi e le iniziative in aderenza alla campagna nazionale. È possibile consultare e scaricare il programma degli eventi in città attraverso questo link del sito ufficiale del Comune di Catania. Mai come quest'anno, insomma, sarà comodo, economico ed ecosostenibile recarsi in Piazza Università, a Palazzo Platamone, in Piazza del Duomo e in Piazza Federico II di Svevia, tutti luoghi sedi di eventi e manifestazioni. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania: storia e sviluppi futuri AMT Catania, al via la progettazione delle nuove linee BRT BiCT, il nuovo servizio di noleggio bici presso i parcheggi AMT Borsellino e R1: come funziona AMT, esordisce la linea 504M del centro storico: parcheggio R1- p.zza Dante- Stesicoro Metro  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 feb 2019

In treno al Carnevale di Acireale, corse notturne straordinarie fino al 25 febbraio

di Mobilita Catania

In occasione dell'edizione 2019 del famoso Carnevale di Acireale, Trenitalia, in collaborazione con la Regione Siciliana, metterà a disposizione diverse corse straordinarie lungo le tratte ferrate Catania-Acireale e Catania-Giarre/Riposto in orario serale e notturno, in aggiunta alle corse canoniche (il cui prospetto è consultabile sul sito trenitalia.com). In particolare, saranno dodici le corse dei treni dalle 23 alle 2 del mattino per il Carnevale di Acireale. Sei nelle notti fra sabato 23 e domenica 24 e altrettante fra domenica 24 e lunedì 25.  Ecco il prospetto delle corse straordinarie: Maggiore comodità, dunque, per siciliani e turisti che vorranno spostarsi lungo la fascia jonica e godere dello spettacolo dei carri allegorici lungo le strade della bellissima cittadina barocca, senza dover ricorrere all'uso del mezzo privato. Ad Acireale, inoltre, sarà attivo il servizio customer care di Trenitalia, il nuovo servizio dedicato ai pendolari dei treni regionali. Gli operatori, facilmente individuabili dai gilet rossi, forniranno assistenza e informazioni alle persone in transito nella stazione.   Ti potrebbero interessare:  Passante Ferroviario di Catania AST potenzia collegamenti fra Catania, Acireale e Valverde Acireale, cinque milioni per la nuova fermata ferroviaria in centro Cappuccini

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 feb 2019

Ciak, si gira a Catania: divieti di sosta con rimozione coatta in centro storico sino a marzo

di Mobilita Catania

Nei prossimi giorni, a Catania, si effettueranno numerose riprese cinematografiche in esterna per il film “Tuttapposto”, diretto da Gianni Costantino, che vede tra gli attori protagonisti, tra gli altri, Roberto Lipari, Viktoriya Pisotska, Luca Zingaretti, Monica Guerritore, Silvana Fallisi e Ninni Bruschetta. Per consentire le riprese e agevolare la logistica di staff e attori, a partire da oggi sono stati istituiti diversi stalli di sosta riservati in alcune aree del centro storico, in particolare nella zona del Teatro Massimo e di piazza Università, sino al prossimo 13 marzo. È istituito divieto di sosta con rimozione coatta per tutti i veicoli, eccetto mezzi e attrezzature appartenenti alla Società cinematografica “Tramp Limited S.r.l.” o autorizzati, nei periodi e nei tratti di seguito indicati: dalle ore 7:00 alle ore 20:00 (dal 20/02/2019 al 13/03/2019) in: Via Sant’Agata, lato Ovest, dal civ. 3 per metri lineari 25; dalle ore 00:01 alle ore 24:00 (dal 24/02/2019 al 26/02/2019) in: Via Gallo, ambo i lati, nei tratti: dal civ. 2 al civ. 19 e dal civ. 33 al civ. 41; dalle ore 20:00 del 26/02/2019 alle ore 20:00 del 27/02/2019 in: Piazza Scammacca, dal civ. 9 al civ. 9/A, Via Pulvirenti, ambo i lati, dal civ. 2 al civ. 10; dalle ore 20:00 del 27/02/2019 alle ore 20:00 del 02/03/2019 in: Via Teatro Massimo, ambo i lati, dal civ. 1 al civ. 15; dalle ore 20:00 del 03/03/2019 alle ore 20:00 del 07/03/2019 in: Via Erasmo Merletta, lato Ovest, dal civ. 1 al civ. 23, Via Roccaforte, lato Sud, nel tratto in adiacenza al Palazzo Degli Elefanti; dalle ore 20:00 del 07/03/2019 alle ore 20:00 del 11/03/2019 in: Piazza Giambattista Vaccarini (area lato Est). dalle ore 00:01 alle ore 20:00 di giorno 26/02/2019 in piazza Rocco Chinnici, tratto lato Sud, accanto ingresso Padiglione F1; dalle ore 20:00 di giorno 07/03/2019 alle ore 20:00 di giorno 11/03/2019 in Via Osservatorio, tratto lato Nord, dal civ. 1 al civ. 23.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 feb 2019

La metropolitana supera il test di Sant’Agata: 162.000 passeggeri in cinque giorni

di Mobilita Catania

Le festività di Sant’Agata sono ormai da anni un test importante per la metropolitana di Catania: anche quest’anno ottimi risultati in termini di passeggeri. Secondo i dati diffusi da Ferrovia Circumetnea, infatti, a prendere la metro per raggiungere il centro storico di Catania sono stati in 162.000 tra l’1 e il 5 febbraio 2019. I cittadini sono stati incentivati all’utilizzo del servizio dall’emissione di un apposito titolo di viaggio, l’Agata Ticket: un mini abbonamento valido sei giorni, dal costo di 5 euro, che ha consentito anche l’utilizzo dei parcheggi scambiatori Milo e Santa Sofia nonché del Metro Shuttle. I catanesi hanno risposto con entusiasmo, cogliendo l’occasione di potersi recare in centro senza dover utilizzare il mezzo privato, contribuendo al minor inquinamento atmosferico e senza subire stress da traffico e parcheggio. Il test si può dire essere stato superato, sebbene non si sia eguagliato il record di affluenza del 2018, quando in soli tre giorni (3, 4 e 5 febbraio) i passeggeri furono quasi 200.000. A giustificare questo decremento il maltempo, che ha funestato in particolare il giro esterno di Sant'Agata del 4 febbraio, scoraggiando molte persone, e che ha anche stravolto la tempistica della processione. Il picco di affluenza in metro, infatti, non si è registrato durante le processioni dei giorni 4 e 5 febbraio, bensì domenica 3 febbraio, con condizioni climatiche clementi, con circa 64.800 passeggeri. Appena 16.200 lunedì 4 e 48.600 martedì 5 febbraio (stime della Direzione d'Esercizio della Ferrovia Circumetnea). È cresciuto, però, il numero di corse dei treni nei tre giorni clou della festa: 871, a fronte delle 713 del 2018. Ben oltre 150 corse in più che hanno reso possibile un servizio più comodo per gli utenti, pur con qualche inevitabile disagio negli orari di maggiore affluenza. Da quando è stata aperta la stazione Stesicoro della metropolitana, questi i dati sin qui registrati in occasione della Festa di Sant'Agata nei giorni 3, 4 e 5 febbraio: 2017: 90.080 passeggeri e 598 corse; 2018: 197.400 passeggeri e 713 corse; 2019: 129.600 passeggeri e 871 corse. La metropolitan è ormai entrata nelle abitudini dei catanesi: a confermarlo sono i dati in progressivo miglioramento, nell’anno appena trascorso il numero dell’utenza dell’underground etnea si è attestato a 5.762.000 passeggeri, a fronte dei 3.410.000 dell’anno precedente, registrando quindi un incremento del 68%. Ti potrebbero interessare… Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera FOTO | Dentro le nuove stazioni metro di Monte Po e Fontana, avanzano i lavori FOTO | Iniziato lo scavo del tunnel Palestro-Stesicoro della metro Metropolitana, a breve l’apertura domenicale e altre migliorie al servizio Metropolitana, aggiudicati i lavori per le nuove scale mobili nelle stazioni Italia e Borgo Metropolitana, tratta Monte Po-Misterbianco: la Cmc di Ravenna si aggiudica il bando Metro di Catania, nel 2018 quasi sei milioni di passeggeri  

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti