Articolo
21 mar 2016

Metropolitana, riprendono i lavori: le foto dai cantieri

di Roberto Lentini

Buone notizie per la metropolitana catanese dopo la revoca dell'interdittiva antimafia, firmata dal prefetto Maria Guia Federico. La revoca ha infatti permesso alla Tecnis di rientrare nelle white list e di poter contrattualizzare gli appalti che si era già aggiudicata e di partecipare ad altri bandi. Intanto è partita pure l’istanza per la procedura di surroga della Ferrovia Circumetnea per poter retribuire i lavoratori della MetroCatania 2013 degli stipendi arretrati. Questo ha permesso la ripresa dei lavori nei vari cantieri delle due tratte della metropolitana Galatea-Stesicoro e Borgo-Nesima. Per quanto concerne la tratta Nesima-Monte Po affidata all'impresa CMC i lavori proseguono senza apparenti intoppi, in attesa dell'arrivo della talpa TBM; sono inoltre in corso i sondaggi geognostici per il lotto Stesicoro-Palestro. Mobilita Catania è andata a verificare la situazione dei cantieri affidati a Tecnis, ecco cosa abbiamo visto. STAZIONE NESIMA A Nesima abbiamo visto diversi operai al lavoro. Attualmente si sta continuando lo scavo lato nord della stazione e rispetto all'ultima nostra visita i progressi si vedono, lo scavo è infatti all'85%dei lavori.  Alla fine degli scavi si procederà alla realizzazione delle paratie in cemento armato e delle discenderie. Difficilmente  si riuscirà a completare l'opera rispettando il cronoprogramma. STAZIONE SAN NULLO I binari sono già presenti in galleria ma manca ancora l’elettrificazione. Nei vari livelli della stazione pavimenti, rivestimenti (arancioni, nel caso di questa stazione, al piano binari) e scale mobili appaiono in buona parte già completati, così come i controsoffitti. STAZIONE CIBALI L'esterno della stazione Cibali è rimasto immutato rispetto alla nostra ultima visita. Al momento si lavora all'interno della galleria. Pure per questa stazione è difficile che si riesca a terminare nel periodo previsto dal cronoprogramma. STAZIONE MILO Pure in questa stazione abbiamo visto operai al lavoro. L'esterno, rispetto alla nostra ultima visita, ha subito poche variazioni, probabilmente anche in questa stazione i lavori si stanno concentrando all'interno e che sono ormai in una fase di completamento. Ecco un video che mostra la situazione dei lavori presso la stazione Milo. STAZIONE GIOVANNI XXIII Pure in questa stazione si sta lavorando. Segnaliamo l'apertura del diaframma, nella biforcazione  della galleria, vicino alla stazione Galatea. Nella galleria che si sviluppa sotto il viale Africa si sta proseguendo con la realizzazione delle spesse solette che ospiteranno l'armamento e delle banchine di servizio laterali. STAZIONE STESICORO Pure i qui lavori procedono e si trovano ormai in una fase di completamento. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera Metropolitana, il cronoprogramma ufficiale FOTO | Come sarà piazza Giovanni XXIII con il completamento della stazione metropolitana

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
02 feb 2016

Pista ciclabile sul lungomare, inaugurazione a maggio

di Andrea Tartaglia

Più di due nuovi chilometri di pista ciclabile collegheranno piazza Europa a piazza Mancini Battaglia sul lungomare etneo. «Un segnale concreto per una città che guarda alla bicicletta come a un passo in avanti compiuto verso una mobilità sostenibile», queste le parole del primo cittadino Si è svolta ieri mattina a Catania, in piazza Nettuno (e non in piazza Leonardo Sciascia come inizialmente annunciato), la breve cerimonia simbolica di inaugurazione del cantiere per la realizzazione della pista ciclabile sul lungomare cittadino. Queste le parole del sindaco Enzo Bianco: «Dal primo maggio i catanesi e i turisti potranno venire qui in bicicletta per percorrere, nei due sensi, il tragitto tra piazza Europa e piazza Mancini Battaglia, due chilometri di una stupenda passeggiata in una condizione di sicurezza, protetti da un cordolo e su una pista realizzata con tutte le tecniche migliori» Il sindaco, insieme con l'assessore alla Mobilità Rosario D'Agata, il comandante della Polizia Municipale Pietro Belfiore e il geom. Rosario Marino degli Interventi speciali, ha definito la consegna dei lavori per la realizzazione della pista ciclabile del Lungomare di Catania. I lavori per la realizzazione della pista, dal costo di 168.000 euro, sono stati appaltati alla ditta Betel Costruzioni srl di Belpasso con la direzione dei lavori del geom. Carmelo Martelli e su progetto del geom. Sebastiano Scaccianoce. L'intervento prevede la creazione di una pista ciclabile, lato mare, per una lunghezza complessiva di 2.200 metri, tra piazza Europa e piazza Mancini Battaglia, a due sensi di circolazione, con un percorso dalle superfici regolari, senza le asperità dovute alle botole dei sottoservizi per garantire la massima sicurezza ai ciclisti e separata dalla carreggiata destinata al traffico dei mezzi a motore attraverso un cordolo rigido a sezione trapezoidale. Inizialmente si procederà con la scarifica del manto d'asfalto esistente per due centimetri, quindi verrà apposta una nuova pavimentazione flessibile dello spessore di cinque centimetri che sarà soggetta a verniciatura con colori antiscivolo. Saranno contemporaneamente realizzate le rampe per i diversamente abili in corrispondenza di tutti gli attraversamenti pedonali. «Questo - ha detto Bianco - è uno dei Lungomare più belli d'Europa ed è davvero un peccato che venga utilizzato per passeggiarci prevalentemente con l'automobile. Abbiamo fatto questa splendida esperienza del Lungomare Liberato per una domenica al mese e qualche volta anche di più [il prossimo sarà domenica 7 febbraio dalle 10 alle 18, ndr]; oggi passiamo a un progetto concreto e già prepariamo il collegamento con AciCastello perché vogliamo offrire anche ai turisti la possibilità di una passeggiata in bicicletta in questa straordinaria litoranea che sarà presto dotata anche di una pista di running che ci sarà donata dalla Federazione Nazionale Atletica Leggera. Il Comune, poi, realizzerà lavori di manutenzione straordinaria per far tornare a vivere pienamente questo Lungomare così bello». Rispondendo alle domande dei giornalisti, Bianco ha parlato anche di parcheggi: «Poiché - ha detto - siamo molto attenti alle esigenze dei commercianti della zona, stiamo lavorando per recuperare qui attorno i 190 posti auto al posto dei quali realizzeremo la pista. Inoltre - ha aggiunto - così come già fatto con qualcuno, daremo l'autorizzazione a tutti gli esercenti che ne faranno richiesta a sistemare gratuitamente sullo spazio pubblico delle rastrelliere, per dare la possibilità di lasciare la bicicletta e sedersi per prendere una granita o un arancino. E ai ristoratori inoltre siamo pronti a concedere, davanti al loro esercizio, due posti per sistemare punti di ricarica per le auto elettriche». Nessun riferimento, per il momento, al tratto di pista ciclabile previsto a sud del porto per collegare lo scalo marittimo alla pista esistente in viale Presidente Kennedy. Per il Lungomare, invece, data di inaugurazione già messa in agenda: l'appuntamento è per il primo maggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 gen 2016

Corso Martiri della Libertà, dall’Anac parere positivo sulla procedura d’affidamento

di Andrea Tartaglia

Tra le sfide del 2016 per la città di Catania rientra a pieno titolo l'avvio dei lavori di risanamento di Corso Martiri della Libertà, per il quale è stato redatto un progetto di rilievo internazionale da parte dello studio di architettura di Mario Cucinella. L'amministrazione comunale di Catania aveva richiesto all'autorità nazionale anti-corruzione, l'Anac, un parere circa il modus operandi per l'avvio dei cantieri: procedura di affidamento diretto da parte dei privati proprietari delle aree o gare ad evidenza pubblica. Ebbene, il parere è giunto e consente l'affidamento diretto, per cui si prospettano tempi più brevi rispetto a quelli che si renderebbero necessari con le gare pubbliche. Il primo step, quindi, consisterà nelle opere di urbanizzazione (parcheggi interrati ed aree verdi). Per l'avvio, a questo punto, manca solo il completamento della documentazione tecnica da parte dei privati affinché il comune possa rilasciare la concessione edilizia. Una volta rilasciata, ai sensi di legge i privati avranno un massimo di un anno di tempo per l'inizio dei lavori, pena la decadenza del titolo. Leggi anche: Il progetto di Corso Martiri della Libertà

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
13 ott 2015

Viabilità, senso unico in via Sebastiano Catania per lavori metro

di Andrea Tartaglia

Nell'ambito dei lavori di completamento della tratta Nesima-Borgo della metropolitana, un senso unico di marcia sarà istituito in via Sebastiano Catania da domani, mercoledì 14 ottobre, fino a sabato 31 ottobre, nel tratto compreso tra via Antonio Merlino e viale Antoniotto Usodimare, in direzione della circonvallazione. La zona sarà presidiata da una pattuglia della Polizia municipale.   I lavori saranno in prossimità della fermata metro di San Nullo, la cui apertura è prevista per l'estate 2016.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 ott 2015

Viabilità, Corso Martiri della Libertà chiuso al traffico per lavori metro

di Andrea Tartaglia

Nell'ambito dei lavori di completamento della tratta Galatea-Stesicoro della metropolitana, questa notte un tratto di corso Martiri della Libertà rimarrà chiuso al traffico dalle ore 21 sino alle ore 6 di domani, mercoledì 14 ottobre. I lavori, per conto del Ministero delle Infrastrutture, riguardano le prove di carico sulla galleria della metropolitana, la cui apertura è prevista per l'estate 2016. Previste variazioni al transito veicolare per tutto l'arco di tempo annunciato: in particolare verrà chiuso al traffico corso Martiri della Libertà, nel tratto compreso tra via Enrico De Nicola e via Fancesco Crispi. Nel corso della chiusura, il flusso veicolare proveniente da piazza Stesicoro e diretto verso piazza Papa Giovanni XXIII sarà deviato lungo le vie Crispi e, quindi, Archimede. I veicoli, invece, provenienti da piazza Giovanni XXIII e diretti in piazza Stericoro, seguiranno il percorso di via Marchese di Casalotto e, quindi, via Crispi. Le strade chiuse e i percorsi alternativi saranno evidenziati  con segnaletica temporanea. Nella zona interessata, saranno presenti pattuglie della Polizia Urbana per assicurare il corretto transito veicolare.     

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 ott 2015

VIDEO | A19 Catania-Palermo, ecco come sarà

di Andrea Tartaglia

Ieri è stato presentato a Roma il piano dell'Anas di manutenzione dell'Autostrada A19 Catania-Palermo, nel corso di un convegno in Senato a cui ha preso parte il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Del Rio. 842 i milioni di euro disposti per la manutenzione straordinaria dell'autostrada che collega ben due quinti dell'intera popolazione siciliana: ecco il video ufficiale che mostra tutti gli interventi previsti.     Degli 842 milioni di euro, 380 milioni serviranno per il ripristino e miglioramento di ponti e viadotti, 288 per la stesura di nuova pavimentazione stradale, la sostituzione e l'adeguamento delle barriere di sicurezza e 134 per l'adeguamento impiantistico delle gallerie e l'illuminazione dei 19 svincoli. Infine, 40 milioni per infomobilità e il monitoraggio del traffico. Circa il viadotto Himera, in particolare, saranno demolite le sei campate danneggiate dalla frana del 10 aprile scorso e 12,7 milioni serviranno per la costruzione del nuovo viadotto in acciaio, lungo 270 metri, con una campata centrale di 130 metri per scavalcare tutto il corpo di frana e dimensionato per resistere al quadro geomorfologico della zona. (foto: Riccardo Perissinotto)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 giu 2015

Svincolo autostradale “Paesi Etnei”, al via i lavori di manutenzione: erano stati annunciati alcuni mesi fa

di Amedeo Paladino

Il Consorzio per le Autostrade siciliane segnala dei restringimenti di carreggiata e riduzione del limite di velocità a 30 km/h con divieto di sorpasso per lavori di manutenzione dello svincolo autostradale Paesi etnei nelle rampe d'accesso e d'uscita. I lavori di rifacimento della pavimentazione e della segnaletica erano stati annunciati alcuni mesi fa dal Consorzio per le Autostrade siciliane, che aveva indetto una gara d'appalto per un ammontare di 200 mila euro. Dalle ore 6:00 del 26 giugno p.v. e fino alle ore 20:00 dell’11 luglio 2015 saranno eseguiti lavori di pavimentazione delle rampe d’accesso e d’uscita (in entrambe le direzioni di marcia) e di riqualificazione della segnaletica verticale ed orizzontale dello Svincolo autostradale “Paesi Etnei”. Per tali interventi – che saranno realizzati senza interrompere la circolazione, ma soltanto parzializzando i luoghi – si transiterà con limitazione di velocità (max 30 km/h) e con divieto di sorpasso. In tutti i casi i restringimenti, le deviazioni, le limitazioni di velocità ed il divieto di sorpasso saranno indicati da apposita segnaletica. Si invitano gli utenti alla collaborazione.

Leggi tutto    Commenti 0