Articolo
19 set 2017

FOTO | Viaggio inaugurale del bus navetta tra la stazione Milo e il parcheggio Santa Sofia: i dettagli sul servizio

di Mobilita Catania

Oggi è stato firmato un importante protocollo d’intesa tra il Comune di Catania, Università degli Studi di Catania e Ferrovia Circumetnea - Metropolitana di Catania, che permette l'attivazione del servizio Metro Shuttle, il nuovo bus navetta che dal 25 settembre collegherà la stazione metropolitana MILO e il parcheggio adiacente al parcheggio scambiatore Santa Sofia. Il servizio agevolerà la fruizione del parcheggio Santa Sofia, con una capacità di 1700 posti auto, da parte di molti utenti, dando la possibilità di raggiungere la stazione metro Milo in 10 minuti e, da qui, muoversi verso il centro di Catania, raggiungibile in 9 minuti. Il Metro Shuttle effettuerà 62 corse al giorno coprendo due ampie fasce orarie: dalle ore 07:00 alle ore 15:00 con frequenza di 10 minuti e dalle ore 15:00 alle ore 19:20 con frequenza di 20 minuti. Il percorso del mezzo prevede 10 fermate: stazione metropolitana MILO (capolinea), viale Andrea Doria, Cittadella Universitaria est, Policlinico est, Dipartimento di Agricoltura, Parcheggio SANTA SOFIA, Policlinico ovest, Cittadella Universitaria ovest, Ospedale San Luigi, stazione metropolitana MILO (capolinea). Il tragitto completo avrà la durata di 20 minuti. Il servizio sarà disponibile tutti i giorni feriali e sarà gratuito per tutti i possessori di un qualsiasi biglietto valido per l'utilizzo della Metropolitana di Catania e in corso di validità. Il servizio Metro Shuttle è pensato per  gli studenti e lavoratori della Cittadella Universitaria e del Policlinico, ma sarà senz'altro utile a coloro che provengono dai paesi della fascia nord di Catania come San Giovanni Galermo, Gravina di Catania, Mascalucia, Nicolosi utilizzando il parcheggio gratuito (solo se si utilizza la navetta) di via Santa Sofia al solo costo di un titolo di viaggio FCE (biglietto o abbonamento). I tempi di percorrenza, dal Parcheggio di Santa Sofia alla stazione Milo sono di circa 10 minuti, 25 se si considera il tratto fino al centro con la metropolitana. Noi di Mobilita Catania eravamo presenti alla firma del protocollo d'intesa e al viaggio inaugurale: ecco le foto    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 set 2017

Nodo Gioeni, l’Amministrazione fa il punto sui lavori

di Mobilita Catania

Si sono svolte nel Palazzo degli Elefanti due riunioni presiedute dal sindaco Bianco e con la presenza degli assessori D'Agata e Giorgianni, del capo di Gabinetto Spampinato e dei tecnici, avevano lo scopo di fare il punto della situazione dei lavori in via Albertone e viale Andrea Doria e in via Roberto Giuffrida Castorina, dove occorrono altri lavori. Il Sindaco ha chiesto a tutti di vigilare sui tempi. Si sta studiando anche come procedere alla sistemazione della grande rotatoria del Tondo e alla creazione di aree verdi – anche verticali - nell'intera area. Nel corso della prima riunione, dedicata alla messa in sicurezza del Tondo Gioeni sotto il profilo idrogeologico e la realizzazione di un prospetto monumentale che trasformerà l'area in una scenografica piazza piena di verde, erano presenti l'assessore ai Lavori pubblici Michele Giorgianni, il capo di Gabinetto Beppe Spampinato, il dirigente della Direzione Corrado Persico, il direttore dei lavori Ugo Mirone e il geom. Luigi Epaminonda. Dopo il sopralluogo effettuato dal Sindaco nel cantiere di via Albertone e viale Andrea Doria il 27 luglio scorso, i lavori, dopo verifiche e spostamenti di sottoservizi, hanno avuto un nuovo impulso. Nell'area si sta lavorando alla creazione di un sistema di caditoie per la captazione delle acque piovane che saranno così condotte nella rete fognaria e alla realizzazione delle strutture verticali della parete che sosterranno le vasche e l'impianto a verde. Il contratto prevede che la ditta vincitrice dell'appalto completi i lavori entro la fine del mese di ottobre e il Sindaco ha dato indicazioni ai tecnici perché controllino costantemente la situazione cercando di far recuperare il tempo perduto. Contemporaneamente si sta studiando come procedere alla sistemazione della grande rotatoria del Tondo e alla creazione di aree verdi – anche verticali - nell'intera area, in maniera da averla pronta tra la fine del 2017 e l'inizio del 2018. Alla seconda riunione, dedicata ai lavori per la viabilità alternativa di via Roberto Giuffrida Castorina(a questo riguardo noi di Mobilita Catania abbiamo pubblicato ieri un approfondimento) che alleggerirà il traffico sul Nodo Gioeni, oltre a Bianco, Giorgianni, Spampinato e Persico erano presenti l'assessore alla Mobilità Rosario D'Agata, il consulente del sindaco per la viabilità Enzo Condorelli e i geometri Filippo Maccarrone e Giuseppe Sciuto. L'assessore Giorgianni ha reso noto che la prima parte dei lavori, quella per la realizzazione della bretella che sfrutta i sottopassi esistenti collegando la via dei Salesiani con il piazzale Aldo Moro (aree finora divise dalla perpendicolare di via Vincenzo Giuffrida) si è ormai conclusa. Adesso occorrerà procedere ad altri lavori, con tempi correlati, per la messa in sicurezza dell'area e la realizzazione di un impianto di illuminazione e di un marciapiede, quest'ultimo richiesto dagli abitanti della zona. Secondo le previsioni dei tecnici, questa seconda fase dei lavori potrebbe concludersi – poiché ci sono da affidare appalti – in qualche mese. Dopodiché entrerà in funzione questo sistema di viabilità alternativa destinato a ridurre in maniera significativa i volumi di traffico sulla Circonvallazione. Nel corso dell'incontro è stato deciso di cominciare a lavorare subito alla realizzazione di strumenti di comunicazione – segnaletica, informazioni ma anche tutorial video da far girare sui social media – per indurre gli automobilisti a scegliere la viabilità alternativa alleggerendo così la pressione sul Nodo Gioeni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 set 2017

FOTO | I lavori della bretella del Tondo Gioeni si avviano alla fase conclusiva

di Amedeo Paladino

Il nodo Gioeni dopo quatto anni dall’abbattimento del vecchio cavalcavia rimane un capitolo irrisolto per la viabilità di penetrazione in città: l'amministrazione comunale nel 2015 ha avviato l'iter per il completamento del sottopassagio di via Roberto Giuffrida Castorina. I lavori, cominciati nei primi mesi del 2017, sono ormai alle fase conclusive. La nuova bretella sfrutterà il sottopassaggio mai utilizzato che si sviluppa ad ovest alla fine di via Roberto Giuffrida Castorina, e a est in via dei Salesiani vicino l’oratorio San Filippo Neri. L’intenzione è snellire la circolazione del Nodo Gioeni in direzione ovest-est: i veicoli da via Caronda potranno proseguire in direzione “Vulcania” attraverso via Rosso di San Secondo, via Torino e via Castorina, immettendosi in via dei Salesiani per raggiungere infine via Giuffrida, dove potranno scegliere se andare verso i paesi etnei o verso la circonvallazione. Terminata la prima tranche di lavori, si apre la fase di completamento: l'impresa prima del collaudo che determinerà l'apertura della nuova strada, dovrà completare l'impianto di illuminazione e i percorsi pedonali. Noi di Mobilita Catania vi mostriamo l'avanzamento dei lavori. Affinché la strada possa essere efficace come bretella alternativa al tondo Gioeni in direzione ovest-est sarà necessaria regolamentare la sosta in corrispondenza del piazzale antistante il Bingo dove vige ad ogni ora del giorno e della notte la sosta selvaggia.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 set 2017

Metropolitana di Catania, esordiscono le navette per la Cittadella Universitaria e il “Centro Sicilia”

di Mobilita Catania

Da lunedì 18 settembre un servizio privato, quindi non gestito dalla Ferrovia Circumetnea, che collegherà la stazione di Nesima con il centro commerciale Centro Sicilia; dal 25 settembre esordirà invece l'attesa navetta FCE di collegamento tra la stazione Milo e la Cittadellla Universitaria.  NAVETTA PRIVATA "CENTRO SICILIA" Il servizio di collegamento dalla stazione Nesima della metropolitana al centro Commerciale "Centro Sicilia" viene gestito da un privato, quindi non direttamente dalla Ferrovia Circumetnea; esso è gratuito e sarà attivo ogni lunedì, giovedì, venerdì e sabato con i seguenti orari: Stazione metro Nesima → Centro Sicilia 10:00   12:00   16:00   18:00 Centro Sicilia → Stazione metro Nesima 13:00   15:00    19:00   20:00 Purtroppo gli orari non permettono l'utilizzo della navetta per chi lavora al centro commerciale, ma almeno dovrebbe ridurre il traffico sulla tangenziale, e in particolare sullo svincolo di san Giorgio soprattutto il sabato pomeriggio. Per quanto concerne il servizio ufficiale gestito direttamente dall'azienda, sono stati gli orari invernali della Ferrovia Circumetnea: prosegue l'impegno da parte di FCE  per garantire un servizio di collegamento tramite navette per incrementare l'utenza della metropolitana; al momento sono due le navette (oltre a questa di lunedi) che collegano la tratta di metropolitana con i territori circostanti. La prima ad essere attivata è stata la navetta Monte Palma-Lineri (istituita il 15 maggio), inizialmente con 34 corse giornaliere ora ridotte a 9, collega i centri di Monte Palma e Lineri con il centro cittadino. La seconda navetta è stata attivata il 12 giugno, con sei corse, da Belpasso per la stazione Nesima della metropolitana e quattro corse dalla stazione metro a Belpasso. Un'ulteriore navetta sarà istituita il 25 settembre prossimo (l'inaugurazione sarà martedi 19 settembre): dalla stazione Milo si potrà raggiungere la cittadella Universitaria e il Parcheggio di Santa Sofia: avrà una frequenza di 10 minuti dalle 7.00 del mattino alle 15.00 e ogni venti minuti dalle 15.00 alle 20.00.  Per utilizzare la navetta è necessario essere in possesso di un biglietto metro e i tempi di percorrenza, dal parcheggio Santa Sofia alla stazione Milo, sono di circa 15 minuti. Tale navetta costituirà un'importante salto di qualità alla tratta metropolitana in quanto consentirà di collegare la zona sud di Gravina e di San Giovanni Galermo con la metropolitana e quindi con il centro cittadino utilizzando come parcheggio scambiatore quello di via Santa Sofia. Nelle ultime settimane sono state realizzati alcuni interventi in viale Fleming per rendere più veloce il percorso della navetta, sono stati inoltre posizionati alcuni impianti semaforici a chiamata pedonale: vi mostriamo le foto.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 set 2017

Metropolitana in servizio domenica 17 settembre in occasione della Settimana della Mobilità Sostenibile

di Andrea Tartaglia

In occasione della settimana della mobilità sostenibile e in concomitanza con il calendario di eventi e iniziative culturali in città, domenica 17 settembre la metropolitana di Catania sarà aperta con esercizio regolare dalle ore 8:30 alle 21:30. La prima partenza da Nesima sarà alle ore 8:30; l'ultima alle 21:00. La prima partenza da Stesicoro sarà alle 8:55; l'ultima alle 21:30. Un'ottima occasione di muoversi in città in modo veloce ed efficiente anche in un giorno festivo: un'opportunità da sfruttare, anche in considerazione del fatto che, purtroppo, il servizio della metropolitana nei giorni festivi non è ancora regolarmente attivo, in attesa della definizione di alcuni nuovi sistemi di sicurezza che consentiranno alla Ferrovia Circumetnea di poter sostenere anche l'apertura festiva.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
13 set 2017

Anas: da mercoledì 13 settembre, manutenzione strade statali della Sicilia orientale

di Roberto Lentini

Anas comunica che a partire da mercoledì 13 settembre avranno inizio interventi di manutenzione su alcune strade statali della Sicilia orientale. In particolare, fino al 30 settembre, nella fascia oraria compresa tra le ore 5 e le ore 17, per interventi di manutenzione delle opere in verde, saranno alternativamente chiuse, in tratti saltuari, la corsia di marcia o di sorpasso della strada statale 121 “Catanese”, dal km 7,000 e al km 17,500, tra Misterbianco e Paternò (CT). Inoltre, nell’ambito dell’appalto annuale relativo agli interventi di ripristino danni in seguito ad incidenti ed emergenze, saranno alternativamente chiuse in tratti saltuari la corsia di marcia o di sorpasso di entrambe le carreggiate lungo le strade statali 193 “Di Augusta” e 114 “Orientale Sicula” dal km 130,000 al km 154,660, tra Augusta e Siracusa. Per consentire la stessa tipologia di interventi, saranno istituiti sensi unici alternati, in tratti saltuari, lungo la statale 114 “Orientale Sicula”, dal km 54,400 al km 92,000, tra Giardini Naxos e Catania, e dal km 110,000 al km 130,000, tra Catania ed Augusta, lungo la statale 194 “Ragusana”, dal km 0,300 al km 11,700, tra Augusta e Carlentini (SR), e lungo la statale 114 dir “Della Costa Saracena”, tra Agnone Bagni e Lentini (SR). All’approssimarsi delle aree di cantiere, tutti i veicoli dovranno rispettare il limite di 30 km/h e il divieto di sorpasso.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 set 2017

Aeroporto di Catania, ad agosto record assoluto di transiti: +21% stranieri, Londra rotta preferita

di Mobilita Catania

Ad agosto da record assoluto con 1.015.765 passeggeri (+15,47%). Mai tanti viaggiatori in transito in un solo mese. Crescono i jet privati con "gioielli" dell'aeronautica nei piazzali di Fontanarossa. Ridotti i tempi ai varchi, bagagli nella media. Le novità in arrivo.   Con il transito di 1.015.765 passeggeri nel mese di agosto (+15,47% rispetto all'agosto 2016), l'Aeroporto di Catania registra un nuovo storico record di traffico che si aggiunge a quello dello scorso mese di luglio, quando si è superato il tetto del milione di passeggeri (1.012.442 utenti, + 15,7% rispetto al 2016). Un risultato, quello di luglio e agosto 2017, che va ben oltre le previsioni stimate a inizio stagione dall'Ufficio Dati Traffico di SAC, società di gestione dello scalo etneo, confermando anche nei mesi estivi quel costante trend di crescita di oltre il 16% che, a fine anno, consentirà di archiviare il 2017 come l'anno-record di Fontanarossa con oltre 9 milioni di passeggeri giunti in Sicilia atterrando o decollando ai piedi dell'Etna. Fra le curiosità di questa estate 2017 si segnala un consistente aumento nel segmento dei voli privati: sono stati 1.001, infatti, i passeggeri in transito su Catania nel mese di luglio con propri jet (+14,40% rispetto al luglio 2016), 931 infine quelli atterrati e decollati nel mese di agosto (+7% rispetto all'agosto 2016). Fra i gioielli dell'aeronautica "parcheggiati" sul piazzale di Fontanarossa figurano un Gulfstream Aerospace GVI (G650), bolide da 66 milioni di dollari e spazio a bordo per appena 18 passeggeri; e il Bombardier (Canadair) CRJ200, prezzo di mercato fra i 24 e i 39 milioni di dollari e 50 poltrone a bordo. L'analisi dei voli commerciali definisce anche la tipologia di utenti che hanno fatto tappa a Catania in agosto: 598.431 i passeggeri delle rotte nazionali (+14,99% rispetto al 2016, con Roma Fiumicino destinazione principale); crescono ancora i viaggiatori stranieri: 416.126 nel mese di agosto (+21,68% rispetto al periodo analogo del 2016, con Londra in cima alla lista delle rotte preferite). Inoltre il volo Catania-Roma è stato l'8° volo più volato d'Europa (nel 2016 era al 10°) nel mese di Agosto con 228.262 transiti e un incremento dell'1,6%. Picco di traffico a Fontanarossa per l'antivigilia di Ferragosto, ossia domenica 13, quando sono stati 39.281 passeggeri in transito tra arrivi e partenze. Volendo ipotizzare un paragone è come se l'intera città di Caltagirone, con i suoi 38.686 abitanti, fosse "transitata" in aeroporto nell'arco di tempo di una giornata. "Quello dei 39 mila passeggeri "gestiti" in un solo giorno è un dato di grandissimo rilievo – commentano la Presidente Daniela Baglieri e l'AD di SAC, Nico Torrisi – soprattutto se si mette a confronto con la media dei transiti giornalieri di agosto, 32mila passeggeri, e con quelli generali del 2017 (22.417 al giorno nei primi otto mesi dell'anno in corso). Gestire senza intoppi oltre 7mila passeggeri in più rispetto alla media crediamo sia un dato di merito che desideriamo condividere con tutti gli addetti, gli operatori e le forze dell'ordine: significa che la macchina aeroportuale di SAC, un complesso sistema di servizi in landside ed airside (lato terra e lato pista), ha saputo fronteggiare con competenza e professionalità i grandi numeri di questa estate da record. Estate che anche nel mese di settembre prosegue con una stima di oltre 940mila viaggiatori in transito: a conferma che la Sicilia è meta ideale per vacanze in stile mediterraneo anche alle soglie dell'autunno. Per questo – proseguono Baglieri e Torrisi - siamo grati a tutti gli operatori aeroportuali per l'impegno profuso in questi mesi, i più difficili anche sotto il profilo meteorologico per le altissime temperature registrate in Sicilia. A tal proposito ci piace evidenziare come, in ottemperanza a un recente regolamento definito da SAC, le navette interpista del parco mezzi degli handler sono state dotate (o lo saranno a seguire) dell'indispensabile servizio di aria condizionata. La riorganizzazione dell'area varchi di sicurezza, poi, in funzione da giugno d'accordo con la Direzione Enac di Catania e le forze dell'ordine ha consentito di velocizzare i flussi, con tempi di attesa tra i 7' e i 12', grazie alle tre nuove linee di controllo e all'introduzione della figura dei facilitatori che istruiscono i passeggeri. Tempi nella media stagionale, anche in considerazione dei picchi di traffico in un aeroporto "tarato" per 6 milioni di passeggeri annui, nella consegna dei bagagli. In arrivo 4 nuovi banchi per il check-in e, a breve, la messa in esercizio della nuova rampa dedicata ai passeggeri a ridotta mobilità (PRM) e alle famiglie con bambini e passeggini che, superati i varchi di sicurezza, sostituirà il montacarichi per raggiungere gli imbarchi del piano Partenze".    Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania | Storia e sviluppi futuri

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti