Articolo
13 mar 2021

A Catania inaugurata la fermata ferroviaria dell’aeroporto di Fontanarossa

di Mobilita Catania

Inaugurata oggi, a Catania, la nuova fermata dell'aeroporto di Fontanarossa. A tagliare il nastro erano presenti Giancarlo Cancelleri, sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibili; Marco Falcone, assessore regionale delle Infrastrutture e della Mobilità; Salvo Pogliese, sindaco di Catania; Francesca Moraci, consigliere d’amministrazione di FS Italiane e Nico Torrisi, AD di SAC Aeroporti di Catania. La nuova fermata è un tassello strategico per favorire la mobilità integrata, che permette ai viaggiatori di arrivare in treno presso il principale scalo aereo siciliano sia dal capoluogo etneo che da altre provenienze regionali e, quindi, raggiungere l’aeroporto Fontanarossa in ulteriori tre minuti con un servizio navetta gestito dall'Azienda Metropolitana Trasporti di Catania.. La fermata rientra nell'ambito degli interventi volti al potenziamento della linea Messina-Catania-Palermo e, in particolare, del nodo di Catania. Predisposta per convertirsi in stazione, è attualmente munita di due binari, dispone di banchine di 200 metri con marciapiedi alti 55 centimetri per consentire un accesso più agevole ai treni ed è dotata di rampe e ascensori. Il costo di realizzazione da parte di Rete Ferroviaria Italiano è stato di 6,5 milioni di euro. Durante la cerimonia di inaugurazione, Francesca Moraci ha ricordato l’impegno del Gruppo FS nel garantire la mobilità di persone e merci nel periodo di emergenza, come testimonia anche l’ultimazione della fermata stessa, avvenuta nello scorso mese di dicembre. Moraci ha sottolineato poi il contributo di Ferrovie dello Stato allo sviluppo del Sud, dove impegna risorse per migliorare le infrastrutture e rinnovare il settore dei trasporti. Nel 2020, oltre il 30% dei 2.900 cantieri aperti si trovava nel Mezzogiorno e, nello stesso anno, FS ha investito 8,9 miliardi in infrastrutture, trasporti e digitalizzazione, di cui il 24% destinato al Sud.  «La fermata ferroviaria inaugurata a servizio dell’aeroporto Fontanarossa di Catania, uno dei nove scali strategici del Paese e il principale attrattore di trasporto nazionale e internazionale della Sicilia, realizza una prima intermodalità verso l’aeroporto e intende favorire la mobilità sostenibile disincentivando l’uso dell’automobile»,ha spiegato Moraci. La fermata permetterà di raggiungere in treno l'aeroporto di Fontanarossa, oltre che da Catania, anche da Messina, Siracusa, Caltanissetta, Enna, come anche da stazioni intermedie quali Caltagirone, Taormina, Giarre-Riposto, Acireale, Augusta, Lentini, Fiumefreddo, ecc. I treni collegheranno l’aeroporto al resto della Sicilia dalle ore 4:50 alle 22:42. Ti potrebbero interessare:  Passante Ferroviario di Catania Passante ferroviario, in treno in aeroporto. Gli orari da/per Catania Centrale Metropolitana di Catania Aeroporto di Catania Fontanarossa

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
12 mar 2021

Passante ferroviario, da domani in treno in aeroporto. Gli orari da/per Catania Centrale

di Andrea Tartaglia

Domani aprirà al pubblico la nuova stazione ferroviaria di Catania Fontanarossa-Aeroporto, sita a poche centinaia di metri dall'aerostazione, a cui sarà collegata in circa tre minuti tramite un servizio di navette gestito dall'Amt, con frequenza di dieci minuti. L'apertura di questa stazione è destinata a rappresentare una svolta nel trasporto locale e regionale, anche se per il momento "a mezzo servizio" a causa principalmente di due aspetti: da un lato, la limitata domanda di trasporto da/per l'aeroporto, dovuta al ridotto traffico aereo in conseguenza della pandemia in atto ormai da un anno; dall'altro, il servizio è ancora piuttosto limitato e dovrà essere migliorato in termini di frequenze sia sotto il profilo del trasporto regionale (sono appena cinque al giorno, ad esempio, le corse dirette da/per Messina), sia sotto il profilo del trasporto metropolitano (la maggior parte delle stazioni urbane di Catania ha un numero limitatissimo di corse dirette e la stazione di Catania Acquicella è chiusa). Proprio sul passante ferroviario di Catania, dunque, attualmente l'unica stazione sulla quale poter fare un certo affidamento per raggiungere in pochi minuti l'aeroporto è quella di Catania Centrale (che è anche punto di interscambio con la metropolitana attraverso la fermata Giovanni XXIII). Di seguito gli orari nei giorni feriali, in vigore da domani, 13 marzo 2021. Da Catania Centrale per Catania Fontanarossa-Aeroporto: Da Catania Fontanarossa-Aeroporto per Catania Centrale: Come si vede, i tempi di percorrenza sono molto bassi e rappresentano senza alcun dubbio la migliore soluzione possibile, in termini di tempistica, per raggiungere lo scalo aereo dal centro città. Il prezzo della corsa semplice, 1,90 euro, appare inoltre conveniente, per esempio raffrontato con l'Alibus (4 euro) che, però, offre un servizio più capillare sul territorio e con frequenze più regolari. Proprio la frequenza, infatti, rappresenta un handicap, al momento, anche sulla tratta ferroviaria Centrale-Fontanarossa: i treni sono tutti regionali, non ce ne sono (ancora) di metropolitani, pertanto capita che alcune fasce orarie siano servite adeguatamente mentre altre, inopinatamente, no, quando un servizio per uno scalo importante e trafficato come quello etneo dovrebbe essere garantito in modo continuativo e con alte frequenze. Ma, per questo, l'auspicio è che sia solo questione di (non troppo) tempo e che, nel frattempo, si possa anche finalmente superare l'emergenza sanitaria, ancora preponderante, e si possa tornare a viaggiare con più comodità e possibilità. Ti potrebbero interessare: Passante Ferroviario di Catania In vendita i biglietti del treno da/per la stazione di Catania Fontanarossa-Aeroporto Metropolitana di Catania Fontanarossa, nel prossimo futuro viabilità migliorata e un nuovo parco urbano  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 mar 2021

S7 Airlines ha aperto la vendita per voli speciali da Catania per Mosca

di Mobilita Catania

S7 Airlines, a seguito dell’autorizzazione avuta da “Rosaviazia” ha aperto le vendite dei voli speciali settimanali da Mosca verso CATANIA. Sui sopraindicati voli saranno ammessi solo le categorie di passeggeri autorizzati a viaggiare secondo le vigenti limitazioni dovute alla pandemia in atto. Di seguito i dettagli del volo operato ogni Martedì S7 3613 Mosca 09:10 – Catania 12:40 S7 3614 Catania 13:35 - Mosca 18:45 I suddetti voli speciali da Mosca verso Catania, sono autorizzati per tutti i Cittadini Italiani, cittadini appartenenti a paesi della Comunità Europea, e cittadini di paesi Schengen o con permessi di soggiorno. Sono altresì autorizzati all’ingresso in Italia, tutto il personale diplomatico o dipendenti dei consolati o delle Ambasciate. I cittadini Italiani che vorranno recarsi nella Federazione Russa, dovranno avere un permesso di soggiorno in Russia o presentare documentazione relativa a viaggio per motivi di Lavoro, Salute o Familiari. Per tali motivi dovrà essere rilasciato un appropriato visto di ingresso. Non saranno considerati validi i visti turistici. I Cittadini Italiani dovranno avere un certificato rilasciato non oltre 72 ore prima del viaggio di negatività al Covid (Tampone negativo). Il certificato dovrà essere in Inglese o in Russo. Non è prevista alcuna quarantena in Russia. S7 Airlines si riserva comunque il diritto di impedire l’imbarco ai passeggeri non in possesso dei requisiti di legge. Potete trovare ulteriori informazioni attraverso il sito del vettore www.s7.ru nella sezione “Voli Internazionali” Il programma Europeo dei voli speciali di S7 Airlines include inoltre voli da Mosca per la Francia, Parigi e Nizza, per la Spagna, Alicante e Barcellona, per l’Italia con Milano, Roma, Verona, Pisa, Bari già operativi, per la Germania con Dusseldorf e Monaco e per l’ Austria con Vienna. I biglietti aerei sui voli S7 Airlines possono essere acquistati sul sito www.s7.ru, tramite le applicazioni per I.OS e Android, o presso le agenzie di viaggio. Ulteriori informazioni potete contattare 8007000707 (gratuito dalla Russia) 800123567 (gratuito dall’Italia) +39 045987332 (Ufficio Rappresentanza di Verona) S7 Airlines (Marchio di Siberia Airlines) è un membro dell’alleanza oneworld®. Il vettore ha un vasto network interno, organizzato sugli Hub di Mosca (Domodedovo) e Novosibirsk (Tolmachevo). S7 Airlines opera anche voli regolari verso i paesi CIS, verso l’Europa, il Vicino Oriente, il Sud Est Asiatico e nella regione Asiatica del Pacifico. Nel 2007 la compagnia aerea è stata inserita dalla Iata nella lista degli operatori IOSA (Iata Operation Safety Audit) ed è diventata la seconda compagnia aerea in Russia ad aver superato con successo le procedure di controllo internazionale per raggiungere l’eccellenza negli standard di sicurezza. Для получения дополнительной информации, пожалуйста, обращайтесь: S7 Airlines +7 (495) 228 47 70 [email protected] www.s7.ru S7 Airlines è una delle compagnie aeree più affidabili della Federazione Russia, in grado di realizzare ed offrire ai propri clienti le più recenti novità nel settore dei servizi di trasporto passeggeri e sviluppare i propri servizi in modo dinamico. Oggi, S7 Airlines ha la più nuova e moderna flotta della Federazione Russa. Tutti i voli vengono operati da aeromobili costruiti da aziende leader nella costruzione di aeromobili come Airbus e Boing ed Embraer S7 Airlines è una delle “Top 100” migliori compagnie aeree del mondo ed è al terzo posto nell’Europa Orientale, come certificato dalla prestigiosa rivista “Skytrax”. Nel 2019 S7 Airlines è diventata la migliore compagnia aerea Russa secondo il “National Geografic Traveller Awards” S7 Airlines nel 2019 è stata eletta tra le 5 più puntuali compagnie aeree in Europa secondo OAG. S7 Airlines si colloca tra le compagnie aeree più ecologiche al mondo secondo la Organizzazione Ecologista “Atmosfire” Nel 2020 S7 Airlines si è classificata nella top 50 dei “datori di lavoro più desiderati in Russia secondo la rivista “Forbes”. S7 Airlines, membro di S7 Group, ha trasportato nel 2019 più di 17.9 Milioni di passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2021

TAORMINA | Un servizio navetta per favorire il collegamento via treno con l’aeroporto di Catania

di Mobilita Catania

Un nuovo servizio navetta, operato da ASM, collegherà, dal 12 marzo, il centro storico di Taormina con la stazione ferroviaria di Taormina-Giardini Naxos, dalla quale si potrà raggiungere (anche) lo scalo aeroportuale di Catania, in coincidenza con l’orario dei treni. Si sta anche lavorando alla possibilità di un biglietto unico integrato con Trenitalia.   Ti potrebbero interessare: Da oggi in vendita i biglietti del treno per raggiungere l’aeroporto di Fontanarossa Dal 13 marzo sarà possibile utilizzare la fermata Fontanarossa a servizio dell’aeroporto

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mar 2021

Fontanarossa, nel breve e medio termine viabilità migliorata e un nuovo parco urbano

di Mobilita Catania

Interventi immediati e a medio termine per rendere concreta l’intermodalità. Stamani, presso la torre uffici Sac dell'Aeroporto di Catania, il presidente, il vicepresidente e l’amministratore delegato della società di gestione dell’Aeroporto di Catania, Sandro Gambuzza, Giovanna Candura e Nico Torrisi, hanno incontrato la stampa per illustrare i progetti relativi alla nuova viabilità dell’area aeroportuale, immaginata per snellire l’ingresso e l’uscita dal sedime, oltre ad alcune iniziative inserite nel Masterplan e che saranno realizzate nel prossimo periodo. Insieme ai vertici Sac, anche il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, accompagnato dal direttore dell’Urbanistica, Biagio Bisignani e il presidente dell’Azienda Metropolitana Trasporti di Catania, Giacomo Bellavia. «Abbiamo ragionato in termini di sistema - ha affermato Nico Torrisi – portando avanti una serie di iniziative relative alla viabilità che intendiamo realizzare in collaborazione con il Comune di Catania, l’Amt e la Città Metropolitana di Catania». A breve, l’intero sistema viario – sia interno al sedime aeroportuale, che esterno – sarà oggetto di interventi che permetteranno di liberare la viabilità interna, agevolando l’accesso e l’uscita dallo scalo aeroportuale. Sarà inoltre realizzata la connessione diretta con il parcheggio scambiatore Fontanarossa gestito da Amt e migliorato il sistema globale, attraverso la realizzazione di nuove rotatorie e strade, per agevolare il passaggio dei mezzi pubblici e privati che potranno così facilmente raggiungere l’asse dei servizi e l’autostrada. Non solo: sarà realizzata anche la cosiddetta Ztc, una zona a traffico controllato da ausiliari selezionati dall’organico aziendale e formati appositamente per garantire il rispetto delle regole del codice della strada e del vivere civile. Nuove strade, ponti di collegamento e rotatorie, oltre all’arteria di collegamento con la fermata Fontanarossa, per cui Sac ha investito 1,5 milioni di fondi propri: una serie di interventi che saranno realizzati nell’arco di un quinquennio, illustrata da Marco Franchini, accountable manager dell’aeroporto. Un piano a breve e medio termine reso possibile grazie ai progetti del ministero dei Trasporti, di Enac e dei Governi nazionale e regionale e portata avanti in sinergia con l’amministrazione comunale. «Questa struttura è fondamentale e sono felice che, da qui a qualche anno, si andranno a consumare passaggi di eccezionale valenza per tutto il territorio del Sud Est grazie all’intermodalità che si verrà a determinare – a parlare è il primo cittadino- Mi complimento con chi ha retto e regge in maniera qualificante la Sac: dieci milioni di passeggeri hanno rappresentato un traguardo che, ovviamente con una gradualità che è dipesa dalla pandemia, è quello da cui ripartire». Un sistema che dialoga è il risultato di un intenso lavoro di raccordo, come ha sottolineato Biagio Bisignani: «Sac presenta il progetto, la direzione Urbanistica lo rende coerente con le idee del Comune e sente tutti gli attori per rendere ogni cosa congruente. Ci sono state criticità, tanto è vero che la dialettica è durata un mese, ma sono servite a fare importanti passi avanti: oggi, Amt e Sac sono in piena sintonia nell’esclusivo interesse pubblico». Soddisfatto il presidente dell’Azienda Metropolitana Trasporti, Giacomo Bellavia, che ha evidenziato i vantaggi, non solo per gli utenti ma per tutto il mondo che gravita intorno all’aeroporto, in termini di mobilità: «Oggi abbiamo presentato i progetti dell’intera viabilità aeroportuale che è all’insegna dell’intermodalità, con l’implementazione del sistema di interscambio tra mezzo pubblico di gomma, che interessa anche Amt, trasporto aereo e quello ferroviario tramite FS – ha detto. Con questi progetti verrà valorizzato anche il parcheggio di Fontanarossa che è di proprietà comunale ma gestito da Amt con servizi navetta ogni 5/7 minuti che, insieme ai servizi Alibus e di car sharing Amigo, completa l’offerta della nostra azienda per trasportare cittadini e turisti all’aeroporto». Al termine della conferenza stampa, il presidente Gambuzza ha voluto sottolineare come tutti interventi saranno realizzati all’insegna della sostenibilità. In particolare, è prevista la realizzazione di un parco urbano nelle immediate vicinanze dell’aeroporto. «Per allargare la carreggiata di accesso dovremo eradicare 27 eucalipti – ha detto – ma, al loro posto, piantumeremo ben 500 nuovi alberi». Intanto, si avviano alla conclusione i lavori di realizzazione della nuova strada che collegherà via Fontanarossa alla nuova fermata ferroviaria FS a servizio dell'aeroporto, che sarà operativa dal prossimo 13 marzo. Lungo la strada è in corso l'installazione dei pali di illuminazione. I lavori sono giunti in corrispondenza della rotatoria di via Fontanarossa, dove si concluderanno entro circa un mese. Ti potrebbero interessare: Sono i in vendita i biglietti del treno per raggiungere l’aeroporto di Fontanarossa Metropolitana di Catania Passante Ferroviario di Catania

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 mar 2021

FOTO | Dentro la stazione metro Fontana, avanzano i lavori

di Mobilita Catania

Ripresi di buona lena ormai da alcuni mesi, avanzano i lavori a Fontana, la nuova grande stazione della metropolitana di Catania che sorge nel sottosuolo dell'omonimo viale della circonvallazione di Catania. Presso la stazione si può notare il doppio binario ultimato e l'avvenuta installazione di tutte le scale mobili, al momento coperte. Presente anche molto materiale stoccato sui tre livelli interrati, che sarà utilizzato nel corso delle opere di completamento e rifinitura della stazione, i cui lavori procedono anche in superficie con il completamento degli accessi. Alla CMC di Ravenna, che si ringrazia per la collaborazione, contestualmente spetta anche il compito di completare l'altra stazione della tratta, quella di Monte Po, che tra meno di un anno dovrà essere il nuovo capolinea della linea metropolitana. Nelle fotografie di Andrea Petralia, ecco le immagini che ci mostrano lo stato dei lavori della stazione Fontana: Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania Passante Ferroviario di Catania Stazione di Fontanarossa, da oggi in vendita i biglietti del treno per raggiungere l'aeroporto Tratta Nesima - Monte Po, lavori a regime. A marzo scavo per Stesicoro e apre Cibali  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 feb 2021

Da oggi in vendita i biglietti del treno per raggiungere l’aeroporto di Fontanarossa

di Andrea Tartaglia

Dopo la notizia dell'apertura al pubblico della stazione ferroviaria presso l'aeroporto di Fontanarossa di Catania, il prossimo 13 marzo, ecco che da oggi sono in vendita, sul sito di Trenitalia e sull'app, i relativi biglietti dei treni disponibili, naturalmente, dalla stessa data. Gli orari, al momento, sono riconducibili al trasporto regionale: per il trasporto metropolitano sul passante ferroviario di Catania, infatti, la frequenza dei treni è ancora insoddisfacente. Solamente da Catania Centrale, che è servita anche dalla metropolitana, è garantito un maggior numero di treni (ventiquattro nei giorni feriali), mentre dalle altre stazioni urbane attive (Bicocca, Catania Europa, Catania Picanello, Catania Ognina e Cannizzaro) pochissimi collegamenti diretti. Addirittura nessuna corsa da/per Catania Acquicella, che rimane ancora inopinatamente chiusa. Solo un primo passo, dunque, ma comunque importante e in grado di rappresentare una svolta nel trasporto locale e regionale, in attesa di migliorie, speriamo nel prossimo futuro, per il servizio metropolitano ancora da istituire. Di seguito una sintesi del servizio. Trasporto nell'area metropolitana. Treni da/per Catania Aeroporto-Fontanarossa:  Corse da/per  Catania Centrale, con collegamento in 6 minuti, al prezzo di 1,90 euro: 24 i treni giornalieri da Catania Centrale a Catania Fontanarossa, prima corsa alle 4:44, ultima alle 20:59 26 i treni giornalieri da Catania Fontanarossa a Catania centrale, prima corsa alle 6:04, ultima alle 22:42. Corse da/per Bicocca: sette corse giornaliere. Collegamento in due minuti al prezzo di 1,90 euro. Corse da/per Catania Europa, Catania Picanello e Catania Ognina: le corse dirette giornaliere sono appena due, con collegamento che varia tra 11 minuti (Catania Europa) e 17 minuti (Catania Ognina) al prezzo di 1,90 euro. Con cambio a Catania Centrale, con lo stesso prezzo, le corse crescono di numero ma con tempi di percorrenza che vanno da 18 minuti sino a un'ora. Corse da/per Cannizzaro: appena una corsa giornaliera diretta al prezzo di 2,80 euro, tempo di percorrenza 21 minuti. Corse da/per Acireale: sette collegamenti diretti giornalieri al costo di 2,80 euro, tempo di percorrenza compreso tra 20 e 29 minuti. Corse da/per Giarre-Riposto: sette collegamenti diretti giornalieri al costo di 4,20 euro, tempo di percorrenza compreso tra 20 e 29 minuti. Trasporto regionale. Treni da/per Catania Aeroporto-Fontanarossa:  Treni da/per Caltagirone: appena due corse giornaliere, tempo di percorrenza di 1h 22' e costo di 7,60 euro. Treni da/per Caltanissetta Xirbi:  undici corse giornaliere, tempo di percorrenza compreso tra 1h 20' e 1h 53', costo del biglietto di 9,10 euro. Treni da/per Enna: undici corse giornaliere, tempo di percorrenza compreso tra 59 minuti e 1h 22', costo del biglietto di 7,60 euro. Treni da/per Messina Centrale: appena cinque treni diretti giornalieri, con tempi di percorrenza compresi tra 1h 26' e 1h 42'. Costo: 8,40 euro. Treni da/per Palermo Centrale: sei collegamenti diretti giornalieri, con tempi di percorrenza compresi tra 2h 53' e 3h 09', al costo di 14,10 euro. Treni da/per Siracusa: dieci corse dirette giornaliere, tempo di percorrenza compreso tra 56 minuti e 1h 16', costo del biglietto di 7,60 euro. Tra la stazione ferroviaria di Catania Aeroporto-Fontanarossa e il Terminal A dell'aerostazione sarà contestualmente istituito un servizio navetta a cura dell'Azienda Metropolitana Trasporti, con collegamento in due minuti circa. La stessa navetta collegherà anche con il parcheggio scambiatore di Fontanarossa, conseguentemente allungando di circa tre-quattro minuti il tempo del tragitto tra l'aerostazione e il parcheggio. I termini del servizio verranno a breve comunicati da AMT. Ti potrebbero interessare: Passante Ferroviario di Catania Metropolitana di Catania  

Leggi tutto    Commenti 0