Articolo
16 nov 2017

Misterbianco, 830 mila euro per la seconda isola ecologica: servirà la periferia del Comune

di Mobilita Catania

Sono 830 mila gli euro messi a disposizione dell’amministrazione comunale di Misterbianco per la realizzazione della seconda isola ecologica nel territorio del comune. Un impegno quello della seconda isola ecologica, che l’amministrazione aveva preso con i cittadini residenti in periferia, dal momento che la prima è operante da oltre un decennio in via Garibaldi all’ingresso del centro storico con ottimi risultati per raccolta di vetro, plastica, carta, elettrodomestici e legno. L’isola ecologia sorgerà all’incrocio tra via Puglia e la ex provinciale per San Giovanni Galermo, dove attualmente il comune ha recintato l’area di quasi 5.000 metri quadri, mettendola a disposizione per la sgambatura dei cani che, una volta iniziati i lavori sarà spostata in altro luogo. “Avvieremo da subito le procedure di gara – ha detto il sindaco Di Guardo – affinché entro breve tempo i cittadini possano usufruire di questo servizio per la periferia, dal momento che l’area su cui sorgerà è stata già individuata ed è di proprietà del comune. E’ – continua il sindaco - una delle poche isole ecologiche finanziate in provincia e questo ci rende orgogliosi che la strada intrapresa è quella giusta.” “L’ampiezza dell’area su cui sorgerà l’isola ecologica – ha continuato Di Guardo – ci consentirà di realizzare all’interno tutte le piattaforme per la raccolta dei rifiuti differenziati e questo , contribuirà ancora di più ad innalzare la percentuale di riciclo, poiché abbraccia un territorio popolato che fino ad oggi era rimasto privo di questo servizio.” L’ubicazione della seconda isola ecologica ne favorirà l’utilizzo ai cittadini residenti nei quartieri di Lineri, Monte Palma, Belsito e Poggio Lupo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 nov 2017

Telecamere per incastrare gli incivili che abbandonano i rifiuti

di Mobilita Catania

Il Comune di Catania intensifica la lotta agli incivili dei rifiuti: arrivano le telecamere di sorveglianza. Su precisa disposizione del sindaco Enzo Bianco, il direttore "Ecologia e Ambiente" del Comune di Catania, Leonardo Musumeci, di concerto con l'assessore all'Ambiente Rosario D'Agata, ha autorizzato il Consorzio Sineco a provvedere con la massima urgenza all'installazione di videocamere, da collocare nei pali della pubblica illuminazione in alcuni punti sensibili della città per identificare coloro che praticano l'abbandono irregolare di rifiuti. "Chi sgarra nel conferimento della differenziata - commenta il sindaco Bianco - e chi è pendolare e si porta i rifiuti da casa per scaricarli in città, avrà un motivo in più per preoccuparsi. In alcune zone sensibili della città, la Sineco provvederà in tempi rapidissimi ad installare le telecamere di videosorveglianza. Un strumento che, insieme all'azione della squadra ambientale dei Vigili urbani, ci aiuterà a lottare contro 'sacchetto selvaggio' e il proliferare delle discariche abusive". Le telecamere verranno posizionate in diverse zone della città: centro, circonvallazione, Nesima, Canalicchio, Ognina, Santa Sofia. Nella giornata di ieri  sono stati inoltre consegnati dal sindaco Enzo Bianco e dall'assessore alla Polizia Municipale, Marco Consoli, due nuovi fuoristrada Jeep Renegade al comandante Stefano Sorbino: i mezzi vanno a potenziare il parco auto del Corpo dei Vigili Urbani di Catania.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 ott 2017

Verde in città: interventi in piazza Stesicoro, corso Italia e Monte Po

di Mobilita Catania

A seguito di segnalazioni giunte da parte di alcuni cittadini, il sindaco di Catania Enzo Bianco ha dato precise disposizioni affinché gli operatori comunali del "Verde Pubblico", coordinati dalla dirigente Lara Riguccio, provvedano, a partire da questa settimana, ad effettuare degli interventi di reimpianto del verde in alcune zone delle città. In piazza Stesicoro saranno sostituite con piante nuove alcune palme che si sono ammalate. Nel luglio 2015 furono infatti installati 25 esemplari di trachycarpus fortunei, che, originaria delle montagne della Cina e della Birmania, fu introdotta in Europa nel 1844 da Robert Fortune ed è nota anche con il cognome del botanico scozzese o come palma della Cina. Gli esemplari di questa specie possono raggiungere i dieci metri di altezza. Altro importante intervento a Monte Po, in via Vigo, dove, nell'area a verde devastata lo scorso anno dal forte maltempo, saranno piantati diversi alberi di carrubo e di prunus rosso. Infine in Corso Italia, nelle aiuole vuote ormai da anni a causa dell'abbattimento dei vecchi platani malati, saranno collocati nuovi alberi della stessa tipologia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 ott 2017

Mobilità sostenibile, a Catania la conferenza nazionale Anci

di Mobilita Catania

Mobilità sostenibile integrata, perché la scelta del miglior mezzo di locomozione viene sempre determinata dal contesto. Mobilità sostenibile inclusiva, perché tutti devono avervi accesso. Ma soprattutto mobilità sostenibile competitiva, perché i benefici della riduzione delle emissioni e lo spazio urbano liberato sostengono l’economia e creano ricchezza, oltre che salvaguardare l’ambiente. È da questi presupposti che nasce “Muoversi a più dimensioni”, il titolo della conferenza nazionale sulla mobilità sostenibile organizzata dall’Anci nella sede del Comune di Catania, domani, 26 ottobre, a partire dalle ore 9:30. La giornata di studio e confronto dedicata al tema della mobilità sostenibile e organizzata insieme con il Ministero dell’Ambiente e al Comune di Catania, prenderà il via dai dati elaborati dall’Associazione sui costi sociali delle politiche di mobilità inadeguate e dei benefici realizzabili con un cambiamento degli attuali assetti della mobilità, soprattutto nei contesti urbani. Il dibattito, aperto anche alle principali aziende di mobilità che operano nelle città italiane e a tutti i principali portatori di interesse, porterà tra l’altro all’individuazione dei primi comuni nei quali verranno sperimentate le soluzioni innovative presentate dalle aziende su impulso dell’Anci, attraverso un bando che resterà aperto fino giugno 2018. Smart parking, piattaforme di mobility manager, app realizzate per premiare i comportamenti virtuosi dei cittadini, carpooling aziendale casa-lavoro: sono solo alcuni dei progetti e dei servizi che saranno presentati a Catania e approfonditi attraverso specifici tavoli di lavoro tra aziende e Comuni. Insieme agli stakeholders, ai rappresentanti degli enti, alle aziende e agli amministratori dei Comuni, porteranno il loro contributo, tra gli altri, il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il presidente dell’Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro, il presidente del consiglio nazionale dell’Associazione e sindaco di Catania Enzo Bianco, il delegato a urbanistica e lavori pubblici e sindaco di Cosenza Mario Occhiuto ed il segretario generale Veronica Nicotra.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 ott 2017

Differenziata porta a porta: da lunedì 23 l’ottavo step nella zona di piazza della Repubblica

di Andrea Tartaglia

Procede gradualmente, come da programma, l'estensione sul territorio comunale del servizio di raccolta differenziata porta a porta. Lunedì 23 ottobre si aggiungerà un altro tassello e passerà sotto questo speciale regime di conferimento dei rifiuti anche l'area cittadina compresa tra corso Sicilia, via Castiglione, Via Maddem, via Monsignor Ventimiglia, via D'Amico, viale Libertà, via Marchese di Casalotto, piazza Giovanni Falcone, via Antonio De Curtis, via Giovanni Di Prima e via Giacomo Puccini. Si tratta dell’ottavo step della raccolta differenziata porta a porta a Catania, avviata dall’amministrazione Bianco con il supporto del CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi). Questo l'elenco completo delle strade coinvolte nell’ottavo step: Via Marchese di Casalotto, Piazza Giovanni Falcone, Via Antonio de Curtis, Via Giovanni Di Prima, Via Luigi Sturzo, Corso Martiri della Libertà, Corso Sicilia (da via Giacomo Puccini a Piazza della Repubblica), Piazza della Repubblica, Via Sciuto Patti Carmelo, da Via D’Amico le seguenti vie: Via Monsignor Ventimiglia, Via Celeste, Via Napoleone Colajanni, Via Francesco Crispi, Via Claudio Monteverdi, Via Francesco Cilea, Via Trigona, Via Campofranco. E ancora Via De Nicola Enrico, Via Maiorana Calatabiano, Via Saitta Vincenzo, Via Teocrito (da Piazza Grenoble), Via Luigi Rizzo (da Corso Sicilia), Via Fischetti (fino a Via de Curtis), Via Archimede (fino a Viale Libertà), Via Sada. Fondamentale è attenersi scrupolosamente ad un corretto conferimento dei rifiuti, soprattutto dell’umido, per evitare sia le sanzioni previste dal Comune verso chi espone un rifiuto non conforme, sia ulteriori aggravi nella casse comunali quando il rifiuto non viene accettato dalla piattaforma di conferimento. La raccolta differenziata porta a porta si effettua conferendo le varie frazioni di rifiuto negli orari stabiliti (dopo le ore 20,00 ed entro le ore 22,30), secondo il calendario stabilito nei vari giorni della settimana che è diverso per le utenze domestiche (cioè le utenze familiari) e per le utenze non domestiche (uffici, negozi, artigiani ecc). Calendario utenze domestiche: Lunedì: Indifferenziato Martedì: Organico Mercoledì: Carta, cartone e cartoncino Giovedì: Organico Venerdì: Plastica e metalli Sabato: Organico Domenica: Vetro Calendario utenze non domestiche: Lunedì: Indifferenziato, Organico Martedì: Vetro, Organico Mercoledì: Carta, Organico Giovedì: Cartone, Organico Venerdì: Plastica e metalli, Organico Sabato: Cartone, Organico Domenica: Plastica e metalli, Vetro Raccolte straordinarie Sono attive inoltre raccolte straordinarie di specifiche tipologie di rifiuti, realizzate per venire incontro ad alcune esigenze particolari di determinate categorie di utenti. ogni giovedì si effettua una raccolta straordinaria di pannolini e pannoloni sia per utenze domestiche che non (utenze deboli - ad es. famiglie, casa di cura, etc); ogni giovedì si effettua una raccolta di rifiuto indifferenziato esclusivamente per parrucchieri e barbieri. Per ulteriori informazioni: UFFICIO START UP via Etnea n.603, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Numero Verde 800 594 444 - Facebook @Cataniarinasce  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 ott 2017

“Acqua in comune”: domani la consegna della prima casa dell’acqua a San Giovanni Galermo

di Mobilita Catania

Domani alle 10,30, in piazza Beppe Montana, il sindaco di Catania Enzo Bianco lancerà l'operazione "Acqua in Comune" consegnando alla città la prima "Casa dell'Acqua". Il progetto è stato avviato lo scorso autunno con la manifestazione d’interesse aperta da Sidra per la fornitura e l’installazione di 3 distributori di acqua trattata proveniente dall’acquedotto cittadino; dopo quella di San Giovanni Galermo verranno consegnate le case dell’acque di Catania di piazza Aldo Moro -nota ai catanesi come “Vulcania”-, e della zona del Lungomare, più precisamente in piazza Nettuno. Si potrà prelevare acqua microfiltrata, anche gasata, fredda o a temperatura ambiente a un costo variabile tra quattro e sette centesimi al litro da pagare attraverso una carta ricaricabile. Catania segue l’esperienza positiva di molti centri del territorio catanese che già da alcuni anni hanno implementato dei punti di accesso all’acqua: il primo, infatti, è stato il comune di Aci Bonaccorsi già nel 2010. A trarre vantaggio dal progetto saranno i cittadini e l’ambiente. L’Italia è infatti il secondo Paese al Mondo per consumo di acqua imbottigliata (dati Censis): la produzione, il trasporto e lo smaltimento delle bottiglie di plastica, insieme al costo sostenuto dalle famiglie per l’acquisto, danneggiano l’ambiente e le tasche dei cittadini. Ad incidere su questa cattiva abitudine la scarsa fiducia nella potabilità dell’acqua di rubinetto, nonostante le costanti analisi chimico-fisiche e batteriologiche a cui viene sottopposta. I distributori forniranno acqua proveniente dall’acquedotto filtrata e trattata per aumentare la sicurezza, aumentando così il grado di fiducia dei cittadini. Domani alla cerimonia saranno presenti, tra gli altri, Alessandro Corradi, presidente della Sidra, il presidente della Municipalità Emanuele Giacalone, altre autorità e rappresentanti delle scuole. L'operazione "Acqua in Comune" prevede altre cinque "Case dell'Acqua" che consentiranno un consistente risparmio per i cittadini e produrranno benefici per l'Ambiente.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 ott 2017

FOTO | Nuovo arredo urbano in via Pacini, in attesa del completamento di piazzetta Sciuti

di Amedeo Paladino

Via Pacini diventerà un vero e proprio salotto. Lo garantisce l'assessore al Decoro Urbano, Salvo Di Salvo, dopo l'intervento di manutenzione e restyling che i suoi tecnici ed operai stanno mettendo in atto in questi giorni; lavori sollecitati da commercianti e residenti e per i quali il sindaco Enzo Bianco ha dato precise direttive. Sono state collocate nuove sedute e fioriere; un intervento che valorizzerà quest'area del centro storico, anche alla luce dell'imminente completamento della riqualificazione di via Gemmellaro e piazza Sciuti. La prossima settimana, infatti, saranno completati i lavori di riqualificazione di Piazza Giuseppe Sciuti e del quadrilatero di strade, compreso tra le vie Gemellaro, Andrea Viglia, Buccheri: si tratta di un intervento che cambierà notevolmente il volto di un’area del centro storico a pochi passi da piazza Carlo Alberto e via Etnea e non distante da via Umberto e corso Sicilia. Al termine dei lavori, cominciati a settembre 2016,  l’area diventerà una Zona a Traffico Limitato con arredi urbani e verde.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti