Articolo
12 set 2017

Aeroporto di Catania, ad agosto record assoluto di transiti: +21% stranieri, Londra rotta preferita

di Mobilita Catania

Ad agosto da record assoluto con 1.015.765 passeggeri (+15,47%). Mai tanti viaggiatori in transito in un solo mese. Crescono i jet privati con "gioielli" dell'aeronautica nei piazzali di Fontanarossa. Ridotti i tempi ai varchi, bagagli nella media. Le novità in arrivo.   Con il transito di 1.015.765 passeggeri nel mese di agosto (+15,47% rispetto all'agosto 2016), l'Aeroporto di Catania registra un nuovo storico record di traffico che si aggiunge a quello dello scorso mese di luglio, quando si è superato il tetto del milione di passeggeri (1.012.442 utenti, + 15,7% rispetto al 2016). Un risultato, quello di luglio e agosto 2017, che va ben oltre le previsioni stimate a inizio stagione dall'Ufficio Dati Traffico di SAC, società di gestione dello scalo etneo, confermando anche nei mesi estivi quel costante trend di crescita di oltre il 16% che, a fine anno, consentirà di archiviare il 2017 come l'anno-record di Fontanarossa con oltre 9 milioni di passeggeri giunti in Sicilia atterrando o decollando ai piedi dell'Etna. Fra le curiosità di questa estate 2017 si segnala un consistente aumento nel segmento dei voli privati: sono stati 1.001, infatti, i passeggeri in transito su Catania nel mese di luglio con propri jet (+14,40% rispetto al luglio 2016), 931 infine quelli atterrati e decollati nel mese di agosto (+7% rispetto all'agosto 2016). Fra i gioielli dell'aeronautica "parcheggiati" sul piazzale di Fontanarossa figurano un Gulfstream Aerospace GVI (G650), bolide da 66 milioni di dollari e spazio a bordo per appena 18 passeggeri; e il Bombardier (Canadair) CRJ200, prezzo di mercato fra i 24 e i 39 milioni di dollari e 50 poltrone a bordo. L'analisi dei voli commerciali definisce anche la tipologia di utenti che hanno fatto tappa a Catania in agosto: 598.431 i passeggeri delle rotte nazionali (+14,99% rispetto al 2016, con Roma Fiumicino destinazione principale); crescono ancora i viaggiatori stranieri: 416.126 nel mese di agosto (+21,68% rispetto al periodo analogo del 2016, con Londra in cima alla lista delle rotte preferite). Inoltre il volo Catania-Roma è stato l'8° volo più volato d'Europa (nel 2016 era al 10°) nel mese di Agosto con 228.262 transiti e un incremento dell'1,6%. Picco di traffico a Fontanarossa per l'antivigilia di Ferragosto, ossia domenica 13, quando sono stati 39.281 passeggeri in transito tra arrivi e partenze. Volendo ipotizzare un paragone è come se l'intera città di Caltagirone, con i suoi 38.686 abitanti, fosse "transitata" in aeroporto nell'arco di tempo di una giornata. "Quello dei 39 mila passeggeri "gestiti" in un solo giorno è un dato di grandissimo rilievo – commentano la Presidente Daniela Baglieri e l'AD di SAC, Nico Torrisi – soprattutto se si mette a confronto con la media dei transiti giornalieri di agosto, 32mila passeggeri, e con quelli generali del 2017 (22.417 al giorno nei primi otto mesi dell'anno in corso). Gestire senza intoppi oltre 7mila passeggeri in più rispetto alla media crediamo sia un dato di merito che desideriamo condividere con tutti gli addetti, gli operatori e le forze dell'ordine: significa che la macchina aeroportuale di SAC, un complesso sistema di servizi in landside ed airside (lato terra e lato pista), ha saputo fronteggiare con competenza e professionalità i grandi numeri di questa estate da record. Estate che anche nel mese di settembre prosegue con una stima di oltre 940mila viaggiatori in transito: a conferma che la Sicilia è meta ideale per vacanze in stile mediterraneo anche alle soglie dell'autunno. Per questo – proseguono Baglieri e Torrisi - siamo grati a tutti gli operatori aeroportuali per l'impegno profuso in questi mesi, i più difficili anche sotto il profilo meteorologico per le altissime temperature registrate in Sicilia. A tal proposito ci piace evidenziare come, in ottemperanza a un recente regolamento definito da SAC, le navette interpista del parco mezzi degli handler sono state dotate (o lo saranno a seguire) dell'indispensabile servizio di aria condizionata. La riorganizzazione dell'area varchi di sicurezza, poi, in funzione da giugno d'accordo con la Direzione Enac di Catania e le forze dell'ordine ha consentito di velocizzare i flussi, con tempi di attesa tra i 7' e i 12', grazie alle tre nuove linee di controllo e all'introduzione della figura dei facilitatori che istruiscono i passeggeri. Tempi nella media stagionale, anche in considerazione dei picchi di traffico in un aeroporto "tarato" per 6 milioni di passeggeri annui, nella consegna dei bagagli. In arrivo 4 nuovi banchi per il check-in e, a breve, la messa in esercizio della nuova rampa dedicata ai passeggeri a ridotta mobilità (PRM) e alle famiglie con bambini e passeggini che, superati i varchi di sicurezza, sostituirà il montacarichi per raggiungere gli imbarchi del piano Partenze".    Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania | Storia e sviluppi futuri

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 set 2017

L’aeroporto di Catania supera Milano Linate per il quarto mese consecutivo

di Roberto Lentini

Assaeroporti rende noti i dati del traffico degli aeroporti italiani relativo al mese di luglio, confermando i dati positivi per l'aeroporto di Catania. Per il quarto mese consecutivo l'aeroporto di Catania supera l'aeroporto di Milano Linate collocandosi (riferito ai mesi di aprile, maggio, giugno e luglio) al quinto posto dopo l'aeroporto di Venezia. Ecco nel dettaglio il movimento passeggeri riferito al mese di luglio: Fiumicino (Roma) con 4.277.932 passeggeri in transito e una crescita ancora negativa del -2,7% Malpensa (Varese) con 2.301.511 passeggeri in transito e una crescita del 16,2% Orio al Serio (Bergamo) con 1.252.826 passeggeri in transito e una crescita del 15,5% Tessera (Venezia) con 1.164.095 passeggeri in transito e una crescita del 5,4% Fontanarossa (Catania) con 1.012.867 passeggeri in transito e una crescita del 15,7% Capodichino (Napoli) con 1.000.910 passeggeri in transito e una crescita del 29,0% Linate (Milano) con 951.002 passeggeri in transito e una crescita negativa del --0,6% Borgo Panigale (Bologna) con 837.869 passeggeri in transito e una crescita del 7,2% Punta Raisi (Palermo) con 637.513 passeggeri in transito e una crescita del 6,1% San Giusto (Pisa) con 624.630 passeggeri in transito e una crescita del 5,1% Per l'aeroporto di Catania i 1.000.910 passeggeri in transito sono così suddivisi: 610.385 passeggeri su voli nazionali con una crescita del 14,8% 400.313 passeggeri su voli internazionali con una crescita del 17,1% 362.259 passeggeri su voli internazionali riferiti all'U.E. con una crescita del 14,2 La rotta internazionale più trafficata è stata Londra con 33.925 passeggeri in transito, il volo nazionale più trafficato è stato Roma con 199.518 passeggeri in transito, Considerando i primi sette mesi del 2017, l'aeroporto di Catania si colloca al sesto posto dopo Milano Linate, ma è l'aeroporto che cresce di più, insieme con l'aeroporto di Napoli, Malpensa e Bergamo. Ecco la classifica dei primi 10 aeroporti per movimenti di passeggeri riferiti ai primi sette mesi del 2017: Roma Fiumicino con 23.484.122 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,7% Milano Malpensa con 12.550.866 passeggeri in transito e una crescita del 15,0% Bergamo con 7.081.120 passeggeri in transito e una crescita del 11,9% Venezia con 5.784.257 passeggeri in transito e una crescita del 6,5% Milano Linate con 5.571.937 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,1% Catania con 5.104.108 passeggeri in transito e una crescita del 17,1% Bologna con 4.665.847 passeggeri in transito e una crescita del 6,7% Napoli con 4.589.085 passeggeri in transito e una crescita del 22,3% Roma Ciampino 3.447.713 in transito e una crescita del  5,8% Palermo con 3.177.608 passeggeri in transito e una crescita del 5,8% Il risultato positivo è confermato anche  per il mese di agosto con circa 1.025.000 transiti, un record ancora maggiore di quello registrato a luglio con un 15% in più rispetto allo stesso mese del 2016. Un aeroporto proiettato verso il futuro che nel medio termine avrà altri due terminal B e C che potenzieranno i servizi di accoglienza dei passeggeri. In particolare il terminal C (ex Norma), riservato alle compagnie low cost, dovrebbe essere attivato entro Natale. Nel breve termine dovrebbero concludersi entro il mese odierno l'istallazione dei nuovi quattro banchi check-in  dedicati alla consegna bagagli di chi viaggia con web chek-in. In Air-Side si attende invece il collaudo della nuova rampa dedicata ai passeggeri a ridotta mobilità (Prm) e alle famiglie con bambini e passeggini.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 lug 2017

Aeroporto di Catania, verso i 9 milioni di passeggeri nel 2017: arriva il carsharing Enjoy

di Mobilita Catania

"Con il dato record di 902.171 passeggeri in transito nel mese di giugno appena concluso, l'Aeroporto di Catania sigla il primo semestre del 2017 con una percentuale di crescita del + 17,23%, rispetto al periodo analogo del 2016. Un record sia per il mese in questione che in termini assoluti: solo in agosto, in passato, si era giunti a sfiorare questa cifra". Nico Torrisi, Amministratore Delegato di SAC (Società Aeroporto Catania), traccia un bilancio dell'attività complessiva dell'Aeroporto di Catania nel primo semestre 2017 e ringrazia "la Presidente, Daniela Baglieri, e il cda SAC per il sostegno e la piena collaborazione di questi mesi, e i soci SAC per la fiducia che rende possibile l'amministrazione di un'azienda complessa e quanto mai strategica, come SAC, per lo sviluppo socie-economico della Sicilia, per la mobilità dei siciliani e dei turisti, presenti in numero sempre maggiore". Il periodo preso in esame da Torrisi, ovvero il primo semestre 2017, si è appena concluso con 4.090.965 di passeggeri transitati nello scalo (+17,40% rispetto al 2016). Come confermano poi i dati di Assaeroporti (in linea con quelli Enac dei primo trimestre 2017), nei primi cinque mesi del 2017, l'Aeroporto di Catania ha registrato la più alta percentuale di crescita rispetto a tutti gli altri scali italiani: +17,5%. Torrisi ha anticipato le previsioni del flussi dei passeggeri nei mesi estivi elaborate dall'Ufficio Dati Traffico di SAC, secondo cui avremo: luglio con 995.000 transiti (+13.67%); agosto con 1.000.000 di transiti (+13,68%) e settembre con 940.000 (+15.74). "Con questi ritmi di crescita – prosegue Torrisi - si stima che a dicembre 2017, l'Aeroporto di Catania segnerà un doppio record chiudendo l'anno con oltre  9 milioni di passeggeri, ovvero superando di gran lunga il tetto non ancora raggiunto – e sfiorato nel 2016 - degli 8 milioni di utenti".  Cresce il mercato estero         L'analisi del mercato aviation, consegna poi un ulteriore dato positivo, la crescita del segmento estero che nel mese di giugno 2017 si attesta a +34% rispetto al 2016. "Dei  900.000 passeggeri di giugno – spiega Torrisi - ben 576.000 hanno volato su tratte nazionali (il 64% sul totale dei 900.000 pax, + 13,19%). Cresce del 34%, invece, la quota di volato internazionale. Sono stati infatti circa 324.000 i pax in volo su rotte internazionali (l'anno scorso furono 261.385). Ad accrescere l'appeal di Fontanarossa, giovano certo le strategie commerciali di SAC con destinazioni, nuove e/o stagionali, servite complessivamente da 70 compagnie su 80 le rotte (Italia, Europa, nord Africa e Asia). Fra le compagnie che hanno "debuttato" a Catania nella primavera 2017 figurano Air Arabia (Casablanca), S7 (Mosca, mentre Alitalia ha inserito San Pietroburgo) e Air Baltic (Riga). Grande opportunità per i transiti internazionali – e dunque per calamitare in Sicilia nuove quote di turisti provenienti dagli altri continenti – quella offerta da KLM, altra "new entry" della primavera 2017 che sull'hub di Amsterdam Schipol, con transiti inferiori alle due ore, collega a New York, Shangai o Città del Capo. Un hub che si aggiunge a quelli di Istanbul (Turkish Airlines) e a quelli tradizionalmente europei di Londra e Francoforte.  I nuovi servizi per i passeggeri nell'Aeroporto di Catania VARCHI SICUREZZA. Introdotte 3 nuove linee di controllo e la figura degli agevolatori "Da fine giugno – prosegue Torrisi – SAC ha potenziato e riqualificato la logistica dell'area security, aumentando da 10 a 13 le linee di controllo e rendendo così più fluida la fase delle procedure di sicurezza. Introdotta la figura degli agevolatori, operatori di un istituto di vigilanza esterno che aiutano i passeggeri in coda a predisporsi per tempo ai successivi controlli informandoli sulle procedure: togliere giacca, cinture, oggetti metallici e strumenti informatici da riporre nelle vaschette, etc." CAR SHARING. Dalla prossima settimana Enjoy arriva nell'Aeroporto di Catania "Dalla prossima settimana – spiega - grazie ad un accordo fra SAC ed Eni Fuel Spa, all'interno del parcheggio P2 (a 20 mt dal terminal) saranno a disposizione 10 stalli per il servizio di car sharing con le auto Enjoy". PARCHEGGI SAC: aumentano i clienti, positivo l'esito della campagna promozionale Tariffe competitive rispetto ai privati, vicinanza al terminal e una comunicazione trasparente, chiara ed efficace. A quasi tre mesi dal varo del nuovo piano tariffario nei tre parcheggi (P1, P2 e P4), dentro l'Aeroporto di Catania, SAC fa un bilancio estremamente positivo di tutta l'operazione. "Nonostante infatti – spiega Torrisi - siano diminuiti gli stalli a disposizione ( in concessione ai Rent a Car, o bloccati dal cantiere della sopraelevazione del P4) questi primi tre mesi di modifica del piano tariffario registrano il gradimento dei visitatori e/o passeggeri. Solo nel mese di giugno si è avuta una crescita del +22% degli utenti. Si tratta prevalentemente di un'utenza locale, che si reca in aeroporto con i propri mezzi e che ha potuto constatare di persona come quella di SAC sia un'offerta più economica della concorrenza dei privati. Una gestione manageriale dei parcheggi in aeroporto che, oltre a ottimizzare l'offerta dei servizi, li ha resi più competitivi e ha fidelizzato gli utenti (particolarmente dagli passeggeri business o frequent flyer) che adesso sanno scegliere il P1 (per sosta breve e fino a 12 ore); il P2 (per la sosta breve e fino a 24 ore); e infine il P4 (per la sosta lunga superiore alle 48 ore). Nei primi due, P1 e P2, restano i primi 15 minuti gratuiti". VIABILITA': le novità in arrivo Nell'ambito della viabilità aeroportuale, all'interno del sedime stesso del terminal, sono state realizzate di recente importanti migliorie. "E' stato riasfaltato quasi tutto il manto stradale delle vie interne del sedime – continua l'AD di SAC - ripristinata la segnaletica orizzontale con particolare attenzione ai percorsi pedonali; costruiti ex novo o riammodernati i marciapiedi in particolare quelli di fronte al terminal Morandi (futuro Terminal B). In arrivo la segnaletica verticale e a seguire l'installazione – lungo tutto il sistema viario aeroportuale - di nr.10 totem illuminati con le indicazioni interne (parcheggi, rent a car) ed esterne (grandi vie di comunicazione). In programma la sostituzione dei passaggi pedonali rialzati, la riqualificazione dello spartitraffico prima della rampa partenze e la sostituzione di tutto il sistema di automazione dei parcheggi (sbarre d'ingresso, casse automatiche e display luminosi per la segnalazione dei posti a distanza): un processo di innovazione tecnologica che consentirà anche la prenotazione e l'acquisto online dei parcheggi". NON AVIATION: cresce il comparto food Tra le novità in arrivo per il settore non aviation, l'imminente riapertura al pubblico della terrazza interna, in area sterile, di recente assegnata a un ristoratore. La prossima ristrutturazione dell'ex padiglione Norma, che diventerà Terminal C (per voli Schengen), vedrà poi la realizzazione di due nuove aree food, prima e dopo i controlli, in linea con i migliori standard aeroportuali in Europa; e, dopo i controlli di sicurezza, di una nuova galleria commerciale (Duty Paid) con vendita di cosmetici, alcolici e specialità locali. Nel secondo semestre 2017 saranno installati i nuovi impianti pubblicitari della concessionaria vincitrice dell'appalto il cui progetto è stato di recente approvato dall'Enac. ATTIVITA' SUI SOCIAL ​Abbiamo dedicato molta attenzione anche alla cura dei canali social: Facebook, Twitter e Instagram. Oltre alla crescita numerica (Twitter +246% in sei mesi, da 741 follower a 2550, Facebook +287% in sei mesi, da 7789 a 30.100 Like, Instagram non era attivo ed è ora arrivato a 750 follower) siamo riusciti a costruire una vera e propria comunità: con rubriche fisse (#levostrefoto, #ivostrivideo, #vitainaeroporto, #FontanarossaVintage etc etc) e tante condivisioni giornaliere di articoli, grafiche, dati di traffico, foto e video realizzati anche grazie alla collaborazione degli addetti in pista, siamo tra i primi aeroporti italiani come engagement. Inoltre, diamo in tempo reale informazioni su tutto ciò che accade in aeroporto, soprattutto in caso di emergenze, come più volte successo con le chiusure dovute alle eruzioni dell'Etna, le manutenzioni radar, etc. ​"​

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 giu 2017

L’aeroporto di Catania prende il volo anche a maggio: è lo scalo che cresce di più in Italia

di Amedeo Paladino

Il 2017 dell'Aeroporto di Catania sarà un anno record: già il report trimestrale di ENAC lo lasciava presagire, facendo emergere come lo scalo etneo, con un +16% di crescita registrato nei primi tre mesi del 2017, fosse l'aeroporto con la più alta percentuale di sviluppo. Nel mese di aprile per la prima volta i passeggeri hanno superato quota 700.000, con una crescita superiore al 23% rispetto al 2016. Per la precisione i passeggeri in transito dallo scalo di Catania sono stati 769.953. Un'ulteriore conferma dell'anno positivo di Fontarossa sono i dati di maggio, chiuso con 841.982 passeggeri (+15.1%): un risultato straordinario, sottolineato anche dal blog aviazione Sicilia in Volo, poiché si avvicina al record assoluto registrato nell'agosto 2016 in cui i passeggeri in transito furono 879.565, ma in un periodo notoriamente più trafficato. I primi cinque mesi dell'anno si chiudono con 3.188.183 passeggeri e una crescita del 17,46% rispetto allo stesso periodo del 2016; e l'estate si preannuncia molto positiva. Nel mese di aprile il numero di passeggeri in transito da Catania ha superato persino quelli di Milano Linate, un sorpasso che attende conferme dai dati di maggio. L’aeroporto di Catania quest’estate sarà infatti punto d’arrivo e di partenza per numerose destinazioni internazionali: in media sono previsti più di 48 voli internazionali giornalieri, a cui bisogna aggiungere tutti i voli nazionali che faranno sicuramente mantenere la crescita in percentuale ancora a due cifre per tutto il 2017. Un trend di crescita che rende necessari e improrogabili interventi per migliorare i servizi. SAC ed ENAC lo scorso mese hanno formalizzato il Contratto di Programma con il quale si dà il via a strategici investimenti infrastrutturali del valore di 95 milioni di euro pianificati per il quadriennio 2017-2020. Sono tre le priorità concordate fra SAC ed ENAC: realizzazione dei Terminal B (vecchia Morandi) e C (ex padiglione Norma); riqualificazione Air Side e piano parcheggi. Si tratta di interventi funzionali che garantiranno un miglioramento sensibile nella qualità dei servizi offerti sia al crescente numero dei passeggeri. foto di copertina. Lorenzo Pilli (Instagram) Ti potrebbero interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa: storia e scenari futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud  

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti