17 mar 2018

Metropolitana e bus, arrivano l’abbonamento integrato e nuove linee AMT


Ottime nuove per i cittadini catanesi e per tutti i fruitori dei mezzi pubblici etnei. Arriva, finalmente, l’abbonamento integrato che consentirà di utilizzare con un unico titolo di viaggio sia gli autobus delle linee urbane dell’Amt che i treni della metropolitana di Catania.

Questa mattina, a Palazzo degli Elefanti, il sindaco Bianco per il Comune, il Presidente La Rosa per l’Azienda Metropolitana Trasporti e il neo Direttore Generale Fiore per la Ferrovia Circumetnea hanno presentato l’importante novità che, oltretutto, propone soluzioni diversificate per servizi e utenti.

Con la nuova convenzione Ferrovia Circumetnea-AMT, infatti, vengono introdotte quattro nuove tipologie di abbonamenti mensili integrati validi per i due vettori, e precisamente:

  1. MetroBus City: valido sulla metropolitana FCE e su tutte le linee AMT (ad esclusione dell’Alibus e 524S) al costo di 35 €/mese;
  2. MetroBus City S: valido sulla metropolitana FCE e su tutte le linee AMT (ad esclusione dell’Alibus e 524S) per studenti scuole medie inferiori, superiori e universitari  al costo di 30 €/mese;
  3. MetroBus M: valido sulla metropolitana FCE e sulle linee “M” AMT al costo di 20 €/mese;
  4. MetroBus MS: valido sulla metropolitana FCE e sulle linee “M” AMT per studenti scuole medie inferiori, superiori e universitari al costo di 16 €/mese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nell’ottica di realizzare un primo, importante passo verso una rete completamente integrata di trasporto urbano (servizio bus + metropolitana) sono state progettate alcune nuove linee AMT contrassegnate con la lettera “M” , ad indicare che si tratta di servizi di adduzione dell’utenza da e verso la metropolitana FCE. Si tratta di linee circolari con lunghezze ridotte al fine di assicurare alta regolarità al servizio, che sono state progettate per ampliare il bacino di utenza di una o due stazioni della metropolitana FCE, con frequenze paragonabili alla stessa.

La nuova convenzione ha istituito un tavolo permanente finalizzato al continuo miglioramento dell’integrazione dei servizi di trasporto AMT e FCE, che dovrà riunirsi periodicamente per verificare l’efficacia delle strategie di messe in atto, analizzare eventuali criticità ed individuare possibili soluzioni.

Le nuove linee “M” AMT.
La 504M, già in esrcizio, partendo dal parcheggio R1 di via Plebiscito, collega tutto il centro storico e, in particolare, piazza Duomo e piazza Dante, con la stazione metro “Stesicoro”; la nuova linea 613M, collegherà dal 21 marzo la zona nord-ovest della città (Nesima e Trappeto sud) con le stazioni metro “San Nullo” e “Nesima” con una frequenza diurna di 15 minuti; la 214M collegherà dal 21 marzo la zona nord-est della città (Largo Serafino Famà / viale Raffaello Sanzio) con le stazioni metro “Borgo” e “Stesicoro” con una frequenza diurna di 50 minuti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Come abbonarsi?
I nuovi abbonamenti integrati potranno essere acquistati presso la biglietteria della Stazione Borgo FCE, via Caronda n°352/A, a partire dal 21.03.2018.
Come acquistare e rinnovare gli abbonamenti.
La validità degli abbonamenti integrati è pari a 30 giorni consecutivi a partire dalla data di rilascio, ovvero dalla data di rinnovo. Il rinnovo mensile degli abbonamenti potrà avvenire presso l’ufficio abbonamenti Fce, presso le postazioni automatiche di emissione di titoli di viaggio Fce dislocate presso le stazioni della metropolitana o, ancora, e presso rivenditori di titoli di viaggio Fce.

Rimane sempre valido e disponibile anche il tradizionale biglietto integrato, al costo di €1,20 e dalla validità temporale di due ore dalla prima validazione. Gli utenti potranno ancora sottoscrivere l’abbonamento per il solo servizio di metropolitana secondo le tariffe attualmente in vigore.

“Quanto sottoscritto oggi – il sindaco Bianco – rappresenta un nuovo importante passo per dare a Catania e all’area metropolitana un sistema moderno ed efficiente di trasporto pubblico”. 

“Con questo atto – ha detto il direttore generale FCE Salvatore Fiore – la rete dei trasporti si integra: dove non arriva la Metropolitana arriverà l’Amt e viceversa. Con questa integrazione siamo in grado di offrire un servizio ancora più completo”.

«Quanto realizzato, grazie ai bravi tecnici delle due aziende, ha dichiarato il presidente AMT, Puccio La Rosa, rappresenta il primo importante passo per dare a Catania e all’area metropolitana un sistema efficiente ed efficace di trasporto pubblico. AMT completerà la propria azione attraverso l’acquisto fra il 2018 e il 2019 di cento nuovi bus che permetteranno a Catania di avere il parco vetture completamente rinnovato e con una attenta azione di verifica e ammodernamento dei percorsi esistenti. Le nuove linee M vanno in questa direzione. Ringrazio funzionari, tecnici, personale e sindacati di Amt per la straordinaria collaborazione data fino ad oggi per contribuire al rilancio dell’azienda.»


Ti potrebbero interessare:

 


504M613mabbonamentiabbonamentoabbonamento integratoamtautobusAzienda Metropolitana Trasportibiglietto integratobusbus amtcataniafceferrovia circumetneaGiovanni XXIIIintegrazione tariffarialinee mlinee urbanemetro+busmetropolitanametropolitana di cataniamobilitàmobilita cataniamonte pòmonte po-stesicoronesimanesima-stesicoroStesicorotpltrasporto pubblicotrasporto pubblico locale


Lascia un Commento