Articolo
13 giu 2017

Porto, in estate riaperto il passaggio per le bici dalla zona commerciale

di Mobilita Catania

Aggiornamento 15 Giugno 2017. Attualmente ancora non è stato concesso il passaggio dei ciclisti al porto. Qui le dichiarazioni dell'ammiraglio Martello al riguardo.   In questi mesi, molti ciclisti hanno fatto pressioni affinché fosse riaperto al transito dei ciclisti il passaggio dal porto: dai primi di novembre, infatti, era stata inibito il transito attraverso l'area del porto commerciale. Molti pedalatori pensavano che l'apertura di parte della cinta doganale a partire dalla "Vecchia Dogana" avrebbe agevolato il raggiungimento della Plaja, ma le aspettative sono rimaste deluse con la messa in opera di una nuova sbarra in corrispondenza dell'ingresso dell'area commerciale, con il risultato paradossale di un peggioramento delle condizioni precedenti. Dopo le continue proteste tramite mail e social da parte di molti ciclisti, l'amministrazione ha chiesto all'autorità portuale di consentire il passaggio delle bici dal porto per i prossimi 3 mesi. Così, a partire dal 15 giugno 2017, sarà possibile transitare accanto i silos in bici per raggiungere e ritornare in sicurezza dalla Plaja, com'è sempre avvenuto. L'augurio è che venga trovata una soluzione definitiva, magari con l'estensione di questo permesso oltre il periodo estivo: allo stato attuale, infatti, oltre che il transito dal porto non esiste una soluzione alternativa in termini di sicurezza per raggiungere la Plaja, il boschetto e l'oasi del Simeto. Necessario, inoltre, la realizzazione di una corsia ciclabile e pedonale dall'uscita sud del porto fino alla ciclabile della Plaja: poche centinaia di metri che potrebbero risolvere tanti problemi per tutti gli utenti della strada. La corsia era già stata finanziata e progettata insieme alla ciclabile di viale Ruggero di Lauria, ma poi non è stata più realizzata. In attesa di finanziamenti più consistenti, una soluzione transitoria potrebbe essere adottata tramite l'utilizzo di new jersey, di cui il Comune e l'autorità portuale dovrebbero già disporre. In alto potete vedere una foto del gruppo di pedalatori Ruote Libere al porto sotto i silos prima della sua chiusura. Qui un video di quel giorno durante il giro serale del gruppo Ruote Libere: Il comunicato ufficiale della riapertura del passaggio alle bici: Porto: in estate possibile attraversarlo in bici La questione è stata posta dal sindaco Bianco al contrammiraglio Martello, direttore marittimo della Sicilia orientale, che ha dato disposizioni per consentire il passaggio dei ciclisti. "Nel periodo estivo sarà possibile attraversare in bicicletta lo spazio del porto di Catania per raggiungere più facilmente dalla città i lidi della Plaia". Lo ha annunciato il sindaco di Catania Enzo Bianco che ha posto la questione al contrammiraglio Nunzio Martello, direttore marittimo della Sicilia orientale. Quest'ultimo, accogliendo la richiesta del primo cittadino, ha dato disposizioni per consentire il passaggio dei ciclisti nel periodo tra il 15 giugno e il 15 settembre. Erano state numerose le associazioni di amanti delle due ruote e di mobilità sostenibile a richiedere la possibilità che le biciclette attraversassero la zona del porto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 nov 2015

FOTO | I catanesi ricordano il “vecchietto in bici” Orazio Di Grazia

di Alessio Marchetti

Questa domenica 8 Novembre, si è tenuto il primo evento spontaneo in ricordo dello storico pedalatore-contadino Orazio di Grazia che ogni giorno spingeva la sua pesantissima bici da Catania al suo terreno di Nicolosi. Qui potete vedere qualche foto di questa bella giornata a cui hanno partecipato diverse decine di cittadini, tra cui molti appartenenti al gruppo Ruote Libere: Foto di Chiara di Salvatore e Lungomare Liberato. La salita da Catania a Nicolosi è stata meno impegnativa del previsto, solo una persona, a Canalicchio, ha preferito non proseguire la scalata per un risentimento muscolare.  Alle ore 16 in punto, dopo 4 ore dalla partenza dal Duomo ed un saluto al fratello di Orazio nella sua casa di Catania, il gruppo è arrivato alle porte di Nicolosi, nel terreno che Orazio coltivava tutti i giorni, percorrendo lo stesso percorso che l'anziano vecchietto faceva tutti i giorni con qualsiasi condizione atmosferica.  Ecco una foto di gruppo all'arrivo: Presente a quest'evento anche Alessandro Marinario, il regista che ha intervistato Orazio poco prima della sua morte, il quale ha effettuato delle riprese in previsione di un possibile nuovo film su di lui. I partecipanti hanno trascorso una giornata bellissima all'insegna dell'ambiente, nel ricordo di un personaggio che resterà per sempre nei cuori di molti catanesi. Ci auguriamo tanto che quest'evento serva anche a stimolare lo sviluppo delle infrastrutture ciclabili nella nostra area metropolitana.A causa della loro assenza, purtroppo, Orazio di Grazia è stato anche investito più volte nel suo tragitto quotidiano. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 nov 2015

Evento in memoria di Orazio Di Grazia, il mitico “vecchietto con la bici”

di Alessio Marchetti

Sette anni fa, il 4 Novembre 2008, moriva Orazio Di Grazia, il famosissimo vecchietto che tutti i giorni spingeva una pesante bici da Catania a Nicolosi. Questa domenica, si terrà una camminata-pedalata spontanea in suo onore ripercorrendo tutta la strada che l'anziano signore compiva tutti i giorni da Catania a Nicolosi, sfidando qualsiasi condizione atmosferica ed i pericoli del traffico, spingendo la sua pesantissima bicicletta fino all'età di 85 anni. L'evento è stato ideato da Lungomare Liberato, Piazza Stesicoro Liberata e da Ruote Libere. Il programma: - Ore 11Raduno in Piazza Duomo con la presenza del regista Alessandro Marinaro che ha realizzato il film "La bici sotto il Vulcano", il quale intervisterà i presenti per un prossimo eventuale film su Orazio di Grazia.- Ore 11.30Partenza in bici a Piazza Duomo verso la casa di Orazio a Catania in cui vive ancora suo fratello, nei pressi di Via Nuovalucello.Questo il tragitto: Piazza Duomo, Via Umberto, Viale Libertà, Corso Italia, Viale Ruggero di Lauria, Viale Artale Alagona, Viale Ulisse, Via Bernardo Colnago, Via Vescovo Maurizio, Via Nuovalucello. - Ore 12 circa Arrivo nella casa di Orazio e possibile saluto del fratello. - Ore 12.30 circa Partenza dalla casa di Catania verso il suo terreno di Nicolosi (o rientro a Catania per chi non riesce a proseguire fino a Nicolosi scendendo da Viale Vittorio Veneto). Durante il tragitto si faranno varie soste nei BAR e pause riposo per mangiare frutta come faceva Orazio (si consiglia di portarne da casa insieme ad una buona scorta d'acqua). - Ore 16 circa Arrivo nella Casa-Terreno di Nicolosi (nei pressi del cimitero) in cui andava Orazio tutti i giorni, foto di rito e sosta nella piazza di Nicolosi centro. - Ore 16.30 circa: partenza per Catania - Ore 17.15 circa: arrivo a Catania Centro I tratti più ripidi della salita si percorreranno spingendo la bici mentre quelli meno ripidi si potranno fare in sella ma a ritmo lentissimo. Ecco l'altimetria: Informazioni utili: Poiché non esiste alcuna organizzazione e/o gestione dell'evento ufficiale, ognuno sarà responsabile delle proprie azioni. La strada è molto pericolosa, il lungomare non sarà chiuso al traffico veicolare e non ci sarà alcuna pista ciclabile nel percorso. Si percorreranno tutti i pericoli ed il traffico che purtroppo ogni giorno doveva affrontare Orazio (per cui è anche stato investito alcune volte) a causa dell'assenza di infrastrutture ciclabili nella nostra città metropolitana. Ci auguriamo che quest'evento possa servire a far qualcosa per proteggere i tanti ciclisti che tutti giorni usano l'ecologica bicicletta come mezzo di trasporto proprio come faceva l'amato vecchietto. Chi non conoscesse Orazio Di Grazia e si domandasse sul perché ogni giorno percorreva quel tragitto, consigliamo la visione  del film-documentario a lui dedicato, "La bici Sotto il Vulcano", che si può riprodurre qui a seguire:       Qui l'evento su Facebook.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 ott 2015

Una domenica in bici a Misterbianco, uno sguardo alla futura ciclabile

di Alessio Marchetti

Questa domenica si terrà il secondo biciraduno misterbianchese, organizzato dal Comune di Misterbianco in collaborazione con Misterbianco Società Civile ed i gruppi di pedalatori Senza Freni e Ruote Libere. Quest'ultimo gruppo, per l'occasione, ha organizzato una pedalata da Catania per raggiungere l'evento in bici: appuntamento alle 8.50 in piazza Roma. Si transiterà anche dove a breve sorgerà la lunga ciclabile di 14 Km i cui lavori saranno completati entro la fine dell'anno. Durante la pedalata si visiterà il sito archeologico di Campanarazzu. Sarà quindi una buona occasione per passare una piacevole domenica in sella alla nostra bici, con uno sguardo su futuri sviluppi della mobilità sostenibile a Misterbianco. Nella locandina qui sotto il programma.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 lug 2015

Piazza Castello invasa e occupata dai motorini: la testimonianza dei pedalatori di Ruote Libere

di Alessio Marchetti

Si sono viste scene incredibili questo martedì sera ad Aci Castello. Il gruppo dei pedalatori di Ruote Libere, al ritorno del consueto giro settimanale, si è ritrovato barricato da diversi motorini, scooter e moto parcheggiati in divieto di sosta nel perimetro di piazza Castello. I mezzi in sosta impedivano il passaggio delle persone, rendendo la piazza inaccessibile; a indignare è stata la noncuranza con la quale i proprietari di questi veicoli consapevolmente hanno bloccato il transito anche ai disabili o ai bambini in passeggino.  Il video pubblicato sulla pagina Lungomare Liberato mostra l'incredibile calca venutasi a creare per i motorini parcheggiati uno dietro l'altro. Evidentemente, questo accade anche per la carenza di posti per moto e scooter nelle vicinanze. Molti, si sono lamentati di questo grave problema. Sarebbe necessario che  l'amministrazione castellese provveda ad aumentare gli stalli riservati alle due ruote e che vigilino attentamente affinché questi veicoli vengano correttamente parcheggiati.

Leggi tutto    Commenti 0
Segnalazione
12 giu 2015

Ingresso della Cittadella Universitaria chiuso di notte, grave disservizio per ciclisti e pedoni

di Alessio Marchetti

Da molti anni l'ingresso pedonale della cittadella in Viale Andea Doria (circonvallazione) viene chiuso la sera: ciò rende la cittadella difficilmente raggiungibile per pedoni e ciclisti in quanto si è costretti ad utilizzare l'ingresso di Via Santa Sofia (lungo una salita), obbligando a percorrere ed attraversare la circonvallazione. Ieri, ad esempio, un gruppo di ciclisti di Ruote Libere è stato costretto ad attraversare la circonvallazione per raggiungere la festa di Fisica, a causa dell'ingresso pedonale di viale Andrea Doria sbarrato. Al ritorno il gruppo di ciclisti ha dovuto attraversare il torna-indietro della circonvallazione in cui si è rischiato anche l'incidente! Tutti questi problemi e pericoli si risolverebbero lasciando aperto il cancello pedonale di via Santa Sofia, permettendo a ciclisti e pedoni di poter raggiungere comodamente la cittadella attraversando la circonvallazione usufruendo del semaforo a chiamata pedonale di fronte. Forse molti non sanno che dentro la cittadella risiedono moltissimi studenti e sicuramente avere l'accesso aperto anche di notte sarebbe una grande comodità e darebbe un contributo alla mobilità sostenibile ed alla sicurezza di chi sceglie di muoversi senza inquinare. Speriamo che questo disservizio venga presto risolto. Un disagio è causato anche dal sottopasso di viale Alexander Fleming, in cui non è stato previsto uno sbocco pedonale dentro la cittadella. Con quest'accorgimento sarebbe stata collegata in modo più sicuro e pratico con il centro della città.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Articolo
30 mag 2015

BIKE FESTIVAL: domenica pedalata per le vie del centro

di Alessio Marchetti

In occasione del Catania Bike Festival, domenica 31 maggio si terrà una grande pedalata cittadina a cui sono invitati a partecipare tutti gli amanti della bicicletta.Il percorso sarà il seguente:Giardino Bellini, Via Umberto, Via Crispi, Corso Italia, Viale Africa, "Pista ciclabile in: Via Casalotto, De Curti, di Prima, Piazza Turi Ferro, Via Gambino", via Paternò, Via San Michele, Piazza Manganelli, via Sangiuliano, Piazza Vincenzo Bellini, Via Teatro Massimo, Via Ventimiglia, Via Vittorio Emanuele, Piazza Duomo, Via Etnea, Giardino Bellini. Per l'occasione i pedalatori del gruppo ruote libere, che saranno presenti alla pedalata, hanno organizzato un flash mob per realizzare una foto in piazza duomo alzando le bici in aria. L'evento si terrà alle 11 al passaggio in piazza Duomo della pedalata. Al termine del giro al Giardino Bellini sono previsti tanti eventi tra cui un confronto con l'amministrazione comunale alle ore 12 organizzato da Salvaiciclisti Catania intitolato "Ripensare la mobilità".  Qui l'evento.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti