Articolo
02 mag 2020

Coronavirus | Catania, l’amministrazione comunale spinge per la riapertura della metropolitana

di Mobilita Catania

Dallo scorzo 13 marzo la metropolitana di Catania è chiusa e il servizio sostituito da bus lungo lo stesso tragitto, in virtù degli accorgimenti presi dalla Ferrovia Circumetnea, ente gestore, in relazione all'emergenza sanitaria in atto. Dal prossimo 4 maggio, però, con l'inizio della "fase 2" della gestione dell'emergenza coronavirus, le limitazioni e restrizioni cominceranno ad essere allentate progressivamente, riavvicinandoci alla normalità, sebbene rimarranno ancora chiuse scuole e università e sui mezzi pubblici sarà necessario attenersi alle disposizioni igieniche impartite e alle regole di distanziamento sociale, come già sta avvenendo sui bus urbani dell'Amt. La metropolitana di Catania, tuttavia, non ha ancora comunicato la riapertura. Sebbene la sospensione del servizio fosse stata indicata sino a domenica 3 maggio, e quindi, a rigore, lunedì 4 avrebbe dovuto riaprire all'utenza, la mancanza di conferme ufficiali parallelamente a dichiarazioni rilasciate dalla dirigenza Fce circa il prolungamento della sospensione dell'esercizio, lasciano intendere che la fase 2 si avvierà senza che i cittadini catanesi possano avvalersi di questo mezzo di trasporto pubblico. A tal proposito è intervenuta l'amministrazione comunale di Catania, che chiede la riapertura della metropolitana almeno dal lunedì 11 maggio. «La Metropolitana di Catania deve riaprire subito, al massimo il prossimo lunedì 11 maggio, perché un’infrastruttura così importante per la città non può ancora rimanere chiusa. Ho chiesto al direttore generale della Fce Salvo Fiore di superare ogni ostacolo dovuto alle limitazioni dei distanziamenti e sono sicuro che con impegno, tenacia e passione giorno 11 centreremo l’obiettivo di avere nuovamente le corse delle carrozze della Metrò sui binari del percorso sotterraneo cittadino». Lo ha detto il sindaco Salvo Pogliese dopo una lungo confronto coi vertici della Ferrovia Circumetnea, dopo il lungo fermo per il lockdown. «Con la ripresa seppure parziale e graduale delle attività - ha spiegato il primo cittadino – ritengo doverosa la funzionalità di un servizio pubblico che i catanesi si stanno abituando a frequentare con sempre maggiore convinzione. Lunedì 11 si deve ripartire con le necessarie garanzie di tutela dei passeggeri e dei lavoratori, ma si deve ricominciare anche per la straordinaria valenza simbolica di innovazione e modernità che assume la metropolitana, in una grande città come Catania che deve rialzarsi e ripartire. Una necessità resa ancora impellente dalle limitazioni in cui sono costretti a viaggiare i bus Amt, che possono trasportare solo poche unità di passeggeri, una condizione che giocoforza diminuisce l’offerta del servizio pubblico. Riprendendo gradualmente la libertà di movimento, tuttavia, non possiamo riprendere tutti l'auto privata per paura della nostra incolumità e per questo occorre mantenere prudenza negli spostamenti, da fare solo in caso di effettiva e comprovata necessità». Il sindaco ha precisato che la Ferrovia Circumetnea, da lunedì 4, raddoppierà le corse dei bus sostitutivi del percorso della metropolitana in attesa della ripartenza di giorno 11 dei treni della metro. «Ricordiamo ai cittadini –ha aggiunto il sindaco- che nonostante la riapertura di alcune attività, occorre spostarsi solo per casi di effettiva necessità e comprovate ragioni, ma è necessaria la collaborazione di tutti i cittadini in questo passaggio fondamentale. Anche nell'utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico che vanno utilizzati tenendo conto delle limitazioni provvisorie per evitare rischi di contagio, come sta accadendo in tutta Italia, collaborando con gli autisti e gli operatori». Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania Passante Ferroviario di Catania Parcheggio Scambiatore "Santa Sofia" Coronavirus, metropolitana chiusa anche nei prossimi mesi? Mobilità sostenibile a rischio

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2019

AVVISO METEO: rovesci e temporali intensi nella giornata di giovedì 16 maggio, possibili NUBIFRAGI

di centrometeosicilia

L'approfondimento di un vortice depressionario alimentato da aria particolarmente fredda in quota sarà responsabile di un'ondata di maltempo insidiosa che colpirà la nostra isola nella giornata di giovedì 16 maggio. Dopo un primo passaggio frontale, la successiva occlusione della depressione sullo Ionio esalterà la fenomenologia sulla fascia ionica, specie sul messinese ionico e nord del catanese dove saranno possibili NUBIFRAGI. Previsioni per il catanese: forte peggioramento al mattino con rovesci e temporali anche intensi che colpiranno in particolar modo la fascia ionica settentrionale. Durante il pomeriggio forti temporali interesseranno il comprensorio etneo, specie occidentale e settentrionale, rovesci e temporali sparsi sulle restanti aree. Migliora in serata con residui fenomeni sulle aree a nord e comprensorio etneo. Le temperature saranno in calo e su valori decisamente inferiori alle medie stagionali, mentre i venti soffieranno moderati o sostenuti di maestrale. Infine i mari: mosso o molto mosso risulterà il Canale di Sicilia, mossi i restanti bacini. CRITICITÀ: la configurazione attuale, particolarmente insolita per il periodo, potrebbe favorire fenomeni intensi, anche a carattere di nubifragio sul comparto etneo e fascia ionica fra messinese e catanese. Su queste aree sconsigliamo vivamente ogni forma di escursione all'aperto. VIABILITÀ: raccomandiamo prudenza alla guida sulle principali reti autostradali, in particolar modo sulla A18 (specie il tronco che collega Messina a Catania) A19 Palermo – Catania (specie fra palermitano ed ennese) e sulla A20 Palermo – Messina. Ricordiamo che i limiti di velocità sulla rete autostradale in caso di maltempo scende a 110 km/h, invitandovi a rispettare la distanze di sicurezza. Per quanto riguarda il comune di Catania non escludiamo locali disagi o allagamenti specie nelle zone centrali della città in caso di fenomeni intensi. Questo è un bollettino previsionale in collaborazione col Centro Meteorologico Siciliano portale di divulgazione e condivisione di fatti meteorologici. La sua attendibilità è pari al 70% Per rimanere sempre aggiornato sulla viabilità dell’area metropolitana di Catania, puoi ricevere notifiche sull’info mobilità unendoti al canale Telegram https://t.me/trafficoemobilitacatania

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 giu 2017

Aeroporto di Catania, verso il milione di passeggeri mensili in estate: a maggio 5° scalo italiano

di Roberto Lentini

Assaeroporti rende noti i dati del traffico degli aeroporti italiani e il risultato può considerarsi molto positivo per l'aeroporto di Catania. Per il secondo mese consecutivo (riferito ai mesi di Aprile e Maggio) l'aeroporto di Catania si colloca al quinto posto e, relativamente al mese di Maggio, con 841.988 passeggeri, si colloca dopo l'aeroporto di Venezia (943.702 passeggeri), Bergamo (1.086.957 passeggeri), Malpensa (1.880.918 passeggeri), Fiumicino (3.673.712 di passeggeri). Considerando i primi cinque mesi del 2017 l'aeroporto di Catania si colloca al sesto posto con 3.188.189 passeggeri e la più alta percentuale di crescita con il 17,5% rispetto al 2016. Al quinto posto troviamo Venezia con 3.576.039 passeggeri e una crescita del 6,6%, al quarto Milano Linate con 3.757.151 passeggeri e una crescita  dello 0,9%, al terzo Bergamo con 4.698.377 passeggeri e una crescita del 10,4%, al secondo posto Milano Malpensa con 8.201.989 passeggeri e una crescita del 14,1% e al primo posto Roma Fiumicino con 15.361.060 passeggeri e una crescita dello 0,1%. Nel grafico riportato qui sotto si evince l'incremento compiuto all'aeroporto di Catania che adesso si pone dietro l'aeroporto di Venezia. Nel frattempo l'aeroporto di Catania ha comunicato i dati previsionali per i mesi di Luglio, Agosto e Settembre 2017. La crescita del numero dei passeggeri rispetto al 2016 sarà verosimilmente del 14,33%, con 2.935.000 pax che transiteranno nel nostro scalo nei 3 mesi estivi. Di questi, 1.232.700 saranno i passeggeri che viaggeranno su voli internazionali e 1.702.300 i passeggeri di voli nazionali. Nel mese di Agosto 2017, possibile record: si aspettano poco più o poco meno di un milione di passeggeri. Nel primo grafico sono riportati il dettaglio sui passeggeri mese per mese (e il confronto con il 2016), Nel secondo grafico le prime 15 destinazioni nazionali. Nel terzo grafico le prime 15 destinazioni internazionali.   foto di copertina: marc_fitoussi/Instagram Ti potrebbero interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa: storia e scenari futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud

Leggi tutto    Commenti 0