Articolo
17 mar 2018

Metropolitana e bus, arrivano l’abbonamento integrato e nuove linee AMT

di Mobilita Catania

Ottime nuove per i cittadini catanesi e per tutti i fruitori dei mezzi pubblici etnei. Arriva, finalmente, l'abbonamento integrato che consentirà di utilizzare con un unico titolo di viaggio sia gli autobus delle linee urbane dell'Amt che i treni della metropolitana di Catania. Questa mattina, a Palazzo degli Elefanti, il sindaco Bianco per il Comune, il Presidente La Rosa per l'Azienda Metropolitana Trasporti e il neo Direttore Generale Fiore per la Ferrovia Circumetnea hanno presentato l'importante novità che, oltretutto, propone soluzioni diversificate per servizi e utenti. Con la nuova convenzione Ferrovia Circumetnea-AMT, infatti, vengono introdotte quattro nuove tipologie di abbonamenti mensili integrati validi per i due vettori, e precisamente: MetroBus City: valido sulla metropolitana FCE e su tutte le linee AMT (ad esclusione dell'Alibus e 524S) al costo di 35 €/mese; MetroBus City S: valido sulla metropolitana FCE e su tutte le linee AMT (ad esclusione dell'Alibus e 524S) per studenti scuole medie inferiori, superiori e universitari  al costo di 30 €/mese; MetroBus M: valido sulla metropolitana FCE e sulle linee “M” AMT al costo di 20 €/mese; MetroBus MS: valido sulla metropolitana FCE e sulle linee “M” AMT per studenti scuole medie inferiori, superiori e universitari al costo di 16 €/mese. Nell’ottica di realizzare un primo, importante passo verso una rete completamente integrata di trasporto urbano (servizio bus + metropolitana) sono state progettate alcune nuove linee AMT contrassegnate con la lettera “M” , ad indicare che si tratta di servizi di adduzione dell’utenza da e verso la metropolitana FCE. Si tratta di linee circolari con lunghezze ridotte al fine di assicurare alta regolarità al servizio, che sono state progettate per ampliare il bacino di utenza di una o due stazioni della metropolitana FCE, con frequenze paragonabili alla stessa. La nuova convenzione ha istituito un tavolo permanente finalizzato al continuo miglioramento dell’integrazione dei servizi di trasporto AMT e FCE, che dovrà riunirsi periodicamente per verificare l’efficacia delle strategie di messe in atto, analizzare eventuali criticità ed individuare possibili soluzioni. Le nuove linee "M" AMT. La 504M, già in esrcizio, partendo dal parcheggio R1 di via Plebiscito, collega tutto il centro storico e, in particolare, piazza Duomo e piazza Dante, con la stazione metro “Stesicoro”; la nuova linea 613M, collegherà dal 21 marzo la zona nord-ovest della città (Nesima e Trappeto sud) con le stazioni metro “San Nullo” e “Nesima” con una frequenza diurna di 15 minuti; la 214M collegherà dal 21 marzo la zona nord-est della città (Largo Serafino Famà / viale Raffaello Sanzio) con le stazioni metro “Borgo” e “Stesicoro” con una frequenza diurna di 50 minuti.   Come abbonarsi? I nuovi abbonamenti integrati potranno essere acquistati presso la biglietteria della Stazione Borgo FCE, via Caronda n°352/A, a partire dal 21.03.2018. Come acquistare e rinnovare gli abbonamenti. La validità degli abbonamenti integrati è pari a 30 giorni consecutivi a partire dalla data di rilascio, ovvero dalla data di rinnovo. Il rinnovo mensile degli abbonamenti potrà avvenire presso l’ufficio abbonamenti Fce, presso le postazioni automatiche di emissione di titoli di viaggio Fce dislocate presso le stazioni della metropolitana o, ancora, e presso rivenditori di titoli di viaggio Fce. Rimane sempre valido e disponibile anche il tradizionale biglietto integrato, al costo di €1,20 e dalla validità temporale di due ore dalla prima validazione. Gli utenti potranno ancora sottoscrivere l'abbonamento per il solo servizio di metropolitana secondo le tariffe attualmente in vigore. "Quanto sottoscritto oggi - il sindaco Bianco - rappresenta un nuovo importante passo per dare a Catania e all'area metropolitana un sistema moderno ed efficiente di trasporto pubblico".  "Con questo atto - ha detto il direttore generale FCE Salvatore Fiore - la rete dei trasporti si integra: dove non arriva la Metropolitana arriverà l'Amt e viceversa. Con questa integrazione siamo in grado di offrire un servizio ancora più completo". «Quanto realizzato, grazie ai bravi tecnici delle due aziende, ha dichiarato il presidente AMT, Puccio La Rosa, rappresenta il primo importante passo per dare a Catania e all'area metropolitana un sistema efficiente ed efficace di trasporto pubblico. AMT completerà la propria azione attraverso l'acquisto fra il 2018 e il 2019 di cento nuovi bus che permetteranno a Catania di avere il parco vetture completamente rinnovato e con una attenta azione di verifica e ammodernamento dei percorsi esistenti. Le nuove linee M vanno in questa direzione. Ringrazio funzionari, tecnici, personale e sindacati di Amt per la straordinaria collaborazione data fino ad oggi per contribuire al rilancio dell'azienda.» Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Scheda dell'opera Ecco la nuova linea Amt 504M: Parcheggio R1 Plebiscito-Metro Stesicoro Metropolitana di Catania: le nuove formule e tariffe per abbonarsi  

Leggi tutto    Commenti 0
Segnalazione
15 ott 2015

Integrazione AMT-FCE, ma non per gli abbonati: una disparità ingiusta

di Clelia Gialli

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di una nostra lettrice in merito alla cessazione di validità dell'abbonamento AMT per usufruire della metropolitana gestita da FCE: dal mese di giugno l'integrazione AMT-FCE è possibile solo mediante biglietti e non più con gli abbonamenti (qui le informazioni riguardo l'integrazione).   Vorrei porre all'attenzione un problema che riguarda il trasporto pubblico a Catania, ma che sembra esser passato in sordina. Sono una delle tante persone (o forse no, visto che non ho sentito molte persone lamentarsene) a muoversi in città a piedi e con i mezzi; frequento l'Università e mi capita spesso di dovermi spostare in varie sedi, tutte dislocate al centro di Catania ed alla Cittadella Universitaria. Da quando è nata la linea rapida BRT, ed è stata promossa l'integrazione del biglietto bus-metro,  valida anche per gli abbonamenti, ho pensato che finalmente la nostra città fosse ad un punto di svolta. Eppure, da giugno (strategicamente, mi viene anche da pensare) l'FCE ha rinnovato i suoi biglietti e abbonamenti, e anche le obliteratrici, attivando i biglietti con la banda magnetica. Hanno creato il biglietto integrato, per bus e metro (di fatto le nuove obliteratrici della metropolitana accettano biglietti diversi da quelli delle obliteratrici degli autobus), con una maggiorazione di 20 centesimi... e va bene si può anche fare per chi prende bus e metro una volta tanto. Ma gli abbonati? Tutti i pendolari che prendono la metro per arrivare alla stazione e tornare a casa, o per recarsi al posto di lavoro? Gli studenti? Io che pago il mio abbonamento AMT, perché non posso usufruire della metro così come fa chi compra il biglietto integrato?  A me sembra una disparità ingiusta, e soprattutto una mancanza verso chi dà fiducia all'azienda di trasporti comprando ogni mese l'abbonamento piuttosto che salendo sulle vetture senza biglietto (e vi posso garantire che sono tanti, anche se ora con le guardie giurate stanno cercando di arginare questo problema, finalmente direi). Se viene pubblicizzata l'integrazione, e comunque l'obiettivo della mobilità sostenibile è anche questo, perché non estendere l'integrazione a chi compra l'abbonamento? Io non so cosa ci sia dietro questa scelta, perché mi risulta difficile pensare che non possano creare un pass per la metro, idoneo alle nuove obliteratrici (come avveniva fino a quando non hanno cambiato i biglietti) per chi ha l'abbonamento Amt. Sono anche disposta a pagare un po' di più, se è questo il problema. Ma qui vi chiedo, come mai non ci ha pensato nessuno? La metro è così poco frequentata? Io l'ho vista più di una volta quasi piena!Cosa possiamo fare per portare alla luce questo problema e sbloccare questa situazione? 

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Articolo
15 giu 2015

Metro FCE, prorogato l’utilizzo dei vecchi biglietti

di Amedeo Paladino

Nonostante fosse stato comunicato che a decorrere dal 1° giugno il vecchio sistema di bigliettazione sarebbe stato definitivamente disattivato, FCE avvisa l'utenza che i vecchi biglietti senza banda magnetica, disponibili dal mese mese di aprile, saranno utilizzabili fino al 30 giugno 2015. Il vecchio biglietto si potrà convalidare utilizzando l'obliteratrice di colore arancione; non potranno essere convalidati i titoli di viaggio AMT (Azienda Metropolitana Trasporti) e i titoli di viaggio acquistati presso i parcometri "Sostare", in quanto dal 1° giugno è entrato in vigore il nuovo biglietto integrato AMT-FCE Metro. Il nuovo sistema di bigliettazione è entrato in vigore nel mese di aprile, i nuovi titoli di viaggio possono essere acquistati presso le stazioni Borgo e Porto e presso le rivendite autorizzate.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
28 mag 2015

Dal 1°giugno nuovo biglietto integrato BUS-METRO: ecco i dettagli

di Amedeo Paladino

È stato comunicato dall'Amt Catania S.p.a (Azienda Metropolitana Trasporti) e da FCE (Ferrovia Circumetnea) che a partire dal 1° giugno sarà disponibile presso le biglietterie e i rivenditori il nuovo biglietto integrato BUS-METRO. Il nuovo biglietto permetterà all'utente di utilizzare un unico biglietto per gli autobus Amt e la metropolitana; il costo del biglietto integrato sarà 1,20 € e sarà valido 120 minuti dal momento dell'obliterazione. Il normale titolo di viaggio AMT non subirà variazioni nel prezzo, costerà infatti 1 €; l'abbonamento AMT non permetterà di utilizzare la metropolitana; l'integrazione non sarà valida per la linea ALIBUS. Presso le colonnine Sostare non sarà possibile acquistare il biglietto integrato, ma solo il normale titolo di viaggio AMT; dal mese di novembre 2014 è inoltre possibile acquistare i nuovi biglietti e abbonamenti elettronici tramite  l’applicazione UP Mobile del Gruppo Banca Sella Per quanto concerne FCE  potranno essere utilizzati solo i nuovi titoli di viaggio con banda magnetica, introdotti questo aprile. I nuovi titoli di viaggio FCE metropolitana con banda magnetica rappresentano un miglioramento del servizio in previsione delle nuove tratte Borgo-Nesima e Giovanni XXXIII-Stesicoro. Ecco il facs-simile del biglietto integrato BUS-METRO disponibile nei prossimi giorni Il biglietto integrato avrà delle dentellature che permetteranno di separare i biglietti prima di obliterarli; inoltre per timbrare la parte di  biglietto AMT si dovrà rimuovere la parte inferiore del biglietto per permettere la convalida nell'obliteratrice degli autobus. In caso di controllo da parte del personale di servizio entrambi i biglietti dovranno essere esibiti.    

Leggi tutto    Commenti 4