Articolo
08 set 2018

Fontanarossa record, estate strepitosa: quinto posto nazionale per traffico passeggeri

di Andrea Tartaglia

Poche settimane fa la notizia era che l'aeroporto di Catania perdeva la leadership del traffico passeggeri dell'Italia meridionale nel primo semestre 2018 appannaggio dell'aeroporto di Napoli Capodichino, piazzandosi così al settimo posto nazionale. Ma dopo la straordinaria performance del luglio scorso, Fontanarossa ha recuperato ben due posizioni su base annua, piazzandosi così al quinto posto nazionale per traffico passeggeri, contro-sorpassando Napoli e superando, per la prima volta, lo scalo milanese di Linate. Luglio da record all'aeroporto catanese di Fontanarossa: i passeggeri in transito dallo scalo etneo, infatti, sono stati ben 1.081.587, con un incremento rispetto allo stesso mese del 2017 del 6,8%, a fronte di 1.053.106 di Napoli (+5,2%) e "solo" 903.744 di Milano Linate (-5%). Alla luce di questi dati, forniti da Assaeroporti, questa è la nuova graduatoria nazionale dei primi dieci scali d'Italia, nel periodo gennaio-luglio 2018, per numero passeggeri:  Roma Fiumicino: 24.542.941 passeggeri in transito e una crescita del 4,5% Milano Malpensa: 13.910.860 passeggeri in transito e una crescita del 10,8% Bergamo Orio Al Serio: 7.428.797 passeggeri in transito e una crescita del 4,9% Venezia Tessera: 6.216.190 passeggeri in transito e una crescita del 7,5% Catania Fontanarossa: 5.539.928 passeggeri in transito e una crescita del 8,5% Napoli Capodichino: 5.528.502 passeggeri in transito e una crescita del 20,5% Milano Linate: 5.390.984 passeggeri in transito e una crescita negativa del -3,2% Bologna Borgo Panigale: 4.875.183 passeggeri in transito e una crescita del 4,5% Palermo Punta Raisi: 3.693.131 passeggeri in transito e una crescita del 16,2% Roma Ciampino: 3.394.977 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,5% Per Catania, in particolare, significativa la crescita dei transiti internazionali nel mese di luglio, con il gap tra nazionale e internazionale che si riduce. Sono stati rispettivamente, infatti, 615.669 passeggeri (con un incremento del 0,9%) e 461.546 (+15,3%). Dato incoraggiante verso il raggiungimento dell'obiettivo dichiarato dalla Sac, che è avere quote di passeggeri nazionali e internazionali equivalenti, naturalmente senza decrementi. I numeri record registrati nei mesi di luglio e agosto sono stati favoriti dalla sempre migliore offerta delle compagnie aeree: sono infatti 31 Paesi stranieri collegati con Catania dall’Europa, dall’Africa e dall’Asia, 97 voli diretti, 77 aeroporti internazionali, 8 hub intercontinentali e 7 nuovissime rotte come Dubai, Norimberga, Tolosa, Nantes, Nizza, Bordeaux e Londra Southend cui si aggiungeranno Marrakech e Siviglia in autunno. Nonostante i limiti infrastrutturali, di cui ci siamo recentemente occupati nello stesso articolo dove registravamo il sorpasso ad opera di Napoli, Fontanarossa riesce dunque a rimanere, sgomitando, il principale scalo del Sud. Nello scorso mese di agosto, inoltre, lo scalo etneo ha registrato ben 1.089.777 passeggeri: mai così tanti in un solo mese e nuovo record mensile assoluto: straordinario banco di prova anche per il nuovo Terminal C che ha certamente contribuito a decongestionare il complesso aeroportuale. Ma terminal B e, soprattutto, nuova pista e collegamento ferroviario rimangono imprescindibili affinché il più importante aeroporto della Sicilia mantenga il suo ruolo da comprimario sulla scena nazionale. Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri FOTO | L’aeroporto di Catania si fa grande: apre il nuovo Terminal C Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud Aeroporto di Fontanarossa, primo passo verso la riqualificazione del Terminal Morandi L’aeroporto di Catania presenta l’estate 2018: 97 voli diretti, 77 aeroporti internazionali e 8 hub intercontinentali

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 ago 2018

Aeroporto di Catania, anche SAC aderisce a #VolaaGenova per sostenere la città dopo la tragedia del ponte Morandi

di Mobilita Catania

Anche SAC aderisce a #VolaaGenova / #FlytoGenoa, iniziativa di Aeroporto di Genova e Assaeroporti per dare visibilità alle bellezze di Genova e invogliare i potenziali turisti a visitare il capoluogo ligure. «All’indomani della tragedia di Ponte Morandi ci siamo resi conto che era necessario dare visibilità positiva alla nostra bellissima città e fare in modo che al dramma del 14 agosto non seguisse anche un contraccolpo sul turismo, sempre più importante per l’economia del nostro territorio. – spiega Paolo Odone, Presidente dell’Aeroporto di Genova – Per questo abbiamo chiesto ad Assaeroporti e alle compagnie aeree che volano su Genova di supportarci, pubblicando sui loro canali di comunicazione messaggi che invoglino a visitare Genova e a scoprire le sue bellezze. Abbiamo ricevuto tantissime adesioni, cosa di cui siamo profondamente grati ad Assaeroporti e a tutti gli aeroporti e compagnie aeree che hanno dimostrato la loro vicinanza e il loro supporto alla nostra città». Per promuovere il territorio Aeroporto di Genova ha realizzato post dedicati alla città, al Salone Nautico, all’Acquario di Genova e alla mostra di Palazzo Ducale dedicata a Niccolò Paganini. Il materiale sarà diffuso sui canali digitali (social network, newsletter e siti internet) dei partner che hanno aderito al progetto. Inoltre il Comune di Genova ha fornito un video che potrà essere utilizzato sui monitor degli aeroporti che hanno aderito all’iniziativa e sui canali social di scali e compagnie aeree. La campagna vedrà anche l’utilizzo dell’HT ufficiale #Genovamorethanthis. «Come associazione di categoria - afferma Fulvio Cavalleri, Vice Presidente Vicario di Assaeroporti - abbiamo favorevolmente accolto sin da subito, insieme ai nostri aeroporti associati, l’invito ad aderire a questa meritevole iniziativa ideata dall’aeroporto di Genova, volendo così dare un forte segnale di vicinanza e sostegno alla città stessa per l’immane tragedia che l’ha colpita. Ci auguriamo che il nostro contributo possa accompagnare fattivamente l’intera comunità ligure, che sta affrontando con coraggio, grande determinazione e passione questa fase di ripresa e pertanto invitiamo i passeggeri dei nostri aeroporti a scoprire le bellezze della meravigliosa città di Genova e di tutta la regione». Di seguito le Società di gestione aeroportuale che hanno aderito all’iniziativa: Aeroporti di Puglia (aeroporti di Bari, Brindisi, Foggia e Taranto), Aeroporti di Roma (aeroporti di Fiumicino e Ciampino), Aeroporto di Bologna, Aeroporto di Verona e di Brescia Montichiari, AIRGEST (aeroporto di Trapani), AIRiminum 2014 (aeroporto di Rimini e San Marino), GEAC (aeroporto di Cuneo), GEASAR (aeroporto di Olbia), GESAC (aeroporto di Napoli), GESAP (aeroporto di Palermo), SAC (aeroporto di Catania), SACAL (aeroporti di Lamezia Terme, Crotone e Reggio Calabria), SACBO (aeroporto di Bergamo), SAGA (aeroporto di Pescara), SAGAT (aeroporto di Torino), SAVE (aeroporto di Venezia), SEA (aeroporti di Malpensa e Linate), SOGAER (aeroporto di Cagliari), SOGEAAL (aeroporto di Alghero), Toscana Aeroporti (aeroporti di Firenze e Pisa), Trieste Airport (aeroporto di Trieste). Queste le compagnie aeree che hanno aderito all’iniziativa: Air France – KLM, Alitalia, easyJet, Ernest Airlines, Ryanair, S7, Volotea, Vueling Airlines.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mar 2018

Aeroporto di Catania, crescono i viaggiatori stranieri nel periodo di Pasqua

di Roberto Lentini

Assaeroporti rende noti i dati del traffico degli aeroporti italiani relativo al mese di febbraio, confermando i dati positivi per l’aeroporto di Catania. A febbraio l'aeroporto di Catania cede la sesta posizione nazionale all'aeroporto di Bologna, ma questo dato non deve far preoccupare visto che gennaio e febbraio solitamente sono mesi "più calmi" per il nostro aeroporto, Di contro il traffico internazionale cresce più del traffico nazionale, segno che la destagionalizzazione del nostro aeroporto è ormai avviata. Ecco nel dettaglio il movimento passeggeri riferito al mese di febbraio: Fiumicino (Roma) con 2.573.853 passeggeri in transito e una crescita del 3,2% Malpensa (Varese) con 1.543.248 passeggeri in transito e una crescita del 13,9% Orio al Serio (Bergamo) con 851.561 passeggeri in transito e una crescita del 6,1% Linate (Milano) con 672.650 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,8% Tessera (Venezia) con 598.428 passeggeri in transito e una crescita del 5,9% Borgo Panigale (Bologna) con 542.952 passeggeri in transito e una crescita del 12,4% Fontanarossa (Catania) con 525.458 passeggeri in transito e una crescita del 9,9% Capodichino (Napoli) con 519.621 passeggeri in transito e una crescita del 41,5% Ciampino (Roma) con 430.617 passeggeri in transito e una crescita negativa del -3,9% Punta Raisi (Palermo) con 340.904 passeggeri in transito e una crescita del 22% Per l’aeroporto di Catania i 525.458 passeggeri in transito sono così suddivisi: 411.993 passeggeri su voli nazionali con una crescita del 7,5% 112.073 passeggeri su voli internazionali con una crescita del 19,1% 104.071 passeggeri su voli internazionali riferiti all’U.E. con una crescita del 15,2%. Ecco la classifica dei primi 10 aeroporti per movimenti di passeggeri riferiti ai primi due mesi del 2018: Roma Fiumicino con 5.208.104 passeggeri in transito e una crescita del 0,9% Milano Malpensa con 3.146.360 passeggeri in transito e una crescita del 12,2% Bergamo con 1.784.110 passeggeri in transito e una crescita del 7% Milano Linate con 1.343.563 passeggeri in transito e una crescita negativa del -3,8% Venezia con 1.165.116 passeggeri in transito e una crescita del 6% Bologna con 1.142.209 passeggeri in transito e una crescita del 11,7% Catania con 1.079.501 passeggeri in transito e una crescita del 9,4% Napoli con 1.051.928 passeggeri in transito e una crescita del 46,6% Roma Ciampino 896.682 in transito e una crescita negativa del -1,8% Palermo con 715.440 passeggeri in transito e una crescita del 21% Per il periodo di Pasqua è previsto un aumento delle presenze straniere nel nostro aeroporto, confermando i dati iniziali. Ci saranno 75.000 passeggeri stranieri in transito dal nostro aeroporto (+15,52% rispetto al 2017), ben 10 mila turisti in più rispetto allo scorso anno, quando furono 64.924. Crescono anche i viaggiatori provenienti dal territorio nazionale: ne sono attesi 130.000 (+7% rispetto al 2017, quando furono 121.406). I giorni più trafficati saranno il 29 e il 30 marzo con 108 aeromobili in movimento tra piazzale e pista e 31mila passeggeri in transito (di cui 17.000 passeggeri in arrivo per le vacanze di Pasqua). Il dato si ribalta nelle giornate del 3 e 4 aprile, quando sono previsti 105 voli in partenza e un flusso analogo di 31.000 passeggeri che rientrano o partono da Catania. Grande traffico anche nel giorno di Pasqua. Quest’anno la domenica di festa sarà particolarmente movimentata con 25.000 passeggeri in transito (+16% rispetto allo stesso giorno del 2017): numeri consistenti di passeggeri si registrano su voli internazionali, e fra questi le destinazioni extra UE da/per Istanbul, Tel Aviv, Casablanca e Mosca. Per tutta la settimana di Pasqua sono in programma 32 voli per Malta, 18 per Londra Gatwick, 12 per Parigi, Francoforte e Istanbul, 10 per Monaco, 8 per Varsavia, Ginevra e Bucarest, 7 per Manchester e Amsterdam. Comincia anche la stagione dei charter: sotto Pasqua si parte per Tel Aviv, Atene, Lisbona, Praga, Sofia e Madrid (ma queste due destinazioni sono già servite in maniera stabile a giorni alterni da compagnie low cost). Fra le nuove rotte della Summer 2018 debuttano sotto Pasqua il Parigi servito da Air France e Lione (Easyjet). Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud Aeroporto di Fontanarossa, primo passo verso la riqualificazione del Terminal Morandi Aeroporto di Catania, entro l’estate pronto il nuovo Terminal C L’aeroporto di Catania presenta l’estate 2018: 97 voli diretti, 77 aeroporti internazionali e 8 hub intercontinentali

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 dic 2017

Assaeroporti, l’aeroporto di Catania a novembre si conferma sesto scalo nazionale per movimenti passeggeri

di Roberto Lentini

Assaeroporti rende noti i dati del traffico degli aeroporti italiani relativo al mese di novembre, confermando i dati positivi per l’aeroporto di Catania. L'aeroporto di Catania, per il mese di novembre, conferma la sesta posizione per movimento passeggeri e come la principale infrastruttura strategica per il territorio, motore dell’economia regionale e principale supporto al comparto turistico della Sicilia centro-orientale. Ecco nel dettaglio il movimento passeggeri riferito al mese di ottobre: Fiumicino (Roma) con 2.833.610 passeggeri in transito e una crescita negativa del -2,6% Malpensa (Varese) con 1.598.444 passeggeri in transito e una crescita del 11,0% Orio al Serio (Bergamo) con 898.234 passeggeri in transito e una crescita del 7,4% Tessera (Venezia) con 642.808 passeggeri in transito e una crescita del 6,8% Linate (Milano) con 725.254 passeggeri in transito e una crescita negativa del -4,7% Fontanarossa (Catania) con 591.881 passeggeri in transito e una crescita del 8,0% Capodichino (Napoli) con 588.494 passeggeri in transito e una crescita del 49,8% Borgo Panigale (Bologna) con 583.297 passeggeri in transito e una crescita del 5,4% Ciampino (Roma) con 477.260 passeggeri in transito e una crescita del 1,2% Punta Raisi (Palermo) con 416.002 passeggeri in transito e una crescita del 25,6% Per l’aeroporto di Catania i 591.881 passeggeri in transito sono così suddivisi: 466.745 passeggeri su voli nazionali con una crescita del 7,4% 124.685 passeggeri su voli internazionali con una crescita del 10,8% 115.337 passeggeri su voli internazionali riferiti all’U.E. con una crescita del 9,0%. Ecco la classifica dei primi 10 aeroporti per movimenti di passeggeri riferiti ai primi undici mesi del 2017: Roma Fiumicino con 38.181.791 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,7% Milano Malpensa con 20.508.212 passeggeri in transito e una crescita del 14,7% Bergamo con 11.416.802 passeggeri in transito e una crescita del 11,1% Venezia con 9.754.547 passeggeri in transito e una crescita del 8,0% Milano Linate con 8.842.576 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,9% Catania con 8.506.376 passeggeri in transito e una crescita del 16,1% Napoli con 7.981.293 passeggeri in transito e una crescita del 25,7% Bologna con 7.598.190 passeggeri in transito e una crescita del 6,5% Roma Ciampino 5.432.591 in transito e una crescita del  10,1% Palermo con 5.350.587 passeggeri in transito e una crescita del 7,7% Da registrare il traguardo raggiunto il 22 dicembre con la quota 9 milioni di passeggeri transitati nel corso dell’anno: confermando il ruolo dell’aeroporto di Catania, il maggiore del sud Italia, come infrastruttura strategica per il territorio, motore dell’economia regionale e principale supporto al comparto turistico della Sicilia centro-orientale. Inoltre tra il 21 dicembre e l’8 gennaio 2018, l’Ufficio Analisi Dati di SAC ha previsto un movimento complessivo di 406.914 passeggeri (+ 7,24 rispetto al periodo analogo del 2016, quando i transiti furono 379.424). Nel dettaglio: 304.914 si muovono da/per città italiane (+5,6%), mentre i restanti 102.000 sono diretti o provengono da destinazioni internazionali (+13,84).   Ti potrebbe interessare:   Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud L’aeroporto di Catania si fa grande: aggiudicati i lavori per il nuovo terminal  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 dic 2017

Aeroporto di Catania, dati Assaeroporti: si riduce il divario con Milano Linate

di Roberto Lentini

Assaeroporti rende noti i dati del traffico degli aeroporti italiani relativo al mese di ottobre, confermando i dati positivi per l’aeroporto di Catania. Ad ottobre l'aeroporto di Catania cede la quinta posizione nazionale all'aeroporto di Napoli che sta facendo numeri da record con una crescita del 28,7%. Considerando i dieci mesi del 2017 l'aeroporto di Catania conferma comunque la sesta posizione riducendo ancora il divario con l'aeroporto di Milano Linate. Ecco nel dettaglio il movimento passeggeri riferito al mese di ottobre: Fiumicino (Roma) con 3.666.114 passeggeri in transito e una crescita negativa del -6,6% Malpensa (Varese) con 1.930.477 passeggeri in transito e una crescita del 15,3% Orio al Serio (Bergamo) con 1.047.355 passeggeri in transito e una crescita del 8,1% Tessera (Venezia) con 1.096.903 passeggeri in transito e una crescita del 20,8% Capodichino (Napoli) con 845.101 passeggeri in transito e una crescita del 28,7% Fontanarossa (Catania) con 840.044 passeggeri in transito e una crescita del 15% Linate (Milano) con 805.574 passeggeri in transito e una crescita negativa del -2,5% Borgo Panigale (Bologna) con 715.409 passeggeri in transito e una crescita del 5,8% Punta Raisi (Palermo) con 523.104 passeggeri in transito e una crescita del 12,9% Ciampino (Roma) con 498.608 passeggeri in transito e una crescita del 110,7% Per l’aeroporto di Catania i 840.044 passeggeri in transito sono così suddivisi: 545.966 passeggeri su voli nazionali con una crescita del 15,9% 293.129 passeggeri su voli internazionali con una crescita del 13,4% 271.295 passeggeri su voli internazionali riferiti all’U.E. con una crescita del 11,8%. Ecco la classifica dei primi 10 aeroporti per movimenti di passeggeri riferiti ai primi dieci mesi del 2017: Roma Fiumicino con 35.348.181 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,6% Milano Malpensa con 18.909.720 passeggeri in transito e una crescita del 15% Bergamo con 10.518.747 passeggeri in transito e una crescita del 11,4% Venezia con 9.111.739 passeggeri in transito e una crescita del 8% Milano Linate con 8.117.322 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,6% Catania con 7.914.495 passeggeri in transito e una crescita del 16,7% Napoli con 7.392.799 passeggeri in transito e una crescita del 24,1% Bologna con 7.014.893 passeggeri in transito e una crescita del 6,6% Roma Ciampino 4.955.331 in transito e una crescita del  11% Palermo con 4.934.585 passeggeri in transito e una crescita del 6,4% Da registrare il traguardo raggiunto l'8 novembre con la quota 8 milioni di passeggeri transitati nel corso dell’anno: confermando il ruolo dell’aeroporto di Catania, il maggiore del sud Italia, come infrastruttura strategica per il territorio, motore dell’economia regionale e principale supporto al comparto turistico della Sicilia centro-orientale Inoltre il 15 novembre 2017 l’ENAC ha consegnato all’Aeroporto di Catania la Certificazione europea di Aeroporto ai sensi del Regolamento UE 139/2014: si tratta di un importante documento che, facendo riferimento a un complesso sistema di regole internazionali condivise dai paesi UE, attesta la conversione della certificazione aeroportuale dalle norme nazionali a quelle comunitarie: di fatto assimila e uniforma i requisiti tecnici e le procedure amministrative dell’aeroporto di Catania agli standard europei condivisi dai paesi dell’Unione. Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 ott 2017

Aeroporto di Catania, a settembre il traffico internazionale cresce più del nazionale

di Roberto Lentini

Assaeroporti rende noti i dati del traffico degli aeroporti italiani relativo al mese di settembre, confermando i dati positivi per l’aeroporto di Catania. Cresce sia il traffico nazionale che il traffico internazionale sfiorando anche a settembre il milione di passeggeri. Inoltre il divario con l'aeroporto di Milano Linate si riduce sempre di più, segno che il 5° posto è sempre più vicino. Considerando i primi nove mesi del 2016 la differenza viaggiatori tra Milano Linate e Catania Fontanarossa era di 1.286.536 viaggiatori. Nel 2017, considerando sempre i nove mesi la differenza si riduce a 237.297 viaggiatori. Ecco nel dettaglio il movimento passeggeri riferito al mese di settembre: Fiumicino (Roma) con 3.978.716 passeggeri in transito e una crescita ancora negativa del -2,0% Malpensa (Varese) con 2.136.628 passeggeri in transito e una crescita del 15,6% Orio al Serio (Bergamo) con 1.132.204 passeggeri in transito e una crescita del 11,2% Tessera (Venezia) con 1.093.650 passeggeri in transito e una crescita del 8,0% Fontanarossa (Catania) con 954.578 passeggeri in transito e una crescita del 17,5% Capodichino (Napoli) con 946.611 passeggeri in transito e una crescita del 27,9% Linate (Milano) con 893.738 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,7% Borgo Panigale (Bologna) con 804.779 passeggeri in transito e una crescita del 6,5% Punta Raisi (Palermo) con 598.026 passeggeri in transito e una crescita del 7,0% San Giusto (Pisa) con 548.434 passeggeri in transito e una crescita del 5,5% Per l’aeroporto di Catania i 954.578 passeggeri in transito sono così suddivisi: (emerge il dato relativo al traffico internazionale che cresce più di quello nazionale) 587.223 passeggeri su voli nazionali con una crescita del 14,9% 366.165 passeggeri su voli internazionali con una crescita del 22.1% 334.520 passeggeri su voli internazionali riferiti all’U.E. con una crescita del 19,8%. Ecco la classifica dei primi 10 aeroporti per movimenti di passeggeri riferiti ai primi nove mesi del 2017: Roma Fiumicino con 31.682.067 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,0% Milano Malpensa con 16.979.169 passeggeri in transito e una crescita del 14,9% Bergamo con 9.471.385 passeggeri in transito e una crescita del 11,8% Venezia con 8.014.836 passeggeri in transito e una crescita del 6,5% Milano Linate con 7.311.748 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,4% Catania con 7.074.451 passeggeri in transito e una crescita del 16,9% Napoli con 6.547.698 passeggeri in transito e una crescita del 23,6% Bologna con 6.299.484 passeggeri in transito e una crescita del 6,7% Roma Ciampino 4.456.723 in transito e una crescita del  5,4% Palermo con 4.411.482 passeggeri in transito e una crescita del 5,7% Intanto si sono già conclusi i lavori  dei nuovi quattro banchi check-in  dedicati alla consegna bagagli di chi viaggia con web chek-in, mentre è notizia di questi giorni dell'aggiudicazione per i lavori di conversione del centro polifunzionale agroalimentare e turistico “Norma” in Terminal C dedicato alle partenze, capace di ospitare un flusso di circa 350 passeggeri l’ora e una stima di 40 mila passeggeri al mese.   Ti potrebbe interessare:   Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud L’aeroporto di Catania si fa grande: aggiudicati i lavori per il nuovo terminal  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 gen 2017

Aeroporto Vincenzo Bellini chiude il 2016 con numeri da record

di Roberto Lentini

Come vi avevamo già anticipato in questo articolo l’Aeroporto “Vincenzo Bellini” di Catania chiude il 2016 con un nuovo record di 7.914.117 passeggeri e una crescita del 11,4% rispetto al 2015 posizionandosi al sesto posto dopo Venezia (9.624.748),  Milano Linate (9.682.264), Bergamo (11.159.631), Milano Malpensa (19.420.690) e Roma Fiumicino (41.744.769). Nel dettaglio il traffico nazionale ha avuto 5.431.185 passeggeri con una crescita del 9,4% mentre il traffico internazionale è stato di 2.470.596 passeggeri con una crescita del 16,1% di cui 2.312.380 passeggeri provengono dall’Unione Europea. Il trasporto su cargo registra invece una flessione del -3,1% rispetto allo scorso anno. Sono circa 70 le destinazioni operate da Catania Fontanarossa tra voli annuali, stagionali e nuove rotte. Ryanair, che nell’ultimo trimestre ha implementato di 400 voli mensili il proprio operativo su Catania, si conferma la prima compagnia con 2 milioni di passeggeri; a seguire Alitalia con 1,8 milioni; terza Easyjet con 900mila. Sul fronte dei collegamenti domestici, quello tra Catania e Roma Fiumicino, con 2.054.582 passeggeri lungo tutto il 2016, si conferma il più trafficato (seguono Linate con 695.543 e Malpensa con 496.239); mentre nel ​segmento internazionale al primo posto figura Londra (​con un totale di 239 mila passeggeri annuali fra gli scali di ​Gatwick 193.429 e Luton 46.625); seguita da Parigi (oltre 192 mila fra Charles De Gaulle 104​.139​ e Orly 88.762​) e Malta (191.619). “L’anno appena concluso – dichiarano Daniela Baglieri e Nico Torrisi, Presidente e Ad di Sac, – e le eccezionali performance di Fontanarossa sono una duplice conferma: da un lato il dinamismo di un territorio che vede nell’impresa e nel turismo la sua naturale vocazione; dall’altro la funzione strategica di una infrastruttura e il conseguente impegno della governance di Sac per incrementare e migliorare i servizi agli utenti: entro l’estate avremo il terminal C per i voli Schengen e a seguire avvieremo la ristrutturazione della vecchia aerostazione Morandi, che diventerà terminal B”. Potete consultare gli scenari e gli sviluppi dell’immediato futuro e del medio periodo aquesto link. Foto di copertina by Wolfgang Thielke, su Flickr Ti potrebbero interessare: Il 2017 dell’aeroporto di Catania: scenari e sviluppi Aeroporto di Catania | Storia e sviluppi futuri Aeroporto, una fermata ferroviaria provvisoria in attesa di una stazione connessa con la metropolitana Opere pubbliche | 2 miliardi per la Sicilia: come saranno ripartiti

Leggi tutto    Commenti 0