Articolo
24 apr 2017

FOTO | Tra piazza Carlo Alberto e via Etnea uno spazio pubblico riqualificato

di Amedeo Paladino

Nel mese di settembre dello scorso anno sono cominciati i lavori di riqualificazione di Piazza Giuseppe Sciuti e del quadrilatero di strade, compreso tra le vie Gemellaro, Andrea Viglia, Buccheri: si tratta di un intervento che cambierà notevolmente il volto di un'area del centro storico a pochi passi da piazza Carlo Alberto e via Etnea e non distante da via Umberto e corso Sicilia. La prima tranche di lavori è stata portata a termine gli scorsi giorni: è stata creata una piazzetta pedonale  nello slargo lungo la via Giovanni Pacini, alla confluenza con la via Gemmellaro. Al centro è stata messa a dimora una grande palma washingtonia, posta all'interno di un'aiuola ornata da una siepe e circondata da panchine. Già completata anche la riqualificazione delle vie Buccheri, Andrea Viglia e il marciapiede lato ovest della via Al Carmine. Si proseguirà adesso fino alla via San Gaetano alle Grotte e naturalmente con la conclusione dei lavori sulla piazza Sciuti, destinata a diventare un autentico giardino. Nella giornata di sabato è stato effettuato un sopralluogo alla presenza del Sindaco del progettista, Ugo Mirone, insieme agli assessori ai Lavori pubblici Luigi Bosco e al Bilancio Salvatore Andò, il capo di Gabinetto Beppe Spampinato, il suo vice Gianluca Emmi, il vicecomandante dei Vigili Urbani Stefano Sorbino, il consulente del Sindaco Francesco Marano e il responsabile per gli interventi speciali Rosario Marino e il responsabile tecnico del cantiere, Antonio Vullo. A completamento dei lavori, previsto per l'autunno di quest'anno l'area diventerà una Zona a Traffico Limitato con arredi urbani e verde. Gli interventi sono in corso in piazza Sciuti dove è prevista la sistemazione di dissuasori in pietra chiara che impediranno l’accesso alle auto e la piazza sarà riportata tutta all'altezza degli attuali marciapiedi, nonché ripavimentata in basole di pietra lavica, creando così un unico piano privo di discontinuità. È inoltre prevista la risistemazione dell’impianto di smaltimento delle acque piovane e fognarie. Al centro della piazza nascerà un’ampia aiuola con prato all'inglese e grandi piante di ulivi, albero dei rosari, mirto crespo, arbusti ornamentali e siepi. Gli alberi saranno piantati in modo da garantire l’ombra in corrispondenza dei sedili, i quali saranno in ghisa e listelli di legno e costituiranno l’arredo della piazza. Sui marciapiedi a margine delle vie Al Carmine e Galvagna saranno piantati alberi di arancio amaro. In tutta l’area, che comprende le vie Gemmellaro, Al Carmine, Galvagna, Sciuto, Candio, Buccheri, Andrea Viglia e il vico Falcata, saranno sistemate panchine in ferro e ghisa e cestini metallici portarifiuti e sarà realizzato un nuovo impianto di illuminazione. Lo spazio pubblico è un luogo fisico in cui la fruizione è collettiva: è lo spazio della comunità e delle relazioni sociali. Gli interventi di riqualificazione degli spazi pubblici determinano un beneficio alla collettività, migliorando la qualità della vita; i vantaggi sono anche economici se vengono inquadrati in un processo virtuoso che determina la nascita nuove attività commerciali e artigianali. Il piano di interventi darà vita a un'area che darà continuità a Via Pacini, Piazza Carlo Alberto e a via Santa Filomena, quest'ultima, negli ultimi anni per iniziativa di alcuni imprenditori è diventata tappa obbligata per catanesi e turisti.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
24 apr 2017

I musei e gli infopoint aperti il 25 aprile, anniversario della liberazione d’Italia

di Mobilita Catania

Per la festività del 25 aprile, anniversario della liberazione d'Italia, alcuni siti museali saranno aperti. Lo comunica la direzione Cultura che precisa gli orari di apertura al pubblico: per catanesi e i turisti l'opportunità di fruire di scelte culturali di vario tipo ed arricchire i giorni di festa. In occasione della festività del 25 Aprile, i siti museali e gli infopoint turistici del Comune di Catania saranno aperti al pubblico con la seguente articolazione oraria: Castello Ursino, dalle ore 9 alle 19 (emissione ultimo biglietto ore 18); Palazzo della Cultura, dalle ore 10 alle 20 (ultimo biglietto ore 19); Museo Emilio Greco e Museo Belliniano, dalle ore 9 alle 13 (ultimo biglietto ore 12.30); Info Point Bureau di via Vittorio Emanuele e Info Point Aeroporto, dalle ore 8.30 alle 13.30. La chiesa di San Nicolò l'Arena rimarrà aperta dalle 9 alle 13 e potranno essere effettuate visite sul camminamento di gronda che offre una straordinaria visione della città. Alla decisione di mantenere aperto anche domani il tempio monumentale si è giunti perché le associazioni delle guide turistiche avevano segnalato all'Assessorato alla Cultura che vi erano molte richieste di gruppi interessati alla visita nella giornata festiva. Già oggi sulla cupola della chiesa sono saliti centinaia di visitatori. La chiesa della Badia di sant'Agata, in collaborazione con l’Associazione Etna ‘ngeniousa aderisce alle Invasioni Digitali 2017 offrendo a tutti la possibilità di ammirare lo straordinario panorama che si apre dalla nostra cupola e diffonderlo in rete. Il 25 Aprile la Badia di Sant’Agata sarà così parte del progetto #invasionidigitali, rete di eventi nazionali rivolti alla diffusione e valorizzazione del nostro patrimonio artistico-culturale attraverso l’utilizzo di internet e dei social media. Accendete i vostri smartphone, i vostri tablet, le vostre fotocamere e videocamere e condividete la vostra esperienza . Vi ricordiamo di utilizzare gli hashtag ufficiali #invasionidigitali #siciliainvasa2017 #cupolainvasa per condividere le vostre immagini. In occasione del 25 aprile per i Musei e le mostre delle Ciminiere è stata disposta l'apertura straordinari con i consueti orari di visita.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 apr 2017

VIDEO | Catania Pedonale: grande successo per il Lungomare Liberato e il Pop-Up Market

di Mobilita Catania

Il fine settimana di Catania ha riservato due appuntamenti improntati sulla fruizione pedonale delle strade cittadine: oltre al tradizionale Lungomare Liberato, anche via Dusmet, chiusa al traffico da novembre dello scorso anno, ha ospitato il Pop-Up Market: entrambe le iniziative hanno visto grande partecipazione. L'area tra la piazza Duomo, la Pescheria e la Villa Pacini, ha visto performance di musica con due concerti live - Twisted Head Chaps e La Mente Locale, dodici deejay a rotazione e il progetto musicale Jam - il progetto PopUpArt - con le mostre di Tiziana Alberghina in Beauty Food, Luca Guarneri in Catania Srilankan Cricket Stadium, Antonio Licari in Trachic© e Carolina Pappalardo in Metamorfosi - e due showcooking di Veg Sicilia, l'Associazione Vegetariani e Vegani Siciliani, partner dell'evento. Grande attenzione anche alla famiglia con uno spazio speciale dedicato ai più piccini con "Favole a bordo" e laboratori e workshop a cura di Libraio Matto e Guide Turistiche Catania. Successo anche per il concorso fotografico "Cogli l'attimo" organizzato da Foodda Communication e apprezzamento per l'attività delle Onlus: Io guido e basta, L'altra Zampa, onlus Unhcr, Teg 4 friends e Legambiente. "Pedonalizzazione+eventi=felicità è la nostra formula magica - ha detto Sarah Spampinato, fondatrice del Popupmarket - e i numeri anche di questo fine settimana confermano come il mix di proposte che abbiamo costruito incontra il favore della gente". "Una proposta di qualità è sempre destinata, nel tempo, a raccogliere considerevoli consensi ed è quello che continua ad avvenire con il Popupmarket, una manifestazione vivace e colorata capace di rivitalizzare i luoghi". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco che, ieri sera e oggi, ha visitato la kermesse, che, tornata in via Dusmet, ha fatto registrare un nuovo record di presenze: dodicimila persone nell'arco del fine settimana per l'edizione ironicamente definita #panzaeprisenza, tra musica, handmade, vintage e buon cibo made in Sicily. "Vedere via Dusmet così affollata - ha aggiunto il Sindaco - è stato bellissimo. La forza del Popupmarket sta nella scelta di luoghi particolarmente suggestivi della città, vivibili perché pedonalizzati, e nella capacità di coinvolgere un pubblico vasto, attirandolo con iniziative semplici ma stuzzicanti". "Ho visto - ha aggiunto l'assessore alle Attività produttive Nuccio Lombardo - grande entusiasmo non soltanto da parte di chi è venuto ad assistere a questa bella festa, perfettamente organizzata e di qualità, ma anche da parte di commercianti e residenti, segno che stiamo percorrendo la strada giusta perché via Dusmet diventi uno dei salotti della città. Gli esercizi della zona, bar compresi, sono rimasti aperti fino a tarda sera e sono stati sempre affollati". La seconda domenica di aprile dedicata al Lungomare liberato è stata una splendida giornata di sole e, secondo stime della Polizia municipale, le presenze complessive sono state intorno alle quindicimila, con punte nella mattinata e nel tardo pomeriggio, in un'atmosfera serena e rilassata, con tante famiglie oltre a ciclisti, rotellisti e amanti dei cani. Circa quindicimila presenze hanno affolato viale Ruggero di Lauria chiuso al traffico motorizzato. Nell'operazione di ripulitura della Scogliera le organizzazioni di volontariato hanno raccolto una notevole quantità di spazzatura. "Questa è la Catania che mi piace, quella in cui tutti si impegnano per ottenere risultati concreti": lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco commentando i risultati dell'operazione di ripulitura della Scogliera attuata oggi da un centinaio di volontari durante la seconda edizione del mese di aprile del Lungomare Liberato. Le organizzazioni di volontariato - Atlas, Pantere verdi, Le Aquile, Catania Sub, Associazione Nazionale Carabinieri, Lions club, Associazione Picanello, AssoUtenti, Fratres, coordinate da Salvo Consoli - con marines e marinai di Sigonella, hanno infatti raccolto una notevole quantità di spazzatura. Ma il Sindaco si riferiva anche alla seguitissima manifestazione di Street Soccer evento collaterale di quella Corri Catania che avrà luogo domenica 14 maggio. Il torneo di oggi, che ha visti impegnati ottanta bambini, è stato disputato in piazza Nettuno (la finale si giocherà invece l'11 maggio in piazza Università nel Corri Catania Village), dove si trovavano molti stand di Onlus e organizzazioni benefiche. Alcune di queste hanno preso parte anche all'operazione di pulizia. L'assessore all'Ecologia Rosario D'Agata ha voluto ringraziare tutti, sottolineando come "Queste azioni servano in particolare a far maturare la coscienza dei cittadini nei confronti delle problematiche ambientali: occorre comprendere che Catania è la nostra casa e tenerla pulita è più facile che pulirla". "Ho visto - ha sottolineato l'assessore alle Attività produttive Nuccio Lombardo - bar e locali pieni di avventori, segno evidente che manifestazioni come il Lungomare liberato, che attira qui tante famiglie non soltanto dalla città ma anche dai Comuni vicini, contribuiscono a rivitalizzare l'economia locale". Intanto, nella vicina via del Rotolo, la Polizia municipale, insieme con la Polizia di Stato, i Carabinieri e la Guardia di Finanza, hanno proseguito nell'operazione, cominciata ieri, per evitare che ambulanti abusivi si sistemassero nella zona.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 apr 2017

VIDEO | Quando la “littorina” percorreva le strade cittadine: testimonianza di Catania prima della metropolitana

di Amedeo Paladino

L'inaugurazione della tratta Borgo-Nesima della metropolitana di Catania appartiene alla cronaca recente, ma molti catanesi ricordano ancora quando i treni della Ferrovia Circumetnea transitavano in superficie nel cuore della città. La metropolitana di Catania nasce infatti dal progetto di sostituzione con contestuale interramento del percorso urbano della Ferrovia Circumetnea. I primi chilometri a essere realizzati, infatti, hanno ricalcato il vecchio tracciato della Fce dal porto alla stazione Borgo che, nel secolo scorso, era interamente in superficie. A causa delle crescenti difficoltà riscontrate nell'attraversare il traffico cittadino, si decise di optare per un tragitto sotterraneo e di farne una metropolitana pesante: i lavori iniziano il 13 dicembre 1986 e il 27 giugno 1999, dopo quasi 13 anni, si inaugura la prima tratta, Borgo-Porto. Dall'11 luglio 1999 i treni della circumetnea non transitano più in superficie nel tratto dal Porto al Borgo. Quella che vi mostriamo è una testimonianza preziosa dell'automotrice ADE 25- ancora in uso per il servizio circum- mentre percorre il tratto compreso da Catania (corso delle Province) fino a Belpasso, ricalcando in superficie fino a Nesima quello che è ora il tracciato interrato della metropolitana. Il video è del 15 marzo 1994 ci permette di constatare i cambiamenti della città negli ultimi 20 anni: i binari furono dismessi al Corso delle Province nel 2006, lasciando spazio a nuovi stalli auto.   Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania: storia e sviluppi futuri La storia della Ferrovia Circumetnea: da 120 anni attorno all’Etna Quale futuro per la metropolitana di Catania? Da Misterbianco a Fontanarossa entro il 2023    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 apr 2017

Aeroporto di Catania, il volo inaugurale KLM proveniente da Amsterdam è atterrato: prima volta in Sicilia per la compagnia olandese

di Amedeo Paladino

Alle 15:08 di oggi, 22 aprile 2017, il volo KL911 della compagni aerea KLM proveniente dall'aeroporto di Amsterdam Schiphol, è atterrato all'aeroporto di Catania. Il volo ha inaugurato la nuova rotta tra Amsterdam e Catania operata dalla compagnia di bandiera olandese, che per la prima volta atterra in Sicilia. L’atterraggio del  volo KLM (KL911) sulla pista dell’Aeroporto di Catania è stato salutato con il tradizionale e spettacolare angelo d’acqua grazie alla collaborazione dei Vigili del Fuoco. Ad accogliere il CEO KLM, Pieter Elbers, insieme alla Presidente SAC, Daniela Baglieri, e all’Ad SAC, Nico Torrisi, anche il sindaco di Catania, Enzo Bianco, e l’ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi, Joep Wijnands. Da oggi la compagnia aerea olandese collegherà la città etnea ad Amsterdam il sabato e la domenica e, dal'8 luglio al 3 settembre, i voli diventeranno giornalieri. I biglietti già venduti per la stagione estiva sono stati 11 mila; la rotta sarà confermata anche per la stagione invernale 2017-2018 Ecco gli operativi del volo dal 22 aprile al 9 luglio e dal 2 settembre al 28 ottobre CTA AMS KL0912  16:20 19:25  -6- AMS CTA KL0911  12:35 15:25  -6- CTA AMS KL0912  12:00 15:05  -7- AMS CTA KL0911  08:15 11:05  -7- Operativi del volo dal 10 luglio al 1 settembre CTA AMS KL0912  16:25 19:30  -1-2-3-4-5-6-7- AMS CTA KL0911  12:40 15:30  -1-2-3-4-5-6-7- •

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 apr 2017

Catania pedonale: Lungomare Liberato e Pop-UP Market in via Dusmet

di Amedeo Paladino

Il fine settimana di Catania riserverà due appuntamenti improntati sulla fruizione pedonale delle strade cittadine: oltre al tradizionale Lungomare Liberato, anche via Dusmet, chiusa al traffico da novembre dello scorso anno, ospiterà il Pop-Up Market. Il secondo appuntamento di aprile con il Lungomare Liberato vedrà chiusa al traffico motorizzato dalle 10 alle 20 l'area tra le piazze Europa e Mancini Battaglia, che sarà nuovamente fruibile da pedoni e ciclisti consentendo a tutti di passeggiare e pedalare senza smog e rumori del traffico. Ricordiamo che, per raggiungere il Lungomare, sarà possibile parcheggiare l'auto gratuitamente nel piazzale Sanzio e da lì utilizzare le navette gratuite messe a disposizione dall'Amt. Nella mattinata si svolgerà un'altra grande operazione di pulizia della Scogliera, con i volontari dell'associazione Atlas - che aveva già cominciato in due precedenti domeniche -, il Lions Club, i militari americani della base di Sigonella, la Catania Sub e l'AssoUtenti. L'obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini spiegando loro che tenere pulito è più facile che pulire. Altri volontari della Atlas intratterranno i bambini giocando con loro e distribuendo palloncini colorati, per parlare di importanti tematiche ambientaliste come il riciclaggio dei rifiuti e del rispetto dell'habitat naturale. Ci saranno poi molti altri momenti d'attrazione, con numerosi artisti da strada, e l'Autobooks, la biblioteca ambulante del Comune sulla quale possibile è scambiare i libri: romanzi di autori italiani e stranieri, classici (edizioni non scolastiche), volumi per ragazzi e bambini saranno i benvenuti a bordo. Previsti anche, a partire dalle 11, alcuni momenti di spettacolo con letture da parte degli attori della Fita (Federazione italiana teatro amatoriale). Saranno inoltre presenti gli stand di numerose organizzazioni di solidarietà, tra cui la Corri Catania, i gruppi di Total Roller e Ruote Libere e, come sempre, i cinofili con i loro amici cani. In via Dusmet, nel tratto compreso tra piazza Borsellino- già Alcalà- Porta Uzeda,  il mercato storico della Pescheria e la Villa Pacini, nelle giornate di sabato e domenica avrà luogo il Pop-Up Market:  handmade, vintage e buon cibo made in Sicily sono gli ingredienti dell'iniziativa. Ci sarà un'area dedicata alla musica con due concerti live, Twisted Head Chaps e La Mente Locale, ben dodici deejay a rotazione per tutta la durata dell'evento e il progetto musicale Jam in collaborazione con Popupmarketsicily. Al buon cibo sarà dedicata la sezione PopUpArt, con le mostre di Tiziana Alberghina in Beauty Food, Luca Guarneri in Catania Srilankan Cricket Stadium, Antonio Licari in Trachic© e Carolina Pappalardo in Metamorfosi. L'ospite d'onore di questa imperdibile edizione sarà Veg Sicilia, l'Associazione Vegetariani e Vegani Siciliani, partner dell'evento, che domenica 23 aprile proporrà ben due momenti d'incontro con introduzione all'alimentazione vegana e due showcooking. Uno spazio speciale sarà dedicato come sempre ai più piccini con "Favole a bordo" e laboratori e workshop a cura di Libraio Matto e Guide Turistiche Catania; da non perdere poi il concorso fotografico organizzato da Foodda Communication dal titolo "Cogli l'attimo", con la possibilità di fotografare e condividere su Instagram gli scatti con l'hashtag #panzaeprisenza. Non mancherà infine l'area dedicata alle Onlus che giorno dopo giorno si impegnano per migliorare la nostra città. Questa edizione speciale è caratterizzata da una new entry: oltre a Io guido e basta, L'altra Zampa, onlus Unhcr, Teg 4 friends, ci sarà anche Legambiente.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 apr 2017

L’interramento della linea ferroviaria, propedeutico alla seconda pista di Fontanarossa, si farà: rassicurazioni del Sindaco

di Amedeo Paladino

Il sindaco di Catania, Enzo Bianco, rassicura sul progetto di seconda pista dell'aeroporto di Catania: il Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) ha infatti inserito tra le opere oggetto di finanziamento l'interramento della linea ferrata Catania-Siracusa, nella zona della stazione di Bicocca, per consentire la costruzione della nuova pista dello scalo di Fontanarossa. Questa notizia arriva dopo la recente decisione del Governo di assegnare il semaforo giallo alla seconda pista dello scalo etneo, ovvero sottoporla a «project review» per valutare una revisione dei costi e delle eventuali alternative. Il Sindaco ha ringraziato i ministri Delrio e Lotti per quest'opera -interramento linea ferrata n.d.r- che costerà 235 milioni di euro e, una volta compiuta, permetterà alla Sac di realizzare un'altra pista, più lunga, per far atterrare a Catania gli aerei di grandi dimensioni utilizzati per i voli intercontinentali. Nella stessa delibera Cipe anche quaranta milioni di euro per completare la tratta Nesima-Misterbianco della metropolitana Il sindaco di Catania Enzo Bianco, ha inoltre sottolineato: L'interramento una volta compiuto, permetterà alla Sac di realizzare un'altra pista, lunga 3.200 metri invece che 2.600, come l'attuale. Ciò consentirà di far atterrare a Catania gli aerei di grandi dimensioni utilizzati per i voli intercontinentali. Le intenzioni del governo, insomma, sono sempre state chiare, anche perché la delibera del Cipe risale al dicembre scorso. Tra l'altro nella delibera del Cipe sono compresi altri quaranta milioni di euro che serviranno per completare la tratta Nesima-Misterbianco della nostra metropolitana". Sul progetto della seconda pista dell'aeroporto di Fontanarossa da tempo si susseguono riunioni operative tra Ministero, Comune di Catania, Regione, Sac e Ferrovie dello Stato.  Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania | Storia e sviluppi futuri Il 2017 dell’aeroporto di Catania: scenari e sviluppi Fermata ferroviaria Fontanarossa e dodici nuovi treni per la metro: il DEF per la città metropolitana di Catania Aeroporto di Catania, stop al progetto di seconda pista: non è un’opera prioritaria Aeroporto, una fermata ferroviaria provvisoria in attesa di una stazione connessa con la metropolitana Nuova pista aeroporto di Fontanarossa: il progetto ufficiale

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti