Articolo
23 giu 2017

Week-end al mare, Catania in cima alla classifica europea: ma è proprio così?

di Amedeo Paladino

Catania seconda migliore città d'Europa per un weekend in spiaggia: lo stabilisce una classifica elaborata dal sito GoEuro, prendendo in considerazione vari parametri.  GoEuro è un portale online che aiuta gli utenti a trovare l'opzione di viaggio più veloce e più economica per spostarsi in treno, autobus o volare da qualsiasi città, comune o paese in Europa. Nell'analisi operata sono state esaminate oltre 1000 città europee, analizzando tutti i risultati e stabilendo una media per ogni parametro, è stata stilata una classifica delle 100 migliori mete estive in Europa per un weekend al mare. Con oltre 98 punti su 100, Alicante si è classificata al primo posto tra le città con le migliori spiagge in Europa, seguita dall'italiana Catania e dalla città di Palma di Maiorca, nelle Baleari. L'analisi ripresa da testate nazionali e locali ha avuto un enorme riscontro positivo: ma è tutto oro quello che luccica?  Nella nostra "critica" vorremmo approfondire alcuni dei parametri presi in considerazione da GoEuro. Come nel caso della recente classifica stilata da Edreams, uno dei più noti siti di prenotazioni online, che colloca Catania come destinazione preferita dagli italiani per le vacanze estive, è doveroso da parte nostra andare al di là della mera graduatoria, andando cioè ad analizzare più in dettaglio. Nell'analisi operata da GoEuro sono state esaminate oltre 1000 città europee, prendendo in considerazione i seguenti parametri: tipo di spiaggia, temperatura media e temperatura dell'acqua nel periodo estivo, offerta di sport acquatici, vita notturna e accessibilità in termini di trasporti. Nell'analisi il criterio dell'accessibilità ha un importante peso: il punteggio è dato dal tempo per raggiungere il centro città dall'aeroporto e la spiaggia dalla città e dalla quantità dei tipi di mezzi di trasporto disponibili. Catania si colloca al sesto posto soprattutto per la vicinanza dell'aeroporto al mare e alla città. Lo scalo di Fontanarossa nel 2017 è l'aeroporto più grande del Meridione, quest'anno sarà superata la soglia degli 8 milioni di passeggeri in transito, e i margini di crescita nei prossimi anni sono ancora ampi grazie agli investimenti programmati per il quadriennio 2017-2020. Il nostro aeroporto rappresenta quel quid in più che invoglia i potenziali turisti a raggiungere la nostra città. Nella classifica GoEuro è invece la connessione Playa-città tramite trasporto pubblico a lasciarci perplessi. Il nostro litorale pur essendo vicinissimo al centro città (GoEuro indica 5 minuti necessari per raggiungerlo) è scarsamente connesso alla città: la sola linea D-Est operata dall'Azienda Metropolitana Trasporti (AMT) offre un servizio scadente in termini di frequenza e confort. Ad esclusione dei bus AMT non esistono alternative di trasporto pubblico per raggiungere la Playa, nonostante fino a qualche anno fa la Ferrovia Circumetnea aveva in progetto di proseguire la linea oltre la stazione Porto. Una proposta concreta e di facile attuazione vedrebbe la creazione di un servizio navetta rapida di connessione con la città, approfittando appunto della vicinanza del centro con il mare. GoEuro non prende in considerazione l'accessibilità pedonale e ciclistica: due elementi dolenti per la nostra Playa, che invece un turista prenderebbe in considerazione per dare un giudizio alla città che visita. Per quanto concerne l'offerta di sport acquatici, Go Euro specifica che l'analisi considera il numero totale di sport d'acqua offerti insieme alla quantità di tipi diversi di sport, mentre per la vita notturna il punteggio è basato sulla quantità e la tipologia di intrattenimenti notturni offerti e sul prezzo medio di 0,5 ml di birra e di una bottiglietta d'acqua di 0,33 ml, i cui dati sono presi da TripAdvisor e Numbeo; entrambi questi ultimi parametri sono estrapolati da Tripadvisor e non si traducono in un giudizio sulla qualità dei servizi offerti. La nostra critica non vuole essere denigratoria o disfattista nei confronti della nostra città, ma fornisce una chiave di lettura diversa. A nostro parere la classifica redatta da GoEuro non corrisponde fedelmente alla realtà: il portale offre ai propri utenti un servizio di prenotazione dei mezzi di trasporto per raggiungere destinazioni europee, ma in questa analisi non prende in considerazioni parametri fondamentali come la qualità delle acque di balneazione, l’efficienza della depurazione; la raccolta differenziata; l'accessibilità pedonale e ciclistica, gli spazi verdi, i servizi degli stabilimenti balneari. Catania con il suo clima mediterraneo e il lungo litorale sabbioso della Playa già di per sé potrebbe scalare le classifiche: un tesoro che la natura ci ha regalato, che non si traduce in un merito dato ai catanesi quanto piuttosto alla fortuna di vivere in un luogo così ricco di bellezze naturalistiche. Aldilà della scontata affermazione secondo cui la nostra terra potrebbe vivere di solo turismo, è necessario impegnarsi affinché sia davvero così. fonte dei dati GoEuro: https://www.goeuro.it/viaggi/weekend

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 giu 2017

Tre moto Guzzi 500 per i Vigili Urbani di Trecastagni: recuperati dopo anni gli storici mezzi della Polizia Stradale

di Mobilita Catania

Da alcuni giorni i vigili urbani di Trecastagni hanno a disposizione per l'espletamento del proprio servizio tre moto Guzzi 500: è il sindaco del comune, Giovanni Barbagallo, a comunicarlo. Sono state, infatti, riparate dopo oltre vent'anni di mancata utilizzazione. Dopo l'acquisto di una nuova macchina la polizia municipale di Trecastagni potrà, quindi, disporre anche di tre moto con il marchio dell'intramontabile mito del motociclismo italiano e mondiale. La moto Guzzi 500, come è noto, è stata presentata al salone di Ginevra del 1950 ed è stata per molti anni la moto ufficiale della polizia stradale e della guardia di finanza. Con appena 2000 mila euro sono state riparate delle moto molto apprezzate dagli appassionati e dai collezionisti di tutto il mondo. La scelta di ripararle rientra in una strategia dell'amministrazione comunale finalizzata ad una più proficua gestione del patrimonio comunale. In precedenza era stata già riparata una Fiat Punto, anch'essa per tanto tempo ferma nel garage e ora costantemente impiegata per le attività istituzionali dei vigili urbani.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 giu 2017

Il collegamento estivo Catania-Malta esordisce: INFO E PREZZI

di Roberto Lentini

Dal 20 giugno e fino al 17 settembre è attivo il nuovo collegamento Ro-Pax Catania-Malta. Il collegamento è effettuato con la nave Barbara Krahulik in grado di sostenere una velocità di punta di 17 nodi e di trasportare 95 passeggeri e 90 veicoli  con una lunghezza di 150metri  e larga 23 metri e 14.398 tonnellate di stazza. La partenza dal porto di Catania è prevista per le 20.30, mentre dal porto di Malta la partenza è prevista per le ore 9:00 e impiega circa otto ore per effettuare la tratta. Si effettua il martedi, mercoledi, venerdi e domenica con partenza da Catania e il lunedi, mercoledi, giovedi e sabato con partenza da Malta. Nel caso di traversata notturna la nave è dotata anche di cabine quaduple esterne con servizi interni e oblò. Per chi possiede un camper su questa tratta è disponibile il servizio "Camping on Board",  si  potrà usufruire del proprio camper o della roulotte per tutta la durata della traversata risparmiando il costo della cabina. Abbiamo provato a fare una simulazione dei costi che vi riportiamo qui sotto: L’obiettivo del Gruppo Onorato Armatori è quello di voler ulteriormente incrementare i traffici commerciali da e per l’Isola di Malta verso la Penisola ed il resto d’Europa e aprire al traffico passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2017

San Gregorio, iniziano i lavori per la nuova illuminazione: si comincia da via Sgroppillo

di Roberto Lentini

Domani 21 giugno 2017 dalle 15:00 inizieranno i lavori per l'installazione della nuova illuminazione del tratto di via Sgroppillo tra via Sciarone fino al limite con Ficarazzi da decenni pericolosamente al buio. Il comune di San Gregorio ha infatti avviato un programma di illuminazione straordinario di alcune strade periferiche che da tempo necessitavano di illuminazione e messa in sicurezza. La nuova illuminazione di via Raffaello Sanzio è stata già completata e da domani inizieranno i lavori della nuova illuminazione di via Sgroppillo nell'ultimo tratto di Cerza che inizierà dalla via Sciarone (ove risiede attualmente l'ultimo pilone della illuminazione stradale comunale della via Sgroppillo) fino all'ingresso con il centro abitato di Ficarazzi a ridosso col territorio acicastellese. I nuovi corpi illuminanti verranno aggangiati a sospensione sui pali esistenti dell'Enel sostituendo i vetusti e guasti corpi illuminanti che da decenni occupavano inutilmente quelle allocazioni. Verranno utilizzate lampade a led e in particolare su via Sgroppillo verranno recuperati i vecchi corpi illuminanti con l'impiego di lampade a led, mentre sulle altre vie verranno installati corpi illuminanti a led completamente nuovi. Da lunedì, facente parte dello stesso programma di illuminazione stradale, partiranno i lavori per la nuova illuminazione di via Catira Savoca, situata a confine con il territorio di San Giovanni La Punta che nell'occasione parteciperà fornendo l'allacciamento elettrico e il comune di San Gregorio la posa in opera dei pali). Inoltre è stato anche approvato in linea amministrativa il nuovo Project sulla illuminazione dell'intero territorio comunale su cui verranno dati maggiori ragguagli in futuro

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2017

Gli attraversamenti pedonali rialzati sono irregolari? Facciamo chiarezza

di Amedeo Paladino

Gli attraversamenti pedonali rialzati fanno ancora una volta discutere: se da una parte molti cittadini apprezzano l’intervento, altri li considerano delle trappole per i mezzi a due ruote e dannosi per le sospensioni dei veicoli. In un recente articolo de "La Sicilia" si fa riferimento alla loro "irregolarità" in base al Codice della Strada e al Regolamento Viario della città di Catania. Noi di Mobilita Catania abbiamo fin da subito apprezzato la scelta di moderare la velocità dei veicoli attraverso gli attraversamenti rialzati, anche in considerazione del fatto che il criterio di installazione è stato teso a migliorare la sicurezza dei nodi dove in passato si sono verificati investimenti di pedoni. In merito all'irregolarità degli attraversamenti rialzati più volte abbiamo fatto chiarezza nelle pagine del nostro sito, scrivendo chiaramente che gli attraversamenti rialzati non sono da considerarsi alla stregua di dossi quindi non rispondenti alle normative utilizzate da chi ha criticato l’installazione. Il Ministero dei Lavori Pubblici-Ispettorato Generale per la Circolazione e la Sicurezza Stradale si è così espresso: gli attraversamenti pedonali rialzati non possono essere classificati come dossi di rallentamento della velocità ai sensi dell’articolo 179 del regolamento di esecuzione ed attuazione, perché la loro geometria è diversa da quanto previsto dalla norma richiamata e non possono essere segnalati come rallentatori di velocità. Le stesse opere si configurano quale modifica al profilo longitudinale di una strada e per esse non occorrono particolari autorizzazioni di questo ufficio quanto piuttosto di motivazioni tecniche di opportunità o necessità che lo stesso ente può e deve valutare. Tali opere possono essere eseguite dall’Ente proprietario della strada, utilizzando esclusivamente materiali previsti dalla vigente normativa, e garantendo comunque la percorribilità della strada, assumendosi la responsabilità di eventuali inconvenienti o danneggiamenti di veicoli che abbiano a verificarsi per effetto di tali modifiche. Quindi nel caso degli attraversamenti pedonali rialzati installati in città non si tratta di dossi, che rispondono a precise norme e regolamentazioni, bensì di innalzamenti di carreggiata. Ci viene in aiuto il Regolamento Viario di Catania: Il rialzo della carreggiata si ottiene modificando il profilo longitudinale della strada al fine di limitare la velocità veicolare. L’innalzamento della pavimentazione stradale può essere realizzato in zone particolarmente problematiche come per esempio le intersezioni o in prossimità di passaggi pedonali e può essere associato a limitazioni della velocità. Gli innalzamenti della carreggiata non si configurano come segnaletica stradale e pertanto per la loro realizzazione non è necessaria la predisposizione di un’apposita ordinanza. Gli attraversamenti pedonali rialzati non si configurano come dossi e nonostante la loro installazione non sia indicata nelle strade di viabilità principale o lungo gli itinerari del trasporto pubblico, l’Ufficio Traffico Urbano ha operato in deroga allo stesso Regolamento Viario di Catania, in considerazione del fatto che sono installati in luoghi dove si sono verificati incidenti che hanno coinvolto pedoni. Per migliorare la sicurezza e salvaguardare e tutelare gli utenti della strada e in particolare i più deboli, quali i pedoni e i ciclisti, la Direzione Polizia municipale ha disposto alcuni interventi operativi volti alla moderazione della velocità e al suo controllo. Catania è ancora ben lontana dall’essere una città per pedoni, basti citare le statistiche di mortalità in strada di ACI-Istat e del Comando di Polizia Municipale: ma apprezziamo che nonostante le critiche pervenute, si stia proseguendo nella messa in sicurezza di alcuni degli attraversamenti pedonali più pericolosi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2017

Lavori in varie strade cittadine: il programma degli interventi

di Mobilita Catania

L'area tecnico-operativa e Utu della Polizia municipale comunica che nei prossimi giorni in diverse vie cittadine saranno effettuati lavori stradali sia a traffico aperto che a traffico chiuso: interventi a traffico aperto dal 19 giugno in via Pietro Nenni e nelle vie Scilla, della Marina, del Tritone e Anfuso.  Lavori a traffico chiuso, limitatamente ad alcune ore pomeridiane, dal 20 al 23 giugno in tratti delle vie Ventimiglia e Musumeci. Questo il programma degli interventi: - Dal 19 giugno al 12 luglio lavori a traffico aperto in via Pietro Nenni, lato est, nel tratto da via Acicastello all'incrocio con via Vincenzo De Cristoforo. Gli interventi, che  garantiranno comunque gli accessi ai residenti nei complessi edilizi,  serviranno alla realizzazione della condotta fognaria per il convogliamento dei reflui provenienti dal comune di Aci Castello al vecchio allacciante del comune di Catania, con sbocco finale nel depuratore di Pantano d'Arci. - Da lunedì 19 giugno riprenderanno i lavori di scavo nelle vie Scilla, della Marina, del Tritone e Anfuso. Ultimati questi interventi che si svolgeranno a traffico aperto, si procederà al ripristino del tappetino stradale, che sarà completato anche nel viale Artale Alagona. I lavori, interrotti  in occasione del G7, saranno eseguiti da E Distribuzione per potenziare la linea elettrica. - Il 20 e il 21 giugno, dalle 14.30 alle 17.30, l'Asec eseguirà lavori di stesura del manto stradale in via Ventimiglia, nel tratto, chiuso al traffico, dal civico 295  fino a via Finocchiaro Aprile. Il flusso veicolare sarà dirottato verso via Umberto, via Oberdan, piazza Vittorio Emanuele III, via Finocchiaro Aprile per ricongiungersi poi in via Ventimiglia, o verso via Oberdan, via L. Capuana per ritornare sempre in via Ventimiglia. - Altri interventi di stesura del manto stradale, effettuati dall'Asec, sono previsti  il 22 e il 23 giugno, dalle 14.30 alle 17.30. I lavori avranno luogo in via Musumeci, nel tratto dal civico 139 fino a via Firenze, che sarà chiuso al traffico con deviazione del flusso veicolare verso via Firenze e largo Rosolino Pilo per tornare quindi in via Musumeci. Tutti gli interventi e le eventuali deviazioni saranno indicati dalla segnaletica verticale, pattuglie della Polizia municipale saranno presenti per fluidificare il traffico e ridurre eventuali disagi alla viabilit

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2017

Anas, lavori di manutenzione sul ponte San Leonardo II sulla strada statale 114dir

di Mobilita Catania

A partire dalle ore 7 di oggi, e fino alle ore 19 del 27 giugno, sarà eseguito un intervento di manutenzione su un giunto del ponte San Leonardo II, lungo la strada statale 114dir “Della Costa Saracena”. Per effetto di tali lavori, i veicoli provenienti da Catania e diretti a Ragusa, giunti al km 11,100 della statale 114dir, dovranno immettersi sul parallelo tratto di strada statale 194 “Ragusana”. I veicoli provenienti da Ragusa e diretti a Catania potranno percorrere alternativamente, in funzione dello stato di avanzamento del cantiere, una delle due corsie della statale 114dir. All’approssimarsi del tratto interessato, tutti i veicoli dovranno rispettare il limite di 30 km/h e il divieto di sorpasso.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti