Articolo
18 mar 2019

Metropolitana di Catania, lo stato dei cantieri tra ritardi, sospensioni e scioperi

di Mobilita Catania

Non è decisamente un buon periodo per i cantieri della metropolitana di Catania, che sono quattro: due riguardano le stazioni in costruzione di Fontana e di Monte Po (nel sottosuolo, il tunnel che le collega è già ultimato), uno lo scavo della galleria Palestro-Stesicoro e uno l'atteso completamento della stazione di Cibali. I primi tre sono in appalto alla Cooperativa Muratori e Cementisti di Ravenna, mentre il quarto è ancora in mano alla Tecnis, la stessa impresa che, tra mille difficoltà, sta realizzando il nuovo ospedale San Marco di Librino, a Catania. Per quanto riguarda i cantieri della CMC, allo stato attuale sono tutti fermi: gli operai, infatti, non percepiscono gli stipendi da due mesi (e quello di novembre 2018 non è stato mai corrisposto) e hanno quindi deciso di incrociare le braccia a oltranza. I sindacati, inoltre, lamentano scarsa o addirittura assente collaborazione da parte del Comune di Catania e della Regione Siciliana, mentre con la stazione appaltante, la Ferrovia Circumetnea, i rapporti sono costanti, tant'è che le rappresentanze sindacali avrebbero chiesto ai dirigenti Fce di farsi carico del pagamento delle spettanze agli operai (che toccherebbe alla Cmc), sia per dare ossigeno ai lavoratori che per mantenere vivi i cantieri, in particolare quello del tunnel Stesicoro-Palestro. L'apertura delle due stazioni di Fontana e Monte Po, insieme con l'estensione della linea metropolitana di 1,7 km, era prevista per la metà di quest'anno. Il rischio, concreto, è che invece slitti a data da destinarsi. D'altra parte, finché i lavori non riprendono né c'è certezza sul futuro della Cmc, sulla quale aleggia lo spettro del fallimento (attualmente è in corso la richiesta di concordato preventivo), è impossibile pianificare la tempistica per il completamento delle opere, seppur in buono stato di realizzazione. A seguire, si rischia anche che l'aggiudicazione della tratta metro Monte Po-Misterbianco, il cui appalto era stato vinto proprio dalla Cmc, possa essere revocata e debba quindi procedersi a nuova aggiudicazione, allungando notevolmente i tempi. Sul fronte Cibali, in mano alla Tecnis, invece, i lavori sono in corso seppur con ritmi non particolarmente spediti, anzi: ulteriori rallentamenti sono dovuti alla mancata cessione prevista della Tecnis, attualmente in amministrazione straordinaria, al gruppo Pessina Costruzioni. Quindi, a fronte di due mesi di lavori occorrenti in condizioni normali, sarà invece quasi un miracolo riuscire a completare e aprire la stazione in autunno. La stazione di Cibali, sita nell'omonimo quartiere, è posta in corrispondenza della stazione di superficie della Ferrovia Circumetnea e sarà quindi accessibile da via Galermo e da via Bergamo. La sua mancata apertura contestualmente alle altre stazioni della tratta Nesima-Borgo, aperta due anni fa, fu inizialmente dovuta a problematiche di carattere tecnico. Problematiche ormai risolte da tempo, mentre persistono quelle di carattere amministrativo che stanno conducendo ai grossi ritardi attuali, che hanno già fatto "saltare" la consegna prevista entro il 2018. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera FOTO | Dentro le nuove stazioni metro di Monte Po e Fontana, avanzano i lavori FOTO | Iniziato lo scavo del tunnel Palestro-Stesicoro della metro Metropolitana, tratta Monte Po-Misterbianco: la Cmc di Ravenna si aggiudica il bando  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2019

AMT Catania, entro l’anno trasferimento della sede a Pantano d’Arci: approvati i lavori

di Amedeo Paladino

Il Consiglio d'Amministrazione dell'Azienda Metropolitana Trasporti di Catania ha deliberato di procedere all'indizione delle procedure di gara per la realizzazione dei lavori, da eseguirsi presso la Rimessa 8 di Pantano d'Arci, nella periferia sud, che consentiranno il trasferimento entro l'anno degli uffici amministrativi dall'attuale sede centrale di via Sant'Euplio. I lavori necessari, attesi da diversi anni, saranno effettuati con fondi ministeriali del Programma aggiuntivo del P.T.O. Catania Sud e del relativo accordo stipulato nel 2011 tra Ministero Sviluppo Economico, Comune di Catania, AMT e InvestiaCatania, fondi destinati e già disponibili presso InvestiaCatania. L'operazione consentirà di dismettere l'attuale sede di via S. Euplio e così di produrre risparmi su fitti passivi per circa 180.000 €/anno. Verrà in ogni caso previsto un ufficio abbonamenti e relazioni con il pubblico presso la sede di via Plebiscito, di proprietà dell'Azienda. «Stiamo intraprendendo, insieme alle colleghe Parisi e Spoto, un serio e rigoroso percorso di risanamento e razionalizzazione che consentirà di mettere in sicurezza il futuro dei lavoratori e della stessa Azienda - dichiara il presidente Giacomo Bellavia - Certamente il trasferimento degli uffici presso immobili di proprietà aziendale consentirà, da un lato, di risparmiare quasi 200 mila euro l'anno e, dall'altro, di ricongiungere l'intero personale in un'unica sede operativa, così da ottimizzare i processi decisionali e produttivi e migliorare il servizio al cittadino».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mar 2019

Carnevale di Acireale, gran finale: le corse serali e notturne straordinarie di Trenitalia

di Andrea Tartaglia

Come già accaduto in occasione del primo fine settimana di eventi del Carnevale di Acireale, Trenitalia, in collaborazione con la Regione Siciliana, metterà a disposizione diverse corse straordinarie lungo le tratte ferrate Catania-Acireale e Catania-Giarre/Riposto in orario serale e notturno, in aggiunta alle corse canoniche (il cui prospetto è consultabile sul sito trenitalia.com). Oggi il gran finale della sfilata dei carri in occasione del Martedì Grasso. In particolare, saranno tre in direzione Acireale/Giarre e tre in direzione Catania, sino alle 2 del mattino, le corse straordinarie in programma per questa notte. Ecco il prospetto delle corse straordinarie:   Maggiore comodità, dunque, per siciliani e turisti che vorranno spostarsi lungo la fascia jonica e godere dello spettacolo dei carri allegorici lungo le strade della bellissima cittadina barocca, senza dover ricorrere all'uso del mezzo privato.   Ti potrebbero interessare:  Passante Ferroviario di Catania AST potenzia collegamenti fra Catania, Acireale e Valverde Acireale, cinque milioni per la nuova fermata ferroviaria in centro Cappuccini

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 mar 2019

Ryanair lancia la nuova rotta Catania-Rodi per l’estate 2019

di Roberto Lentini

Ryanair ha annunciato una nuova rotta da Catania a Rodi, dal 6 luglio 2019 al 28 settembre 2019 con una frequenza settimanale e prezzi a partire da 108,00 euro. Chiara Ravara di Ryanair ha dichiarato: “Per festeggiare, rilasceremo offerte sui voli da Catania a partire da soli € 16,99, per viaggi entro la fine di maggio che dovranno essere prenotati entro la mezzanotte di domenica (3 marzo). Dal momento che queste incredibili tariffe andranno ad esaurirsi rapidamente, invitiamo clienti a collegarsi a www.ryanair.com ed evitare di perdersi l’occasione.” Ecco gli operativi del volo. CTA 11:15 → RHO 14:20 FR 5010 - 6 - RHO 15:05 → CTA 16:10 FR 5011 - 6 - Atterra all'aeroporto di Rodi a circa 15 km dal centro della città di Rodi a nord-ovest dell'omonima isola.  Se prendete un’auto a noleggio all’aeroporto di Rodi potete raggiungere il centro della città in circa 20-25 minuti attraversando gli abitati di Kremasti e Ialyssos. Tuttavia, se intendete raggiungere il centro della città con i mezzi pubblici, potete prendere i bus all’uscita del terminal arrivi. Seguite i bus con destinazione Rodos. Per una maggiore comodità, all’uscita del terminal arrivi sono presenti i Taxi 24 ore al giorno, tutti i giorni.  Cosa vedere a Rodi   Rodi è un museo a cielo aperto, qui i segni della sua storia gloriosa convivono in armonia con spiagge bellissime, siti archeologici e un mare cristallino.  Impossibile rimanere a corto di idee su cosa vedere a Rodi: l’isola è così ricca di attrazioni turistiche che si potrebe spendere una settimana senza nemmeno mettere piede in una spiaggia. Siamo però certi che vi dispiacerebbe non spendere almeno metà della vostra vacanza esplorando le incantevoli spiagge di Rodi, e ne vale certamente la pena tanto sono suggestive. Il resto del tempo dividetelo tra la vivace capitale dell’isola, l’incantevole villaggio di Lindos, rovine antiche dal fascino mitico, opulente terme del primo Novecento, musei per tutti i gusti e bellezze paesaggistiche come un bosco di farfalle o un fiume immerso nel verde. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 mar 2019

“M’illumino di meno” 2019: oggi a Catania metropolitana, bus e bici gratis per i cittadini

di Mobilita Catania

Anche quest'anno le principali aziende di trasporto pubblico locale, ossia l'Azienda Metropolitana Trasporti e la Ferrovia Circumetnea, aderiscono a M'illumino di Meno Radio2, la campagna nazionale di sensibilizzazione verso il risparmio energetico e gli stili di vita sostenibili. Oggi, venerdì 1 marzo 2019, la Ferrovia Circumetnea metterà a disposizione gratuitamente il servizio della linea metropolitana dalle 17:00 fino al termine del servizio (ultima corsa da Stesicoro alle 21:10). Così come riportato dai canali ufficiali della Ferrovia Circumetnea, scegliendo di muoversi utilizzando la metropolitana, il traffico cittadino diminuisce e la città stessa si trasforma divenendo più vivibile e pulita perché questo si conferma sempre come uno dei mezzi di trasporto ad uso collettivo più utili, convenienti e a basso impatto ambientale, grazie a ridotte emissioni di CO2. L'Azienda Municipale Trasporti, invece, parteciperà consentendo la fruizione gratuita della Circolare 504M (Parcheggio Plebiscito R1 - Centro Storico) dalle ore 16 alle 21. Inoltre, il servizio di noleggio biciclette BiCT sarà gratis per l'intera giornata, con punti di ritiro e riconsegna presso i parcheggi "R1" di via Plebiscito 747 e "Borsellino" nell'omonima piazza. Non solo metropolitana, bus e bici, in ogni caso: in città sono diversi gli eventi e le iniziative in aderenza alla campagna nazionale. È possibile consultare e scaricare il programma degli eventi in città attraverso questo link del sito ufficiale del Comune di Catania. Mai come quest'anno, insomma, sarà comodo, economico ed ecosostenibile recarsi in Piazza Università, a Palazzo Platamone, in Piazza del Duomo e in Piazza Federico II di Svevia, tutti luoghi sedi di eventi e manifestazioni. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania: storia e sviluppi futuri AMT Catania, al via la progettazione delle nuove linee BRT BiCT, il nuovo servizio di noleggio bici presso i parcheggi AMT Borsellino e R1: come funziona AMT, esordisce la linea 504M del centro storico: parcheggio R1- p.zza Dante- Stesicoro Metro  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 feb 2019

Ventisette nuovi treni per la metro di Catania, aggiudicato l’appalto

di Roberto Lentini

Passi avanti per i nuovi treni della metropolitana catanese. È stata infatti aggiudicata all'indo-italiana Titagarh Firema S.p.A la gara per la fornitura di n. 54 unità di trazione per la tratta metropolitana della Ferrovia Circumetnea per un importo di 3.996.740,00 euro, con un ribasso dell'1,80%. La Titagarh Firema S.p.A nasce dalle ceneri della FiReMa Trasporti  (costruttrice degli attuali treni in uso nella metropolitana catanese) che in seguito ad una difficile situazione finanziaria venne ammessa alla procedura di amministrazione straordinaria nell'agosto 2010 per essere infine rilevata il 9 luglio 2015 dalla "cordata" costituita dalla società indiana Titagarh Wagons al 90% e dalla napoletana Adler Plastic al 10% assumendo il nome di Titagarh FiReMa Adler Spa. Saranno dunque ventisette i nuovi convogli della metropolitana etnea e avranno la stessa conformazione degli attuali, composti da due unità di trazione identiche ma, stavolta, comunicanti, funzionalmente autonome, con cabina di guida alle due estremità, con possibilità di introdurre, in futuro, una terza cassa centrale. La composizione adottata, senza soluzione di continuità tra le singole unità tutte climatizzate, presenta complessivamente 8 porte per lato ad apertura totale. Gli ambienti, in conformità alle più recenti norme di sicurezza, saranno videosorvegliati e dotati di un sistema informativo audio e video digitale con monitor a LCD in comparto. L'incremento del parco rotabile per il servizio metro era divenuto ormai una necessità, in vista delle future estensioni da un'estremità dell'attuale linea verso Misterbianco e verso l'aeroporto dall'altra.   Ti potrebbero interessare… Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera Metropolitana di Catania, dal Governo uscente 10 milioni per nuovi treni e revamping dei vecchi Finanziato l’acquisto di nuovi convogli: la metropolitana di Catania potrà contare su ventisette nuovi treni Fermata ferroviaria Fontanarossa e dodici nuovi treni per la metro: il DEF per la città metropolitana di Catania FOTO | La storia dei treni della metropolitana di Catania FOTO | Dentro le nuove stazioni metro di Monte Po e Fontana, avanzano i lavori FOTO | Iniziato lo scavo del tunnel Palestro-Stesicoro della metro Metropolitana, a breve l’apertura domenicale e altre migliorie al servizio Metropolitana, aggiudicati i lavori per le nuove scale mobili nelle stazioni Italia e Borgo Metropolitana, tratta Monte Po-Misterbianco: la Cmc di Ravenna si aggiudica il bando Metro di Catania, nel 2018 quasi sei milioni di passeggeri    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 feb 2019

In treno al Carnevale di Acireale, corse notturne straordinarie fino al 25 febbraio

di Mobilita Catania

In occasione dell'edizione 2019 del famoso Carnevale di Acireale, Trenitalia, in collaborazione con la Regione Siciliana, metterà a disposizione diverse corse straordinarie lungo le tratte ferrate Catania-Acireale e Catania-Giarre/Riposto in orario serale e notturno, in aggiunta alle corse canoniche (il cui prospetto è consultabile sul sito trenitalia.com). In particolare, saranno dodici le corse dei treni dalle 23 alle 2 del mattino per il Carnevale di Acireale. Sei nelle notti fra sabato 23 e domenica 24 e altrettante fra domenica 24 e lunedì 25.  Ecco il prospetto delle corse straordinarie: Maggiore comodità, dunque, per siciliani e turisti che vorranno spostarsi lungo la fascia jonica e godere dello spettacolo dei carri allegorici lungo le strade della bellissima cittadina barocca, senza dover ricorrere all'uso del mezzo privato. Ad Acireale, inoltre, sarà attivo il servizio customer care di Trenitalia, il nuovo servizio dedicato ai pendolari dei treni regionali. Gli operatori, facilmente individuabili dai gilet rossi, forniranno assistenza e informazioni alle persone in transito nella stazione.   Ti potrebbero interessare:  Passante Ferroviario di Catania AST potenzia collegamenti fra Catania, Acireale e Valverde Acireale, cinque milioni per la nuova fermata ferroviaria in centro Cappuccini

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti