Articolo
22 nov 2017

FOTO | Parte il piano di manutenzione di Catania: primo cantiere attivo in piazza Falcone

di Mobilita Catania

Presentato la settimana scorsa a Palazzo degli Elefanti, ha preso oggi il via il piano da 31 milioni di euro per la ristrutturazione di Catania. Il primo cantiere è in un luogo simbolo: piazza Giovanni Falcone. Dalle parole ai fatti, stavolta, nel giro di davvero pochi giorni. Come annunciato, il servizio Global service per le manutenzioni stradali ha preso il via oggi. Si è cominciato da piazza Giovanni Falcone (già piazza Cappellini), luogo che il noto architetto Mario Cucinella, artefice del progetto di riqualificazione del vicinissimo Corso Martiri della Libertà, ebbe modo di definire spazio pubblico di maggior pregio architettonico e qualitativo dell'area circostante. Il servizio di manutenzione radicale, che nel corso della conferenza stampa sul piano da 31 milioni di euro di sabato scorso il sindaco di Catania Enzo Bianco ha definito "una grande vittoria" per la città, con una spesa di due milioni e 800.000 euro all'anno consentirà di sistemare oltre centoventimila metri quadrati di manto stradale, oltre millecinquecento metri quadrati di marciapiede e quasi tremila di piazze. Ma permetterà anche la manutenzione di 2.000 caditoie e dei canali cittadini e, con l'occasioe, ne consentirà una mappatura definitiva. «Con l'apertura di questo cantiere in piazza Giovanni Falcone - ha detto l'assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo - vogliamo dare un segnale forte alla città. Questa è un'area che era stata recuperata ed è stata nuovamente vandalizzata e ora, come più volte segnalato dai residenti e dalla stampa, necessita un consistente intervento di manutenzione. Ma va detto che in quest'area il degrado è stato generato da atti di vandalismo volontari e involontari. Qui posteggiatori abusivi facevano parcheggiare le auto che, muovendosi sul basolato lavico, hanno contribuito a rovinare la pavimentazione. Ma c'è stato anche chi ha divelto i dissuasori, i paletti in pietra lavica che non consentivano di parcheggiare le auto sul marciapiede o sulla pista ciclabile che attraversa questa piazza e non può essere utilizzata dai ciclisti proprio perché occupata dalle macchine». «Recuperare la piazza - ha aggiunto Di Salvo - significa restituirla ai cittadini, ai residenti e agli operatori commerciali. E a tutti loro ci appelliamo perché diventino con noi i responsabili del patrimonio pubblico: chiediamo di impegnarsi e vigilare perché la piazza Falcone e tutti i luoghi di Catania che sottoporremo a manutenzione straordinaria, una volta riqualificati, non vengano più vandalizzati. Bisogna riflettere attentamente sul fatto che questo intervento su piazza Falcone costerà una cifra (150.000 euro) che l'Amministrazione avrebbe potuto risparmiare e destinare ad altri interventi, di carattere sociale, per esempio». Il Global service, come annunciato dal sindaco Bianco, servirà anche a sistemare e realizzare, come chiesto da molte Municipalità, gli attraversamenti pedonali rialzati. A cominciare dalla circonvallazione dove un pedone, un ragazzo, è stato ucciso da un pirata della strada e dove un altro è rimasto gravemente ferito proprio pochi giorni fa. Ti potrebbe interessare: 31 milioni di euro per la manutenzione di Catania: si interviene su strade, marciapiedi e piazze

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 nov 2017

31 milioni di euro per la manutenzione di Catania: si interviene su strade, marciapiedi e piazze

di Mobilita Catania

Un piano di manutenzione delle strade cittadine, includendo anche piazze e marciapiedi, radicale: è quello presentato ieri in conferenza stampa presso il Palazzo degli Elefanti. Ammontano a 31 milioni le risorse complessivamente destinate agli interventi, provenienti da fondi comunali e dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC). Il sindaco Bianco l'ha definita in conferenza stampa "L'opera pubblica più attesa dai cittadini": adesso nelle manutenzioni Catania compie un grande salto di qualità. Un totale di 31 milioni di euro destinati al ripristino delle manutenzioni in città, di cui 11.500.000 da fondi comunali. Inoltre, grazie al Patto per Catania, stanno per partire 15 interventi per l'innovazione e la sicurezza nelle infrastrutture stradali per ben 19.500.000 euro. "Abbiamo trovato nel 2013 la cifra di 2 milioni e mezzo di euro destinati alle manutenzioni - ha spiegato il sindaco Bianco -. Oggi siamo in grado di spendere 31 milioni. Ho sofferto molto per la condizione delle manutenzioni in città. Nonostante le limitate risorse in questi quattro anni - spiega Bianco - abbiamo posto grande attenzione, abbiamo sistemato parchi, la Villa Bellini che era in pessime condizioni, riqualificato piazze, da piazza Palestro a piazza Montana. Adesso, dopo un grande sforzo, abbiamo messo in piedi un piano straordinario, siamo pronti ad un cambio di passo decisivo. Siamo passati dai due milioni di euro all'anno prima destinati per questo capitolo di spesa a ben 31 milioni di euro. Siamo la prima città d'Italia a utilizzare anche i fondi del Governo del Patto per Catania per compiere una grande operazione di messa in sicurezza e innovazione di strade per migliaia di metri quadri, di chilometri di marciapiede, di illuminazione pubblica con interventi ad ampio raggio su tutta Catania". Oltre al Sindaco, alla conferenza stampa svoltasi nella Sala Giunta di Palazzo degli elefanti, erano presenti l'assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo, quelli alla Viabilità Rosario D'Agata e al Bilancio Salvo Andò, il consigliere comunale Giuseppe Catalano e i presidenti di Municipalità: Salvatore Romano della I, Vincenzo Li Causi della II, Salvatore Rapisarda della III, Orazio Serrano della V e Lorenzo Leone della VI. Presenti anche il direttore del Servizio Manutenzioni, l'ing. Fabio Finocchiaro e il consulente del sindaco Francesco Marano. "Credo che Catania - ha detto l'assessore Di Salvo - nel meridione d'Italia e sicuramente in Sicilia, sia la città che ha già avviato e avvierà nei prossimi mesi il maggior numero di cantieri per quanto riguarda le opere pubbliche. E l'opera pubblica più richiesta dai cittadini, come ha detto il Sindaco, era proprio quella delle manutenzioni, di una ristrutturazione di Catania. Una richiesta più volte avanzata dai cittadini anche attraverso le Municipalità". "Adesso dunque si accelera - aggiunge il Sindaco -. I lavori, laddove esistono problemi di traffico, saranno fatti ovviamente di notte e soltanto di notte. Ci sarà qualche disagio per i cittadini, sicuramente, perché immaginate che gran quantità di interventi avremo, ma grazie a questi lavori costruiremo una città in cui finalmente si può tornare a vivere in un modo civile". Tra le attività di manutenzione finanziate con fondi del Comune il servizio Global service, definito "Una grande vittoria: con una spesa di due milioni e 800.000 euro, consentirà di sistemare oltre centoventimila metri quadrati di manto stradale, oltre millecinquecento metri quadrati di marciapiede e quasi tremila di piazze. Ma anche fare la manutenzione di 2.000 caditoie e dei canali cittadini." Il contratto consentirà una mappatura definitiva delle strade catanesi, delle caditoie e di canali e torrenti. "Con il Global service, ha detto Bianco - cominciamo subito. Abbiamo già firmato il contratto e mercoledì si parte con i lavori nelle strade. Si inizia con il sistemare, come chiesto da molte municipalità, le strisce pedonali rialzate. A cominciare dalla circonvallazione dove purtroppo un pedone, un ragazzo, è stato ucciso da un pirata della strada. Sulla circonvallazione abbiamo già messo l'autovelox ma vogliamo fare anche degli interventi per la messa in sicurezza." I fondi del Patto per Catania finanziano i lavori del cosiddetto Cta-Mover, per la messa in sicurezza e l'innovazione e che prevede il rifacimento dell'intero manto stradale. Alcuni, già varati dalla Giunta, riguardano la circonvallazione, il viale Africa e le vie Acquicella Porto e Dusmet. Di altri Cta-Mover sono già pronti i progetti esecutivi: per il Lungomare, il viale Mario Rapisarda, e le vie Cristoforo Colombo, Domenico Tempio, Fossa Creta, Matteo Renato Imbriani, Palermo, Zia Lisa, Passo Gravina. I progetti Cta-Mover prevedono inoltre la sistemazione delle strade in basolato lavico del centro storico e dell'arredo urbano. Il sindaco ha elencato tutti i cantieri già partiti e i lavori già affidati: "presto cominceremo anche con i lavori di sostituzione dei fili di rame con fili di alluminio in modo da evitare che zona intere della città vengano lasciate al buio dai furti di rame. E faremo una bellissima illuminazione sul Lungomare". Rispondendo alle domande dei giornalisti sui vandalismi, che costano moltissimo alla città, Bianco ha detto: "I cittadini ci devono dare una mano: paghiamo un prezzo troppo elevato per l'azione dei vandali, di gentaglia che ama distruggere le proprietà dei catanesi. Ai miei concittadini  ha aggiunto - dico: aiutateci a colpire i vandali denunciando o anche solo segnalando a noi e alle forze dell'Ordine quando distruggono il bene comune. Dobbiamo far sentire che esiste uno Stato, che siamo tutti noi, capace di difendere le cose belle della nostra città". Bianco ha concluso esprimendo soddisfazione perché grazie a questo Piano abbiamo stimato che lavoreranno per un anno almeno 1.500 padri di famiglia, ai quali vanno aggiunte altre persone, da settecento a mille, già impegnate nella posa della rete informatica della città".

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
01 lug 2017

Acireale, oggi l’esordio della ZTL estiva: tutte le strade interessate

di Amedeo Paladino

Dal 1° luglio 2017 fino al 30 settembre sarà in vigore, per il secondo anno consecutivo, una zona a traffico limitato nel Comune di Acireale. L'istituzione della ZTL del centro storico di Acireale rientra nel progetto ACIVIVIBILE adottato dall’Amministrazione Comunale: esso prevede il monitoraggio, il controllo della mobilità e dell’inquinamento da traffico veicolare, finalizzato alla riduzione delle emissioni inquinanti, il miglioramento e la conoscenza delle condizioni di traffico delle strade comunali e l’efficienza delle infrastrutture viarie. La limitazione del traffico è prevista su tre diverse aree con diverse regole. Zona rossa con vigenza 0-24 (zona di Piazza Duomo e aree limitrofe) dal 01 Luglio 2017 al 30 Settembre 2017 dalle ore 00.00 alle ore 24.00: - Via Ruggero Settimo (tratto compreso tra Piazza Lionardo Vigo e Piazza Duomo); - Piazza Lionardo Vigo dal civ. 10 al civ. 12; - Vico degli Studi; - Piazza Duomo; - Via Davì (tratto compreso tra Piazza Duomo e Piazza Mazzini); - Via Cavour (tratto compreso tra Piazza Duomo e Via Alessi); - Via Topazio; - Via Santo Stefano; - Via Giacinto Platania (tratto compreso tra Via Fichera e Piazza Mazzini); Zona gialla con vigenza 18-24 (corso Umberto) dal 01 Luglio 2017 al 30 Settembre 2017 dalle ore 18.00 alle ore 24.00: - Corso Umberto (tratto compreso tra Largo XXV Aprile 1945 e Via Paolo Vasta); - Via Nicolosi (tratto compreso tra Via Galatea e Corso Umberto); - Piazza Cappuccini dal civ. 5 al civ. 17 e nel tratto antistante chiosco; - Via Roma; - Via Tono; Zona verde con vigenza 20-24 (corso Savoia e P. L. Vigo) dal 01 Luglio 2017 al 30 Settembre 2017 dalle ore 20.00 alle ore 24.00: - Corso Savoia (tratto compreso tra Piazza Porta Gusmana e Piazza Duomo); - Piazza Porta Gusmana, eccetto il tratto compreso tra i civici 33 e 21; - Corso Umberto (tratto compreso tra Piazza Duomo e Largo XXV Aprile 1945); - Via Currò (tratto compreso tra Largo XXV Aprile 1945 e Via Atanasia); - Via Filocamo; - Largo Giovanni XXIII; - Via Genuardi; - Via Marzulli (tratto compreso tra Via Galatea e Corso Umberto); - Via Musmeci (tratto compreso tra Via Alessi e Piazza Lionardo Vigo); - Piazza Mazzini; - Via Giacinto Platania (tratto compreso tra Via Fichera e Piazza Mazzini); - Via Davì (tratto compreso tra Piazza Mazzini e Piazza Marconi); - Piazza Lionardo Vigo (tratto compreso tra Via Musmeci e Via Meli). I pass, per quanti ne abbiano diritto, devono essere chiesti al Comando di Polizia Municipale mediante la modulistica presente alla pagina web dedicata. Tutti i dettagli sulle modalità di implementazione e le prescrizioni inerenti la ZTL sono contenute nella determina dirigenziale del comune di Acireale.   foto di copertina: Francesco Pellegrino

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 mag 2017

Catania Sud si rifà il look per il G7: lavori urgenti di manutenzione stradale e nuovi arredi urbani

di Mobilita Catania

G7: Uno stanziamento per la riqualificazione delle strade di accesso alla città e l'arredo urbano. Siglato accordo interistituzionale tra il sindaco Enzo Bianco e il Commissario Straordinario di Governo Riccardo Carpino alla presenza della Prefetto di Catania Silvana Riccio. Il progetto prevede il rifacimento della segnaletica stradale, la realizzazione di corsie protette, di passaggi pedonali rialzati e la messa in sicurezza del manto stradale, nella zona sud di Catania.   La città di Catania, "porta d'ingresso" in Sicilia delle delegazioni e dei giornalisti di tutto il mondo che arriveranno negli aeroporti "Vincenzo Bellini" di Fontanarossa e, in parte, anche in quello di Sigonella in occasione del G7 di Taormina. Con 251mila euro provenienti dai fondi stanziati dalla Presidenza del Consiglio per l'evento, infatti, il Comune di Catania eseguirà lavori di riqualificazione e messa in sicurezza delle principali arterie stradali d'ingresso in città. Lo prevede un protocollo d'intesa firmato stamattina in Prefettura, presente il Prefetto Silvana Riccio, dal commissario straordinario di Governo per il G7, prefetto Riccardo Carpino, e dal Sindaco di Catania, Enzo Bianco. L'accordo è stato realizzato sulla base della legge 241/90 che, all'articolo 15, prevede espressamente la collaborazione tra Pubbliche Amministrazioni per attività di interesse comune. Abbiamo voluto questo momento - ha detto la Prefetto Silvana Riccio, ringraziando gli intervenuti nella sede prefettizia- per far sì che tutti fossero a conoscenza di quanto stiamo facendo con i soldi della Stato. Si tratta di un'iniziativa che ci permetterà di accogliere al meglio le delegazioni del G7, grazie ad un percorso di collaborazione interistituzionale per la realizzazione di manutenzioni che rimarranno a beneficio di tutti i cittadini. Il G7, ha detto Bianco - sarà una straordinaria occasione di promozione per la Sicilia, per Taormina e per Catania. Centinaia di giornalisti e troupe televisive trasmetteranno le immagini dei nostri luoghi, un primo impatto che sarà gradevole e positivo. Abbiamo fatto una serie di interventi che resteranno stabilmente nella nostra città, lo stanziamento punta al miglioramento della sicurezza stradale, dell'aspetto e il decoro urbano. Ringrazio la Presidenza del Consiglio, e in particolare il Prefetto Carpino che è originario di Catania, che ha collaborato con grande spirito di attenzione nei nostri confronti. Stiamo ricambiando realizzando opere che resteranno alla fruizione di tutti. Gli interventi sono in fase esecutiva, stiamo agendo con estrema celerità. Abbiamo anche sollecitato Cas e Anas interventi per migliorare l'agibilità delle principali arterie della Sicilia, interventi anche questi che resteranno per tutti. Una grande scommessa, quella del G7 ha detto il commissario straordinario Carpino- che possiamo oggi dire superata, grazie ad un metodo che ha avuto un solo filo conduttore, quello che ci ha ci portato a privilegiare interventi che potessero avere tempi brevi di realizzazione. Con il sindaco Bianco abbiamo avviato una importante intesa per rendere maggiormente attrattiva la città di Catania, primo biglietto da visita dell'intera Sicilia. Ho avuto modo di apprezzare ulteriormente le nostre potenzialità che sono venute fuori attraverso le capacità delle Amministrazioni e delle Istituzioni coinvolte nella sfida del G7. In effetti, Catania non solo rappresenterà il "biglietto da visita" della nostra isola ma ospiterà anche per una giornata le consorti ed i consorti dei Capi di Stato e di Governo che partecipano al G7. L'Amministrazione Comunale aveva chiesto al Prefetto Carpino l'attivazione della legge 241, allegando alla richiesta anche i progetti elaborati dalla Direzione Manutenzione e Servizi Tecnici. In sostanza l'Amministrazione Comunale si è impegnata a progettare, affidare e far eseguire i lavori e la struttura commissariale a finanziare il progetto. Le formalità di affidamento sono già partite, su esplicita richiesta del Prefetto Carpino, vista la ristrettezza dei tempi. Il progetto elaborato dagli uffici del Comune prevede, nella zona dell'aeroporto, il rifacimento della segnaletica stradale, la realizzazione di corsie protette, di passaggi pedonali rialzati e la messa in sicurezza del manto stradale. Lungo le arterie cittadine saranno realizzate aree verdi e istallati pannelli fotografici che illustreranno le bellezze della Sicilia. Le aree individuate per questi interventi sono via Fontanarossa, via S. Maria Goretti, via Domenico Tempio e via Acquicella Porto. Interventi sono previsti anche nella zona di piazza Palestro e nell'area del Castello Ursino. Referente del Comune di Catania per l'attuazione dell'accordo è stato designato il Capo di Gabinetto Beppe Spampinato. A questi interventi, ha aggiunto il primo cittadino, si assommeranno quelli che stiamo realizzando, ed avremmo comunque realizzato per manutenzione ordinaria di vario tipo, con uno stanziamento comunale di circa 150 mila euro, anche questo destinato prevalentemente a migliorìe stradali. La città insomma sarà all'altezza di questa sfida del G7 dando anche l'opportunità a chi volesse farlo di apprezzarla con visite culturali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 mag 2017

Raccolta differenziata, dall’8 maggio parte il settimo step: le vie interessate e i dettagli sul conferimento

di Roberto Lentini

Inizia lunedì 8 maggio 2017 il settimo step della raccolta differenziata porta a porta a Catania, avviata dall'amministrazione Bianco con il supporto del CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi). Queste le vie interessate nel settimo step: viale Libertà (da piazza Jolanda a via Archimede), via Gargano, via Alfonzetti, via Pietro Mascagni (fino a viale Libertà), via Gabriello Carnazza (fino a via Camillo Finocchiaro Aprile), via Vecchia Ognina (fino a piazza Jolanda), via Conte di Torino, via Francesco Cilea (fino a via D'Amico), via Ursino, via Sergio Forti, via Case Rosse, via Trigona, via De Branca, via Campofranco, via D'Amico (fino a viale Libertà), via Luigi Capuana (fino a via Guglielmo Oberdan), via Giuseppe Verdi (fino a via Guglielmo Oberdan), via Francesco Crispi (da via Camillo Finocchiaro Aprile a via D'Amico), via Cucinotta, piazza Bovio, via Napoleone Colajanni (fino a via D'Amico), via Monsignor Ventimiglia (da via Camillo Finocchiaro Aprile a via D'Amico), via Celeste (fino a via D'Amico), Via San Vincenzo De' Paoli, Via Guglielmo Oberdan (da piazza Ettore Majorana), via Maddem, via Musumeci (fino a via Camillo Finocchiaro Aprile), via Carmelitani, via Giordano Bruno (fino a via Guglielmo Oberdan). I cassonetti della zona saranno tutti rimossi entro lunedì mattina. La raccolta differenziata porta a porta si effettua conferendo le varie frazioni di rifiuto negli orari stabiliti (dopo le ore 20,00 ed entro le ore 22,30), secondo il calendario stabilito nei vari giorni della settimana che è diverso per le utenze domestiche (cioè le utenze familiari) e per le utenze non domestiche (uffici, negozi, artigiani ecc). Calendario utenze domestiche: Lunedì: Indifferenziato Martedì: Organico Mercoledì: Carta, cartone e cartoncino Giovedì: Organico Venerdì: Plastica e metalli Sabato: Organico Domenica: Vetro Calendario utenze non domestiche: Lunedì: Indifferenziato, Organico Martedì: Vetro, Organico Mercoledì: Carta, Organico Giovedì: Cartone, Organico Venerdì: Plastica e metalli, Organico Sabato: Cartone, Organico Domenica: Plastica e metalli, Vetro Raccolte straordinarie Sono attive inoltre raccolte straordinarie di specifiche tipologie di rifiuti, realizzate per venire incontro ad alcune esigenze particolari di determinate categorie di utenti. ogni giovedì si effettua una raccolta straordinaria di pannolini e pannoloni sia per utenze domestiche che non (utenze deboli  ad es. famiglie, casa di cura, etc); ogni giovedì si effettua una raccolta di rifiuto indifferenziato esclusivamente per parrucchieri e barbieri.   Per ulteriori informazioni: Via Etnea n.603 dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 Numero Verde 800 594 444

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 mag 2017

Pedara si prepara al Giro d’Italia: il piano di viabilità per la preparazione e lo svolgimento della competizione

di Amedeo Paladino

Il Giro d'Italia ritorna in Sicilia con due tappe che toccheranno alcuni dei luoghi più belli dell'isola: la quarta tappa, in programma martedì 9 maggio, partirà da Cefalù e arriverà sull’Etna dal versante di Nicolosi per una lunghezza di 180 km; il giorno seguente si partirà da Pedara e si giungerà a Messina. Il comune di Pedara ha approntato un piano di viabilità per la preparazione e lo svolgimento della competizione. Nelle giornate di martedì 9 e mercoledì 10 maggio 2017 alcune strade del Comune di Pedara saranno interessate alla fase di preparazione e alla successiva partenza della Quinta tappa del 100° Giro D’Italia: per  consentire il regolare svolgimento della competizione sportiva nonché salvaguardare l’incolumità e la sicurezza sono state disposte le seguenti ordinanze: Sono chiuse al transito veicolare ed è vietata la sosta con rimozione forzata degli autoveicoli tranne che diversamente specificato, ad esclusione dei veicoli dell’organizzazione, nelle seguenti vie: Piazza Don Diego, compreso via Santa Caterina e il primo tratto di via Roma, dalle ore 15,00 del 09 alle ore 19,00 del 10/05/2017; Via A. Toscano, tratto compreso tra via R. Toscano e Piazza Don Diego, dalle ore 15,00 de l09 alle ore 19,00 del 10/05/2017; Via C. Tomaselli, dalle ore 15,00 del 09 alle ore 19,00 del 10/05/2017, tratto compreso tra l’uscita di P. del Popolo e Via Dott. Consoli solo divieto ditransito; tratto compreso tra via Dott. Consoli e via Laudani sarà regolamentato consenso unico di marcia direzione Ovest; Corso Ara di Giove, tratto compreso tra via Leonardi e via Etnea, dalle ore 15,00 del 09 alle ore 19,00 del 10/05/2017; tratto compreso tra Via Etnea e Via Stella dalle ore 05.00 del 10/4/2017 fino al passaggio dei corridori, previsto per le ore 13.30 circa;  tratto compreso tra Via Stella e Via L. Pirandello dalle ore 10,30 del 10/05/2017 fino al passaggio dei corridori, previsto per le ore 13.30 circa; tratto compreso tra via Etnea e via Pirandello dalle ore 10,30 del 10/05/2017 fino al passaggio dei corridori, previsto per le ore 13.30 circa; tratto compreso tra via G. Ragala e via Pirandello dalle ore 10,30 del 10/05/2017 fino al passaggio dei corridori, previsto per le ore 13.30 circa solo divieto di transito; Piazza Don Bosco e via Don Bosco, dalle ore 15,00 del 09 alle ore 19,00 del 10/05/2017; Piazza Del Popolo, dalle ore 15,00 del 09 alle ore 19,00 del 10/05/2017; Parcheggio Auteri, dalle ore 15,00 del 09 alle ore 19,00 del 10/05/2017; Via Papa Giovanni XXIII, dalle ore 05,00 del 09 alle ore 19,00 del 10/05/2017; Via Collegio, tratto tra via G. Verga e Via Rua S. Antonio, dalle ore 05,00 alle ore 19,00 del10/4/2017; Via Rua San Antonio,  tratto compreso tra via Papa Giovanni XXII e Corso Ara Di Giove, dalle ore 05,00 alle ore 19,00 del 10/05/2017;  tratto compreso tra via Papa Giovanni III e via Delle Ginestre dalle 05,00 alleore 19,00 del 10/05/2017 solo divieto di transito; Via Delle Ginestre, nel tratto compreso tra via Rua San Antonio e la Rotatoria ( Bar Miraglia )dalle ore 05.00 alle ore 19.00 del 10/05/2017 solo divieto di transito; Via Etnea, tratto compreso tra via Sottomonte e via Ombra, dalle ore 10,30 del 10/05/2017 fino al passaggio dei corridori previsto per le ore 13.30 circa, tratto compreso tra via G. Marconi e Piazza Don Diego dalle ore 05.00 alle ore 16,00 del 10/05/2017; Parcheggio G. Lo Coco (ingresso Parco “D’Arrigo”) dalle ore 15.00 del 09 alle ore 17.00 del 10/4/2017; Via L. Pirandello, dalle ore 10,30 del 10/05/2017 fino al passaggio dei corridori previsto per leore 13,30 circa; Via L. Capuana, dalle ore 10,30 del 10/05/2017 fino al passaggio dei corridori previsto per le ore13,30 circa;Via Sottomonte, dalle ore 10,30 del 10/05/2017 fino al passaggio dei corridori previsto per le ore 13,30 circa; Via Ombra, dalle ore 10,30 del 10/05/2017 fino al passaggio dei corridori previsto per le ore13,30 circa; Viale Dello Sport, dalle ore 05,00 alle ore 19,00 del 10/05/2017;Via Pizzo Ferro, dalle ore 17,00 del 09 alle ore 19,00 del 10/05/2017, oltre il divieto di sosta è istituito il senso unico di marcia direzione Nord; Via Simone Del Pozzo, solo divieto di transito dalle ore 05.00 alle ore 16,00 del 10/05/2017; Il traffico proveniente dai paesi limitrofi verrà indirizzato con l’apposizione di apposita segnaletica secondo le direttrici di seguito indicate: Trecastagni: direzione Catania per Via delle Gardenie; direzione Nicolosi o Etna per Via Don Ludovico. Nicolosi: direzione Catania per Via Teocrito – Via delle Ginestre;- direzione Trecastagni per Guardia Ragala. Mascalucia: - tutte le direzioni per Via Teocrito. Tremestieri: - tutte le direzioni per Via M. Giusti – Trigona. Sono individuate le seguenti aree di parcheggio riservate ai Bus che verranno orientati così come segue: autobus provenienti da Nicolosi: su Via Guardia Ragala – Via dell’Aria e strade a seguire; autobus provenienti da Trecastagni: Via Salvo D’Acquisto – Via Dante Alighieri, ViaFederico De Roberto – Via Suriente e strade a seguire;  autobus provenienti da Tremestieri: Viale Vespri Siciliani – Via Trigona attraverso Via M.Giusti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 mar 2017

Street Control: 3480 verbali nei mesi di gennaio e febbraio lungo i principali itinerari

di Mobilita Catania

Sono stati diffusi i dati inerenti alle sanzioni elevate dallo street control nei mesi di gennaio e febbraio: circa 3.480 verbali rilevati nei primi due mesi dell'anno dalla Polizia municipale per violazioni che riguardano la sosta in seconda fila, sul marciapiede o su strisce pedonali. Lo street control è un dispositivo in grado di fotografare i veicoli in infrazione attraverso una telecamera collegata a un portatile o un tablet; dopo aver visionato le foto i vigili urbani possono elevare multe che vengono in seguito recapitate a casa dell’utente. Sono 1.803 per il mese di gennaio e 1685 a febbraio i verbali rilevati dalla Polizia municipale con lo Street control per violazioni che riguardano principalmente la sosta in seconda fila, sul marciapiede o su strisce pedonali. Il dispositivo nei 291 giorni in cui è stato utilizzato nel 2016  ha permesso l’accertamento di 69.127 divieti di sosta, di 5.305 scoperture assicurative con una media giornaliera di 237 verbali. Lo Street control è stato utilizzato a gennaio per 17 giorni e a febbraio per 16, con una media giornaliera di 106 verbali nel primo mese dell'anno e 105 nel secondo. Le scoperture assicurative sono state 206 e 107 negli stessi periodi. Tutte le vie comprese all'interno del perimetro urbano sono state e saranno oggetto di rilevamento con l'uso della telecamera. I principali itinerari e zone oggetto di controllo sono stati: - Viale M. Rapisardi, Piazza S.M. di Gesù, Via Cifali, Viale R. Margherita, Piazza Roma, Viale XX Settembre, Piazza Trento, Piazza G. Verga, Corso Italia, Piazza Europa, Via Asiago, Via Pasubio e limitrofe; - P.zza S.M. La Guardia, Via G. Leopardi, V.le V. Veneto, P.za Michelangelo, Via G. D'Annunzio, Via Monserrato, via S. Nicolò al Borgo, Via C. Beccaria, Via F. Aporti, Via G. Fava, Via Franchetti e limitrofe; - Viale V. Veneto, Viale Libertà, Piazza Papa Giovanni XXIII, Via 6 Aprile, Via A. di Sangiuliano, Via G. Clementi, Piazza Dante e limitrofe; - Corso Indipendenza, Piazza Risorgimento, Via Vittorio Emanuele, Via Spadaro Grassi, Via Garibaldi, Via Castello Ursino, Piazza Federico di Svevia, Via S. Angelo Custode, Via Plebiscito, Via C. Colombo, Via D. Tempio, Via della Concordia; - Via Passo Gravina, Via Filocomo, Piazza Cavour, Via A. Longo, Via S. Tomaselli, Via Androne, Via Ughetti, Piazza Montessori, Via Roccaromana, Via F. Filzi, Via G. Lavaggi e limitrofe. - Via Etnea (tutta), Piazza Gioeni, Via Caronda, Via Quieta, Via Torino, Piazza A. Lincoln, Viale R. Sanzio, Via V. Giuffrida, Via G. Oberdan, Via G. Bruno, Via Mons. D. Ventimiglia, Piazza della Repubblica, Corso Sicilia.

Leggi tutto    Commenti 0