Articolo
17 mag 2020

La mobilità nella fase 2 a Catania: AMT, FCE, strisce blu | TUTTE LE INFO

di Mobilita Catania

AMT, Azienda Metropolitana Trasporti, informa l’utenza che dal 18 maggio, il servizio dei bus urbani a Catania è stato rimodulato e ulteriormente potenziato. I nuovi orari continueranno a garantire la copertura del servizio dalle ore 06:00 alle 21:00 seppur con frequenze riprogrammate e si possono consultare ai seguenti link: Orario Feriale, Orario Festivo. Ferrovia Circumetnea comunica che, da lunedì 18 maggio, entreranno in vigore i nuovi orari dei servizi extraurbani che saranno assicurati fino a nuova comunicazione a mezzo autobus, consultabili a questi link: ORARIO METRO SHUTTLE, ORARIO Castiglione Linguaglossa Riposto, ORARIO Catania Adrano Randazzo, ORARIO Randazzo Adrano Catania, ORARIO Randazzo Catania VIA A18. SoStare, azienda che ha in gestione la sosta nel territorio di Catania, informa che, a partire dalla medesima data, le strisce blu in tutta la città di Catania ritornano ad essere attive ed a pagamento. Per limitare l’accesso degli utenti all'interno degli uffici di SoStare, è previsto che gli utenti residenti che hanno attivato e pagato un abbonamento per il periodo di sospensione recupereranno i giorni non usufruiti mediante l’automatica proroga della scadenza per lo stesso numero di giorni pagati ma non utilizzati. La nuova data di scadenza del proprio abbonamento potrà essere visionata all'interno dell’area riservata accedendo con le credenziali già in possesso. Coloro i quali dovranno procedere al rinnovo o volessero attivare un nuovo abbonamento dovranno utilizzare l’apposita piattaforma on-line raggiungibile al seguente indirizzo: https://pass.brav.it/catania/FrontOffice o mediante bonifico bancario. Per informazioni rivolgersi all’ufficio abbonamenti dalle ore 08:00 alle ore 15:00, dal lunedì al venerdì, ai numeri 095 3529929, 095 3529912 oppure 095 3529931.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 apr 2020

Abbonamenti strisce blu, verrà recuperato il servizio non corrisposto

di Mobilita Catania

Il consiglio di amministrazione di SoStare Srl, l'azienda che regolamenta la sosta negli stalli a pagamento nel Comune di Catania, ha disposto quanto segue in considerazione della sospensione del pagamento della sosta durante la fase di emergenza sanitaria in atto. Agli utenti residenti che hanno attivato e pagato un abbonamento a tariffa agevolata per la sosta sulle strisce blu che, a causa sospensione del pagamento della sosta tariffata per le misure di contenimento del virus, non ne hanno goduto, verrà fatto recuperare il servizio non corrisposto. In dettaglio gli abbonamenti già scaduti verranno riattivati dalla data di riapertura dell’attività per un numero di giorni pari a quelli non usufruiti. Per gli abbonamenti non ancora scaduti, invece, verrà esteso il periodo di validità per un numero di giorni pari a quelli non goduti. Gli utenti residenti interessati, a cui verrà concesso di recuperare il periodo non usufruito, riceveranno un messaggio di posta elettronica con le indicazioni a partire dalla data di ripresa dell’attività delle strisce blu e non prima. Le stesse informazioni potranno essere visionate all'interno della propria area riservata accedendo con le credenziali già in possesso all'indirizzo internet: pass.brav.it/catania sempre solo a partire dalla data di riattivazione dell’attività, che verrà comunicato successivamente alle indicazioni del governo nazionale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 feb 2020

Aeroporto di Catania: modifiche temporanee alla viabilità per il completamento del nuovo parcheggio P6

di Mobilita Catania

SAC comunica che, al fine di completare i lavori stradali per l’accesso al nuovo Parcheggio P6 realizzato nell’area dell’ex campo sportivo e dedicato alla lunga sosta, nei giorni 6, 7 e 8 febbraio, sarà necessario approntare alcune modifiche temporanee alla viabilità interna al sedime aeroportuale. L’impresa procederà con l’intervento di riqualifica della strada esterna al P6, nel tratto della via Fontanarossa adiacente al nuovo parcheggio e della via Charles Lindberg, dalla nuova aiuola fino alla zona retrostante il bar Bellini. Per questo, nei tre giorni di esecuzione dei lavori, il traffico veicolare potrà transitare attraverso il cavalcavia per raggiungere le partenze o dalla strada antistante il terminal A – normalmente riservata ai mezzi pubblici e ai taxi - che sarà appositamente aperta al traffico. Nei tre giorni di esecuzione dei lavori saranno inibiti gli accessi ai parcheggi P1 – sosta breve – e P3 – sosta lunga e breve. I passeggeri e i loro accompagnatori sono pregati di calcolare i tempi per raggiungere l’aeroporto tenendo conto di eventuali file che potranno crearsi sulle vie d’accesso a causa dei lavori. Si raccomanda inoltre ai gentili utenti di utilizzare i 15 minuti gratuiti all’interno di tutti i parcheggi SAC (escluso il P4) per accompagnare o prelevare passeggeri, onde evitare di ingolfare la viabilità causando ulteriori rallentamenti. Ti potrebbero interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri  Fontanarossa a doppia cifra: l’aeroporto di Catania raggiunge i 10 milioni di passeggeri annuali  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 set 2019

Viale Gian Lorenzo Bernini, via ai lavori per nuovo parcheggio Sostare

di Mobilita Catania

Sono in corso di esecuzione i lavori di realizzazione di una nuova area di parcheggio in viale Gian Lorenzo Bernini, a nord di Largo Bordighera, nei pressi di piazza Michelangelo. Si tratta di un intervento promesso dall'amministrazione comunale a seguito delle proteste di alcuni commercianti di viale Vittorio Veneto, che hanno lamentato la perdita di posti auto a causa dell'installazione dei cordoli per la corsia preferenziale protetta dei bus. Perdita dei posti che in realtà, formalmente, non c'è stata, giacché i posti di cui si tratta non erano "legali" in quanto lungo una corsia preferenziale per bus già esistente, ma non rispettata. Le opere già in corso riguardano lo sbancamento di un'ampia zona lungo la strada e il livellamento del terreno, contiguo a un'area verde incolta, allo scopo di poter ospitare oltre un centinaio di auto. Gli interventi, disposti da SoStare Srl d’intesa con il Comune di Catania, che è proprietario dell’area, si concluderanno in pochi giorni e riguardano, per ora, solo la prima fase del progetto che prevede anche la successiva messa dimora di alberi e una riqualificazione generale dello spazio, inclusa la delimitazione di una piccola area da adibire allo sgambamento per cani. Da più parti, tuttavia, si levano perplessità riguardo l'opportunità di quest'intervento: tre, in particolare, le questioni sollevate. La prima riguarda il numero di stalli aggiuntivi che saranno regolati dalle strisce blu: poiché nessuno stallo è stato perso in viale Vittorio Veneto, ci si domanda perché la nuova area di parcheggio debba essere a pagamento, aumentando così il numero di stalli regolati da "strisce blu" in città; la seconda attiene, invece, alla mancata riqualificazione di una potenziale area arredata a verde pubblico, che andrebbe ad aggiungersi a quella vicina di Largo Bordighera: superficie che, invece, si decide di dedicare alle auto; la terza, infine, riguarda la localizzazione di quest'intervento, atteso che a breve partiranno i lavori di riqualificazione del vicino e già esistente parcheggio Sanzio, ad oggi, peraltro, sottoutilizzato. Ti potrebbero interessare: Piano parcheggi, entro sei mesi lavori per tre nuove aree di sosta a Catania Viale Vittorio Veneto, parziale passo indietro: si sposta la nuova corsia bus a salire    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 ago 2019

Sant’Agata d’agosto: i provvedimenti per la circolazione e la sosta in centro a Catania

di Mobilita Catania

Con un’ordinanza dirigenziale della Polizia Urbana sono stati disposti dei provvedimenti temporanei della circolazione veicolare per sabato 17 agosto in occasione della festa estiva della patrona di Catania, Sant’Agata. In particolare, con effetto limitato a sabato 17 è istituito divieto di transito per tutti i veicoli (eccetto Forze dell'Ordine e mezzi di soccorso in emergenza) nei sottoelencati tratti viari e piazze, dalle ore 15 alle ore 24: Via Vittorio Emanuele II (da p.zza San Francesco d’Assisi all'Immacolata a via E. Merletta); Via Vittorio Emanuele II (da via Anzalone a p.zza Duomo); Via San Giuseppe al Duomo (da via Vittorio Emanuele II a via Roccaforte); Via Roccaforte (tutta); Via Merletta (tutta); Via Garibaldi (da p.zza Duomo a p.zza G.ppe Mazzini); Via Gisira (da via Auteri a via Pardo); Via Pardo (da via Zappalà-Gemelli a via Garibaldi); Via Riccioli (da via Zappalà-Gemelli a via Gisira); Via Etnea (da via Colleggiata a p.zza Duomo); Via Sant'Agata (tutta); Via Mazza (tutta); Via Santa Maria del Rosario (tutta); Via Raddusa (tutta); Via Dottore (tutta); Via San Martino (tutta); Via Spadaro Grassi (tutta); P.zza San Placido (tutta); Via Leonardi (tutta); Via Porticello (tutta); Via Beato Cardinale Dusmet (da via Porticello a p.zza Pardo) Via Museo Biscari (da via Landolina a p.zza San Placido) Via Bicocca (tutta); Via Euplio Reina (tutta); Via Mancini (tutta). Nei tratti viari e piazze sopraelencato sarà in vigore anche il divieto di sosta con rimozione coatta dalle ore 8 alle ore 24. Pattuglie della Polizia Municipale vigileranno sulla corretta osservanza delle prescrizioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 mag 2018

BiCT, il nuovo servizio di noleggio bici presso i parcheggi AMT Borsellino e R1: come funziona

di Amedeo Paladino

È stato presentato stamattina dal sindaco di Catania Enzo Bianco e dal presidente dell'Azienda Metropolitana Trasporti Puccio La Ros, presso il Parcheggio Amt di via Plebiscito 747, il nuovo servizio BiCT, che sarà attivato lunedì 28 maggio, con il quale vengono messe a disposizione degli utenti 70 biciclette per un servizio sperimentale di noleggio nei parcheggi Borsellino e R1 di via Plebiscito. Le 70 bici che verranno utilizzate per il servizio furono acquistate dal Comune di Catania nel 2012 nell'ambito del piano "Scuola in bici" finanziato dal Ministero dell'Ambiente. Il servizio consente il noleggio, con restituzione in giornata nello stesso luogo di ritiro, delle biciclette messe a disposizione presso il Parcheggio Borsellino nell'omonima piazza e presso il Parcheggio R1 sito in via Plebiscito 747. Le biciclette sono ubicate in apposite rastrelliere localizzate dal cartello con il logo del servizio ed ancorate mediante i lucchetti a chiave in dotazione. Gli utenti che intendono noleggiare le biciclette devono presentarsi allo sportello AMT (contrassegnato da un pannello con il logo del servizio e la “i”), compilare e firmare il modulo di noleggio, fornire un documento di riconoscimento di cui verrà trattenuta copia (o fotografia) e prendere in consegna le chiavi della bicicletta. Dopo l’uso, la bicicletta dovrà essere riportata presso lo stesso punto di noleggio, ancorandola nuovamente alla rastrelliera e riconsegnando le chiavi del lucchetto all’addetto AMT, che incasserà il corrispettivo, se dovuto, e rilascerà la ricevuta di consegna/pagamento, da staccare dal modulo di noleggio. Il servizio è attivo tutti i giorni nella fascia diurna dalle 7:00 alle 20:00, con termine ultimo di presa in consegna alle 19:00, ed è riservato ai maggiorenni o a minori accompagnati da persona maggiorenne che si assuma piena responsabilità per eventuali danni causati a terzi o subiti dallo stesso minore. Tariffe Il noleggio è compreso nel prezzo della sosta presso il parcheggio ove sono ubicate le biciclette, per l’intera durata della sosta stessa. All’atto della restituzione della bicicletta, l’utente dovrà esibire il biglietto del parcheggio, dopo aver pagato la sosta. Il servizio è compreso nel prezzo anche per chi utilizza un biglietto AMT, da 90 minuti, giornaliero o integrato FCE, nello stesso intervallo di validità del biglietto stesso. In questo caso, all'atto della restituzione della bicicletta, l’utente dovrà esibire il biglietto adeguatamente convalidato. Il noleggio è altresì gratuito per i possessori di abbonamento AMT in corso di validità. In questo caso, all’atto della restituzione della bicicletta (che dovrà avvenire comunque entro le ore 20:00 dello stesso giorno del noleggio), l’utente dovrà esibire la tessera AMT o l’abbonamento integrato FCE/AMT. Per gli utenti non fruitori del parcheggio o del trasporto pubblico, è possibile noleggiare le biciclette ad una tariffa di 2 Euro per la mezza giornata (intervalli 8:00-15:00 o 13:30-20:00). Lo schema tariffario è pertanto il seguente:

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 mar 2018

Intermodalità e integrazione tariffaria: l’esempio del parcheggio Milo per cambiare il volto della città

di Sevy Vallarelli

Il parcheggio "Milo", sito in corrispondenza dell'omonima stazione della metropolitana, è stato aperto al pubblico lo scorso 12 giugno con l'obiettivo di diminuire la quantità dei mezzi privati circolanti in città: il parcheggio dispone di posti per automobili e motocicli con stalli dedicati anche ai diversamente abili. Inizialmente la Ferrovia Circumetnea aveva previsto un biglietto, denominato "MetroNoCar", al costo di €2,50 che consentiva ad una sola persona di utilizzare per l'intera giornata il parcheggio e la metropolitana. Tuttavia questo titolo non si è rivelato particolarmente efficace per riempire almeno in buona parte l'area di sosta. Le cose hanno preso una piega diversa quando, alla fine di settembre, è entrato in servizio il "Metro Shuttle", cioè la navetta che, con 65 corse giornaliere, collega i parcheggi "Milo" e "Santa Sofia", quest'ultimo sito in via Zenone, con un intervallo di 10 minuti dalle ore 6.50 alle ore 14.50 (dal parcheggio "Santa Sofia") e dalle ore 7.05 alle ore 15.05 (dal parcheggio "Milo"); ogni  20 minuti  dalle ore 14.50 alle ore 20.10 (dal parcheggio "Santa Sofia") e dalle ore 15.05 alle ore 20.20 (dal parcheggio "Milo"). Il percorso della linea circolare prevede 10 fermate con un tempo medio di percorrenza di 20 minuti totali, pertanto si impiegano 10 minuti dal parcheggio scambiatore "Milo" a quello ben più capiente di "Santa Sofia", servendo lungo il tragitto anche la Cittadella Universitaria e il Policlinico.  Tale servizio è gratuito per tutti i possessori di un qualsiasi titolo di viaggio (abbonamento incluso), valido per l'uso della metropolitana e in corso di validità al momento dell'utilizzo: alla cifra di €1,00 è possibile utilizzare per un'ora e mezza il servizio "Metro Shuttle", metropolitana e i due parcheggi, mentre alle cifra di €2,00 è possibile usufruirne per l'intera giornata. Recentemente, inoltre, per rendere più confortevole l'attesa, la Ferrovia Circumetnea ha fatto installare una pensilina presso il parcheggio scambiatore "Milo" in corrispondenza della fermata del "Metro Shuttle". Il servizio del Metro Shuttle è un esempio virtuoso per la città: consente a una grande fetta di utenza, in particolare agli studenti e dipendenti universitari, di utilizzare agevolmente la metropolitana favorendo, quindi, lo spostamento sostenibile e intermodale, permettendo di raggiungere i vari distretti didattici in maniera rapida. Con una buona strategia di intermodalità il parcheggio "Milo", col passare del tempo, ha accolto sempre più mezzi e ormai appare spesso pieno. Questo parcheggio, d'altra parte, dispone di un numero limitato di posti e quindi non può accogliere l'ormai elevato afflusso di persone che vogliono farne uso. Ma c'è una valida alternativa, appetibile soprattutto a chi deve proviene dalla zona nord della città, ed è il Parcheggio "Santa Sofia": si tratta di un  grande parcheggio videosorvegliato con una capienza di ben 1700 posti auto: da qui è possibile scambiare con il "Metro Shuttle" e, come detto, arrivare in circa dieci minuti alla stazione metro "Milo" con l'opportunità di raggiungere, scambiando con la metropolitana, il centro della città in pochi minuti. Le soluzioni, pertanto, non mancano! La città di Catania, per diminuire l'innumerevole mole di veicoli in ingresso in città, ha bisogno di una riorganizzazione del sistema di trasporto. E Ferrovia CircumEtnea a tal proposito si sta muovendo con efficacia. Intermodalità e integrazione sono strumenti di cui si deve dotare il trasporto pubblico catanese al fine di rendere la nostra città più vivibile anche sotto il profilo ambientale. Ti potrebbero interessare: Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera Quale futuro per la metropolitana di Catania? Da Misterbianco a Fontanarossa entro il 2024 Metro, ecco dove saranno le stazioni della nuova tratta Stesicoro-Palestro Metro, tratta Misterbianco-Paternò: ecco dove sorgeranno le stazioni Metropolitana Misterbianco-Paternò: potenzialità e scenari futuri per lo sviluppo del territorio

Leggi tutto    Commenti 0