Articolo
30 apr 2020

Piazza Duomo completamente pedonalizzata con interdizione anche ai bus Amt

di Mobilita Catania

Da sabato 2 maggio 2020, piazza Duomo di Catania sarà completamente pedonalizzata con interdizione anche dei bus Amt che verranno deviati su altri percorsi, evitando così l’attraversamento di piazza Duomo per raggiungere il capolinea di piazza Borsellino. L’interdizione ai bus Amt era stata positivamente sperimentata nei giorni festivi e il sabato pomeriggio già da tre mesi, quando la giunta Pogliese, su proposta dell’assessore Pippo Arcidiacono, varò il piano di incremento delle pedonalizzazione e aree Ztl del centro storico cittadino. In piazza Duomo, dunque, viene definitivamente istituita l’interdizione della circolazione a tutti i veicoli, a eccezione dei mezzi di soccorso in urgenza ed emergenza e di quelli motivatamente autorizzati dal Comando di Polizia Municipale. Va ricordato che negli ultimi giorni sono state sistemate alcune fioriere a mo' di dissuasori in corrispondenza degli accessi di Porta Uzeda, via Vittorio Emanuele II e ora pure di via Garibaldi, strada quest’ultima che verrà anch’essa liberata dal passaggio di mezzi fino a via Spadaro Grassi. “Ci eravamo ripromessi e lo stiamo attuando - ha spiegato il sindaco - di realizzare con gradualità, visto che su questo fronte a Catania si partiva da zero, un piano di pedonalizzazioni per recuperare spazi effettivi destinati alla vivibilità totale del nostro meraviglioso centro storico, secondo una precisa pianificazione varata lo scorso 24 gennaio, con un puntuale riordino di un preesistente sistema frammentario e incoerente. Con piazza Duomo si completa un unicum pedonale che parte da via Dusmet e arriva fino alla Collegiata; ma voglio ricordare anche l’effettiva chiusura alle auto di via Crociferi e quella di piazza Dante (parzialmente, ndr). L’assessore Arcidiacono, insieme con i tecnici comunali, sta lavorando anche per la zona del Castello Ursino per contrastare efficacemente il fenomeno dei parcheggiatori abusivi e a breve definiremo anche per quello straordinario spazio di valore storico ambientale i nuovi interventi di pedonalizzazione”. Il primo cittadino, nel rendere noto il contenuto del provvedimento di interdizione completa di Piazza Duomo ai mezzi pubblici e privati di ogni genere, ha reso noto di avere compiuto diversi sopralluoghi insieme al presidente dell’AMT Bellavia, a garanzia della funzionalità dei percorsi delle linee urbani che verranno aggiornati, salvaguardando i servizi di trasporto pubblico per la pescheria e le connessione del centro cittadino con le zone più lontane come Librino, Zia Lisa, Nesima e Monte Po. Alla luce di questo intervento, i dissuasori posti tra piazza Duomo e via Etnea, a est di palazzo degli Elefanti, e che comprendono anche un pilomat a scomparsa, potrebbero essere rimossi e ricollocati in altro luogo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 feb 2020

Entra nel vivo la pedonalizzazione di diverse zone cittadine, alcune già Ztl

di Mobilita Catania

Entrano nel vivo le pedonalizzazioni di diverse aree cittadine, alcune delle quali sono già Ztl. Comincia, dunque, il necessario riordino e relativa regolamentazione con nuovi interventi di segnaletica e posa in opera di dissuasori in grado di inibire l’accesso alle auto. In quello che l’Amministrazione considera solo un primo step del più ampio piano di interventi di regolamentazione, in piazza Duomo è stata istituita l’interdizione della circolazione di tutti i veicoli ad eccezione dei mezzi in emergenza e dei mezzi di trasporto pubblico locale a bassa emissione, Euro 6 o con alimentazione a gas metano o di dimensioni massime di metri 8,00, con relativo divieto assoluto di accesso dalla Porta Uzeda dove verrà posizionato un dissuasore, necessario anche in virtù del mantenimento dell'apertura a traffico di via Dusmet. In conseguenza di ciò, non potranno più attraversare piazza Duomo i taxi e i bus turistici, che verranno diversamente posizionati. In questa fase diventano pedonali anche due piccoli tratti di strada, cioè via Garibaldi da piazza Duomo a via Spadaro Grassi e via Vittorio Emanuele II, da piazza Duomo a via Raddusa. Dalle ore 16 di ogni sabato e in tutti i giorni festivi, inoltre, piazza Duomo verrà interdetta anche ai bus urbani, come sperimentazione di interdizione totale, dunque estesa anche ai mezzi di trasporto pubblico. Il provvedimento, che è già pubblicato nell'area Amministrazione Trasparente del sito internet del Comune sollecitato dal sindaco Salvo Pogliese e dall'assessore alla mobilità Giuseppe Arcidiacono quale avvio del piano, riguarda anche piazza Dante che nella parte centrale verrà interdetta alla circolazione viaria per valorizzare, nelle intenzioni, il sagrato della Chiesa di San Nicolò l’Arena e l’ingresso del monastero dei Benedettini, entrambi siti culturali di grande valore architettonico e molto frequentati da turisti. Anche per questo il sindaco ha sollecitato Direzioni comunali e società partecipate a evitare in maniera assoluta che mezzi aziendali, di ogni genere e tipo, violino illegittimamente l’area riservata esclusivamente ai pedoni, fatte salve le limitatissime eccezioni espressamente indicate dal provvedimento. “La nostra impostazione - ha spiegato il sindaco Salvo Pogliese - è quella di procedere con gradualità per valorizzare senza inutili contrapposizioni le parti più belle del nostro barocco, tenendo conto tuttavia dei tanti fattori che caratterizzano la città. Anzitutto la conformazione settecentesca del nostro centro storico con pochissime strade larghe e ristretti spazi di deflusso. Ma anche la cronica carenza numerica dei vigili urbani che sono appena un terzo di quelli necessari e la vocazione commerciale che va contemperata con quella turistica. Lo stiamo facendo mettendo ordine anche da un punto di vista formale a scelte del passato non sempre tra loro omogenee e coerenti, con una visione unitaria finalizzata a guadagnare, metro dopo metro, la libera fruizione pedonale di parti del centro storico spesso rimasti tali solo sulla carta al fine di valorizzare il patrimonio monumentale. È auspicabile per questo -ha concluso il primo cittadino- che ci sia l’indispensabile collaborazione dei cittadini e delle associazioni che hanno sinceramente a cuore il valore della mobilità sostenibile, un piano che l’assessore Arcidiacono porta avanti con il dialogo aperto a 360 gradi, tenendo conto delle effettive condizioni di contesto urbano del nostro centro storico e delle reali possibilità di incidere su abitudini poco inclini al rispetto delle regole”. Nelle zone interessate a questo primo provvedimento si sta apponendo la segnaletica e sono stati collocati i dissuasori in piazza Dante. Il nuovo sistema entrerà in vigore progressivamente con il completamento delle attività di sostituzione della vecchia segnaletica. A questo proposito, in via Crociferi, purtroppo spesso invasa dalle auto in sosta soprattutto nelle ore notturne, sono stati sistemati alcuni paletti dissuasori per impedire l’accesso delle vetture che abusivamente violano uno dei percorsi più preziosi e frequentati dai turisti. L’assessore alla mobilità Giuseppe Arcidiacono, nel ribadire che “intento dell’Amministrazione è allargare progressivamente le zone interdette alle auto” ha precisato che la fase operativa verrà completata in tre/quattro giorni in modo da mettere a regime le nuove disposizioni. L’assessore Arcidiacono ha inoltre annunciato che il prossimo passo, tra qualche settimana, parallelamente alla chiusura di altre vie di piccola dimensioni, sarà l’effettiva pedonalizzazione del tratto di via Etnea dalla Collegiata fino a piazza Stesicoro, attualmente solo Ztl, con la deviazione dei bus urbani ed extraurbani su Corso Sicilia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 dic 2019

Spettacoli e concerti in centro storico: metro aperta sino a notte inoltrata nei giorni 30 e 31 dicembre

di Andrea Tartaglia

Dopo gli ottimi risultati, in termini di affluenza di utenza, dell'apertura serale della metropolitana (sino a mezzanotte) negli ultimi due fine settimana che hanno preceduto il giorno di Natale, anche per gli ultimi giorni dell'anno la metro di Catania prolungherà gli orari di esercizio, stavolta di ben quattro ore e mezza oltre gli orari canonici: lunedì 30 e martedì 31 dicembre, infatti, la metropolitana sarà aperta sino alle 2:30 del mattino seguente. Il servizio tornerà particolarmente utile a chi vorrà seguire le performance canore in piazza Duomo di Roy Paci (lunedì 30 dicembre) e Max Gazzè (la sera di San Silvestro) che si esibiranno, insieme con altri artisti, in due pregevoli concerti organizzati dal Comune di Catania. Le frequenze dei treni rispetteranno quelle dei giorni feriali, con treni ogni 10 minuti, in entrambe le direzioni della linea, sino alle ore 15:10 e, quindi, ogni quarto d'ora sino alla fine dell'esercizio. Al termine di lunedì 30 e di martedì 31 gli ultimi treni partiranno alle 2:00 del mattino (ultima corsa in partenza da Nesima e diretta a Stesicoro) e alle 2:30 (ultima corsa in partenza da Stesicoro e diretta a Nesima). Nel giorno di capodanno, invece, la metropolitana rimarrà chiusa e riaprirà regolarmente alle 6:40 di giovedì 2 gennaio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mag 2018

Concerto di Carmen Consoli in piazza Duomo: viabilità e trasporto pubblico

di Mobilita Catania

In occasione del concerto "Carmen Consoli & Friends", in programma venerdì 1 giugno in piazza Duomo, la direzione Polizia municipale e l'Utu hanno disposto alcuni provvedimenti di circolazione. La metropolitana sarà aperta sino a mezzanotte e mezza. Dalle ore 19 di lunedì 28 maggio, sino a sabato 2 giugno è istituito il divieto di accesso in piazza Duomo, incluso il tratto da Porta Uzeda alla piazza. Il divieto è valido per tutti i veicoli eccetto che per i mezzi delle forze dell'ordine, di soccorso e autorizzati. Dalle ore 14 di venerdì 1 giugno sino alle ore 3.00 di sabato 2, inoltre, è istituito il divieto di accesso ai pedoni in piazza Duomo, incluso il tratto da Porta Uzeda alla piazza, e nelle vie: Vittorio Emanule II, da via Spadaro Grassi a via Raddusa; Garibaldi, da via Spadaro Grassi a piazza Duomo; Erasmo Merletta, da via Roccaforte a piazza Duomo; Etnea, da piazza Università a porta Uzeda. La Polizia municipale vigilerà per assicurare il rispetto delle disposizioni stabilite. Dalle ore 00,01 di venerdì 1 giugno e sino al termine della manifestazione è istituito il divieto di accesso e di sosta con rimozione coatta, su entrambi i lati, nelle vie: Vittorio Emanuele II, da via San Giuseppe al Duomo a via Sant'Agata; Garibaldi, da via San Martino a piazza Duomo; Erasmo Merletta, da via Roccaforte a piazza Duomo; Etnea, da piazza Università a porta Uzeda. La metropolitana, da giovedì 31 maggio a domenica 3 giugno, osserverà i seguenti orari: giovedì 31 maggio: 6:40 - 21:10 venerdì 1 giugno: 6:40 - 00:30 sabato 2 giugno (festivo): 9:00 - 21:00 domenica 3 giugno (festivo): 9:00 - 21:00 L'orario iniziale si riferisce alla prima corsa da Nesima a Stesicoro; quello finale all'ultima corsa da Stesicoro per Nesima. AMT (Azienda Metropolitana Trasporti) comunica che a partire dal 29 maggio e fino al 2 giugno 2018, per il concerto del 1° giugno in piazza Duomo, alcune linee subiranno variazioni di percorso: potete visualizzare i percorsi alternativi -> Chiusura Piazza Duomo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 dic 2017

Capodanno in piazza a Catania: iniziative, divieti, viabilità e metropolitana

di Mobilita Catania

"Intrecci, figurazioni in musica per Vincenzo Bellini" è il titolo della performance artistica, organizzata dall'Amministrazione comunale, con la direzione artistica di Valerio Festi e la regia di Monica Maimone, che accompagnerà piacevolmente la Città nel passaggio verso l'anno nuovo, il 2018. Le disposizioni del traffico, la sicurezza, la metropolitana. L'inizio dell'evento è previsto per le 22.30 in piazza Università e in un secondo momento si sposterà in piazza Duomo. La manifestazione definita dal suo stesso organizzatore, notte-spettacolo, proietta Catania tra le grandi capitali europee puntando sulla figura e le musiche del cigno catanese tra oniriche macchine volanti, coreografie verticali di acrobati e ballerini, maschere e videomapping e djset finale. A piedi e in metropolitana È consigliabile che il pubblico arrivi per tempo, usufruendo anche del trasporto in Metropolitana che sarà aperta anche per il rientro, fino alle due del mattino. Gli automobilisti che arrivano dalla parte nord della città e che transitano da viale Mediterraneo e via Vincenzo Giuffrida possono utilizzare il parcheggio di viale Raffello Sanzio e prendere la metropolitana; la stazione più vicina all'area di sosta “Sanzio” è la stazione Giuffrida che dista solo 4 minuti di strada a piedi dal parcheggio; in alternativa vi consigliamo di lasciare l'auto nei pressi delle altre stazioni della metropolitana e giungere fino in centro alla stazione Stesicoro, nei pressi dell'omonima piazza e a pochi minuti dalle piazze Università e Duomo. La zona sarà transennata e controllata dalle forze dell'ordine, per garantire ordine, sicurezza e tranquillità per tutti. Il pubblico potrà accedere all'area della manifestazione da entrambe le piazze ma soltanto da alcuni accessi dove sarà attivo un filtraggio del pubblico. In piazza Università si entrerà da tre strade: via Etnea, via Santa Maria del Rosario (a fianco di palazzo Sangiuliano), via Roccaforte (a fianco della sede principale dell'Università). Chi volesse invece accedere da piazza Duomo potrà farlo via Vittorio Emanuele II e dalla Porta Uzeda. Anche questi varchi saranno presidiati. Alla fine dello spettacolo il deflusso è prevista dai seguenti punti: da piazza Università si uscirà da via La Piana (a fianco la sede principale dell'Università) e da via Euplio Reina (a fianco di palazzo San Giuliano). Da piazza Duomo il deflusso avverrà dalle vie: Erasmo Merletta (a fianco di Palazzo degli Elefanti), via Garibaldi e via Vittorio EmanuelII e dal lato della Cattedrale, verso il mare. Nell'area saranno fruibili bagni chimici anche per disabili, e precisamente nelle vie: Roccaforte, Erasmo Merletta e Porta Uzeda. Le disposizioni del traffico Per consentire lo svolgimento in sicurezza della festa di fine anno nelle piazze Duomo e Università, sono stati disposti alcuni provvedimenti temporanei di circolazione. In particolare, è stato istituito il divieto di transito per tutti i veicoli, ad eccezione di quelli autorizzati, dalle ore 20 alle ore 24 di sabato 30 dicembre e dalle ore 14 di domenica 31 dicembre sino alle ore 9 di lunedì 1 gennaio, e comunque sino a cessate esigenze, nei seguenti tratti viari: via Etnea (tratto compreso tra via Antonino di Sangiuliano e piazza Duomo); via Garibaldi (tratto compreso tra piazza Duomo e piazza Mazzini); via Vittorio Emanuele II (tratto compreso tra piazza San Francesco d'Assisi e piazza San Placido); piazza Università; piazza Duomo; Porta Uzeda; via Biscari; via Vasta; via Mancini; via Collegiata; via Fragalà; via La Piana; via Euplio Reina; via Roccaforte; via S. M. Del Rosario; via Raddusa; via Merletta. Negli stessi tratti viari, su entrambi i lati, è istituito inoltre il divieto di sosta con rimozione coatta per tutti i veicoli, eccetto che per quelli autorizzati. La Prefettura di Catania, in sede di riunione del Comitato provinciale dell'Ordine e della Sicurezza Pubblica per prevenire eventuali situazioni pregiudizievoli per l'ordine e la sicurezza pubblica in relazione all'alto numero di presenze previste, ha disposto il divieto di ingresso e transito ai veicoli pesanti di massa superiore alle 3.5 tonnellate dalle ore 18 del 31 dicembre alle 7 del 1 gennaio 2018. L'area urbana sulla quale vige la disposizione comprende il perimetro tra piazza Europa, Corso Italia, viale XX Settembre, viale Regina Margherita, viale Mario Rapisardi, piazza Eroi d'Ungheria, via Palermo, piazza Palestro, via Acquicella, via della Concordia e via SS. Maria Assunta. Ordinanze di divieto vetro, superalcolici e botti Il sindaco ha emesso un'ordinanza che vieta la vendita e la somministrazione di bevande in vetro (viene previsto l'uso di bicchieri monouso in plastica) e i superalcolici di gradazione superiore ai 21 gradi. I divieti saranno in vigore in piazza Duomo, piazza Università e nelle vie limitrofe e fino ad un raggio di 200 metri, a partire dalle ore 14 del 31 dicembre e fino alle ore 6 dell'1 gennaio 2018. I gestori degli esercizi commerciali che contravverranno impegnati il le disposizioni saranno sanzionati in base a quanto previsto dalla normativa. Una ulteriore ordinanza vieta i botti e i giochi pirotecnici in genere per tutto il periodo delle feste e cioè dal 30 dicembre 2017 alle ore 12 del 7 gennaio 2018. In caso di violazione, sono previste sanzioni amministrative - pecuniarie a partire dall'importo di 100 euro fino a 500 euro a cui si aggiungono quelle relative ad ulteriori, eventuali illeciti. Entrambi i provvedimenti nascono a tutela della sicurezza e dell'incolumità di chi parteciperà alle iniziative di intrattenimento e anche per l'ordine pubblico su cui saranno Corpo dei Vigili urbani e le altre Forze dell'Ordine. L'Amministrazione comunale naturalmente fa appello al senso di responsabilità individuale ed alla sensibilità collettiva, affinché ciascuno sia pienamente consapevole delle conseguenze che potrebbero derivare dai propri comportamenti, soprattutto nelle aree dove sono programmate le iniziative che richiameranno notevole afflusso di pubblico, di ogni età, per festeggiare il Capodanno a Catania. Un comportamento consapevole assicurerà a tutti una serata piacevole e senza brutte sorprese.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 mag 2017

“U liotru” si tinge di blu per l’iniziativa “M’Illumino d’Erasmus”

di Roberto Lentini

L'elefante di piazza Duomo si è tinto di blu stasera per sensibilizzare la comunità catanese sull'European region action scheme for the mobility of university students, meglio conosciuto come "Erasmus". Il programma di mobilità studentesca dell'Unione europea, creato nel 1987, compie infatti trent'anni e alcune associazioni come La Finestra - Liberi di Scegliere e Aegee (Association des etats généraux des etudiants de la Europe), in collaborazione con i Giovani Democratici, hanno aderito all'iniziativa "M'Illumino d'Erasmus" ideata dall'Agenzia nazionale per i giovani in collaborazione con Indire e Inapp. L'obiettivo – ha detto il sindaco Enzo Bianco, parlando anche come presidente del Consiglio nazionale dell'Anci - è quello di coinvolgere tutti i Comuni d'Italia proiettando su un monumento simbolo della città il logo del programma Erasmus per dare maggior diffusione e visibilità al Programma europeo che, in trent'anni, ha coinvolto centomila giovani in attività di scambio o volontariato. Io ho accolto con favore l'iniziativa insieme con la presidente del Consiglio comunale Francesca Raciti. All'iniziativa erano presenti Angelo Crimi, presidente de La Finestra, che ha sottolineato l' importanza di favorire la socializzazione tra studenti provenienti da diverse culture, il presidente di Aegee Catania Gabriele Nicotra, secondo il quale lo scambio e la mobilità dei giovani è alla base di un'Europa senza pregiudizi, e Lorenzo Di Stefano, segretario dei Giovani Democratici etnei, che ha rimarcato l'importanza dell'integrazione dei ragazzi Erasmus nell'Ue. Le foto del liotru tinto di blu e degli altri monumenti simbolo dei comuni italiani potranno essere postate su Instagram, Facebook e Twitter taggando Agenzia Nazionale Giovani, Agenzia nazionale Erasmus Indire, Agenzia Nazionale Erasmus Inapp, utilizzando l'hashstag #MilluminodErasmus.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2015

AMT, per il concerto di Capodanno variazioni di alcuni percorsi

di Mobilita Catania

L'AMT (Azienda Metropolitana Trasporti) informa gli utenti che, a causa della chiusura al traffico di Piazza Duomo dalle 7,00 del 29 dicembre alle 18 del 1° Gennaio 2016, le linee 503, 830, 902 e 932 subiranno una variazione dei rispettivi percorsi. Nelle immagini a seguire sono sottolineate le variazioni e barrate le strade che le linee non percorreranno. Mobilita Catania ricorda che anche la notte di Capodanno sarà attivo il servizio Movidabus per raggiungere (e lasciare) il centro attraverso una comoda navetta gratuita dalle ore 21 alle ore 3 del mattino seguente: potete consultare il seguente link per i dettagli e il percorso. INFO | MovidaBus, come funziona

Leggi tutto    Commenti 0