Articolo
18 apr 2016

Nuovi treni per le ferrovie siciliane: a fornirli sarà la svizzera Stadler

di Roberto Lentini

E' stato vinto dalla società svizzera Stadler il ricorso contro le polacche Pesa e NewAg per la fornitura di cinque nuovi treni che andranno a rinnovare i convogli delle ferrovie siciliane probabilmente entro il 2017 La gara d'appalto di 43,9 milioni di euro era stata inizialmente vinta dalla società polacca Pesa, ma dopo il ricorso da parte della società svizzera, è stata esclusa per l’assenza di alcuni requisiti tecnici. I treni utilizzati saranno a 4 casse e probabilmente sarà utilizzato il Flirt (Fast Light Innovative Regional Train) di prima generazione essendo già in uso in altre regioni italiane e quindi testato sulla rete RFI. I Flirt sono dei treni a trazione elettrica e raggiungono una velocità massima di 160 Km l'ora con più di 200 comodi posti a sedere disponibili per i passeggeri in veicoli completamente climatizzati. Inoltre essi hanno una concezione modulare e la caratteristica maggiore è la silenziosità e la fruibilità da parte di persone con disabilità, essendo dotati di ampie portiere a doppia anta swin-plug con piattaforme estensibili e,  grazie ai carrelli portanti JACOBS, l’interno del FLIRT può essere percorso in tutta la sua lunghezza senza differenze di livello. Inoltre, in collaborazione con il BÖV (Centro svizzero per i disabili e i trasporti pubblici) è stata anche progettata una nuova toilette attrezzata per i disabili. A questi treni si aggiungeranno a fine anno sei nuovi treni tipo " Jazz" dell'Alstom, comprati da Trenitalia per le ferrovie siciliane di cui  Mobilita Catania vi aveva già dato notizia. Nel video sottostante i nuovi treni che saranno utilizzati all'inizio del prossimo anno sulle nostre tratte.   Ti potrebbero interessare:  FOTO | Ferrovie Siciliane: ecco i nuovi treni attesi a settembre 2016 Tratta ferroviaria Catania Palermo: cronoprogramma del potenziamento

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 gen 2016

VIDEO | Vulcano tra i binari innevati: per la prima volta va oltre Randazzo

di Vincenzo La Rosa

Il primo treno Newag consegnato alla Ferrovia Circumetnea, numerato DMU 001 e denominato Vulcano, in occasione della sua dodicesima corsa di prova, che ha avuto inizio da Catania Borgo alle 8:15 circa di ieri, si è spinto oltre la stazione di Randazzo, che aveva raggiunto ben due volte nella quinta e settima corsa di prova rispettivamente. Questa volta ha trovato la neve! Come ci mostra questo video Al ritorno, il nuovo treno ha sostato presso stazione di Randazzo, per poi ripartire alle 13:40 circa, completando la sua corsa a Catania Borgo alle 16:20 circa. Per gli altri due convogli arrivati a dicembre non sono ancora iniziati i collaudi, ma è molto probabile che le corse di prova per il secondo convoglio, ossia il DMU 002, inizino non appena terminano quelle del primo convoglio, ossia il DMU 001: così accadrà per lo 003 e per il quarto treno commissionato alla'azienda polacca Newag ma ancora non arrivato a Catania. La tratta Linguaglossa - Riposto è ancora chiusa, ma si confida nei lavori di ripristino affinché i nuovi treni Vulcano possano arrivare fino a Riposto. Queste di seguito sono alcune foto scattate a Randazzo prima del ritorno per la stazione Borgo.   Ti potrebbero interessare: FOTO | La Circumetnea festeggia 120 anni e presenta i nuovi Vulcano; ESCLUSIVA VIDEO | Vulcano si posa per la prima volta sui binari della circumetnea    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 dic 2015

ESCLUSIVA VIDEO | Vulcano si posa per la prima volta sui binari della circumetnea

di Mobilita Catania

Sono terminate a notte inoltrata le operazioni di scarico delle due casse di Vulcano, convoglio DMU-001A, il nuovo treno realizzato per la Ferrovia Circumetnea dall'azienda polacca Newag. Nei prossimi mesi arriveranno altri 3 treni gemelli per un investimento complessivo di 13,4 milioni di euro. Ecco il video in esclusiva della posa sui binari di viale Leonardo da Vinci, nei pressi di piazza Abramo Lincoln, per lo storico ingresso alla stazione di Catania Borgo:

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 set 2015

Nuovi treni per il trasporto ferroviario siciliano, i risultati della gara d’appalto

di Roberto Lentini

Buone notizie arrivano dal settore dei trasporti ferroviari siciliani. La Regione Siciliana ha infatti reso noto i risultati di una gara d’appalto per la fornitura di cinque nuovi treni da adibire per il trasporto regionale e suburbano. L’offerta più conveniente è stata quella della polacca Pesa, davanti ad altre offerte di NEWAG e Stadler. I treni saranno a 4 casse e avranno tra i 180 e 200 posti a sedere con una capacità massima di 370 passeggeri e una velocità massima di 160 km orari e utilizzeranno la rete 3 kV in corrente continua. Attualmente la polacca Pesa sta fornendo a Trenitalia 40 ATR220 Atribo multiple diesel che sono stati ordinati nel dicembre 2013. L’accordo tra la Regione Siciliana e la polacca Pesa sarà firmato entro dicembre 2015, consegna prevista entro il 2018. Questi nuovi treni si aggiungeranno a quelli già ordinati e che dovrebbero essere in servizio nel settembre 2016  come riportato in un nostro precedente articolo [FOTO | Ferrovie Siciliane: ecco i nuovi treni attesi a fine anno].

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
02 lug 2015

FOTO | Ferrovie Siciliane: ecco i nuovi treni attesi a settembre 2016

di Roberto Lentini

Ieri è stato siglato un accordo d’intesa tra la Regione Siciliana e Trenitalia che prevede investimenti  per 2,3 miliardi in 12 anni.  Inoltre l’Assessore alle Infrastrutture Giovanni Pizzo ha comunicato che a fine 2016 entreranno in servizio  14 nuovi treni Alstom Jazz. «Puntiamo al potenziamento dei collegamenti veloci e alla riduzione dei tempi di percorrenza – ha affermato Giovanni Pizzo - Un numero maggiore di mezzi collegherà anche i percorsi metropolitani delle nove città capoluogo». Nel frattempo con decorrenza 29 giugno sono raddoppiati  i posti a sedere sui treni diretti Palermo – Catania: dagli attuali 2100 si è passati a 4200 al giorno. Riguardo il potenziamento delle ferrovie siciliane all’inizio del 2016 dovrebbero partire i primi i cantieri per la realizzazione della linea Alta Velocità/Alta Capacità Messina - Catania – Palermo, riguardo la loro tempistica avevamo già scritto in questo articolo.  I nuovi treni Alstom Jazz dispongono di quattro motori, 160 km/h di velocità massima e possono disporsi con configurazioni differenziate: la composizione può infatti variare da 4 a 5 vetture (casse), per una lunghezza massima di 82,2 metri, offrire un numero variabile di posti a sedere fino a un massimo di 292 (+2 per persone con disabilità) e, se necessario, viaggiare in composizione doppia, aumentando così la capacità di trasporto. L’attento studio ergonomico di questi treni assicura il massimo comfort di viaggio.  Sono dotati di accessibilità facilitata, garantita dal piano ribassato con ingresso a raso e dalle pedane retrattili; hanno i livelli di vibrazione e rumore molto contenuti, ampia spaziosità delle carrozze e dei corridoi per facilitare la mobilità con sedia a rotelle, inoltre i posti a sedere vicini al finestrino sono più confortevoli, grazie a fiancate perpendicolari fino al pavimento e la toilette è più spaziosa e sicura, pienamente fruibile anche per persone con disabilità. Ecco un video dei nuovi treni Alstom Jazz:

Leggi tutto    Commenti 10