23 giu 2015

Fermata FS a Fontanarossa, intesa Regione Siciliana-RFI


Meglio tardi che mai, verrebbe da dire. Quello che agli occhi dei cittadini era evidente da tempo immemore, è stato finalmente notato anche da chi di dovere. A margine della conferenza nazionale sulla mobilità sostenibile, infatti, l’assessore regionale alle infrastrutture Giovanni Pizzo ha dichiarato a MeridioNews di avere recentissimamente incontrato RFI, Rete Ferroviaria Italiana, e che in seguito a un sopralluogo nei pressi dell’Aeroporto di Fontanarossa, dove già corre in doppio binario la rete ferroviaria statale, si è deciso di realizzare una fermata ferroviaria a servizio dello scalo aeroportuale. L’intervento, infatti, appare di facile realizzazione e non necessita di ingenti risorse economiche.

La fermata sorgerà in prossimità della pista, dove passano i binari, a circa 700 m dal terminal. Si prevede anche l’impiego di una navetta su gomma a far la spola tra l’aerostazione e la fermata, in modo da accorciare ulteriormente i tempi di connessione tra le due infrastrutture e venire incontro alle esigenze di cittadini e turisti, ma la SAC potrebbe anche realizzare un sistema di tapis roulant. Nel lungo termine, invece, il piano di investimenti dell’aeroporto prevede la sostituzione della navetta su gomma con altro mezzo più idoneo, quale potrebbe essere un people mover.

L’intesa Regione Siciliana – RFI deve ancora essere ufficializzata, ma, da quanto si apprende, RFI si occuperà dell’investimento mentre la regione provvederà ad adeguare il contratto di servizio ferroviario regionale. Attualmente, l’assenza di un collegamento tra l’aeroporto e la rete ferroviaria è una delle ragioni principali del declassamento dello scalo di Fontanarossa in ambito europeo.

Gusto ieri, il sindaco di Catania, Enzo Bianco, ha confermato l’impegno preso, annunciando un finanziamento ad hoc di 4,5 milioni di euro, nonché il proposito di procedere all’interramento dei binari in corrispondenza della pista e lo spostamento della stazione di Bicocca: tale intervento renderà possibile l’allungamento della pista e, quindi, accogliere aeromobili più grandi per tratte a lungo raggio. Questa operazione, oggi, avrebbe un costo di 180 milioni di euro mentre i tempi dipendono dalle Ferrovie dello Stato, essendosi la Sac (Società Aeroporto Catania) già dichiarata pronta a intervenire oltreché disponibile a finanziare parte dell’opera.

Il doppio binario nei pressi di Fontanarossa. Foto brick84

Il doppio binario nei pressi di Fontanarossa. Foto brick84


aeroporto cataniacataniafermata fsfontanarossametropolitanamobilita cataniaRFIstazione

Un commento per “Fermata FS a Fontanarossa, intesa Regione Siciliana-RFI
  • ivan90 13
    24 giu 2015 alle 20:20

    Ma esattamente dove sarà ubicata questa fermata?
    A quanto pare non in prossimità del parcheggio scambiatore Fontanarossa. O mi sbaglio?


Lascia un Commento

Ultimi commenti