Articolo
04 set 2015

Moovit anche a Catania, il servizio per il trasporto pubblico intelligente

di Amedeo Paladino

Il settore della mobilità è sempre più dipendente dalla tecnologia; sono finiti i tempi in cui la materia si confondeva con la viabilità stradale e le scelte  che incidono sugli spostamenti di persone e merci erano di competenze di qualche assessore al traffico, supportato dal funzionario con Codice della Strada e Regolamento Viario alla mano. Oggi sempre più figure professionali sono coinvolte nel settore, la mobilità infatti è uno dei principali fattori di ricchezza di un centro urbano - secondo il PGTU (Piano Generale Traffico Urbano) di Catania la mobilità incide per 40 milioni sulle Casse del Comune-: la competitività di una città dipende dalla qualità degli spostamenti, prescindendo sempre più dall'utilizzo del mezzo privato. Con il termine smart city intendiamo quel sistema di tecnologie applicate alle comunicazioni, alla mobilità, all'efficienza energetica e all'ambiente che nel complesso migliorano la qualità della vita degli abitanti - diffidate da  coloro che spacciano le aree wifi di qualche piazza cittadina come un grande passo avanti verso la città intelligente-; la tecnologia deve essere in primo luogo utile, è questo l'assunto di partenza di Moovit, un servizio per smartphone che fa muovere i cittadini- utenti del trasporto pubblico in modo intelligente. Tre ragazzi israeliani, dal lancio dell'app nel 2012 a oggi, hanno reso più smart 600 città nel mondo, di cui 27 in Italia; gli utilizzatori sono più di 20 milioni, e il nostro Paese è il primo in Europa e quarto nel Mondo per numero di utenti. Moovit coniuga i dati forniti dalle aziende di trasporto pubblico locale con le informazioni degli stessi utenti, la somma di questi permettono di trovare la soluzione migliore negli spostamenti quotidiani. L'app, disponibile gratuitamente per iOS, Android e Windows Phone, pianifica il percorso più vantaggioso da effettuare per arrivare a destinazione, geo-localizza la propria posizione per conoscere le fermate più vicine, fornisce gli orari di partenza dei mezzi pubblici; mentre l'interazione degli utenti permette di conoscere in tempo reale l'orario di arrivo previsto ed eventuali disservizi.Quindi laddove la puntualità dei mezzi pubblici lascia a desiderare più cittadini utilizzano il servizio più l'orario dell'effettivo passaggio sarà veritiero, poiché gli utenti fungono da gps umani protetti dall'anonimato. Moovit è arrivato a Catania quest'anno grazie all'accordo con AMT (Azienda Metropolitana Trasporti) ed FCE (Ferrovia Circumetnea), raccoglie tutti i dati delle due aziende di trasporto pubblico locale: attraverso l'utilizzo dello smartphone  in qualunque momento siamo in grado di conoscere tute le alternative per raggiungere la nostra destinazione. Dal primo momento in cui utilizziamo l'app ci rendiamo conto di come questo strumento possa incidere positivamente sulla mobilità, migliorando la qualità del trasporto pubblico: ecco un passo concreto verso una città intelligente. Ad accorgersi dell'impatto di questo servizio sono state molte società di investimento, e tra le aziende spicca BMW, a dimostrazione che la mobilità dei centri urbani moderni debba prescindere dall'utilizzo esclusivo dell'auto privata.  

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
01 set 2015

Controlli autovelox per il rispetto dei limiti di velocità, i presidî di Settembre

di Mobilita Catania

La direzione del Corpo di Polizia Municipale informa di aver disposto presidî mobili di controllo con l’uso  di Autovelox  in vari siti della città, come previsto dal decr. pref. 45/2006 e successive integrazioni, per garantire la sicurezza della circolazione dei veicoli e dei pedoni attraverso il rispetto dei limiti di velocità. I viali Lorenzo Bolano, Felice Fontana, Ruggero di Lauria, Odorico da Pordenone e via Don Minzoni sono quotidianamente presidiati da pattuglie di vigili urbani con turni che ricoprono l’intero arco della giornata. Ecco il calendario di settembre dei controlli autovelox: Viale Artale Alagona (giorno  1 - 8 - 11 - 16 - 18 - 25 - 30) Viale Lorenzo Bolano (giorno  2 - 4 - 5 - 6 - 8 - 9 - 11 - 12 - 13 - 15 - 16 - 18 - 19 - 20 - 22 - 23 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29) Viale Felice Fontana (giorno  2 - 9 - 14 - 21 - 24 - 30) Via Don Minzoni (giorno  3 - 10 - 17 - 24) Viale Ruggero di Lauria (giorno  1 - 3 - 7 - 15 - 23 - 29) Viale O. da Pordenone (giorno  4 - 10 - 17 - 22)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 ago 2015

INFO | Metropolitana di Catania: un servizio per accedere a molte informazioni utili

di Amedeo Paladino

Presso le stazioni della Metropolitana di Catania sono stati installati dei cartelloni dai quali si potrà accedere attraverso la lettura del QrCode alla geolocalizzaione del luogo in cui vi trovate, inoltre con appositi links conoscerete le principali attrazioni turistico-commerciali presenti nei dintorni, il servizio vi permetterà anche di conoscere le fermate dell'AMT e delle autolinee FCE più vicine per sapere quale linea prendere dopo essere usciti dalla stazione metro in cui vi trovate.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 lug 2015

INFO | Navetta gratuita e sosta serale a pagamento in centro, parte il nuovo “MovidaBus”: ecco come funziona

di Amedeo Paladino

Facendo seguito a una delibera della Giunta Comunale del 7 luglio scorso, ritorna il MovidaBus, gratuito, e la sosta notturna a pagamento in alcune aree del centro storico. Il nuovo servizio è stato presentato dal vicesindaco Marco Consoli presso il Palazzo degli Elefanti; all'incontro erano presenti l'assessore alle Attività produttive, Angela Mazzola, l'assessore delegato alla Mobilità, Rosario D'Agata, il vicepresidente della Consulta Giovanile, Giulio Ciccia e i rappresentanti di AMT e Sostare. Il primo esperimento del dicembre scorso si era concluso dopo un mese dopo aver raccolto critiche trasversali: da una parte alcune associazioni di categoria dei commercianti, critici nei confronti dell'istituzione della sosta a pagamento serale, dall'altra i cittadini che non hanno gradito la scelta di  far partire la navetta messa a disposizione dall'AMT da piazza Carlo Alberto, infine gli attentati ai parcometri Sostare messi in atto probabilmente da chi si è sentito usurpato della gestione abusiva della sosta serale. Nei mesi seguenti le modalità del servizio sono state oggetto di concertazione tra i diversi attori sociali coinvolti, tra i quali i residenti e i gestori delle attività commerciali del centro storico: il risultato è l'istituzione a partire da sabato 1 agosto, del nuovo Movidabus, in vigore in via sperimentale fino al 29 ottobre. Le aree del centro storico nelle quali gli stalli saranno a pagamento sono state individuate dalla Società partecipata SoStare e la tariffa oraria sarà di 0,50 euro, vigente dalle 21 alle 3. Del tutto gratuita, invece, la sosta per chi lascerà l'auto nei parcheggi di piazzale Serafino Famà (tra viale Raffaello Sanzio e via Imperia), capolinea di partenza, e di piazza Giovanni Verga, da dove transiterà il bus. Le aree di sosta del piazzale Famà e di piazza Verga saranno sorvegliate dalla Polizia Municipale, mentre gli stalli blu in centro storico saranno controllati dagli addetti della Società Sostare. Per la prima settimana del servizio gli automobilisti che non pagheranno la sosta non saranno sanzionati, ma verranno solamente ammoniti trovando sul parabrezza un avviso di cortesia; i residenti e i domiciliati non saranno sottoposti a nessun pagamento per la sosta notturna, ma dovranno dotarsi di un pass rilasciato dalla Società Sostare. Inoltre, in accordo con Federtaxi, sono state predisposte delle corse a tariffe ridotte (10-15 euro) dalla città verso il centro storico e il viale J.F Kennedy (Lungomare Plaia). La navetta bus messa a disposizione dall'AMT sarà gratuita per tutti i cittadini dalle 21 alle 3  e al contrario della precedente esperienza non partirà da piazza Carlo Alberto, bensì ricalcherà il percorso della linea 2-5, con esclusione del transito da Piazza Borsellino, per cui i mezzi in servizio, giunti in Via Porticello, prenderanno la rotatoria nord di piazza Borsellino per reimmettersi direttamente in Via Cardinale Dusmet, da dove riprenderanno il normale percorso per Piazzale Famà. Nelle paline tradizionali ed elettroniche delle fermate in cui transiterà la navetta verranno apposti degli adesivi indicanti il transito del Movidabus. Nel mese di maggio scorso, in occasione de "La notte europea dei musei", era stata istituita una navetta bus che ricalcava anch'essa la linea 2-5, servizio che in quella occasione aveva riscontrato molti apprezzamenti da parte dei cittadini, come documentato in questo nostro articolo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 lug 2015

Controlli autovelox per il rispetto dei limiti di velocità, i presidî di Agosto

di Mobilita Catania

La direzione del Corpo di Polizia Municipale informa di aver disposto presidî mobili di controllo con l’uso  di Autovelox  in vari siti della città, come previsto dal decr. pref. 45/2006 e successive integrazioni, per garantire la sicurezza della circolazione dei veicoli e dei pedoni attraverso il rispetto dei limiti di velocità. I viali Lorenzo Bolano, Felice Fontana, Ruggero di Lauria, Odorico da Pordenone e via Don Minzoni sono quotidianamente presidiati da pattuglie di vigili urbani con turni che ricoprono l’intero arco della giornata. Ecco il calendario di agosto dei controlli autovelox: Viale Artale Alagona (giorni  3 - 5 - 6 - 11 - 19 - 20 - 22 - 25 - 28) Viale Lorenzo Bolano (giorni  1 - 2 - 5 - 7 - 9 - 11 - 12 - 13 - 16 - 17 - 18 - 19 - 21 - 23 - 25 - 26 - 29 - 30) Viale Felice Fontana (giorni  4 - 7 - 12 - 14 - 18 - 27 - 28) Via Don Minzoni (giorni 6 - 13 - 20 - 27) Viale Ruggero di Lauria (giorni  4 - 8 - 10 - 14 - 21 - 24 - 26 - 31)

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
28 lug 2015

INFO | FOTO | Parcheggio Fontanarossa al servizio dell’aeroporto e della città: come funziona

di Amedeo Paladino

Oggi si è svolta la manifestazione di consegna del parcheggio scambiatore Fontanarossa alla presenza del Sindaco Enzo Bianco e del Presidente dell'AMT (Azienda Metropolitana Trasporti). Il parcheggio è stato realizzato tra il 2006 e il 2011 dal Comune di Catania con il cofinanziamento della Protezione Civile, dato poi in gestione all'AMT che tra il dicembre scorso e il luglio di quest'anno ha appaltato i lavori di completamento degli impianti tecnologici. L'area di 90 mila mq si trova 1 km a nord dell'Aeroporto Bellini, ha una capienza complessiva di 2200 posti suddivisi in 8 settori, alcuni dei quali destinati al personale SAC e allo stazionamento dei bus turistici. La struttura è dotata di una sala d'aspetto climatizzata e dotata di wifi gratuito, tv, ed emettitrici self-service dei biglietti autobus; l'area è inoltre sorvegliata da 119 telecamere. L'ingresso al parcheggio, al quale si può accedere anche dall'Asse dei Servizi, avviene tramite i varchi regolati dalle emittitrici in prossimità delle barriere automatiche; l’accesso veicolare al parcheggio è aperto tutti i giorni dell’anno agli utenti del trasporto pubblico, ai residenti dell’area circostante e, più in generale, a tutti i conducenti di autovetture interessati a sostare all’interno con il proprio mezzo. Il parcheggio, attivo 24 ore su 24, fungerà da polo di scambio intermodale: dal 1° agosto sarà servito da 4 navette euro 6 a metano da 23 posti a sedere che collegheranno il parcheggio Fontanarossa all'Aeroporto Vincenzo Bellini con una frequenza di 5 minuti; dal 1° settembre vi transiteranno le circolari: 555 (da piazzale Borsellino a Librino attraverso via Cristoforo Colombo e l'Asse dei Servizi), 524 (da piazzale Borsellino al Villaggio Santa Maria Goretti attraverso via San Giuseppe La Rena); dal 18 settembre vi transiterà la linea veloce Librino Express che collega Librino alla Stazione Centrale, attraverso l'Asse dei Servizi e il Porto con una frequenza di 10 minuti, (qui puoi avere informazioni su questo servizio); dal parcheggio transiterà anche l'Alibus, servizio di collegamento tra il centro di Catania e l'Aeroporto al costo di 4 euro. Tariffe per la sosta e  per la navetta: tariffa di 0,50 €/ora per le prime 5 ore, fino ad un massimo di 2,50 €; 2,50 €, tariffa giornaliera, che rimane valida fino allo scadere del giorno solare (ore 24:00) della timbratura riportata sul biglietto d’ingresso a banda magnetica, fino a un massimo di 20 giorni consecutivi; il servizio di BUS navetta per l'Aeroporto è gratuito per tutti gli utenti che posteggiano una vettura all’interno del parcheggio e per i relativi passeggeri, valevole per due corse: uno in andata (parcheggio-aeroporto) ed uno in ritorno (aeroporto-parcheggio);  il servizio di BUS navetta per l'Aeroporto costa 2 € per gli utenti che raggiungono il parcheggio a piedi o con mezzi di trasporto pubblico, valevole per due corse: uno in andata (parcheggio-aeroporto) ed uno in ritorno (aeroporto-parcheggio). Fontanarossa si aggiunge  al parcheggio di interscambio di Nesima, Due Obelischi e il parcheggio pertinenziale Sturzo, tutti gestiti dall’AMT.  

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
27 lug 2015

Parcheggio scambiatore Fontanarossa: domani l’inaugurazione, a settembre il Librino Express

di Amedeo Paladino

[Clicca qui per conoscere tutti i dettagli, le tariffe e le modalità dei nuovi servizi del parcheggio scambiatore Fontanarossa] Domani, martedì 28 luglio il Sindaco di Catania e il Presidente dell’Azienda Metropolitana Trasporti, inaugureranno il parcheggio scambiatore Fontanarossa; la manifestazione, preceduta da una conferenza stampa, avrà inizio alle 10.30 presso la sala d’aspetto dedicata ai clienti del parcheggio stesso. Il parcheggio che fungerà da interscambio tra auto e autobus AMT dopo alcuni rinvii di consegna svolgerà la sua funzione originaria, dopo esser stato utilizzato come area per la Fiera dei Morti. Nelle previsioni dell’Azienda Metropolitana Trasporti il parcheggio intercetterà un grande bacino d’utenza nella zona sud di Catania  grazie a una capacità complessiva di 2200 posti e al collegamento con l'Asse dei Servizi. Il parcheggio di interscambio funzionerà con le stesse modalità di quello dei “Due Obelischi”: con un unico biglietto si potrà lasciare la macchina e prendere il bus; i locali all’interno del parcheggio saranno climatizzati, dotati di poltrone d’attesa, TV, display informativi e macchine emettitrici di biglietti del bus, oltre a servizi igienici e macchine erogatrici di caffè, altre bevande e vivande. Il parcheggio sarà servito da una nuova linea veloce che collegherà la zona sud di Catania con il centro città: il “Librino Express” che garantirà un collegamento più efficiente  tra il popoloso quartiere, il centro storico e la Stazione Centrale, inoltre vi transiteranno anche l'Alibus e altre linee urbane. Il parcheggio Fontanarossa rivestirà una notevole importanza per la mobilità in quanto in futuro, oltre a raccogliere il traffico proveniente dal sud della città e scambiare con le linee bus, ospiterà una stazione del Passante Ferroviario (Fontanarossa) e una della metropolitana (Santa Maria Goretti). Fontanarossa si aggiunge  al parcheggio di interscambio di Nesima, Due Obelischi e il parcheggio pertinenziale Sturzo, tutti gestiti dall'AMT

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti