Articolo
19 mag 2017

Autostrada A18, domani chiusa la tratta Giardini Naxos-Taormina in direzione nord

di Mobilita Catania

Il tratto autostradale Giardini Naxos-Taormina dell'autostrada Messina-Catania, tra le ore 22:00 del 20 maggio e le 5:00 del 21 maggio, in direzione Messina, sarà inibito al traffico con uscita obbligatoria a Giardini Naxos. Dalle ore 22:00 di domani 20 maggio e fino alle ore 5:00 dell’indomani, sarà chiuso al traffico il tratto autostradale da Giardini Naxos a Taormina nella sola direzione di marcia da Catania verso Messina, per i lavori (in corso d’opera) connessi alla riattivazione della funzionalità idraulica della galleria di Giardini Naxos, posta nella tratto interessato. Tutti i veicoli provenienti da sud e in transito verso Messina, dovranno uscire obbligatoriamente allo svincolo di Giardini Naxos e rientrare in autostrada utilizzando lo svincolo di Taormina.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 mag 2017

Autostrada A18, lavori di ripristino dell’illuminazione nelle gallerie di Taormina e Giardini Naxos

di Mobilita Catania

Sono in corso di esecuzione i lavori necessari per ripristinare i punti luce degli svincoli e delle gallerie Taormina e Giardini Naxos e quelli per riattivare la funzionalità idraulica della galleria Giardini Naxos (pista valle – direzione da Catania a Messina). Tutti gli interventi saranno eseguiti senza interrompere la circolazione, parzializzando la carreggiata e chiudendo di volta in volta le corsie di marcia e sorpasso; all'altezza dei cantieri posti il limite di velocità non superiore ai 60 km/h, nelle rampe degli svincoli quello di 40 km/h. Divieto di sorpasso. Tutti i lavori  dovranno concludersi nel giro di pochi giorni. Quelli riferiti alla funzionalità idraulica saranno sospesi per il periodo dello svolgimento del G7 e portati a termine entro la fine di giugno.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 mag 2017

Tangenziale di Catania: da domani chiusura svincoli Zona Industriale, A19 Palermo-Catania e A18 diramazione

di Mobilita Catania

Nell’ambito degli interventi di sfalcio erba, nei prossimi giorni sarà necessario procedere alla chiusura delle rampe di alcuni svincoli della tangenziale di Catania. In particolare, nella giornata di domani, giovedì 18 maggio, saranno chiuse alternativamente le quattro rampe, in ingresso e in uscita, dello svincolo Zona Industriale Nord. Venerdì 19 e sabato 20 saranno invece chiuse al traffico, sempre in maniera non consecutiva, le rampe dello svincolo di connessione con l’autostrada A19 “Palermo-Catania”, fatta eccezione per la rampa in direzione Palermo per i veicoli provenienti da Messina, sulla quale le lavorazioni sono state eseguite nei giorni precedenti. Inoltre, domani sera, giovedi 18 maggio, dalle ore 20:30, sarà chiusa la rampa di immissione dalla A18dir “Diramazione di Catania” verso Siracusa, per lavori di pavimentazione. Nei prossimi giorni sono programmati lavori inerenti metropolitana e passante ferroviario, che richiederanno il restringimento e la chiusura di due tratti della circonvallazione (in questo articolo maggiori dettagli).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 apr 2017

A18 Messina-Catania: il punto sugli interventi da eseguire in vista del G7

di Mobilita Catania

Sono trascorse alcune settimane dalla presentazione del piano di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria lungo l'autostrada A18 Messina-Catania, in vista del vertice internazionale in programma il 26 e 27 maggio 2017 a Taormina. Per gli interventi sono stati impegnati 8 milioni di euro.   Il Consorzio per le Autostrade Siciliane fa oggi il punto sulle procedure di affidamento dei lavori. Procedono a ritmo serrato gli adempimenti per gli affidamenti dei lavori da eseguire nella intera autostrada Messina-Catania secondo la normativa vigente e le direttive dell’ANAC. Tutti i lavori saranno assegnati con le procedure della “manifestazione di interesse mediante avviso pubblico” (ex art. 216 comma 9 del D.Lgs n. 50/2016) e quelle della “procedura negoziata” (ex art. 36 comma 2 lett. “c” del d.lgs. 50/16). Le aggiudicazioni saranno effettuate con il criterio del “minor prezzo” (ex art. 95 c.4 lettera “a” del d.lgs. 50/16). Su specifico indirizzo del Presidente Dott. Faraci sono state ammesse alle procedure ben 581 imprese (nessuna esclusa) che avevano fatto richiesta di partecipare alle diverse tipologie di gara. Per ciascuna sono state sorteggiate (Commissione presieduta dal Direttore Generale Ing. Pirrone) le 20 ditte - invece delle 10 fissate dalle norme – che dovranno indicare la migliore offerta. Tutti i cantieri saranno avviati con le procedure d’urgenza. Di seguito lo state dell’arte delle procedure ad oggi concluse. 1)    Lavori di ripristino di tratti saltuari di pavimentazione nella tratta compresa tra lo svincolo di Taormina e la barriera di Tremestieri, entrambe le direzioni di marcia. importo 1.295.000.00€. imprese che hanno chiesto di partecipare 157. 2)    Lavori di manutenzione inerenti le opere in verde nella tratta Messina-Taormina e relativi svincoli dell'autostrada A/18 Messina Catania. Importo 320.000.00€. imprese che hanno chiesto di partecipare 75. 3)    Lavori di ripristino della funzionalità idraulica all'interno delle gallerie della tratta Messina-Taormina pista monte e valle (lotto A). Importo 600.000,00€. imprese che hanno chiesto di partecipare 181. 4)    Lavori di ripristino della funzionalità idraulica, pulizia ed inalbamento delle gallerie ricadenti nella tratta Taormina - Giardini Naxos (lotto B). Importo 945.000,00€. imprese che hanno chiesto di partecipare 168. Sono state aggiudicate altri lavori -per un importo complessivo di 1,8 milioni di euro: 1) ripristino della segnaletica orizzontale e verticale nella tratta compresa tra la barriera di san gregorio e lo svincolo di taormina (in entrambe le direzioni). Importo base 194.000.00€. Ditta esecutrice consorzio stabile f2b di roma 2) ripristino delle barriere incidentate nella tratta compresa tra la barriera di san gregorio e lo svincolo di taormina (in entrambe le direzioni). Importo base 189.800,00€. Ditta esecutrice mico srl di mussomeli (cl) 3) manutenzione straordinaria, finalizzata alla riapertura al traffico della galleria sant’alessio (A18), carreggiata direzione messina. Importo base 735.000,00€. Ditta esecutrice soteco di aulla (massa carrara) 4) pulizia dei fossi di guardia, ponticelli, canali e scarichi a mare e pulizia delle opere idrauliche a protezione delle gallerie lungo la tratta autostradale A18, in entrambe le direzioni. Importo base 679.407,54€. Ditta esecutrice edildelta srl di roccavaldina Il Presidente del CAS Rosario Faraci ha dichiarato "che ultimata questa complessa e necessaria manutenzione affronteremo, con i 125 milioni di Euro del Patto per il Sud, la messa in sicurezza della Messina Palermo ed interverremo nuovamente sulla Messina-Catania. In pochi anni la intera rete sarà totalmente liberata dalle criticità giornalmente rilevate". Ti potrebbe interessare: A18 Messina-Catania, 8 milioni per la manutenzione in vista del G7: il dettaglio degli interventi  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 mar 2017

A18 Messina-Catania, 8 milioni per la manutenzione in vista del G7: il dettaglio degli interventi

di Amedeo Paladino

Il commissario straordinario governativo per il G7 Riccardo Carpino e l'assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pistorio hanno recentemente presentato gli interventi di manutenzione che interesseranno l'autostrada A18 Messina-Catania in vista del vertice in programma il 26 e 27 maggio 2017 a Taormina. Sono stati impegnati 8 milioni di euro per i lavori che interesseranno l'A18. Gli interventi più urgenti inizieranno a fine marzo e si concluderanno prima del vertice del G7. ripristino della pavimentazione in corrispondenza della barriera di San Gregorio e degli svincoli di Acireale e Giarre dell'autostrada Messina-Catania (1 milione e 287mila euro); manutenzione del verde nella tratta Taormina-S.Gregorio e relativi svincoli autostradali (586mila euro); ripristino della segnaletica orizzontale e verticale nella tratta compresa tra la barriera di San Gregorio e lo svincolo di Taormina, entrambe le direzioni (194mila euro) ripristino delle barriere incidentate nella tratta compresa tra la barriera di San Gregorio e lo svincolo di Taormina, entrambe le direzioni (189.800 euro). ripristino della pavimentazione in alcuni tratti compresi tra la barriera di San Gregorio e lo svincolo di Taormina, entrambe le direzioni (1 milione e 293.500 euro); ripristino della pavimentazione in alcuni tratti tra lo svincolo di Taormina e la barriera di Tremestieri (Messina), entrambe le direzioni (1 milione e 295mila euro); manutenzione e pulizia delle gallerie tra Taormina e Giardini Naxos (945mila euro) manutenzione degli impianti elettrici delle gallerie e degli svincoli (992.390,67 euro). Una seconda tranche di lavori non direttamente legati al vertice internazionale dovrebbe concludersi a metà giugno del 2017:  ripristino della funzionalità idraulica nelle gallerie tra Messina e Taormina (600mila euro); manutenzione del verde nella tratta Messina-Taormina (320mila euro); manutenzione della segnaletica orizzontale e verticale tra lo svincolo di Taormina e la barriera di Tremestieri (Messina), entrambe le direzioni (193.800 euro) e ripristino delle barriere incidentate nella tratta compresa tra la barriera di Tremestieri e lo svincolo di Taormina, entrambe le direzioni (192mila euro)    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2017

Anas, 3,8 milioni di euro per la manutenzione ordinaria sulle strade della Sicilia orientale

di Mobilita Catania

L'Anas ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale quattro bandi di gara finalizzati ai lavori di manutenzione ordinaria annuale, per il ripristino dei danni causati da incidenti ed emergenze, lungo le strade statali e le autostrade della Sicilia orientale. Le gare, per un importo di 950 mila euro ciascuna per un totale di 3 milioni e 800 mila euro, seguono altre otto gare - tre per le autostrade A19 e A29 e cinque per la viabilità ordinaria  pubblicate nei mesi scorsi a copertura della Sicilia Occidentale - per un investimento complessivo totale, per l’intera rete siciliana di competenza Anas, pari a 10 milioni di euro. La prima gara riguarderà le strade statali, ricadenti nelle province di Catania, Siracusa, Ragusa e Caltanissetta, 115 “Sud Occidentale Sicula”, dal km 267,500 al km 408,000, 124 “Siracusana”, dal km 33,120 al km 118,000, 194 “Ragusana”, dal km 12,000 al km 113,700, 287 “Di Noto”, 514 “Di Chiaramonte”, 683 “Licodia Eubea – Libertinia”. La seconda gara riguarderà le autostrade Catania-Siracusa, la Tangenziale Ovest di Catania e l’A18dir “Diramazione di Catania”. La terza gara interesserà le strade statali, ricadenti in provincia di Messina e Catania, 116 “Randazzo-Capo d’Orlando, 185 “Di Sella Mandrazzi”, 289 “Di Cesarò”, 120 “Dell’Etna e delle Madonie”, dal km 156,500 al km 215,600, 114 “Orientale Sicula”, dal km 8,300 al km 54,400, 113 “Settentrionale Sicula”, dal km 5,100 al km 125,000 e la sua diramazione costiera 113dir tra Messina e Villafranca. La quarta gara interesserà le strade statali, ricadenti nelle province di Enna, Catania, Caltanissetta e Siracusa, 121 “Catanese”, dal km 7,300 al km 83,700, 192 “Della Valle del Dittaino”, 284 “Occidentale Etnea”, 288 “Di Aidone”, 385 “Di Palagonia”, 417 “Di Caltagirone”, 575 “Di Troina”, 117 bis “Centrale Sicula”, dal km 73,200 al km 91,800, 124 “Siracusana”, dal km 0,000 al km 33,100, 683 Var “variante di Caltagirone”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 mar 2017

Autostrada Siracusa-Gela: prossimi obiettivi Ispica e Modica

di Roberto Lentini

Continuano i lavori dell'autostrada Siracusa-Gela, compresa nei lotti 6, 7 e 8, nonostante il mancato pagamento nei mesi scorsi di alcuni SAL alle imprese impegnate nei cantieri. Il mancato pagamento dei Sal (Stato Avanzamento Lavori), circa 20 milioni di euro, è imputabile soprattutto al Consorzio Autostrade Siciliane (Cas) che al momento non ha le risorse necessarie visto che riceve i fondi dallo Stato con procedure spesso lente e farraginose. La svolta potrebbe essere la costituzione di una società mista Cas-Anas, in cui Anas avrà il 51% e si farà anche carico della passività esistente e dei contenziosi del Consorzio. «L’Anas -ha affermato  l’assessore Giovanni Pistorio - assumerà subito la direzione dei lavori della Siracusa-Gela, in attesa che la società mista sia costituita. Aspettiamo che la norma inserita nella legge di stabilità venga approvata all’Ars, per aprire una stagione completamente nuova per la gestione del sistema autostradale siciliano». Tra le opere ancora da completare ricordiamo il viadotto Salvia di 1540 metri in territorio di Ispica, il viadotto Scardina di 628 metri, lo svincolo di Modica e la galleria Mandriavecchia, con quest'ultima in una fase molto avanzata. I viadotti Scardina e Salvia saranno realizzati a struttura continua, con campate di 54 metri, con impalcato a cassone di altezza costante pari a 2,60 m, assemblato per conci prefabbricati coniugati. Tale lotto funzionale ha uno sviluppo di circa 19 km e serve a collegare la tratta oggi in esercizio, Siracusa-Rosolini, alla città di Modica. L’intervento inizia in corrispondenza dello svincolo di Rosolini, con lo svincolo omonimo che collega l'autostrada alla strada provinciale n. 26 Rosolini-Pachino e dopo circa 800 metri attraversa un enclave del comune di Noto, di circa un chilometro, racchiusa tra comuni di Rosolini e di Ispica, per poi proseguire nel territorio comunale di Ispica. Il tracciato prosegue verso Sud-Ovest sino in prossimità dell'abitato di Ispica, ove con un ampia curva, che interessa anche il viadotto Salvia, assume la direzione Ovest-Nord/Ovest; il tracciato del lotto procede in direzione Ovest-Nord/Ovest per poi ripiegare con un'ampia curva verso Ovest e quindi portarsi alla fine del lotto dove è ubicato lo svincolo di Modica che collega l'autostrada con la viabilità locale inserendosi nella strada statale n. 194 (commerciale per Pozzallo). L'obiettivo è quello di rispettare i termini del cronoprogramma e aprire lo svincolo di Ispica entro la fine del 2017 e lo svincolo di Modica entro il 2018.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti