Articolo
07 set 2018

Autostrada Catania-Siracusa: programmata la chiusura totale per verifica degli impianti tecnologici

di Mobilita Catania

Dopo le ispezioni di ieri notte e quella in programma per la notte di oggi, proseguiranno nelle prossime due settimane le verifiche periodiche sugli impianti tecnologici dell’autostrada Catania-Siracusa, messe in atto da parte della Direzione Ingegneria e Verifiche di Anas. L’autostrada Catania-Siracusa rimarrà chiusa, in entrambe le direzioni e per tutta la sua estensione, in fascia oraria compresa tra le ore 21 e le ore 6 del mattino successivo nelle notti comprese tra lunedì 10 e martedì 11, tra martedì 11 e mercoledì 12, tra lunedì 17 e martedì 18, tra martedì 18 e mercoledì 19 settembre. Durante gli orari di chiusura, tutti i veicoli potranno percorrere l’itinerario alternativo, costituito dalla strada statale 114 “Orientale Sicula” nel tratto compreso tra lo svincolo con la Tangenziale Ovest di Catania e lo svincolo di Augusta.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 giu 2018

A19 Catania-Palermo, programmata la chiusura del viadotto Morello: l’itinerario alternativo

di Mobilita Catania

Nell'ambito dei lavori di manutenzione del viadotto Morello sull'A19 "Palermo-Catania" è necessario effettuare l'esecuzione di un intervento di ripristino localizzato su una soletta della carreggiata del viadotto già sottoposta a doppio senso di circolazione per via dei lavori di potenziamento e adeguamento in corso sulla carreggiata opposta. L'intervento, inizialmente programmato per la scorsa settimana e poi rimandato per avverse condizioni meteorologiche, avrà inizio alle ore 18 di domani, martedì 26 giugno e riguarderà solo il percorso in direzione Palermo. Come già avvenuto nel mese di aprile per un intervento analogo, infatti, sarà possibile tenere aperta la corsia in direzione Catania, dal momento che i lavori interesseranno la sola corsia est. L'itinerario alternativo. Per tutta la durata dell'intervento di manutenzione, che avrà termine entro martedì 3 luglio, i mezzi pesanti diretti a Palermo potranno percorrere l'itinerario alternativo segnalato in loco con uscita obbligatoria allo svincolo di Enna (km 119,500), percorrenza della strada statale 117bis "Centrale Sicula", immissione sulla strada statale 121 "Catanese" in direzione Villarosa fino al km 126,000 ed immissione in autostrada allo svincolo di Ponte Cinque Archi. I veicoli leggeri diretti a Palermo potranno invece proseguire in autostrada fino al km 112,500, con uscita obbligatoria presso l'area di svincolo "Ferrarelle", percorrenza della strada statale 121 "Catanese" in direzione Villarosa fino al km 126,000 ed immissione in autostrada allo svincolo di Ponte Cinque Archi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 giu 2018

A18 Messina-Catania, frana di Letojanni: approvato il progetto per l’eliminazione e ripristino viabilità

di Mobilita Catania

Dopo il nulla osta del Ministero delle Infrastrutture dello scorso maggio, ulteriore passo avanti per la risoluzione della frana di Letojanni: la Conferenza dei Servizi indetta dal Provveditorato OO.PP. per la Sicilia e la Calabria ha approvato il progetto di ricostruzione dei luoghi con eliminazione della frana avvenuta a novembre 2016. La Conferenza si è fatta carico anche delle raccomandazioni del Sindaco di Letojanni per quanto riguarda l’area urbanistica a ridosso della stessa frana. Sulla base di tale ulteriore avanzamento delle procedure, entro la prima metà di luglio dovrebbe essere espresso il parere di verifica del Provveditorato alle OO.PP., a seguire le procedure degli atti di gara, quindi il cronoprogramma degli interventi operativi. Una tappa importante per potere ristabilire la viabilità nella intera Messina-Catania, eliminando l’ultima delle deviazioni rimaste dopo che è stata riaperta alla circolazione anche la Galleria Sant’Alessio, chiusa per oltre un anno per lavori di messa in sicurezza. La viabilità della A18 è stata una delle grandi questioni attenzionate dal Governatore della Regione Siciliana Musumeci fin dal suo insediamento chiedendo il massimo impegno per i lavori ed una loro sollecita conclusione. "Sono lieto di questa decisione" ha sottolineato l’Assessore Falcone, che ha seguito passo dopo passo tutta la fase di rilancio del CAS per uscire dalle criticità gestionali. Su questo obiettivo anche il Direttore Generale delle Autostrade e Trafori Cinelli che nel recentissimo incontro operativo al Ministero delle Infrastrutture – presenti l’intero team alla guida del Consorzio la Presidente Trombino con il Vice Presidente Siragusa ed il DG Santoro - ha condiviso il fitto e concreto piano dei lavori predisposto di recente dal CAS per eliminare le criticità di questi anni mettendo in sicurezza l’intera rete autostradale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 giu 2018

Da domani chiusa l’autostrada A19 in direzione Palermo tra Enna e Ponte Cinque Archi

di Mobilita Catania

Nell'ambito dei lavori di manutenzione del viadotto Morello, è necessario effettuare l'esecuzione di un intervento di ripristino localizzato su una soletta della carreggiata del viadotto già sottoposta a doppio senso di circolazione per via dei lavori in corso sulla carreggiata opposta. L'intervento avrà inizio alle ore 18 di mercoledì 20 giugno. AGGIORNAMENTO 20 GIUGNO:  La limitazione, programmata dalle ore 18 di mercoledì 20 giugno è stata rinviata nei prossimi giorni a causa delle avverse condizioni meteo previste nelle prossime ore.   Come già avvenuto nel mese di aprile per un intervento analogo, sarà possibile tenere aperta la corsia in direzione Catania, dal momento che sarà interessata dalle lavorazioni la sola corsia attualmente utilizzata per i veicoli diretti verso Palermo. Per tutta la durata dell'intervento di manutenzione, che avrà termine entro mercoledì 27 giugno, i mezzi pesanti diretti a Palermo potranno percorrere l'itinerario alternativo segnalato in loco con uscita obbligatoria allo svincolo di Enna (km 119,500), percorrenza della strada statale 117bis "Centrale Sicula", immissione sulla strada statale 121 "Catanese" in direzione Villarosa fino al km 126,000 ed immissione in autostrada allo svincolo di Ponte Cinque Archi. I veicoli leggeri diretti a Palermo potranno proseguire in autostrada fino al km 112,500, con uscita obbligatoria presso l'area di svincolo "Ferrarelle", percorrenza della strada statale 121 "Catanese" in direzione Villarosa fino al km 126,000 ed immissione in autostrada allo svincolo di Ponte Cinque Archi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 mag 2018

A18 Messina-Catania, passi avanti per la risoluzione della frana di Letojanni

di Mobilita Catania

Il Ministero delle Infrastrutture, con provvedimento n. 9194 del 2-5-2018 ha reso il “Nulla Osta” di competenza sul progetto relativo ai lavori di messa in sicurezza della tratta autostradale nei luoghi della frana di Letojanni redatto dalla struttura commissariale di Protezione civile regionale. Lo ha reso noto il Direttore Generale della Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali Vincenzo Cinelli al Direttore Generale del CAS Leonardo Santoro che lo aveva sollecitato in un recente incontro operativo svoltosi al Ministero finalizzato ad illustrare l’urgenza dell’adempimento per ristabilire la normale viabilità della tratta autostradale. Il Direttore Santoro, al fine di consentire la prosecuzione dell’iter approvativo, ha immediatamente trasmesso tali atti al Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Sicilia e la Calabria per l’acquisizione del parere del Comitato Tecnico Amministrativo e, contestualmente, richiedendo la riattivazione delle procedure della Conferenza dei Servizi. A seguito del recente incontro al Ministero, ha evidenziato il Direttore Generale del  CAS, è stata condivisa la necessità di imprimere una accelerazione alle procedure autorizzative volte a velocizzare il ripristino di una tratta autostradale strategica.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 apr 2018

A18 Messina-Catania, verso un’estate senza restringimenti. Frana di Letojanni, nodo irrisolto

di Mobilita Catania

Sono stati avviati i lavori per eliminare i restringimenti di carreggiata, disposti nel tempo per varie esigenze di sicurezza viaria, nella tratta autostradale A18 Messina-Catania tra la Barriera Catania/S.Gregorio e lo Svincolo di Taormina, direzione Me (lato mare). Per tale obiettivo, finalizzato a rendere fruibile la tratta soprattutto in vista del periodo estivo in cui la circolazione è solitamente più sostenuta, saranno eseguiti, fino al prossimo 18 maggio, alcuni ripristini nella pavimentazione usurata nei punti in cui saranno rimossi i restringimenti. Per questa manutenzione, saranno utilizzate di volta in volta le corsie di emergenza, marcia o sorpasso, in corrispondenza dei cantieri, la viabilità rimane subordinata al limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso; la ditta esecutrice dei lavori è Costruzioni Generali Infrastrutture srl di Gravina di Catania. Un ulteriore passo in avanti per liberare la carreggiata dai restringimenti– ha sottolineato il DG ing. Leonardo Santoro – in modo che la circolazione possa procedere rimuovendo il numero dei tratti di carreggiata che presentano criticità alla sicurezza dei trasporti. Rimane, ovviamente, la deviazione per la frana di Letojanni con il doppio senso di circolazione per la quale– ha evidenziato il Direttore Santoro - alla luce dei rilievi posti dal MIT ho incontrato a Roma, nei giorni scorsi, i responsabili dell’emissione del necessario nulla osta ministeriale preventivo al riavvio dei lavori della Conferenza dei Servizi finalizzata al conseguimento delle autorizzazioni necessarie affinché la struttura commissariale di Protezione Civile, ente attuatore, possa avviare i necessari lavori di messa in sicurezza dell’intero areale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 apr 2018

La terza corsia “dinamica” della tangenziale di Catania prioritaria per ANAS e Regione Siciliana

di Mobilita Catania

Si è svolto questa mattina a Palazzo d’Orleans un incontro tra i vertici della Regione Siciliana e di Anas, erano presenti, per la Regione, il Presidente Nello Musumeci, l’Assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità Marco Falcone e, per Anas, l’Amministratore Delegato Gianni Vittorio Armani, accompagnato da Ugo Dibennardo, Direttore Operation e Coordinamento Territoriale, Valerio Mele, Responsabile Coordinamento Territoriale Sicilia, Mario Avagliano, Responsabile Relazioni Esterne e Comunicazione, Fulvio Maria Soccodato, Responsabile Assetto Infrastrutturale Rete. Un' importante parte dell’incontro è stata dedicata alla Tangenziale di Catania, una delle arterie Anas soggette a maggiore traffico, a livello nazionale. È stato illustrato infatti lo stato di avanzamento del progetto smart city/smart road, ideato in collaborazione con il comune di Catania e che prevede, per la parte di competenza Anas, l’aggiudicazione della relativa gara d’appalto nel mese di luglio, mentre già dal mese di giugno sarà attivata una prima fase sperimentale. Il progetto Smart Road trasformerà la tangenziale di Catania in un’arteria moderna e innovativa, con Hot Spot WiFi per la connessione tra l’infrastruttura e i veicoli, che consentirà di fruire di servizi a bordo, come l’info-mobilità in tempo reale. L’aspetto che più inciderà in tempi brevi sulla viabilità esistente sarà certamente la terza corsia dinamica, ovvero la gestione intelligente della corsia di emergenza per ampliare, in caso di necessità, la capacità trasportistica dell’infrastruttura stradale. Sempre in merito alla Tangenziale di Catania, sono stati illustrati i progetti per l’adeguamento delle barriere di sicurezza dello spartitraffico (la cui pubblicazione della relativa gara è prevista per il mese di maggio), oltre che quello relativo all'adeguamento dell’innesto tra la Tangenziale e l’Asse dei Servizi. L’intervento, considerato fondamentale in funzione degli attuali, e futuri, volumi di traffico, prevede un investimento complessivo pari a circa 3,5 milioni di euro, con inizio lavori a settembre 2018 e ultimazione a febbraio 2019. Nei programmi di Anas per la Sicilia al 2021, il piano di manutenzione straordinaria, potenziamento e riqualificazione dell’autostrada A19 “Palermo-Catania” occupa un ruolo strategico, con un investimento complessivo pari a 870 milioni di euro. Sono stati quindi illustrati gli interventi ultimati, in corso, con il relativo stato di avanzamento, e di prossimo avvio. Nel 2017 sono stati ultimati 11 cantieri relativi a risanamento strutturale e portati a termine interventi di pavimentazione su 89 km. Ulteriori 3 cantieri sono stati chiusi entro lo scorso marzo, mentre si prevede l’ultimazione di 14 cantieri entro dicembre di quest’anno. Nel corso del prossimo anno, invece, i cantieri aperti saranno 19. Per quanto riguarda i lavori di ricostruzione del viadotto “Himera I”, si evidenzia che lo scorso 26 febbraio sono stati consegnati i lavori all’impresa aggiudicataria, per un investimento complessivo pari a 12,5 milioni di euro, con ultimazione prevista a settembre del prossimo anno. Sono stati presentati, inoltre, i progetti per il piano di riqualificazione e potenziamento dell’itinerario Catania-Gela, per il quale è stato finanziato un investimento pari a 100 milioni di euro, con l’obiettivo di garantire maggiore sicurezza, aumentare la capacità trasportistica e migliorare il comfort di guida. Il progetto prevede la riqualificazione di ponti e viadotti, della superficie stradale e della segnaletica orizzontale e verticale lungo l’intera tratta, opere di regimentazione e smaltimento delle acque meteoriche. È inoltre prevista la riqualificazione delle barriere laterali, degli impianti di illuminazione e degli impianti tecnologici, il consolidamento del corpo stradale e la protezione del piano viabile da caduta massi. Infine, sarà realizzata la rimodulazione di sette intersezioni nonché tra il km 36 e il km 66,500 della statale 417, l’allargamento della sede stradale con piattaforma a due corsie per senso di marcia con spartitraffico centrale, oltre ad ulteriori due strade laterali per il traffico locale. L’intero intervento relativo all’itinerario Catania-Gela prevede un periodo di realizzazione di cinque anni, inclusi i tempi necessari per la gara d’appalto, con ultimazione dei lavori nel 2023.

Leggi tutto    Commenti 2

Ultimi commenti