Articolo
03 giu 2015

Domani aeroporto chiuso e sospensione parziale del traffico ferroviario

di Roberto Lentini

Domani, su disposizione della Prefettura di Catania,  l’aeroporto di Catania sarà chiuso al traffico dalle 8.00 alle 13.00 e verrà inoltre sospesa la circolazione ferroviaria sulla tratta ferroviaria Catania-Motta Sant'Anastasia. I provvedimenti si sono resi necessari per consentire il brillamento di un residuato bellico del secondo conflitto mondiale, ritrovato nei giorni scorsi in contrada Jungetto, ad opera del 2° Comando delle Forze di Difesa di san Giorgio a Cremano. È stata pertanto delimitata una zona di salvaguardia per un raggio di 1.000 metri dal luogo del ritrovamento, che sarà sgomberata ed interdetta al traffico dalle 7 e fino al completamento delle operazioni. La sospensione del traffico ferroviario comporterà modifiche al programma di circolazione dei seguenti treni regionali: 8598 Caltanissetta Centrale – Catania Centrale, cancellato per l’intero percorso e sostituito con bus; 8661 Catania Centrale – Caltanissetta Centrale, cancellato per l’intero percorso e sostituito con bus; 3805 Catania Centrale – Palermo Centrale, cancellato da Catania Centrale a Motta e sostituito con bus. I viaggiatori proseguiranno in treno da Motta a Palermo Centrale; 3802 Palermo Centrale – Catania Centrale, cancellato da Motta a Catania Centrale. I viaggiatori proseguiranno con bus per Catania Centrale; 3804 Palermo Centrale – Catania Centrale, cancellato da Motta a Catania Centrale. I viaggiatori proseguono con bus fino a Catania Centrale. La Strada Statale 417 rimarrà anch'essa chiusa dalle 7 alle 14: qui le deviazioni.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 giu 2015

Catania- Gela SS 417, domani chiusi 10 chilometri: deviazioni per i veicoli

di Mobilita Catania

Giovedi 4 giugno dalle 7 alle 14 la Strada Statale 417 Catania- Gela sarà chiusa al traffico nel tratto compreso tra il km 61 e 70. La chiusura al transito veicolare in entrambe le direzioni è stata disposta per consentire agli artifici di far brillare un ordigno della II guerra mondiale rinvenuto al chilometro 67, in corrispondenza di località Jungetto. La Polstrada vigilerà sulla Strada Statale, deviando gli utenti in direzione Catania e in direzione Caltagirone e Gela; sono state disposte queste deviazioni: direzione Catania: deviazione verso la SS 109, per poi immettersi sulla SS 192; direzione Caltagirone: uscita SS 192, per poi reimmettersi sulla Catania Gela da Passo Martino o da bivio Iannarello Nel caso in cui le operazioni degli artificieri dovessero terminare prima del previsto la Polstrada si riversa la riapertura della Strada Statale 417 prima delle 14.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 giu 2015

#Salvaiciclisti, 3 anni di attivismo: conquiste e promesse più o meno mantenute

di Attilio Pavone

Domenica scorsa alla Villa Bellini, durante il Catania Bike Festival 2015, si è svolto l'ultimo degli incontri/dibattiti pubblici sul tema della mobilità organizzato da #Salvaiciclisti. È pratica consolidata della politica di mestiere quella di menare il can per l'aia mettendo sul tavolo sempre nuove questioni, non importa se e quanto realisticamente fattibili, alimentando quell'alzheimer sociale di cui tutti siamo inesorabilmente affetti, pur di distogliere l'attenzione dai vecchi nodi irrisolti o da quelli in via di risoluzione ma di cui risulta impossibile rivendicare il merito. Nel caso di #sic, poi, più di un'occasione formidabile per passare un grosso colpo di spugna l'abbiamo fornita noi stessi, prima fra tutte il "Lungomare Liberato", esperienza estremamente positiva sotto vari punti di vista, ma comunque marginale e sulla quale però, ho l'impressione, si stia tentando abilmente di spostare troppa attenzione. Il report che vi propongo, da noi già discusso all'incontro/dibattito durante il Bike Festival dell'anno scorso, sembrerà un po' datato, ma personalmente non ho molti nuovi argomenti da aggiungere, visto che, a proposito dei vecchi nodi irrisolti che contiene, nell'ultimo paio d'anni non è stato fatto mezzo passo avanti, ma anzi, in alcuni casi, qualche passo indietro: #Salvaiciclisti - 1 anno di attività a Catania Mi soffermo qua, rapidamente, su alcuni di questi punti: corsie preferenziali: siamo ancora fermi alla fase di 'sperimentazione' avviata quasi tre anni fa, in compenso la segnaletica non solo non è stata mai completata, ma è quasi completamente sparita. L'istanza presentata a marzo di quest'anno, diretta all'Ufficio del Traffico Urbano e all'Assessore alla Mobilità, per la manutenzione della segnaletica delle corsie promiscue attende ancora risposta. rastrelliere: a distanza di due anni dalla posa in opera delle rastrelliere donate con un cospicuo sforzo dai commercianti che ci hanno sponsorizzato, dei riquadri pubblicitari promessi non si vede traccia; via Etnea: come ogni anno, dopo Sant'Agata, non v'è alcun altro modo di rivedere aperta la via Etnea al transito delle bici se non vari mesi dopo, quando finalmente qualcuno di noi solleva lo "scandalo"; punti critici: da noi individuati e segnalati tramite una mappa online costruita in collaborazione con la precedente amministrazione, non solo non sono mai stati considerati, ma sono anche tristemente aumentati (leggi: Tondo Gioeni). La politica ha ancora, e questa volta platealmente, dimostrato di prediligere la tattica della memoria corta - alcune vette vertiginose sono state raggiunte quando si è parlato dell'abolizione del Centro Contemporaneo, quando si è arbitrariamente affermato che il PGTU non è applicabile perché "scaduto" e, dulcis in fundo, quando si è maldestramente tentato di far passare che "questa è la prima amministrazione ad aprire al dialogo coi cittadini" - ma noi cercheremo di rinfrescargliela, sempre.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 giu 2015

Controlli autovelox per il rispetto dei limiti di velocità, i presidî di giugno

di Mobilita Catania

La direzione del Corpo di Polizia Municipale informa di aver disposto presidî mobili di controllo con l’uso  di Autovelox  in vari siti della città, come previsto dal decr. pref. 45/2006 e successive integrazioni, per garantire la sicurezza della circolazione dei veicoli e dei pedoni attraverso il rispetto dei limiti di velocità. I viali Lorenzo Bolano, Felice Fontana, Ruggero di Lauria, Odorico da Pordenone e via Don Minzoni sono quotidianamente presidiati da pattuglie di vigili urbani con turni che ricoprono l’intero arco della giornata. Ecco il calendario di giugno dei controlli autovelox: Viale Lorenzo Bolano (giorni  5 - 6 - 7 - 9 - 12 - 13 - 14 - 15 - 17 - 19 - 21 - 23 - 25 - 26 - 28 - 29) Viale Felice Fontana (giorni  1 - 3 - 4 - 10 - 11 - 16 - 22 - 24 - 30) Via Don Minzoni (giorni 4 - 11 - 18 - 25) Viale Ruggero di Lauria (giorni  5 - 9 - 12 - 17 - 19 - 23 - 26 - 30) Viale Artale Alagona (giorni 3 - 8 - 10 - 16 - 18 - 24 - 27)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 giu 2015

VIDEO | Collegamento ferroviario Catania-Palermo: passo avanti per la tratta Bicocca-Catenanuova

di Roberto Lentini

È stato approvato il progetto definitivo del raddoppio Bicocca-Catenanuova. Esso sarà suddiviso in due lotti: il primo interesserà il tratto Bicocca-Motta Sant'Anastasia, con un preventivo di spesa di 96 milioni di euro, il secondo lotto interesserà il tratto Motta Sant'Anastasia-Catenanuova con un preventivo di spesa di 384 milioni. Complessivamente l’opera costerà 480 milioni di euro già interamente disponibili. La tratta “Bicocca - Catenanuova” costituisce una fase funzionale del nuovo collegamento ferroviario veloce tra Palermo e Catania. Tale intervento consentirà di migliorare il servizio tra Enna e Catania, sia con un incremento delle frequenze dei servizi sia con una riduzione dei tempi di percorrenza tra i due capoluoghi. Il progetto prevede il raddoppio della linea tra la stazione di Bicocca e Catenanuova (entrambe incluse) per circa 38,3 km, di cui circa 26,7 km in affiancamento al binario esistente e circa 11,6 km in variante. La pendenza massima prevista è del 12 per mille e la velocità massima di tracciato sarà di 160 km/h nel tratto Catenanuova - S. Martino Piana e di 100 km/h tra S. Martino Piana e Bicocca. Il sistema di distanziamento previsto è con Blocco Automatico di tipo evoluto e gli impianti di stazione sono costituito da apparati computerizzati. Oltre ad interventi di tipo infrastrutturale, funzionali all’adeguamento tecnologico e rotabile della tratta, verranno soppressi tutti i passaggi a livello attualmente previsti sulla linea. L’opera è inclusa nel contratto di Programma 2012-2016 nell’ambito del progetto “nuovo collegamento Palermo-Catania” con un costo complessivo di 5.737 milioni di euro e al momento ne sono disponibili 803.   Il video del tracciato:   https://www.youtube.com/watch?v=ZD5SVK285iw

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
30 mag 2015

BIKE FESTIVAL: domenica pedalata per le vie del centro

di Alessio Marchetti

In occasione del Catania Bike Festival, domenica 31 maggio si terrà una grande pedalata cittadina a cui sono invitati a partecipare tutti gli amanti della bicicletta.Il percorso sarà il seguente:Giardino Bellini, Via Umberto, Via Crispi, Corso Italia, Viale Africa, "Pista ciclabile in: Via Casalotto, De Curti, di Prima, Piazza Turi Ferro, Via Gambino", via Paternò, Via San Michele, Piazza Manganelli, via Sangiuliano, Piazza Vincenzo Bellini, Via Teatro Massimo, Via Ventimiglia, Via Vittorio Emanuele, Piazza Duomo, Via Etnea, Giardino Bellini. Per l'occasione i pedalatori del gruppo ruote libere, che saranno presenti alla pedalata, hanno organizzato un flash mob per realizzare una foto in piazza duomo alzando le bici in aria. L'evento si terrà alle 11 al passaggio in piazza Duomo della pedalata. Al termine del giro al Giardino Bellini sono previsti tanti eventi tra cui un confronto con l'amministrazione comunale alle ore 12 organizzato da Salvaiciclisti Catania intitolato "Ripensare la mobilità".  Qui l'evento.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mag 2015

Possibili soluzioni per velocizzare il BRT

di Mobilita Catania

Attualmente il BRT riscontra alcune criticità che lo fanno rallentare notevolmente, noi ed alcuni utenti del sito abbiamo pensato ad  alcune possibili soluzioni: 1) In piazza Stesicoro l'autobus viene bloccato dal traffico, il problema si potrebbe risolvere in vari modi: - Rendere ZTL la strada in cui transita il BRT, da implementare dopo l'entrata in servizio delle nuove tratte metro o anche adesso trovando delle apposite soluzioni come ad esempio limitando il passaggio solo ai veicoli più ecologici in modo da non creare l'ingorgo di caos e smog che si crea quotidianamente. - Installare dei cordoli su Piazza Stesicoro (soluzione proposta da Patrizio Messina) - Far transitare il BRT da via Sant'Euplio in corsia protetta da cordoli com'era inizialmente previsto togliendo i parcheggi auto. Inoltre si dovrebbe anche riservare uno spazio specifico per il transito delle biciclette perché, diversamente, i ciclisti sono costretti ad occupare l'area centrale della carreggiata con evidenti criticità come già accade su viale Alexander Fleming. 2) La corsia di via Passo Gravina che si trova in mezzo alla strada dopo l'abbattimento del ponte Gioeni (che ha creato notevoli rallentamenti al servizio de BRT) non viene più utilizzata, un cordolo potrebbe essere spostato a destra facendo la corsia più larga in modo da far transitare anche le bici. Il cordolo rimanente si potrebbe spostare in via Sant'Euplio e viale Vittorio Veneto dove la preferenziale degli autobus è utilizzata come parcheggio. Cosa ne pensate?

Leggi tutto    Commenti 2