Articolo
16 mag 2018

Innovation Days, Anas (gruppo Fs italiane): a Catania la mobilità del futuro

di Mobilita Catania

Il futuro della mobilità sostenibile è il filo conduttore degli Innovation Days che oggi Anas (Gruppo FS Italiane) ha inaugurato a Catania, presso il Palazzo della Cultura, riunendo per due giorni aziende, istituzioni ed esperti di rilievo nazionale e internazionale nei settori dei trasporti, della logistica e della tecnologia. Sotto la lente i principali temi legati alla mobilità integrata e l'adozione di soluzioni tecnologiche di ultima generazione al servizio della sicurezza e della sostenibilità. Alla conferenza di presentazione dell'evento, insieme a Ennio Cascetta Presidente Anas e Gianni Vittorio Armani Amministratore Delegato Anas, hanno partecipato Nello Musumeci, Presidente Regione Siciliana e Saro D'Agata, Assessore alla Mobilità Comune di Catania, Thomas Miao, Amministratore Delegato di Huawei Italia, Franco Fenoglio, Presidente e Amministratore Delegato di Italscania, Nico Torrisi, Amministratore delegato Società Aeroporti di Catania, Andrea Annunziata, Presidente Autorità Portuale di Catania. Erano presenti, inoltre,Rosario Faraci, Università degli Studi Catania e Francesco Castelli, Università Kore di Enna. Mobilità integrata, upgrade delle infrastrutture stradali, smart road, guida autonoma, guida connessa, cibersecurity e digital transformation delle infrastrutture: sono alcuni dei temi affrontati nel corso del forum Il futuro della mobilità sostenibile, alla luce degli ultimi sviluppi in ambito Internet of Things (IoT) e Open Big Data. "La tecnologia informatica è uno dei principali driver per lo sviluppo della mobilità integrata, collettiva, condivisa e sostenibile nelle grandi aree urbane e metropolitane del Paese", ha dichiarato Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FS Italiane. "Il Gruppo FS Italiane è impegnato nella digitalizzazione del settore dei trasporti, uno dei cinque pilastri del Piano industriale 2017-2026. In una visione sempre più europea e internazionale, il Digital Rail è anche una delle principali priorità dell'Union Internationale des Chemins de Fer (UIC) di cui sono Presidente. Grazie ai big data e ai sistemi di analisi avanzata – ha sottolineato Mazzoncini – con la digitalizzazione poteremo offrire ai nostri clienti esperienze di viaggio sempre più innovative e adeguate alle loro esigenze". "Anas ha iniziato a concepire le smart road – ha affermato l'Amministratore Delegato di Anas Gianni Vittorio Armani – con grande anticipo in Europa. Sarà infatti l'A2 'Autostrada del Mediterraneo' la prima smart road in Italia: grazie alla recente aggiudicazione della gara, i lavori nel tratto centrale, tra Morano Calabro (Cosenza) e l'aeroporto di Lamezia Terme (CZ), partiranno entro luglio, senza impatto sul traffico, e prevediamo di completarli nei prossimi tre anni. Abbiamo un obiettivo ambizioso: estendere progressivamente queste tecnologie su gran parte della rete stradale e autostradale Anas, in accordo con il decreto di recente emanazione da parte del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, che regola la sperimentazione dei sistemi a guida Autonoma e connessa, futuro prossimo della mobilità sostenibile". Il piano nazionale Anas per la smart road, infatti, è un progetto ampio, che riguarda oltre 3000 km di strade e autostrade. Nella prima fase, con un investimento di circa 200 milioni di euro, è prevista la trasformazione in smart road, oltre che della A2 'Autostrada del Mediterraneo', anche di altre principali arterie come l'autostrada A90 'Grande Raccordo Anulare di Roma' e la A91 'Autostrada Roma-Aeroporto di Fiumicino', l'itinerario E45-E55 'Orte-Mestre', la Statale 51 'di Alemagna' a Cortina, la Tangenziale di Catania e, sempre in Sicilia, la A19 'Autostrada Palermo Catania'. Gli interventi sulla Palermo-Catania partiranno a ottobre 2018 e prevedono per la sola smart road un impegno di 20 milioni di euro e un piano di lavori in corso per la manutenzione straordinaria, adeguamenti e messa in sicurezza da 870 milioni complessivi. "Per vincere le sfide legate alla mobilità – ha spiegato l'AD Anas Armani – non serve solo costruire infrastrutture ma anche migliorare l'efficienza dell'intero sistema dei trasporti, sfruttando le potenzialità oggi esistenti. La smart road ha tra i suoi maggiori punti di forza l'unione e integrazione di sistemi di comunicazione, di controllo e monitoraggio, di info-mobilità, un approccio interdisciplinare e multi tecnologico innovativo, che trasforma l'infrastruttura stradale in una vera e propria infrastruttura digitale. Innovazione che è sinonimo di sviluppo sostenibile e di sviluppo economico del Paese. Altro punto di forza infatti è proprio la sua sostenibilità, infatti, a oggi i costi e i tempi di realizzazione degli interventi di upgrading tecnologico sulle infrastrutture sono mediamente meno onerosi rispetto a quelli sulle infrastrutture tradizionali". Con Innovation Days si conclude #Congiunzioni, il roadshow con cui Anas ha attraversato il Paese intero da Nord a Sud e che è stato organizzato, in occasione del suo Novantesimo anno, in collaborazione con la Polizia di Stato, per diffondere la cultura della sicurezza, promuovere la valorizzazione turistica dei grandi itinerari, raccontare la storia delle strade e dell'azienda e, a Catania, anche le nuove tecnologie per la mobilità del futuro. "Per guardare al futuro della nostra Azienda, ai prossimi 90 anni, – ha concluso il Presidente Anas Ennio Cascetta – bisogna avere consapevolezza del passato. L'antenata di Anas nasce nel maggio 1928 come AASS (Azienda Autonoma delle Strade Statali), avviando la trasformazione delle strade del primo Novecento, polverose d'estate e fangose d'inverno, in una rete viaria con pavimentazioni permanenti e segnaletica stradale che, a mano a mano, è diventata la moderna rete stradale nazionale. Oggi Anas è un'azienda rinnovata grazie a un profondo processo di trasformazione, avviato negli ultimi anni, che ha trovato solida conferma nel piano di investimenti quinquennale da oltre 30 miliardi di euro e nell'integrazione con Gruppo FS Italiane. Con il nuovo azionista, già sul mercato, Anas ha l'opportunità di sviluppare ulteriormente la propria mission, valorizzare le strade e le autostrade, per migliorare la qualità del servizio offerto. In questa nuova visione, la sostenibilità ambientale, sociale ed economica della rete e della mobilità su strada sono al centro delle politiche di investimento". Gli Innovation Days proseguono domani, giovedì 17 maggio, presso Palazzo della Cultura con tre sessioni dedicate a sostenibilità, tecnologia e mobilità del futuro a cui parteciperanno esponenti del mondo accademico e delle più importanti aziende nazionali e internazionali (il programma al link https://www.congiunzionianas.it/it/news/innovation-days/) L'evento è stato promosso da Huawei e da ALD Automotive, CISCO Systems, NOKIA, SAP - Sindacato Autonomo di Polizia e Aeroporto di Catania, SAC Service, AMT Azienda Metropolitana Trasporti Catania con FCE Ferrovia Circumetnea. Sostengono l'iniziativa la Polizia di Stato, Partner istituzionale, e SCANIA Italia. Con il patrocinio del Comune di Catania, della Regione Sicilia, Università degli Studi di Catania, Università Kore di Enna, AIIT Associazione Italiana per l'Ingegneria del Traffico e dei Trasporti e ACI Automobile Club d'Italia.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2018

Street Food Fest in via Etnea: i provvedimenti di viabilità e il servizio straordinario metro

di Mobilita Catania

Street Food Fest arriva a Catania: quattro giorni dedicati alle migliori espressioni della cucina popolare, dal 17 al 20 maggio, durante i quali un villaggio gastronomico colorerà Via Etnea. In occasione dell'evento l'area tecnico operativa ed ufficio traffico urbano della Direzione Corpo di Polizia Municipale ha emesso i seguenti provvedimenti di viabilità: Con effetto limitato dal momento della installazione della relativa segnaletica stradale sino a mercoledì 23 maggio è istituito divieto di circolazione in Via Etnea, corsia preferenziale bus e taxi, nel tratto e nel senso da Via Litrico a Via Prefettura. È istituito divieto di transito per tutti i veicoli nel tratto di Via Etnea compreso tra Via Prefettura e Via Litrico (percorrenza Sud-Nord) secondo le fasce orarie di seguito elencate: Giovedì 17 maggio 2018 (16:30/01:00) Venerdì 18 maggio 2018 (16:30/01:30) Sabato 19 maggio 2018 (11:00/01:30) Domenica 20 maggio 2018 (11:00/01:00) È istituito divieto di fermata per tutti i veicoli (eccetto autorizzati) in Via Penninello, tratto Via Manzoni-Via Etnea, e in Via Minoriti, tratto Via Manzoni – Via Etnea, nelle seguenti fasce orarie: Giovedì 17 maggio 2018 (15:00/01:00) Venerdì 18 maggio 2018 (15:00/01:30) Sabato 19 maggio 2018 (9:30/01:30) Domenica 20 maggio 2018 (9:30/01:00) La metropolitana, vettore ufficiale dell'evento, sarà aperta eccezionalmente anche domenica. Il servizio sarà esteso sino a mezzanotte e mezza nelle giornate di venerdì e sabato; fino a mezzanotte domenica (orari delle ultime partenze da Stesicodo per Nesima). AMT Catania informa gli utenti che fino a domenica 20 maggio, per consentire lo svolgimento della manifestazione “Street Food Fest – Catania“, alcune linee subiranno variazioni di percorso. Potete visualizzare i percorsi alternativi nel pdf allegato: Variazioni AMT

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mag 2018

“Congiunzioni”, arriva a Catania il roadshow di Anas: verso il futuro della mobilità

di Mobilita Catania

Si chiude mercoledì 16 e giovedì 17 maggio a Catania #Congiunzioni, il roadshow di Anas (Gruppo FS Italiane): un viaggio che ha attraversato il Paese intero da Nord a Sud, organizzato in occasione del Novantesimo anno di Anas, in collaborazione con la Polizia di Stato, per diffondere la cultura della sicurezza, promuovere la valorizzazione turistica dei grandi itinerari, raccontare la storia delle strade e dell'azienda e le nuove tecnologie per la mobilità del futuro. In occasione dell'ultima tappa del roadshow Anas, è previsto l'evento Innovation Days: nel corso delle due giornate, aziende, istituzioni ed esperti di rilievo nazionale e internazionale nei settori dei trasporti, della logistica e della tecnologia si confronteranno sul futuro della mobilità integrata come volano di sviluppo economico e di innovazione sostenibile. Innovation Days Le due giornate dedicate agli Innovation Days saranno aperte mercoledì 16 maggio (ore 10.30) con la conferenza "Il futuro della mobilità sostenibile" in programma a Palazzo della Cultura. Insieme a Nello Musumeci Presidente Regione Siciliana e a Saro D'Agata Assessore alla Mobilità Comune di Catania, parteciperanno Renato Mazzoncini, Amministratore delegato FS Italiane, Ennio Cascetta, Presidente Anas, Gianni Vittorio Armani, Amministratore Delegato Anas, Thomas Miao, Chief Executive Officer di Huawei Italia, Franco Fenoglio, Presidente e Amministratore Delegato di Italscania, Nico Torrisi, Amministratore delegato Società Aeroporti di Catania e Andrea Annunziata, Presidente Autorità Portuale di Catania. Saranno presenti, inoltre, Rosario Faraci, Università degli Studi di Catania, Francesco Castelli, Università Kore di Enna e Fabio Bogo, Vicedirettore La Repubblica e Direttore Affari&Finanza nel ruolo di moderatore del dibattito. Sempre mercoledì 16 maggio (ore 14.30-18.00), a Palazzo della Cultura, è programmato il Mobility Camp del Gruppo FS Italiane, un networking tra startup, aziende e istituzioni. Gli appuntamenti pongono l'attenzione sullo sviluppo della mobilità sostenibile dei prossimi anni ma anche sugli investimenti da parte di Anas in Sicilia, come il progetto Smart Road sulla Tangenziale di Catania e sulla A19 Palermo-Catania e sul conseguente impatto positivo sul tessuto produttivo locale e nazionale e sulla qualità della vita. Giovedì 17 maggio, sarà invece dedicato ai workshop con sessioni sulla sostenibilità, tecnologia e mobilità a cui parteciperanno esponenti del mondo accademico e delle più importanti aziende nazionali e internazionali. I moderatori dei workshop saranno i giornalisti Nicola Di Turi (Corriere della Sera), Jaime D'Alessandro (La Repubblica) e Andrea Ferro (Il Sole 24 Ore) Nelle due giornate a Palazzo della Cultura i visitatori potranno sperimentare anche la realtà aumentata. Infatti, in uno spazio creato ad hoc, un plastico virtuale consentirà, mediante un device elettronico, di osservare la smart road del futuro. Roadshow #Congiunzioni Contemporaneamente agli Innovation Days, il 16 e 17 maggio, in Piazza dell'Università arriverà il truck del roadshow Anas #Congiunzioni. Partner dell'iniziativa Scania, TgR Rai e Radio Italia. Due giorni ricchi di attività e animazione: a bordo del truck di ultima generazione Scania i visitatori potranno ripercorrere la storia dei 90 anni dell'azienda attraverso il nuovo Museo virtuale di Anas (MUVIAS), che racconta la crescita economica e sociale dell'Italia e quella della sua rete viaria, vedere l'installazione "Mi ricordo la strada", che ha lasciato il salone della Triennale di Milano per diventare itinerante, il documentario dal titolo "Strade – 90 anni di storia italiana" realizzato da Rai Cultura e il libro fotografico La strada racconta realizzato dall'Agenzia ANSA. Ci sarà spazio anche per l'intrattenimento, con l'animazione di Mirko Mengozzi, dj di Radio Italia, e con il cooking show dello chef Pietro D'Agostino che, sulle note musicali del dj, preparerà un piatto "da viaggio" con prodotti tipici locali svelando alcuni segreti culinari. Nella tappa di Catania, c'è anche un importante momento musicale legato alla sicurezza stradale. Si esibiranno alcuni dei partecipanti al contest musicale #buonmotivo, realizzato nell'ambito della campagna omonima sulla sicurezza stradale, promossa da Anas e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in collaborazione con la Polizia di Stato, per sensibilizzare gli utenti della strada sulle situazioni di pericolo. Il truck farà da palco all'esibizione: il primo classificato, il giovane musicista e cantautore Giorgio Baldari con il brano inedito "La strada è di tutti", il secondo classificato, Gianluca Pretorino con il brano "Scelgo te" e il vincitore del premio della critica, Marco D'Amati, con il brano "La Distrazione". A Piazza dell'Università, Anas esporrà due mezzi storici e altri dotati delle più moderne tecnologie come "Cartesio" per il sistema di rilievo topografico delle strade; due mezzi Scania di nuova generazione, nati per guidare il cambiamento verso un trasporto sostenibile: in particolare, un veicolo a LNG (metano liquefatto) e un veicolo con cabina della Serie L, progettato per l'ambiente urbano; una Connected Car della Nokia (Ford Mustang Convertible), veicolo intelligente connesso. Inoltre, nell'ambito del Mobility Camp, sarà esposto il prototipo della prima auto a energia solare low cost, realizzata dall'Associazione di ricerca non profit "Futuro Solare", con l'ausilio di studenti universitari e di scuola media superiore. In chiusura, giovedì 17 maggio (ore 20.45) a Palazzo della Cultura concerto di Danilo Rea, tra i più celebri pianisti jazz al mondo. L'esibizione, dal titolo Cracking Danilo Rea, unisce musica e innovazione: il pianista sfida l'intelligenza artificiale AMI (Artificial Music Intelligence), progettata appositamente dalla Facoltà di Ingegneria dell'Università di Roma Tre, con Alex Braga, artista poliedrico capace di spaziare dalla musica all'arte concettuale. Per assistere all'esibizione di Danilo Rea è necessario ritirare l'invito, valido per una persona, presso il truck #Congiunzioni Anas in piazza dell'Università il 16 e il 17 maggio 2018 (ingresso libero fino a esaurimento posti).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 mag 2018

L’aeroporto di Catania ha accolto la carovana del Giro d’Italia per le tre tappe siciliane

di Mobilita Catania

L'Aeroporto di Catania ha accolto la carovana del 101° Giro d’Italia proveniente da Israele. Cinque i voli speciali atterrati a Fontanarossa nel corso della mattinata, fra cargo (con a bordo circa 400 bici per la gara) e charter che hanno trasferito in Sicilia i 180 atleti delle 22 squadre in gara, dirigenti, tecnici e gli inviati della stampa italiana e internazionale al seguito della celebre competizione ciclistica che domani, 8 maggio, partirà da Catania con la sua prima tappa di 200 km fino a Caltagirone. L’operazione ha coinvolto decine di addetti aeroportuali per garantire il regolare svolgimento di tutte le procedure correlate al transito nello scalo di un flusso straordinario di passeggeri (fra atleti e staff del Giro circa 800 persone) e bagagli eccezionali (23 i containers con le bici circa 1500 ruote di scorta a bordo del volo cargo). “Un grande lavoro di squadra - ha commentato l’AD Nico Torrisi - che ha visto la sinergia di tutti gli enti aeroportuali: ENAC, Forze dell’ordine, addetti alla sicurezza e tutti gli operatori aeroportuali dei piazzali e del terminal ai quali va il nostro personale ringraziamento per essere riusciti a offrire il migliore benvenuto ai campioni di un amatissimo e nobilissimo sport quale è il ciclismo”. Ad accogliere la carovana del Giro d’Italia nell’Aeroporto di Catania, impegnati nelle lezioni di Alternanza Scuola Lavoro in SAC, sono stati gli alunni dell’Istituto Turistico di Adrano “Pietro Branchina”. Nel frattempo la città si prepara alla quarta tappa che prenderà il via da piazza Duomo: in questo articolo potete consultare i provvedimenti di viabilità. Per la quinta tappa, la carovana del “Giro d’Italia” prevede la partenza da Agrigento e arrivo a Santa Ninfa, nella Valle del Belice, in ricordo del cinquantesimo anniversario del terremoto del 15 gennaio 1968. L’ultimo giorno in Sicilia vedrà nuovamente l’Etna come protagonista: si partirà da Caltanissetta e si giungerà sul vulcano più alto d'Europa, all’Osservatorio astrofisico, con la scalata del Monte Vetore. Ti potrebbe interessare:  Catania protagonista del Giro d’Italia: da dove transiterà la carovana rosa. Scuole chiuse e provvedimenti di viabilità    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mag 2018

Catania protagonista del Giro d’Italia: da dove transiterà la carovana rosa. Scuole chiuse e provvedimenti di viabilità

di Mobilita Catania

Dopo la fortunata edizione 2017, che ha riscosso grande successo di pubblico, la gara ciclistica giunta alla 101esima edizione, avrà come protagonista la Sicilia per tre tappe. La quarta tappa in programma martedì 8 maggio partirà dalla piazza Duomo di Catania. Disposta la chiusura delle scuole; i provvedimenti di viabilità. L'Amministrazione comunale ha avviato la complessa organizzazione per affrontare l'importante evento che interesserà, a partire dal centro storico, varie zone della città, per poi uscire dal territorio cittadino alla volta di Caltagirone dove la tappa terminerà dopo 202 km. Ecco le vie dove passerà la colorata carovana ciclistica:        Ore 12 partenza da piazza Duomo e quindi via Etnea. Dopo un passaggio in territorio di Gravina di Catania la corsa rosa rientra in città da San Giovanni Galermo passando per le vie: Girolamo Gravina, San Giovanni Battista, Galermo, sovrappasso Ra15, Galermo, Sebastiano Catania, Lorenzo Bolano, rotatoria, viale Bolano, Felice Fontana. Quindi i ciclisti entrano in territorio di Misterbianco  e poi di nuovo a Catania, attraversando le vie: Leonardo Vigo, Bruno Letterio Lizzio, Salvatore Salomone Manno, stradale Cravone, Stradale San Giorgio, viale San Teodoro, rampa verso viale Papa Giovanni Paolo II, rotatoria strada provinciale 55 direzione Gela/Caltagirone. Il sindaco di Catania, sempre per martedì 8 maggio, ha disposto la sospensione delle attività didattiche, per tutte le scuole di ogni ordine e grado, sia pubbliche che private, e degli asili nido del territorio comunale, anche per prevenire qualsiasi inconveniente alla circolazione, poiché l'orario di svolgimento della corsa coincide con quello dell'uscita dalle scuole. Sospese, dalle ore 7 di lunedì 7 maggio alle ore 14 di martedì 8 maggio,  le concessioni di suolo pubblico rilasciate ai gestori di pubblici esercizi nelle piazza Duomo e dell'Università, dove verrà montato il Villaggio del Giro d'Italia. Dalle ore 7 alle ore 14 di martedì 8 maggio la stessa sospensione sarà in vigore nelle vie Garibaldi, Vittorio Emanuele II e lungo tutta la via Etnea.  Il provvedimento è consultabile nel sito istituzionale del Comune di Catania.  Anche il consueto mercatino rionale di San Giorgio, nel tratto dalla rotatoria delle Palme a quella Victorine Le Dieu, sarà sospeso martedì 8. Saranno in vigore, martedì 8, anche delle limitazioni al traffico e alla sosta, con rimozione coatta,  dalle ore 10 alle ore 14, nelle seguenti vie: Etnea (tutta), viale Andrea Doria (tratto Tondo Gioeni - torna indietro La Sicilia in ambedue le corsie di marcia fino al Via Del Bosco), Del Bosco (tratto Doria - Petraro), Via Petraro (tutta), Passo Gravina direzione sud-nord  (tratto da via Petraro sino al cavalcavia per S.Paolo),  Gravina (tutta), Piazza Grande,  S.G.Battista (da Piazza Grande in direzione sud  tutta), Via Galermo (da rotonda Etna Bar sino a via Sebastiano Catania), Sebastiano Catania ( da rotonda Etna Bar sino Bolano), viale Bolano (da via Catania,corsia Nord direzione Misterbianco, fino a via Vigo),  Vigo (da  Bolano a via Letterio Lizzio), Letterio Lizzio ( da via Vigo a via S.S. Marino), S.S. Marino (da Lizzio a stradale Cravone), stradale Cravone ( da via S.S.Marino a stradale Sangiorgio), stradale Sangiorgio (da stradale Cravone a viale S. Teodoro), viale S. Teodoro (da stradale Sangiorgio a viale Papa Giovanni Paolo II), viale Papa Giovanni Paolo II ( da viale S. Teodoro a Strada Provinciale 55), Strada Provinciale 55 (da viale Papa Giovanni Paolo II a via Aiello), via Aiello ( da Strada Provinciale  55 a XIII Strada Zona Industriale),  XIII Strada  Zona Industriale (da via Aiello a Stradale Primosole), Stradale Primosole ( da XIII Strada  Zona Industriale allo svincolo Tangenziale di Catania). È altresì istituito divieto di transito e di sosta, con rimozione coatta, per tutti i veicoli nei tratti viari e periodi di seguito elencati: - via Etnea (tutta) (dalle ore 10 alle ore 14 dell'8 Maggio 2018); - piazza Duomo (dalle ore 10 alle ore 14 dell'8 Maggio 2018); - piazzale Rocco Chinnici (nei giorni 6, 7 e 8 Maggio 2018); - piazza San Francesco (da giorno 3 all'8 Maggio 2018); - Via Vittorio Emanuele II, nel tratto compreso tra Piazza Risorgimento e Via Landolina (nei giorni 7 e 8 Maggio 2018); - largo Odeon e piazzale Asmundo  (il 7 Maggio 2018); - piazza Spedini (6, 7 e 8 Maggio 2018); - tutte le vie afferenti la Via Etnea (dalle ore 10 alle ore 14 dell'8 Maggio 2018) - Piazza Mazzini, via Della Lettera, via Garibaldi (tratto da SS. Trinità- piazza Duomo) dalla mezzanotte del 7 alle ore 16 dell'8 Maggio 2018 - Via Vittorio Emanuele (tratto da piazza Risorgimento a via Mazza) da mezzanotte del 7 alle ore 16 dell'8 Maggio. Pattuglie della Polizia Municipale vigileranno sul rispetto dei divieti e provvederanno alla fluidificazione del traffico. Per assicurare che tutto si svolga senza inconvenienti il personale della Polizia Municipale sarà tutto impegnato nei servizi esterni. Saranno pertanto chiusi, martedì 8 maggio, tutti gli uffici del Comando di Polizia Municipale aperti al pubblico, ad eccezione dell'ufficio verbali di Piazza Spedini 5. Anas comunica che martedì 8 maggio, in occasione del passaggio del Giro d’Italia dal capoluogo etneo, sarà necessario mettere in atto alcune limitazioni al traffico sulla Tangenziale Ovest di Catania, considerato che alcune strade limitrofe saranno interessate dal passaggio della carovana. A partire dalle ore 10:30, verrà chiuso il tratto di tangenziale compreso tra lo svincolo Zona Industriale Sud/Passo Martino e l’innesto con la strada statale 114 “Orientale Sicula”, con uscita obbligatoria allo svincolo Zona Industriale Sud. A partire dalla stessa ora (e non da mezzogiorno, come comunicato in precedenza), saranno chiuse le rampe di uscita dalla tangenziale, in entrambi i sensi di marcia, agli svincoli di Gravina di Catania e di San Giovanni Galermo. Saranno chiusi, inoltre, lo svincolo di Zia Lisa e il tratto terminale dell’autostrada A19 “Palermo-Catania” per i veicoli provenienti da Palermo, con immissione obbligatoria sulla Tangenziale. Infine, la strada statale 192 “Della Valle del Dittaino” sarà chiusa dal km 80 al km 84. Per la quinta tappa la carovana del “Giro d’Italia” prevede la partenza da Agrigento fino a Santa Ninfa, nella Valle del Belice, in ricordo del cinquantesimo anniversario del terremoto del 15 gennaio 1968. L’ultimo giorno in Sicilia vedrà nuovamente l’Etna come protagonista: si partirà da Caltanissetta e si giungerà in all’Osservatorio astrofisico, con la scalata del Monte Vetore. Ecco nel dettaglio le tre tappe siciliane: Tappa 4: CATANIA – CALTAGIRONE (8 maggio 2018) Tappa 5: AGRIGENTO – SANTA NINFA (VALLE DEL BELICE) (9 maggio 2018) Tappa 6: CALTANISETTA ETNA (10 maggio 2018) In occasione della sesta tappa della competizione ciclistica, giovedì 10 maggio, a partire dalle ore 10:00 e fino alla fine della tappa, sarà disponibile un servizio navetta gratuito, fornito dalla Ferrovia Circumetnea, dalla città di Nicolosi al traguardo allestito all'osservatorio astrofisico presente sull'Etna (per ulteriori informazioni contattare il seguente numero 095 541250).  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 mag 2018

Una passeggiata alla scoperta dei tesori nascosti della città: la campagna “Salvalarte” torna a Catania

di Mobilita Catania

Torna anche quest’anno "Salvalarte", la campagna nazionale di Legambiente che ha lo scopo di accendere i riflettori su beni artistici minori e trascurati per chiederne una giusta valorizzazione e fruizione da parte di cittadini e turisti. Un itinerario alla scoperta delle tracce di un passato nascosto sotto il manto di una strada, tra i panni stesi di un cortile, dietro l'angolo di un palazzo. Sabato 5 maggio alle 10 da via S. Barbara (traversa di via Garibaldi) partirà una passeggiata, una sorta di “conferenza itinerante” che toccherà  tre siti archeologici “minori”: la via Santa Barbara, con i resti della Tricora di epoca romana rimasta sotto il livello della strada, il Cortile San Pantaleone con le vestigia del Foro Romano e le terme private Sapuppo di piazza Sant’Antonio. Luoghi tagliati fuori dai circuiti tradizionali, sconosciuti a gran parte dei cittadini su cui vale la pena fare una riflessione insieme ad archeologi, operatori culturali, urbanisti, esperti di mobilità sostenibile. L'itinerario sarà l'occasione per chiedere alle istituzioni che venga garantita un’adeguata gestione di questi e delle tante risorse culturali che  hanno fatto di Catania negli ultimi anni una capitale del turismo capace di attrarre visitatori da tutto il mondo: cifre da record che vanno lette come una risorsa economica preziosa che potrebbe dare una risposta importante al pressante bisogno di lavoro soprattutto fra i giovani costretti sempre più spesso a cercare occasioni fuori dalla  nostra terra. Legambiente, infatti, chiede di attivare tutte le procedure necessarie per una fruizione non occasionale  di questi beni che custodiscono l’anima più profonda della nostra isola. I lucchetti devono rimanere aperti, le erbacce tagliate, le targhe devono restare al loro posto e i racconti che danno vita a questi luoghi continuare a essere trasmessi. Parteciperanno all'iniziativa l'associazione Acquedotte_Arte, Architettura, Aree Urbane, Mobilità Sostenibile Catania, Mobilita Catania, Guide Turistiche Catania, INU.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 mag 2018

“Siamo tutti pedoni” torna a Catania: un tratto di via Umberto chiuso al traffico

di Mobilita Catania

"Siamo tutti pedoni" torna venerdì 4 maggio: la campagna nazionale per la sicurezza degli utenti vulnerabili della strada promossa dal Centro Antartide, insieme al Ministero dei Trasporti e ai Sindacati dei pensionati, alla quale l'Amministrazione comunale ha aderito con una serie di iniziative coordinate dall'Ufficio del Mobility Manager e la collaborazione di scuole e associazioni.  Dalle 9 alle 14  piazza Ettore Majorana un tratto di via Umberto, fra piazza Majorana e via Etnea, ospiteranno iniziative di mobilità sostenibile promosse dal Comune con la collaborazione di associazioni e scuole. La manifestazione rientra nell'ambito della IX campagna nazionale per la sicurezza dei pedoni promossa dal Centro Antartide insieme al Ministero dei Trasporti e ai Sindacati dei pensionati. L'obiettivo della manifestazione, che nella sua nona edizione ha come tema la "Rigenerazione della città a dimensione dei pedoni" è quello di sensibilizzare i cittadini alla mobilità sostenibile, in particolare pedonale, a vantaggio di salute e benessere e a salvaguardia dell'ambiente. Dalle ore 9 alle 14 la piazza Ettore Majorana (ex piazza Vittorio Emanuele III) e il tratto di via Umberto compreso tra piazza Majorana e  via Etnea saranno temporaneamente chiusi al traffico e al centro di attività artistico-culturali e promozionali. La campagna nazionale invita infatti a trasformare, anche per un solo giorno, un luogo di passaggio della città e di particolare criticità rispetto al traffico in uno spazio dedicato ai pedoni e agli altri utenti deboli della strada. Per l'occasione gli alunni delle primarie e secondarie di 1° grado, con l'ausilio degli insegnanti e il supporto del liceo artistico statale Emilio Greco di Catania, realizzeranno strisce pedonali artistiche temporanee, utilizzando colori a tempera idrosolubili. Alcune scuole cureranno inoltre la rappresentazione di  componimenti a carattere poetico e teatrale. Tutti gli studenti intervenuti riceveranno un riconoscimento per l'impegno profuso e la sensibilità dimostrata per i temi della campagna. Gli istituti coinvolti sono: Campanella Sturzo, De Roberto, Fontanarossa, Nazario Sauro - Giovanni XXIII, Malerba, Pestalozzi, Sante Giuffrida, San Giorgio, San Giovanni Bosco, Vespucci-Capuana Pirandello. Nelle stesse aree chiuse al traffico si svolgeranno le attività promozionali realizzate con il supporto di stand e mezzi espositivi. In particolare,  un minibus elettrico promuoverà, a cura dell'ufficio comunale del Mobility Manager, iniziative di mobilità sostenibile ed esporrà anche i bozzetti a tema realizzati dagli alunni delle scuole partecipanti e dagli studenti del liceo artistico Emilio Greco. L'AutoBooks Librincircolo, a partire dalle 11.15, promuoverà la lettura. Inoltre, la Fiab Catania MontainBike Sicilia svolgerà mini corsi anche sul corretto uso della bicicletta e sulla sicurezza stradale e Cittadinanza Attiva proporrà modelli di mobilità sostenibile. I rivenditori di mezzi elettrici a due ruote esporranno veicoli che metteranno a disposizione dei cittadini anche per una prova di mobilità sostenibile.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti