Articolo
27 nov 2015

Trenitalia, nuovi orari: il primo treno Catania – Palermo verrà anticipato

di Roberto Lentini

Già disponibile il nuovo orario di Trenitalia  in vigore dal 13 dicembre 2015. Vengono confermati i 14 collegamenti ferroviari tra Catania e Palermo con le seguenti modifiche:      -       il treno 3801 Catania-Palermo verrà anticipato alle 5.03, anziché 5.28, e arriverà a Palermo alle 7.56.      -       il treno 3800 Palermo-Catania verrà anticipato alle 5.00, anziché 5.26, e arriverà a Catania alle 7.50 Inoltre: -       il treno 3810 verrà prolungato fino a Siracusa con partenza alle 17.36 da Palermo e arrivo a Siracusa alle 21.40. con fermate a Termini Imerese, Caltanissetta Xirbi, Enna, Catania Centrale, Lentini, Augusta, Siracusa -       il treno 3868 partirà da Siracusa alle 6.05 e arriverà a Palermo alle 10.29 con fermate a Priolo-Melilli, Augusta, Lentini, Catania Centrale, Enna, Caltanissetta Xirbi, Termini Imerese, Palermo Centrale. Inoltre tutti i treni da e per Palermo avranno, dalla stazione di Catania centrale, la coincidenza con i treni da e per Siracusa.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 nov 2015

Nuovi voli Easyjet da Catania per Amsterdam, Berlino e Lione

di Roberto Lentini

Nuovi collegamenti aerei da Catania con Amsterdam, Berlino e Lione operati da Easyjet. Il collegamento Catania - Amsterdam sarà operativo dal 7 maggio 2016 con prezzi a partire da 35,69 euro a tratta, con  due frequenze settimanali una il mercoledi e una il sabato. Ecco nel dettaglio gli operativi del volo:               CTA-AMS   EZY7966   18:40 22:00  - 3 -               AMS-CTA   EZY7965   15:10 18:05  - 3 -               CTA-AMS   EZY7966  10:50 14:10 – 6 -               AMS-CTA   EZY7965  07:20 10:15  - 6- Atterra all'aeroporto di Amsterdam-Schiphol,  il principale aeroporto dei Paesi Bassi. Si trova a sud di Amsterdam, nel comune di Haarlemmermeer. Nel 2013 Skytrax lo ha eletto migliore aeroporto in Europa e terzo nel mondo. Il collegamento Catania - Berlino sarà operativo dal 28 giugno 2016 con prezzi da 29,57 euro a tratta, con due frequenze settimanali una il martedi e una il venerdi. Ecco nel dettaglio gli operativi del volo:               CTA – SXF   EZY4504  17:55 - 20:40 – 2 –              SXF – CTA   EZY4503  14:40 - 17:20 – 2-              CTA – SXF   EZY4504  15:35 - 18:20 – 5 -              SXF – CTA   EZY4503  12:20 - 15:00  -5- Atterra all'Aeroporto di Berlino-Schönefeld,  uno dei due aeroporti operativi della capitale federale tedesca. Si trova a sud-est della città, a circa 24 km dal centro, ai confini fra Berlino e il Land del Brandeburgo. Buona parte della struttura è sita nel comune di Schönefeld, nel circondario del Dahme-Spreewald. Il collegamento Catania - Lione sarà operativo dal 16 aprile 2016 con prezzi a partire da 31,61 euro a tratta, con due frequenze settimanali il mercoledi e il sabato. Ecco nel dettaglio gli operativi del volo:            CTA-LYS   EZY4316  20:20 22:30 –3 –            LYS-CTA   EZY4315   17:35 19:45 - 3 –            CTA-LYS    EZY4316  15:25 17:35 - 6-            LYS-CTA   EZY4315    12:40 14:50 - 6- Atterra all’Aeroporto di Lione Saint-Exupéry  situato vicino alla città di Lione, nel dipartimento del Rodano.  E' il quarto aeroporto francese per traffico passeggeri e dispone di una moderna stazione per treni TGV progettata da Santiago Calatrava.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 nov 2015

Trasporto pubblico e mobilità pedonale, due elementi connessi: come agire

di Amedeo Paladino

In riferimento alla campagna #siamotuttipedoni, che in queste settimane stiamo approfondendo con una serie di articoli (qui la presentazione e un'analisi sullo stato di fatto), trattiamo il tema dell'accessibilità pedonale al trasporto pubblico. Pedoni e trasporto pubblico: due elementi della mobilità che generano un circolo vizioso, proveremo a spiegarvi i motivi. Ogni spostamento su mezzo pubblico comincia e finisce con uno spostamento pedonale. L’integrazione tra mobilità pedonale e trasporto pubblico è fondamentale: migliorare l’accessibilità ai sistemi di trasporto pubblico è un’azione complementare e sinergica sia per promuovere la mobilità pedonale come modo alternativo di trasporto, sia per favorire il riequilibrio modale a favore dei sistemi collettivi. Se le persone non percepiscono sicurezza e comfort nelle fermate e nelle stazioni, sceglieranno probabilmente di spostarsi con l’auto individuale. D’altra parte, al crescere del numero di auto in circolazione si riducono le condizioni che favoriscono la mobilità pedonale: una buona dotazione infrastrutturale e una buona regolamentazione della mobilità pedonale rende più attrattivo l’uso del mezzo pubblico. Il miglioramento dei percorsi pedonali di accesso ai nodi del trasporto pubblico dell’accessibilità ha l’effetto di aumentare la distanza che un utente è disposto a percorrere per raggiungere la fermata e dunque ha l’effetto di aumentare il bacino di copertura o area di influenza di ogni fermata. La conseguenza è un aumento della domanda potenzialmente attraibile per effetto della migliore accessibilità, oppure la possibilità di aumentare la distanza media tra le fermate e dunque la velocità commerciale del servizio, determinando sempre un aumento della domanda potenziale. [Piano Generale del Traffico Urbano del Comune di catania adottato con delibera della Giunta Municipale n 522, del 07.11.2012] Un particolare elemento lo riveste il comfort delle fermate: le pensiline dovrebbero essere protette dagli agenti atmosferici e accessibili, dovrebbero inoltre fornire all'utente informazioni di viaggio, anche per non udenti. Al momento le fermate dell'AMT di tutte queste caratteristiche sono quelle del BRT (Due Obelischi- piazza Stesicoro)e poche altre; un parziale miglioramento è seguito all'installazione di 173 paline elettroniche. Tuttavia lo standard è ancora molto basso: solo il 10% delle fermate sono dotate di palina elettronica con sistema di informazione all'utente, e il 19% di pensilina e panchine per l'attesa ( come riportato nella Carta dei Servizi AMT); se a questo dato si aggiunge il recente furto di alcune tabelle presso le fermate di Cibali la qualità del servizio si abbassa ulteriormente. Un'analisi a parte merita la mancanza di controllo della sosta irregolare in corrispondenza delle fermate, che costringe gli utenti- cittadini a scendere sulla carreggiata per poter accedere al mezzo pubblico. Un problema che potrebbe essere risolto attraverso le sanzioni elevate dalla Polizia Municipale, anche attraverso il sistema dello street control, oppure creando delle penisole di fermata con l'utilizzo di cordoli, oppure con l'avanzamento dell'area di attesa degli utenti (un approfondimento in questo articolo). Gli ostacoli alla mobilità pedonale e l'efficienza del trasporto pubblico sono quindi strettamente connessi: bisogna quindi agire a livello gestionale attraverso le sanzioni ai veicoli che intralciano i percorsi pedonali, e migliorare contemporaneamente la qualità dei servizi offerti dalle aziende di trasporto pubblico.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 nov 2015

Viabilità in tilt direzione Catania per incidente e lavori

di Mobilita Catania

La già precaria viabilità di Catania in queste ore è messa a dura prova da alcuni incidenti. Si segnalano forti rallentamenti e lunghe file lungo la diramazione A18 del Viale Meditteraneo per l'intervento di sostituzione di guard-rail nella carreggiata direzione sud. Sulla tangenziale di Catania, all’altezza di Misterbianco in direzione Siracusa, si registra un incidente che ha coinvolto quattro veicoli, richiedendo l'intervento della Polizia Stradale. Viabilità in tilt anche presso la circonvallazione, in particolare nel tratto compreso tra viale Lorenzo Bolano e  viale Fratelli Vivaldi per interventi di potatura alberi che hanno ridotto la carreggiata di circolazione. Da segnalare il guasto di alcuni semafori in via Monserrato agli incroci con via Renato Imbriani via Etnea: in questi nodi la viabilità è regolata dai Vigili Urbani. Di seguito la situazione in tempo reale monitorata dal servizio Google Traffic.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 nov 2015

Fontanarossa, in corso i lavori d’ampliamento del piazzale partenze

di Roberto Lentini

Come vi avevamo già annunciato in questo articolo sono partiti i lavori di ampliamento dell'area check-in dell’aeroporto “Vincenzo Bellini” di Catania necessari in quanto l’area prospiciente i varchi per accedere all’area imbarchi risulta spesso eccessivamente affollata. L’intervento sarà quindi utile per migliorare il transito dell’utenza nell’area partenze. Di contro si ridurrà probabilmente l’illuminazione alla sottostante area arrivi la cui principale fonte di luce naturale deriva dalla grande facciata trasparente del livello superiore. L’appalto è stato affidato alla “Italica srl” per un importo dei lavori di 393.266,17 euro: il cantiere risulta già recintato e si dovrebbe concludere, contrattualmente, il 5 dicembre 2015, ma probabilmente subirà slittamenti visto che allo stato attuale i lavori risultano in ritardo rispetto al cronoprogramma.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2015

VIDEO | La città come un percorso a ostacoli: i quotidiani problemi dei pedoni

di Davide D'Amico

Il Comune di Catania aderisce alla campagna nazionale "Siamo tutti pedoni" con l'obiettivo di richiamare l’attenzione sulle tragedie che coinvolgono ogni giorno quanti scelgono di muoversi a piedi in città. Bene, bravi, bis! Peccato però che nei fatti l'attenzione riservata al pedone sia assolutamente inesistente. Chi sceglie di avventurarsi a piedi per le vie del centro e della periferia, per raggiungere il luogo di lavoro o semplicemente per godere dei benefici derivanti da una passeggiata, deve fare i conti con insidie degne di una caccia al tesoro: marciapiedi dissestati, sporchi, e/o occupati dalle automobili, tombini traballanti, attraversamenti pedonali ad alto potenziale di pericolosità, scarsa presenza di semafori pedonali, strisce pedonali scolorite, carenza di illuminazione stradale e dei marciapiedi. Per ipo e non vedenti la vita è davvero un inferno. Ecco il video del nostro lettore Marco Grasso. Il tragitto quotidiano da via Orto dei Limoni alla Cittadella Universitaria è un percorso a ostacoli: carenze infrastrutturali- marciapiedi dissestati, stretti o assenti e per niente in continuità- e carenze gestionali- auto in sosta sui marciapiedi e sugli attraversamenti pedonali.  Le foto estratte dal video mostrano tutti gli ostacoli del percorso: Quali soluzioni adottare per rendere meno dura la vita dei pedoni a Catania? Curiosando nel web ho trovato alcuni ottimi suggerimenti. Innanzitutto occorre partire dal presupposto che la visibilità degli attraversamenti pedonali dovrebbe costituire uno dei più rilevanti criteri progettuali: potrebbe essere utile l'introduzione di isole salvagente dove necessario, di elementi luminosi di arredo urbano. Per chi è costretto in carrozzina, di rampe di accesso aventi pendenze mai superiori all’8%. Per le utenze ipo/non vedenti, l’introduzione di percorsi tattili, dispositivi acustici o tattili ai semafori ed uno spazio di accesso separato rispetto alle rampe (gradino o normale marciapiede) . L'introduzione poi di segnaletica orizzontale supplementare per l’indicazione della provenienza del traffico veicolare (del tipo “look right”) è da ritenersi di grande aiuto anche (e non solo) per i non udenti. Perchè non puntare poi su attraversamenti pedonali con sfondo colorato già in uso in molte altre città italiane? La maggior parte dei semafori pedonali dovrebbe essere dotata di dispositivi con il countdown, che lasciano alla consapevolezza del pedone la decisione riguardo all'avvio o meno dell’attraversamento, L’introduzione di semafori con tecnologia LED dovrebbe essere, quindi, incoraggiata il più possibile a Catania. In questo senso qualche passo in avanti è stato compiuto ma la strada da percorrere è ancora molto lunga.   Ti potrebbero interessare:  Catania non è una città per pedoni: MOBILITIAMOCI

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2015

FOTO | Via Vittorio Emanuele II: incidente coinvolge molte auto

di Mobilita Catania

Alle 8 e 45 un investimento ha coinvolto due auto poco prima dell'angolo con piazza Cutelli. Un automobilista a bordo di una Toyota Yaris si è scontrato contro un'altra auto in transito, danneggiando molti veicoli in sosta. Solo per una casualità non ci sono feriti: per fortuna alla fermata dell'autobus in quel momento non c'era nessuno. L'imprudenza e la velocità sono probabilmente le cause primarie, anche se la dinamica è da accertare: incredibile che sia avvenuto nell'ora di punta della mattina. La viabilità è fortemente rallentata tra piazza Martiri della Libertà e piazza Cutelli.

Leggi tutto    Commenti 0