Articolo
08 lug 2019

AMT Catania, otto nuove vetture da oggi in servizio

di Mobilita Catania

Da oggi il servizio pubblico di Catania può contare su otto nuovi autobus del costruttore Man. Fanno parte del lotto di 27 autobus già acquistati nel corso della precedente amministrazione comunale: lo ha comunicato oggi l'Azienda Metropolitana Trasporti di Catania. Si tratta di vetture a metano da 12 metri, moderne e spaziose, che raggiungono una capienza di 91 posti e dotate di un posto per disabile in carrozzina con rampa per l'incarrozzamento nella seconda bussola. Le vetture andranno anche a sostituire quelle in esercizio da più di 10 anni e di classe Euro 0 e 1 dello standard europeo delle emissioni inquinanti. L'obiettivo di AMT Catania Spa è un progetto di eco-sostenibilità che vede il centro storico sgombero di auto, consentendo una maggiore regolarità delle tratte e un innalzamento dell’efficienza e della sicurezza del cittadino. Ecco i dati tecnici delle nuove vetture, dello stesso modello già in servizio in città dal 2016 grazie a un finanziamento del Ministero dell'Ambiente. Costruttore: Man Truck & Bus Ag Denominazione Commerciale: Lion’s City Alimentazione: Metano Cilindrata Motore: 12.816 CC Potenza Max (Kw): 228 Cambio:automatico tipo ZP EcoLife Autonomia: 320 Km Livello di Emissione: Euro 6 Lunghezza veicolo: 11,98 m Posti a sedere:23 Posti in piedi: 69 Posti per passeggeri su sedia a rotelle: 1 (i veicoli sono muniti di sistema per accesso passeggeri su sedia a rotelle) Climatizzazione veicolo: doppio impianto di climatizzazione dell’aria per il vano passeggeri e per il posto guida, con regolazione indipendente dei due spazi. Indicatori di percorso: a led bianchi per la parte testuale e a colori per la parte a matrice grafica Impianto Elettrico: Tecnologia CAN-BUS69 Equipaggiamento: Sistema di radiolocalizzazione di Bordo, Videosorveglianza con visione Live per il conducente e registrazione delle immagini con 4 telecamere a colori e infrarosso (visione notturna), Telecamera posteriore che si attiva con la retromarcia (con registrazione delle immagini), Conta passeggeri, display da 18,5 pollici. Vi mostriamo le nuove moderne vetture prodotte dall’azienda tedesca MAN.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 ott 2016

FOTO | Quattro autobus di seconda mano in servizio per AMT

di Amedeo Paladino

Le carenze del servizio di trasporto pubblico AMT nell'ultimo anno si sono sempre più aggravate: l’Azienda vanta crediti milionari nei confronti della Regione Siciliana e del Comune, e i continui ritardi nei versamenti compromettono la regolarità del servizio e ritardi negli stipendi.   I cittadini-utenti sono costretti a convivere con ritardi e autobus sempre più affollati a causa dei tagli al numero di vetture in uscita dai depositi e un parco mezzi vetusto. Gli unici nuovi mezzi, 7 Scania Citywide, sono entrati in servizio a dicembre dello scorso anno; a maggio invece sono arrivati dalla svizzera 4 autobus Man del 2001. La scorsa settimana sono entrati in esercizio 4 ulteriori autobus di seconda mano, questa volta provenienti da Pordenone: si tratta di BusOtto dell'azienda Carrozzeria Autodromo Modena (CAM). La loro produzione è cessata nel 2003 quando la CAM presentò istanza di fallimento. Nessun rinnovamento quindi per l'azienda, i cui problemi non sono derivanti solo dalla situazione finanziaria, ma dall'assenza di un piano industriale che possa rendere davvero efficiente il trasporto pubblico catanese, poco competitivo rispetto al mezzo privato.   Ti potrebbero interessare... AMT sconta scelte sbagliate: un errore abbandonare il progetto dei nuovi BRT AMT | Il triste declino del BRT: dopo 3 anni non resta più nulla della linea veloce Nuove tratte metro, opportunità per rivoluzionare la mobilità con 4 linee BRT      

Leggi tutto    Commenti 0
Segnalazione
19 mag 2016

AMT, l’autobus di seconda mano lascia a piedi gli utenti

di Mobilita Catania

Riceviamo la segnalazione video di una nostra lettrice in merito alla disservizio occorsole lunedi mattina sulla linea BRT: potete inviarci articoli, segnalazioni e proposte al nostro sito tramite l’apposita sezione In queste settimane la situazione dell'azienda metropolitana di trasporto pubblico AMT continua ad aggravarsi: la crisi sta mettendo a dura prova sia i dipendenti dell'azienda che gli utenti- cittadini, costretti a lunghe attese alle fermate e frequenti soppressioni di linee. Unica nota positiva l'arrivo di 4 autobus di seconda mano, di cui abbiamo documentato l'arrivo in città: una goccia nel deserto se pensiamo alla vetustà del parco mezzi dell'AMT. Ma i primi problemi non si sono fatti attendere. Come documentato dalla nostra lettrice, l'autobus MAN di seconda mano, dopo solo pochi giorni dalla messa in servizio, ha riscontrato i primi problemi: lunedi mattina infatti in corrispondenza di Viale Fleming il mezzo visibilmente stracolmo di utenti non è riuscito più a ripartire. Dopo alcuni tentativi l'autista del mezzo è stato costretto a far scendere gli utenti. In questo breve video i passeggeri attendono l'apertura delle bussole per scendere dal mezzo e proseguire a piedi o attendere il passaggio di un'altra vettura.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Articolo
06 mag 2016

FOTO | AMT: arrivati a Catania dalla Svizzera alcuni autobus di seconda mano

di Amedeo Paladino

Le carenze del servizio di trasporto pubblico negli ultimi mesi si sono rese sempre più palesi per gli utenti che ogni giorno sono costretti a convivere con ritardi e autobus sempre più affollati a causa dei tagli al numero di vetture in uscita dai depositi. Una piccola boccata d'ossigeno nelle prossime settimane con l'entrata in servizio di 4 autobus di seconda mano proveniente dalla Svizzera I problemi di AMT sono legati alla mancanza di liquidità: l’Azienda vanta crediti milionari nei confronti della Regione Siciliana e del Comune, e i continui ritardi nei versamenti stanno compromettendo la regolarità del servizio e ritardi negli stipendi. Come riporta oggi il quotidiano "La Sicilia" ieri sono state numerose le linee che hanno subito tagli al numero di vetture: 4-7 senza bus per tutta la mattina, la linea 726 coperta da un solo mezzo, 534 per Acicastello soppressa fino alle 7:30. Negli ultimi mesi anche la linea veloce BRT è stata fortemente penalizzata: alcune delle 7 vetture che dovrebbero assicurare una frequenza di 7 minuti vengono spostate giornalmente in altre linee a seconda delle necessità; situazione che Mobilita Catania aveva già segnalato. In media sono 80 i bus che escono dai depositi, ma per offrire un servizio soddisfacente agli utenti dovrebbero essere almeno 100. Una piccola boccata d'ossigeno nelle prossime settimane con l'entrata in servizio di 4 autobus di seconda mano proveniente dalla Svizzera: si tratta di vetture diesel MAN del 2001, che senz'altro non svecchieranno il parco mezzi, ma serviranno a coprire le linee che rimangono spesso scoperte. Ecco le foto dell'arrivo al porto di Catania dei 4 autobus Nei mesi di dicembre e gennaio sono stati 8 gli autobus Scania ad entrare in esercizio; nei prossimi mesi saranno altre 4 le vetture, anch'esse di seconda mano, che arriveranno a Catania, di cui al momento non si conosce il modello.

Leggi tutto    Commenti 0