18 nov 2020

Metropolitana, 2020 da dimenticare ma l’anno prossimo apre Cibali e partono i lavori per l’aeroporto


Che il 2020 si sia ampiamente rilevato un anno nefasto, trova conferma anche nella recente storia della metropolitana di Catania che, dopo gli ottimi risultati del 2019 con cantieri a pieno ritmo, oltre sei milioni di passeggeri e l’introduzione dell’apertura anche nei giorni festivi (era settembre), nel 2020 non solo non ha visto aprire, come era previsto, le nuove stazioni di Cibali, Fontana e Monte Po, ma ha subito grossi rallentamenti in tutti i cantieri aperti, con la talpa del tunnel Palestro-Stesicoro ferma dal 20 gennaio scorso a causa del crollo di una palazzina in via Castromarino, e addirittura ha conosciuto la chiusura per l’emergenza sanitaria in primavera, durata ben due mesi, nonché il tracollo dell’utenza anche nei mesi successivi, situazione tuttora in atto che vede quindi la metropolitana svolgere il suo servizio a ranghi ridotti, avendo anticipato di un’ora l’ultima corsa serale (dalle 22 alle 21) e tornando a chiudere i battenti nei giorni festivi.

Ma il 2020 si accinge, almeno la speranza è questa, a far tornare il sorriso per utenti e cittadini che non vedono l’ora di tornare ad assistere ai progressi dell’importante infrastruttura di mobilità del capoluogo etneo. È quanto emerge dalle parole del Direttore Generale della Ferrovia Circumetnea, Ing. Salvatore Fiore, al quale abbiamo chiesto qual è lo stato dell’arte dei cantieri aperti e di quelli di prossima apertura.

Direttore Fiore, i lavori a Fontana e Monte Po appaiono fortemente rallentati o quasi fermi. Ad oggi, qual è la situazione e quali sono le prospettive per il completamento di questa tratta?

I lavori sono in corso; le ultime problematiche, purtroppo ricorrenti, con l’impresa esecutrice (la Cmc di Ravenna, ndr) sono state risolte ed entro la prossima decina di giorni i lavori, comunque non interrotti, riprenderanno a pieno regime, tant’è che contiamo di riaprire le carreggiate di viale Felice Fontana entro quest’anno. Successivamente ci vorranno diversi mesi per ultimare del tutto i lavori, condurre le successive verifiche ed eseguire i necessari collaudi. Contiamo di far tutto entro l’anno prossimo ed aprire al pubblico prima della fine del 2021.

Bene: seppure in ritardo, sarebbe un bel regalo di Natale (2021) per i cittadini di Catania, con nuovi 1,7 km di linea e due nuove stazioni, di cui una collegata direttamente con l’ospedale Garibaldi di Nesima.
Spostiamoci su Cibali. Sono stati risolti i problemi di natura tecnico-idrogeologica? È possibile stimare un orizzonte temporale definito per l’apertura di questa fermata?

A Cibali i lavori sono in corso e procedono bene. Com’è noto, qui c’era un problema importante di infiltrazioni dovuto alla presenza di una falda acquifera, ma finalmente con la nuova impresa, la D’Agostino, si è riuscito a condurre i lavori in modo appropriato e senza interruzioni, riuscendo così a porre fine alla questione. Di questo passo, la stazione sarà ultimata entro quest’anno, dopo di che occorrerà un paio di mesi per consuete verifiche e collaudi e se tutto va bene potremo aprire all’utenza a febbraio.

A quattro anni di distanza dall’apertura delle “sorelle” Nesima, San Nullo e Milo, Cibali sarà allora la prima bella novità del 2021.
Chiudiamo il giro dei tre cantieri aperti puntando gli occhi sulla tratta Palestro-Stesicoro, dove fino a gennaio scorso era in corso lo scavo della galleria, interrotto dal grave episodio del crollo di una palazzina in via Castromarino, per fortuna senza vittime ma con tanti disagi e lavori fermi.

La buona notizia è che a seguito del dissequestro del cantiere abbiamo potuto riprendere l’operatività e stiamo definendo le attività da mettere in campo per superare lo stallo. Con Genio Civile e Comune c’è una buona collaborazione, l’obiettivo è consolidare tutta la parte rimanente del fabbricato danneggiato prima di riprendere lo scavo del tunnel: contiamo di riavviarlo entro febbraio. Mancano solo 800 metri per arrivare a Stesicoro, ci si potrebbe giungere entro fine aprile.

Se così fosse, il ritardo rispetto all’obiettivo previsto per il 2020 sarebbe esattamente di un anno. Considerando le circostanze intercorse e alcuni precedenti come la risoluzione del “nodo Fastweb”, che richiese svariati anni, tutto sommato si può essere contenti.
Dai cantieri aperti passiamo adesso a quelli ancora da aprire: cominciamo dalla tratta forse più attesa, ossia la Stesicoro-Aeroporto.

Abbiamo in programma la sottoscrizione del contratto con l’impresa vincitrice (il Consorzio Stabile Medil, ndr) entro la fine di quest’anno. Poi ci vorranno sei mesi per il progetto esecutivo: per giugno 2021 si dovrebbe dare avvio ai cantieri, la cui durata prevista è di quattro anni e mezzo.

L’obiettivo 2025 appare allora ancora alla portata per collegare tramite metropolitana il centro di Catania all’aeroporto, con una stazione proprio a ridosso dell’aerostazione.
Andando all’altro capo della linea metro, altro cantiere da aprire è quello della tratta Monte Po-Misterbianco.

Qui la tempistica è simile, anche se è ancora da verificare l’eventuale esclusione della Cmc di Ravenna. Se così fosse, occorrerà definire il passaggio all’impresa successiva in graduatoria. Riteniamo di poter effettuare l’aggiudicazione a gennaio 2021 in modo da poter avviare i lavori entro settembre, sperando non ci siano rallentamenti dovuti a eventuali ricorsi. 

Infine, due vecchie “questioni” aperte: gli ascensori della tratta Borgo-Galatea, ancora non sostituiti, e l’assenza della metropolitana di Catania su Google Maps

Per quanto riguarda i nuovi ascensori, mi rincresce dover dire che questo appalto, pur piccolo in confronto a tanti altri che abbiamo condotto, si sta rivelando piuttosto problematico. C’è la nuova gara da definire, nonché qualche problema sulla procedura di aggiudicazione, ma contiamo di risolvere tutto al più presto.
Per quel che concerne Google Maps, noi avevamo avviato la “pratica” con Google e fornito quanto richiesto. Evidentemente c’è stato qualche intoppo su cui vedrò di far luce.


Ti potrebbero interessare:

 


aeroportoaggiornamentocantiericataniacibalicronoprogrammafontanalavorimetrometropolitanamisterbiancomonte pòpalestroStesicoro


Lascia un Commento