Articolo
31 gen 2019

Metro di Catania, nel 2018 quasi sei milioni di passeggeri: +68% rispetto all’anno precedente

di Andrea Tartaglia

Sono stati quasi cinque milioni e ottocentomila i passeggeri della metropolitana di Catania nel 2018: un dato rilevante che testimonia l'importante crescita dell'utenza, da due anni a questa parte, dell'unica linea metropolitana della Sicilia. In particolare, nell'anno appena trascorso il numero dell'utenza dell'underground etnea si è attestato a 5.762.000 passeggeri, a fronte dei 3.410.000 dell'anno precedente, registrando quindi un incremento del 68%. Un risultato significativo, che si era già intuito alla luce dei risultati del primo semestre (3.028.078 passeggeri da gennaio a giugno, rispetto a 1.316.898 dello stesso periodo del 2017) e che ha trovato conferma nei dati resi noti dalla gestione governativa della Ferrovia Circumetnea. Come è facile notare, nel secondo semestre c'è stata una flessione rispetto al primo, ma questo dato è piuttosto normale visto che nel secondo semestre sono compresi anche i mesi di luglio e agosto nei quali la richiesta di mobilità interna è tradizionalmente inferiore. I flussi di passeggeri sono ulteriormente cresciuti, invece, a partire da ottobre, con l'avvento dell'abbonamento gratuito per gli studenti universitari: ciò è un dato estremamente positivo, perché gli studenti (da sempre una fetta consistente dell'utenza metro) adesso prendono più spesso e in maggior numero la metropolitana, non solo per andare a lezione ma anche per altre ragioni come compere in centro e quant'altro. Alla luce di questi risultati, l'obiettivo ampiamente a portata di mano per l'anno 2019 è superare i sei milioni di passeggeri e, possibilmente, avvicinarsi ai sette. Traguardo che non appare difficile da raggiungere, specialmente se, crisi Tecnis e Cmc permettendo (ahinoi), nel corso di quest'anno apriranno al pubblico altre quattro stazioni: tre nuove -Cibali, Fontana e Monte Po-, con quasi 2 km di nuovo tracciato, e la vecchia stazione Porto (possibile riapertura entro l'estate). Nel corso di quest'anno, inoltre, dovrebbe finalmente essere introdotta l'apertura domenicale (forse da febbraio), che, pur con numeri di utenza certamente inferiori a quelli dei giorni feriali, rappresenterà un'ulteriore quota da aggiungere al dato complessivo, insieme con quella che si potrà ottenere estendendo l'orario di esercizio serale e ripristinando il servizio notturno nel fine settimana. Ti potrebbero interessare… Metropolitana di Catania | Scheda dell’opera Festa di Sant'Agata, in metropolitana con Agata Ticket e treni ogni 8 minuti FOTO | Dentro le nuove stazioni metro di Monte Po e Fontana, avanzano i lavori FOTO | Iniziato lo scavo del tunnel Palestro-Stesicoro della metro Metropolitana, a breve l’apertura domenicale e altre migliorie al servizio Metropolitana, aggiudicati i lavori per le nuove scale mobili nelle stazioni Italia e Borgo Metropolitana, tratta Monte Po-Misterbianco: la Cmc di Ravenna si aggiudica il bando

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 mar 2018

Aeroporto di Catania, crescono i viaggiatori stranieri nel periodo di Pasqua

di Roberto Lentini

Assaeroporti rende noti i dati del traffico degli aeroporti italiani relativo al mese di febbraio, confermando i dati positivi per l’aeroporto di Catania. A febbraio l'aeroporto di Catania cede la sesta posizione nazionale all'aeroporto di Bologna, ma questo dato non deve far preoccupare visto che gennaio e febbraio solitamente sono mesi "più calmi" per il nostro aeroporto, Di contro il traffico internazionale cresce più del traffico nazionale, segno che la destagionalizzazione del nostro aeroporto è ormai avviata. Ecco nel dettaglio il movimento passeggeri riferito al mese di febbraio: Fiumicino (Roma) con 2.573.853 passeggeri in transito e una crescita del 3,2% Malpensa (Varese) con 1.543.248 passeggeri in transito e una crescita del 13,9% Orio al Serio (Bergamo) con 851.561 passeggeri in transito e una crescita del 6,1% Linate (Milano) con 672.650 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,8% Tessera (Venezia) con 598.428 passeggeri in transito e una crescita del 5,9% Borgo Panigale (Bologna) con 542.952 passeggeri in transito e una crescita del 12,4% Fontanarossa (Catania) con 525.458 passeggeri in transito e una crescita del 9,9% Capodichino (Napoli) con 519.621 passeggeri in transito e una crescita del 41,5% Ciampino (Roma) con 430.617 passeggeri in transito e una crescita negativa del -3,9% Punta Raisi (Palermo) con 340.904 passeggeri in transito e una crescita del 22% Per l’aeroporto di Catania i 525.458 passeggeri in transito sono così suddivisi: 411.993 passeggeri su voli nazionali con una crescita del 7,5% 112.073 passeggeri su voli internazionali con una crescita del 19,1% 104.071 passeggeri su voli internazionali riferiti all’U.E. con una crescita del 15,2%. Ecco la classifica dei primi 10 aeroporti per movimenti di passeggeri riferiti ai primi due mesi del 2018: Roma Fiumicino con 5.208.104 passeggeri in transito e una crescita del 0,9% Milano Malpensa con 3.146.360 passeggeri in transito e una crescita del 12,2% Bergamo con 1.784.110 passeggeri in transito e una crescita del 7% Milano Linate con 1.343.563 passeggeri in transito e una crescita negativa del -3,8% Venezia con 1.165.116 passeggeri in transito e una crescita del 6% Bologna con 1.142.209 passeggeri in transito e una crescita del 11,7% Catania con 1.079.501 passeggeri in transito e una crescita del 9,4% Napoli con 1.051.928 passeggeri in transito e una crescita del 46,6% Roma Ciampino 896.682 in transito e una crescita negativa del -1,8% Palermo con 715.440 passeggeri in transito e una crescita del 21% Per il periodo di Pasqua è previsto un aumento delle presenze straniere nel nostro aeroporto, confermando i dati iniziali. Ci saranno 75.000 passeggeri stranieri in transito dal nostro aeroporto (+15,52% rispetto al 2017), ben 10 mila turisti in più rispetto allo scorso anno, quando furono 64.924. Crescono anche i viaggiatori provenienti dal territorio nazionale: ne sono attesi 130.000 (+7% rispetto al 2017, quando furono 121.406). I giorni più trafficati saranno il 29 e il 30 marzo con 108 aeromobili in movimento tra piazzale e pista e 31mila passeggeri in transito (di cui 17.000 passeggeri in arrivo per le vacanze di Pasqua). Il dato si ribalta nelle giornate del 3 e 4 aprile, quando sono previsti 105 voli in partenza e un flusso analogo di 31.000 passeggeri che rientrano o partono da Catania. Grande traffico anche nel giorno di Pasqua. Quest’anno la domenica di festa sarà particolarmente movimentata con 25.000 passeggeri in transito (+16% rispetto allo stesso giorno del 2017): numeri consistenti di passeggeri si registrano su voli internazionali, e fra questi le destinazioni extra UE da/per Istanbul, Tel Aviv, Casablanca e Mosca. Per tutta la settimana di Pasqua sono in programma 32 voli per Malta, 18 per Londra Gatwick, 12 per Parigi, Francoforte e Istanbul, 10 per Monaco, 8 per Varsavia, Ginevra e Bucarest, 7 per Manchester e Amsterdam. Comincia anche la stagione dei charter: sotto Pasqua si parte per Tel Aviv, Atene, Lisbona, Praga, Sofia e Madrid (ma queste due destinazioni sono già servite in maniera stabile a giorni alterni da compagnie low cost). Fra le nuove rotte della Summer 2018 debuttano sotto Pasqua il Parigi servito da Air France e Lione (Easyjet). Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa | Storia e sviluppi futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud Aeroporto di Fontanarossa, primo passo verso la riqualificazione del Terminal Morandi Aeroporto di Catania, entro l’estate pronto il nuovo Terminal C L’aeroporto di Catania presenta l’estate 2018: 97 voli diretti, 77 aeroporti internazionali e 8 hub intercontinentali

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti