Segnalazione
17 mag 2018

L’asfalto è nuovo, ma la segnaletica è assente: via Matteo Renato Imbriani pericolosa per gli utenti

di Mobilita Catania

Il programma di riqualificazione di strade e piazze ha interessato negli ultimi mesi molte zone della città che da decenni attendevano una seria manutenzione: a fine marzo è toccato a via Matteo Renato Imbriani. Una strada che si sviluppa in una zona densamente popolata e caratterizzata dalla presenza di molti servizi, in particolare scuole ed esercizi commerciali. L’intervento ha riguardato il rifacimento del manto stradale per un totale di diecimila metri quadrati per una spesa di novantamila euro. A distanza di due mesi dalla conclusione si attende il rifacimento della segnaletica, oggi assente: le linee di separazione della carreggiata, i segnali di precedenza e di stop, ma soprattutto gli attraversamenti pedonali. La situazione diventa ancora più paradossale in corrispondenza degli stalli sosta a pagamento che sono stati collocati laddove prima era presente l'attraversamento pedonale di piazza Abramo Lincoln. Le foto mostrano lo stato attuale della strada.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Articolo
16 mar 2018

Un milione e 350 mila euro per la manutenzione delle strade d’ingresso da Aci Castello

di Mobilita Catania

La Giunta comunale di Catania ha approvato la delibera per interventi di manutenzione, messa in sicurezza e innovazione delle vie Acicastello, Teseo, Caruso e Messina per un importo complessivo di un milione e 350 mila euro provenienti dal programma Cta-Mover che fa parte del Patto per Catania. Nelle strade interessate si interverrà rifacendo completamente una superficie complessiva di manto stradale di 51.709 metri quadrati. Sarà realizzata la segnaletica orizzontale e verranno piazzati dieci semafori pedonali illuminanti e con rilevatori acustici, due passaggi pedonali rialzati, quattordici bande ottico sonore e tremila catarifrangenti stradali. Inoltre saranno sistemati alcuni tratti di marciapiede. "Prosegue - ha detto il sindaco Bianco - il nostro programma di investimenti sulle manutenzioni di strade e piazze, la più grande opera pubblica di Catania, attesa dai cittadini da quindici anni. Ricordo che l'investimento complessivo previsto supera i trentuno milioni di euro, una cifra finora mai spesa nella nostra città, e che sta dando una ricaduta estremamente positiva anche in termini di occupazione". "Con questo intervento - ha detto l'assessore alle manutenzioni Di Salvo - otterremo il doppio obiettivo di sistemare sotto il profilo strutturale un'arteria di grande importanza per la città vista l'alta densità di traffico che deve sopportare e di metterla in sicurezza attraverso una serie di strumenti innovativi. Proseguiremo la nostra azione sulle principali strade della nostra città aprendo, da qui a poco, nuovi cantieri anche sulla circonvallazione e sul lungomare". Ti potrebbe interessare: 31 milioni di euro per la manutenzione di Catania: si interviene su strade, marciapiedi e piazze Al via il rifacimento di viale Mario Rapisardi da piazza Santa Maria di Gesù fino a via Palermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 mar 2018

Al via il rifacimento di viale Mario Rapisardi da piazza Santa Maria di Gesù fino a via Palermo

di Mobilita Catania

Il programma di riqualificazione delle strade e delle piazze della città, dal centro alla periferia prosegue con una delle più importanti arterie di Catania, il viale Mario Rapisardi. Da martedì 13 parte il rifacimento di viale Mario Rapisardi dalla piazza Santa Maria di Gesù fino alla via Palermo. In quattro mesi di lavori sarà riasfaltata una superficie complessiva di ben 43.000 metri quadrati e saranno sistemati 2.200 metri quadrati di marciapiede. Martedì prossimo aprirà il cantiere e, dopo una scarificazione, il manto stradale del viale sarà interamente rifatto, dalla piazza Santa Maria di Gesù fino all'incrocio con via Palermo. In quattro mesi di lavori sarà riasfaltata una superficie complessiva di ben 43.000 metri quadrati: si procederà inoltre a una manutenzione straordinaria dei marciapiede per complessivi 2.200 metri quadrati. Si prevedono inoltre interventi per l'installazione di sistemi PdSmart - la segnaletica illuminante per passaggi pedonali -, i passaggi pedonali rialzati e la segnaletica orizzontale e verticale, comprese le bande ottico sonore per moderare la velocità. I lavori, finanziati con i fondi del programma CTMover (l'importo a base d'asta era di 976.000 euro), sono stati aggiudicati attraverso il Mepa, il sistema elettronico delle pubbliche amministrazioni, alla ditta G.P. Costruzioni di Acireale. "Ho chiesto all'assessore Di Salvo - ha detto il sindaco Bianco - di pianificare i lavori con la massima accuratezza visto che il viale Mario Rapisardi rappresenta una strada di grande importanza per la viabilità cittadina. Ho chiesto inoltre al comandante della Polizia municipale Stefano Sorbino di curare con particolare attenzione il servizio in queste aree". "Stamattina - ha aggiunto Di Salvo - insieme ai tecnici comunali ci siamo recati per un ultimo sopralluogo sui luoghi in cui si svolgeranno i lavori. Il Sindaco ci ha chiesto espressamente di lavorare per ridurre al minimo i disagi. D'altra parte in una città in cui da quindici anni le strade non venivano sottoposte a manutenzione, dobbiamo lavorare quanto più velocemente possibile". Il programma di Manutenzioni straordinarie di strade e piazze catanesi era stato presentato ai cittadini da Bianco alla fine di novembre del 2017. Quella che era stata definita dal Sindaco "l'opera pubblica più attesa dai cittadini" ha un budget di 31 milioni di euro e riguarda strade, piazze, illuminazione pubblica, edifici per ospitare uffici comunali. L'investimento avrà un'importante ricaduta sul mondo del lavoro: si stima che complessivamente ci saranno 1.500 occupati per un anno. Soltanto nel mese di febbraio il programma di riqualificazione ha già portato a riasfaltare le vie Fattori, Lojacono, Petraro, del Bosco e Pietra dell'Ova e a realizzare le strisce pedonali rialzate sulla circonvallazione. Alla fine di gennaio era stato rifatto il manto stradale di via Etnea dalla piazza Cavour alla circonvallazione. Sono stati inoltre riconsegnati alla città dopo la riqualificazione la piazza Falcone e il Parco Zammataro. Ti potrebbe interessare: 31 milioni di euro per la manutenzione di Catania: si interviene su strade, marciapiedi e piazze

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
27 gen 2018

VIDEO | Via Etnea, completata la posa del nuovo asfalto: i prossimi interventi di manutenzione

di Amedeo Paladino

Gli interventi di manutenzione straordinaria di via Etnea, nel tratto compreso tra piazza Cavour e il Tondo Gioeni, sono terminati. I lavori sono stati suddivisi in due fasi: la scarifica del vecchio asfalto e la posa del nuovo tappettino di usura; a breve verrà completata la segnaletica orizzontale. Il video: L'assessore alle Manutenzioni, Salvo di Salvo, intervenendo ad una trasmissione radiofonica di Radio Etna Espresso, ha tracciato il cronoprogramma dei prossimi interventi. A partire dalle prossime settimane analoghi interventi avverranno in viale Ruggero di Lauria (Lungomare), viale Mario Rapisardi, la circonvallazione, via Fosse Creta, via Palermo via Domenico Tempio , via Dusmet, viale Africa, via Garibaldi e via Caronda.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 gen 2018

Manutenzioni in città, interventi dal centro alla periferia

di Mobilita Catania

Prosegue il programma di riqualificazione delle strade e delle piazze della città, dal centro alla periferia, messo a punto seguendo le indicazioni del sindaco di Catania Enzo Bianco e le direttive dell'assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo. Si sono conclusi gli interventi sulla rotatoria davanti all'Ospedale San Marco di Librino, con la sistemazione delle aiuole attraverso il contratto Global service partito nel novembre dello scorso anno. Ancora a Librino e con le medesime modalità è stata portata a termine anche la sostituzione di cordoli e riparazione di tratti di sede stradale. Hanno preso l'avvio nel Parco Zammataro di Barriera del Bosco i lavori per riparare i vandalismi segnalati dai residenti e per installare nuovi elementi d'arredo urbano secondo un progetto che costerà complessivamente 35 mila euro, finanziati con fondi del bilancio comunale. La gara d'appalto per il recupero del Parco è stata bandita in novembre e aggiudicata alla fine di dicembre. I lavori si concluderanno alla fine di gennaio, quando saranno stati completati anche quelli per riqualificare piazza Santa Maria Luisa di Gesù nel quartiere di Monte Po, partiti la settimana scorsa. Sulla piazza si sta compiendo, grazie al Global service, un intervento di manutenzione straordinaria sistemando pavimentazione, cordoli, spazi a verde. È partita ieri l'ultima fase degli interventi sul Mercato di Picanello: si tratta di un intervento realizzato grazie al Global service che va a integrarsi ai lavori affidati lo scorso anno a una ditta esterna. Si prevede che il nuovo intervento possa essere completato entro la fine del mese in corso. Prenderà infine il via lunedì prossimo, 22 gennaio, un importante lavoro di rifacimento di un ampio tratto della via Etnea, quello tra la piazza Cavour e la circonvallazione: finanziato con fondi del Bilancio comunale, l'intervento, appaltato a una ditta esterna, costerà circa 120 mila euro e prevede la scarifica e il successivo ripristino dello strato d'asfalto. L'Ufficio Manutenzioni sta lavorando, di concerto con la Polizia municipale e l'Ufficio Traffico urbano (Utu) per approntare un piano che consenta di limitare al massimo i disagi alla circolazione automobilistica su quel tratto della via Etnea. I lavori dovranno essere compiuti infatti a traffico aperto, intervenendo su una carreggiata per volta. Per portarli a termine occorrerà una settimana, anche se molto dipende dalle condizioni climatiche in cui i lavori si svolgeranno.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 giu 2017

Estate di lavori per la A18: ripavimentazione svincoli San Gregorio, Acireale e Giarre

di Mobilita Catania

Il CAS (Consorzio per le Autostrade Siciliane) comunica il calendario degli interventi lungo l'autostrada A18, Messina-Catania: lavori di ripavimentazione degli svincoli San Gregorio, Acireale e Giarre, nel tratto Letojanni-Taormina indagini geognostiche per il raddoppio ferroviario. A conclusione dell’iter procedimentale fissato dalla normativa sugli appalti pubblici e dalle direttive dell’ANAC, il CAS  ha proceduto (1 giugno 2017) alla consegna dei lavori di ripavimentazione degli Svincoli di San Gregorio, Acireale e Giarre, alla ditta selezionata “Costruzioni Bruno Teodoro spa di Sant’Agata di Militello” (costi per oltre 750.000€ a carico del bilancio del CAS). Il cantiere è operativo da mercoledì 7 giugno. I lavori si concluderanno entro la prima decade di luglio. A seguire quelli agli Svincoli di Acireale e Giarre (previa comunicazione agli utenti) con ultimazione entro la prima decade di agosto. Tutti gli interventi nello svincolo di San Gregorio verranno definiti secondo la programmazione del cantiere e, comunque, saranno svolti senza interrompere la circolazione. Previsti fasi e modalità di esecuzione anche in orari notturni; nelle piste telepass nei giorni prefestivi quando il carico dei transiti è inferiore; viabilità, nell'area di svincolo, con limite di velocità di 40km/h e divieto di sorpasso. Inevitabili, quindi, i disagi per l’utenza invitata fin d’adesso alla massima pazienza e comprensione per gli incolonnamenti, nella consapevolezza che si sta finalmente risolvendo una problematica posta- da tempo e diffusamente - anche attraverso i mass media. Di seguito gli interventi da svolgere: fresatura di strati di pavimentazione in conglomerato bituminoso; posa in opera di mano d’attacco costituita da bitume modificato fornitura e posa in opera di conglomerato bituminoso per strato di base binder, provvisto di marchiature CE; posa in opera di strato di usura drenante con bitume modificato hard; lavori consequenziali da definire in corso d’opera. Infine, sempre sulla Messina-Catania, all’altezza del tratto autostradale Letojanni-Taormina (carreggiata valle- direzione Me) la circolazione subirà alcune modifiche nel periodo 5-16 luglio per talune indagini geognostiche, disposte da Ferrovie Italiane spa, propedeutiche alla progettazione definitiva del raddoppio ferroviario della tratta Giampilieri-Fiumefreddo. Pertanto, in corrispondenza delle verifiche sarà necessario chiudere le corsie in fase alterne; in loco cartellonistica, limite di velocità di 60km/h e divieto di sorpasso.      

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 mag 2017

Catania Sud si rifà il look per il G7: lavori urgenti di manutenzione stradale e nuovi arredi urbani

di Mobilita Catania

G7: Uno stanziamento per la riqualificazione delle strade di accesso alla città e l'arredo urbano. Siglato accordo interistituzionale tra il sindaco Enzo Bianco e il Commissario Straordinario di Governo Riccardo Carpino alla presenza della Prefetto di Catania Silvana Riccio. Il progetto prevede il rifacimento della segnaletica stradale, la realizzazione di corsie protette, di passaggi pedonali rialzati e la messa in sicurezza del manto stradale, nella zona sud di Catania.   La città di Catania, "porta d'ingresso" in Sicilia delle delegazioni e dei giornalisti di tutto il mondo che arriveranno negli aeroporti "Vincenzo Bellini" di Fontanarossa e, in parte, anche in quello di Sigonella in occasione del G7 di Taormina. Con 251mila euro provenienti dai fondi stanziati dalla Presidenza del Consiglio per l'evento, infatti, il Comune di Catania eseguirà lavori di riqualificazione e messa in sicurezza delle principali arterie stradali d'ingresso in città. Lo prevede un protocollo d'intesa firmato stamattina in Prefettura, presente il Prefetto Silvana Riccio, dal commissario straordinario di Governo per il G7, prefetto Riccardo Carpino, e dal Sindaco di Catania, Enzo Bianco. L'accordo è stato realizzato sulla base della legge 241/90 che, all'articolo 15, prevede espressamente la collaborazione tra Pubbliche Amministrazioni per attività di interesse comune. Abbiamo voluto questo momento - ha detto la Prefetto Silvana Riccio, ringraziando gli intervenuti nella sede prefettizia- per far sì che tutti fossero a conoscenza di quanto stiamo facendo con i soldi della Stato. Si tratta di un'iniziativa che ci permetterà di accogliere al meglio le delegazioni del G7, grazie ad un percorso di collaborazione interistituzionale per la realizzazione di manutenzioni che rimarranno a beneficio di tutti i cittadini. Il G7, ha detto Bianco - sarà una straordinaria occasione di promozione per la Sicilia, per Taormina e per Catania. Centinaia di giornalisti e troupe televisive trasmetteranno le immagini dei nostri luoghi, un primo impatto che sarà gradevole e positivo. Abbiamo fatto una serie di interventi che resteranno stabilmente nella nostra città, lo stanziamento punta al miglioramento della sicurezza stradale, dell'aspetto e il decoro urbano. Ringrazio la Presidenza del Consiglio, e in particolare il Prefetto Carpino che è originario di Catania, che ha collaborato con grande spirito di attenzione nei nostri confronti. Stiamo ricambiando realizzando opere che resteranno alla fruizione di tutti. Gli interventi sono in fase esecutiva, stiamo agendo con estrema celerità. Abbiamo anche sollecitato Cas e Anas interventi per migliorare l'agibilità delle principali arterie della Sicilia, interventi anche questi che resteranno per tutti. Una grande scommessa, quella del G7 ha detto il commissario straordinario Carpino- che possiamo oggi dire superata, grazie ad un metodo che ha avuto un solo filo conduttore, quello che ci ha ci portato a privilegiare interventi che potessero avere tempi brevi di realizzazione. Con il sindaco Bianco abbiamo avviato una importante intesa per rendere maggiormente attrattiva la città di Catania, primo biglietto da visita dell'intera Sicilia. Ho avuto modo di apprezzare ulteriormente le nostre potenzialità che sono venute fuori attraverso le capacità delle Amministrazioni e delle Istituzioni coinvolte nella sfida del G7. In effetti, Catania non solo rappresenterà il "biglietto da visita" della nostra isola ma ospiterà anche per una giornata le consorti ed i consorti dei Capi di Stato e di Governo che partecipano al G7. L'Amministrazione Comunale aveva chiesto al Prefetto Carpino l'attivazione della legge 241, allegando alla richiesta anche i progetti elaborati dalla Direzione Manutenzione e Servizi Tecnici. In sostanza l'Amministrazione Comunale si è impegnata a progettare, affidare e far eseguire i lavori e la struttura commissariale a finanziare il progetto. Le formalità di affidamento sono già partite, su esplicita richiesta del Prefetto Carpino, vista la ristrettezza dei tempi. Il progetto elaborato dagli uffici del Comune prevede, nella zona dell'aeroporto, il rifacimento della segnaletica stradale, la realizzazione di corsie protette, di passaggi pedonali rialzati e la messa in sicurezza del manto stradale. Lungo le arterie cittadine saranno realizzate aree verdi e istallati pannelli fotografici che illustreranno le bellezze della Sicilia. Le aree individuate per questi interventi sono via Fontanarossa, via S. Maria Goretti, via Domenico Tempio e via Acquicella Porto. Interventi sono previsti anche nella zona di piazza Palestro e nell'area del Castello Ursino. Referente del Comune di Catania per l'attuazione dell'accordo è stato designato il Capo di Gabinetto Beppe Spampinato. A questi interventi, ha aggiunto il primo cittadino, si assommeranno quelli che stiamo realizzando, ed avremmo comunque realizzato per manutenzione ordinaria di vario tipo, con uno stanziamento comunale di circa 150 mila euro, anche questo destinato prevalentemente a migliorìe stradali. La città insomma sarà all'altezza di questa sfida del G7 dando anche l'opportunità a chi volesse farlo di apprezzarla con visite culturali.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti