Articolo
19 gen 2017

Aeroporto Vincenzo Bellini chiude il 2016 con numeri da record

di Roberto Lentini

Come vi avevamo già anticipato in questo articolo l’Aeroporto “Vincenzo Bellini” di Catania chiude il 2016 con un nuovo record di 7.914.117 passeggeri e una crescita del 11,4% rispetto al 2015 posizionandosi al sesto posto dopo Venezia (9.624.748),  Milano Linate (9.682.264), Bergamo (11.159.631), Milano Malpensa (19.420.690) e Roma Fiumicino (41.744.769). Nel dettaglio il traffico nazionale ha avuto 5.431.185 passeggeri con una crescita del 9,4% mentre il traffico internazionale è stato di 2.470.596 passeggeri con una crescita del 16,1% di cui 2.312.380 passeggeri provengono dall’Unione Europea. Il trasporto su cargo registra invece una flessione del -3,1% rispetto allo scorso anno. Sono circa 70 le destinazioni operate da Catania Fontanarossa tra voli annuali, stagionali e nuove rotte. Ryanair, che nell’ultimo trimestre ha implementato di 400 voli mensili il proprio operativo su Catania, si conferma la prima compagnia con 2 milioni di passeggeri; a seguire Alitalia con 1,8 milioni; terza Easyjet con 900mila. Sul fronte dei collegamenti domestici, quello tra Catania e Roma Fiumicino, con 2.054.582 passeggeri lungo tutto il 2016, si conferma il più trafficato (seguono Linate con 695.543 e Malpensa con 496.239); mentre nel ​segmento internazionale al primo posto figura Londra (​con un totale di 239 mila passeggeri annuali fra gli scali di ​Gatwick 193.429 e Luton 46.625); seguita da Parigi (oltre 192 mila fra Charles De Gaulle 104​.139​ e Orly 88.762​) e Malta (191.619). “L’anno appena concluso – dichiarano Daniela Baglieri e Nico Torrisi, Presidente e Ad di Sac, – e le eccezionali performance di Fontanarossa sono una duplice conferma: da un lato il dinamismo di un territorio che vede nell’impresa e nel turismo la sua naturale vocazione; dall’altro la funzione strategica di una infrastruttura e il conseguente impegno della governance di Sac per incrementare e migliorare i servizi agli utenti: entro l’estate avremo il terminal C per i voli Schengen e a seguire avvieremo la ristrutturazione della vecchia aerostazione Morandi, che diventerà terminal B”. Potete consultare gli scenari e gli sviluppi dell’immediato futuro e del medio periodo aquesto link. Foto di copertina by Wolfgang Thielke, su Flickr Ti potrebbero interessare: Il 2017 dell’aeroporto di Catania: scenari e sviluppi Aeroporto di Catania | Storia e sviluppi futuri Aeroporto, una fermata ferroviaria provvisoria in attesa di una stazione connessa con la metropolitana Opere pubbliche | 2 miliardi per la Sicilia: come saranno ripartiti

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 nov 2016

Nuovo volo da Catania per Riga operato da Air Baltic

di Roberto Lentini

La Air Baltic,  compagnia aerea di bandiera lettone,  annuncia il nuovo servizio settimanale fra Catania e Riga che opererà ogni giovedi dall’11 maggio 2017 al 28 settembre 2017. Il volo sarà operato da un Boeing 737-300, la durata del volo sarà di 3 ore e 30 minuti con prezzi a partire da 179,98. Ecco gli operativi del volo: CTA-RIX BT640 18:05 22:35 -5- RIX-CTA BT639 14:50 17:20  -5- Atterra all’Aeroporto Internazionale di Riga situato nel comune di Mārupe a 10 km dal centro di Riga, in Lettonia.È possibile raggiungere  il centro di Riga dall'aeroporto con un collegamento di autobus della linea urbana 22. Cosa vedere a Riga Riga, al pari delle altri capitale Europee, di giorno accoglie visitatori di mezzo mondo attirati dai monumenti-simbolo della Lettonia e dalle architetture in stile Art Nouveau mentre dopo il tramonto è fortemente animata dagli amanti della vita notturna. Grazie a questa dualità, nella capitale Lettone c’è sempre qualcosa da fare, qualche monumento o museo da visitare e persone da incontrare; tutto dipende dalle esigenze del visitatore. Per i cultori delle bellezze architettoniche infatti è possibile passeggiare per le strade di Riga ammirando le costruzioni in stile Art Nouveau, situate lungole vie principali di Alberta Iela ed Elizabetes Iela, che nella capitale Lettone hanno una densità che non ha pari in nessun’altra città del mondo. Passeggiando per il groviglio di stradine che attraversano il centro storico, il visitatore si sente immerso in un’atmosfera suggestiva e fuori dal tempo. Per coloro che invece intendono trascorrere le proprie giornate in assoluto relax possono invece optare per i meravigliosi parchi e giardini disseminati su tutto il territorio della città: il più grande di essi, Uzvaras Park, solcato da un fiumiciattolo artificiale e da un laghetto, permette ai visitatori di godere del fresco profumo di pini e di quell’aria perennemente fresca che caratterizza tutta l’area baltica. Fonte

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 ott 2016

Agosto boom per Fontanarossa: supera Linate ed è al quinto posto nazionale

di Roberto Lentini

Prosegue il trend di sviluppo dell'aeroporto Vincenzo Bellini di Catania Fontanarossa. Nello scorso agosto, infatti, nello scalo catanese sono transitati 879.656 passeggeri, con una crescita del 12,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Con questi dati l'aeroporto di Catania si è collocato, nel solo mese di agosto, al quinto posto tra gli aeroporti italiani per traffico passeggeri dopo Venezia Tessera (pax 1.080.336 +8,1%), Bergamo Orio al Serio (pax 1.125.394 +6,6%), Milano Malpensa (pax 2.009.850 +2,8%) e Roma Fiumicino (pax 4.313.494  -1,8%), sfruttando la flessione di Milano Linate. Considerando, invece, i dati cumulativi da gennaio ad agosto, il Vincenzo Bellini torna al sesto posto dopo aver recuperato su Bologna Borgo Panigale, che nei primi mesi aveva mantenuto un traffico superiore allo scalo etneo. I dati provengono da Assaeroporti. A settembre, invece, i passeggeri transitati dallo scalo etneo sono stati 812.135, con un incremento del 12,15%. Dal 2014 al 2015 il segmento estero del traffico passeggeri è cresciuto, passando dal 22% al 31% , registrando un incremento di circa mezzo milione di stranieri in arrivo durante l’anno, che si è tradotto in ricchezza e sviluppo per i territori serviti dallo scalo. Ti potrebbero interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa Aeroporto Fontanarossa: per i 10 milioni di passeggeri il nuovo terminal Morandi nel 2018 Ministro Delrio a Catania: avanti tutta per metro, porto e aeroporto

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 ott 2016

Nuovo volo Air Arabia da Catania per Casablanca a partire da 48 euro

di Roberto Lentini

L'Africa è ancora più vicina con Air Arabia. Dal 28 marzo 2017 sarà infatti attivo un nuovo volo, in partenza dall'aeroporto Vincenzo Bellini di Catania, per Casablanca con due frequenze settimanali il martedi e il sabato e prezzi a partire da 48,00 euro per tratta. Ecco gli operativi del volo: CTA CMN 30394  23:50  1:20    -2–6- CMN CTA 30393  21:05  23:05  -2–6- Atterra all'aeroporto di Casablanca-Muhammad V situato a 30 km a sud di Casablanca. Questo aeroporto faceva parte della lista degli aeroporti utilizzabili dallo Space Shuttle della NASA per atterraggi di emergenza. Ogni ora dalle 03: 00 alle 22:00 circa c'è un servizio di treni che collega l'aeroporto con Casablanca. Il tempo di percorrenza è di circa mezz'ora e il biglietto costa 30 MAD. Anche la compagnia di autobus CTM gestisce i servizi per l'aeroporto Mohammed V di Casablanca dal centro della città. Il tempo di percorrenza è di un'ora. È una città che non vanta un particolare patrimonio storico-artistico o ambienti particolari che la mettano al pari delle altre città marocchine: è sostanzialmente una metropoli moderna in cui sorgono grandi palazzi di architettura moderna. Ecco cosa si può ammirare: La Moschea di Hassan II, terza al mondo per dimensioni (dopo la Masjid al-Haram della Mecca e la Moschea del Profeta di Medina). Il suo minareto, con 210 metri, è il più alto del mondo e compie anche le funzioni di faro per il porto. Venne costruita su progetto dell'architetto francese Michel Pinseau per celebrare il sessantesimo compleanno di ReHassan II e venne completata nel 1993. Sorge in parte sull'oceano, occupa 90.000 metri quadrati, può ospitare fino a 20.000 fedeli che salgono a 80.000 col piazzale antistante ed è ricca di marmi di diversi tipi e di splendidi lampadari. Contiene anche una medersa (scuola coranica) con biblioteca e sale per conferenze; nei sotterranei ci sono sale perabluzioni e autorimesse. La medina vecchia con le sue stradine strette e tortuose è cinta da mura del XVI secolo e contrasta con la città moderna: pur non essendo curata come le omonime delle città imperiali, rappresenta uno spaccato tipico della società marocchina. C'è anche una medina nuova, costruita dal 1923 in vicinanza della città europea per dare una soluzione al problema dell'inurbamento, cerca di riprodurre in chiave architettonica più moderna ma basata su quella tradizionale, l'ambiente delle medine delle città marocchine con i souk, le botteghe artigiane, i negozi di souvenir per i turisti. La chiesa di Notre Dame de Lourdes costruita nel 1953-56, di culto cattolico, il cui motivo di interesse è dato dalle vetrate di Gabriel Loire, maestro vetraio di Chartres che rappresentano temi mariani. Cattedrale del Sacro Cuore: un tempo cattedrale cattolica della città, ora è sconsacrata e adibita a museo. Fonte: wikipedia    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 ott 2016

Vueling chiude a Catania e Palermo, Ryanair ne approfitta per lanciare le proprie offerte

di Roberto Lentini

La crisi di Vueling comincia a farsi sentire anche negli scali siciliani. Dopo la chiusura del volo Catania-Amsterdam adesso chiude pure il Catania-Roma e quindi anche la base operativa di Catania. La compagnia aerea Ryanair ne approfitta subito lanciando una maxi offerta sui voli in partenza da Catania e Palermo per Roma. “Abbiamo lanciato una maxi offerta sui nostri voli da Catania e Palermo verso Roma, con tariffe a partire da soli 16,63 euro, per viaggi a novembre e a dicembre – sottolinea John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Italia di Ryanair -. Queste tariffe sono in vendita fino alla mezzanotte di giovedi’ 6 ottobre solo sul sito Ryanair.com.  Ti potrebbero interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa Aeroporto Fontanarossa: per i 10 milioni di passeggeri il nuovo terminal Morandi nel 2018

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 lug 2016

Ennesimo incontro per l’interramento della tratta ferroviaria Acquicella-Bicocca

di Roberto Lentini

In un'intervista al quotidiano "La Sicilia",  Giovanni Pistorio, assessore  regionale ai Trasporti, ha affermato che ci sarà un finanziamento di 235 milioni di euro per l'interramento della linea ferroviaria Acquicella-Bicocca, il quale permetterà l'allungamento della pista dell'aeroporto catanese  "Vincenzo Bellini". Il finanziamento deriva da un accordo preso a Roma tra il Contratto istituzionale di sviluppo (Cis), la Regione Siciliana, Rfi e il governo nazionale. In realtà ancora non c'è niente di concreto, i tecnici di Italferr devono ancora realizzare un progetto definitivo dell'abbassamento, per alcune centinaia di metri. L'abbassamento della linea ferroviaria, come già detto, consentirà l'allungamento della pista dagli attuali 2600 a 3100 metri e permetterà l’atterraggio e il decollo dei voli intercontinentali a pieno carico. Per Fontanarossa, dunque, potrebbero aprirsi scenari notevoli di sviluppo per quello che già adesso è tra i più appetibili scali italiani.    Con la nuova pista, l’aeroporto Vincenzo Bellini  balzerebbe al 7° posto tra gli aeroporti italiani per lunghezza pista. Quella attuale verrebbe declassata a pista di rullaggio e il piazzale di sosta esteso verso sud fino a lambirla.    Ti potrebbero interessare... Nuova pista aeroporto di Fontanarossa: il progetto ufficiale Aeroporto di Catania Fontanarossa Pista Fontanarossa e fermata ferroviaria: un nuovo incontro, ma nessun atto concreto

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 lug 2016

Aeroporto di Catania, riqualificata l’area dei controlli di sicurezza

di Mobilita Catania

Con l'ampliamento della nuova area partenze è stata pure riqualificata l’area dei controlli di sicurezza, che adesso può contare su una maggiore superficie a disposizione e soprattutto di una maggiore profondità utile per le apparecchiature radiogene e per quelle destinate alla preparazione dei passeggeri ai controlli. Gli spazi sono più organizzati e razionali con servizi per i passeggeri. A disposizione panchine e scaffali dopo i controlli per rivestirsi serenamente, riporre gli oggetti e gestire con agio tutte le procedure legate ai controlli di sicurezza. Vediamo come: Sono state collocate alcune panche prima dei varchi per consentire ai passeggeri in partenza di potersi togliere con comodità le calzature prima dei controlli e indossare i calzari/salvascarpe. Sono state posizionate altre panche dopo i varchi per consentire ai passeggeri, conclusi i controlli, di rivestirsi comodamente utilizzando degli scaffali dove appoggiare i propri effetti personali Prima dei controlli sono state installate due isole, piani di lavori al servizio dei passeggeri per consentire loro di sigillare i liquidi del bagaglio a mano nelle apposite bustine. Oppure di disfarsi degli articoli non consentiti (es. bottigliette da 500 ml, contenitori vietati per misura, contenuti oppure oggetti proibiti dalle normative di sicurezza internazionali) Sono state installate le prime nuove e più grandi rulliere (saranno sostituite tutte entro la settimana): sono molto più larghe e lunghe per consentire al passeggero di anticipare le procedure di consegna dei propri effetti personale da passare al controllo radiogeno. Le rulliere più lunghe consentono di recuperare con serenità i propri effetti personali anche dopo il controllo radiogeno (prima erano corte e i passeggeri si accalcavano nel recuperare gli oggetti dalle vaschette e non c’erano le postazioni di servizio con panchine e ripiani) E’ stato installato un sistema automatico di risalita delle vaschette che consente al passeggero di trovarne sempre una a disposizione sulla rastrelliera superiore Queste innovazioni consentiranno di incrementare del 30% il numero dei controlli ogni ora e comunque di velocizzare le procedure. Fonte: Aeroporto di Catania

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti