24 apr 2017

FOTO | Stazioni ferroviarie di Ognina ed Europa ormai pronte, Fontanarossa finanziata; passi avanti per Acquicella e Bicocca


Come già annunciato in quest’articoloil 14 maggio sarà messo in esercizio il nuovo binario della tratta ferroviaria Cannizzaro-Catania Centrale in affiancamento a quello esistente, e si procederà quindi all’attivazione di due nuove fermate per il servizio metropolitano: la lunghezza complessiva della nuova tratta realizzata è di circa 2,6 km derivante dal nuovo binario dispari, già attivo dal 2010, e dal binario pari realizzato ex novo al posto del precedente.

Le prime, nuove fermate a entrare in funzione saranno Ognina e Europa, a servizio dell’omonimo quartiere e della zona di piazza Europa. Per la terza, nuova fermata intermedia di Picanello, invece, si dovrà attendere la fine dell’estate a causa di alcuni lavori di adeguamento previsti da recenti normative in materia di sicurezza.

La stazione di Ognina è in superficie e sarà dotata di un sottopassaggio pedonale con accesso da via Fiume per collegare i due binari. La stazione è ormai completa mentre per il parcheggio da 120 posti auto, con ingresso da via De Caro attraverso il cavalcaferrovia di nuova realizzazione, bisognerà attendere ancora qualche mese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche la stazione Europa è ormai in una fase avanzata. È stata già completata la copertura in plexiglass per l’accesso da piazza Europa al binario pari mentre resta da completare la copertura per l’accesso al binario dispari.

Con l’imminente apertura delle due nuove fermate di Ognina e Europa e di Picanello prevista per la fine dell’estate, la prima linea metropolitana urbana di RFI avrà quest’assetto, da nord verso sud:

Nell’ambito dei lavori riguardanti l’area urbana e suburbana, rimane purtroppo ancora molto da fare, primo tra tutti l’eliminazione dell’attuale “collo di bottiglia” tra il bivio Zurria e la stazione di Acquicella che permetterebbe di inserire le stazioni di Acquicella e Bicocca nel tracciato del passante, in estensione alla tratta Stazione Centrale-Cannizzaro di prossima attivazione.

Al momento non esiste un progetto validato da RFI, ma solo proposte che prevedono un nuovo doppio binario in tunnel dalla stazione fino all’area di via Concordia, passando per il Porto.

La proposta del nodo Zurria-Acquicella

Buone notizie invece per quanto riguarda la nuova fermata provvisoria di Fontanarossa. Il progetto definitivo è già pronto ed è stato inserito tra i progetti finanziati nel Def 2017. I lavori si dovrebbero concludere entro il 2020 e la fermata dovrebbe essere realizzata nei pressi della rotonda nei pressi della base aerea della Guardia Costiera, a totale carico della RFI, per un costo di circa cinque milioni di euro.
La futura stazione di Fontanarossa sorgerà, invece, nelle.immediate vicinanze dell’attuale parcheggio scambiatore di Fontanarossa e si interconnetterà con la futura stazione “Santa Maria Goretti” della metropolitana.

Stazione Fontanarossa

Interconnessione tra la stazione Fontanarossa (RFI) e la stazione S. Maria Goretti (FCE)

Le buone notizie continuano con l’approvazione da parte del Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) del Piano Operativo FSC 2014-2020 che prevede il finanziamento di 235 milioni di Euro per l’interramento dei binari della ferrovia, nei pressi della stazione di Bicocca, propedeutici alla realizzazione della nuova pista dell’aeroporto. Il finanziamento prevede anche l’adeguamento funzionale dell’intero scalo di Bicocca che verrà integrato con l’interporto dove si accentreranno tutte le attività merci e manutentive del comprensorio.

A fine estate dovrebbe inoltre partire il bando di gara per la realizzazione del viadotto ferroviario di Gornalunga che permetterà di soddisfare il previsto sviluppo della domanda di trasporto merci da/verso le aree industriali di Catania, Priolo ed Augusta, oltre che per lo sviluppo del servizio di tipo metropolitano nell’area urbana e suburbana della città di Catania.

Con la ristrutturazione delle altre stazioni urbane già esistenti e la realizzazione della nuova fermata Fontanarossa il nuovo assetto sarà il seguente:

  • Acireale
  • Cannizzaro 
  • Ognina
  • Picanello
  • Europa
  • Stazione Centrale
  • Acquicella
  • Fontanarossa (apertura prevista per il 2020)
  • Bicocca
  • Passo Martino
  • Lentini

Un’importante  questione da risolvere, per la buona riuscita del servizio del passante ferroviario, è l’integrazione tariffaria dei servizi gestiti da AMT, Ferrovia Circumetnea-Metro e Trenitalia affinché i cittadini e i pendolari siano davvero incentivati ad utilizzare il trasporto pubblico.

Al momento non è previsto nessun biglietto o abbonamento integrato tra AMT, FCE e Trenitalia, ma un biglietto cumulativo tra FCE e Trenitalia che con un unico titolo di viaggio, con il costo della somma dei due biglietti, permette di utilizzare i due servizi.


Ti potrebbe interessare:

 


acquicellabicoccacataniafermatafontanarossamobilita cataniaogninapassante ferroviariopicanelloraddoppio ferroviariostazione


Lascia un Commento