Articolo
17 mag 2020

La mobilità nella fase 2 a Catania: AMT, FCE, strisce blu | TUTTE LE INFO

di Mobilita Catania

AMT, Azienda Metropolitana Trasporti, informa l’utenza che dal 18 maggio, il servizio dei bus urbani a Catania è stato rimodulato e ulteriormente potenziato. I nuovi orari continueranno a garantire la copertura del servizio dalle ore 06:00 alle 21:00 seppur con frequenze riprogrammate e si possono consultare ai seguenti link: Orario Feriale, Orario Festivo. Ferrovia Circumetnea comunica che, da lunedì 18 maggio, entreranno in vigore i nuovi orari dei servizi extraurbani che saranno assicurati fino a nuova comunicazione a mezzo autobus, consultabili a questi link: ORARIO METRO SHUTTLE, ORARIO Castiglione Linguaglossa Riposto, ORARIO Catania Adrano Randazzo, ORARIO Randazzo Adrano Catania, ORARIO Randazzo Catania VIA A18. SoStare, azienda che ha in gestione la sosta nel territorio di Catania, informa che, a partire dalla medesima data, le strisce blu in tutta la città di Catania ritornano ad essere attive ed a pagamento. Per limitare l’accesso degli utenti all'interno degli uffici di SoStare, è previsto che gli utenti residenti che hanno attivato e pagato un abbonamento per il periodo di sospensione recupereranno i giorni non usufruiti mediante l’automatica proroga della scadenza per lo stesso numero di giorni pagati ma non utilizzati. La nuova data di scadenza del proprio abbonamento potrà essere visionata all'interno dell’area riservata accedendo con le credenziali già in possesso. Coloro i quali dovranno procedere al rinnovo o volessero attivare un nuovo abbonamento dovranno utilizzare l’apposita piattaforma on-line raggiungibile al seguente indirizzo: https://pass.brav.it/catania/FrontOffice o mediante bonifico bancario. Per informazioni rivolgersi all’ufficio abbonamenti dalle ore 08:00 alle ore 15:00, dal lunedì al venerdì, ai numeri 095 3529929, 095 3529912 oppure 095 3529931.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 apr 2020

Fase 2 a Catania, riapertura dei parchi cittadini e niente pagamento strisce blu fino al 18 maggio

di Mobilita Catania

La riapertura controllata dei più grandi parchi comunali di Catania, già da lunedì, segna anche simbolicamente una ripresa delle attività in una città che non può stare ancora ferma per via di provvedimenti nazionali che non tengono conto degli indici di contagio prossimi allo zero che si registrano in Sicilia”. Lo ha detto il sindaco Salvo Pogliese annunciando la decisione di aprire, già lunedì 4 maggio, i cancelli del Giardino Bellini, del parco Gioeni, del parco Gemmellaro e della Villa Pacini. Per essere pronti all'appuntamento l’assessore Fabio Cantarella, già dai giorni scorsi, ha fatto avviare intensi lavori di ripulitura, scerbamento e sanificazione dei più grandi polmoni verdi della Città che dunque potranno essere nuovamente frequentati, da cittadini e runner, seppure vigilati per evitare assembramenti, che volessero riprendere a godere dei più ampi spazi verde attrezzati della Città. Con il coordinamento del capo di gabinetto Giuseppe Ferraro e della responsabile del verde pubblico Marina Galeazzi, decine di addetti della Multiservizi, della Dusty e del Comune, stanno liberando i parchi dalle sterpaglie e dai rifiuti di ogni genere lasciati da incivili. In particolare, diversi quintali di materiale vario, tra cui sedie e tavoli rotti ma anche pericolosi inerti edili e ferrosi, sono stati rimossi da Villa Pacini, che da lunedì si ripresenterà con un look adeguato a uno degli ingressi maggiormente frequentati per il centro storico cittadino. L’attività di ripulitura e scerbamento, che interesserà tutte le zone cittadine, sta riguardando anche lo spazio verde di piazza Aldo Moro (Vulcania), Parco Falcone e lo scerbamento del sagrato della Cattedrale con la rimozione di pericolosi rami, che si stavano per staccare del grande arbusto secolare attiguo a piazza Duomo. Dalla prossima settimana, dopo le attività di bonifica e sanificazione, verranno gradualmente riaperti anche tutti gli altri parchi cittadini. Inoltre il sindaco Salvo Pogliese, d’intesa con il Cda di Sostare presieduto da Luca Blasi e composto da Santa Garilli e Giuseppe Petino, ha stabilito di prorogare la sospensione del pagamento della sosta delle auto sulle strisce blu fino al prossimo 18 Maggio. L’iniziativa del primo cittadino è stato presa nonostante il nuovo DPCM faccia rientrare l’attività dell’azienda Sostare tra quelle possibili di ripresa dal 4 maggio, al fine di sostenere l’azione di ripartenza, in questa nuova fase, per famiglie e lavoratori, che per due settimane ancora, potranno continuare a non pagare il ticket per la sosta delle automobili. Nei giorni scorsi il sindaco Salvo Pogliese aveva dato disposizioni al Consiglio di Amministrazione della partecipata comunale, affinché venisse fatto recuperare il servizio non corrisposto agli utenti residenti che hanno pagato un abbonamento a tariffa agevolata per la sosta sulle strisce blu e che non ne hanno goduto, a causa della sospensione generalizzata del pagamento della sosta tariffata.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 apr 2020

Abbonamenti strisce blu, verrà recuperato il servizio non corrisposto

di Mobilita Catania

Il consiglio di amministrazione di SoStare Srl, l'azienda che regolamenta la sosta negli stalli a pagamento nel Comune di Catania, ha disposto quanto segue in considerazione della sospensione del pagamento della sosta durante la fase di emergenza sanitaria in atto. Agli utenti residenti che hanno attivato e pagato un abbonamento a tariffa agevolata per la sosta sulle strisce blu che, a causa sospensione del pagamento della sosta tariffata per le misure di contenimento del virus, non ne hanno goduto, verrà fatto recuperare il servizio non corrisposto. In dettaglio gli abbonamenti già scaduti verranno riattivati dalla data di riapertura dell’attività per un numero di giorni pari a quelli non usufruiti. Per gli abbonamenti non ancora scaduti, invece, verrà esteso il periodo di validità per un numero di giorni pari a quelli non goduti. Gli utenti residenti interessati, a cui verrà concesso di recuperare il periodo non usufruito, riceveranno un messaggio di posta elettronica con le indicazioni a partire dalla data di ripresa dell’attività delle strisce blu e non prima. Le stesse informazioni potranno essere visionate all'interno della propria area riservata accedendo con le credenziali già in possesso all'indirizzo internet: pass.brav.it/catania sempre solo a partire dalla data di riattivazione dell’attività, che verrà comunicato successivamente alle indicazioni del governo nazionale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 mar 2020

Coronavirus, si potrà continuare a parcheggiare gratis nelle strisce blu

di mobilita

A seguito del nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, pubblicato lo scorso 22 marzo, che per il contenimento della diffusione del contagio da coronavirus individua le attività ritenute indispensabili che possono continuare a esercitare le proprie attività, Sostare e la Multiservizi hanno sospeso gran parte dei servizio in house per il Comune di Catania. Pertanto, prosegue anche la sospensione del pagamento per l’occupazione degli stalli di parcheggio, che era già stata disposta anticipatamente lo scorso 12 marzo dal sindaco Salvo Pogliese per venire incontro alle esigenze dei cittadini. Di conseguenza, almeno fino al prossimo 3 Aprile, si potrà continuare a parcheggiare liberamente anche sulle strisce blu, senza dover pagare il corrispettivo costo della durata del parcheggio.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
12 mar 2020

Coronavirus, servizi Metro e Circum sospesi da venerdì; a Catania strisce blu gratuite

di Amedeo Paladino

La Gestione Governativa della Ferrovia Circumetnea comunica che a partire da venerdì 13 marzo al 25 marzo il servizio viaggiatori sulla tratta ferroviaria extraurbana e sulla tratta metropolitana Nesima-Stesicoro sarà sospeso. Per il suddetto periodo i treni extraurbani: 2, 4, 7, 18, 15, 24, 25, 31, 34, 37, verranno sostituiti da autobus. Per la tratta metropolitana è istituito un servizio sostitutivo con bus "Metro-Shuttle" che effettuerà fermata in corrispondenza delle stazioni metro, con frequenza di 20 minuti dal lunedì al sabato, dalle ore 7 alle 19 (prima corsa in partenza da Nesima alle 7, ultima corsa in partenza da Stesicoro ore 19). Il sindaco Salvo Pogliese ha, inoltre, disposto con effetto immediato e fino al prossimo 25 marzo, la sospensione della concessione all’azienda partecipata Sostare limitatamente agli stalli di parcheggio e venire incontro incontro alle esigenze dei cittadini. Pertanto, si potrà parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu, senza dover pagare il corrispettivo costo della durata del parcheggio. Il provvedimento è stato, infatti, adottato alla luce della decisione governo nazionale di restringere al minimo indispensabile la libera circolazione delle persone e della chiusura di quasi tutte le attività commerciali, che causa l’incremento obbligato della sosta passiva delle auto nelle zone di parcheggio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 set 2019

Viale Gian Lorenzo Bernini, via ai lavori per nuovo parcheggio Sostare

di Mobilita Catania

Sono in corso di esecuzione i lavori di realizzazione di una nuova area di parcheggio in viale Gian Lorenzo Bernini, a nord di Largo Bordighera, nei pressi di piazza Michelangelo. Si tratta di un intervento promesso dall'amministrazione comunale a seguito delle proteste di alcuni commercianti di viale Vittorio Veneto, che hanno lamentato la perdita di posti auto a causa dell'installazione dei cordoli per la corsia preferenziale protetta dei bus. Perdita dei posti che in realtà, formalmente, non c'è stata, giacché i posti di cui si tratta non erano "legali" in quanto lungo una corsia preferenziale per bus già esistente, ma non rispettata. Le opere già in corso riguardano lo sbancamento di un'ampia zona lungo la strada e il livellamento del terreno, contiguo a un'area verde incolta, allo scopo di poter ospitare oltre un centinaio di auto. Gli interventi, disposti da SoStare Srl d’intesa con il Comune di Catania, che è proprietario dell’area, si concluderanno in pochi giorni e riguardano, per ora, solo la prima fase del progetto che prevede anche la successiva messa dimora di alberi e una riqualificazione generale dello spazio, inclusa la delimitazione di una piccola area da adibire allo sgambamento per cani. Da più parti, tuttavia, si levano perplessità riguardo l'opportunità di quest'intervento: tre, in particolare, le questioni sollevate. La prima riguarda il numero di stalli aggiuntivi che saranno regolati dalle strisce blu: poiché nessuno stallo è stato perso in viale Vittorio Veneto, ci si domanda perché la nuova area di parcheggio debba essere a pagamento, aumentando così il numero di stalli regolati da "strisce blu" in città; la seconda attiene, invece, alla mancata riqualificazione di una potenziale area arredata a verde pubblico, che andrebbe ad aggiungersi a quella vicina di Largo Bordighera: superficie che, invece, si decide di dedicare alle auto; la terza, infine, riguarda la localizzazione di quest'intervento, atteso che a breve partiranno i lavori di riqualificazione del vicino e già esistente parcheggio Sanzio, ad oggi, peraltro, sottoutilizzato. Ti potrebbero interessare: Piano parcheggi, entro sei mesi lavori per tre nuove aree di sosta a Catania Viale Vittorio Veneto, parziale passo indietro: si sposta la nuova corsia bus a salire    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 dic 2018

Strisce blu notturne gratis per San Silvestro: è davvero il caso?

di Andrea Tartaglia

Discutibile iniziativa del Comune di Catania, che ha annunciato di concedere gratuitamente il parcheggio sulle strisce blu in centro storico durante la Notte di San Silvestro, in concomitanza con i previsti eventi e festeggiamenti in piazza Università. La sosta notturna sulle strisce blu, va ricordato, costa solo un euro per tutta la fascia oraria dalle 21 in poi. Ciò comporterà un mancato introito per il Comune, peraltro in questo periodo di note difficoltà economiche dell'ente, nonché un incentivo a utilizzare il mezzo privato, con le evidenti conseguenze nefaste in termini di traffico, congestione e inquinamento, per di più in una notte in cui la metropolitana di Catania, con un grosso sforzo da parte della Ferrovia Circumetnea, rimarrà aperta sino alle 2:30 del mattino. In passato, inoltre, con i proventi della sosta notturna in occasione dell'ultimo dell'anno, il Comune era pure riuscito a finanziare alcuni piccoli ma importanti interventi di riqualificazione e infrastrutturazione urbana. Bisogna anche aggiungere che, purtroppo, lasciare gli stalli delle strisce blu gratuiti si tradurrà, con ogni probabilità, in "regalare" questi spazi alla gestione illegale dei parcheggiatori abusivi (i quali, oltretutto, chiedono in queste occasioni ben più di un euro), il che comporta anche una sosta di tipo "selvaggio", con parcheggi ortogonali pure sui marciapiedi, creando particolare disordine e generando difficoltà a pedoni e utenti con disabilità. Un "regalo" del Comune di Catania, in definitiva, di cui francamente non si sentiva la necessità, e che rischia seriamente di contribuire a una disordinata e caotica invasione di auto in centro storico durante l'ultima notte dell'anno, con il "contributo" dei parcheggiatori abusivi, in barba a ogni normale approccio legato alla mobilità sostenibile, che rimane pure possibile grazie, come detto, all'apertura notturna straordinaria della metropolitana. L'occasione, al contrario, poteva essere propizia per un intervento dell'amministrazione in tutt'altra direzione: la creazione, almeno per una notte, di una grande Zona a Traffico Limitato nel centro storico, con bus navetta da e per i parcheggi scambiatori, in supporto al prezioso collegamento già attivo della metropolitana.

Leggi tutto    Commenti 0