Articolo
31 mar 2018

Aci Castello, ritorna la ZTL e la sosta a pagamento

di Mobilita Catania

Da oggi su tutto il territorio comunale di Acicastello è stato riattivato il servizio di sosta a pagamento con strisce blu con l'attivazione contemporanea dei nuovi sistemi per l'emissione dei tagliandi.  Il personale sarà presente per coadiuvare l'utenza al fine di consentire una corretta fruizione dello stesso servizio. Ecco un breve riepilogo degli orari e delle tariffe del servizio parcheggio di sosta a pagamento nel territorio comunale: Periodo invernale (1 Ottobre - 30 Aprile) tutti i giorni escluso i festivi, 8.30 - 13.00, 15.30 - 20.00. Nelle aree del Porto nuovo, dello Scalo di alaggio e di Piazza Marina, festivi inclusi.  Costo del biglietto € 0.40 frazionato, € 0.75 1 ora, € 2.40 mezza giornata (8.30 - 13.00 o 15.30 - 20.00), € 3.80 intera giornata (8.30 - 20.00). Attivo il quarto d'ora di cortesia. Periodo estivo (1 Maggio - 30 Settembre) tutti i giorni compreso i festivi (ad esclusione del centro abitato di Aci Castello, di Cannizzaro, di Ficarazzi e di via Provinciale ad Aci Trezza), 8.30 - 13.00, 15.30 - 20.00, 20.00 - 02.00.  Costo del biglietto € 0.40 frazionato, € 0.75 1 ora, € 2.40 mezza giornata (8.30 - 13.00 o 15.30 - 20.00 o 20.00 - 02.00), € 3.80 intera giornata (8.30 - 20.00). Attivo il quarto d'ora di cortesia. Parcheggio Battisti (Aci Castello), aperto dall'1 Maggio al 30 Settembre dal Lunedì al Giovedì (20.00 - 24.00), Venerdì e Sabato (20.00 - 02.00), Domenica (08.30 - 02.00). Abbonamenti previsti al costo di € 14.00, l'abbonamento sarà relativo alla frazione di appartenenza e verrà rilasciato al proprietario del veicolo o utente affittuario di un immobile regolarmente registrato. Parcometri, sono dotati di sistema di pagamento a norma di legge. Sistemi di pagamento online, previsti dal contratto d'appalto, presto saranno attivati dalla ditta affidataria. Si informa altresì che Domenica 1 e Lunedì 2 Aprile 2018 dalle ore 10.30 alle ore 13 e dalle ore 15.30 alle ore 20.00 ad Aci Trezza sarà attiva la Zona a Traffico Limitato. Sarà dunque attivato il consueto piano di viabilità, in via Provinciale (da via Spagnola fino a piazza delle Scuole), con accesso vietato su via Provinciale (dall'incrocio con via Livorno direzione Catania, bivio nord Casa cantoniera, dall'incrocio con via Spagnola e dall'incrocio con via Leopolda), su via Spagnola (dall'incrocio con via Dusmet) e su via Fontana Vecchia (dall'incrocio con via Lungomare Ciclopi). Al fine di evitare code e disagi sulla ex S. S. 114 si invitano coloro che devono transitare da Catania verso Acireale o viceversa a scegliere una viabilità alternativa a monte della zona costiera.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 nov 2017

Black Friday su DropTicket, sconti del 50% sulla sosta a Catania

di Mobilita Catania

Il Black Friday è anche su DropTicket. Venerdì 24 novembre, l’app sviluppata da A-Tono che consente di pagare direttamente da smartphone il parcheggio sulle strisce blu lancia una promozione da non perdere, offrendo uno sconto del 50% su tutti i Pacchetti Sosta (nei tagli di 5, 10 e 20 euro) disponibili a Catania. I Pacchetti Sosta, acquistabili tramite circuito bancario e DropPay, consentono agli utenti di pagare solo i minuti effettivi della propria permanenza sulle strisce blu grazie alla funzionalità Start e Stop. Il che significa risparmiare tempo e denaro, dal momento che non occorre più cercare parcometri e monetine in tasca, né recarsi dai rivenditori per i procurarsi i biglietti cartacei e pensare alla scadenza degli stessi. La user experience è molto semplice: una volta acquistata la “ricarica”, gli utenti, al momento del parcheggio, inseriscono la targa dell’auto (che può essere anche cambiata per le successive soste) e avviano il timer toccando su Start. Al momento di lasciare lo stallo, l’utente dovrà fare tap su “Stop” per fermare il contatore. DropTicket, disponibile per iOS, Android e Windows Phone, non chiede ai suoi utenti di creare alcun account (si accede all’app senza login) e non prevede costi extra, né per l’attivazione né per il rinnovo del servizio. Per maggiori informazioni: http://dropticket.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 giu 2017

Aci Castello, nuove regole per le strisce blu: soste breve gratuita e abbonamento residenti

di Mobilita Catania

La Giunta comunale di Acicastello ha approvato l'atto di indirizzo per il nuovo affidamento del servizio di gestione della sosta a pagamento nel territorio. Con la nuova direttiva sarà introdotta la sosta di cortesia fino a 15 minuti per tutti i veicoli e la sosta gratuita fino a 90 minuti per i soggetti diversamente abili appositamente muniti di contrassegno. Alla società aggiudicataria, sarà assegnato l'utilizzo del parcheggio "Battisti" che dovrà essere aperto al pubblico gratuitamente, dalle 7.45 alle 14.15, nei giorni feriali, mentre dal 1° Maggio al 30 Settembre tutti i giorni compresi i festivi dovrà essere operativo a pagamento (dal Lunedì al Giovedì dalle 20 alle 24, il Venerdì ed il Sabato dalle 20 alle 02 e la Domenica dalle 8.30 alle 02). In più il parcheggio dovrà funzionare a pagamento anche nelle giornate festive, nel periodo Febbraio/Aprile, dalle 8.30 alle 22. Inoltre  il provvedimento approvato, prevede che la società concessionaria dovrà istituire la propria sede operativa all'interno del parcheggio "Battisti" allo scopo di garantire un servizio informazioni al pubblico ed il rilascio degli abbonamenti il cui prezzo rimarrà invariato, così come uguali saranno le tariffe in vigore per la sosta a pagamento. Sono tre le tariffe previste: 1 ora € 0,75 (con possibilità di pagamento frazionato fino ad un minimo di € 0,40) – mezza giornata € 2,40 (ovvero la sosta coincidente con le fasce orarie 8.30 – 13.00, 15.30 – 20.00, 20.00 – 02.00 ove attivo) – Intera giornata € 3,80. L'abbonamento mensile del costo di € 14,00 potrà essere richiesto dai residenti (residenza anagrafica), dai proprietari di immobili ubicati nel comune e dagli inquilini non residenti con contratto di locazione registrato. foto di copertina NewSicilia.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 apr 2017

Sosta notturna a pagamento: da ora si potrà acquistare il tagliando prima delle 20

di Amedeo Paladino

Dall'estate del 2015 è in vigore in un'ampia area del centro storico di Catania la sosta a pagamento negli stalli blu gestiti dalla società partecipata Sostare; lo scorso autunno le modalità del servizio sono state rimodulate. Il Movida Park prevede la sosta notturna a tempo e a pagamento dalle 21:00 alle 02:00 sia nei giorni feriali che festivi con una tariffa unica di un euro. Dall'implementazione del servizio sono state numerose le lamentele dei cittadini a causa dell'impossibilità di pagare il ticket per la sosta serale e notturna prima delle 20; l'inefficienza è stata risolta dalla dirigenza della Sostare attraverso la rimodulazione del software che gestisce i parcometri. Da ora si potrà acquistare il tagliando per la sosta notturna anche durante il giorno e non più solo dopo le 20; il problema fino ad oggi era limitato agli utenti che acquistavano il ticket attraverso i parcometri, mentre per gli automobilisti che utilizzano gli altri metodi di pagamento, Neos Park, Drop Ticket e Easy Park, era già possibile il pagamento anticipato della tariffa serale.   Ti potrebbe interessare: INFO | SoStare, i metodi alternativi per pagare le strisce blu

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 gen 2017

INFO | SoStare, i metodi alternativi per pagare le strisce blu

di Mobilita Catania

Nel mese di dicembre sono state distrutte ben ventotto colonnine SoStare per il pagamento del ticket, con un danno stimato di 170 mila euro solo per le apparecchiature: un enorme danno per l'azienda e per i cittadini stessi. In questi giorni, la società della SoStare, a cominciare da dove sono avvenuti i danneggiamenti, sta installando la cartellonistica con le istruzioni indicanti i metodi di pagamento alternativi ai parcometri. A scopo informativo vi indichiamo di seguito le modalità per effettuare il pagamento delle strisce blu. La sosta tariffata (strisce blu) nel Comune di Catania è in vigore dalle ore 08.30 alle 13.30 e dalle ore 15.00 alle 20.00. La tariffa applicata per un’ora di sosta è pari a euro 0,87, ma è possibile acquistare anche quote di parcheggio di minuti e frazioni orarie in base alle proprie esigenze, a partire da 0,40 centesimi. Per soste prolungate è possibile acquistare il tagliando di € 2,90 per mezza giornata. Nel centro storico è in vigore, tutti i giorni, il Movida Park (sosta notturna a tempo e a pagamento dalle 21:00 alle 02:00 sia nei giorni feriali che festivi) che prevede una tariffa unica di € 1,00. Per la fruizione della sosta e per le modalità di pagamento è possibile consultare le illustrazioni dei relativi link. MODALITÀ DI PAGAMENTO PARCOMETRI. Sono 300: ubicati in tutte le zone di sosta tariffata, ad una distanza media – l’uno dall’altro – non superiore ai cento metri Sosta minima euro 0,40. Orari di assistenza: 8:30 – 13:00 AM / Tel. 346 8930558 15:30 – 20:00 PM / Tel. 346 8930888  CARTA PREPAGATA. È disponibile presso i rivenditori autorizzati e presso gli uffici direzionali di SoStare srl. Acquistabile al taglio unico di euro 25: sosta minima euro 0,40  NEOS PARK. È un “parcometro tascabile”: un modernissimo sistema di pagamento basato su un dispositivo elettronico ricaricabile grazie all’avanzata tecnologia contactless. In pratica funziona come un telepass: si acquista una volta sola (vedi elenco rivenditori), si ricarica in base alle proprie esigenze (max euro 75,00) e si attiva al momento della sosta, comodamente dalla propria autovettura. Grazie al Neos park è possibile pagare la tariffa nelle zone a strisce blu (non solo di Catania, ma di tutte le Città italiane che adottano il sistema) al minuto, evitando così gli sprechi ed eliminando definitivamente il rischio di multe. Per ulteriori informazioni visitare il sito. EASY PARK. Consente di pagare la sosta comodamente con il cellulare, con il vantaggio di poter prolungare ovunque ci si trovi – in caso di necessità o contrattempi non previsti – i tempi del parcheggio. Si attiva registrandosi all’App Easy Park, telefonando al numero 08-99260100; oppure tramite il sito (sosta minima euro 0,40). Codici area: – Sosta diurna: 1101 – Sosta notturna (Movida Park): 1102 DROP TICKET. Nel Comune di Catania, utilizzando il numero 4.855.855 si possono acquistare i ticket dei parcheggi su strisce blu con il credito telefonico. Per utilizzare il servizio basta un SMS, non occorrono registrazioni e carte di credito. Il servizio di mobile ticketing è realizzato da A-Tono con i quattro principali operatori di telecomunicazioni ed è disponibile per i clienti di TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia. Agli automobilisti, dopo aver parcheggiato il proprio mezzo, basterà inviare un SMS con testo formattato come segue: SOSTA<spazio>TARGA (per il parcheggio di un’ora) al 4.855.855, a cui seguirà un SMS di risposta contenente gli estremi del biglietto. Ovviamente la convalida del ticket è contestuale all’acquisto e non è quindi necessaria alcuna ulteriore conferma rispetto al messaggio contenente gli estremi dello stesso. Il costo del biglietto di un’ora è di 0,87 € a cui si aggiunge il costo dell’SMS in base al piano tariffario del proprio operatore. È possibile acquistare il ticket valido per mezza giornata inviando un SMS con testo formattato come segue: AM<spazio>TARGA per la fascia oraria dalle 8:30 alle 13:30, oppure PM<spazio>TARGA per la fascia oraria dalle 15:00 alle 20:00, al numero 4.855.855. Il costo del biglietto per mezza giornata è di 2,90€ a cui si aggiunge il costo dell’SMS in base al piano tariffario del proprio operatore. Il biglietto elettronico del parcheggio avrà validità a partire dal momento stesso dell’acquisto ed il controllore avrà appositi mezzi per la verifica dell’avvenuto pagamento. Per i possessori di smartphone è possibile utilizzare l’App DROPTICKET disponibile per Android, Iphone e Windows phone. Si può scaricare il Modulo da esporre per la modalità di pagamento della sosta tramite SMS. ABBONAMENTO RESIDENTI Ogni famiglia residente in città può usufruire di un abbonamento a tariffa speciale con il quale potrà parcheggiare, senza limiti di tempo, all’interno delle strisce blu nella zona di residenza. L’abbonamento è consentito ad una sola auto per nucleo familiare, ha il costo di 18,56 Euro al mese (è possibile acquistare abbonamenti semestrali) e deve essere esposto sul cruscotto dell’auto corrispondente alla targa indicata sul tagliando in modo tale da essere visibile in maniera chiara dall’esterno. Ufficio Abbonamenti Via Aldebaran 11, Catania Tel. +39 095 3529 912 Tel. +39 095 3529 929 Gli orari di apertura dell’ufficio abbonamenti sono i seguenti: Lunedì – Martedì – Giovedì – Venerdì dalle ore 08:00 alle ore 14:00 Mercoledì dalle ore 08:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 16:40 Allegati Moduli abbonamenti residenti Scarica pdf GRATUITÀ PER VEICOLI AD “EMISSIONE ZERO” In ottemperanza alla Determina Dirigenziale (n.366) dell’Ufficio Traffico Urbano del Comune di Catania dal 9 giugno 2015 sono esonerati dal pagamento della sosta tariffata nelle aree presenti nel territorio comunale i veicoli e mezzi elettrici, ibridi con alimentazione elettrica e comunque ad emissione zero I beneficiari del suddetto provvedimento sono solo i cittadini residenti nel Comune di Catania, i quali sono tenuti a ritirare (ed esporre nell’auto) l’apposito pass in distribuzione presso il Comando di Polizia municipale di Catania; la stessa Determina dispone anche il libero transito dei suddetti veicoli nelle Zone a Traffico Limitato (Ztl)

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
04 gen 2017

I soldi delle strisce blu per un campetto: un’iniziativa da replicare

di Amedeo Paladino

I soldi versati dai cittadini per la sosta sulle strisce blu sono considerati dalla stragrande maggioranza dei cittadini un modo per "fare cassa": una vessazione ai danni degli automobilisti . A Catania la sosta è a pagamento dal 2001 e a gestirla è la società partecipata dal Comune "Sostare" che ha in carico circa 8 mila degli oltre 60 mila stalli stimati in tutto il territorio comunale. Le politiche inerenti alla gestione della sosta sono tra le più incisive per modificare le abitudini dei cittadini. Rendere a pagamento la sosta incentiva l'utilizzo di mezzi alternativi, una conseguenza amplificata quanto più la tariffa è alta;  le strisce blu aumentano la disponibilità di parcheggi, grazie alla rotazione della sosta che si determina con il pagamento della tariffa: stimando una rotazione media di 2 ore nell'arco della giornata, 8.000 stalli blu equivalgono a 35.000 posti auto. La rotazione della sosta riduce la sosta passiva: cioè le auto parcheggiate per molto tempo nello stesso posto.  In tutto il mondo questo principio viene applicato e in ogni città per lasciare il proprio veicolo in sosta occorre pagare. Tuttavia, pur in una città come Catania in cui il tasso di motorizzazione è tra i più elevati, il pagamento della striscia blu è malvisto, nonostante il costo della sosta sia tutto sommato economico rispetto ad altre grandi città italiane e che per anni è rimasto immutato, sini all'aumento di alcuni mesi fa a 87 centesimi di euro ogni ora. Negli scorsi giorni è stata annunciata un'iniziativa che potrebbe aprire un capitolo positivo riguardo all'utilizzo virtuoso delle risorse derivanti dal pagamento della sosta. Il denaro ricavato dalla sosta delle auto nel centro storico nelle notti del 31 dicembre e dell'1 gennaio sarà destinato alla realizzazione di un campetto di calcio da donare alla Scuola "Battisti" di Catania: una decisione presa in pieno accordo tra il sindaco, Enzo Bianco, l'assessore alle Politiche Scolastiche, Valentina Scialfa, e il presidente di SoStare, Luca Blasi. La partecipata "SoStare" nel 2015 ha ricavato circa 7 milioni di euro dalla gestione della sosta: una cifra di tutto rispetto dalla quale però bisogna sottrarre i costi di produzione che l'azienda sostiene: per fare un esempio, gli stipendi dei dipendenti. Quello che però interessa sostenere in questa sede, non avendo le giuste competenze per discutere di bilanci societari, è il principio: i cittadini, per una volta, sanno come verranno utilizzati i propri soldi. Ecco perché non solo apprezziamo la decisione presa dall'Amministrazione e dalla dirigenza di SoStare, ma auspichiamo che questa iniziativa diventi prassi. Le risorse derivanti dal pagamento della sosta, al netto dei costi dell'azienda, potrebbero essere investite in interventi a favore del miglioramento della mobilità. Si pensi alla sicurezza dei percorsi pedonali e degli attraversamenti, alla manutenzione stradale, alla mobilità ciclistica, alla rete del trasporto pubblico: interventi per i quali è sempre difficile reperire risorse.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 ago 2016

Strisce blu, aumenta la tariffa di sosta. Alcune riflessioni

di Mobilita Catania

Da mercoledì 10 agosto la sosta all'interno degli stalli delimitati dalle strisce blu e gestite dalla SoStare srl, a Catania, costerà di più. L'aumento, che sicuramente risulterà inviso ai cittadini etnei, è il primo dal 2006 e si deve all'adeguamento ai parametri Istat: comporterà un rincaro compreso tra il 15 e il 20%. Nella scheda a seguire il nuovo prospetto tariffario ufficiale: Da notare che il periodo cosiddetto antimeridiano di tariffazione (in realtà termina ben dopo mezzogiorno), con inizio alle ore 8:30, è esteso sino alle 13:30 (non più sino alle 13) mentre quello pomeridiano comincerà alle 15:00 (non più alle 15:30) per terminare alle ore 20:00. Resta invariato l'orario notturno delle strisce blu nelle aree del centro storico coinvolte (nell'ambito del "Movida Park", dalle 21:00 alle 02:00). Nell'ottica più ampia della mobilità sostenibile all'interno della città di Catania, sarebbe forse più opportuno localizzare i rincari solo nelle aree più centrali dell'area storica allo scopo di disincentivare il traffico privato in zone sensibili, così come avviene in molte altre città d'Italia e d'Europa. Una scelta del genere, all'atto della determinazione delle tariffe, richiederebbe, certamente, uno studio economico più attento ed elaborato da parte dell'azienda per poter garantire gli obiettivi di bilancio prefissati. Parallelamente andrebbero invece incentivati, con tariffe ridotte o comunque minori, i parcheggi nelle aree periferiche e soprattutto quelli in prossimità dello scambio col mezzo pubblico (metro; bus): se ciò sarà a breve possibile, almeno sulla carta, con la metropolitana, più complesso l'aspetto relativo allo scambio con il bus, data la pessima situazione in cui versa l'Azienda Metropolitana Trasporti. Scoraggiare il traffico privato verso il centro tramite l'aumento del costo della sosta, non può essere sufficiente né efficace senza proporre, contestualmente, un valido servizio di trasporto pubblico. Un esempio virtuoso circa la mobilità pubblica gommata, con scambio da mezzo privato a pubblico e tariffe convenienti, è stato per lungo tempo il BRT1 (tratta Due Obelischi - Stesicoro): al momento solo un ricordo che si auspica possa ritornare realtà quando, e se, l'AMT riuscirà a uscire dal grave momento di crisi che l'attanaglia. La zona di piazza Stesicoro, d'altro canto, sarà più che agevolmente servita dalla metropolitana già da Natale, ma con un impatto più significativo sul traffico solo dal prossimo mese di febbraio, quando è infatti prevista l'apertura delle stazioni metro per il momento più periferiche e distanti dal centro quali Nesima e San Nullo, in attesa di quelle di viale Fontana e Monte Po, per le quali i lavori proseguono a pieno regime.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti