Articolo
19 apr 2017

Parcheggio AMT Fontanarossa, sosta low-cost per l’aeroporto: 2200 posti al servizio della città e dello scalo etneo

di Amedeo Paladino

Nel luglio 2015 è stato consegnato il parcheggio scambiatore Fontanarossa alla presenza del Sindaco Enzo Bianco e del Presidente dell'AMT (Azienda Metropolitana Trasporti). Il parcheggio è stato realizzato tra il 2006 e il 2011 dal Comune di Catania con il cofinanziamento della Protezione Civile, dato poi in gestione all'AMT che tra il dicembre scorso e il luglio del 2015 ha appaltato i lavori di completamento degli impianti tecnologici. L'area di 90 mila mq si trova 1 km a nord dell'Aeroporto Bellini, ha una capienza complessiva di 2200 posti suddivisi in 8 settori, alcuni dei quali destinati al personale SAC e allo stazionamento dei bus turistici. La struttura è dotata di una sala d'aspetto climatizzata e dotata di wifi gratuito, tv, ed emettitrici self-service dei biglietti autobus; l'area è inoltre sorvegliata da 119 telecamere. Gli ingressi al parcheggio sono due: si accede da via Fontanarossa o da via Forcile, tramite i varchi regolati dalle emittitrici in prossimità delle barriere automatiche; l’accesso veicolare al parcheggio è aperto tutti i giorni dell’anno agli utenti del trasporto pubblico, ai residenti dell’area circostante e, più in generale, a tutti i conducenti di autovetture interessati a sostare all'interno con il proprio mezzo. Il parcheggio, attivo 24 ore su 24, e funge da polo di scambio intermodale: è servito da 4 navette euro 6 a metano da 23 posti a sedere che collegheranno il parcheggio Fontanarossa all'Aeroporto Vincenzo Bellini con una frequenza di 5 minuti; vi transitano le circolari: 524 (da piazzale Borsellino al Villaggio Santa Maria Goretti attraverso via San Giuseppe La Rena); 802 Nera, 802 Rossa vi transita la linea veloce Librino Express che collega Librino alla Stazione Centrale, attraverso l'Asse dei Servizi e il Porto con una frequenza di 10 minuti, (qui puoi avere informazioni su questo servizio); dal parcheggio transiterà anche l'Alibus, servizio di collegamento tra il centro di Catania e l'Aeroporto al costo di 4 euro. Tariffe per la sosta e per la navetta: tariffa di 0,50 €/ora per le prime 5 ore, fino ad un massimo di 2,50 €; 2,50 €, tariffa giornaliera, che rimane valida fino allo scadere del giorno solare (ore 24:00) della timbratura riportata sul biglietto d’ingresso a banda magnetica, fino a un massimo di 20 giorni consecutivi; il servizio di BUS navetta per l'Aeroporto è gratuito per tutti gli utenti che posteggiano una vettura all'interno del parcheggio e per i relativi passeggeri, valevole per due corse: uno in andata (parcheggio-aeroporto) ed uno in ritorno (aeroporto-parcheggio);  il servizio di BUS navetta per l'Aeroporto costa 2 € per gli utenti che raggiungono il parcheggio a piedi o con mezzi di trasporto pubblico, valevole per due corse: uno in andata (parcheggio-aeroporto) ed uno in ritorno (aeroporto-parcheggio). Fontanarossa si aggiunge  al parcheggio di interscambio di Nesima, Due Obelischi e il parcheggio pertinenziale Sturzo, tutti gestiti dall’AMT.  Ulteriori dettagli consultabili nel sito AMT a questo link. Articolo del luglio 2015, revisionato e aggiornato ad aprile 2017

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
18 nov 2016

AMT | Dalla prossima settimana nuovi bus e migliori frequenze: i dettagli

di Mobilita Catania

Oggi sono stati presentati alla città nove nuovi autobus MAN TRUCCK, modello Lion’s City, categoria Euro 6 e a metano, acquistati grazie al finanziamento di Euro 2.559.910,82 ottenuto dal Comune di Catania e da AMT Catania S.p.A. con il programma per il miglioramento della qualità dell’aria promosso dal Ministero dell’Ambiente (mezzi a cui nel prossimo anno se ne aggiungeranno ulteriori 40 grazie alle linee di finanziamento del cosiddetto PON Metro). Durante la presentazione, il neo-presidente Puccio La Rosa ha informato la stampa e i cittadini riguardo il potenziamento di alcune linee che avrà decorrenza già dalla prossima settimana. Ecco le novità presentate oggi:  Circolare 2-5 “Mercurio”, linea commerciale e dello shopping. La linea collegherà i parcheggi AMT “Sanzio” e “Borsellino” e si propone, attraverso l’impiego di sei autobus, con partenza ogni 10 minuti dal capolinea di largo Serafino Famà (viale R. Sanzio), di costituire una sorta di BRT del centro storico. I mezzi, infatti, percorreranno, soprattutto su corsia preferenziale, un circuito lungo le vie dello shopping cittadino (C.so Italia, V.le XX Settembre, Via Etnea, Via Umberto, C.so Sicilia, Via Beato Cardinale G. Benedetto Dusmet, etc) e dei mercati storici catanesi (Fiera di P.zza C. Alberto e Pescheria);   Circolare 504 “Centro Storico”. La nuova linea con partenza ed arrivo in P.zza Borsellino (vedi cartina), attraverso un percorso circolare attorno al centro storico cittadino, ha lo scopo di collegare i principali siti turistici catanesi (Castello Ursino, Pozzo Gammazita, Terme dell’Indirizzo, Chiesa di S. Agata la Vetere, Parco Archeologico, Teatro Romano, P.zza Dante, ecc.) e i poli universitari del centro, nonché costituire una linea di scambio con tutte le altre per facilitare l’uso del mezzo pubblico. Il percorso, inoltre, è stato studiato quale ulteriore strumento per migliorare, unitamente alle altre linee presenti, la mobilità intorno al mercato storico della Pescheria e all’area dello shopping. Potenziamento BRT1. Sulla linea 1 del BRT saranno impiegati complessivamente 8 autobus al fine di ottenere una cadenza di partenza di un mezzo ogni 7/8 minuti. Inoltre, per velocizzare il percorso del BRT, verrà ripristinata la corsia preferenziale protetta di via Passo Gravina, al momento non utilizzata. Potenziamento delle tratte relative al quartiere di Librino. Saranno portati ad 8 gli autobus impiegati per il “Librino Express”, con una cadenza di partenza di un mezzo ogni 12 minuti, e recuperata la percorrenza lungo V.le Moncada e V.le Librino. La mobilità della zona, inoltre, sarà garantita anche dalle linee 802 Rosso e 802 Nero;  Potenziamento della circolare 443 Stazione Centrale – Monte Po. Saranno portati a 4 (attualmente sono solo due) gli autobus impiegati su tale tratta, con una cadenza di un mezzo ogni 18/20 minuti, al fine di migliorare il percorso lungo il Viale Africa, Corso Italia, V.le XX Settembre, V.le Regina Margherita, V.le Mario Rapisardi, Via Palermo e le strade del quartiere di Monte Po. La linea BRT1 Due Obelischi-Stesicoro sarà oggetto di una revisione generale: interventi sia di manutenzione della linea che andando a risolvere alcuni nodi critici successivi all'abbattimento del cavalcavia Gioeni che hanno peggiorato l'efficienza, come precedente segnalato da Mobilita Catania. Inoltre sembrano aprirsi degli spiragli per la progettazione di una nuova linea BRT che scambierà con il parcheggio Nesima e di una nuova linea con Tremestieri Etneo. L'apertura del parcheggio Borsellino è invece ormai imminente. Per quanto concerne l'integrazione tariffaria tra AMT e Ferrovia Circumetnea, lo stesso Presidente Puccio La Rosa ha confermato l'esistenza di un tavolo tra le due aziende; si tratta di un elemento fondamentale in previsione dell'apertura delle estensioni della linea metropolitana. Innegabili sono quindi i progressi dell'ultimo mese, con minori disagi per i cittadini-utenti, soprattutto grazie al maggior numero di autobus in strada, che oggi si attestano a circa 100 al giorno, ma diverranno 130 entro Natale. Il filo conduttore della presentazione di oggi è stato il tema della mobilità sostenibile: principio che si potrà perseguire solo avendo chiari gli interventi da implementare nel breve periodo e gli obiettivi di medio e lungo termine.   Ti potrebbero interessare... AMT, nuovi mezzi e linee potenziate: il 2-5 diventa “Mercurio”; AMT sconta scelte sbagliate: un errore abbandonare il progetto dei nuovi BRT

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 nov 2016

AMT, nuovi mezzi e linee potenziate: il 2-5 diventa “Mercurio”

di Mobilita Catania

Stamattina, in piazza Duomo a Catania, sono stati presentati nove nuovi autobus Man Lion's City finanziati dal Ministero dell'Ambiente. Durante la conferenza stampa è stato annunciato il potenziamento di alcune linee,  tra cui il Librino Express,  il Brt1 e il 2-5 che diventa "Mercurio" poiché serve le vie del commercio e dello shopping. Di seguito, il comunicato stampa dell'AMT. Favorire la mobilità sostenibile,  decongestionando il traffico cittadino,  incentivare l'uso del mezzo pubblico e recuperare il rapporto con i cittadini utenti.   Come espressamente indicato dal sindaco Bianco sono questi gli obiettivi che il nuovo  C.d.A. dell'AMT  Catania,  presieduta dall'avvocato Puccio La Rosa,  intende perseguire per offrire alla Città di Catania e ai suoi cittadini un servizio di trasporto pubblico urbano efficiente e in grado di contribuire alla crescita economica e sociale del territorio.  Ecco perché l'AMT, in sinergia con l'amministrazione comunale, già da martedì 22 novembre metterà in servizio nove modernissimi autobus a bassa emissione di inquinanti, inaugurerà i nuovi percorsi tesi a sostenere il commercio e il turismo, avviserà il potenziamento delle circolari Brt,  Librino Express  e dei viali ed incentiverà l'uso del parcheggio Due Obelischi,  largo Serafino Famà (Sanzio) e Fontanarossa a cui si aggiungerà nelle prossime settimane lo spazio di piazza Paolo Borsellino.  Da martedì 22 novembre,  inoltre,  saranno in strada già 115 autobus al giorno che, grazie al lavoro programmato da AMT,  si prevede arrivino, entro l'otto dicembre, al numero ottimale di 130 al fine di ottenere il triplice risultato di migliorare il trasporto pubblico,  fare da cerniera fra i diversi quartieri della città e dare una risposta concreta alla richiesta di mobilità e sostegno all'ambiente e all'economia cittadina. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 ott 2015

Fiera dei Morti, variazioni di percorso per alcune linee AMT

di Amedeo Paladino

L'AMT (Azienda Metropolitana Trasporti) comunica che a causa svolgimento della Fiera dei Morti 2015, nel parcheggio scambiatore Fontanarossa, dal 26 ottobre 2015 al 5 novembre 2015, le linee che attualmente transitano o si attestano all’interno del parcheggio subiranno temporanea variazione di percorso. Le linee soggette a variazione sono: “524”, “524S”, “Librino Express L-EX”, “802N” e  “802R”  Ti potrebbe interessare: Fiera dei Morti e Cimitero, tutte le informazioni su come muoversi  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 set 2015

INFO | LIBRINO EXPRESS, entra in servizio la linea veloce Stazione centrale – Librino: ecco i dettagli e il percorso

di Amedeo Paladino

La nuova linea veloce che collegherà il quartiere a sud di Catania con il centro della città, denominata “Librino Express“, entrerà in servizio il 19 settembre. Gli abitanti del quartiere sono più di 30 mila (censiti) e l’offerta di trasporto pubblico AMT, allo stato attuale, conta su 12 vetture distribuite su 4 linee. Il progetto si basa sulla razionalizzazione e la velocizzazione dei collegamenti, infatti il numero di vetture impiegate non varierà. Dei 12  bus che collegheranno Librino al centro, 6 serviranno la nuova linea Librino Express, 4 le due circolari 802 rossa e 802 nera, e 2 la circolare 830 sud. Ecco il progetto complessivo del Librino Express: Librino Express: linea veloce Stazione Centrale – Porto- Asse dei Servizi-Parcheggio Scambiatore  Fontanarossa-Librino parte sud-es; frequenza 10 minuti, 20-25 minuti per raggiungere la Stazione Centrale da Librino; 830: linea ordinaria Villaggio Sant’Agata – Cimitero – piazza Palestro – Piazza Risorgimento – Duomo; frequenza 25 minuti; 802 Rossa e Nera: circolari con passaggio da Villaggio Sant’Agata e capolinea al Parcheggio Scambiatore Fontanarossa; frequenza 20 minuti. La vecchia circolare 555 si trasforma dunque in linea veloce; sarà inoltre sospeso l’esercizio della circolare 550 “Via S. Martino – Villaggio S. Agata – Librino”. Il  “Librino Express”  fa parte di un sistema progettato per garantire un collegamento rapido tramite la linea veloce, con poche fermate, supportata da circolari con una frequenza coordinata. Non si tratterà di un collegamento come il BRT con corsie riservate e protette da cordoli, ma ugualmente efficiente in termini di frequenza, poiché il transito da Porto e il passaggio dall’Asse dei Servizi permetterà al Librino Express di evitare alcuni nodi congestionati dal traffico. Il fulcro del nuovo sistema Librino Express sarà il parcheggio scambiatore Fontanarossa, inaugurato ad agosto con l'esordio del servizio navetta per l'aeroporto. Ora questo parcheggio assume il ruolo di nodo di interscambio per la città: funzionerà con le stesse modalità di quello dei “Due Obelischi”: con un unico biglietto si potrà lasciare la macchina e prendere il bus. [qui potete consultare tutte le informazioni sulle tariffe e sulle modalità di utilizzo del parcheggio Fontanarossa] Ricordiamo che il biglietto ordinario AMT ha il costo di 1 euro. Con soli 20 centesimi in più è possibile acquistare il biglietto integrato AMT-FCE per cui alla Stazione Centrale, il capolinea in centro del Librino Express, è possibile scambiare con la metropolitana e proseguire il viaggio verso i quartieri serviti dal mezzo ferrato.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti