Articolo
21 mar 2019

Rifiuti: da sabato nuovi orari e modalità di conferimento 

di Mobilita Catania

Entrerà in vigore sabato 23 marzo l'ordinanza emessa dal sindaco Salvo Pogliese per avviare un giro di vite sulle modalità di conferimento dei rifiuti.  Nella zona della città in cui viene effettuata la raccolta differenziata porta a porta, estesa anche alle zone del villaggio Dusmet, via Callipari e viale Lainò n. 3, 5 e 6, il conferimento dei rifiuti può avvenire dalle ore 20,00 alle 22,30. Le utenze domestiche e non domestiche non servite dal servizio “porta a porta”, invece, sono obbligate a conferire i rifiuti differenziati e indifferenziati all’interno dei rispettivi cassonetti stradali esclusivamente dalle ore 18 alle ore 23 di ogni giorno, escluso il sabato e i prefestivi. È obbligatorio rispettare la destinazione d'uso dei cassonetti indicata dal loro colore per cui si dovrà conferire.  Nell'area della Zona Industriale vengono regolamentate particolari modalità attuative. Specifiche norme nell’ordinanza sono inoltre riservate alle grandi utenze delle imprese industriali e commerciali, ai grandi condomini e alle aree mercatali fisse o settimanali e per gli stabilimenti balneari di viale Kennedy. Ogni violazione delle disposizioni dell’ordinanza commessa da residenti nel comune di Catania comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da € 50,00 a € 500,00.Il conferimento di rifiuti da parte di soggetti non residenti nel Comune di Catania, salvo che il fatto non costituisca reato, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da €100,00 a € 500,00. Salva e impregiudicata l’applicazione di sanzioni penali, le violazioni che integrino le condotte di abbandono e deposito incontrollato di rifiuti sul suolo e nel sottosuolo, saranno punite, con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 300,00 a € 3.000,00, tenuto conto della gravità della violazione. Se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi, la sanzione amministrativa è aumentata fino al doppio.    Il presupposto del provvedimento del primo cittadino è quello di promuovere ogni iniziativa volta ad incrementare il recupero dei materiali riciclabili, attraverso l’innalzamento del livello della raccolta differenziata, al fine di raggiungere gli obiettivi e le percentuali di raccolta fissati dalla legge, che permetterebbe una riduzione della quantità dei rifiuti indifferenziati da smaltire in discarica e conseguente salvaguardia dell’ambiente e del diritto alla salute pubblica, oltre alla potenziale diminuzione della tariffa Tari. Obiettivo della stessa ordinanza, altresì, è implementare i controlli da parte delle Autorità competenti, sia d’iniziativa che su segnalazioni provenienti dal Gestore del Servizio e/o dagli utenti, per far rispettare le norme sul divieto di abbandono, del deposito incontrollato dei rifiuti in aree pubbliche e private, al fine di  facilitare l’azione dell’Amministrazione Comunale tesa all’ottimizzazione del servizio di gestione rifiuti in termini di efficienza, efficacia ed economicità. A questo proposito l’ordinanza inserisce nell’area del porta a porta le zone del villaggio Dusmet, anche via Callipari e viale Lainò n. 3, 5 e 6. Nello stesso documento si annuncia che il sistema di raccolta dei rifiuti "porta a porta" verrà esteso progressivamente a molte altre aree della città, azione di ampliamento di cui sarà data tempestiva comunicazione pubblica alla cittadinanza. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 feb 2019

Rifiuti, ordinanza del sindaco per regolamentare orari e modalità

di Mobilita Catania

Il sindaco Salvo Pogliese ha emanato un’ordinanza per avviare un giro di vite sulle modalità di conferimento dei rifiuti, sia nella zona della città in cui viene effettuata la raccolta differenziata porta a porta e sia in quella dove invece ancora avviene con il sistema dei cassonetti di prossimità. Il presupposto del provvedimento del primo cittadino è quello di promuovere ogni iniziativa volta ad incrementare il recupero dei materiali riciclabili, attraverso l’innalzamento del livello della raccolta differenziata, al fine di raggiungere gli obiettivi e le percentuali di raccolta fissati dalla legge, che permetterebbe una riduzione della quantità dei rifiuti indifferenziati da smaltire in discarica e conseguente salvaguardia dell’ambiente e del diritto alla salute pubblica, oltre alla potenziale diminuzione della tariffa Tari. Obiettivo della stessa ordinanza, altresì, è implementare i controlli da parte delle Autorità competenti, sia d’iniziativa che su segnalazioni provenienti dal Gestore del Servizio e/o dagli utenti, per far rispettare le norme sul divieto di abbandono, del deposito incontrollato dei rifiuti in aree pubbliche e private, per poter facilitare l’azione dell’Amministrazione Comunale tesa all’ottimizzazione del servizio di gestione rifiuti in termini di efficienza, efficacia ed economicità. A questo proposito l’ordinanza del sindaco Pogliese, redatta sulla scorta di un’analisi dei tecnici dell’assessorato all’ecologia retto da Fabio Cantarella, inserisce nell’area del porta a porta le zone del villaggio Dusmet, anche via Callipari e viale Lainò n. 3, 5 e 6. Nello stesso documento si annuncia che il sistema di raccolta dei rifiuti "porta a porta" verrà esteso progressivamente a molte altre aree della città, azione di ampliamento di cui sarà data tempestiva comunicazione pubblica alla cittadinanza. Nella zona del porta a porta il conferimento dei rifiuti secondo le modalità stabilite nell'ordinanza può avvenire dalle ore 20,00 alle 22,30. Nel resto della città dove vige ancora il sistema della differenziata di prossimità si può conferire nei cassonetti di diverso colore secondo la tipologia del rifiuto, tutti i giorni ad esclusione delle domeniche e dei giorni festivi, invece, solamente dalle ore 18,00 alle 23,00. Nell'area della Zona Industriale dove vige un sistema di raccolta dei RSU misto, parte con raccolta di prossimità tramite postazioni di cassonetti stradali, parte tramite sistema di raccolta "Porta a Porta" dedicato alle realtà industriali, artigianali, commerciali, aventi sede in tale zona, nell’ordinanza vengono regolamentate particolari modalità attuative. Specifiche norme nell'ordinanza sono inoltre riservate alle grandi utenze delle imprese industriali e commerciali, ai grandi condomini e alle aree mercatali fisse o settimanali e per gli stabilimenti balneari di viale Kennedy. Ogni violazione delle disposizioni dell’ordinanza commessa da residenti nel comune di Catania comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da € 50,00 a € 500,00, salvo diversa sanzione prevista da specifiche disposizioni legislative regolanti la materia. Il conferimento di rifiuti da parte di soggetti non residenti nel Comune di Catania, salvo che il fatto non costituisca reato, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da €100,00 a € 500,00. Salva e impregiudicata l’applicazione di sanzioni penali, le violazioni che integrino le condotte di abbandono e deposito incontrollato di rifiuti sul suolo e nel sottosuolo, saranno punite, con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 300,00 a € 3.000,00, tenuto conto della gravità della violazione. Se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi, la sanzione amministrativa è aumentata fino al doppio. Sarà obbligo ulteriore procedere alla rimozione, all’avvio al recupero o allo smaltimento dei rifiuti ed al ripristino dello stato dei luoghi; in caso di inottemperanza si procederà all’esecuzione dell’intervento in danno dei soggetti obbligati e al recupero delle somme anticipate.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 gen 2019

Isole ecologiche mobili a Librino e al centro storico di Catania

di Mobilita Catania

Isole ecologiche mobili a Catania per implementare il servizio della raccolta differenziata. È questa l’iniziativa messa in campo da Dusty e condivisa con l’Amministrazione Comunale, in fase di sperimentazione, mai avviata in precedenza a Catania. Nel mese di gennaio sarà operativa nel quartiere di Librino, il più vasto e popolato della città, e successivamente sarà estesa anche a parte del centro storico.   Una soluzione pensata da Dusty, che sarà da stimolo per gli utenti e che contribuirà a far aumentare la percentuale della differenziata: un progetto “pilota” avviato, appunto, col duplice scopo di sensibilizzare e informare ulteriormente i catanesi sulla corretta differenziata e, al contempo, venire incontro alle difficoltà degli utenti che si trovano logisticamente lontano dai due Centri di Raccolta Comunali (CCR), siti nei quartieri di Picanello e di San Giovanni Galermo. L’isola ecologica mobile seguirà una specifica programmazione di postazione e orari, e seguendo il progetto di educazione ambientale avviato nei mesi scorsi da Dusty di concerto con l’assessorato comunale alla Pubblica Istruzione (“Dusty Educational”) che ha coinvolto molte scuole comunali e che si è concluso prima della pausa natalizia, gli “stazionamenti” saranno sempre in prossimità di alcuni plessi scolastici. Una scelta non casuale e volta, anzi, all’obiettivo di far capire alle nuove generazioni l’importanza della raccolta differenziata: come farla, le conseguenze ambientali, i costi affrontati dalla collettività. Potranno essere portati all’isola ecologica mobile carta e cartone, plastica, vetro e piccoli RAEE (ovvero i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) in queste modalità: Fino al 10/01/2019 dalle 7:30 alle 14:30 l’isola sarà collocata di fronte l’Istituto Comprensivo Statale “Vitaliano Brancati” (Viale Biagio Pecorino); dal 14/01/2019 al 16/01/2019 (stessi orari 7:30/14:30) di fronte l’Istituto Comprensivo Statale “Campanella Sturzo” (Viale Bummacaro). Il progetto, esteso anche ad altri quartieri di Catania, prevederà l’isola ecologica mobile in Piazza Dante, di fronte la Chiesa di San Nicolò l’Arena dal 21/01/2019 al 23/01/2019 (dalle 7:30 alle 14:30) e in Piazza Federico di Svevia antistante il Castello Ursino dal 28/01/2019 al 30/01/2019 (stesso orario delle precedenti postazioni dalle 7:30 alle 14:30). Un tipo di servizio finora mai avviato a Catania, che sottolinea l’impegno di Dusty e la volontà di riportare il decoro e la bellezza nella città dell’Elefante.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 set 2018

Rifiuti, da lunedì tolleranza zero per chi conferisce in modo scorretto

di Mobilita Catania

Importanti novità nell'area interessata al sistema di raccolta differenziata porta a porta, ora gestito dalla Dusty e non più dagli operatori comunali. Dalla prossima settimana, per la precisione da lunedì, dopo i primi giorni di prova e di “rodaggio” del nuovo servizio, gli operatori del gestore lasceranno sul posto i rifiuti che non sono stati correttamente conferiti: una maniera per evidenziare a chi ha sbagliato che può far meglio, esattamente come gli altri. Ricordiamo che i punti comunali di raccolta dei rifiuti, per chi vuole conferire direttamente presso le isole ecologiche e ottenere così sgravi sulle imposte, al momento sono solamente due: in viale Tirreno, zona San Giovanni Galermo, e in via Maria Gianni nel quartiere di Picanello. Questi gli orari di conferimento: dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 12.30 e dalle ore 14 alle 19, domenica dalle ore 9 alle 12.30. Per informazioni, segnalazioni, consigli, reclami e ritiri gratuiti di rifiuti ingombranti e di apparecchiature elettriche ed elettroniche, nonché suggerimenti sul servizio stesso, sono attivi due numeri verdi: 800 9131155, gratuito da rete fissa in Italia, e 095 6141491 per i cellulari o telefonate provenienti dall’estero. Potrà inoltre essere consultato il sito internet del gestore: www.catania.dusty.it o scaricare l’app Dusty nel proprio smartphone. È anche attivo per eventuali segnalazioni un numero WhatsApp: 3512152778. Si rammenta, inoltre, che il servizio di raccolta porta a porta sarà attivo per tutti e sette i giorni della settimana con il seguente calendario: lunedì indifferenziato, martedì organico, mercoledì carta, cartone e cartoncino, giovedì organico, venerdì plastica e metalli, sabato organico, domenica vetro. Pannolini e pannoloni devono essere esposti in sacchetti separati e posti accanto il rifiuto differenziato della giornata. Le ore di conferimento sono fissate dalle ore 20 alle 22.30 del giorno precedente a quello della raccolta.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 nov 2017

Risparmiare con i rifiuti: arriva il cassonetto intelligente nel comune etneo di Sant’Alfio

di Roberto Lentini

Il consumo mondiale di contenitori di bevande ogni anno si attesta intorno 1.800 miliardi: una enorme quantità di materiale da imballaggio che può essere raccolto e riutilizzato o riciclato. La corretta gestione degli imballaggi usati conserva risorse preziose come l'energia, l'acqua e il petrolio e riduce le emissioni di gas serra. Interessante diventa quindi l'iniziativa del comune di Sant'Alfio per la raccolta di bottiglie di plastica. Parte infatti da oggi il progetto Reverse Vending Machine, distributori automatici che funzionano in modo “invertito”: invece di espellere prodotti nuovi, raccolgono prodotti finiti e li riciclano automaticamente. In via Etna, davanti la Pinacoteca Comunale, è stato installato un Reverse Vending Machine in cui è possibile conferire bottiglie di plastica e lattine di alluminio. Al raggiungimento di 30 punti nell'arco di un mese, è possibile usufruire di uno sconto sugli acquisti presso i seguenti negozi convenzionati: La Romana" di Borzì Fabrizio, Via delle Scuole; AgriFerr" di Turrisi Maria, Via Etna; Macelleria Trovato", Via Vittorio Emanuele Non sembra molto come incentivo, ma pensate quanto si potrebbe risparmiare, dopo una festa, con tutte le bottiglie delle bevande da poter riciclare con grande beneficio per l'ambiente. L'utilizzo delle "Reverse Vending Machine" è un business in continua crescita e che sta ricevendo molte attenzioni e grandi sforzi di innovazione.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 lug 2017

Differenziata, parte a giorni il sistema di raccolta itinerante: le zone interessate

di Mobilita Catania

Differenziata, parte a giorni il sistema di raccolta itinerante. Le zone interessate saranno quelle dove non c'è la raccolta differenziata porta a porta: nelle aree di Monte Po, Trappeto, San Nullo, San Giovanni Galermo, Barriera, Canalicchio, Ognina, Picanello e Feudo Grande saranno attivati 15 "ecopunti mobili". Il sistema, che è stato ampiamente discusso in una seri di riunioni presenti lo stesso sindaco, l'assessore all'Ambiente Rosario D'Agata, il direttore della "Tutela Ambientale" Leonardo Musumeci, i tecnici comunali ed i rappresentanti della ditta appaltatrice, prevede l'impiego di veicoli a volumetria ed ingombri ridotti che consentiranno ai cittadini residenti nelle aree coinvolte di conferire ogni giorno della settimana tutte le frazioni di rifiuti in maniera differenziata. Gli ecopunti mobili opereranno seguendo un percorso predefinito all'interno di ciascuna area e stazionando in stalli appositamente delimitati per circa un'ora, in modo da consentire ai residenti il conferimento quotidiano in prossimità della propria abitazione. Saranno coinvolte le aree di Monte Po, Trappeto, San Nullo, San Giovanni Galermo, Barriera, Canalicchio, Ognina, Picanello e Feudo Grande. Proprio a partire da quest'ultima area il sistema verrà avviato entro la fine del mese di luglio. Prima dell'avvio del servizio l'Amministrazione provvederà comunque a fornire tutte le informazioni di dettaglio con l'indicazione dei punti di stazionamento dei veicoli e i relativi orari. Una volta avviato il sistema degli ecopunti mobili, nelle aree coinvolte verranno rimossi i cassonetti ora presenti. Tale azione consentirà, da una parte di aumentare le percentuali di raccolta differenziata, dall'altra di contrastare i conferimenti impropri provenienti dai territori comunali confinanti. Parallelamente, l'Amministrazione ha avviato interventi mirati su 15 aree circoscritte del territorio comunale, consistenti in operazioni scerbamento, sterramento, spazzamento e lavaggio degli stalli dei cassonetti. Tali interventi sono già stati eseguiti nei quartieri di Picanello e Feudo Grande e proseguiranno su tutto il territorio nell'arco di 60 giorni. Gli interventi sono eseguiti dall'operatore affidatario dei servizi di igiene urbana, con il supporto della Direzione Ecologia e della Polizia Municipale. Al fine di agevolare le operazioni di pulizia, in ciascuna area interessata dagli interventi verrà temporaneamente inibita la sosta per lati alterni, in modo da arrecare il minor disagio possibile alla circolazione e garantire comunque un adeguato numero di parcheggi. Infine, entro il mese di luglio, verranno potenziati i controlli nei confronti di coloro che non rispettano le regole (fuori orario, in giorni sbagliati, in luoghi non previsti, contenitore diverso da quello regolare) con il coinvolgimento di associazioni di volontariato, in supporto alla Polizia Municipale, che ricomprendano fra le proprie attività anche quelle di vigilanza ambientale. "La raccolta differenziata porta a porta rappresenta per i Catanesi un'autentica scommessa, che può essere vinta solo con il contributo di tutti". Lo dice il sindaco di Catania Enzo Bianco che, al fine di potenziare la raccolta differenziata nel territorio comunale, ha dato precise direttive affinché si attivi il sistema di raccolta itinerante tramite 15 “ecopunti mobili” che serviranno 9 aree della città. "L'Amministrazione comunale - ha continuato il sindaco Bianco - ha fatto la propria parte per consentire questa vera e propria svolta, un importante passo in avanti nella qualità della vita. Siamo partiti dal quartiere di Santa Maria Goretti e poi in altre zone della città in sei step progressivi. L'obiettivo da raggiungere è quello di diffondere in tutta la città il sistema della raccolta differenziata". "Per realizzare la differenziata in maniera adeguata - ha aggiunto l'assessore D'Agata - è fondamentale il rispetto assoluto delle indicazioni e delle modalità di conferimento. Ecco perché abbiamo avviato sempre maggiori controlli, e applicato sanzioni per gli errori di conferimento. Auspichiamo che la città collabori di più, alfine di salvaguardare l’ambiente in cui viviamo”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 mag 2017

La raccolta differenziata si estende a Giarre: le zone e le strade interessate

di Roberto Lentini

Dal 12 giugno 2017 partirà a Giarre la seconda fase della raccolta differenziata e riguarderà la zona ovest (tutta la zona arancione C, D,  E, O, N). Il primo step è partito il 3 maggio 2017 e ha interessato le frazioni di Macchia, San Giovanni Montebello e Sciara.  Con l’avvio del servizio sono stati ritirati tutti i cassonetti presenti sul territorio e la raccolta differenziata sarà effettuata con il metodo del porta a porta. In particolare le utenze che dovranno effettuare la raccolta differenziata riguarderanno le seguenti strade: Largo Cismon del Grappa, Piazza Verga, Piazza Immacolata, Via De Gasperi, Viale A. Moro, Via Vespucci, Via Vasta, Via Aquino, Via Toscanini, Via Consoli, Via Bizzarro, Via C. Alberto, Via C. Colombo, Via Fermi, Via Filo, Via Leopardi Via Serpotta, Via Garibaldi, Via Marconi, Via Oberdan, Via L. Da Vinci, Via Orlando, Via Pirandello, Via Minghetti, Via Olimpia Via Mascagni, Via Sant’Agostino, Via Cannizzaro Via Tripoli, Via Brancati, Viale Don Minzoni, Piazza Duomo, Via Macherione, Via De Gasperi, Via Amari, Via Barbagallo, Via Callipoli, Via Carlo Alberto, Via Cucinotta, Via dei Fiori, Viale delle Provincie, Via De Roberto, Via Gentile, Via Matteotti, Via Giammona, Via Madonna delle Grazie, Via Marino, Via Monrealese, Via Pittella, Via Jolanda, Via Privitera, Via Lisi, Via Sartori, Via Scandurra, Via Sipione, Via Spedalieri, Via Torrisi, Piazza Giovanni XXIII, via Cusmano, Via Barbagallo, Via Berlinguer, Via Giovanni da Verrazzano, Via Orlando, Via R. Pacis, Via Pertini, Via Pellico, Via Vittorini, Via Don L. Sturzo, Vico Costanzo, Strada 10, Strada 11, Strada 86 Codavolpe Sal Leonardello, Via Collodi, Via Longo, Viale della Gioventù, Via Madonna della Libertà, Via Mongibello, Via Pio XII, Via san Martino, Via Zummo, Strada 85 Trepunti Luminaria, Via Cattaneo, Via E. Grassi Barbagallo, Via Pascoli, Via Giusti, Via Mameli, Via Luminaria, Via San Matteo, Via Monti, Via Sturzo, Via Pino, Vico Tiglio Il calendario prevede le seguenti fasi: RITIRO  KIT SACCHETTI (per i cittadini residenti nelle vie sopra elencate) dal 5 giugno 2017, nelle zone di avvio della raccolta differenziata, eliminazione dei cassonetti dal 5 al 9 giugno i presso la sede giarrese della ditta Dusty in via Don L. Sturzo 244 (nei pressi del cimitero di Giarre) Sabato 10 e Domenica 11 Giugno: presso gli edifici scolastici corrispondenti alla propria sezione elettorale di appartenenza Lunedì 12 Giugno: Inizio (nelle zone sopra elencate) del servizio di raccolta differenziata con conferimento dei rifiuti secondo  le modalità prevista dall’apposita ordinanza sindacale n. 18 del 02/05/2017, depositandoli  davanti la propria abitazione fronte strada dalle ore 20.00 alle ore 05.00,  in osservanza del calendario di raccolta che sarà consegnato unitamente al kit sacchetti.. Si raccomanda di utilizzare esclusivamente i sacchetti forniti  in dotazione. Inoltre saranno collocati degli ecopunti per la raccolta differenziata presso il cimitero di Giarre e il Mercato ortofrutticolo; dei roll conteiner per supermercati e scuole; contenitori (da porre davanti gli specifici esercizi commerciali) per pile esauste e farmaci scaduti; cestini porta rifiuti e cestini per deiezione animali. Per un ottimale servizio rivolto ai condomini con oltre 8 abitazioni,  è stato anche previsto per Giovedì 1 Giugno 2017 una specifica riunione con gli Amministratori che consentirà di discutere e risolver eventuali problematiche inerenti un efficace avvio della raccolta differenziata. Un’attenzione particolare sarà dedicata al controllo del territorio per prevenire e sanzionare eventuali trasgressori delle regole di conferimento o conferimento abusivo. Infatti la ditta Dusty ha già consegnato  alcune telecamere, in via d’installazione su diversi punti della città, che consentiranno di poter immediatamente individuare eventuali trasgressori.

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti