Articolo
09 giu 2018

461 milioni di euro per la nuova rete fognaria di Catania

di Roberto Lentini

A breve partiranno, finalmente, i cantieri per la nuova rete fognaria integrale grazie al finanziamento ottenuto dall'amministrazione comunale di ben 461 milioni di euro. L'intervento doterà la città di Catania di un impianto di depurazione all'avanguardia per la produzione di acqua per l'agricoltura e l'industria per oltre due metri cubi al secondo. L'impianto fognario passerà dagli attuali 250 a ben 630 chilometri di rete e verrà realizzato senza interferenze con l'esterno visto che i lavori avverranno in galleria.  L'attuazione dell'importantissima opera è stata al centro di una delle ultime conferenze stampa dell'Amministrazione Comunale prima del termine dell'attuale mandato amministrativo. «Attualmente l'80% dei nostri scarichi di liquami viene riversato in mare. Con il completamento della grande opera - ha detto il sindaco Bianco - il nostro mare diventerà pulitissimo per i nostri bagnanti e per i tanti turisti che riusciremo ad attrarre, ancor più numerosi di adesso nonostante l'impennata di presenze di questi anni». Attilio Toscano, coordinatore regionale per conto del Commissario Rolle, ha ricordato la recente infrazione comunitaria conclusasi con una pesante sanzione per l'Italia. «In questo contesto - ha detto Toscano- Catania rappresenta un nodo fondamentale: Rolle qui sta dando il via a un intervento per oltre quattrocento milioni di euro. Ciò significa realizzare la rete fognaria su tutta la città di Catania e l'ampliamento e l'adeguamento alla normativa comunitaria dell'impianto di depurazione con una particolare attenzione al riutilizzo delle acque reflue per fini agricoli nella Piana di Catania». Il Commissario Enrico Rolle bandirà nelle prossime settimane la prima grossa gara di progettazione definitiva esecutiva e direzione lavori su sette Lotti dell'impianto fognario della città per un importo complessivo, solo per la progettazione, di 17 milioni di euro. Prima dell'estate si spera possa partire anche la gara per l'ampliamento del depuratore e, non appena saranno completate, si potrà uscire definitivamente all'infrazione comunitaria. Il presidente della Sidra Alessandro Corradi ha sottolineato come a vivere una fase di completamento e riqualificazione non sia soltanto la rete fognante e il sistema di depurazione ma anche la rete idrica. «Per quanto riguarda quest'ultima - ha detto Corradi- Catania ha ottenuto dei finanziamenti che le consentiranno di riqualificare integralmente tutto il sistema di adduzione. In particolare del maggiore canalone potabile della città che arriva fino alla Zona industriale». Il progetto prevede la realizzazione di un sistema alternativo al vecchio canale in muratura lungo tredici chilometri e in precario stato di conservazione. Il nuovo sistema, completando e riqualificando gli impianti, riduce considerevolmente il rischio di crisi idrica a Catania e nelle immediate vicinanze, un'area dove risiedono circa 360.000 abitanti, risolvendo le situazioni di emergenza attraverso la regolazione di portate e pressioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 apr 2018

I lavori per la realizzazione del collettore fognario si spostano al Lungomare Scardamiano

di Mobilita Catania

Continuano i lavori per la realizzazione del collettore fognario ad Aci Trezza, dove il cantiere in via Provinciale si è da poco concluso. In via Gibuti, invece, fino al 20 Aprile è istituito il divieto di transito per tutti i veicoli ad esclusione dei residenti che devono recarsi ai garage, ed il divieto di sosta con rimozione coatta per tutti i veicoli dalle 00.00 alle 24.00. Ad Aci Castello, infine, fino al 14 maggio in via Lungomare Scardamiano (nel tratto compreso tra il civico n° 41 a via Vadalà) e in via Lungomare Ciclopi (nel tratto compreso tra il civico n° 41 a via Vadalà) è istituito il divieto di transito ed il divieto di sosta dalle 00.00 alle 24.00 per tutti i veicoli. Per tale motivo in via Del porto, in via Lungomare Scardamiano (nel tratto attualmente a senso unico compreso tra il civico n° 41 e la via Del porto) ed in via Fornace, è istituito il divieto di sosta dalle 00.00 alle 24.00. Dal 16 Aprile al 16 Maggio 2018 in via Re Martino (nel tratto compreso tra via Del torrente e via XXI Aprile, bivio nord di Aci Castello), viene istituito il divieto di transito ed il divieto di sosta ambo i lati dalle 00.00 alle 24.00, per tutti i veicoli. Pertanto, per chi proviene da Acireale è possibile raggiungere il centro di Aci Castello da via IV Novembre. Al termine dei lavori, la cui durata prevista è di 27 mesi a partire dal mese di gennaio 2017, il collettore fognario collegherà la condotta di Capomulini, passando per Acitrezza e Acicastello, fino all’innesto con il vecchio allacciante di Catania situato a Picanello e convogliarlo al depuratore di Pantano d’Arci; costo preventivato di circa 21,7 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 gen 2018

Collettore fognario, procedono a buon ritmo i lavori: provvedimenti di viabilità

di Roberto Lentini

I lavori per la realizzazione del collettore fognario proseguono a buon ritmo nei tre cantieri di Aci Trezza, Aci Castello e Cannizzaro. In via Provinciale, infatti, l'intervento ha raggiunto il bivio nord del paese, mentre in via Fornace si sta risalendo verso via Re Martino, ed è stata vietata la circolazione veicolare. In tal modo in via Marconi è stato istituito il divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati ed il doppio senso di circolazione per i residenti (tratto da via Vittorio Veneto a via Fornace). Analogo provvedimento è stato attuato in via Vittorio Veneto (nel tratto da via Re Martino a via Marconi). Rimane garantita la viabilità su via Fornace con doppio senso di circolazione su una corsia nel tratto da via Del Porto a via Marconi, con funzionamento di un impianto semaforico mobile. E' istituito fino al 9 Febbraio, ultimati i lavori sopra descritti, in via Fornace (dall'angolo di via Marconi fino all'intersezione con via Re Martino) il divieto di sosta con rimozione coatta, mentre in via Marconi per i residenti sarà garantita la viabilità attraverso l'istituzione del divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati ed il doppio senso di circolazione (tratto da via Vittorio Veneto a via Fornace), così come sarà in via Vittorio Veneto (nel tratto da via Re Martino a via Marconi).  Infine in via Mollica continuano le operazioni di scavo, con interdizione della circolazione dall'intersezione con via Antonello Da Messina fino all'angolo con la via Sottotenente Ferlito. Al termine dei lavori, la cui durata prevista è di 27 mesi a partire dal mese di gennaio 2017, il collettore fognario collegherà la condotta di Capomulini, passando per Acitrezza e Acicastello, fino all’innesto con il vecchio allacciante di Catania situato a Picanello e convogliarlo al depuratore di Pantano d’Arci; costo preventivato di circa 21,7 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 dic 2017

Collettore fognario, fino a gennaio il cantiere si sposta ad Aci Trezza: le disposizioni del traffico

di Roberto Lentini

Continuano i lavori del collettore fognario. Da lunedì 4 Dicembre fino al 9 Gennaio il cantiere tornerà nuovamente ad Aci Trezza, nel tratto compreso tra l'incrocio con via Marina e il civico n° 189. In tal senso il transito veicolare verrà interrotto e sarà vietata la sosta: i veicoli provenienti da via Marina dovranno immettersi obbligatoriamente su via Provinciale in direzione "Casa cantoniera", dove sarà invece apposto il divieto di transito veicolare escluso residenti. Infine, i veicoli provenienti da via Spagnola, via Ferretti e via Ricca non potranno accedere su via Provinciale. Pertanto, a monte delle stesse vie verrà apposta un'apposita segnaletica. Intanto, proseguono gli interventi nella zona della Scogliera tra via Angelo Musco e via Antonello Da Messina dove è istituito il senso unico alternato. Al termine dei lavori, la cui durata prevista è di 27 mesi a partire dal mese di gennaio 2017, il collettore fognario collegherà la condotta di Capomulini, passando per Acitrezza e Acicastello, fino all’innesto con il vecchio allacciante di Catania situato a Picanello e convogliarlo al depuratore di Pantano d’Arci; costo preventivato di circa 21,7 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 set 2017

Collettore fognario, senso unico alternato in via Angelo Musco

di Mobilita Catania

Proseguono i lavori per la realizzazione del collettore fognario. Il cantiere si è infatti spostato in via Angelo Musco alla Scogliera, dove proseguirà in direzione Acireale. Così come già avvenuto per la prima parte di scavi, dunque, nella zona interessata sarà istituito il senso unico alternato tramite l'apposizione di impianti semaforici in corrispondenza del tratto di strada dove sarà effettuato l'intervento. Nel frattempo gli operai stanno continuando a lavorare in via Scalazza (prevista la posa del tubo fino a via Livorno), tra non molto, invece, riprenderanno i lavori in via Dietro Le Mura, nel tratto compreso tra via Re Martino e via Verona. In relazione a ciò sarà nuovamente chiuso l'ingresso di Aci Castello (lato Acireale), mentre sarà possibile entrare in paese da via IV Novembre e il percorso Amt verrà deviato su via XXI Aprile. Al termine dei lavori, la cui durata prevista è di 27 mesi a partire dal mese di gennaio, il collettore fognario collegherà la condotta di Capomulini, passando per Acitrezza e Acicastello, fino all’innesto con il vecchio allacciante di Catania situato a Picanello e convogliarlo al depuratore di Pantano d’Arci; costo preventivato di circa 21,7 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 set 2017

Collettore fognario, dopo l’estate si intensificano i lavori: ecco i cantieri attivi

di Roberto Lentini

Con la fine della stagione estiva si intensificano i lavori per la realizzazione del collettore fognario nel territorio di Aci Castello. Continua infatti il cantiere di via Scalazza, che adesso proseguirà per via Dusmet fino a raggiungere la via Livorno. Per tale motivo, la viabilità per raggiungere via Vampolieri ed il territorio di Aci Catena sarà garantita dal transito sulla stessa via Scalazza, mentre sarà comunque assicurato il passaggio per i residenti, così come non verrà precluso l'accesso al plesso dell'Istituto comprensivo "Roberto Rimini". Tra qualche giorno, invece, ripartiranno gli scavi anche in via Angelo Musco alla scogliera, dove il traffico sarà nuovamente regolato attraverso in senso unico alternato. "Come si può facilmente immaginare il lavoro da fare è ancora tanto e, per la tipologia di territorio in cui viviamo è sono l'autunno, l'inverno e la primavera i periodi più propizi per attivare i cantieri - afferma il sindaco Filippo Drago. Adesso, infatti, si dovrà correre per bruciare i tempi anche se qualche disagio sarà comunque inevitabile. Stringiamo i denti consapevoli che il sacrificio di oggi sarà il beneficio di domani." Al termine dei lavori, la cui durata prevista è di 27 mesi a partire dal mese di gennaio, il collettore fognario collegherà la condotta di Capomulini, passando per Acitrezza e Acicastello, fino all’innesto con il vecchio allacciante di Catania situato a Picanello e convogliarlo al depuratore di Pantano d’Arci; costo preventivato di circa 21,7 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 lug 2017

Condotta fognaria, chiude per un mese un tratto di via Acireale: piano di viabilità alternativa

di Mobilita Catania

Da lunedì 24, la via Acireale, nel tratto compreso tra via Policastro e l'incrocio con via Messina, sarà chiusa al transito sino al 31 agosto per l'esecuzione di interventi necessari alla realizzazione della condotta fognaria.  Da lunedì 24 luglio il tratto di via Acireale tra via Policastro e l'incrocio con via Messina sarà chiuso al transito veicolare eccetto che per i mezzi di soccorso, quelli degli addetti ai lavori e dei residenti. Il provvedimento, precisa la direzione Polizia municipale e Utu, è necessario per consentire i lavori di realizzazione della condotta fognaria per il convogliamento dei reflui provenienti dal Comune di Aci Castello al vecchio allacciante del Comune di Catania, con sbocco finale nel depuratore di Pantano D'Arci. Nel periodo degli interventi, che si protrarranno sino al 31 agosto,  è previsto un percorso alternativo su via Barraco, viale Alcide de Gasperi, via del Rotolo e via Messina. Quest'ultima sarà a doppio senso di circolazione veicolare da piazza Mancini Battaglia a via Barraco, con divieto di sosta e fermata ambo i lati: i lavori saranno indicati dalla segnaletica sul posto, pattuglie della Polizia municipale saranno presenti per fluidificare il traffico e alleviare i disagi alla viabilità.

Leggi tutto    Commenti 0