Articolo
23 ott 2017

AMT Catania, arrivano da Milano 15 bus di seconda mano

di Mobilita Catania

In arrivo 15 nuovi autobus di seconda mano provenienti dall’ATM di Milano: le prime 5 vetture saranno presto messe in strade, altre 10 in tempi brevi.  L'iniziativa adottata, discussa e concordata dal sindaco Bianco con il collega sindaco di Milano, Giuseppe Sala, consentirà nel brevissimo periodo, con costi tollerabili, di porre un primo rimedio alle carenze di mezzi rotabili verificatisi negli ultimi mesi. Gli autobus "milanesi" hanno un’età di circa 10 anni, dovrebbero mettere una pezza alla situazione dell'azienda di trasporto pubblico che conta su con un parco veicolare vetusto; dalle rimesse escono 80 mezzi al giorno con il risultato di linee cancellate e lunghe attese alle fermate. "E' un piccolo passo per rafforzare le linee - spiega Enzo Bianco - in attesa di completare l'acquisizione di decine di nuovi mezzi che sarà interamente finanziata grazie alle risorse del Pon Metro. Un grazie all'ex presidente Carlo Lungaro che si è adoperato per il raggiungimento di questi obiettivi". "L'obiettivo - dice il presidente Puccio La Rosa - è quello di permettere finalmente ad Amt di avere un parco macchine moderno e alla città di Catania, anche attraverso una rivisitazione delle linee ed un percorso di integrazione con la Metropolitana, di avere un trasporto pubblico efficiente ed efficace rispettoso dei moderni criteri di mobilità sostenibile". In attesa dei nuovi 42 autobus che dovrebbero arrivare nel 2018, grazie ai fondi PON Metro, POC, PO-FESR, Decreto “Delrio”, sarebbe auspicabile una rimodulazione profonda della rete, riducendo il numero di linee ed eliminando le sovrapposizioni tra i percorsi, alla luce dello sviluppo dell'asse costituito dalla metropolitana.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
02 set 2017

AMT Catania, in arrivo da Milano 15 bus di seconda mano

di Roberto Lentini

In arrivo 15 nuovi autobus di seconda mano provenienti dall'ATM di MIlano. Non si conosce per il momento il modello e cinque di questi dovrebbero arrivare già dalla prossima settimana mentre i rimanenti 10 autobus dovrebbero arrivare entro la fine di settembre. Gli autobus, che hanno un'età di circa 15 anni, dovrebbero mettere una pezza alla situazione distrastrosa dell'AMT che con un parco veicolare di circa 300 mezzi - (età media 14,5 anni - 1/3 della flotta età > 20 anni) riesce a far circolare circa 40 mezzi al giorno con il risultato di linee cancellate e lunghe attese alle fermate.  In attesa dei nuovi autobus che dovrebbero arrivare nel 2018, grazie ai fondi PON Metro, POC, PO-FESR, Decreto “Delrio”, occorre semplificare la rete, creare una intermodalità con la linea della metropolitana e del passante ferroviario, ridurre il numero di linee (da 50 a 35), eliminare le sovrapposizioni tra i percorsi e distanziare maggiormente le fermate (aumento della velocità commerciale). Le linee sono infatti troppe e tortuose, le frequenze, di conseguenza, scadenti e i passeggeri pochi (circa 15 milioni/anno). Solo il 20% delle linee sono competitive in termini di bilancio costi/ricavi (> 35%). Inoltre i ricavi da titoli di viaggio sono troppo bassi rispetto ai costi (circa il 20%), con un danno stimato di circa 4,8 milioni di Euro.

Leggi tutto    Commenti 1

Ultimi commenti