Articolo
13 lug 2017

easyJet un partner sempre più attivo per Catania: più connettività e turismo a sostegno del territorio

di Mobilita Catania

A seguito di un anno record a Catania easyJet consolida l’investimento con una crescita del 18% nel 2017 a supporto della connettività con Italia ed Europa. EasyJet, compagnia aerea leader in Europa, continua a investire sul territorio siciliano, annunciando oggi un piano di investimenti sui collegamenti da e per Catania. EasyJet è la compagnia che investe maggiormente su Catania in termini di connettività con l’Europa e conferma per il 2017 un incremento dell’investimento del 18% rispetto al 2016. La compagnia è operativa con 13 collegamenti tra nazionali e internazionali e collega Catania a 5 Paesi europei (Germania, Francia, Regno Unito, Svizzera, Olanda), oltre all’Italia. easyJet, presente all’aeroporto Fontanarossa dal 2007, ha trasportato ad oggi oltre 5,5 milioni di passeggeri, attraverso una crescita media annua dell’investimento pari al 20% dal 2010, che ha portato al traguardo record di un milione di passeggeri trasportati da e per l’aeroporto di Fontanarossa nel 2016. Indicatori numerici che denotano l’impegno di easyJet verso il territorio, a supporto del turismo, dell’economia locale e della connettività verso l’Europa. Consolidata la posizione di primo operatore per investimenti verso i collegamenti internazionali, il piano di prevede una crescita di 28 voli settimanali sui collegamenti domestici ed internazionali. In particolare per volare tra Catania e Milano Malpensa ci sono 14 voli settimanali in più e 6 voli settimanali in più tra Catania e Napoli Capodichino.  Più opportunità anche per chi vuole raggiungere le principali destinazioni del Regno Unito (Manchester, Londra Luton, Londra Gatwick, Bristol), dell’Olanda (Amsterdam) e della Svizzera (Ginevra). Nella stagione estiva, con particolare attenzione ai periodi di grande concentrazione turistica sull’isola, la compagnia mette a disposizione fino a 174 voli a settimana, rendendo così l’area di Catania sempre più connessa con l’Italia e l’Europa. Non solo turismo, ma anche viaggi d’affari: easyJet risponde alle esigenze del segmento business ampliando le opportunità di mobilità di coloro che viaggiano per lavoro, potenziando i collegamenti tra gli aeroporti di Catania Fontanarossa e di Milano Malpensa. In particolare, a partire dal 30 ottobre - con 5 frequenze giornaliere - gli orari sono costruiti in modo tale da offrire la possibilità di viaggiare in giornata: due voli la mattina – di cui uno alle ore 7:00 - due alla sera e un volo a metà giornata. “Dopo aver annunciato un anno record a Fontanarossa che segue un trend positivo di crescita dei passeggeri pari al 20%, sono felice di poter annunciare una significativa intensificazione dei collegamenti dall’aeroporto di Catania, per offrire un nuovo impulso alla crescita e alla promozione del territorio, che sempre più suscita l’interesse e la curiosità di turisti italiani e stranieri”, ha commentato Frances Ouseley, Direttore di easyJet per l’Italia. “In sinergia con gli obiettivi delle istituzioni e degli operatori privati del territorio, i nostri investimenti hanno sempre sostenuto concretamente un modello di sviluppo che pone al centro la destagionalizzazione dei flussi turistici per dare più stabilità a tutto il sistema turistico regionale, che rappresenta un comparto cardine e trainante dell’economia dell’Isola”. “Più frequenze, più servizi ai passeggeri e quindi anche più coincidenze con voli internazionali per gli utenti easyJet in partenza da Catania Fontanarossa e diretti a Milano Malpensa. Accogliamo con favore la scelta di aumentare gli investimenti sull'Aeroporto di Catania dove, con oltre 1 milione di passeggeri l’anno, easyJet rappresenta il terzo vettore per flussi in arrivo e in partenza e un partner di prestigio non solo per la mobilità sud-nord in Italia, ma anche per lo sviluppo turistico del territorio grazie ai collegamenti con Regno Unito, Germania, Francia, Olanda e Svizzera” – ha aggiunto Nico Torrisi, Amministratore Delegato SAC. Ti potrebbero interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa: storia e scenari futuri Aeroporto di Catania, 95 milioni di investimenti per il più grande scalo del Sud Aeroporto di Catania, verso i 9 milioni di passeggeri nel 2017: arriva il carsharing Enjoy

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 lug 2017

Aeroporto di Catania, verso i 9 milioni di passeggeri nel 2017: arriva il carsharing Enjoy

di Mobilita Catania

"Con il dato record di 902.171 passeggeri in transito nel mese di giugno appena concluso, l'Aeroporto di Catania sigla il primo semestre del 2017 con una percentuale di crescita del + 17,23%, rispetto al periodo analogo del 2016. Un record sia per il mese in questione che in termini assoluti: solo in agosto, in passato, si era giunti a sfiorare questa cifra". Nico Torrisi, Amministratore Delegato di SAC (Società Aeroporto Catania), traccia un bilancio dell'attività complessiva dell'Aeroporto di Catania nel primo semestre 2017 e ringrazia "la Presidente, Daniela Baglieri, e il cda SAC per il sostegno e la piena collaborazione di questi mesi, e i soci SAC per la fiducia che rende possibile l'amministrazione di un'azienda complessa e quanto mai strategica, come SAC, per lo sviluppo socie-economico della Sicilia, per la mobilità dei siciliani e dei turisti, presenti in numero sempre maggiore". Il periodo preso in esame da Torrisi, ovvero il primo semestre 2017, si è appena concluso con 4.090.965 di passeggeri transitati nello scalo (+17,40% rispetto al 2016). Come confermano poi i dati di Assaeroporti (in linea con quelli Enac dei primo trimestre 2017), nei primi cinque mesi del 2017, l'Aeroporto di Catania ha registrato la più alta percentuale di crescita rispetto a tutti gli altri scali italiani: +17,5%. Torrisi ha anticipato le previsioni del flussi dei passeggeri nei mesi estivi elaborate dall'Ufficio Dati Traffico di SAC, secondo cui avremo: luglio con 995.000 transiti (+13.67%); agosto con 1.000.000 di transiti (+13,68%) e settembre con 940.000 (+15.74). "Con questi ritmi di crescita – prosegue Torrisi - si stima che a dicembre 2017, l'Aeroporto di Catania segnerà un doppio record chiudendo l'anno con oltre  9 milioni di passeggeri, ovvero superando di gran lunga il tetto non ancora raggiunto – e sfiorato nel 2016 - degli 8 milioni di utenti".  Cresce il mercato estero         L'analisi del mercato aviation, consegna poi un ulteriore dato positivo, la crescita del segmento estero che nel mese di giugno 2017 si attesta a +34% rispetto al 2016. "Dei  900.000 passeggeri di giugno – spiega Torrisi - ben 576.000 hanno volato su tratte nazionali (il 64% sul totale dei 900.000 pax, + 13,19%). Cresce del 34%, invece, la quota di volato internazionale. Sono stati infatti circa 324.000 i pax in volo su rotte internazionali (l'anno scorso furono 261.385). Ad accrescere l'appeal di Fontanarossa, giovano certo le strategie commerciali di SAC con destinazioni, nuove e/o stagionali, servite complessivamente da 70 compagnie su 80 le rotte (Italia, Europa, nord Africa e Asia). Fra le compagnie che hanno "debuttato" a Catania nella primavera 2017 figurano Air Arabia (Casablanca), S7 (Mosca, mentre Alitalia ha inserito San Pietroburgo) e Air Baltic (Riga). Grande opportunità per i transiti internazionali – e dunque per calamitare in Sicilia nuove quote di turisti provenienti dagli altri continenti – quella offerta da KLM, altra "new entry" della primavera 2017 che sull'hub di Amsterdam Schipol, con transiti inferiori alle due ore, collega a New York, Shangai o Città del Capo. Un hub che si aggiunge a quelli di Istanbul (Turkish Airlines) e a quelli tradizionalmente europei di Londra e Francoforte.  I nuovi servizi per i passeggeri nell'Aeroporto di Catania VARCHI SICUREZZA. Introdotte 3 nuove linee di controllo e la figura degli agevolatori "Da fine giugno – prosegue Torrisi – SAC ha potenziato e riqualificato la logistica dell'area security, aumentando da 10 a 13 le linee di controllo e rendendo così più fluida la fase delle procedure di sicurezza. Introdotta la figura degli agevolatori, operatori di un istituto di vigilanza esterno che aiutano i passeggeri in coda a predisporsi per tempo ai successivi controlli informandoli sulle procedure: togliere giacca, cinture, oggetti metallici e strumenti informatici da riporre nelle vaschette, etc." CAR SHARING. Dalla prossima settimana Enjoy arriva nell'Aeroporto di Catania "Dalla prossima settimana – spiega - grazie ad un accordo fra SAC ed Eni Fuel Spa, all'interno del parcheggio P2 (a 20 mt dal terminal) saranno a disposizione 10 stalli per il servizio di car sharing con le auto Enjoy". PARCHEGGI SAC: aumentano i clienti, positivo l'esito della campagna promozionale Tariffe competitive rispetto ai privati, vicinanza al terminal e una comunicazione trasparente, chiara ed efficace. A quasi tre mesi dal varo del nuovo piano tariffario nei tre parcheggi (P1, P2 e P4), dentro l'Aeroporto di Catania, SAC fa un bilancio estremamente positivo di tutta l'operazione. "Nonostante infatti – spiega Torrisi - siano diminuiti gli stalli a disposizione ( in concessione ai Rent a Car, o bloccati dal cantiere della sopraelevazione del P4) questi primi tre mesi di modifica del piano tariffario registrano il gradimento dei visitatori e/o passeggeri. Solo nel mese di giugno si è avuta una crescita del +22% degli utenti. Si tratta prevalentemente di un'utenza locale, che si reca in aeroporto con i propri mezzi e che ha potuto constatare di persona come quella di SAC sia un'offerta più economica della concorrenza dei privati. Una gestione manageriale dei parcheggi in aeroporto che, oltre a ottimizzare l'offerta dei servizi, li ha resi più competitivi e ha fidelizzato gli utenti (particolarmente dagli passeggeri business o frequent flyer) che adesso sanno scegliere il P1 (per sosta breve e fino a 12 ore); il P2 (per la sosta breve e fino a 24 ore); e infine il P4 (per la sosta lunga superiore alle 48 ore). Nei primi due, P1 e P2, restano i primi 15 minuti gratuiti". VIABILITA': le novità in arrivo Nell'ambito della viabilità aeroportuale, all'interno del sedime stesso del terminal, sono state realizzate di recente importanti migliorie. "E' stato riasfaltato quasi tutto il manto stradale delle vie interne del sedime – continua l'AD di SAC - ripristinata la segnaletica orizzontale con particolare attenzione ai percorsi pedonali; costruiti ex novo o riammodernati i marciapiedi in particolare quelli di fronte al terminal Morandi (futuro Terminal B). In arrivo la segnaletica verticale e a seguire l'installazione – lungo tutto il sistema viario aeroportuale - di nr.10 totem illuminati con le indicazioni interne (parcheggi, rent a car) ed esterne (grandi vie di comunicazione). In programma la sostituzione dei passaggi pedonali rialzati, la riqualificazione dello spartitraffico prima della rampa partenze e la sostituzione di tutto il sistema di automazione dei parcheggi (sbarre d'ingresso, casse automatiche e display luminosi per la segnalazione dei posti a distanza): un processo di innovazione tecnologica che consentirà anche la prenotazione e l'acquisto online dei parcheggi". NON AVIATION: cresce il comparto food Tra le novità in arrivo per il settore non aviation, l'imminente riapertura al pubblico della terrazza interna, in area sterile, di recente assegnata a un ristoratore. La prossima ristrutturazione dell'ex padiglione Norma, che diventerà Terminal C (per voli Schengen), vedrà poi la realizzazione di due nuove aree food, prima e dopo i controlli, in linea con i migliori standard aeroportuali in Europa; e, dopo i controlli di sicurezza, di una nuova galleria commerciale (Duty Paid) con vendita di cosmetici, alcolici e specialità locali. Nel secondo semestre 2017 saranno installati i nuovi impianti pubblicitari della concessionaria vincitrice dell'appalto il cui progetto è stato di recente approvato dall'Enac. ATTIVITA' SUI SOCIAL ​Abbiamo dedicato molta attenzione anche alla cura dei canali social: Facebook, Twitter e Instagram. Oltre alla crescita numerica (Twitter +246% in sei mesi, da 741 follower a 2550, Facebook +287% in sei mesi, da 7789 a 30.100 Like, Instagram non era attivo ed è ora arrivato a 750 follower) siamo riusciti a costruire una vera e propria comunità: con rubriche fisse (#levostrefoto, #ivostrivideo, #vitainaeroporto, #FontanarossaVintage etc etc) e tante condivisioni giornaliere di articoli, grafiche, dati di traffico, foto e video realizzati anche grazie alla collaborazione degli addetti in pista, siamo tra i primi aeroporti italiani come engagement. Inoltre, diamo in tempo reale informazioni su tutto ciò che accade in aeroporto, soprattutto in caso di emergenze, come più volte successo con le chiusure dovute alle eruzioni dell'Etna, le manutenzioni radar, etc. ​"​

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 mag 2017

Nuovo parcheggio per auto e minibus presso l’aeroporto di Catania in corso di realizzazione

di Roberto Lentini

Sono già iniziati i lavori di realizzazione di un nuovo parcheggio auto e minibus localizzato nei pressi degli ex uffici Rent a Car che saranno oggetto di demolizione. Il nuovo parcheggio servirà a soddisfare la necessità di un’area dedicata ai minibus in transito all'interno del sedime aeroportuale per il carico e lo scarico dei passeggeri. L’area d’intervento ricade in zona Landside, a nord-est del sedime aeroportuale, tra gli attuali uffici amministrativi Sac Service, gli ex uffici Rent a Car e l’attuale parcheggio P1; quest’ultimo, al fine di consentire una funzionale viabilità al nuovo parcheggio, sarà soggetto a modifiche inerenti le piste di ingresso e di uscita. Allo stato, sull'area interessata dai lavori, oltre gli edifici da demolire, insiste uno spazio dedicato allo stazionamento di ciclomotori e porzioni di aree a verde. Il tutto, sarà modificato e reso uniforme con la sistemazione di nuovi marciapiedi (che garantiranno comunque i percorsi pedonali esistenti), la riqualificazione delle aiuole interessate ai lavori e la riqualificazione della pavimentazione flessibile circostante. Le nuove zone saranno delimitate con archetti parapedonali e relativa segnaletica sia verticale, sia orizzontale. Il nuovo parcheggio sarà controllato da un sistema di automazione con barriere meccaniche. Infine, inclusa nei lavori, è stata prevista la realizzazione di una nuova linea trasmissione dati. Tale linea, consentirà di allacciarsi direttamente ai sistemi informatici aeroportuali, consentendo di mettere in rete tutti i parcheggi ad oggi esistenti in aeroporto, permettendo di eliminare le attuali trasmissioni Wi-Fi. L’importo complessivo dei lavori ammonta a € 381.000,00 e sono stati aggiudicati alla ditta  “Pruiti Giuseppe Sebastiano” con sede in Contrada Dria  n. 38 - 98070 Castell’Umberto (ME). Il tempo utile per l’esecuzione dei lavori è stabilito in 90 giorni.   Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania, nuove tariffe per la sosta nei tre parcheggi dello scalo     

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 apr 2017

Catania e Mosca più vicine con un nuovo volo operato da Red Wings Airlines

di Roberto Lentini

Catania e Mosca ancora più vicine con un altro collegamento aereo. Infatti oltre ai voli operati da S7 dal 2 maggio e da Alitalia dal 6 maggio la Red Wings Airlines,  compagnia aerea russa, propone un nuovo volo diretto operativo dal 4 giugno al 1 ottobre con la sola frequenza domenicale.  Ecco l'operativo del volo: DME CTA   wz9253    02:55  7:15 - 7 - La Red Wings Airline, per la tratta in questione, utilizzerà un bigetto Tupolev Tu-204-100B e atterrerà all'aeroporto internazionale di Mosca-Domodedovo situato vicino a Mosca, in Russia europea. L’Aeroporto di Domodedovo è collegato con la capitale russa Mosca con una linea ferroviaria diretta. I treni regionali delle Ferrovie russe partono dall’aeroporto per le stazioni moscovite: Stazione di Mosca-Paveletskaja, Stazione di Mosca-Kurskaja, Stazione di Mosca-Belorusskaja. Il tempo di percorrenza dei treni è di 40 minuti e i treni “Aeroexpress” che collegano l’aeroporto con la città non effettuano fermate intermedie. L’aeroporto di Mosca-Domodedovo è inoltre collegato con la città di Mosca da taxi collettivi. Ci sono anche navette che permettono di raggiungere non solo il centro della città, ma anche l’Aeroporto di Mosca-Šeremet’evo e l’Aeroporto di Mosca-Vnukovo. Cosa vedere a Mosca Mosca è sede del Governo della Federazione russa, situato nel Cremlino di Mosca, una cittadella medievale fortificata, oggi sede del Presidente russo. Il Cremlino di Mosca e la Piazza Rossa sono uno dei tanti siti Patrimonio dell’umanità della città.La città è ben nota per la sua architettura unica che consiste in molti edifici storici tra cui la Cattedrale di San Basilio con le sue cupole colorate e i magazzini GUM. Mosca è considerata il centro della cultura russa, essendo stata casa di molti prestigiosi artisti, scienziati e sportivi russi nel corso della sua storia e perché è sede di molti musei, accademie, istituzioni politiche e teatri.       Ti potrebbero interessare: Nuovo volo Catania-Mosca operato da S7 Airlines Alitalia propone il volo diretto Catania-Mosca dal 6 maggio. Tutti i collegamenti potenziati nei prossimi mesi Aeroporto di Catania Fontanarossa | Scheda dell'opera

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 gen 2017

Aeroporto Fontanarossa: una scelta giusta la cessione del terreno in favore di SAC

di Roberto Lentini

Sabato scorso nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti, il sindaco Enzo Bianco e il presidente di Sac Daniela Baglieri, alla presenza dell'amministratore delegato Nico Torrisi, hanno firmato l'atto di ingresso del Comune di Catania nella Società di gestione dell'Aeroporto di Fontanarossa. L'ingresso del comune di Catania è avvenuto con  la cessione alla Società Aeroporto Catania spa di sei ettari di terreno di proprietà comunale in cambio del due per cento delle azioni della SPA. Sui terreni sorgerà un parcheggio multipiano di grande estensione che consentirà a Sac una rilevante crescita nelle entrate non derivanti dal traffico aereo. Con la cessione di questi terreni da parte dell'amministrazione comunale si avrà la concreta possibilità per risolvere l'annosa questione dei parcheggi che, nella proiezione di sviluppo dello scalo, supportata dai costanti trend di crescita, risulterebbero insufficienti rispetto alla domanda di servizi da parte degli utenti. Inoltre l'acquisizione dei terreni comunali  da parte di Sac si traduce in due obiettivi dal valore opposto ma complementare: da un lato l'aumento del capitale sociale di Sac, tecnicamente una immissione attraverso un'area strategica e che è in sostanza un autofinanziamento per la società, dall'altro consente il doveroso ingresso del Comune di Catania nella proprietà dell'Aeroporto Fontanarossa. Nel corso della conferenza stampa Bianco ha inoltre ricordato l'impegno profuso perché fosse finanziata dal Ministero delle Infrastrutture e con fondi nazionali, l'interramento della tratta ferroviaria Catania-Siracusa. "Ciò - ha detto - permetterà poi a Sac di realizzare la nuova pista consentendo l'atterraggio anche di grandi aerei a pieno carico che, come sappiamo, sono il futuro del trasporto aeroportuale, superando in prospettiva la quota di dieci o quindici milioni di passeggeri". Ti potrebbero interessare: Il 2017 dell’aeroporto di Catania: scenari e sviluppi Aeroporto di Catania | Storia e sviluppi futuri

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 gen 2017

Nuovo volo Catania-Francoforte operato da Condor a partire da 73 euro

di Roberto Lentini

Dal 1 luglio sarà attivo un nuovo volo operato da Condor Airlines da Catania a Francoforte sul Meno, una città extracircondariale della Germania sud-occidentale. Il prezzo del biglietto parte da 72,99 euro a tratta. La Condor Airlines  è una compagnia aerea tedesca con sede a Francoforte sul Meno in Assia. Condor gestisce servizi nel Mediterraneo, in Asia, in Africa, nel Nord America e nei Caraibi. La sua base principale è l'Aeroporto di Francoforte sul Meno, con base secondaria presso l'Aeroporto internazionale di Monaco di Baviera. Ecco gli operativi del volo: CTA FRA DE1807  08:05 10:45  -2-4-6- FRA CTA DE1806  04:45 07:15  -2-4-6- Atterra all'aeroporto di Francoforte sul Meno, il più grande della Germania situato in Assia, 12 km dal centro di Francoforte e anche molto vicino alle città di Darmstadt, Magonza, Offenbach e Wiesbaden. L'aeroporto dispone di due stazioni ferroviarie: una per il traffico regionale e una per i treni a lunga percorrenza (Stazione di Frankfurt am Main Flughafen Fernbahnhof). La stazione regionale è servita da due linee della rete ferroviaria suburbana, la S8 e la S9, che collegano l'aeroporto al centro di Francoforte e alle città di Wiesbaden, Magonza, Hanau, Russelsheim e altri centri minori. La stazione per i treni a lunga percorrenza invece è servita dai treni ad alta velocità ICE per le maggiori città tedesche. Per quanto riguarda il trasporto su gomma, l'aeroporto di Francoforte è raggiunto dai bus 58 e 61 del trasporto pubblico, nonché da vari bus regionali privati. Per il collegamento tra i due terminal, l'aeroporto ha anche una piccola linea ferroviaria leggera a guida automatica, chiamata SkyLine. Cosa vedere a Francoforte sul Meno Francoforte sul Meno (ironicamente chiamata "Bankfurt) è una metropoli della finanza europea, è sede della borsa più importante della Germania, della Banca Centrale Europee di molte aziende multinazionali. Ha il secondo aeroporto di Europa e una prestigiosa Università.Francoforte è, a prima vista, la città degli imponenti grattacieli dove vengono regolati i flussi del denaro europeo (è chiamata dai tedeschi ironicamente anche "Mainhattan" e "Bankfurt"). Questa metropoli cosmopolita (la città conta abitanti di 180 nazionalità diverse e gli stranieri residenti rappresentano il 25% della popolazione) conserva comunque delle tracce importanti del suo passato di città imperiale, come p.e. gli edifici accuratamente restaurati del Römerberg, nel centro. È una città affascinante e i forti contrasti tra vecchio e nuovo non stonano affatto, anzi, rendono questa città unica. Francoforte è anche la città natale del grande scrittore Johann Wolfgang Goethe (la sua casa natale è oggi un interessante museo) e il forte impegno culturale della città si manifesta nei numerosi musei che si affacciano sulle rive del Meno. Di sera, la zona di Sachsenhausen diventa un punto di incontro per i molti locali e ristoranti che si trovano nelle caratteristiche case di questo quartiere.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 ott 2016

Aegean Airlines: volo Catania-Atene confermato per l’estate 2017

di Roberto Lentini

Aegean Airlines, la più grande compagnia aerea greca, conferma il volo Catania-Atene anche per l'estate 2017. Il volo sarà operato da Olympic Air  con  aerei De Havilland DHC-8 400 Series e partirà dal 10 aprile 2017 con 2 frequenze settimanali programmate ogni lunedi e mercoledi con prezzi a partire da 75,35 euro a tratta. Ecco gli operativi del volo: CTA-ATH A3673 14:45 17:30 -1-3- ATH-CTA A3672 13:20 14:15  -1-3 Atterra all’aeroporto di Atene-Eleftherios Venizelos situato a circa 40 chilometri a est della capitale Atene, nel comune di Spata-Artemida, nella regione dell'Attica.  L'aeroporto è collegato con la citta di Atene tramite: La linea 3 della Metropolitana di Atene  Linea bus X95 Cosa vedere ad Atene Ci sono molte cose da vedere ad Atene tra cui la principale è sicuramente l’Acropoli. Oltre a questo importante sito archeologico che svetta sulla cima di una collina nel cuore della città vi consigliamo di visitare l’Agorà, il secondo sito per importanza della capitale Attica che si adagia ai piedi della roccia sacra. Da non perdere neanche Capo Sounion, un meraviglioso promontorio sormontato da un tempio particolarmente spettacolare al tramonto. Descrivere in poche righe quello che Atene può offrire al visitatore è impossibile: Atene è oramai una capitale moderna dove l’arte antica si mescola con le nuove architetture e le taverne greche tradizionali si affiancano ai nuovi locali alla moda, il tutto dominato dall’Acropoli, culla della civiltà occidentale. Plaka, Monastiraki e Thisio sono i quartieri di Atene più apprezzati dai turisti, mentre i giovani si ritrovano a Psiri e Gazi dove si concentra la vita notturna. Ti potrebbe interessare: Aeroporto di Catania Fontanarossa

Leggi tutto    Commenti 0

Ultimi commenti