24 gen 2019

Per la festa di Sant’Agata potenziati i collegamenti ferroviari da tutta la Sicilia


Oltre un milione di visitatori sono attesi a Catania, fra turisti, fedeli e curiosi, per la festa di Sant’Agata, la terza festa religiosa più seguita al mondo dopo la Settimana Santa di Siviglia e quella del Corpus Domini di Cusco in Perù.

Per l’importante occasione, Trenitalia ha incrementato le soluzioni per raggiungere Catania con i treni regionali potenziati per l’evento:

  • 20 treni da Messina (9 la domenica)
  • 10 treni da Siracusa (4 la domenica)
  • 6 treni da Palermo (3 la domenica)
  • 11 treni da Caltanissetta ed Enna (5 la domenica)

Per i clienti Trenitalia, sconti del 20% sui tour guidati a Catania, dal primo al 10 febbraio (maggiori informazioni su www.siciliaconvention.com o al numero 344 2249701).

Tutti i treni fermano alla stazione centrale e, scambiando con la metro alla stazione Giovanni XXIII, si può raggiungere comodamente il centro storico grazie alla stazione Stesicoro.

Attualmente il servizio metropolitano svolto da Trenitalia non prevede un biglietto integrato con la metropolitana e il costo è di 1,70 euro per la tratta urbana.

Ecco gli orari del servizio da Messina Centrale a Catania Centrale (e viceversa) che effettuano anche servizio metropolitano a Catania con fermate a Cannizzaro, Catania Ognina, Catania Picanello, Catania Europa e Catania Centrale.

Da Messina Cemtrale a Catania Centrale:

orario treni a

 

Da Catania Centrale a Messina Centrale:

orario treni b
Le stazioni di Ognina e Cannizzaro dispongono di un ampio parcheggio gratuito, in particolare il parcheggio di Ognina ha una capienza di 120 posti auto ed è accessibile dalla via Fiume.

Per gli orari delle altre destinazioni, si consiglia di consultare il sito di Trenitalia.

Ti potrebbero interessare:


cataniamobilita cataniatreni


Lascia un Commento

Ultimi commenti