23 mar 2017

Metropolitana: l’inaugurazione slitta al 30 marzo; apertura al pubblico confermata per il 31


La tratta Borgo-Nesima sarà inaugurata il 30 marzo, come confermato ufficialmente dalla Ferrovia Circumetnea: un lieve posticipo dell’inaugurazione, inizialmente programmata per martedì 28 marzo, che però non riguarderà l’utenza poiché è confermata la data di venerdì 31 marzo per la messa in esercizio e, quindi, l’apertura al pubblico.


L’inaugurazione avverrà alle ore 9.30 presso la stazione di Nesima: da lì partirà il treno per il viaggio inaugurale con a bordo il Ministro delle Infrastutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, il Sindaco di Catania, Enzo Bianco, e la dirigenza della Ferrovia Circumetnea; nella stessa giornata verrà inaugurato lo spazio urbano di piazza Papa Giovanni XXIII e gli accessi centrali all’omonima stazione.

Questo nuovo segmento di metropolitana, di oltre 3 km, unito alla già operativa tratta Borgo-Stesicoro, permetterà di raggiungere il cuore di Catania in pochi minuti, partendo dalla periferia; il nuovo tracciato comprende quattro nuove stazioni: Milo, Cibali, San Nullo e Nesima (a questo link l’esatta ubicazione). Non sono stati ancora diffusi i dettagli sul servizio: bisognerà attendere ancora qualche giorno se orari e frequenze subiranno variazioni.

Dal 31 marzo Catania avrà in funzione una linea metropolitana di 7 km con le seguenti stazioni:

  • Nesima
  • San Nullo
  • Cibali
  • Milo 
  • Borgo
  • Giuffrida
  • Italia
  • Galatea
  • Giovanni XXIII 
  • Stesicoro

Per quanto concerne la diramazione Galatea-Porto non si hanno ancora certezze sulla sua rimessa in esercizio: la stazione Porto, quindi, non sarà operativa contestualmente alla messa in esercizio dell’intera tratta Nesima-Stesicoro.


 

Ti potrebbero interessare:

 


apertura al pubblicoborgo - nesimacataniainaugurazionemetrometropolitanamobilita cataniatratta

Un commento per “Metropolitana: l’inaugurazione slitta al 30 marzo; apertura al pubblico confermata per il 31
  • val74 7
    26 mar 2017 alle 1:10

    Stazione San Nullo:, perché non si è prevista un entrata anche da via Merlino? ma si rendono conto che stanno creando delle stazioni fantasma? un disabile, un genitore con bambini e passeggino al seguito, un pedone qualsiasi come può percorrere la via Sebastiano Catania, una strada che è senza marciapiedi , con forte pendenza ed a rischio inondazioni in caso di piogge?
    Stesso discorso dicasi per la stazione Milo.


Lascia un Commento

Ultimi commenti