Articolo
05 giu 2018

Tirrenia raddoppia frequenza linea Napoli-Catania

di Mobilita Catania

A meno di un mese dal lancio del nuovo collegamento diretto tra i porti di Napoli e Catania, avvenuto lo scorso 7 maggio, Tirrenia annuncia il raddoppio della linea. Attualmente il servizio è operato con la nave Hartmut Puschmann (costruita nel 1993 in grado di trasportare 1.650 metri di carico lineare e fino a 100 passeggeri), con tre corse settimanali in entrambe le direzioni, ma la compagnia ha riscontrato un ottimo successo commerciale, "testimoniato da un fattore di riempimento medio delle navi superiore all'80 per cento, il che rappresenta un record per una linea al suo esordio".Per questa ragione, a sole 3 settimane dall'avvio del servizio, Tirrenia inserirà una seconda nave incrementando così la frequenza delle partenze che verranno garantite per 6 giorni alla settimana in entrambe le direzioni.Soddisfazione, per la società parte del Gruppo Onorato (che controlla anche Moby e Toremar), che si estende anche all'andamento della linea Genova-Livorno-Catania, su cui - spiega la compagnia - "anche solo limitandosi ai dati del mese di maggio, si registra una crescita del 113% rispetto all'anno precedente, cifra che raggiunge la percentuale record del 145% se si considera anche il prolungamento su Malta". "Lo sviluppo commerciale delle linee di Tirrenia e Moby sta favorendo a Catania un netto miglioramento degli standard di competitività e di occupazione delle aziende siciliane, che possono contare su collegamenti efficienti e su un'organizzazione portuale adeguata". Sia a Napoli che a Catania, Tirrenia gestisce direttamente le banchine, "garantendo quindi un servizio modellato sulle reali esigenze dei clienti, che possono contare su un'assistenza di alto livello in ogni fase della partenza, del viaggio e dello sbarco". Ti potrebbe interessare: Porto di Catania storia e sviluppi futuri

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 feb 2018

La nuova grande nave Tirrenia presentata al porto di Catania

di Mobilita Catania

Il Gruppo Onorato Armatori continua a investire sul settore merci, e potenzia il traffico sulla Sicilia con una grande novità. E’ stata presentata stamattina nel porto di Catania la nuova nave cargo Giuseppe Lucchesi, grazie alla quale Tirrenia potrà garantire ancora maggiore capacità di trasporto nelle linee del Sud Italia verso la Penisola. La nuova unità, lunga 193 metri e larga 26, con una capienza di oltre 3.600 metri lineari e 249 rimorchi, avrà una programmazione calibrata sulle esigenze degli autotrasportatori, che potranno usufruire in questo modo di un network di partenze ulteriormente potenziato, e un’offerta sempre più alta e variegata. Con una stazza lorda di quasi 30mila GT, la Giuseppe Lucchesi si presenta come l’ideale per soddisfare la crescente richiesta del mercato dei semirimorchi. Un investimento importante, dunque, che Onorato Armatori fa in Sicilia, regione sul cui sviluppo commerciale il Gruppo crede fortemente. E il nome che è stato dato alla nave non è certo casuale: Giuseppe Lucchesi, imprenditore nel settore dei trasporti, è da sempre in prima linea per lo sviluppo del commercio e del turismo in Sicilia, tanto da essere stato promotore dell’arrivo del Giro d’Italia a Messina e in provincia, essendo anche un grande appassionato di ciclismo. Una persona ben voluta soprattutto per la sua grande generosità, alla quale la famiglia Onorato vuole dare in questo modo il giusto riconoscimento. "La politica di investimento e di crescita del nostro Gruppo prosegue senza sosta, e la giornata di oggi con la presentazione di questa grande nave ne è un'ulteriore prova - afferma Alessandro Onorato, consigliere delegato al Commerciale di Onorato Armatori -. In Sicilia, Tirrenia ha registrato sul traffico merci una crescita importante già nell'anno appena trascorso, e sono convinto che proseguiremo in questa direzione anche nel 2018, grazie a un'alta qualità dell'offerta che assicuriamo sempre ai nostri clienti. E le novità non finiscono qua - conclude Onorato -. A breve ci saranno altre sorprese che, siamo certi, faranno ancora più felici gli autotrasportatori, con i quali manteniamo un dialogo costante". In Sicilia, Tirrenia ha registrato una crescita del 30% nel 2017 per quanto riguarda il traffico merci. Un dato che dimostra la bontà della scelta del Gruppo Onorato Armatori di investire su questa Isola, inserendo nuove navi più capienti rispetto al passato, e nuove rotte, come la Genova-Livorno-Catania-Malta, inaugurata poco più di un anno fa, particolarmente apprezzata da tutto il settore dell'autotrasporto. Tirrenia in Sicilia offre una grande varietà di collegamenti, sia con navi ro-pax, adatte quindi sia al trasporto passeggeri che a quello merci, sia con unità ro-ro, quindi solo per le merci. Di seguito tutti i collegamenti: Genova-Catania Livorno-Catania Catania-Malta Napoli-Palermo Ravenna-Catania Brindisi-Catania Livorno-Cagliari-Palermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 giu 2017

Il collegamento estivo Catania-Malta esordisce: INFO E PREZZI

di Roberto Lentini

Dal 20 giugno e fino al 17 settembre è attivo il nuovo collegamento Ro-Pax Catania-Malta. Il collegamento è effettuato con la nave Barbara Krahulik in grado di sostenere una velocità di punta di 17 nodi e di trasportare 95 passeggeri e 90 veicoli  con una lunghezza di 150metri  e larga 23 metri e 14.398 tonnellate di stazza. La partenza dal porto di Catania è prevista per le 20.30, mentre dal porto di Malta la partenza è prevista per le ore 9:00 e impiega circa otto ore per effettuare la tratta. Si effettua il martedi, mercoledi, venerdi e domenica con partenza da Catania e il lunedi, mercoledi, giovedi e sabato con partenza da Malta. Nel caso di traversata notturna la nave è dotata anche di cabine quaduple esterne con servizi interni e oblò. Per chi possiede un camper su questa tratta è disponibile il servizio "Camping on Board",  si  potrà usufruire del proprio camper o della roulotte per tutta la durata della traversata risparmiando il costo della cabina. Abbiamo provato a fare una simulazione dei costi che vi riportiamo qui sotto: L’obiettivo del Gruppo Onorato Armatori è quello di voler ulteriormente incrementare i traffici commerciali da e per l’Isola di Malta verso la Penisola ed il resto d’Europa e aprire al traffico passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 apr 2017

Quattro nuovi collegamenti tra Catania-Malta operati da Tirrenia: si parte il 18 aprile

di Roberto Lentini

Una nave ro-pax per dare il via alla linea merci e passeggeri Malta-Catania con una rete di collegamenti che consentirà agli autotrasportatori di poter usufruire di una vasta offerta, con navi e orari pensati per soddisfare le necessità di tutti i professionisti del settore. Il Gruppo Onorato Armatori con quest’ultima novità conferma la sua politica di investimenti e rafforzamento del network da e per la Sicilia, con operativi e unità capaci di trasportare qualsiasi tipologia di merci e veicoli con dimensioni eccezionali. La prima novità riguarda i collegamenti da Genova e Livorno per Catania e viceversa: dal 18 aprile Tirrenia garantirà tre partenze settimanali sia dal capoluogo ligure che da Livorno. Per queste tratte verranno impiegate due ro-ro di cui una da 178x26 metri, che può trasportare sino a 2.600 metri lineari, l’altra da 166x25 metri, anch’esso in grado di contenere fino a 2.500 metri lineari, entrambe con una velocità di servizio di 20 nodi. Queste due navi viaggeranno lungo il Mar Tirreno, in affiancamento al servizio già esistente sull'Adriatico, offriranno un network completo volto a soddisfare al meglio le necessità del mercato. A questo si aggiunge, a partire dal 18 aprile, un nuovo collegamento con nave dedicata sulla tratta Malta-Catania. L’obiettivo del Gruppo Onorato Armatori è quello di voler ulteriormente incrementare i traffici commerciali da e per l’Isola di Malta verso la Penisola ed il resto d’Europa e aprire al traffico passeggeri. Quattro collegamenti settimanali da Malta per Catania e viceversa. Con la nave ro-pax Barbara Krahulik, dunque, già dai prossimi giorni sarà attiva la nuova offerta del Gruppo leader nei trasporti del Mediterraneo. “Con questa nuova opportunità – dichiara il Vice presidente di Moby e consigliere delegato al commerciale di Moby e Tirrenia, Alessandro Onorato – Tirrenia consolida ulteriormente la sua presenza sul territorio nel quale crede fortemente e ha già prodotto risultati importanti. Crediamo che si possano sviluppare nuovi traffici tra i due Paesi grazie alla possibilità di poter usufruire di un servizio nuovo e conveniente in termini di prezzi e frequenza”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 mar 2017

Onorato Armatori annuncia un nuovo collegamento con il porto di Catania

di Mobilita Catania

Un nuovo collegamento merci con una nave dedicata sulla rotta Catania-Malta. Il Gruppo Onorato Armatori continua la sua operazione di consolidamento in Sicilia, con una grande novità che a partire da fine marzo darà agli autotrasportatori un ventaglio ancora più esteso di offerte delle rotte da e per la Sicilia. L’apertura di un collegamento (in aggiunta a quello settimanale già esistente), operato con una nave dedicata, sulla rotta Catania-Malta con quattro partenze settimanali da ciascun porto e con orari tarati specificamente sulle necessità del settore merci, in particolare per il settore alimentare. La nave, 1500 metri lineari, trasporterà sia trailer che veicoli guidati. Il nuovo operativo consentirà ai trasportatori un ulteriore miglioramento delle performance in termini di orari, sia di percorrenza che d’arrivo. E le novità non finiscono qua, perché Onorato Armatori prosegue nella politica di rafforzamento del suo network. In Sicilia è previsto il rafforzamento dell'offerta con l’inserimento di una ro-ro da 2600 mt (20 kts di velocità) sulla tratta Genova-Livorno-Catania che consentirà la programmazione di un operativo più efficiente in termini di resa dei mezzi e che soddisferà così ancora di più le esigenze del settore. In primavera il dipartimento merci si rafforzerà ulteriormente con l’inserimento di una ro-ro di 3500 mt (27 kts di velocità) che consentirà una maggiore efficienza sia sui tempi di percorrenza che sui tempi di consegna della merce. “Non possiamo che ringraziare tutti i nostri clienti che ci stanno sostenendo fortemente nel nostro importante piano di espansione – dice il Direttore commerciale merci di Tirrenia, Pierre Canu –, in particolare in Sicilia. Grazie al loro supporto siamo certi che nel breve periodo riusciremo a completare la nostra offerta per fornire loro il miglior servizio”. Una politica di investimenti, quella del Gruppo, che sta già dando ottimi frutti. Nel nuovo anno infatti continua a registrarsi una forte crescita sia per Moby che per Tirrenia. Anche a febbraio il trend si conferma positivo, con un incremento complessivo del traffico merci del Gruppo del 10%, il doppio rispetto al mese precedente. E solo in Sicilia, nei primi due mesi del 2017 è stato registrato un +24%. Ti potrebbe interessare: Porto di Catania | Storia e sviluppi futuri

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 nov 2016

Il porto di Catania nuovo hub del Mediterraneo: operativa la linea Genova-Livorno-Catania-Malta

di Mobilita Catania

Catania diventa il nuovo hub del Mediterraneo grazie all'intesa tra Tirrenia del gruppo Onorato e Grandi Navi Veloci del gruppo Msc per potenziare i trasporti via mare. È già operativa la linea Genova-Livorno-Catania-Malta, con l’obiettivo di rafforzare l'offerta verso e dalla Sicilia e Malta. Un servizio pensato con gli autotrasportatori e realizzato per gli stessi professionisti del settore, con una programmazione oraria pensata per rispondere alle esigenze delle aziende che, con l’incremento delle rotte, avranno la possibilità di ottimizzare le loro operazioni. L’obiettivo del Gruppo Onorato Armatori è offrire la possibilità anche alle imprese medio piccole di riiniziare a operare al massimo delle loro potenzialità, facendo sì che il mercato si evolva in piena autonomia. Nel dettaglio verranno garantite tre corse settimanali da Genova a Catania, tre da Livorno a Catania, e altrettante da Catania a Genova e da Catania a Livorno, che saranno effettuate in tempi commerciali ottimali. La tratta Catania-Malta-Catania, invece, avrà due partenze a settimana. Oggi è programmato il primo arrivo a Catania, mentre il battesimo a Malta si terrà sabato mattina. E questo non è che l’inizio, perché l’obiettivo è di intensificare la frequenza di queste linee già dai prossimi mesi. Per questa nuova tratta verranno utilizzate due ro-ro: l’Eliana Marino e il Via Adriatico, navi ad alta velocità ed elevata capacità di trasporto. In particolare l’Eliana Marino opererà il servizio su Malta. Il Via Adriatico si caratterizza per la capacità di ospitare sino a 75 autisti in 25 cabine triple, offrendo un’importante opportunità anche ai mezzi guidati. La Compagnia del Gruppo Onorato Armatori conferma così la propria volontà di servire al meglio il settore dell’autotrasporto siciliano, un mercato sempre più in crescita. Una presenza, quella di Tirrenia in Sicilia, datata ormai 80 anni con le storiche linee Ravenna-Catania (diventata poi Ravenna-Brindisi-Catania), Napoli-Palermo e Cagliari-Palermo, alle quali si aggiunge ora una nuova tratta che completa e arricchisce ulteriormente la grande offerta della Compagnia nel Mediterraneo. E con la prospettiva di ampliamento delle rispettive reti commerciali, il Gruppo Onorato Armatori punta a fornire in futuro un’offerta sempre più coordinata con il network già offerto da GNV sia sulla Sicilia orientale che su quella occidentale. «C’è sempre più Sicilia nelle rotte di Tirrenia che ha deciso di puntare fortemente sul suo nuovo hub di Catania – così dice Alessandro Onorato, consigliere delegato al commerciale del Gruppo Onorato Armatori –. Il nostro focus principale è quello di fornire un servizio di alto livello in termini di tempi di resa e cura dei mezzi. Vogliamo dare a tutti i trasportatori la possibilità di viaggiare sulle nostre navi e lavorare nel miglior modo possibile, insomma creare nuove opportunità per tutti, continuando ad investire sulla Sicilia». Massimo Mura, AD di Tirrenia, ha dichiarato: «Questo progetto si basa sullo sviluppo di due hub, quello di Livorno e quello di Catania, perché riteniamo importante sviluppare, consolidare e fare sistema con gli stakeholder locali, avendo comunque già tre linee storiche che servono l’isola. E poi c’è Genova che rappresenta un porto storico per il Gruppo Onorato, sia con Moby che con Tirrenia, servendo la Corsica e la Sardegna da molti anni, e ora con questa nuova rotta pure la Sicilia. Il nostro obiettivo è fornire una ulteriore opportunità ai clienti basandosi su queste prospettive offrendo un servizio ad altri due mercati, quello siciliano e quello maltese. Offriamo un servizio maggiormente dedicato ai ro-ro e ai rotabili, mettiamo a disposizione una gamma di servizi rivolta ad aree merceologiche di vario genere». Ti potrebbero interessare: La Moby inaugura la nuova rotta Catania-Malta operata da Tirrenia Porto di Catania

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 giu 2016

La Moby inaugura la nuova rotta Catania-Malta operata da Tirrenia

di Roberto Lentini

Nei giorni scorsi è partita dal porto di Catania la nave Moby Aki del gruppo Onorato Armatori per il viaggio di presentazione della tratta Catania-Malta e Catania-Livorno (vedi articolo Autostrade del mare: nuove rotte per Livorno e Malta dal porto di Catania) operata da Tirrenia con giornalisti e autorità locali al seguito. Tirrenia, come si ricorderà, è stata acquisita dalla Compagnia Italiana di Navigazione (CIN) a luglio 2012, dopo una lunghissima serie di tentativi da parte dello Stato di mettere a gara compagnia di bandiera e servizi, incluse le compagnie regionali. Oggi CIN è formata da Onorato Armatori  al 100% . Proprio in questo viaggio di presentazione la Onorato Armatori ha comunicato di aver stretto un’intesa con il gruppo Aponte (Grandi Navi Veloci, Snav, MSC) . Con la nuova acquisizione Tirrenia ha intrapreso una nuova filosofia dei traghetti. Non più solo trasporto di mezzi ma una vera e propria crociera tra eleganti salotti, cocktail a bordo piscina e concerti. Oltre agli investimenti su nuove rotte Tirrenia annuncia l'intenzione di alcuni investimenti all'interno del porto di Catania, in collaborazione con le autorità locali come la Capitaneria e l’Autorità portuale, per creare infrastrutture personalizzate e adatte alle proprie esigenze. Lo scopo è quello di creare a Catania un vero e proprio hub per i futuri collegamenti con il nord Africa e il bacino del Mediterraneo. Le nuove rotte  che verranno inaugurate a settembre  (Livorno-Catania e Catania-Malta) saranno ro-pax, destinate solo alle merci, ma si spera che in un futuro possano essere utilizzate pure per i passeggeri con macchina al seguito, vista la forte domanda. La compagnia impiegherà per le nuove tratte tre nuove navi che, a regime, daranno occupazione a circa 350 marittimi.     

Leggi tutto    Commenti 0